801–816 di 3981 risultati

I benpensanti. Contro i tutori dell’ordine filosofico

C’è un’aria di restaurazione che spira in filosofia, soprattutto in Italia. Idee come Realtà e Verità, che per tutto il Novecento sono state sottoposte a critica serrata, tornano oggi come nuovi idoli o feticci del pensiero accademico. Sotto l’apparenza di una confutazione del postmodernismo, la filosofia dell’università diffonde una sorta di catechismo o di manuale d’istruzione per gli scettici. Ed ecco riapparire le maschere di sempre del teatro filosofico: oltre alla Realtà e alla Verità, l’Oggettività, il Realismo, la Morale, l’Educazione… Etichette a cui non corrisponde alcun contenuto originale di pensiero, ma che vorrebbero soddisfare la domanda di conformismo che sale da una cultura spaventata dalla mancanza di punti fermi. Questo saggio non vuole essere certamente una critica del Nuovo Realismo, una moda che già mostra la corda. Piuttosto, riprende alcuni grandi temi del pensiero del secondo Novecento, oggi per lo più trascurati o minimizzati, mostrandone fecondità e attualità. Ed ecco in questo libro discussioni serrate del ruolo del linguaggio per il pensiero (in cui alcuni filosofi medievali appaiono più avanzati dei neo-realisti d’oggi…), dell’idea di verità scientifica e storica, dei mondi possibili, del governo delle menti, del rapporto tra credenze e razionalità, dell’infondatezza ultima del pensiero morale e altre ancora. **

L’arte dissente

In questi dieci saggi brillanti e provocatori Jeanette Winterson, una delle più stimate e anticonformiste narratrici contemporanee, rivela il suo personale e imprevedibile talento come critica d’arte e di letteratura. Le sue riflessioni sugli argomenti più eterogenei – dalla *Gioconda* all’autobiografia di Gertrude Stein, dalla ghettizzazione degli scrittori omosessuali alla nascita della sua passione per la lingua, dalla pittura moderna a Virginia Woolf – ci presentano una nuova prospettiva sul mondo e sulla creatività: la Winterson offre infatti una risposta all’eterno interrogativo su cosa sia l’arte e libera i capolavori di ogni genere dai preconcetti, per restituirceli con tutta la loro forza nel colpire, stupire, emozionare, trasformare. Tutta la loro forza nel generare l’estasi con la loro invereconda sfrontatezza.

Miracoli e traumi della comunicazione

Come raccontare il periodo che va dalla fine degli anni Sessanta a oggi? Per comprendere quanto è avvenuto, le categorie tradizionali della cultura e della politica sembrano inadeguate. Ci si è trovati dinanzi a eventi, come il Maggio francese del ’68, la Rivoluzione iraniana del 1979, la caduta del muro di Berlino del 1989 e l’attacco alle Torri gemelle di New York dell’11 settembre 2001, nei confronti dei quali tutti hanno esclamato: «Impossibile, eppure reale!» Questi fatti hanno avuto grandissime conseguenze su tutti gli aspetti della vita individuale e collettiva, destabilizzando radicalmente le istituzioni, i costumi sessuali e il modo di sentire di intere generazioni. È nato un nuovo regime di storicità, caratterizzato dall’esperienza di fenomeni che sono vissuti ora come miracoli e ora come traumi, perché sembrano inaccessibili a una spiegazione razionale e a una narrazione coerente.
L’autore, che ha vissuto con partecipazione emozionale e con vigilanza intellettuale le vicende di questo periodo storico, prestando una continua attenzione ai mutamenti e interrogandosi sul loro significato, propone criteri di intelligibilità che aiutino a cogliere la sostanziale unità di questo quarantennio, nel quale la possibilità di una vera azione politica, sessuale e letteraria è venuta meno: in tutti questi ambiti il posto dell’azione è stato preso dalla comunicazione, con effetti insieme devastanti e comici.

Smarrita

*Maron Noir è una giovane studentessa di Marsiglia che da qualche anno lavora per un’importante agenzia come escort di lusso.
È giovane, bella e incanta gli uomini solo con uno sguardo.
Solitamente è lei che conduce il gioco ma l’incontro con Gideon Chevalier le farà cambiare ruolo.
Maron cercherà in tutti i modi di non farsi dominare e a non perdere il controllo.
Ma cosa succede se sulla scena appaiono altri uomini da soddisfare e a cui sottomettersi?*
“Il Gioco di Noir – Smarrita” è il terzo volume di una nuova collana di libri erotici, incentrati su potere, dominio e sottomissione.
Il romanzo contiene molte scene erotiche.

Seta

SETA, il prequel di “Vento di Cornovaglia”. Aprile 1644. Henry Killigrew, fedele suddito di Carlo I, si prepara ad abbandonare in fretta Oxford e la corte, per tornare in Cornovaglia e organizzare la difesa del castello di Pendennis contro Cromwell. La regina, però, gli affida un incarico: riportare a casa la sua giovane dama di compagnia e difenderla a ogni costo. Henry non può rifiutarsi, anche se preferirebbe non avere a che fare con lady Jacqueline Montrose. Lei è bella, coraggiosa, intelligente, e rappresenta per Henry una sfida e un rischio più grandi del pericolo che li insegue come un vento di tempesta. Tuttavia, i Killigrew sono noti per il coraggio, la lealtà e perché non si arrendono mai. Riuscirà Henry a realizzare il suo sogno, nonostante il cugino William tenti di dissuaderlo?
William, protagonista di “Vento di Cornovaglia” (in uscita a Novembre 2014 per “I Romanzi Mondadori”) è un capitano dal fascino cupo che corteggia la morte; convinto com’è di avere poche ragioni per vivere e ancora meno per tornare ad amare, non può sapere che, a distanza di due anni, anche lui incontrerà una donna capace di legarlo a sé con fili di seta.

Quello che sogno con te

Quando il miliardario Mr Noble affida alla sua stimata collaboratrice Lin il compito di «domare» il brillante ma quasi selvaggio fratellastro, Kam Reardon, lei accetta. È impaziente di conoscerlo e incuriosita da tutto ciò che ha sentito dire di lui. Nessuno meglio di lei – che non hai mai perso il controllo in pubblico, e di rado in privato – può riuscire in questa sfida. Durante il loro primo, elettrico incontro, il ribelle della famiglia acquista subito un grande fascino agli occhi di Lin. Kam è sfuggente, sfrontato e molto attraente. Inafferrabile, tiene le distanze ed evita l’intimità, ma solo quando si tratta di sentimenti. Non certo di contatto. E qualcosa in quella donna e nella sua bellezza sofisticata lo attrae rendendolo incapace di resisterle. Un’attrazione che non lascia spazio alla razionalità e a cui nemmeno l’imperturbabile Lin è indifferente. E mentre lei gli cede il controllo, lui, in cambio, le mostra abissi della sua anima di cui neanche immaginava l’esistenza. Un’esperienza rivelatrice. Scioccante. Per Lin sarà l’inizio di un’erotica lezione di sottomissione che la lascerà confusa e inquieta. Con una sola certezza: sono fatti l’uno per l’altra. Dopo aver ridefinito ciò che è possibile e ciò che è proibito tra un uomo e una donna, è tempo di andare oltre…

La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

Agli albori del 1915 l’Italia è una nazione ancora da forgiare. Il popolo è diviso da irriducibili differenze: non c’è una lingua, non c’è un sentimento comune. Gli italiani devono temprarsi in una solida unità nazionale. La soluzione è la guerra, la fucina il campo di battaglia. Più alto sarà il sacrificio, più nobili saranno i risultati. A pagarne il prezzo saranno i giovani costretti in un fronte che corre per seicento chilometri, dalle Dolomiti all’Adriatico. Combatteranno in un biancore di pietre e di neve che dura tutto l’anno, saranno uniti nella paura e nell’angoscia, uccideranno. Intorno a loro l’assordante fuoco di sbarramento, l’insostenibile tensione prima dell'”ora zero”, l’inferno della terra di nessuno. Luigi Cadorna avrà in pugno le vite dei suoi soldati. Nel 1919 chi alla patria aveva dato tutto si lascia conquistare dalla “trincerocrazia” di Mussolini e dall’idea che la Grande guerra costituisca il fondamento della nazione. Si prepara così la scena per l’avvento del fascismo. Valorizzando fonti come i diari dell’epoca e le interviste ai veterani, lo storico inglese Mark Thompson con “La guerra bianca” restituisce il pathos degli assalti alle trincee, ripercorre con sobrietà e precisione l’epica del fronte italiano, mette a nudo la foga nazionalistica e gli intrighi politici che hanno preceduto il conflitto. Tra le pagine del libro, le esperienze di guerra di una grande generazione di scrittori schierati su fronti opposti: Ungaretti, Hemingway, Kipling e Gadda. **

I guardiani del potere. Eunuchi, templari, carabinieri e altri corpi scelti

“Questi servi così formidabili sono sempre necessari, ma spesso fatali al trono del dispotismo”. (E. Gibbon)
Nella storia tutte le forme di potere (clan, imperi, istituzioni religiose o politiche) si sono dotate di un corpo scelto di propri guardiani che ne garantiscono la difesa e la perpetuazione. Accade però che le finalità istituzionali cedano il passo a quelle di casta, che il prestigio guadagnato con la fedeltà di molti sia compromesso dai crimini di pochi, fattisi esperti di ricatto, corruzione, trame politiche e d’alcova. Tutti i “guardiani”, militari e non militari – siano essi eunuchi, pretoriani, giannizzeri, carabinieri, hackers – hanno capito che per mantenere il controllo sul potere non è necessario assumerlo direttamente: basta infiltrarsi e brigare tra la sfera pubblica e quella privata, tra sicurezza interna ed esterna, governo centrale e amministrazione locale, ideologia e prassi, etica e abuso. Ma non è detto che funzioni per sempre.

Uno Gigolò da amare

Corinna, manager alla soglia dei quarant’anni, decide di regalarsi uno gigolò per un week-end. Non immagina ancora che Goran, il bellissimo ragazzo croato che sceglierà, si rivelerà molto più di un accompagnatore, facendole battere il cuore come mai le era capitato. Ma ci si può davvero innamorare di un uomo che vende il proprio corpo per soldi? Corinna dovrà scoprirlo, suo malgrado…

Traviesa criatura sensual

Harlow ha viajado a Las Vegas junto a sus dos mejores amigas, Mia y Lola, para celebrar su reciente graduación. Después de una noche fantástica con Finn y de un matrimonio tan inesperado como alocado que ha durado apenas 12 horas, su intención es seguir adelante con su vida.
Tanto Finn como Harlow saben que es muy probable que vuelvan a verse ocasionalmente, puesto que tienen amigos en común, pero lo que ninguno de los dos sospecha es que lo que sienten el uno por el otro va más allá de una divertida e irrefrenable pasión.
Cuando ambos se enfrenten a los serios problemas que sus obligaciones familiares les plantean, descubrirán que la necesidad que siente el uno por el otro es más profunda que la simple sensualidad y que quizás ansíen estar juntos de mil maneras posibles.

Todas las veces que quieras

La primera novela erótica escrita por un hombre que hace palidecer las sombras… «Esta noche no vas a dormir…» Sangre cubana y un amor casi carnal por el arte, Luis es un seductor instintivo, de los que carecen de reglas e inhibiciones; por eso, ninguna mujer se le resiste, y sus conquistas terminan puntualmente en el taller de Navigli en el que pinta. Sobre sexo, cree saber incluso más de lo que necesita, al menos, hasta que conoce a la propietaria de una tiendecita de vinilos en la que el tiempo parece haberse detenido, quien, sin pedirle permiso, pasa de ser su enemiga jurada a ser su obsesión. Todo por culpa de un hurón. Pues sí, porque, cuando la graciosa mascota comienza a sobrar en casa de ella, una noche de primavera en la que Milán parece mágica, Luis se transforma en el Príncipe Azul: se ocupará de Lucky, pero, a cambio, ella tendrá que posar para él una tarde a la semana, durante seis semanas. Un contrato auténtico, del que Luis perderá pronto el control, arrebatado por una pasión que lo llevará, en el juego del placer, más lejos de lo que nunca ha llegado. Y, mientras persigue la inspiración y, poco a poco, conquista a su presa, no se dará cuenta de que, en realidad, el cazador ha sido cazado y de que puede que, con ella, haya encontrado el amor. Pero ¿está listo para reconocerlo y aceptarlo? Todas las veces que quieras es una historia de erotismo arrollador, que desvela a las mujeres lo que todo hombre querría ocultarles, dentro y fuera de la cama: también los hombres se enamoran y, con el corazón, el sexo sí que no tiene límites…

La tierra despierta

Ambientada cien años antes de los sucesos acontecidos en la «Saga Ender», la nave alienígena gritó a través del sistema solar, interrumpiendo las comunicaciones entre los barcos mineros humanos y la Tierra. Comenzaron a aterrizar equipos de fórmicos en China. Millones de personas estaban muriendo y el planeta podría perderse. Pero en China, el escuadrón de Mazer Rackham ha desarrollado un método para destruir los módulos de aterrizaje alienígenas; y en Luna Lem Jukes y su tripulación podrían tener la clave para destruir la nave madre…