Visualizzazione del risultato

Quel che so di Vera Candida

Rose,Violette,Vera Candida: nonna, figlia e nipote. In un’America del Sud immaginaria si susseguono le storie di donne diversissime tra loro, il cui destino sembra però ripetersi attraverso le generazioni: partorire una femmina, da sole, non rivelare mai l’identità del padre, vivere contando sulle proprie forze. Vera Candida vuol cambiare strada: a quindici anni, incinta, scappa dall’isola di Vatapuna dove era stata allevata dalla nonna Rose per raggiungere Lahomeria, città sul continente in cui ricominciare libera dal passato e assicurare alla figlia Monica Rose una nuova vita, al riparo da uomini violenti, disonesti, profittatori. Una speranza turbata dall’arrivo di Itxaga, eroico giornalista che con devozione insegnerà a Vera Candida la fiducia, l’amore e la capacità di affrontare dolori sopiti che riaffiorano continuamente. Con il suo nuovo romanzo, Véronique Ovaldé dona ai lettori una storia di condanna e di riscatto, capace di parlare a ogni lettrice e a ogni lettore del senso profondo dell’essere donne, dell’essere amate.
**