609–624 di 4132 risultati

La Vita inizia da Vegano: In 3 mesi risolti i problemi di oltre 30 anni

“Ho letto il libro già preparato sull’argomento, sono anni che studio cosa vuol dire essere animal free e forse un giorno lo diventerò. Il libro affronta tutti gli argomenti e smonta tutte le obiezioni possibili per chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Bravo!”
Di Marcello Rando – Acquisto verificato
“È un libro scritto davvero in modo semplice ma che allo stesso tempo fa capire i veri motivi che spingono una persona a diventare vegana. Motivi di salute .. .. .. motivi etici. Sarebbe bello se tutti capissero che mangiare animali non fa bene né a noi esseri umani, né agli animali e tanto meno all’ambiente in cui viviamo. Sarebbe bello se i medici la smettessero di prescrivere medicinali inutili. sarebbe bello se la TV la smettesse di bombardarci di scemenze e di cose sbagliate.
Complimenti all’autore e consiglio questa lettura a tutti coloro che ancora vivono nel dubbio se fare o no il giustissimo passo di diventare vegan.”
Di Mikka – Acquisto verificato
\- – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Inizio del percorso vegano in varie fasi, il cambio alimentare da onnivoro a vegano tendenziale crudista, tutti vantaggi e benefici dell’alimentazione vegan …
IL PERCORSO VEGANO SENZA RIMPIANTI
Questo libro vuole essere un piccolo contributo a quanti non sanno i vantaggi e benefici di un’alimentazione vegana, quanti vorrebbero cambiare per stare bene, risolvere problemi di salute, scoprire com’è facile recuperare una salute precaria e mantenerla sempre al meglio con semplici ma efficaci cambiamenti del nostro stile di vita, allo stesso tempo contribuire a migliorare la società.
La società moderna fondata sul consumismo, non ha alcun interesse affinché la verità sia di dominio pubblico, interessi economici molto forti in grado di condizionare le politiche d’interi paesi, quindi influenzare la salute di milioni di persone, sono il male assoluto della società moderna, fondata prima di tutto sul profitto. Purtroppo con la salute il giro di affari è miliardario, una società sana non rende nulla, mentre una società tenuta costantemente malata rende moltissimo a tutto l’apparato medico e farmaceutico, contribuisce alla crescita economica del PIL nazionale e soprattutto arricchisce i gruppi di potere che controllano le multinazionali del farmaco.
Non c’è nulla di empatico in una medicina, nulla di miracoloso che il nostro organismo non sia in grado di fare, tutte le malattie hanno una causa, nel 90% sono legate a comportamenti malsani e un’alimentazione totalmente errata, tossica e viziata al punto che non riusciamo più a distinguere ciò che è sano da ciò che non lo è. Abbiamo perso anche il nostro istinto immersi nel profondo di una cultura che non va da nessuna parte se non alla tribolazione quotidiana, che oggi diamo completamente per scontata come se fosse la sola e unica condizione possibile, non è così.
Nell’ultimo secolo la crescita della chimica industriale, della tecnologia e dell’elettronica ha fatto scoperte di grande rilievo, ma tutta questa evoluzione ha portato con sé anche il lato negativo di questi progressi, dandoci modernità e arretratezza allo stesso tempo. Oggi possediamo le auto per muoverci velocemente, queste inquinano e ci fanno ammalare, abbiamo le medicine per ogni male, ma queste poi sono più dannose che benefiche, nei supermercati troviamo cibi da preparare in pochi minuti, ma questi sono privi di nutrienti e pieni di sostanze chimiche tossiche, un’evoluzione poco sostenibile tanto per noi quanto per l’intero ecosistema.
La negazione del sapere ed essere informati ha condizionato le nostre menti, i nutrizionisti sfornati dalle università finanziate dalle case farmaceutiche non sanno nulla di alimentazione, si attengono a protocolli generici che non prendono minimamente in considerazione la relazione stretta che c’è tra alimentazione e salute. **
### Sinossi
“Ho letto il libro già preparato sull’argomento, sono anni che studio cosa vuol dire essere animal free e forse un giorno lo diventerò. Il libro affronta tutti gli argomenti e smonta tutte le obiezioni possibili per chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Bravo!”
Di Marcello Rando – Acquisto verificato
“È un libro scritto davvero in modo semplice ma che allo stesso tempo fa capire i veri motivi che spingono una persona a diventare vegana. Motivi di salute .. .. .. motivi etici. Sarebbe bello se tutti capissero che mangiare animali non fa bene né a noi esseri umani, né agli animali e tanto meno all’ambiente in cui viviamo. Sarebbe bello se i medici la smettessero di prescrivere medicinali inutili. sarebbe bello se la TV la smettesse di bombardarci di scemenze e di cose sbagliate.
Complimenti all’autore e consiglio questa lettura a tutti coloro che ancora vivono nel dubbio se fare o no il giustissimo passo di diventare vegan.”
Di Mikka – Acquisto verificato
\- – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Inizio del percorso vegano in varie fasi, il cambio alimentare da onnivoro a vegano tendenziale crudista, tutti vantaggi e benefici dell’alimentazione vegan …
IL PERCORSO VEGANO SENZA RIMPIANTI
Questo libro vuole essere un piccolo contributo a quanti non sanno i vantaggi e benefici di un’alimentazione vegana, quanti vorrebbero cambiare per stare bene, risolvere problemi di salute, scoprire com’è facile recuperare una salute precaria e mantenerla sempre al meglio con semplici ma efficaci cambiamenti del nostro stile di vita, allo stesso tempo contribuire a migliorare la società.
La società moderna fondata sul consumismo, non ha alcun interesse affinché la verità sia di dominio pubblico, interessi economici molto forti in grado di condizionare le politiche d’interi paesi, quindi influenzare la salute di milioni di persone, sono il male assoluto della società moderna, fondata prima di tutto sul profitto. Purtroppo con la salute il giro di affari è miliardario, una società sana non rende nulla, mentre una società tenuta costantemente malata rende moltissimo a tutto l’apparato medico e farmaceutico, contribuisce alla crescita economica del PIL nazionale e soprattutto arricchisce i gruppi di potere che controllano le multinazionali del farmaco.
Non c’è nulla di empatico in una medicina, nulla di miracoloso che il nostro organismo non sia in grado di fare, tutte le malattie hanno una causa, nel 90% sono legate a comportamenti malsani e un’alimentazione totalmente errata, tossica e viziata al punto che non riusciamo più a distinguere ciò che è sano da ciò che non lo è. Abbiamo perso anche il nostro istinto immersi nel profondo di una cultura che non va da nessuna parte se non alla tribolazione quotidiana, che oggi diamo completamente per scontata come se fosse la sola e unica condizione possibile, non è così.
Nell’ultimo secolo la crescita della chimica industriale, della tecnologia e dell’elettronica ha fatto scoperte di grande rilievo, ma tutta questa evoluzione ha portato con sé anche il lato negativo di questi progressi, dandoci modernità e arretratezza allo stesso tempo. Oggi possediamo le auto per muoverci velocemente, queste inquinano e ci fanno ammalare, abbiamo le medicine per ogni male, ma queste poi sono più dannose che benefiche, nei supermercati troviamo cibi da preparare in pochi minuti, ma questi sono privi di nutrienti e pieni di sostanze chimiche tossiche, un’evoluzione poco sostenibile tanto per noi quanto per l’intero ecosistema.
La negazione del sapere ed essere informati ha condizionato le nostre menti, i nutrizionisti sfornati dalle università finanziate dalle case farmaceutiche non sanno nulla di alimentazione, si attengono a protocolli generici che non prendono minimamente in considerazione la relazione stretta che c’è tra alimentazione e salute.

“Ho letto il libro già preparato sull’argomento, sono anni che studio cosa vuol dire essere animal free e forse un giorno lo diventerò. Il libro affronta tutti gli argomenti e smonta tutte le obiezioni possibili per chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Bravo!”
Di Marcello Rando – Acquisto verificato
“È un libro scritto davvero in modo semplice ma che allo stesso tempo fa capire i veri motivi che spingono una persona a diventare vegana. Motivi di salute .. .. .. motivi etici. Sarebbe bello se tutti capissero che mangiare animali non fa bene né a noi esseri umani, né agli animali e tanto meno all’ambiente in cui viviamo. Sarebbe bello se i medici la smettessero di prescrivere medicinali inutili. sarebbe bello se la TV la smettesse di bombardarci di scemenze e di cose sbagliate.
Complimenti all’autore e consiglio questa lettura a tutti coloro che ancora vivono nel dubbio se fare o no il giustissimo passo di diventare vegan.”
Di Mikka – Acquisto verificato
\- – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Inizio del percorso vegano in varie fasi, il cambio alimentare da onnivoro a vegano tendenziale crudista, tutti vantaggi e benefici dell’alimentazione vegan …
IL PERCORSO VEGANO SENZA RIMPIANTI
Questo libro vuole essere un piccolo contributo a quanti non sanno i vantaggi e benefici di un’alimentazione vegana, quanti vorrebbero cambiare per stare bene, risolvere problemi di salute, scoprire com’è facile recuperare una salute precaria e mantenerla sempre al meglio con semplici ma efficaci cambiamenti del nostro stile di vita, allo stesso tempo contribuire a migliorare la società.
La società moderna fondata sul consumismo, non ha alcun interesse affinché la verità sia di dominio pubblico, interessi economici molto forti in grado di condizionare le politiche d’interi paesi, quindi influenzare la salute di milioni di persone, sono il male assoluto della società moderna, fondata prima di tutto sul profitto. Purtroppo con la salute il giro di affari è miliardario, una società sana non rende nulla, mentre una società tenuta costantemente malata rende moltissimo a tutto l’apparato medico e farmaceutico, contribuisce alla crescita economica del PIL nazionale e soprattutto arricchisce i gruppi di potere che controllano le multinazionali del farmaco.
Non c’è nulla di empatico in una medicina, nulla di miracoloso che il nostro organismo non sia in grado di fare, tutte le malattie hanno una causa, nel 90% sono legate a comportamenti malsani e un’alimentazione totalmente errata, tossica e viziata al punto che non riusciamo più a distinguere ciò che è sano da ciò che non lo è. Abbiamo perso anche il nostro istinto immersi nel profondo di una cultura che non va da nessuna parte se non alla tribolazione quotidiana, che oggi diamo completamente per scontata come se fosse la sola e unica condizione possibile, non è così.
Nell’ultimo secolo la crescita della chimica industriale, della tecnologia e dell’elettronica ha fatto scoperte di grande rilievo, ma tutta questa evoluzione ha portato con sé anche il lato negativo di questi progressi, dandoci modernità e arretratezza allo stesso tempo. Oggi possediamo le auto per muoverci velocemente, queste inquinano e ci fanno ammalare, abbiamo le medicine per ogni male, ma queste poi sono più dannose che benefiche, nei supermercati troviamo cibi da preparare in pochi minuti, ma questi sono privi di nutrienti e pieni di sostanze chimiche tossiche, un’evoluzione poco sostenibile tanto per noi quanto per l’intero ecosistema.
La negazione del sapere ed essere informati ha condizionato le nostre menti, i nutrizionisti sfornati dalle università finanziate dalle case farmaceutiche non sanno nulla di alimentazione, si attengono a protocolli generici che non prendono minimamente in considerazione la relazione stretta che c’è tra alimentazione e salute. **
### Sinossi
“Ho letto il libro già preparato sull’argomento, sono anni che studio cosa vuol dire essere animal free e forse un giorno lo diventerò. Il libro affronta tutti gli argomenti e smonta tutte le obiezioni possibili per chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Bravo!”
Di Marcello Rando – Acquisto verificato
“È un libro scritto davvero in modo semplice ma che allo stesso tempo fa capire i veri motivi che spingono una persona a diventare vegana. Motivi di salute .. .. .. motivi etici. Sarebbe bello se tutti capissero che mangiare animali non fa bene né a noi esseri umani, né agli animali e tanto meno all’ambiente in cui viviamo. Sarebbe bello se i medici la smettessero di prescrivere medicinali inutili. sarebbe bello se la TV la smettesse di bombardarci di scemenze e di cose sbagliate.
Complimenti all’autore e consiglio questa lettura a tutti coloro che ancora vivono nel dubbio se fare o no il giustissimo passo di diventare vegan.”
Di Mikka – Acquisto verificato
\- – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Inizio del percorso vegano in varie fasi, il cambio alimentare da onnivoro a vegano tendenziale crudista, tutti vantaggi e benefici dell’alimentazione vegan …
IL PERCORSO VEGANO SENZA RIMPIANTI
Questo libro vuole essere un piccolo contributo a quanti non sanno i vantaggi e benefici di un’alimentazione vegana, quanti vorrebbero cambiare per stare bene, risolvere problemi di salute, scoprire com’è facile recuperare una salute precaria e mantenerla sempre al meglio con semplici ma efficaci cambiamenti del nostro stile di vita, allo stesso tempo contribuire a migliorare la società.
La società moderna fondata sul consumismo, non ha alcun interesse affinché la verità sia di dominio pubblico, interessi economici molto forti in grado di condizionare le politiche d’interi paesi, quindi influenzare la salute di milioni di persone, sono il male assoluto della società moderna, fondata prima di tutto sul profitto. Purtroppo con la salute il giro di affari è miliardario, una società sana non rende nulla, mentre una società tenuta costantemente malata rende moltissimo a tutto l’apparato medico e farmaceutico, contribuisce alla crescita economica del PIL nazionale e soprattutto arricchisce i gruppi di potere che controllano le multinazionali del farmaco.
Non c’è nulla di empatico in una medicina, nulla di miracoloso che il nostro organismo non sia in grado di fare, tutte le malattie hanno una causa, nel 90% sono legate a comportamenti malsani e un’alimentazione totalmente errata, tossica e viziata al punto che non riusciamo più a distinguere ciò che è sano da ciò che non lo è. Abbiamo perso anche il nostro istinto immersi nel profondo di una cultura che non va da nessuna parte se non alla tribolazione quotidiana, che oggi diamo completamente per scontata come se fosse la sola e unica condizione possibile, non è così.
Nell’ultimo secolo la crescita della chimica industriale, della tecnologia e dell’elettronica ha fatto scoperte di grande rilievo, ma tutta questa evoluzione ha portato con sé anche il lato negativo di questi progressi, dandoci modernità e arretratezza allo stesso tempo. Oggi possediamo le auto per muoverci velocemente, queste inquinano e ci fanno ammalare, abbiamo le medicine per ogni male, ma queste poi sono più dannose che benefiche, nei supermercati troviamo cibi da preparare in pochi minuti, ma questi sono privi di nutrienti e pieni di sostanze chimiche tossiche, un’evoluzione poco sostenibile tanto per noi quanto per l’intero ecosistema.
La negazione del sapere ed essere informati ha condizionato le nostre menti, i nutrizionisti sfornati dalle università finanziate dalle case farmaceutiche non sanno nulla di alimentazione, si attengono a protocolli generici che non prendono minimamente in considerazione la relazione stretta che c’è tra alimentazione e salute.

Only registered users can download this free product.

La Società Aperta E I Suoi Nemici Vol. II

“La società aperta e i suoi nemici” è uno dei grandi libri di questo secolo, un classico della democrazia. È una difesa della democrazia dai suoi nemici quali Platone, Hegel o Marx. Nei confronti di Marx, nonostante parecchi sinceri apprezzamenti, Popper è stato forse il più acuto e tenace critico contemporaneo. Le sue argomentazioni hanno devastato il materialismo storico e quello dialettico, ed hanno inoltre mostrato che il pensiero Marxista è un pensiero che contraddice “il canone principale della ricerca scientifica”, che è quello di accettare le confutazioni.

“La società aperta e i suoi nemici” è uno dei grandi libri di questo secolo, un classico della democrazia. È una difesa della democrazia dai suoi nemici quali Platone, Hegel o Marx. Nei confronti di Marx, nonostante parecchi sinceri apprezzamenti, Popper è stato forse il più acuto e tenace critico contemporaneo. Le sue argomentazioni hanno devastato il materialismo storico e quello dialettico, ed hanno inoltre mostrato che il pensiero Marxista è un pensiero che contraddice “il canone principale della ricerca scientifica”, che è quello di accettare le confutazioni.

Only registered users can download this free product.

La Grande Paura Del 1936

Vincendo la guerra civile Franco impose alla Spagna una dittatura di tipo fascista. Per molti anni dopo la fine della guerra egli ha continuato, con grande spietatezza, a uccidere e tenere in prigionia un enorme numero di oppositori. Poiché per tutto questo il regime franchista è restato il simbolo della più oscura e longeva antidemocrazia nella storia dell’Europa occidentale, la Repubblica che egli ha abbattuto è rimasta il simbolo della democrazia. È noto però che la Spagna repubblicana all’avvio della guerra fu immediatamente travolta da un’ondata rivoluzionaria, e solitamente si considera questo stravolgimento della sua natura una conseguenza del golpe militare, per far fronte al quale era occorso armare il popolo. Ma è veramente così? I generali golpisti vollero affossare la Repubblica per la loro ostilità verso le riforme che essa stava attuando nell’ordine e nel rispetto delle norme di una democrazia liberale? Oppure essi poterono contare sull’attivo sostegno, o quanto meno sulla sconcertata passività, di un’ampia parte della cittadinanza, perché diversi eventi e segnali diffusero la paura che il paese stesse già imboccando la via di un’irreversibile rivoluzione?

Vincendo la guerra civile Franco impose alla Spagna una dittatura di tipo fascista. Per molti anni dopo la fine della guerra egli ha continuato, con grande spietatezza, a uccidere e tenere in prigionia un enorme numero di oppositori. Poiché per tutto questo il regime franchista è restato il simbolo della più oscura e longeva antidemocrazia nella storia dell’Europa occidentale, la Repubblica che egli ha abbattuto è rimasta il simbolo della democrazia. È noto però che la Spagna repubblicana all’avvio della guerra fu immediatamente travolta da un’ondata rivoluzionaria, e solitamente si considera questo stravolgimento della sua natura una conseguenza del golpe militare, per far fronte al quale era occorso armare il popolo. Ma è veramente così? I generali golpisti vollero affossare la Repubblica per la loro ostilità verso le riforme che essa stava attuando nell’ordine e nel rispetto delle norme di una democrazia liberale? Oppure essi poterono contare sull’attivo sostegno, o quanto meno sulla sconcertata passività, di un’ampia parte della cittadinanza, perché diversi eventi e segnali diffusero la paura che il paese stesse già imboccando la via di un’irreversibile rivoluzione?

Only registered users can download this free product.

La Chiave Della Felicità : 365 Domande Da Porsi Per Essere Felici in Ogni Circostanza

Molti libri promettono di svelare il segreto della felicità, e ci sono pure molti testi che associano la parola chiave e felicità. Tra tutti questi libri, avete scelto questo. Non so se è una questione di fortuna o se questa scelta è dovuta alla vostra sagacia naturale, ma avete fatto la scelta giusta. Scegliendo proprio questo libro, avete fatto prova di un eccellente intuizione o di un giudizio molto sicuro: avete azzeccato pienamente!
Si dice sovente, e giustamente, che la felicità è prima di tutto qualcosa di interiore. Prima di essere durevolmente felici, c’è da acquistare una mentalità. Un modo di pensare. Uno stato d’animo. Questo stato d’animo è la mentalità delle persone felici. Se assimilate profondamente questo stato d’animo, se lo fate vostro, sarete felici, perché penserete e perciò agirete come le persone felici.
È semplicissimo!
A questo punto, la domanda che rimane, quella che molti libri tralasciano, è: come cambiare il proprio stato d’animo? Come acquisire la mentalità della felicità?
Esistono ogni tipi di metodi, ma nessuno è così semplice ed efficace quanto quello che scoprirete in questo libro. Se questo metodo è talmente potente, è perché prende il problema (e la soluzione) alla radice: nell’agire sulle cause primarie, non ci si può sbagliare. Se seguite le domande di questo libro, il risultato è ga-ran-ti-to.
Sarete felici.
Sarete allegri e contenti… in ogni circostanza!
È scontato come 2 più 2 fanno 4!
Non avete neanche bisogno di credere che funzioni perché funzioni davvero… la tecnica delle domande è efficace per tutti. Funziona anche sugli increduli.
Per capire perché e come, leggete ciò che segue…

Molti libri promettono di svelare il segreto della felicità, e ci sono pure molti testi che associano la parola chiave e felicità. Tra tutti questi libri, avete scelto questo. Non so se è una questione di fortuna o se questa scelta è dovuta alla vostra sagacia naturale, ma avete fatto la scelta giusta. Scegliendo proprio questo libro, avete fatto prova di un eccellente intuizione o di un giudizio molto sicuro: avete azzeccato pienamente!
Si dice sovente, e giustamente, che la felicità è prima di tutto qualcosa di interiore. Prima di essere durevolmente felici, c’è da acquistare una mentalità. Un modo di pensare. Uno stato d’animo. Questo stato d’animo è la mentalità delle persone felici. Se assimilate profondamente questo stato d’animo, se lo fate vostro, sarete felici, perché penserete e perciò agirete come le persone felici.
È semplicissimo!
A questo punto, la domanda che rimane, quella che molti libri tralasciano, è: come cambiare il proprio stato d’animo? Come acquisire la mentalità della felicità?
Esistono ogni tipi di metodi, ma nessuno è così semplice ed efficace quanto quello che scoprirete in questo libro. Se questo metodo è talmente potente, è perché prende il problema (e la soluzione) alla radice: nell’agire sulle cause primarie, non ci si può sbagliare. Se seguite le domande di questo libro, il risultato è ga-ran-ti-to.
Sarete felici.
Sarete allegri e contenti… in ogni circostanza!
È scontato come 2 più 2 fanno 4!
Non avete neanche bisogno di credere che funzioni perché funzioni davvero… la tecnica delle domande è efficace per tutti. Funziona anche sugli increduli.
Per capire perché e come, leggete ciò che segue…

Only registered users can download this free product.

L’estate del bene e del male

Dopo aver vinto una borsa di studio per un college prestigioso dell’East Coast, l’intelligente ma ordinaria Mabel Dagmar si trova a essere compagna di stanza della ricca e capricciosa Genevra Winslow. Mabel viene subito stregata dal mondo aristocratico di Ev e, contro ogni previsione, tra le due ragazze nasce una forte amicizia. Così quando Ev invita Mabel a passare l’estate a Winloch, la centenaria proprietà di famiglia affacciata su un lago del Vermont dove il potente clan Winslow ama radunarsi, Mabel accetta senza pensarci due volte. Lì, tra bagni di mezzanotte, gite in barca, feste e fuochi d’artificio, Mabel si rende conto di avere trovato tutto ciò che ha sempre desiderato: l’amicizia, l’amore, il lusso e, soprattutto, per la prima volta nella sua vita, la sensazione di far parte di qualcosa di bello e felice. Tuttavia, a mano a mano che l’estate avanza, Mabel avverte che sull’abbagliante perfezione dei Winslow si allungano ombre inquietanti che affondano le radici in un tempo lontano. Mentre indaga sui loro segreti, Mabel si ritrova a lottare con i demoni del suo stesso passato e scopre che a volte il Bene non è altro che una maschera. E che nell’eden di Winloch si nasconde un Male che forse solo lei è in grado di fermare. La ragazza dovrà scegliere: affrontare l’orrore che batte nel cuore del clan e farsi cacciare da quel paradiso, oppure lasciarsi sedurre dallo splendente futuro che le viene offerto. Narrato con uno stile elegante, vivace e fluido, L’estate del bene e del male è un avvincente suspense psicologico, un gotico contemporaneo che affascina, mentre accompagna il lettore dalla luce di un’estate perfetta alle oscure profondità dell’animo umano. **
### Sinossi
Dopo aver vinto una borsa di studio per un college prestigioso dell’East Coast, l’intelligente ma ordinaria Mabel Dagmar si trova a essere compagna di stanza della ricca e capricciosa Genevra Winslow. Mabel viene subito stregata dal mondo aristocratico di Ev e, contro ogni previsione, tra le due ragazze nasce una forte amicizia. Così quando Ev invita Mabel a passare l’estate a Winloch, la centenaria proprietà di famiglia affacciata su un lago del Vermont dove il potente clan Winslow ama radunarsi, Mabel accetta senza pensarci due volte. Lì, tra bagni di mezzanotte, gite in barca, feste e fuochi d’artificio, Mabel si rende conto di avere trovato tutto ciò che ha sempre desiderato: l’amicizia, l’amore, il lusso e, soprattutto, per la prima volta nella sua vita, la sensazione di far parte di qualcosa di bello e felice. Tuttavia, a mano a mano che l’estate avanza, Mabel avverte che sull’abbagliante perfezione dei Winslow si allungano ombre inquietanti che affondano le radici in un tempo lontano. Mentre indaga sui loro segreti, Mabel si ritrova a lottare con i demoni del suo stesso passato e scopre che a volte il Bene non è altro che una maschera. E che nell’eden di Winloch si nasconde un Male che forse solo lei è in grado di fermare. La ragazza dovrà scegliere: affrontare l’orrore che batte nel cuore del clan e farsi cacciare da quel paradiso, oppure lasciarsi sedurre dallo splendente futuro che le viene offerto. Narrato con uno stile elegante, vivace e fluido, L’estate del bene e del male è un avvincente suspense psicologico, un gotico contemporaneo che affascina, mentre accompagna il lettore dalla luce di un’estate perfetta alle oscure profondità dell’animo umano.

Dopo aver vinto una borsa di studio per un college prestigioso dell’East Coast, l’intelligente ma ordinaria Mabel Dagmar si trova a essere compagna di stanza della ricca e capricciosa Genevra Winslow. Mabel viene subito stregata dal mondo aristocratico di Ev e, contro ogni previsione, tra le due ragazze nasce una forte amicizia. Così quando Ev invita Mabel a passare l’estate a Winloch, la centenaria proprietà di famiglia affacciata su un lago del Vermont dove il potente clan Winslow ama radunarsi, Mabel accetta senza pensarci due volte. Lì, tra bagni di mezzanotte, gite in barca, feste e fuochi d’artificio, Mabel si rende conto di avere trovato tutto ciò che ha sempre desiderato: l’amicizia, l’amore, il lusso e, soprattutto, per la prima volta nella sua vita, la sensazione di far parte di qualcosa di bello e felice. Tuttavia, a mano a mano che l’estate avanza, Mabel avverte che sull’abbagliante perfezione dei Winslow si allungano ombre inquietanti che affondano le radici in un tempo lontano. Mentre indaga sui loro segreti, Mabel si ritrova a lottare con i demoni del suo stesso passato e scopre che a volte il Bene non è altro che una maschera. E che nell’eden di Winloch si nasconde un Male che forse solo lei è in grado di fermare. La ragazza dovrà scegliere: affrontare l’orrore che batte nel cuore del clan e farsi cacciare da quel paradiso, oppure lasciarsi sedurre dallo splendente futuro che le viene offerto. Narrato con uno stile elegante, vivace e fluido, L’estate del bene e del male è un avvincente suspense psicologico, un gotico contemporaneo che affascina, mentre accompagna il lettore dalla luce di un’estate perfetta alle oscure profondità dell’animo umano. **
### Sinossi
Dopo aver vinto una borsa di studio per un college prestigioso dell’East Coast, l’intelligente ma ordinaria Mabel Dagmar si trova a essere compagna di stanza della ricca e capricciosa Genevra Winslow. Mabel viene subito stregata dal mondo aristocratico di Ev e, contro ogni previsione, tra le due ragazze nasce una forte amicizia. Così quando Ev invita Mabel a passare l’estate a Winloch, la centenaria proprietà di famiglia affacciata su un lago del Vermont dove il potente clan Winslow ama radunarsi, Mabel accetta senza pensarci due volte. Lì, tra bagni di mezzanotte, gite in barca, feste e fuochi d’artificio, Mabel si rende conto di avere trovato tutto ciò che ha sempre desiderato: l’amicizia, l’amore, il lusso e, soprattutto, per la prima volta nella sua vita, la sensazione di far parte di qualcosa di bello e felice. Tuttavia, a mano a mano che l’estate avanza, Mabel avverte che sull’abbagliante perfezione dei Winslow si allungano ombre inquietanti che affondano le radici in un tempo lontano. Mentre indaga sui loro segreti, Mabel si ritrova a lottare con i demoni del suo stesso passato e scopre che a volte il Bene non è altro che una maschera. E che nell’eden di Winloch si nasconde un Male che forse solo lei è in grado di fermare. La ragazza dovrà scegliere: affrontare l’orrore che batte nel cuore del clan e farsi cacciare da quel paradiso, oppure lasciarsi sedurre dallo splendente futuro che le viene offerto. Narrato con uno stile elegante, vivace e fluido, L’estate del bene e del male è un avvincente suspense psicologico, un gotico contemporaneo che affascina, mentre accompagna il lettore dalla luce di un’estate perfetta alle oscure profondità dell’animo umano.

Only registered users can download this free product.

L’isola pianeta

Per anni, quando i suoi viaggi erano soprattutto quelli dell’autobus romano 60, da via Nomentana a piazza San Silvestro, Manganelli coltivò un sogno temerario: spingersi fino alle isole Fær Øer. Nel 1978, vincendo timori e angosce, con una valigia munita di tutto quanto a un frequent flyer non potrebbe che apparire inessenziale – un Dickens come amuleto e «blande mani chimiche» che sappiano confortare nei momenti difficili –, lo scrittore partì alla volta dell’arcaica Islanda, prima tappa della sua incursione nel grande Nord. L’esito è un reportage indimenticabile, che suscita nel lettore euforia e insieme turbamento: lo sguardo di Manganelli sembra infatti misteriosamente capace di svelare la segreta essenza dell’«isola pianeta», dove il mondo fisico – simile a un gigantesco cadavere pietrificato – è preumano, folle, criptico, quasi appartenesse alla «misteriosa araldica delle origini», e ispira dunque sgomento e paura; dove la solitudine è l’esperimento di «una infinita prigione senza via d’uscita», di una «perdita irreparabile»; dove l’ultima tribù europea, chiusa nel forziere di una lingua infrangibile, offre asilo agli indovini e alle fate. E un paesaggio sognato e folto di simboli è anche quello delle isole Fær Øer, finalmente visitate nel 1983: terra, come disse Auden a proposito dell’Islanda, non toccata dalla volgarità, votata al culto della solitudine, dei «popoli grigi» che vivono sottoterra, dei sogni premonitori, delle visioni profetiche.

Per anni, quando i suoi viaggi erano soprattutto quelli dell’autobus romano 60, da via Nomentana a piazza San Silvestro, Manganelli coltivò un sogno temerario: spingersi fino alle isole Fær Øer. Nel 1978, vincendo timori e angosce, con una valigia munita di tutto quanto a un frequent flyer non potrebbe che apparire inessenziale – un Dickens come amuleto e «blande mani chimiche» che sappiano confortare nei momenti difficili –, lo scrittore partì alla volta dell’arcaica Islanda, prima tappa della sua incursione nel grande Nord. L’esito è un reportage indimenticabile, che suscita nel lettore euforia e insieme turbamento: lo sguardo di Manganelli sembra infatti misteriosamente capace di svelare la segreta essenza dell’«isola pianeta», dove il mondo fisico – simile a un gigantesco cadavere pietrificato – è preumano, folle, criptico, quasi appartenesse alla «misteriosa araldica delle origini», e ispira dunque sgomento e paura; dove la solitudine è l’esperimento di «una infinita prigione senza via d’uscita», di una «perdita irreparabile»; dove l’ultima tribù europea, chiusa nel forziere di una lingua infrangibile, offre asilo agli indovini e alle fate. E un paesaggio sognato e folto di simboli è anche quello delle isole Fær Øer, finalmente visitate nel 1983: terra, come disse Auden a proposito dell’Islanda, non toccata dalla volgarità, votata al culto della solitudine, dei «popoli grigi» che vivono sottoterra, dei sogni premonitori, delle visioni profetiche.

Only registered users can download this free product.

L’Artista E Il Potere

L’artista come idolo, star culturale, le cui capacità creative si confonderanno con quelle decisive di venditore di se stesso ed esperto di marketing: Andy Warhol incarna il tipo ideale di artista capace di influenzare la dimensione dominante del potere nel nostro tempo, cioè il mercato.
Il leader politico che scrive poesie o romanzi. L’artista che crede di cambiare il corso del mondo con la sua opera. I potenti che commissionano il proprio mausoleo al celebre scultore, sfidando la malasorte e il ridicolo. Un team di architetti e scultori che progetta la rifondazione di una città terremotata come un museo en plein air… Se il potere è attratto irresistibilmente dall’estetica, l’arte sembra esprimere a sua volta una vera e propria volontà di potenza. Una relazione che è caratterizzata, oggi più che mai, da una ambiguità profonda, da cui sembra impossibile prescindere. E sullo sfondo il mercato, che tutto fagocita, anche le forme espressive più antagoniste, come nel caso della street art e di Banksy.

L’artista come idolo, star culturale, le cui capacità creative si confonderanno con quelle decisive di venditore di se stesso ed esperto di marketing: Andy Warhol incarna il tipo ideale di artista capace di influenzare la dimensione dominante del potere nel nostro tempo, cioè il mercato.
Il leader politico che scrive poesie o romanzi. L’artista che crede di cambiare il corso del mondo con la sua opera. I potenti che commissionano il proprio mausoleo al celebre scultore, sfidando la malasorte e il ridicolo. Un team di architetti e scultori che progetta la rifondazione di una città terremotata come un museo en plein air… Se il potere è attratto irresistibilmente dall’estetica, l’arte sembra esprimere a sua volta una vera e propria volontà di potenza. Una relazione che è caratterizzata, oggi più che mai, da una ambiguità profonda, da cui sembra impossibile prescindere. E sullo sfondo il mercato, che tutto fagocita, anche le forme espressive più antagoniste, come nel caso della street art e di Banksy.

Only registered users can download this free product.

L’arte di insegnare. Consigli pratici per gli insegnanti di oggi

Come affrontare la classe: gli alunni vi vedono come vi vedete voi? Come interpretare il linguaggio del corpo nel rapporto insegnante-alunno? Quali sono le strategie per acquisire autorevolezza? Come motivare gli alunni e catturarne l’attenzione? E come recuperare i ragazzi e le classi “difficili”? In più, in questa seconda edizione, il nuovo capitolo “Si può insegnare a vivere?” dedicato a dieci “parole” su cui riflettere in classe con i ragazzi. “Un testo che affronta problemi pratici con semplicità e profondità allo stesso tempo.” **

Come affrontare la classe: gli alunni vi vedono come vi vedete voi? Come interpretare il linguaggio del corpo nel rapporto insegnante-alunno? Quali sono le strategie per acquisire autorevolezza? Come motivare gli alunni e catturarne l’attenzione? E come recuperare i ragazzi e le classi “difficili”? In più, in questa seconda edizione, il nuovo capitolo “Si può insegnare a vivere?” dedicato a dieci “parole” su cui riflettere in classe con i ragazzi. “Un testo che affronta problemi pratici con semplicità e profondità allo stesso tempo.” **

Only registered users can download this free product.

L’Accademia Dei Vampiri – 6. L’Ultimo Sacrificio

L’atteso sesto episodio della serie L’Accademia dei VampiriLa nostra Rose è dietro le sbarre, è stata rinchiusa dai Moroi dopo essere stata sorpresa sul luogo dell’omicidio della regina Tatiana. Verdetto: pena capitale. Rose e i suoi amici non si danno per vinti ed escogitano un piano di fuga per prendere tempo e provare la sua innocenza. Ad accompagnare Rose in questa folle corsa contro il tempo ancora una volta Dimitri. Amore. Morte. Gelosia. Amicizia. Tutto è messo a dura prova, fino all’ultimo, finale sacrificio.

L’atteso sesto episodio della serie L’Accademia dei VampiriLa nostra Rose è dietro le sbarre, è stata rinchiusa dai Moroi dopo essere stata sorpresa sul luogo dell’omicidio della regina Tatiana. Verdetto: pena capitale. Rose e i suoi amici non si danno per vinti ed escogitano un piano di fuga per prendere tempo e provare la sua innocenza. Ad accompagnare Rose in questa folle corsa contro il tempo ancora una volta Dimitri. Amore. Morte. Gelosia. Amicizia. Tutto è messo a dura prova, fino all’ultimo, finale sacrificio.

Only registered users can download this free product.

Io E Il Falco

Fin da bambino Salvatore ha una passione per gli uccelli: rimane ore ad osservarli in volo. Per questo all’età di dieci anni il nonno gli regala un falco, Piccolo. Salvatore lo osserva, lo addestra, e quando un giorno l’uccello vola via per non tornare più il dolore è immenso. Ma Piccolo è solo il primo passo di un’autentica vocazione. Non appena finisce il liceo, Salvatore impara l’arte da un vero falconiere e lo diventa lui stesso. Ora sì che è pronto per l’avventura più grande, quella che lo porterà oltre l’oceano.

Fin da bambino Salvatore ha una passione per gli uccelli: rimane ore ad osservarli in volo. Per questo all’età di dieci anni il nonno gli regala un falco, Piccolo. Salvatore lo osserva, lo addestra, e quando un giorno l’uccello vola via per non tornare più il dolore è immenso. Ma Piccolo è solo il primo passo di un’autentica vocazione. Non appena finisce il liceo, Salvatore impara l’arte da un vero falconiere e lo diventa lui stesso. Ora sì che è pronto per l’avventura più grande, quella che lo porterà oltre l’oceano.

Only registered users can download this free product.

Il tempo bambino

Simona Baldelli, dopo il felice esordio di “Evelina e le fate”, torna con un romanzo delicato e perturbante, che ha per protagonista Mr. Giovedì, un uomo che aggiusta e ricostruisce orologi, che ha ancora tanta paura del buio e dell’ombra della madre, e che ha appena scoperto di accorciarsi, di perdere centimetri in altezza. Poi c’ è Regina, che è una ragazzina, anche se vorrebbe sembrare più grande.
Regina ha paura dell’insalata e non ha mai assaggiato pane, burro e zucchero. Ha le unghie laccate.
Per Mr. Giovedì il tempo è passato così lentamente che lui non è mai diventato grande davvero.
Per Regina invece il tempo non corre abbastanza veloce, lei lo vorrebbe velocissimo.
Un giorno Mr. Giovedì e Regina s’incontrano in uno spazio abitato da ombre e sogni, da desideri e fantasmi, fuori dal tempo che conosciamo, un tempo che non è fatto di ore, minuti e secondi. Un tempo differente. È il tempo bambino.
Alla seconda prova Simona Baldelli rafforza e dà corpo alla sua abilità nel costruire mondi paralleli che rispecchiano e moltiplicano il nostro presente. Che costringono dentro un racconto da fiaba, dalle sfumature più variegate, riflessioni e pensieri urgenti e complessi, utili alla comprensione del nostro tempo. Un romanzo maturo e di grande intensità emotiva che conferma una voce solida e unica nel nostro panorama letterario.

Simona Baldelli, dopo il felice esordio di “Evelina e le fate”, torna con un romanzo delicato e perturbante, che ha per protagonista Mr. Giovedì, un uomo che aggiusta e ricostruisce orologi, che ha ancora tanta paura del buio e dell’ombra della madre, e che ha appena scoperto di accorciarsi, di perdere centimetri in altezza. Poi c’ è Regina, che è una ragazzina, anche se vorrebbe sembrare più grande.
Regina ha paura dell’insalata e non ha mai assaggiato pane, burro e zucchero. Ha le unghie laccate.
Per Mr. Giovedì il tempo è passato così lentamente che lui non è mai diventato grande davvero.
Per Regina invece il tempo non corre abbastanza veloce, lei lo vorrebbe velocissimo.
Un giorno Mr. Giovedì e Regina s’incontrano in uno spazio abitato da ombre e sogni, da desideri e fantasmi, fuori dal tempo che conosciamo, un tempo che non è fatto di ore, minuti e secondi. Un tempo differente. È il tempo bambino.
Alla seconda prova Simona Baldelli rafforza e dà corpo alla sua abilità nel costruire mondi paralleli che rispecchiano e moltiplicano il nostro presente. Che costringono dentro un racconto da fiaba, dalle sfumature più variegate, riflessioni e pensieri urgenti e complessi, utili alla comprensione del nostro tempo. Un romanzo maturo e di grande intensità emotiva che conferma una voce solida e unica nel nostro panorama letterario.

Only registered users can download this free product.

Il Soffio Della Morte

ROMANZO118 pagine) – STORICO – ROMANZO STORICO – Quanti volti può avere il Male? Nell’anno 1325, Bologna è insanguinata da una serie di feroci delitti. Jacopo Lamberti, vicario di giustizia, dovrà districarsi in un labirinto d’ombre, se vorrà arrivare all’assassino.
Bologna, novembre 1325. Una serie di efferati omicidi, un dilemma che inchioda chi è chiamato a investigare, un mistero non facile da risolvere. In un duello a distanza contro tutto e tutti, il vicario di giustizia Jacopo Lamberti dovrà scoprire chi si cela dietro l’enigmatico assassino che colpisce di notte e infierisce sulle vittime senza motivo apparente. Jacopo tenterà a ogni costo di fermarlo, ma prima dovrà affrontare i demoni che albergano nel suo cuore.
Francesco Grimandi, nato a Modena, classe 1970, si occupa di informatica, ma le sue passioni sono la storia e i misteri. Ha partecipato alle antologie Delos Books “365 Racconti Horror per un anno”, “365 Storie d’amore”, “365 Storie di Natale”, e un suo racconto è presente nella raccolta “Science Fiction 70” di Writers Magazine Italia. Ha pubblicato sulle riviste W.M.I., Action, Delos Science Fiction. Il suo primo romanzo di genere avventuroso, “Affresco Veneziano”, è disponibile in formato ebook su Amazon. Non ultimo, un suo breve noir storico è apparso nei Gialli Mondadori. **
### Sinossi
ROMANZO118 pagine) – STORICO – ROMANZO STORICO – Quanti volti può avere il Male? Nell’anno 1325, Bologna è insanguinata da una serie di feroci delitti. Jacopo Lamberti, vicario di giustizia, dovrà districarsi in un labirinto d’ombre, se vorrà arrivare all’assassino.
Bologna, novembre 1325. Una serie di efferati omicidi, un dilemma che inchioda chi è chiamato a investigare, un mistero non facile da risolvere. In un duello a distanza contro tutto e tutti, il vicario di giustizia Jacopo Lamberti dovrà scoprire chi si cela dietro l’enigmatico assassino che colpisce di notte e infierisce sulle vittime senza motivo apparente. Jacopo tenterà a ogni costo di fermarlo, ma prima dovrà affrontare i demoni che albergano nel suo cuore.
Francesco Grimandi, nato a Modena, classe 1970, si occupa di informatica, ma le sue passioni sono la storia e i misteri. Ha partecipato alle antologie Delos Books “365 Racconti Horror per un anno”, “365 Storie d’amore”, “365 Storie di Natale”, e un suo racconto è presente nella raccolta “Science Fiction 70” di Writers Magazine Italia. Ha pubblicato sulle riviste W.M.I., Action, Delos Science Fiction. Il suo primo romanzo di genere avventuroso, “Affresco Veneziano”, è disponibile in formato ebook su Amazon. Non ultimo, un suo breve noir storico è apparso nei Gialli Mondadori.

ROMANZO118 pagine) – STORICO – ROMANZO STORICO – Quanti volti può avere il Male? Nell’anno 1325, Bologna è insanguinata da una serie di feroci delitti. Jacopo Lamberti, vicario di giustizia, dovrà districarsi in un labirinto d’ombre, se vorrà arrivare all’assassino.
Bologna, novembre 1325. Una serie di efferati omicidi, un dilemma che inchioda chi è chiamato a investigare, un mistero non facile da risolvere. In un duello a distanza contro tutto e tutti, il vicario di giustizia Jacopo Lamberti dovrà scoprire chi si cela dietro l’enigmatico assassino che colpisce di notte e infierisce sulle vittime senza motivo apparente. Jacopo tenterà a ogni costo di fermarlo, ma prima dovrà affrontare i demoni che albergano nel suo cuore.
Francesco Grimandi, nato a Modena, classe 1970, si occupa di informatica, ma le sue passioni sono la storia e i misteri. Ha partecipato alle antologie Delos Books “365 Racconti Horror per un anno”, “365 Storie d’amore”, “365 Storie di Natale”, e un suo racconto è presente nella raccolta “Science Fiction 70” di Writers Magazine Italia. Ha pubblicato sulle riviste W.M.I., Action, Delos Science Fiction. Il suo primo romanzo di genere avventuroso, “Affresco Veneziano”, è disponibile in formato ebook su Amazon. Non ultimo, un suo breve noir storico è apparso nei Gialli Mondadori. **
### Sinossi
ROMANZO118 pagine) – STORICO – ROMANZO STORICO – Quanti volti può avere il Male? Nell’anno 1325, Bologna è insanguinata da una serie di feroci delitti. Jacopo Lamberti, vicario di giustizia, dovrà districarsi in un labirinto d’ombre, se vorrà arrivare all’assassino.
Bologna, novembre 1325. Una serie di efferati omicidi, un dilemma che inchioda chi è chiamato a investigare, un mistero non facile da risolvere. In un duello a distanza contro tutto e tutti, il vicario di giustizia Jacopo Lamberti dovrà scoprire chi si cela dietro l’enigmatico assassino che colpisce di notte e infierisce sulle vittime senza motivo apparente. Jacopo tenterà a ogni costo di fermarlo, ma prima dovrà affrontare i demoni che albergano nel suo cuore.
Francesco Grimandi, nato a Modena, classe 1970, si occupa di informatica, ma le sue passioni sono la storia e i misteri. Ha partecipato alle antologie Delos Books “365 Racconti Horror per un anno”, “365 Storie d’amore”, “365 Storie di Natale”, e un suo racconto è presente nella raccolta “Science Fiction 70” di Writers Magazine Italia. Ha pubblicato sulle riviste W.M.I., Action, Delos Science Fiction. Il suo primo romanzo di genere avventuroso, “Affresco Veneziano”, è disponibile in formato ebook su Amazon. Non ultimo, un suo breve noir storico è apparso nei Gialli Mondadori.

Only registered users can download this free product.

Il matto, il mago, il mondo. Non esistono problemi irrisolvibili, solo domande mal poste

I tarocchi come strumento da usare nella vita personale, sul lavoro, per la formazione in azienda e per il coaching. Momenti di stasi, momenti di dubbio, voglia di comprendere. Spesso avremmo le risposte se avessimo le domande giuste. Come possiamo tirarci fuori dai momenti bui attingendo alla nostra conoscenza nascosta? In questo libro gli Arcani diventano un mezzo di introspezione, che accresce la consapevolezza e aiuta a farsi le domande giuste nei momenti di incertezza e di cambiamento. Ciascuno, anche se del tutto a digiuno della materia, può costruire il suo personale mondo di significati attorno a ogni Arcano, e stupirsi di come le loro immagini trovino risonanza nella nostra coscienza e nei nostri ricordi. La parte sugli esercizi spiega come usare i tarocchi in azienda, per la formazione, per il coaching e persino nel Marketing. Superando il tradizionale utilizzo oracolare, pur tenendo sempre d’occhio l’iconografia originale, le autrici ci guidano passo passo in uso nuovo e diverso del simbolismo delle carte, e ci spiegano come un antico gioco figurato può diventare uno strumento per gestire la transizione. **

I tarocchi come strumento da usare nella vita personale, sul lavoro, per la formazione in azienda e per il coaching. Momenti di stasi, momenti di dubbio, voglia di comprendere. Spesso avremmo le risposte se avessimo le domande giuste. Come possiamo tirarci fuori dai momenti bui attingendo alla nostra conoscenza nascosta? In questo libro gli Arcani diventano un mezzo di introspezione, che accresce la consapevolezza e aiuta a farsi le domande giuste nei momenti di incertezza e di cambiamento. Ciascuno, anche se del tutto a digiuno della materia, può costruire il suo personale mondo di significati attorno a ogni Arcano, e stupirsi di come le loro immagini trovino risonanza nella nostra coscienza e nei nostri ricordi. La parte sugli esercizi spiega come usare i tarocchi in azienda, per la formazione, per il coaching e persino nel Marketing. Superando il tradizionale utilizzo oracolare, pur tenendo sempre d’occhio l’iconografia originale, le autrici ci guidano passo passo in uso nuovo e diverso del simbolismo delle carte, e ci spiegano come un antico gioco figurato può diventare uno strumento per gestire la transizione. **

Only registered users can download this free product.

Il Giudice E La Rondine

All’inizio sembra un caso come gli altri. L’investigatore Elia Contini deve tenere d’occhio un uomo su incarico della moglie. Il solito marito fedifrago? Non proprio. Mario Madocchi, ex giudice allontanato dalla magistratura, è alle prese con qualcosa di più oscuro. Alice, sua moglie, vuole capire che cosa stia succedendo. Sullo sfondo del Canton Ticino, fra città di lago e paesi di montagna, Contini si muove seguendo il suo fiuto più che la logica. Lavora a Lugano, Contini, ma ogni sera rientra in montagna, dove cammina a lungo nei boschi. È pieno di debiti, d’incertezze sentimentali… ma quando fiuta una pista non la molla, a costo di rischiare in prima persona. Così, mentre la primavera diventa estate, ricostruisce una storia di traffici loschi, ricatti, paure segrete… **

All’inizio sembra un caso come gli altri. L’investigatore Elia Contini deve tenere d’occhio un uomo su incarico della moglie. Il solito marito fedifrago? Non proprio. Mario Madocchi, ex giudice allontanato dalla magistratura, è alle prese con qualcosa di più oscuro. Alice, sua moglie, vuole capire che cosa stia succedendo. Sullo sfondo del Canton Ticino, fra città di lago e paesi di montagna, Contini si muove seguendo il suo fiuto più che la logica. Lavora a Lugano, Contini, ma ogni sera rientra in montagna, dove cammina a lungo nei boschi. È pieno di debiti, d’incertezze sentimentali… ma quando fiuta una pista non la molla, a costo di rischiare in prima persona. Così, mentre la primavera diventa estate, ricostruisce una storia di traffici loschi, ricatti, paure segrete… **

Only registered users can download this free product.

Il Filosofo, Il Sacerdote E Il Pittore

Non è affatto strano se due sacerdoti cattolici che vivono in un paese a dominanza protestante fanno amicizia, specie se a legarli sono anche interessi artistico-intellettuali e se uno di loro – che si picca di essere un musicista di vaglia – suona ben volentieri le sue composizioni per intrattenere l’amico nelle lunghe e freddissime serate invernali. Ed è altrettanto comprensibile che i due accolgano a braccia aperte nel loro minuscolo cenacolo culturale un correligionario straniero, uno schivo studioso francese che, a quanto pare, desidera soltanto essere lasciato in pace, a scrivere. Quando poi, dopo dieci anni di frequentazione, lo straniero parte per un paese lontano, farlo ritrarre per ricordarne l’aspetto è il gesto piú spontaneo e affettuoso che ci si possa attendere da un rattristato amico. Semplice. Chiaro e distinto, anzi. Perché, se l’innocua vicenda si svolge in Olanda alla metà del Seicento, lo straniero può facilmente chiamarsi René Descartes e il pittore a disposizione rischia di essere Frans Hals… Con la consueta amabilità, Steven Nadler ci guida questa volta in un insolito viaggio filosofico-culturale attraverso un periodo cruciale per la storia del pensiero, quanto straordinario per la fioritura artistica. Quadri celebri e celebri trattati – le *Meditazioni metafisiche* , le *Passioni dell’anima* , i *Principî della filosofia* \- vedono la luce e si mescolano sullo sfondo del Secolo d’oro olandese, tra polemiche teologiche, gare musicali e la vicenda di un piccolo, controverso, ritratto attribuibile a Hals. Dopotutto, c’è una sorta di logica barocca nel fatto che, nel nostro immaginario, la piú celebre immagine di Descartes non sia la tavola originale del maestro, bensí la splendida copia di ignota mano che oggi ammiriamo al Louvre: un destino iconografico che avrebbe forse strappato un sorriso al filosofo del dubbio.

Non è affatto strano se due sacerdoti cattolici che vivono in un paese a dominanza protestante fanno amicizia, specie se a legarli sono anche interessi artistico-intellettuali e se uno di loro – che si picca di essere un musicista di vaglia – suona ben volentieri le sue composizioni per intrattenere l’amico nelle lunghe e freddissime serate invernali. Ed è altrettanto comprensibile che i due accolgano a braccia aperte nel loro minuscolo cenacolo culturale un correligionario straniero, uno schivo studioso francese che, a quanto pare, desidera soltanto essere lasciato in pace, a scrivere. Quando poi, dopo dieci anni di frequentazione, lo straniero parte per un paese lontano, farlo ritrarre per ricordarne l’aspetto è il gesto piú spontaneo e affettuoso che ci si possa attendere da un rattristato amico. Semplice. Chiaro e distinto, anzi. Perché, se l’innocua vicenda si svolge in Olanda alla metà del Seicento, lo straniero può facilmente chiamarsi René Descartes e il pittore a disposizione rischia di essere Frans Hals… Con la consueta amabilità, Steven Nadler ci guida questa volta in un insolito viaggio filosofico-culturale attraverso un periodo cruciale per la storia del pensiero, quanto straordinario per la fioritura artistica. Quadri celebri e celebri trattati – le *Meditazioni metafisiche* , le *Passioni dell’anima* , i *Principî della filosofia* \- vedono la luce e si mescolano sullo sfondo del Secolo d’oro olandese, tra polemiche teologiche, gare musicali e la vicenda di un piccolo, controverso, ritratto attribuibile a Hals. Dopotutto, c’è una sorta di logica barocca nel fatto che, nel nostro immaginario, la piú celebre immagine di Descartes non sia la tavola originale del maestro, bensí la splendida copia di ignota mano che oggi ammiriamo al Louvre: un destino iconografico che avrebbe forse strappato un sorriso al filosofo del dubbio.

Only registered users can download this free product.

Il canto dei Nibelunghi

La saga dei figli di Odino, ovvero del valoroso Sigfrido e dell’ardimentosa valchiria Brunilde, ha inizio quando un Nibelungo, astuta creatura appartenente al sottosuolo, compie un solenne giuramento, impossessandosi dell’oro del Reno e utilizzandolo per creare un anello dai grandi poteri, il quale però porta con sé una terribile maledizione.
La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione. **
### Sinossi
La saga dei figli di Odino, ovvero del valoroso Sigfrido e dell’ardimentosa valchiria Brunilde, ha inizio quando un Nibelungo, astuta creatura appartenente al sottosuolo, compie un solenne giuramento, impossessandosi dell’oro del Reno e utilizzandolo per creare un anello dai grandi poteri, il quale però porta con sé una terribile maledizione.
La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione.

La saga dei figli di Odino, ovvero del valoroso Sigfrido e dell’ardimentosa valchiria Brunilde, ha inizio quando un Nibelungo, astuta creatura appartenente al sottosuolo, compie un solenne giuramento, impossessandosi dell’oro del Reno e utilizzandolo per creare un anello dai grandi poteri, il quale però porta con sé una terribile maledizione.
La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione. **
### Sinossi
La saga dei figli di Odino, ovvero del valoroso Sigfrido e dell’ardimentosa valchiria Brunilde, ha inizio quando un Nibelungo, astuta creatura appartenente al sottosuolo, compie un solenne giuramento, impossessandosi dell’oro del Reno e utilizzandolo per creare un anello dai grandi poteri, il quale però porta con sé una terribile maledizione.
La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione.

Only registered users can download this free product.