Visualizzazione del risultato

Trattato di alchimia e fisiologia taoista

**Traduzione con introduzione e note di Catherine Despeux del testo *Wei sheng sheng li chue ming chih* (Spiegazioni chiare sulla fisiologia e l’igiene) del maestro taoista Chao Pi Ch’en, nato nel 1860; traduzione italiana di Sole Sandri; edizione italiana a cura di Gianfranco de Turris e Sebastiano Fusco**
Quest’opera è stata scritta da Chao Pi Ch’en all’inzio del Ventesimo secolo, in un momento in cui la Cina subiva al penetrazione degli occidentali e delle loro scienze. Come conseguenza di ciò, mentre alcuni studiosi si volsero alle scienze occidentali, altri, e tra questi l’Autore, tentarono una interpretazione della tradizione cinese alla luce della nuova scienza.
Nella presente opera, l’Autore spiega le tecniche della conservazione della vita, ovvero per il conseguimento dell’immortalità, secondo i principi iniziatici taoisti. Il testo descrive esercizi praticati da secoli nelle scuole di alchimia interiore, ed è arricchito da numerose illustrazioni originali. L’opera è suddivisa secondo le tre tappe dell’alchimia interiore, che vengono descritte dettagliatamente, nel linguaggio immaginoso e figurato della scuola iniziatica cinese. Il testo è semplice e divulgativo, ed espone in modo relativamente chiaro le tecniche psico-fisiologiche che sono alla base della via alchemica taoista.