3729–3744 di 3981 risultati

Sofocle. Le tragedie

Celebrato per la purezza dello stile e per la perfezione della struttura drammaturgica, Sofocle è il più limpido ma anche il più complesso ed enigmatico dei tre grandi tragici greci. Ateniese, innamorato della sua città, ne esaltò la bellezza, ne difese le istituzioni, ma intravide anche le insidie e i pericoli del passaggio epocale dall’individualismo conservatore delle famiglie aristocratiche all’egualitarismo democratico dello stato di diritto. Cantore della polis, ma anche di eroi perdenti e sfortunati (Aiace, Filottete, Eracle), di donne assetate di giustizia e di vendetta (Antigone, Elettra), Sofocle è soprattutto il creatore del personaggio di Edipo re di Tebe, metafora esemplare delle alterne vicende della vita e della cieca crudeltà del caso. E proprio a Edipo, vittima inconsapevole del suo destino, Sofocle apre le porte della sua Atene per offrirgli, nel luogo perfetto, il riscatto dai mali sofferti, l’assoluzione, la pace. Dopo le sette tragedie di Eschilo, Angelo Tonelli affronta le sette tragedie di Sofocle, anch’esse sopravvissute al naufragio di una ben più ampia produzione, e ne offre un’interpretazione tesa e calibrata, dove ogni parola, ogni nesso sintattico, ogni frase ci restituisce la serena compostezza – ma anche l’inquietudine oscura – del verbo sofocleo.

So dove sei

È lui. Ancora lui. Sempre lui. Clarissa lo sa. Non c’è bisogno di ascoltare la segreteria telefonica. Di leggere l’ennesimo messaggio che lampeggia sullo schermo del cellulare. Di scartare i regali che continuano ad arrivare, indesiderati. Il suo volto, i suoi occhi sono dappertutto: ovunque lei si volti, qualsiasi cosa lei faccia, lui la sta guardando. Nulla, dopo quella notte, è più come prima. Quando Clarissa ha accettato di uscire a cena con Rafe, un collega dell’università, l’ha fatto un po’ per cortesia, un po’ per svagarsi. Mai avrebbe immaginato che quelle poche ore potessero stravolgere la sua esistenza. Soprattutto perché lei, di quella notte, non ricorda più nulla. Ma da allora qualcosa nel comportamento dell’uomo è cambiato. La cortesia si è trasformata in premura, l’affetto in disperato bisogno. Lo spazio intorno si è come svuotato, lasciandoli pericolosamente soli. L’unica via d’uscita sembra venire dalla convocazione a far parte della giuria di un processo. Clarissa deve isolarsi dal mondo esterno, rendersi irreperibile, negarsi a ogni contatto. Al sicuro tra le mura del tribunale, si sente protetta, riesce addirittura a farsi degli amici. Ma l’illusione dura poco. Rafe riesce a raggiungerla anche lì. E man mano che il caso su cui è chiamata a esprimere il proprio giudizio comincia a mostrare più di una somiglianza con quanto sta vivendo in prima persona, Clarissa si rende conto che se vuole liberarsi dalla paura deve controbattere colpo su colpo. Raccogliere le prove di un crimine tanto più tremendo quanto più difficile da denunciare, a cominciare proprio da quella notte che non può né ricordare né dimenticare. E quando si fa strada la macabra consapevolezza di non essere l’unica vittima, Clarissa capisce che in gioco c’è molto più della sua libertà. Fino alle estreme, imprevedibili conseguenze. Conteso dagli editori di tutto il mondo e venduto in 24 paesi, So dove sei è un caso editoriale già prima della pubblicazione. Un romanzo che esplora il confine tra amore e ossessione, paura e solitudine, restituendoci il ritratto di una donna determinata, pronta a tutto per sopravvivere. Un intreccio magistrale, un crescendo di tensione che non lascia scampo, fino all’ultima parola.

(source: Bol.com)

Snowden

Tutto è cominciato con un’email dal contenuto interessante: «Sono un membro di alto grado dell’intelligence americana». Ciò che ne è seguito è la detonazione più spettacolare del mondo dello spionaggio mai avvenuta, grazie al coraggio e alla determinazione di un uomo straordinario. Edward Snowden, trentenne genio informatico, già agente cia sotto copertura, lavora per I’NSA, l’ente di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, quando nel 2013 decide di rivelare i dettagli di alcuni programmi di sorveglianza di massa fino ad allora tenuti segreti. È uno shock per l’opinione pubblica, i principali quotidiani diffondono notizie sempre più imbarazzanti per l’amministrazione americana. L’ulteriore denuncia delle intercettazioni telefoniche verso diplomatici e leader politici di Paesi “amici” genera un dibattito pubblico sui pericoli del monitoraggio globale e sulla minaccia per la privacy individuale. In un’appassionante inchiesta investigativa che si legge come un romanzo di spionaggio, il pluripremiato giornalista Luke Harding racconta la storia di Snowden, dalle terribili settimane in cui divulga parte dei file da Hong Kong alle comunicazioni con Julian Assange e la sua WikiLeaks, fino alla sua battaglia per l’asilo politico. Harding ricostruisce la vicenda dell’uomo più ricercato del pianeta basandosi sulle diverse fonti e facendo rivivere al lettore quello che è accaduto in modo dettagliato e intrigante. Un’opera che fa riflettere sulla posta in gioco per i cittadini del terzo millennio: la loro libertà.

Smith&Wesson

Tom Smith e Jerry Wesson si incontrano davanti alle cascate del Niagara nel 1902. Nei loro nomi e nei loro cognomi c’è il destino di un’impresa da vivere. E l’impresa arriva insieme a Rachel, una giovanissima giornalista che vuole una storia memorabile, e che, quella storia, sa di poterla scrivere. Ha bisogno di una prodezza da raccontare, e prima di raccontarla è pronta a viverla. Per questo ci vogliono Smith e Wesson, la coppia più sgangherata di truffatori e di falliti che Rachel può legare al suo carro di immaginazione e di avventura. Ci vuole anche una botte, una botte per la birra, in cui entrare e poi farsi trascinare dalla corrente. Nessuno lo ha mai fatto. Nessuno è sceso giù dalle cascate del Niagara dentro una botte di birra. È il 21 giugno 1902. Nessuno potrà mai più dimenticare il nome di Rachel Green? E sarà veramente lei a raccontarla quella storia?

Shotgun Lovesongs

Struggente e profondo, Shotgun Lovesongs è un vibrante inno alle cose che contano davvero nella vita, l’amore e la lealtà, il potere della musica e la bellezza della natura. Henry, Lee, Kip e Ronny sono cresciuti insieme a Little Wing, una cittadina rurale del Wisconsin. Amici fin dall’infanzia, hanno poi preso strade diverse. Henry è rimasto nella fattoria di famiglia e ha sposato il suo primo amore, mentre gli altri se ne sono andati in cerca di qualcosa di più. Ronnie è diventato una star del rodeo, Kip ha fatto fortuna in città, e il musicista Lee ha trovato la fama ma ha avuto il cuore spezzato. Ora tutti e quattro sono tornati in paese per un matrimonio. Ma vecchie rivalità si insinuano nel clima di festa e nella felicità del ritrovarsi, e il segreto di una moglie minaccia di distruggere sia un matrimonio che un’amicizia. ”Quando non ho nessun posto dove andare, torno qui. Torno qui e ritrovo la mia voce come qualcosa che mi è scivolato dalle tasche. E ogni volta che ritorno sono circondato da persone che mi amano, che si occupano di me. Qui riesco a sentire le cose, il mondo pulsa in maniera diversa, il silenzio vibra come una corda pizzicata milioni di anni fa; c’è musica tra i pioppi tremuli e gli abeti e le querce e persino tra i campi di mais essiccato. Come fai a spiegarlo a qualcuno? Come fai a spiegarlo a qualcuno che ami? Cosa succede, se poi non capisce?” Uno dei protagonisti di Shotgun Lovesongs è ispirato a Justin Vernon, fondatore del gruppo folk Bon Iver e amico d’infanzia dell’autore.

(source: Bol.com)

Sherlock Holmes e la scomparsa di Lady Freemont

RACCONTO LUNGO (42 pagine) – GIALLO – Tra mummie e misteri, un’avventura ”egiziana” di Sherlock Holmes

L’affascinante moglie di un famoso archeologo è scomparsa e Holmes è chiamato a prevenire lo scandalo. La donna è come svanita nel nulla e un’atmosfera di mistero aleggia nella casa londinese piena di reperti egiziani. Sarà solo partendo dai piccoli particolari che tutti trascurano che l’investigatore riuscirà a rintracciarla.

Enrico Solito è considerato uno dei massimi esperti italiani di Sherlock Holmes. Past president de ”Uno studio in Holmes”, l’associazione degli appassionati italiani, è iscritto ad analoghe associazioni negli USA, Australia, Francia, Inghilterra e Giappone. Primo non anglofono a conseguire il brevetto di CHS(d) della Franco Midland Hardware Company inglese (Certfied in Holmesian Studies, distinguished) è stato il primo Italiano a essere nominato membro dei Baker Street Irregulars di New York, la più antica ed esclusiva associazione sherlockiana (non ci si può iscrivere nè chiedere l’iscrizione, solo attendere di essere chiamati). Collabora con la ”Sherlock Magazine” italiana da circa dieci anni. Ha scritto decine di articoli di critica pubblicati in Australia, Francia, Inghilterra, Giappone e Stati uniti, e curato per anni la rivista de ”Uno studio in Holmes”, oltre che ad essere editor (con G. Salvatori) di due volumi editi dai BSI negli USA. I suoi apocrifi sono stati editi in Giappone e tradotti in varie lingue. Ha inoltre scritto (con S. Guerra) una Enciclopedia di Sherlock Holmes e un volume (con Guerra, Vianello ed altri) sui viaggi di Conan Doyle in Italia, nonché vari romanzi e racconti gialli non holmesiani.

(source: Bol.com)

Sherlock Holmes E La Banalità Del Male

RACCONTO LUNGO (28 pagine) – GIALLO – Nebbia spessa a Londra… e un urlo di donna allarma i pochi passanti.
Cosa spinge il grande Sherlock Holmes a interessarsi di un caso banale? Talvolta la noia, talaltra la possibilità che dietro di esso si celi comunque una vicenda dolorosa, un crimine assai più odioso del furto. La giovane signora Bennet è rapinata al parco, e le viene brutalmente strappata una collana preziosa, lasciandola sotto shock. Ma dietro a questa vicenda Holmes scoprirà ben altro.
Enrico Solito è considerato uno dei massimi esperti italiani di Sherlock Holmes. Past president di “Uno studio in Holmes”, l’associazione degli appassionati  italiani, è iscritto ad analoghe associazioni negli USA, Australia, Francia, Inghilterra e Giappone. Primo non anglofono a conseguire il  brevetto di CHS(d) della Franco Midland Hardware Company inglese (Certfied in Holmesian Studies, distinguished) è stato il primo Italiano a essere nominato membro dei Baker Street Irregulars di New York, la più antica ed esclusiva associazione sherlockiana (non ci si può  iscrivere nè chiedere l’iscrizione, solo attendere di essere chiamati). Collabora con la “Sherlock Magazine “italiana a cura di Luigi Pachì da circa dieci anni. Ha scritto decine di articoli di critica pubblicati in Australia,  Francia, Inghilterra, Giappone e Stati uniti, e curato per anni la  rivista di “Uno studio in Holmes”, oltre che ad essere editor (con G.  Salvatori) di due volumi editi dai BSI negli USA. I suoi apocrifi  sono stati editi in Giappone  e tradotti in varie lingue. Ha inoltre scritto (con S. Guerra) una Enciclopedia di Sherlock Holmes e un volume (con Guerra, Vianello ed altri) sui viaggi di Conan Doyle in Italia, nonché vari romanzi e racconti gialli non holmesiani.

Senza più scuse

Serie Marshals, Libro 1

Il vicesceriffo federale Miro Jones è noto per la sua capacità di conservare la calma e il sangue freddo anche quando si trova sotto tiro. Queste qualità sono fondamentali per lavorare con il suo fenomenale partner, Ian Doyle, il tipo d’uomo in grado di scatenare un litigio in una stanza vuota. Nei tre anni trascorsi a lavorare e rischiare la vita insieme, il loro rapporto è cresciuto: dall’essere due sconosciuti sono diventati colleghi, e infine compagni di squadra affiatati e migliori amici. Miro nutre una fiducia cieca nell’uomo che gli copre le spalle, e forse qualcosa di più.

Tutti si aspettano che Ian, come sceriffo e soldato, prenda il comando, tuttavia la forza e l’autocontrollo che lo hanno portato al successo sul campo non funzionano negli altri ambiti della sua vita. Ian ha sempre trovato scuse per rifiutare qualsiasi legame, ma non avere né una casa né qualcuno da cui tornare lo sta lentamente divorando dentro. Col tempo, si è costretto ad ammettere che senza il suo partner non vale la pena andare da nessuna parte. Adesso tocca a Miro convincerlo che farsi catturare dai lacci del cuore non significa essere prigionieri.

(source: Bol.com)

Senza cuore

C’è una città, dentro alla città. O meglio, un Distretto. Nel Distretto vive chi padroneggia l’arte della magia, un’arte complessa e a volte pericolosa. Frisson Keller è una telepate di grande talento, che si è rifiutata di lavorare per il Rettorio. Ha cercato di volare basso, ma adesso è in pericolo ugualmente, perché a Thren Valedictorian, il terribile panteologo, serve una nuova antenna. Frisson dovrà cercare di sopravvivere al suo terribile potere… e al suo terribile fascino. Perché Valedictorian è senza cuore, ma non è questo il suo aspetto più pericoloso…

”Emisi un breve grido, iniziando ad andare a fuoco. Era come se il flusso telepatico di Valedictorian mi attraversasse completamente, dilagando nelle mie vene e in tutti i mie canali di pensiero. Sentii le sue mani tra i capelli, sulla testa, mentre lui completava e sigillava la sua opera.
Gridai di nuovo. Era terribile ed era bellissimo. Era adrenalina allo stato puro. Ero letteralmente eccitata, ma ero anche in agonia.
‘Shh’ mormorò Valedictorian. Le sue mani scivolarono di nuovo sul mio collo e poi sulle mie spalle. ‘Shh, si calmi, Frisson. È stata molto brava…’
‘Sto… bruciando… sto ancora… bruciando…’ ansimai io. Il sesso mi pulsava dolorosamente, il collo e i capezzoli sembravano due blocchi di marmo.
‘Non doveva costruire il suo sensorium così attentamente. Al contrario, in questo modo è una struttura troppo raffinata, troppo sensibile. Respiri e non tolga le mani dalle maniglie. Non appena scenderà il livello energetico tornerà tutto normale’.
‘Lo… lo sente?’.
‘Sì, certo. Ma sono scarsamente permeabile a questo tipo di sensazioni. Respiri, ma non ripristini il sensorium danneggiato’.
Annuii.
Ebbi un veloce flash in cui venivo penetrata da un fallo infuocato, che poi si ritraeva altrettanto velocemente.
‘Sta finendo’ commentò Valedictorian, in tono distaccato.”
CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO

(source: Bol.com)

Sentire ciò che nell’altro è vivente. L’amore nel giovane Hegel

Questo testo di Judith Butler affronta alcune tra le pagine più affascinanti e complesse scritte dal giovane Hegel: il frammento sull’Amore e il Frammento di sistema. L’intento dell’autrice è duplice: scandagliarne il senso profondo e operare, nel contempo, una riflessione più ampia sul tema dell’amore e della vita. A partire dall’idea hegeliana dell’amore come sentimento in cui “il vivente sente il vivente”, Butler incrocia fecondamente problemi classici della filosofia di Hegel (il rapporto individuo-comunità, religione-filosofia, vita-viventi) con alcuni motivi della sua più recente produzione: la precarietà della vita, il legame tra l’amore e la perdita, il potere del lutto, etc. Filo conduttore del suo itinerario è la difficoltà che il linguaggio filosofico sperimenta nel rendere conto del fenomeno dell’amore, fenomeno che “ha una sua propria logica – una logica che non fiorisce mai effettivamente in una forma definitiva, ma è caratterizzata da una illimitata apertura”. L’illimitata apertura a cui, in quanto viventi, ci consegna e ci espone la vita.
**

Sentire Ci Che Nell’altro Vivente. L’Amore Nel Giovane Hegel

Questo testo di Judith Butler affronta alcune tra le pagine più affascinanti e complesse scritte dal giovane Hegel: il frammento sull’Amore e il Frammento di sistema. L’intento dell’Autrice è duplice: scandagliarne il senso profondo e operare, nel contempo, una riflessione più ampia sul tema dell’amore e della vita. A partire dall’idea hegeliana dell’amore come sentimento in cui «il vivente sente il vivente», Butler incrocia fecondamente problemi classici della filosofia di Hegel (il rapporto individuo-comunità, religione-filosofia, vita-viventi) con alcuni motivi della sua più recente produzione: la precarietà della vita, il legame tra l’amore e la perdita, il potere del lutto, etc. Filo conduttore del suo itinerario è la difficoltà che il linguaggio filosofico sperimenta nel rendere conto del fenomeno dell’amore, fenomeno che «ha una sua propria logica – una logica che non fiorisce mai effettivamente in una forma definitiva, ma è caratterizzata da una illimitata apertura». L’illimitata apertura a cui, in quanto viventi, ci consegna e ci espone la vita.

Sensuali trattative

Sedotta e abbandonata. Di nuovo! E questa volta Rowena Tate, figlia di un importante senatore, deve fare i conti con una gravidanza inaspettata. Il padre le intima di mantenere il più stretto riserbo sulla sua condizione, e le impone di non frequentare altri uomini. Rowena si trova assolutamente d’accordo, fino a quando nella sua vita irrompe Colin Middlebury, ex militare e affascinante diplomatico inglese. Lui ha bisogno del sostegno del senatore, ed entrare in intimità con l’amata figlia è una mossa sbagliata sotto ogni punto di vista. Ma se è lei a invitarlo nella propria camera da letto?
**
### Sinossi
Sedotta e abbandonata. Di nuovo! E questa volta Rowena Tate, figlia di un importante senatore, deve fare i conti con una gravidanza inaspettata. Il padre le intima di mantenere il più stretto riserbo sulla sua condizione, e le impone di non frequentare altri uomini. Rowena si trova assolutamente d’accordo, fino a quando nella sua vita irrompe Colin Middlebury, ex militare e affascinante diplomatico inglese. Lui ha bisogno del sostegno del senatore, ed entrare in intimità con l’amata figlia è una mossa sbagliata sotto ogni punto di vista. Ma se è lei a invitarlo nella propria camera da letto?

Segreti Personali

Blake Davis e suo marito Will sono felici di vedere Èd Fellows presentarsi in ospedale la notte della nascita della loro figlioletta, anche se l’uomo è in divisa da rugby, coperto di fango e ubriaco fradicio. Il suo compagno di squadra, Colin, è il buon samaritano che gli fa da autista, ma di certo non si aspetta, dopo aver riaccompagnato Èd a casa, di ricevere da lui un pompino… Non che la cosa gli dispiaccia. Colin ha un debole per Èd sin da quando l’uomo si è unito alla squadra di rugby, quattordici mesi prima, ma lo ha sempre creduto etero. Certo, quando Èd si mette a succhiargli l’uccello, tanto etero non sembra…
La mattina successiva, Èd si sveglia e trova Colin mezzo nudo e addormentato sul divano. Il problema è che, per qualche motivo, non riesce a toglierselo dalla testa. D’accordo, non è la prima volta che si fa fare un pompino da un uomo – né che partecipa attivamente, a dirla tutta – ma è passato un sacco di tempo dall’ultima occasione… Quindi perché adesso ne vuole ancora?
Con gli amici Rick, Angelo, Blake e Will a consigliarlo, Èd si ritrova a percorrere una strada mai esplorata prima: non sarà facile accettare l’idea di non essere così etero come pensava…
Questo libro è un gay romance dai contenuti erotici. Include linguaggio esplicito e un sacco di sesso bollente fra uomini. Per un pubblico adulto.
(source: Bol.com)

Scuola media 3: Mio fratello le spara grosse

ESSERE LA SORELLA MINORE DI RAFE NON È UNA PASSEGGIATA… Rafe ha infranto tutte le regole della scuola per puro divertimento, non ha mai preso A in pagella e si è fatto un milione di nemici… In prima media, con un fratello così, è facile farsi rubare la scena. Georgia dovrà darsi un bel po’ da fare per dimostrare a tutti che è molto meglio di lui! «Una serie che aiuta a crescere». Corriere della Sera «Non serve stanziare budget per far leggere i ragazzi. Basta gente come James Patterson». D la Repubblica
**
### Sinossi
ESSERE LA SORELLA MINORE DI RAFE NON È UNA PASSEGGIATA… Rafe ha infranto tutte le regole della scuola per puro divertimento, non ha mai preso A in pagella e si è fatto un milione di nemici… In prima media, con un fratello così, è facile farsi rubare la scena. Georgia dovrà darsi un bel po’ da fare per dimostrare a tutti che è molto meglio di lui! «Una serie che aiuta a crescere». Corriere della Sera «Non serve stanziare budget per far leggere i ragazzi. Basta gente come James Patterson». D la Repubblica

Scorciatoie Per L’Inferno

C’è qualcosa nelle storie di true crime che cattura la nostra attenzione. È il modo di avventurarsi alla scoperta di un cuore di tenebra che è attorno a noi. È una personale scorciatoia per l’inferno. Le scorciatoie per l’inferno presentate in questo libro sono quindici, scritte da alcuni dei più celebri giornalisti investigativi d’oltreoceano, selezionate e introdotte da un grande maestro nel noir americano, James Ellroy. La forza devastante di queste storie sta nella qualità straordinaria degli scrittori e nella varietà di campi che essi coprono: dalla schiavitù sessuale che coinvolge migliaia di ragazze negli Stati Uniti agli immigranti che attraversano clandestinamente la frontiera tra Messico e USA, dal padre di famiglia che durante la notte gestisce una rete di assaltatori di Bancomat al ladro di argenteria che opera come un gentiluomo d’altri tempi. Per chiudere con un racconto dello stesso Ellroy, che – narrando la sua gioventù selvaggia a Los Angeles tra bevute, furti, arresti – ci porta alla scoperta di Joseph Wambaugh, lo scrittore che più lo ha ispirato.

Scipione e Annibale: La guerra per salvare Roma

Con l’elmo di Scipio e la spada del cartaginese ridotti entrambi a caricatura, era difficile tentare una biografia parallela dei due. Ci riesce alla grande Giovanni Brizzi in questo testo acrobatico che non solo rovescia lo schema storico di partenza e ri-umanizza i due generali ma – riscattando Annibale – ne fa il modello cui Scipione tenta per tutta la vita di uniformarsi e non solo sul piano militare. Paolo Rumiz, “la Repubblica”
Storia, politica e strategia nelle vite parallele di due grandi uomini: racconto e ricerca si intrecciano in pagine più verosimili del vero.
**
### Sinossi
Con l’elmo di Scipio e la spada del cartaginese ridotti entrambi a caricatura, era difficile tentare una biografia parallela dei due. Ci riesce alla grande Giovanni Brizzi in questo testo acrobatico che non solo rovescia lo schema storico di partenza e ri-umanizza i due generali ma – riscattando Annibale – ne fa il modello cui Scipione tenta per tutta la vita di uniformarsi e non solo sul piano militare. Paolo Rumiz, “la Repubblica”
Storia, politica e strategia nelle vite parallele di due grandi uomini: racconto e ricerca si intrecciano in pagine più verosimili del vero.