Visualizzazione di tutti i 3 risultati

Il libraio di Parigi

Max, un anziano libraio di Parigi, viene rapito davanti agli occhi di Hugo Marston, capo della sicurezza presso l’ambasciata degli Stati Uniti. Eppure, nonostante la sua testimonianza, la polizia non sembra intenzionata ad aprire un’inchiesta, neanche quando, di lì a qualche giorno, nella Senna vengono ritrovati i cadaveri di altri due librai. Scavando nel passato di Max Koche, Hugo scopre dettagli inquietanti: perché mai la CIA possiede un dossier sul vecchio libraio? E perché il nome di Max viene accostato a quello di Serge e Beate Klarsfeld, i famigerati cacciatori di nazisti nella Francia del dopoguerra? La sua scomparsa è in qualche modo legata al suo passato, o c’entra uno di quei misteriosi libri antichi che si rifiutava di vendere nonostante le insistenze dei facoltosi bibliofili parigini? Servendosi del prezioso aiuto di Tom Green, un agente dei servizi segreti che conosce dai tempi dell’FBI, Marston cerca di mettere insieme i tasselli del puzzle e di collegare passato e presente, in un’indagine serrata e pericolosa, che lo porterà a scendere a patti con gli ambienti corrotti all’interno della polizia e delle istituzioni, e che finirà per coinvolgere le bande criminali in guerra per il controllo del traffico internazionale di droga.
**

Promessa di sangue

Hugo Marston, capo della sicurezza dell’ambasciata americana, è incaricato di proteggere Charles Lake, senatore in missione a Parigi per una delicata controversia tra Francia e Stati Uniti. I colloqui, tenuti in un castello di campagna, sembrano destinati a interrompersi quando qualcuno si introduce nella stanza di Lake per sottrargli importanti documenti. Hugo e il detective Raul Garcia indagano sul furto, ma ben presto i dossier rubati diventano l’ultimo dei loro problemi. Il rinvenimento di alcune impronte digitali, infatti, suggeriscono un inaspettato e preoccupante collegamento tra questo caso e una rapina-omicidio avvenuta nei pressi di Troyes. E a complicare ulteriormente le cose c’è anche la scomparsa di un antico forziere contenente una misteriosa lettera della fine del XVIII secolo firmata col sangue, una sorta di promessa che sembra tramandare un segreto, vecchio almeno duecento anni, ma ancora in grado di incidere sul presente… Nella terza indagine di Hugo Marston, un’appassionante caccia la colpevole tra presente e passato, un avvincente viaggio tra la Parigi dei giorni nostri e quella post-rivoluzione di fine XVIII secolo.

Il mistero della cripta sepolta

Parigi, cimitero del Père-Lachaise. Una coppia di turisti, tra cui il figlio di un senatore degli Stati Uniti, viene trovata morta davanti alla tomba di Jim Morrison. Le indagini sono affidate a Hugo Marston, capo della sicurezza dell’ambasciata americana. L’identità dell’altra vittima, una donna legata a un estremista islamico, indurrebbe a seguire la pista terroristica. Ma la notte successiva, nonostante la stretta sorveglianza, nello stesso cimitero vengono trafugati i resti di una celebre ex ballerina del Moulin Rouge. C’è un collegamento fra i due misfatti? Marston ne è convinto e si mette sulle tracce di quello che sembra un fantasma, un killer che agisce indisturbato protetto dall’oscurità e reso ancora più inquietante da una macabra ossessione. Poco tempo dopo, in un altro cimitero, saranno trafugate le ossa di un’altra nota ballerina. Sullo sfondo di una città fascinosa e inquietante inizia una spietata caccia all’uomo, che porterà Marston a rischiare la vita per scoprire i segreti terribili che si celano dietro questa oscura rete di delitti.

(source: Bol.com)