2721–2736 di 4246 risultati

Il tè nel deserto

Si narra che tre ragazze arabe provenienti dalle montagne avessero un solo grande sogno: quello di bere il tè nel Sahara; per questo misero assieme tutto il denaro che avevano e si fecero portare nel deserto, dove di duna in duna andarono in cerca si quella più alta: verranno poi ritrovare da una carovana nella stessa posa in cui si erano addormentate, con le tazze piene di sabbia. È questa la storia che una giovane donna del deserto racconta all’americano Porter Moresby, e simile a quello delle ragazze potrebbe essere il sogno di lui. Port ha lasciato new York, nel secondo dopoguerra, per fare un viaggio in Nord Africa, con sua moglie Kit e l’amico Gorge Tunnel. Port e Kit non si considerano turisti, bensì viaggiatori: non sanno dove si fermeranno, non hanno tempi prefissati per spostarsi, né un vero luogo cui fare ritorno. Nel loro peregrinare scoprono un paese culturalmente distante, dove gli occidentali si sentono sempre stranieri. Ciononostante, o forse proprio per questo, sotto i cieli assolati, complici il paesaggio sahariano e l’atmosfera del Magreb, la coppia in crisi cerca di ritrovare se stessa. E ci proverà attraverso vie tortuose, fatte di tradimenti e incomprensioni, lui convinto ch el’esistenza sia priva di significati, mentre lei ne è alla continua ricerca. In un crescendo di tensione, via via che il viaggio prosegue, la storia precipita verso il tragico epilogo. Il ‘tè nel deserto’ è il primo romanzo di Paul Bowles e il suo bestseller.

Si narra che tre ragazze arabe provenienti dalle montagne avessero un solo grande sogno: quello di bere il tè nel Sahara; per questo misero assieme tutto il denaro che avevano e si fecero portare nel deserto, dove di duna in duna andarono in cerca si quella più alta: verranno poi ritrovare da una carovana nella stessa posa in cui si erano addormentate, con le tazze piene di sabbia. È questa la storia che una giovane donna del deserto racconta all’americano Porter Moresby, e simile a quello delle ragazze potrebbe essere il sogno di lui. Port ha lasciato new York, nel secondo dopoguerra, per fare un viaggio in Nord Africa, con sua moglie Kit e l’amico Gorge Tunnel. Port e Kit non si considerano turisti, bensì viaggiatori: non sanno dove si fermeranno, non hanno tempi prefissati per spostarsi, né un vero luogo cui fare ritorno. Nel loro peregrinare scoprono un paese culturalmente distante, dove gli occidentali si sentono sempre stranieri. Ciononostante, o forse proprio per questo, sotto i cieli assolati, complici il paesaggio sahariano e l’atmosfera del Magreb, la coppia in crisi cerca di ritrovare se stessa. E ci proverà attraverso vie tortuose, fatte di tradimenti e incomprensioni, lui convinto ch el’esistenza sia priva di significati, mentre lei ne è alla continua ricerca. In un crescendo di tensione, via via che il viaggio prosegue, la storia precipita verso il tragico epilogo. Il ‘tè nel deserto’ è il primo romanzo di Paul Bowles e il suo bestseller.

Only registered users can download this free product.

Svegliamoci pure, ma a un’ora decente

Paul ORourke vive a New York in un appartamento su due livelli con vista sulla Brooklyn Promenade. Va a cena tre o quattro volte a settimana da chef che hanno parecchie stelle Michelin, infanzie trascorse nella valle del Rodano e show televisivi tutti loro. Si aggira in luoghi dove le scorte di vino, da sole, fannosembrare lImpero romano una zona depressa del Kansas. Ha uno studio di dentista che occupa metà del piano terra di un condominio dietro Park Avenue, la strada piú elegante del mondo, dove i portieri si vestono con tanto di guanti e berretto e aprono le porte ad anziane vedove con cagnolino. È capace di lavorare in cinque postazioni situate in cinque sale diverse, e di fare, cosí, soldi a palate. Tifa per i Red Sox che, nel 2004, soffiarono persino il titolo agli Yankees e vinsero le World Series. In una sola estate, per due mesi, ha anche profuso tutte le sue energie migliori nel golf. E, tuttavia, Paul ORourke ha un grave problema: tutte queste cose che racchiudono la sua vita gli appaiono soltanto parti. E le parti e qui viene la fregatura non sono tutto. Uno studio di dentista di successo non è tutto, i Red Sox, il lavoro, lo svago, gli chef, niente può essere veramente tutto, se ciascuna cosa riesce a occupare perfettamente il tempo soltanto per un certo periodo. Persino Connie, la ragazza con cui ha avuto unintensa relazione, non può essere tutto. Ipocrita come tutte le anime poetiche, Connie in America non metterebbe mai piede in una chiesa, ma in Europa si precipita subito dalla pista dellaeroporto al transetto, come se il Dio di Dante e di Bach non aspettasse che il suo arrivo da secoli. Paul ORourke avrebbe lassoluta certezza di aver sprecato la sua vita, se una serie inaspettata di eventi non mutasse radicalmente il corso della sua insignificante esistenza, destinata a trascinarsi nellabisso come un pallina da golf sullorlo della buca. Un giorno capita nel suo studio un tipo bizzarro che, dopo essersi fatto estrarre un dente rovinato da una maldestra otturazione, gli sussurra con lalito acre da anestetico: ‘Sono un ulm, e lo è anche lei!’. Qualche tempo dopo qualcuno crea un sito web del suo studio, completo di profili di tutti i suoi collaboratori e di una sua biografia colma di citazioni tratte dallAntico Testamento. E lo ‘sputtanamento online’ appare tuttaltro che tale. Chi parla a nome del ‘Dottor Paul C. ORourke, medico dentista’, inviando messaggi sui blog e sulle bacheche facebook di mezzo mondo, lo fa non con idiozie inframmezzate da incomprensibili geroglifici, ma con pensieri profondi sullo stato presente e sulle cose ultime del mondo. Svegliamoci pure, ma a unora decente, splendida conferma del talento dellautore di E poi siamo arrivati alla fine, è una delle opere piú attese sulla scena letteraria internazionale, ‘il primo grande romanzo sul furto didentità in rete’. (Yuko Shimizo, GQ) ‘Svegliamoci pure, ma a unora decente è meravigliosamente scritto. È divertente, provocatorio e toccante Vi sono dei libri che catturano per la forza della visione del mondo dellautore. Questo è uno di quei libri’. Stephen King ‘La prosa di Ferris è impertinente, stravagante e spaventosamente bella’. The New Yorker ‘Joshua Ferris ha saputo coinvolgere e sedurre i lettori giovani […] e i letterati che soppesano le virgole e sanno quando è il caso di inchinarsi al cervello unito alla buona scrittura’. Corriere della Sera ‘Un giovane narratore che ama in egual misura la cultura classica e quella popolare, e concentra il proprio sforzo creativo sulla sincerità e lumanità dei suoi personaggi’. la Repubblica ‘Joshua Ferris è un vero scrittore, perché anche la sua scrittura racconta’. Daria Bignardi, Vanity Fair

(source: Bol.com)

Paul ORourke vive a New York in un appartamento su due livelli con vista sulla Brooklyn Promenade. Va a cena tre o quattro volte a settimana da chef che hanno parecchie stelle Michelin, infanzie trascorse nella valle del Rodano e show televisivi tutti loro. Si aggira in luoghi dove le scorte di vino, da sole, fannosembrare lImpero romano una zona depressa del Kansas. Ha uno studio di dentista che occupa metà del piano terra di un condominio dietro Park Avenue, la strada piú elegante del mondo, dove i portieri si vestono con tanto di guanti e berretto e aprono le porte ad anziane vedove con cagnolino. È capace di lavorare in cinque postazioni situate in cinque sale diverse, e di fare, cosí, soldi a palate. Tifa per i Red Sox che, nel 2004, soffiarono persino il titolo agli Yankees e vinsero le World Series. In una sola estate, per due mesi, ha anche profuso tutte le sue energie migliori nel golf. E, tuttavia, Paul ORourke ha un grave problema: tutte queste cose che racchiudono la sua vita gli appaiono soltanto parti. E le parti e qui viene la fregatura non sono tutto. Uno studio di dentista di successo non è tutto, i Red Sox, il lavoro, lo svago, gli chef, niente può essere veramente tutto, se ciascuna cosa riesce a occupare perfettamente il tempo soltanto per un certo periodo. Persino Connie, la ragazza con cui ha avuto unintensa relazione, non può essere tutto. Ipocrita come tutte le anime poetiche, Connie in America non metterebbe mai piede in una chiesa, ma in Europa si precipita subito dalla pista dellaeroporto al transetto, come se il Dio di Dante e di Bach non aspettasse che il suo arrivo da secoli. Paul ORourke avrebbe lassoluta certezza di aver sprecato la sua vita, se una serie inaspettata di eventi non mutasse radicalmente il corso della sua insignificante esistenza, destinata a trascinarsi nellabisso come un pallina da golf sullorlo della buca. Un giorno capita nel suo studio un tipo bizzarro che, dopo essersi fatto estrarre un dente rovinato da una maldestra otturazione, gli sussurra con lalito acre da anestetico: ‘Sono un ulm, e lo è anche lei!’. Qualche tempo dopo qualcuno crea un sito web del suo studio, completo di profili di tutti i suoi collaboratori e di una sua biografia colma di citazioni tratte dallAntico Testamento. E lo ‘sputtanamento online’ appare tuttaltro che tale. Chi parla a nome del ‘Dottor Paul C. ORourke, medico dentista’, inviando messaggi sui blog e sulle bacheche facebook di mezzo mondo, lo fa non con idiozie inframmezzate da incomprensibili geroglifici, ma con pensieri profondi sullo stato presente e sulle cose ultime del mondo. Svegliamoci pure, ma a unora decente, splendida conferma del talento dellautore di E poi siamo arrivati alla fine, è una delle opere piú attese sulla scena letteraria internazionale, ‘il primo grande romanzo sul furto didentità in rete’. (Yuko Shimizo, GQ) ‘Svegliamoci pure, ma a unora decente è meravigliosamente scritto. È divertente, provocatorio e toccante Vi sono dei libri che catturano per la forza della visione del mondo dellautore. Questo è uno di quei libri’. Stephen King ‘La prosa di Ferris è impertinente, stravagante e spaventosamente bella’. The New Yorker ‘Joshua Ferris ha saputo coinvolgere e sedurre i lettori giovani […] e i letterati che soppesano le virgole e sanno quando è il caso di inchinarsi al cervello unito alla buona scrittura’. Corriere della Sera ‘Un giovane narratore che ama in egual misura la cultura classica e quella popolare, e concentra il proprio sforzo creativo sulla sincerità e lumanità dei suoi personaggi’. la Repubblica ‘Joshua Ferris è un vero scrittore, perché anche la sua scrittura racconta’. Daria Bignardi, Vanity Fair

(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Sulle tracce della Rosa-Croce

Quando Nick O’Flaherty raggiunge la scena di un duplice omicidio e ci trova un testimone oculare, pensa che quello sia il suo giorno fortunato. Ma non appena scopre che il testimone soffre di un’amnesia così seria da non riuscire neppure a ricordare il proprio nome, rimpiange di non aver seguito l’istinto e di non essersi preso una vacanza.

Poi il suo fidanzato ed ex componente della squadra di Ricognitori di cui facevano entrambi parte, Kelly Abbott, lo raggiunge a Boston e Nick si ritrova con le mani un po’ piene, mentre il caso e la sua vita privata collidono. Il testimone, che lui stesso ha ribattezzato “JD”, è pedinato da Julian Cross, un ex sicario della CIA. Per complicare ulteriormente le cose, JD sviluppa una sorta di attaccamento verso Nick che lui fatica a non corrispondere, mentre indaga per scoprire la sua vera identità.

Mentre tentano di capire se JD è un amico o un nemico, le indagini sul crimine li portano sulle tracce di un mistero molto più vecchio. Quando qualcuno tenta più volte di eliminarli, Nick è costretto a prendere come alleati alcuni vecchi nemici per risolvere un crimine di cento anni prima ed evitare che lui e Kelly finiscano a loro volta sui libri di storia.
(source: Bol.com)

Quando Nick O’Flaherty raggiunge la scena di un duplice omicidio e ci trova un testimone oculare, pensa che quello sia il suo giorno fortunato. Ma non appena scopre che il testimone soffre di un’amnesia così seria da non riuscire neppure a ricordare il proprio nome, rimpiange di non aver seguito l’istinto e di non essersi preso una vacanza.

Poi il suo fidanzato ed ex componente della squadra di Ricognitori di cui facevano entrambi parte, Kelly Abbott, lo raggiunge a Boston e Nick si ritrova con le mani un po’ piene, mentre il caso e la sua vita privata collidono. Il testimone, che lui stesso ha ribattezzato “JD”, è pedinato da Julian Cross, un ex sicario della CIA. Per complicare ulteriormente le cose, JD sviluppa una sorta di attaccamento verso Nick che lui fatica a non corrispondere, mentre indaga per scoprire la sua vera identità.

Mentre tentano di capire se JD è un amico o un nemico, le indagini sul crimine li portano sulle tracce di un mistero molto più vecchio. Quando qualcuno tenta più volte di eliminarli, Nick è costretto a prendere come alleati alcuni vecchi nemici per risolvere un crimine di cento anni prima ed evitare che lui e Kelly finiscano a loro volta sui libri di storia.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

La stranezza che ho nella testa

Un ragazzo ama una ragazza. Tutte le storie, anche quelle piú complicate, nascono da questa semplice, universale premessa. Mevlut l’ha incontrata una sola volta: i loro sguardi si sono incrociati di sfuggita al matrimonio di un parente a Istanbul. Eppure è bastato quell’attimo di perfezione e felicità a farlo innamorare. Süleyman, il cugino, gli ha detto che delle tre figlie di Abdurrahman, quella che ha visto Mevlut, quella di cui si è innamorato, è senz’altro Rayiha. Da allora non l’ha piú rivista ma, per tre anni, Mevlut le scrive le lettere piú appassionate che il suo cuore riesce a creare. Finché un giorno capisce che l’unico modo di coronare il suo sogno è scappare con Rayiha, di fatto rapendola dalla casa paterna in cui è rinchiusa. Cosí, una notte di tempesta, mentre Süleyman aspetta con un furgone in una strada poco lontana, Mevlut e la sua amata si riuniscono. Nulla potrà andare storto ora, nulla potrà piú dividerli, pensa lui. Poi un lampo illumina la scena e rivela il volto di Rayiha: quella non è la ragazza a cui Mevlut ha creduto di scrivere per tutto quel tempo, non è la ragazza di cui si è innamorato a prima vista tre anni prima! Chi ha ingannato Mevlut? E come si comporterà ora il nostro eroe? Questa è la sua storia, caro lettore: la storia di Mevlut Karataþ, venditore di boza (la bevanda, leggermente alcolica, tipica della Turchia), lavoratore indefesso, inguaribile ottimista (qualcuno direbbe ingenuo), sognatore, profondo conoscitore delle strade e dei vicoli di Istanbul. Perché questa è anche la storia di una città e del tempo che l’attraversa, una saga grandiosa e potente degli individui e delle famiglie che lottano, si alleano, si amano e si dividono per trovare il proprio posto nel mondo. Il premio Nobel Orhan Pamuk ha fatto della sua città, Istanbul, il personalissimo teatro in cui mettere in scena l’universale dei destini umani. Con La stranezza che ho nella testa ha saputo scrivere un romanzo rutilante in cui le storie piccole di uomini e donne comuni hanno la forza irresistibile della Storia di tutti.
(source: Bol.com)

Un ragazzo ama una ragazza. Tutte le storie, anche quelle piú complicate, nascono da questa semplice, universale premessa. Mevlut l’ha incontrata una sola volta: i loro sguardi si sono incrociati di sfuggita al matrimonio di un parente a Istanbul. Eppure è bastato quell’attimo di perfezione e felicità a farlo innamorare. Süleyman, il cugino, gli ha detto che delle tre figlie di Abdurrahman, quella che ha visto Mevlut, quella di cui si è innamorato, è senz’altro Rayiha. Da allora non l’ha piú rivista ma, per tre anni, Mevlut le scrive le lettere piú appassionate che il suo cuore riesce a creare. Finché un giorno capisce che l’unico modo di coronare il suo sogno è scappare con Rayiha, di fatto rapendola dalla casa paterna in cui è rinchiusa. Cosí, una notte di tempesta, mentre Süleyman aspetta con un furgone in una strada poco lontana, Mevlut e la sua amata si riuniscono. Nulla potrà andare storto ora, nulla potrà piú dividerli, pensa lui. Poi un lampo illumina la scena e rivela il volto di Rayiha: quella non è la ragazza a cui Mevlut ha creduto di scrivere per tutto quel tempo, non è la ragazza di cui si è innamorato a prima vista tre anni prima! Chi ha ingannato Mevlut? E come si comporterà ora il nostro eroe? Questa è la sua storia, caro lettore: la storia di Mevlut Karataþ, venditore di boza (la bevanda, leggermente alcolica, tipica della Turchia), lavoratore indefesso, inguaribile ottimista (qualcuno direbbe ingenuo), sognatore, profondo conoscitore delle strade e dei vicoli di Istanbul. Perché questa è anche la storia di una città e del tempo che l’attraversa, una saga grandiosa e potente degli individui e delle famiglie che lottano, si alleano, si amano e si dividono per trovare il proprio posto nel mondo. Il premio Nobel Orhan Pamuk ha fatto della sua città, Istanbul, il personalissimo teatro in cui mettere in scena l’universale dei destini umani. Con La stranezza che ho nella testa ha saputo scrivere un romanzo rutilante in cui le storie piccole di uomini e donne comuni hanno la forza irresistibile della Storia di tutti.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Storia dell’impero bizantino

La ricostruzione di Ostrogorsky prende avvio con il trasferimento del centro politico dell’impero romano nell’Oriente ellenistico, per concludersi con la presa di Costantinopoli da parte di Maometto II. L’originale fisionomia dell’impero bizantino nasce dall’incontro della struttura statale romana con la cultura greca e la religione cristiana. Sono le tre grandi linee di cui tiene conto l’autore nel delineare un’avventurosa vicenda di lotte armate, di dispute religiose e teologiche e una fioritura artistica che fece di Bisanzio, per alcuni secoli, il più importante centro di cultura e di studi.
**

La ricostruzione di Ostrogorsky prende avvio con il trasferimento del centro politico dell’impero romano nell’Oriente ellenistico, per concludersi con la presa di Costantinopoli da parte di Maometto II. L’originale fisionomia dell’impero bizantino nasce dall’incontro della struttura statale romana con la cultura greca e la religione cristiana. Sono le tre grandi linee di cui tiene conto l’autore nel delineare un’avventurosa vicenda di lotte armate, di dispute religiose e teologiche e una fioritura artistica che fece di Bisanzio, per alcuni secoli, il più importante centro di cultura e di studi.
**

Only registered users can download this free product.

Gli Stanislaski: Natasha (eLit)

GLI STANISLASKI 1 Chiamarsi Stanislaski, appartenere a quella prestigiosa famiglia di origine russa è motivo di orgoglio e comporta regole precise da rispettare.Natasha, ex ballerina, ha deciso di non soffrire mai più per amore. Il suo cuore è racchiuso all’interno di una torre inespugnabile e il suo temperamento focoso ha fatto fuggire più di un uomo. Eppure dentro di sé nasconde un animo dolce e generoso che nessuno, però, riesce a capire o svelare. L’orgoglio degli Stanislaski permea ogni sua parola e comportamento, nella sua vita non c’è spazio per il desiderio. Finché non incontra Spence Kimball…

GLI STANISLASKI 1 Chiamarsi Stanislaski, appartenere a quella prestigiosa famiglia di origine russa è motivo di orgoglio e comporta regole precise da rispettare.Natasha, ex ballerina, ha deciso di non soffrire mai più per amore. Il suo cuore è racchiuso all’interno di una torre inespugnabile e il suo temperamento focoso ha fatto fuggire più di un uomo. Eppure dentro di sé nasconde un animo dolce e generoso che nessuno, però, riesce a capire o svelare. L’orgoglio degli Stanislaski permea ogni sua parola e comportamento, nella sua vita non c’è spazio per il desiderio. Finché non incontra Spence Kimball…

Only registered users can download this free product.

Stagioni diverse

Un «quartetto» di racconti in bilico tra l’orrore e l’avventura, l’incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie da brivido, agghiaccianti e paradossali, che hanno per protagonisti mostri moderni. Tre di questi racconti hanno ispirato i film “Le ali della libertà”, “L’allievo” e “Stand by me”.

Un «quartetto» di racconti in bilico tra l’orrore e l’avventura, l’incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie da brivido, agghiaccianti e paradossali, che hanno per protagonisti mostri moderni. Tre di questi racconti hanno ispirato i film “Le ali della libertà”, “L’allievo” e “Stand by me”.

Only registered users can download this free product.

La squadra volante (eNewton Zeroquarantanove)

La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.
**
### Sinossi
La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.

La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.
**
### Sinossi
La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.

Only registered users can download this free product.

Lo Spirito e altri briganti

Un animale misterioso si aggira per i boschi. Un orso? Un lupo? O qualche altra ignota creatura? Che sia un fantasma che scivola nella tenebra dei monti lasciando dietro di sé un terribile lamento? Sono molti i misteri custoditi da queste terre d’Appennino freddo e aspro, che il maresciallo Benedetto Santovito, originario di un paese della mite costiera cilentana, ha imparato a rispettare e ad amare da quando vi si è trasferito, sul finire degli anni Trenta. Col tempo Santovito è diventato uno del posto, e in tutti questi anni ha sentito raccontare storie di banditi e di briganti. Quelle che ora è pronto a rievocare, spaziando tra gli anni e le epoche, per raccontare le gesta del Principino, dello Spirito e degli altri, sempre pronti a tirare d’archibugio e di coltello ma anche, all’occasione, a sfidarsi in una “tenzone” poetica in ottava rima. Rivivono nelle sue parole i colori, gli odori, i sapori di un’epopea umile e antica, ora venata di nostalgia, ora serena nell’accettare l’inevitabile cambiamento.
**
### Sinossi
Un animale misterioso si aggira per i boschi. Un orso? Un lupo? O qualche altra ignota creatura? Che sia un fantasma che scivola nella tenebra dei monti lasciando dietro di sé un terribile lamento? Sono molti i misteri custoditi da queste terre d’Appennino freddo e aspro, che il maresciallo Benedetto Santovito, originario di un paese della mite costiera cilentana, ha imparato a rispettare e ad amare da quando vi si è trasferito, sul finire degli anni Trenta. Col tempo Santovito è diventato uno del posto, e in tutti questi anni ha sentito raccontare storie di banditi e di briganti. Quelle che ora è pronto a rievocare, spaziando tra gli anni e le epoche, per raccontare le gesta del Principino, dello Spirito e degli altri, sempre pronti a tirare d’archibugio e di coltello ma anche, all’occasione, a sfidarsi in una “tenzone” poetica in ottava rima. Rivivono nelle sue parole i colori, gli odori, i sapori di un’epopea umile e antica, ora venata di nostalgia, ora serena nell’accettare l’inevitabile cambiamento.

Un animale misterioso si aggira per i boschi. Un orso? Un lupo? O qualche altra ignota creatura? Che sia un fantasma che scivola nella tenebra dei monti lasciando dietro di sé un terribile lamento? Sono molti i misteri custoditi da queste terre d’Appennino freddo e aspro, che il maresciallo Benedetto Santovito, originario di un paese della mite costiera cilentana, ha imparato a rispettare e ad amare da quando vi si è trasferito, sul finire degli anni Trenta. Col tempo Santovito è diventato uno del posto, e in tutti questi anni ha sentito raccontare storie di banditi e di briganti. Quelle che ora è pronto a rievocare, spaziando tra gli anni e le epoche, per raccontare le gesta del Principino, dello Spirito e degli altri, sempre pronti a tirare d’archibugio e di coltello ma anche, all’occasione, a sfidarsi in una “tenzone” poetica in ottava rima. Rivivono nelle sue parole i colori, gli odori, i sapori di un’epopea umile e antica, ora venata di nostalgia, ora serena nell’accettare l’inevitabile cambiamento.
**
### Sinossi
Un animale misterioso si aggira per i boschi. Un orso? Un lupo? O qualche altra ignota creatura? Che sia un fantasma che scivola nella tenebra dei monti lasciando dietro di sé un terribile lamento? Sono molti i misteri custoditi da queste terre d’Appennino freddo e aspro, che il maresciallo Benedetto Santovito, originario di un paese della mite costiera cilentana, ha imparato a rispettare e ad amare da quando vi si è trasferito, sul finire degli anni Trenta. Col tempo Santovito è diventato uno del posto, e in tutti questi anni ha sentito raccontare storie di banditi e di briganti. Quelle che ora è pronto a rievocare, spaziando tra gli anni e le epoche, per raccontare le gesta del Principino, dello Spirito e degli altri, sempre pronti a tirare d’archibugio e di coltello ma anche, all’occasione, a sfidarsi in una “tenzone” poetica in ottava rima. Rivivono nelle sue parole i colori, gli odori, i sapori di un’epopea umile e antica, ora venata di nostalgia, ora serena nell’accettare l’inevitabile cambiamento.

Only registered users can download this free product.

Solo il tempo di una canzone

Lei è una famosa ballerina, Julia Adams. Lui un ricco uomo d’affari, Aiden Royce. Nessuno dei due vuole un rapporto che implichi coinvolgimenti sentimentali. Aiden le propone un accordo… Julia accetterà? Se si, riusciranno a tenere fede al loro patto?

Lei è una famosa ballerina, Julia Adams. Lui un ricco uomo d’affari, Aiden Royce. Nessuno dei due vuole un rapporto che implichi coinvolgimenti sentimentali. Aiden le propone un accordo… Julia accetterà? Se si, riusciranno a tenere fede al loro patto?

Only registered users can download this free product.

Le solite sospette

Quando Susan – a causa dei vizi nascosti del marito – si ritrova vedova e con la casa pignorata, insieme ad alcune amiche decide di compiere una rapina. Contro ogni probabilità, il colpo va a buon fine, e alle ‘cattive ragazze’ non resta che raggiungere la Costa Azzurra, riciclare il denaro e sparire. Nulla che possa spaventarle, dopo tutto hanno piú di un motivo per riuscire nella loro impresa: andare in crociera e fuggire il brodino dell’ospizio.
‘A John Niven riesce la magia di essere sacrilego e umanissimo insieme’.
**Ian Rankin, The Observer**
‘John Niven è uno spasso assoluto’.
**Irvine Welsh**
(source: Bol.com)

Quando Susan – a causa dei vizi nascosti del marito – si ritrova vedova e con la casa pignorata, insieme ad alcune amiche decide di compiere una rapina. Contro ogni probabilità, il colpo va a buon fine, e alle ‘cattive ragazze’ non resta che raggiungere la Costa Azzurra, riciclare il denaro e sparire. Nulla che possa spaventarle, dopo tutto hanno piú di un motivo per riuscire nella loro impresa: andare in crociera e fuggire il brodino dell’ospizio.
‘A John Niven riesce la magia di essere sacrilego e umanissimo insieme’.
**Ian Rankin, The Observer**
‘John Niven è uno spasso assoluto’.
**Irvine Welsh**
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il silenzio dell’alchimista

«I romanzi di Nerea Riesco avvolgono il lettore e lo trasportano lontano.»
**El Mundo**
«”Il silenzio dell’alchimista” ci invita a credere nell’impossibile, lasciando il lettore senza fiato dalla prima all’ultima pagina.»
**El País**
«Uno stile unico, che affascina il pubblico di tutte le età con una miscela di seduzione e suspense.»
**El Periódico de Aragón**

**Un segreto custodito tra i corridoi di Cambridge**,
**Una formula che potrebbe cambiare la storia**
A Cambridge è venerdì. I corridoi dell’università sono deserti e il silenzio avvolge ogni cosa in un’atmosfera irreale. Il professor Leonard Green, luminare della cattedra di matematica, giace nel suo studio brutalmente assassinato. Sul corpo le stesse ferite della moglie, morta otto mesi prima in circostanze altrettanto misteriose. Per Daniela, figlia diciassettenne di Leonard, la storia si ripete. E il dolore è sempre più grande. Un dolore che soltanto la verità può attenuare. Per trovarla ha in mano solo una strana formula, l’unica eredità del padre professore: un messaggio cifrato, pieno di numeri che non è in grado di interpretare. Quando uno studente di Leonard, Richard Chanfray, la avvicina e le fa sapere che anche lei è in grave pericolo, Daniela non può far altro che fidarsi di lui. Forse quel ragazzo custodisce la chiave per scoprire a cosa stava lavorando suo padre. Forse potrà aiutarla a decifrare quella formula che non riesce a togliersi dalla testa e che sembra ricongiungersi a un segreto oscuro perso nelle nebbie di un passato molto lontano. Un segreto che sta minacciando l’incolumità di un gruppo di persone disposte a tutto per difendersi e per difendere il mistero di una tradizione secolare che dalle arti degli antichi alchimisti arriva fino alle più avanzate scoperte scientifiche. Un segreto che potrebbe riscrivere la storia dell’umanità. E allora una lotta senza esclusione di colpi attende Richard e Daniela, chiamati a risolvere l’enigma lasciato da Leonard prima che finisca nelle mani sbagliate.
Dopo il successo internazionale de La ragazza e l’inquisitore, che ha venduto migliaia di copie in tutto il mondo conquistando pubblico e critica, Nerea Riesco ritorna con un’avventura mozzafiato dove solo sfidando il tempo si può rimediare agli errori del passato e cambiare il corso del futuro. Perché i segreti non sono eterni, se abbiamo il coraggio di andare oltre l’apparenza e guardare là dove nessuno ha mai osato spingersi.
(source: Bol.com)

«I romanzi di Nerea Riesco avvolgono il lettore e lo trasportano lontano.»
**El Mundo**
«”Il silenzio dell’alchimista” ci invita a credere nell’impossibile, lasciando il lettore senza fiato dalla prima all’ultima pagina.»
**El País**
«Uno stile unico, che affascina il pubblico di tutte le età con una miscela di seduzione e suspense.»
**El Periódico de Aragón**

**Un segreto custodito tra i corridoi di Cambridge**,
**Una formula che potrebbe cambiare la storia**
A Cambridge è venerdì. I corridoi dell’università sono deserti e il silenzio avvolge ogni cosa in un’atmosfera irreale. Il professor Leonard Green, luminare della cattedra di matematica, giace nel suo studio brutalmente assassinato. Sul corpo le stesse ferite della moglie, morta otto mesi prima in circostanze altrettanto misteriose. Per Daniela, figlia diciassettenne di Leonard, la storia si ripete. E il dolore è sempre più grande. Un dolore che soltanto la verità può attenuare. Per trovarla ha in mano solo una strana formula, l’unica eredità del padre professore: un messaggio cifrato, pieno di numeri che non è in grado di interpretare. Quando uno studente di Leonard, Richard Chanfray, la avvicina e le fa sapere che anche lei è in grave pericolo, Daniela non può far altro che fidarsi di lui. Forse quel ragazzo custodisce la chiave per scoprire a cosa stava lavorando suo padre. Forse potrà aiutarla a decifrare quella formula che non riesce a togliersi dalla testa e che sembra ricongiungersi a un segreto oscuro perso nelle nebbie di un passato molto lontano. Un segreto che sta minacciando l’incolumità di un gruppo di persone disposte a tutto per difendersi e per difendere il mistero di una tradizione secolare che dalle arti degli antichi alchimisti arriva fino alle più avanzate scoperte scientifiche. Un segreto che potrebbe riscrivere la storia dell’umanità. E allora una lotta senza esclusione di colpi attende Richard e Daniela, chiamati a risolvere l’enigma lasciato da Leonard prima che finisca nelle mani sbagliate.
Dopo il successo internazionale de La ragazza e l’inquisitore, che ha venduto migliaia di copie in tutto il mondo conquistando pubblico e critica, Nerea Riesco ritorna con un’avventura mozzafiato dove solo sfidando il tempo si può rimediare agli errori del passato e cambiare il corso del futuro. Perché i segreti non sono eterni, se abbiamo il coraggio di andare oltre l’apparenza e guardare là dove nessuno ha mai osato spingersi.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Sherlock Holmes e la strana avventura di Dorando Pietri

RACCONTO LUNGO (32 pagine) – GIALLO – La vera storia di Dorando Pietri e della maratona maledetta.
La corsa di Dorando Pietri, lo sfortunato maratoneta italiano che crollò a pochi metri dal traguardo alle Olimpiadi di Londra del 1908 è nota: ma che Holmes vi fosse coinvolto e che si trattasse di qualcosa di più di un semplice dramma sportivo era un segreto. Ci sono giunte curiosamente ben due versioni della stessa vicenda: al lettore scoprire qual è quella autenticamente scritta dal dorttor Watson e quale quella spuria. Se applicherà i metodi di Holmes gli sarà facile…
Enrico Solito è considerato uno dei massimi esperti italiani di Sherlock Holmes. Past president de ”Uno studio in Holmes”, l’associazione degli appassionati italiani, è iscritto ad analoghe associazioni negli USA, Australia, Francia, Inghilterra e Giappone. Primo non anglofono a conseguire il brevetto di CHS(d) della Franco Midland Hardware Company inglese (Certfied in Holmesian Studies, distinguished) è stato il primo Italiano a essere nominato membro dei Baker Street Irregulars di New York, la più antica ed esclusiva associazione sherlockiana (non ci si può iscrivere nè chiedere l’iscrizione, solo attendere di essere chiamati). Collabora con la ”Sherlock Magazine” italiana da circa dieci anni. Ha scritto decine di articoli di critica pubblicati in Australia, Francia, Inghilterra, Giappone e Stati uniti, e curato per anni la rivista de ”Uno studio in Holmes”, oltre che ad essere editor (con G. Salvatori) di due volumi editi dai BSI negli USA. I suoi apocrifi sono stati editi in Giappone e tradotti in varie lingue. Ha inoltre scritto (con S. Guerra) una Enciclopedia di Sherlock Holmes e un volume (con Guerra, Vianello ed altri) sui viaggi di Conan Doyle in Italia, nonché vari romanzi e racconti gialli non holmesiani.
(source: Bol.com)

RACCONTO LUNGO (32 pagine) – GIALLO – La vera storia di Dorando Pietri e della maratona maledetta.
La corsa di Dorando Pietri, lo sfortunato maratoneta italiano che crollò a pochi metri dal traguardo alle Olimpiadi di Londra del 1908 è nota: ma che Holmes vi fosse coinvolto e che si trattasse di qualcosa di più di un semplice dramma sportivo era un segreto. Ci sono giunte curiosamente ben due versioni della stessa vicenda: al lettore scoprire qual è quella autenticamente scritta dal dorttor Watson e quale quella spuria. Se applicherà i metodi di Holmes gli sarà facile…
Enrico Solito è considerato uno dei massimi esperti italiani di Sherlock Holmes. Past president de ”Uno studio in Holmes”, l’associazione degli appassionati italiani, è iscritto ad analoghe associazioni negli USA, Australia, Francia, Inghilterra e Giappone. Primo non anglofono a conseguire il brevetto di CHS(d) della Franco Midland Hardware Company inglese (Certfied in Holmesian Studies, distinguished) è stato il primo Italiano a essere nominato membro dei Baker Street Irregulars di New York, la più antica ed esclusiva associazione sherlockiana (non ci si può iscrivere nè chiedere l’iscrizione, solo attendere di essere chiamati). Collabora con la ”Sherlock Magazine” italiana da circa dieci anni. Ha scritto decine di articoli di critica pubblicati in Australia, Francia, Inghilterra, Giappone e Stati uniti, e curato per anni la rivista de ”Uno studio in Holmes”, oltre che ad essere editor (con G. Salvatori) di due volumi editi dai BSI negli USA. I suoi apocrifi sono stati editi in Giappone e tradotti in varie lingue. Ha inoltre scritto (con S. Guerra) una Enciclopedia di Sherlock Holmes e un volume (con Guerra, Vianello ed altri) sui viaggi di Conan Doyle in Italia, nonché vari romanzi e racconti gialli non holmesiani.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il sesto colpo

È un momento difficile per il tenente Lindsay Boxer. Un sabato mattina, pur essendo fuori servizio, riceve una chiamata dal suo capo: a bordo del traghetto Del Norte è avvenuta una sparatoria. Quando giunge sulla scena del crimine, un colpo durissimo l’attende, ma l’indagine non può aspettare. Un testimone ha ripreso la strage con la videocamera inquadrando il colpevole, probabilmente uno squilibrato, che è riuscito a scappare e gira armato di una calibro 38. Lindsay si mette subito in caccia. E qui per lei comincia il peggio: prima è retrocessa a sergente, poi prende una cantonata mentre indaga sulla scomparsa di una bambina, e sul fronte sentimentale le nuvole si addensano. Le cose non vanno meglio alle sue amiche Cindy Thomas, giornalista del Chronicle, e Yuki Castellano, che rischia di perdere in un processo importante. Insomma, le donne del Club Omicidi sono in crisi, ed è solo l’inizio di una difficilissima partita in cui vince tutto chi si aggiudica l’ultima, imprevedibile mano…

È un momento difficile per il tenente Lindsay Boxer. Un sabato mattina, pur essendo fuori servizio, riceve una chiamata dal suo capo: a bordo del traghetto Del Norte è avvenuta una sparatoria. Quando giunge sulla scena del crimine, un colpo durissimo l’attende, ma l’indagine non può aspettare. Un testimone ha ripreso la strage con la videocamera inquadrando il colpevole, probabilmente uno squilibrato, che è riuscito a scappare e gira armato di una calibro 38. Lindsay si mette subito in caccia. E qui per lei comincia il peggio: prima è retrocessa a sergente, poi prende una cantonata mentre indaga sulla scomparsa di una bambina, e sul fronte sentimentale le nuvole si addensano. Le cose non vanno meglio alle sue amiche Cindy Thomas, giornalista del Chronicle, e Yuki Castellano, che rischia di perdere in un processo importante. Insomma, le donne del Club Omicidi sono in crisi, ed è solo l’inizio di una difficilissima partita in cui vince tutto chi si aggiudica l’ultima, imprevedibile mano…

Only registered users can download this free product.

Sei tu quella giusta

Liviana è una bella ragazza,timida e sottomessa dal suo demone, il ragazzo, Luca. Luca è estremamente possessivo e irascibile e, per quanto Liviana voglia lasciarlo, la paura di rimanere sola ma sopratutto di lui, la ancora a quella storia. Fabio è un ragazzo che ha appena subito una rottura; Asia l’ha lasciato per un’altro. Quando Liviana e Fabio si incontrano, tra i due scocca una scintilla. Cureranno insieme le proprie ferite? Questo romanzo fa parte della collana “XYA” Eroxè Young Adult romanzi adolescenziali con un pizzico di erotismo e molto romanticismo…

Liviana è una bella ragazza,timida e sottomessa dal suo demone, il ragazzo, Luca. Luca è estremamente possessivo e irascibile e, per quanto Liviana voglia lasciarlo, la paura di rimanere sola ma sopratutto di lui, la ancora a quella storia. Fabio è un ragazzo che ha appena subito una rottura; Asia l’ha lasciato per un’altro. Quando Liviana e Fabio si incontrano, tra i due scocca una scintilla. Cureranno insieme le proprie ferite? Questo romanzo fa parte della collana “XYA” Eroxè Young Adult romanzi adolescenziali con un pizzico di erotismo e molto romanticismo…

Only registered users can download this free product.