1–16 di 3892 risultati

Tarkin. Star Wars

È l’erede di una famiglia importante, un soldato ligio al dovere, un illustre legislatore, leale sostenitore della Repubblica e alleato fidato dell’Ordine dei Jedi. Addestrato poi dallo spietato Signore dei Sith che sarebbe diventato Imperatore, il governatore Wilhuff Tarkin ha scalato i ranghi dell’Impero, esercitando la sua autorità in modo spietato e inseguendo con zelo il suo destino di architetto del dominio assoluto. Governare con la paura della forza, più ancora che con la forza stessa, è stato il consiglio che Tarkin ha dato al suo Imperatore, e sotto la sua guida è stata ideata un’arma micidiale e senza precedenti che sta per diventare terrificante realtà: Tarkin infatti è convinto che, una volta completata la cosiddetta Morte Nera, le ultime sacche della ribellione potranno essere schiacciate con l’intimidazione e annientate. La prime minacce da affrontare, comunque, restano gli agguati delle forze della resistenza e una nuova cospirazione separatista – pericoli che l’Impero deve sventare con brutale rapidità. Per questo, l’Imperatore ha ancora bisogno dei suoi sostenitori più formidabili: Darth Vader, il misterioso e spietato Sith, e Tarkin, il geniale e gelido stratega in grado di spianare la strada per condurre l’Imperatore al trionfo, e i suoi nemici alla morte.

Star Wars Battlefront: Compagnia Twilight

La Guerra Civile Galattica infuria tra le stelle e nelle vaste distese dello spazio. Sui campi di battaglia dei pianeti dell’Orlo Intermedio, legioni di spietati assaltatori imperiali, decisi a schiacciare la resistenza ovunque si trovi, lottano brutalmente contro l’esercito dei combattenti per la libertà. Nelle strade e nei vicoli delle città in rovina, le forze dell’Alleanza Ribelle contrattaccano, spingendosi sempre più a fondo nel territorio dell’Impero e venendo a contatto con la cruda realtà della guerra.
A guidare questa carica – di uomini e donne, umani e non umani – c’è la sessantunesima fanteria mobile, meglio conosciuta come Compagnia Twilight. Duri e leali fra loro, i membri di questa squadra riescono sempre a sopravvivere quando gli altri falliscono, e il coraggio è la loro arma più potente ogni volta che la fortuna volge loro le spalle. Nonostante ciò, la Twilight è costretta a obbedire all’ordine dei Ribelli di ripiegare di fronte alla schiacciante superiorità numerica del nemico… finché un imprevedibile alleato non giunge a ribaltare la situazione, concedendo ai più temerari combattenti dell’Alleanza un’occasione d’oro per trasformare la ritirata in vittoria.
Da soli e in svantaggio numerico, ma più tenaci che mai, i soldati della Compagnia Twilight si preparano a compiere la loro impresa più audace: colpire il più improbabile dei bersagli, il cuore pulsante della macchina militare imperiale! **
### Sinossi
La Guerra Civile Galattica infuria tra le stelle e nelle vaste distese dello spazio. Sui campi di battaglia dei pianeti dell’Orlo Intermedio, legioni di spietati assaltatori imperiali, decisi a schiacciare la resistenza ovunque si trovi, lottano brutalmente contro l’esercito dei combattenti per la libertà. Nelle strade e nei vicoli delle città in rovina, le forze dell’Alleanza Ribelle contrattaccano, spingendosi sempre più a fondo nel territorio dell’Impero e venendo a contatto con la cruda realtà della guerra.
A guidare questa carica – di uomini e donne, umani e non umani – c’è la sessantunesima fanteria mobile, meglio conosciuta come Compagnia Twilight. Duri e leali fra loro, i membri di questa squadra riescono sempre a sopravvivere quando gli altri falliscono, e il coraggio è la loro arma più potente ogni volta che la fortuna volge loro le spalle. Nonostante ciò, la Twilight è costretta a obbedire all’ordine dei Ribelli di ripiegare di fronte alla schiacciante superiorità numerica del nemico… finché un imprevedibile alleato non giunge a ribaltare la situazione, concedendo ai più temerari combattenti dell’Alleanza un’occasione d’oro per trasformare la ritirata in vittoria.
Da soli e in svantaggio numerico, ma più tenaci che mai, i soldati della Compagnia Twilight si preparano a compiere la loro impresa più audace: colpire il più improbabile dei bersagli, il cuore pulsante della macchina militare imperiale!

Sotto Controllo

Il 1° dicembre 2012 Glenn Greenwald, giornalista americano in prima fila nella difesa delle libertà civili, riceve un’email da un certo “Cincinnatus” per un passaggio di informazioni riservate. Qualche mese più tardi quelle “informazioni” sconvolgeranno la politica mondiale, inonderanno telegiornali, quotidiani, siti internet, chiameranno in causa colossi come Google e Facebook, scuoteranno le relazioni tra gli Stati Uniti e i loro alleati: “Cincinnatus”, infatti, è Edward Snowden, il giovane informatico che ha lavorato per la CIA e la NSA, l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale, e ha deciso di rischiare la vita per rivelare il più gigantesco programma di sorveglianza di massa mai realizzato. In questo libro Greenwald racconta come in un thriller i primi contatti e l’incontro con Snowden; la serie di scoop con cui il “Guardian” ha pubblicato le carte della NSA; la fuga di Snowden a Mosca; i metodi usati dalla NSA per accedere a cellulari e computer in tutto il mondo; le spaventose implicazioni di quel “sistema finalizzato alla totale eliminazione della riservatezza telematica in tutto il pianeta”. Il più grande caso di spionaggio mondiale degli ultimi anni, una storia sconvolgente che riguarda la sicurezza di tutti noi.

Solo un ragionevole dubbio

Sara si sta godendo le meritate ferie, la sua carriera di maresciallo dei R.O.S. è a un punto di svolta. Venire inviata in Calabria nei panni di una “killer prezzolata” è l’ultima cosa che vuole. Ma ciò che dice il suo capo: “Abbiamo perso i contatti con Davide, un capitano del G.I.C.O. infiltrato” non le lascia scelta. Ma se questa le sembra una delle peggiori cose che possano accadere a un infiltrato, si dovrà ricredere. Davide non è ferito, non è scomparso, non è stato catturato, è in perfetta salute ed è anche molto affascinante, ma sembra perfettamente integrato nel clan mafioso dei Mori. Perché ha interrotto i contatti con la squadra?
Mano a mano che l’indagine di Sara procederà, Davide sembrerà sempre più coinvolto con Teresa Mori, la figlia del boss.
Teresa è vittima o carnefice? Davide è colpevole o innocente? Vittima di un raggiro o, peggio ancora, complice dei delinquenti?
Una lotta tra clan, un carico di droga, un carico di tritolo… tutto si intreccia. Sara e Davide si combatteranno fino alla fine, nemmeno la conclusione del caso li farà capitolare: il carattere impulsivo e orgoglioso di lui si scontrerà con quello pungente e malizioso di lei. Quando tutto sembrerà finito, quando il caso sarà chiuso, quando gli eventi sembreranno averli portati dritti al loro destino, un evento imprevedibile sconvolgerà tutto di nuovo. E saranno costretti a scendere a patti con i loro caratteri, i loro demoni, le loro forze e le loro fragilità.
“Lo ammirò muoversi con la grazia di una pantera, la sicurezza di un leone e la tenacia di una tigre.”
Per contattare l’autrice [email protected] **
### Sinossi
Sara si sta godendo le meritate ferie, la sua carriera di maresciallo dei R.O.S. è a un punto di svolta. Venire inviata in Calabria nei panni di una “killer prezzolata” è l’ultima cosa che vuole. Ma ciò che dice il suo capo: “Abbiamo perso i contatti con Davide, un capitano del G.I.C.O. infiltrato” non le lascia scelta. Ma se questa le sembra una delle peggiori cose che possano accadere a un infiltrato, si dovrà ricredere. Davide non è ferito, non è scomparso, non è stato catturato, è in perfetta salute ed è anche molto affascinante, ma sembra perfettamente integrato nel clan mafioso dei Mori. Perché ha interrotto i contatti con la squadra?
Mano a mano che l’indagine di Sara procederà, Davide sembrerà sempre più coinvolto con Teresa Mori, la figlia del boss.
Teresa è vittima o carnefice? Davide è colpevole o innocente? Vittima di un raggiro o, peggio ancora, complice dei delinquenti?
Una lotta tra clan, un carico di droga, un carico di tritolo… tutto si intreccia. Sara e Davide si combatteranno fino alla fine, nemmeno la conclusione del caso li farà capitolare: il carattere impulsivo e orgoglioso di lui si scontrerà con quello pungente e malizioso di lei. Quando tutto sembrerà finito, quando il caso sarà chiuso, quando gli eventi sembreranno averli portati dritti al loro destino, un evento imprevedibile sconvolgerà tutto di nuovo. E saranno costretti a scendere a patti con i loro caratteri, i loro demoni, le loro forze e le loro fragilità.
“Lo ammirò muoversi con la grazia di una pantera, la sicurezza di un leone e la tenacia di una tigre.”
Per contattare l’autrice [email protected]

Red

Il tenente James Shelley è al comando di una squadra militare ad alta tecnologia dislocata in un distretto rurale nel Sahel africano. La missione è una: combattere gli insorti. Tre gli obiettivi: primo, difendere i civili; secondo: uccidere il nemico; terzo, e più importante: rimanere vivi. Perché in una guerra di mercenari, costruita a tavolino dalla lobby delle armi, non esiste una causa per cui valga la pena morire. Costantemente connessi con la centrale operativa, Shelley e i suoi uomini non sanno di essere anche protagonisti di un reality show televisivo. Quando un improvviso attacco aereo quasi distrugge il loro avamposto, inizia a prendere forma una trama di sporchi traffici tra politici corrotti, terroristi nucleari e uomini d’affari. Per difendere se stesso e la squadra dagli intrighi del potere, Shelley non può fare ricorso solo alla tecnologia. Dovrà fidarsi del suo sesto senso, ovvero la voce che gli sussurra infallibilmente nella testa quando un pericolo si avvicina… **

Racconti dispersi (1899-1948)

Algernon Blackwood è stato un autore britannico vissuto a cavallo tra il diciannovesimo e ventesimo secolo. Come Conan Doyle. E, al pari di lui, anche se non al suo livello, è stato molto famoso. Qui viene ricordato per lo più per racconti come “Il Wendigo” e “I salici”, ma l’Italia, si sa, non brilla per dare un’ampia panoramica degli scrittori stranieri, specie se talentuosi. Qui riproduciamo, come per Lord Dunsany, tutto il materiale pubblicato nel nostro paese, con lo specifico intento di salvaguardare le opere che la malaccortezza editoriale ha disseminato in 4 o 5 decadi. Nel mondo di oggi è più facile affezionarsi ad autori che scrivono cicli incentrati su personaggi e ambientazioni specifiche, per gli scrittori “d’atmosfera” non c’è quasi più spazio. E, Blackwood, sopra ogni altra cosa, fu scrittore d’atmosfera… anche se, è pur vero, ha creato John Silence, il detective dell’occulto, a cui ha dedicato qualche racconto e romanzo breve, ma si tratta di una creazione sporadica. In lui, tranne rari casi, ha brillato la stella che conduceva il lettore verso una sensazione, un’impressione, spesso funesta, a volte meditabonda. I suoi racconti, come potrete constatare, sono spesso simili alla nebbia, rarefatti, sospesi tra la terra e il cielo, senza un canovaccio potente o una trama particolarmente densa di azione e suspence. Rimangono, semplicemente rimangono, come una melodia ascoltata per caso e distrattamente, ma che ci torna in mente a distanza di giorni, o mesi, senza pensarci volutamente. Allora, e solo in quel preciso momento, il lettore avrà la piena comprensione di Blackwood. Un autore autenticamente vittoriano, non solo per questioni cronologiche, ma non per questo sorpassato. I racconti di questa antologia trattano i più disparati argomenti: “I dannati” è un classico racconto di case infestate, “Rovine romane” l’incontro letale di una giovane con un satiro, si passa poi attraverso racconti di lupi mannari e sui misteri dell’antico Egitto con un interessante episodio di reincarnazione. Come si può notare i racconti descritti non occuperebbero grande spazio in una pagina se non fosse per il modo in cui Blackwood scrive, anzi, compone, le sue opere: uno stile asciutto, mai pomposo, con un taglio giornalistico (retaggio del periodo in cui lavorò per riviste e quotidiani), levigato come certi alberi vetusti a cui ha finito, da vecchio, ad assomigliare. Blackwood ci regala la meraviglia e il sospetto che la Natura non sia solo come ci appare, e l’uomo non può porsi sopra di essa senza essere, inevitabilmente, prima o poi, sbalzato al suolo. Algernon Blackwood ci regala, in ultima analisi, anche una certezza: che il talento di uno scrittore non è per forza nell’usare parole desuete o dimenticate, né adoperare triti stratagemmi in cui alla fine vincono i buoni sentimenti, né ugualmente ribaltare ogni gusto e concezione con la sola forza dell’ironia. Ci insegna una coraggiosa e sempre celata verità. L’uomo e la natura convivono, ma non sono amici, si sopportano. Fino ad un certo punto.

Macchine Intelligenti

Stiamo varcando una nuova frontiera nell’evoluzione dell’elaborazione dati, stiamo entrando nell’era dei sistemi cognitivi. La vittoria di Watson, il sistema di intelligenza artificiale sviluppato da IBM, al quiz televisivo Jeopardy! ha rivelato come ricercatori e ingegneri, in ogni parte del mondo, stiano spingendo i confini della scienza e della tecnologia fino a creare macchine che sentono, imparano, ragionano e interagiscono in modi inediti con le persone, dando loro suggerimenti e consigli. Con questo libro, Kelly e Hamm introducono all’affascinante mondo dei «sistemi cognitivi» anche i lettori non specialisti, aprendo una finestra sul futuro del computing. I sistemi cognitivi promettono di penetrare nella complessità e aiutare persone e organizzazioni a prendere decisioni migliori. Possono supportare i medici nella diagnosi e nella cura dei pazienti, aumentare le prospettive di analisi, prevedere i maggiori eventi meteorologici e contribuire a progettare città più intelligenti. Di questa tecnologia gli autori descrivono aspetti interni ed esterni, spiegandoci come ci aiuterà a capire e dominare i «big data», una delle più grandi sfide nell’elaborazione delle informazioni che imprese e governi dovranno affrontare nei prossimi decenni. Coinvolgente e appassionato, il libro ispirerà decisori pubblici, università e imprese tecnologiche di tutto il mondo a lavorare insieme per alimentare questa eccitante ondata di innovazione.

La Società Dei Devianti

Ho vissuto metà del mio tempo nei luoghi dove si deposita la follia più indesiderata e tutta la possibile devianza dalla norma. E ho visto, da questo luogo privilegiato, in che modo gli uomini si trasformano, sia i curanti che i devianti. Si chiude con queste crude storie che raccontano il mal di vivere della nostra epoca la trilogia della riluttanza iniziata con “La fabbrica della cura mentale” e proseguita con “Il manicomio chimico”. A partire dalla sua frequentazione quotidiana con la sofferenza psichica, Cipriano si misura con quella stanchezza esistenziale, sbrigativamente definita depressione, che la nostra società antropofaga prima alimenta e poi cerca di etichettare con quel furore diagnostico e categoriale che le è proprio. A ogni deviante la sua etichetta, medica o psichiatrica, ma anche sociologica o giudiziaria, che così diventa una sorta di tatuaggio identitario, un destino imposto da cui tutto il resto deriva: gli obblighi, i percorsi, le scuole, le cure, i farmaci, le prigioni, ciò che ognuno potrà o non potrà fare (ed essere) nella sua vita. **

La chimica fa bene

Il libro presenta le innumerevoli applicazioni nella nostra vita quotidiana di una scienza piena di segreti da scoprire. Gas, reagenti, molecole, ioni, atomi, elettroni sono i protagonisti di un racconto che spiega come le bevande diventano gassate e come si realizzano gli occhiali fotocromatici, perché la benzina brucia e l’acqua no, perché il sale si getta sulle strade ghiacciate, perché l’umidità arriccia i capelli, cosa sono i cristalli liquidi con cui si producono i nostri televisori. La chimica fa bene e risponde a tante domande. E, contro i pregiudizi diffusi sull’industria chimica, Fochi dimostra che questa scienza non ha bisogno di essere sostenibile, “verde”, per continuare a orientare e migliorare la vita di tutti noi. **
### Sinossi
Il libro presenta le innumerevoli applicazioni nella nostra vita quotidiana di una scienza piena di segreti da scoprire. Gas, reagenti, molecole, ioni, atomi, elettroni sono i protagonisti di un racconto che spiega come le bevande diventano gassate e come si realizzano gli occhiali fotocromatici, perché la benzina brucia e l’acqua no, perché il sale si getta sulle strade ghiacciate, perché l’umidità arriccia i capelli, cosa sono i cristalli liquidi con cui si producono i nostri televisori. La chimica fa bene e risponde a tante domande. E, contro i pregiudizi diffusi sull’industria chimica, Fochi dimostra che questa scienza non ha bisogno di essere sostenibile, “verde”, per continuare a orientare e migliorare la vita di tutti noi.

La Bella E La Bestia

Come punizione per la cattiveria dimostrata, un giovane e bel principe viene trasformato in una bestia di orribile aspetto. Riuscirà la dolce Belle a sciogliere il nodo nel cuore della terribile Bestia? Una storia illustrata per sognare in compagnia di Belle, una delle principesse Disney più amate.

L’artefice

«Un giorno il mio amico Carlos Frías, di Emecé, mi chiese un nuovo libro per la serie della mia cosiddetta opera completa. Risposi che non avevo nulla da dargli, ma Frías insistette, dicendo: “Ogni scrittore ha un libro da qualche parte, se soltanto si dà la pena di cercarlo”. Una domenica oziosa, frugando nei cassetti di casa, scovai delle poesie sparse e dei brani di prosa … Questi frammenti, scelti e ordinati e pubblicati nel 1960, divennero “L’artefice”». Così, con somma sprezzatura, Borges racconta la genesi di quello che è forse il libro più ricco e personale della sua maturità, quello in cui la sua scrittura raggiunge una misura e una classicità destinate a rimanere insuperate. Qui il lettore troverà alcuni degli scritti che meglio esprimono il sentimento borgesiano dell’esistenza, il suo continuo interrogarsi sul mistero dell’identità, della realtà, del tempo e, naturalmente, sull’essenza della parola e della letteratura. **
### Sinossi
«Un giorno il mio amico Carlos Frías, di Emecé, mi chiese un nuovo libro per la serie della mia cosiddetta opera completa. Risposi che non avevo nulla da dargli, ma Frías insistette, dicendo: “Ogni scrittore ha un libro da qualche parte, se soltanto si dà la pena di cercarlo”. Una domenica oziosa, frugando nei cassetti di casa, scovai delle poesie sparse e dei brani di prosa … Questi frammenti, scelti e ordinati e pubblicati nel 1960, divennero “L’artefice”». Così, con somma sprezzatura, Borges racconta la genesi di quello che è forse il libro più ricco e personale della sua maturità, quello in cui la sua scrittura raggiunge una misura e una classicità destinate a rimanere insuperate. Qui il lettore troverà alcuni degli scritti che meglio esprimono il sentimento borgesiano dell’esistenza, il suo continuo interrogarsi sul mistero dell’identità, della realtà, del tempo e, naturalmente, sull’essenza della parola e della letteratura.

Il Terzo Scimpanzé

L’uomo e manifestamente diverso da tutti gli altri animali. Lo è soprattutto grazie al controllo assoluto (o quasi) che ha conseguito sulla natura, un controllo che si esprime nelle forme più peculiari della nostra civiltà. Alle capacità esclusive che hanno fatto dell’Homo sapiens il padrone del pianeta sono però associati anche aspetti oscuri, che proiettano ombre sinistre sul nostro futuro: genocidi, guerre, distruzione delle risorse.
Ma l’uomo, nel bene e nel male, è anche un semplice mammifero primate, un terzo genere che condivide con le altre due specie di scimpanzé più del 98 per cento del corredo genetico.
Diamond parte da questo fatto incontestabile per ricostruire un ritratto inedito dell’umanità, con la storia della nostra ascesa a partire dalle origini animali. Scopriamo così che il linguaggio, l’arte, l’agricoltura, i comportamenti sessuali, persino la propensione alla violenza e al genocidio hanno antecedenti diretti in altre specie, passati in noi attraverso le leggi dell’evoluzione.

Il cuore della Terra

Tobias è scomparso nelle viscere del Lordapredan, mentre Matt e Ambra sono giunti a Eden, la città dei Pan, per avvisare il consiglio della città dell’imminente invasione dei Cinici, fomentata dalla regina Malronce. I Pan non hanno altra scelta: devono prepararsi a combattere, specialmente sviluppando le loro Alterazioni, quei poteri soprannaturali di cui sono stati dotati dal Cataclisma.

Gay Berlin

**In un’indagine senza precedenti e senza censure, Robert Beachy svela come la sessualità disinibita, la sperimentazione sessuale e i progressi in campo medico nella Berlino di inizio Novecento siano stati decisivi per dare forma alla concezione moderna di orientamento sessuale e di identità gay.**
Capitolo dopo capitolo *Gay Berlin* getta luce su eventi e su personaggi troppo a lungo dimenticati e che continuano ancora oggi a influenzare il modo in cui pensiamo la sessualità: dallo scandalo che nel 1907 infiammò la corte dell’imperatore Guglielmo II fino ai primi pionieristici interventi chirurgici di cambiamento di sesso; dall’impegno di Karl Heinrich Ulrichs, attivista tedesco descritto da molti come il primo uomo apertamente omosessuale, all’attività del dottor Magnus Hirschfeld, fondatore dell’Istituto per la ricerca sessuale, il primo a rivendicare (nel 1896) che il desiderio per lo stesso sesso è una caratteristica immutabile e biologicamente determinata.
Un saggio sorprendente, destinato a diventare una pietra miliare nella riflessione sulla sessualità e a influenzare il dibattito contemporaneo sull’identità e i diritti degli omosessuali. **
### Sinossi
**In un’indagine senza precedenti e senza censure, Robert Beachy svela come la sessualità disinibita, la sperimentazione sessuale e i progressi in campo medico nella Berlino di inizio Novecento siano stati decisivi per dare forma alla concezione moderna di orientamento sessuale e di identità gay.**
Capitolo dopo capitolo *Gay Berlin* getta luce su eventi e su personaggi troppo a lungo dimenticati e che continuano ancora oggi a influenzare il modo in cui pensiamo la sessualità: dallo scandalo che nel 1907 infiammò la corte dell’imperatore Guglielmo II fino ai primi pionieristici interventi chirurgici di cambiamento di sesso; dall’impegno di Karl Heinrich Ulrichs, attivista tedesco descritto da molti come il primo uomo apertamente omosessuale, all’attività del dottor Magnus Hirschfeld, fondatore dell’Istituto per la ricerca sessuale, il primo a rivendicare (nel 1896) che il desiderio per lo stesso sesso è una caratteristica immutabile e biologicamente determinata.
Un saggio sorprendente, destinato a diventare una pietra miliare nella riflessione sulla sessualità e a influenzare il dibattito contemporaneo sull’identità e i diritti degli omosessuali.

Danzafilo

Sono passati tre anni da quando Lift aveva chiesto a una dea di non farla invecchiare, un desiderio che credeva le fosse stato concesso. Ora Lift è un Radioso e ha capito che il tempo non si ferma per nessuno. Sebbene il giovane imperatore Azish le abbia concesso un rifugio sicuro da un carnefice conosciuto come Buio, la vita di corte la sta soffocando: Lift è uno spirito libero e non può fare a meno di dirigersi verso Yeddaw quando apprende che Buio si trova lì a dare la caccia a persone con poteri come lei. Gli oppressi di Yeddaw non hanno nessuno che li possa aiutare e Lift capisce di doversi assumere questa responsabilità.

Armageddon: La battaglia per la Germania 1944-1945

«La battaglia per la Germania, cominciata come il più imponente fatto d’armi del XX secolo, si concluse nella più grande tragedia umana del Novecento».
Come gli studiosi di storia militare sanno, nei mesi che vanno dal 6 giugno 1944 – la data dello sbarco in Normandia – ai primi giorni del maggio 1945 si racchiude la più grande catastrofe della guerra moderna. La lunga marcia dell’esercito alleato per la conquista di Berlino, viziata da gravi incomprensioni ed errori tattici, si scontra, infatti, con un nemico tedesco ancora pienamente in forze e intenzionato a dare battaglia fino al sacrificio dell’ultimo uomo.
Un apocalittico scontro finale che, dopo aver esaminato gli archivi di quattro paesi e intervistato centinaia di testimoni diretti degli avvenimenti, Max Hastings ha il merito di ricostruire con un coinvolgente e originale taglio narrativo.
A partire dalle battaglie più note, come l’offensiva delle Ardenne o i combattimenti nella foresta di Hürtgen, fino al dettaglio degli episodi meno conosciuti – uno su tutti, la devastante invasione dell’Armata Rossa in Prussia orientale, nella quale morirono oltre un milione di persone –, Hastings segue le manovre di avvicinamento degli eserciti sui due fronti, restituendo abilmente le dinamiche tra soldati, ufficiali e capi insieme con le storie dei singoli. Quanto influì la rivalità tra Montgomery e Patton nella disastrosa Operazione Market Garden ad Arnhem o quella tra Žukov e Konev nell’assedio di Berlino? Quanto la sfiducia, le invidie e gli interessi politici contrastanti tra gli stati alleati allontanarono la fine delle ostilità, moltiplicando il numero dei caduti?
Grande racconto storico, che riesce a tenere insieme le dinamiche militari e i drammi della popolazione civile, come l’Hongerwinter, la terribile carestia in Olanda del 1944-45 causata dall’occupazione tedesca, Armageddon è un’opera monumentale, indispensabile per comprendere l’evento in assoluto più importante e cruento del Novecento.
«Un libro che tutti dovrebbero leggere».
New York Times Book Review
«Un’opera magistrale… unisce storie individuali, avvincenti ricostruzioni di battaglie e spietate critiche del comportamento di leader militari e politici».
Washington Post Book World
«Ogni leader che si accinga a una qualche operazione militare dovrebbe leggere questo libro e meditare a fondo».
Wall Street Journal **
### Sinossi
«La battaglia per la Germania, cominciata come il più imponente fatto d’armi del XX secolo, si concluse nella più grande tragedia umana del Novecento».
Come gli studiosi di storia militare sanno, nei mesi che vanno dal 6 giugno 1944 – la data dello sbarco in Normandia – ai primi giorni del maggio 1945 si racchiude la più grande catastrofe della guerra moderna. La lunga marcia dell’esercito alleato per la conquista di Berlino, viziata da gravi incomprensioni ed errori tattici, si scontra, infatti, con un nemico tedesco ancora pienamente in forze e intenzionato a dare battaglia fino al sacrificio dell’ultimo uomo.
Un apocalittico scontro finale che, dopo aver esaminato gli archivi di quattro paesi e intervistato centinaia di testimoni diretti degli avvenimenti, Max Hastings ha il merito di ricostruire con un coinvolgente e originale taglio narrativo.
A partire dalle battaglie più note, come l’offensiva delle Ardenne o i combattimenti nella foresta di Hürtgen, fino al dettaglio degli episodi meno conosciuti – uno su tutti, la devastante invasione dell’Armata Rossa in Prussia orientale, nella quale morirono oltre un milione di persone –, Hastings segue le manovre di avvicinamento degli eserciti sui due fronti, restituendo abilmente le dinamiche tra soldati, ufficiali e capi insieme con le storie dei singoli. Quanto influì la rivalità tra Montgomery e Patton nella disastrosa Operazione Market Garden ad Arnhem o quella tra Žukov e Konev nell’assedio di Berlino? Quanto la sfiducia, le invidie e gli interessi politici contrastanti tra gli stati alleati allontanarono la fine delle ostilità, moltiplicando il numero dei caduti?
Grande racconto storico, che riesce a tenere insieme le dinamiche militari e i drammi della popolazione civile, come l’Hongerwinter, la terribile carestia in Olanda del 1944-45 causata dall’occupazione tedesca, Armageddon è un’opera monumentale, indispensabile per comprendere l’evento in assoluto più importante e cruento del Novecento.
«Un libro che tutti dovrebbero leggere».
New York Times Book Review
«Un’opera magistrale… unisce storie individuali, avvincenti ricostruzioni di battaglie e spietate critiche del comportamento di leader militari e politici».
Washington Post Book World
«Ogni leader che si accinga a una qualche operazione militare dovrebbe leggere questo libro e meditare a fondo».
Wall Street Journal