Visualizzazione di tutti i 6 risultati

La lama infranta

Una principessa rapita e un uomo senza clan sono entrambi custodi di un terribile segreto… gli oscuri poteri di Maedun stanno preparando un nuovo assalto contro la scintillante Isola di Celi. Usando la magia “celae” da lui rubata, il mago Hakkar progetta di strappare il velo di magie che avvolge il regno insulare. Soltanto la Grande Spada può salvare l’isola, ma un giorno anch’essa viene infranta. Brynda, figlia di Keylan, deve insegnare alla sua Lama Runica a intonare un canto di morte altrimenti i Cavalieri Oscuri di Maedun reclameranno Celi come loro proprietà.
**

La spada in esilio

###
Persino nell’esilio delle isolate lande settentrionali dell’isola di Skerry, gli yrSkai osservavano la Festa di Imbolc che rappresentava la notte della rinascita. Nella Grande Sala del suo Palazzo, Athelin, principe di Skai in esilio, intratteneva il suo popolo. Un segnale impercettibile balenò nel salone, a uno ad uno gli uomini e le donne rimasero in silenzio. Un uomo si alzò in piedi. Era Mioragh, da poco fuggito da Skai, che cominciò a raccontare ciò che aveva visto e ciò che sarebbe successo.

Il re delle ombre

Il secondo romanzo della trilogia “Spada in Esilio” iniziata con “Il principe di Skai”. Da molti anni, i Cavalieri Scuri dominavano le terre dei Celae, eppure quella primavera portava in dono molto più che verdi gemme, agnelli belanti e freschi ruscelli. Ora c’era una nuova speranza. Quell’infaticabile tessitore che è il Destino stava intrecciando tre fili luminosi: una ragazza nata bheancoran, la cui spada delle Rune ha sete di giustizia; un giovane e vigoroso sovrano che ha in cuore un desiderio di vendetta e un Cavaliere Scuro rinnegato, toccato dalla magia tyadda, che ricorda un sogno da tempo dimenticato…

Il re d’occidente

Il girovago Kian il Rosso ha governato a lungo Skai come reggente ma adesso è giunto per lui il momento di farsi da parte. Nubi di guerra si stanno addensando all’orizzonte perché i maghi Maedun hanno conquistato il continente e i razziatori saesnesi stanno saccheggiando le isole. Kian però ha tre figli. Uno di essi è un principe che ha sangue skai nelle vene, uno è pervaso dal fuoco della magia dei Tyadda e il terzo è un sognatore che desidera unificare Celi contro i suoi nemici. Quale di essi erediterà la spada runica nota come Creatrice di Re? Quale avrà il potere di affrontare i Cavalieri Neri che diffondono l’oscurità come un manto che si estende su tutta la terra?

Il principe di Skai

Il più giovane e l’ultimo degli sfortunati signori di Skai, Gareth viene richiamato a casa da un esilio solitario e scopre che suo padre è scivolato nell’ombra della malattia. La cosa peggiore è però che adesso la conquista da parte dei Maedun della terra natale di Gareth è completa: le pietre erette sono silenziose, la loro ragnatela di magia è infranta, la Lama Runica chiamata Flagello è andata perduta per sempre per opera della stregoneria e i cavalieri scuri dominano sull’isola che un tempo era la dimora del popolo di Gareth. “Sei tu il Principe di Skai? ” chiese Davigan, fissando la mia figura lacera e bagnata. “No” risposi, riponendo la spada nel fodero. “Mio padre è ancora vivo, anche se a stento. L’incontro che avrebbe rimodellato il mio destino… nel bene o nel male… si era infine verificato sugli erti pendii della Portatrice di Nuvole, la montagna dei re, delle profezie e della morte”.