Visualizzazione di tutti i 5 risultati

L’uomo giusto

Dopo aver assistito alle atrocità della guerra in Serbia, un giornalista americano raggiunge Venezia per un periodo di riposo. Qui incontra Vanessa, anche lei americana, creatrice di oggetti in vetro, sposata a un uomo che non c’è mai e che tuttavia la tiene legata a sé. Tra i due è amore a prima vista e Vanessa riesce finalmente a convincere il marito a lasciarla libera. Ma il destino sarà inesorabile…
**

Ricordi d’amore

Marija è nata in America, ma decide di tornare in Russia, la terra dei suoi avi. È il 1909. Affascinante e irrequieta, incontra durante il viaggio Stepan, un giovane rivoluzionario… e nasce l’amore. Raggiunta San Pietroburgo, la donna viene ospitata da un lontano parente, il conte Ivan, che presto s’innamora di lei. Uomo di fascino e potere, Ivan fa breccia nel cuore della ragazza, che tuttavia non riesce a dimenticare Stepan…
**

Koko

Sono trascorsi ormai molti anni dalla fine della guerra in Vietnam quando quattro reduci appartenenti allo stesso plotone si ritrovano a Washington. Il motivo del loro incontro è legato proprio al passato che hanno in comune, improvvisamente rievocato da un agghiacciante fatto di cronaca. A Singapore si sta verificando un’efferata catena di inspiegabili delitti firmati da un misterioso killer che lascia su ogni vittima, orribilmente sfigurata, una carta da gioco sulla quale è scarabocchiato il nome Koko. Ed è questo particolare che convince i quattro amici di poter identificare l’assassino. Koko, infatti, richiama con chiarezza alle loro menti il volto di un ex commilitone, Tim Under-hill, rimasto in Oriente dopo la conclusione del conflitto e diventato scrittore. Decidono quindi di partire immediatamente per tornare laggiù e ritrovare quello che sembra essere soltanto un fantasma. Inizia così una tormentata avventura, che diventa ben presto un viaggio dalle tappe allucinanti, capace di illuminare le zone oscure della loro coscienza in cui si annida un tremendo episodio, la strage di un gruppo di bambini vietnamiti. Koko si trasforma perciò in qualcosa di più e di diverso da Underhill, diventa parte di loro, incarna atroci ricordi, traumi laceranti, ossessionanti sensi di colpa e desideri di espiazione.

Il potere di una donna

A quarant’anni, Stephanie può ritenersi abbastanza serena e appagata: nonostante sia rimasta vedova giovanissima, ha saputo allevare da sola i propri figli e anche costruire un impero economico. Ma un gesto folle commesso all’altro capo del mondo la getta in un abisso di dolore e di paura, minacciando i suoi affetti più cari e mettendo a dura prova il suo equilibrio di donna e madre.
**