Visualizzazione di tutti i 2 risultati

Di ghiaccio e di sangue

Torna l’autore del bestseller Il cadavereIn cima alle classifiche in SveziaLe indagini dei medici legali Ulf Holtz e Pia LevinUn politico con una freccia conficcata in golaUna setta neonazistaQuali segreti nasconde il “Nido dell’Aquila”?In una gelida notte d’inverno, per le strade di Stjerneby, in Svezia, sfila un inquietante corteo: migliaia di fiaccole accendono il cielo grigio sopra la città e nel silenzio avanza un gruppo di neonazisti.Nascosto tra gli alberi, un uomo vestito di nero ne attende il passaggio. Gli estremisti si raccolgono sotto una grande svastica e il loro leader, Styrbjörn Midvinter, prende la parola. Un attimo dopo, però, nello sgomento generale, stramazza a terra, morto sul colpo. A indagare sul caso vengono chiamati gli esperti della Scientifica Ulf Holtz e Pia Levin. Dalle prime analisi emerge una realtà sconcertante: il politico ha una freccia conficcata in gola, scagliata probabilmente da una balestra. Ma chi può usare un’arma simile nel XXI secolo? Si è trattato di un omicidio politico o di un regolamento di conti all’interno del gruppo? Quali terribili segreti nasconde il “Nido dell’Aquila”, il ritrovo dei neonazisti dove il leader formava le sue reclute? Dopo il successo de Il cadavere, Varg Gyllander torna nel cuore nero della Svezia e lo fa in modo magistrale.Autore del bestseller Il cadavereIl maestro del thriller scandinavo«Di ghiaccio e di sangue non è solo accattivante, ma descrive in modo realistico le indagini forensi e tratteggia molto bene i personaggi.»Sydsvenskan«Varg Gyllander, ufficio stampa della polizia svedese e già cronista di nera, di sicuro conosce bene ciò di cui parla. Questo romanzo ha una trama ben sviluppata e dice molto della Svezia di oggi.»Dagens NyheterVarg GyllanderDopo un passato da ufficiale in Marina, oggi lavora come ufficio stampa della polizia svedese. Nel 2012, con Il cadavere, Newton Compton ha iniziato la pubblicazione della sua serie di thriller con protagonisti gli agenti della Scientifica Ulf Holtz e Pia Levin, di cui Di ghiaccio e di sangue è il secondo episodio.

Il cadavere

È l’alba di una giornata di primavera. La città di Stoccolma sta ancora dormendo, quando il corpo nudo e senza vita della giovane Jenny Svensson viene ritrovato in una fontana. Appena arriva sul luogo del delitto, l’agente della Scientifica Ulf Holtz pensa subito a un incidente, magari un gioco finito male. Ma poco tempo dopo viene scoperto anche il cadavere del writer Peter Konstantino, freddato in modo simile alla ragazza, e Ulf capisce allora di essere caduto nella rete di un ingegnoso serial killer. Lui e Pia Levin, la collega che lo affianca nelle indagini, brancolano nel buio: chi si nasconde davvero dietro quegli orrendi delitti? Chi ha ucciso i due ragazzi, e perché? C’è un legame tra le vittime? Una scia di violenza e crimini rischia di insanguinare le strade di Stoccolma… Grazie alla sua lunga esperienza sul campo come portavoce della polizia svedese, Varg Gyllander ci offre uno spaccato vivido e crudo dei metodi investigativi e dell’atmosfera che si respira sulla scena del crimine.