529–544 di 4230 risultati

Ladri di sogni

La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero… Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Frattanto c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto.
Di *Raven Boys* , *Entertainment Weekly* ha scritto: *“L’avventura paranormale di Maggie Stiefvater si legge d’uno fiato e vi farà chiedere a gran voce il secondo libro.”*
Ecco il secondo libro, con la stessa fervida immaginazione, lo stesso intreccio inquietante e romantico, e le svolte mozzafiato che Maggie Stiefvater sa costruire.

La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero… Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Frattanto c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto.
Di *Raven Boys* , *Entertainment Weekly* ha scritto: *“L’avventura paranormale di Maggie Stiefvater si legge d’uno fiato e vi farà chiedere a gran voce il secondo libro.”*
Ecco il secondo libro, con la stessa fervida immaginazione, lo stesso intreccio inquietante e romantico, e le svolte mozzafiato che Maggie Stiefvater sa costruire.

Only registered users can download this free product.

La Mia Sinistra

L’ambivalenza dello sviluppo globalizzato apporta progressi materiali in tutti i campi ma è gravida, al tempo stesso, di sottosviluppi spirituali e morali. Tende a standardizzare le culture così diverse del pianeta secondo il modello occidentale, svilendo le loro virtù e i loro saperi, e ci pone in una crisi planetaria, quella dell’umanità che non riesce ad accedere all’Umanità.Parlare oggi di «sinistra» come fa Edgar Morin, uno dei più grandi pensatori viventi, dovrebbe portarci a concepire una via d’uscita dalle turbolenze di un’economia capitalistica scatenata, dalla degradazione della biosfera, dal montare delle paure e dei razzismi, cogliendo la possibilità, disponibile per la prima volta nella storia dell’umanità, di una comunanza di destino e di una patria terrena comune. Ogni cultura è fatta non solo delle sue illusioni e carenze, ma anche di qualità e ricchezze. Bisogna dunque mondializzare, cioè favorire le cooperazioni economiche, sociali e culturali, e al tempo stesso demondializzare, cioè alimentare le vitalità locali, regionali e nazionali. Bisogna mirare alle simbiosi culturali capaci di unire ciò che ciascuna di esse ha di meglio, operando una metamorfosi che leghi in modo indissolubile l’unità e la diversità umane. «Si tratta, come con l’eleganza di una grande passione civile ci rammenta Morin, di ricostruire un “pensiero”, una cultura politica. Gli strateghi della tattica si sono inabissati nel proprio politicismo. I custodi dell’ortodossia vigilano sulle tombe e contemplano i cippi funerari. La sinistra, viceversa, ha bisogno di spazi aperti e di ossigeno (ma anche lo scarso ossigeno del pianeta ha bisogno di sinistra!)».(Dalla presentazione di Nichi Vendola)«Il pensiero complesso che Morin ha saputo tanto profondamente elaborare, e incarnare nella sua stessa vicenda biografica, fa della sensibilità all’incertezza, all’ambivalenza e all’improbabilità non una fonte di impotenza, di cronica indecidibilità, ma una fonte di sentimento di appartenenza al mondo, di speranza nell’insperato, di dialogica generativa, di azione creativa.»(Dalla postfazione di Mauro Ceruti)PRESENTAZIONE DI NICHI VENDOLANOTA INTRODUTTIVA DI SERGIO MANGHIPOSTFAZIONE DI MAURO CERUTI

L’ambivalenza dello sviluppo globalizzato apporta progressi materiali in tutti i campi ma è gravida, al tempo stesso, di sottosviluppi spirituali e morali. Tende a standardizzare le culture così diverse del pianeta secondo il modello occidentale, svilendo le loro virtù e i loro saperi, e ci pone in una crisi planetaria, quella dell’umanità che non riesce ad accedere all’Umanità.Parlare oggi di «sinistra» come fa Edgar Morin, uno dei più grandi pensatori viventi, dovrebbe portarci a concepire una via d’uscita dalle turbolenze di un’economia capitalistica scatenata, dalla degradazione della biosfera, dal montare delle paure e dei razzismi, cogliendo la possibilità, disponibile per la prima volta nella storia dell’umanità, di una comunanza di destino e di una patria terrena comune. Ogni cultura è fatta non solo delle sue illusioni e carenze, ma anche di qualità e ricchezze. Bisogna dunque mondializzare, cioè favorire le cooperazioni economiche, sociali e culturali, e al tempo stesso demondializzare, cioè alimentare le vitalità locali, regionali e nazionali. Bisogna mirare alle simbiosi culturali capaci di unire ciò che ciascuna di esse ha di meglio, operando una metamorfosi che leghi in modo indissolubile l’unità e la diversità umane. «Si tratta, come con l’eleganza di una grande passione civile ci rammenta Morin, di ricostruire un “pensiero”, una cultura politica. Gli strateghi della tattica si sono inabissati nel proprio politicismo. I custodi dell’ortodossia vigilano sulle tombe e contemplano i cippi funerari. La sinistra, viceversa, ha bisogno di spazi aperti e di ossigeno (ma anche lo scarso ossigeno del pianeta ha bisogno di sinistra!)».(Dalla presentazione di Nichi Vendola)«Il pensiero complesso che Morin ha saputo tanto profondamente elaborare, e incarnare nella sua stessa vicenda biografica, fa della sensibilità all’incertezza, all’ambivalenza e all’improbabilità non una fonte di impotenza, di cronica indecidibilità, ma una fonte di sentimento di appartenenza al mondo, di speranza nell’insperato, di dialogica generativa, di azione creativa.»(Dalla postfazione di Mauro Ceruti)PRESENTAZIONE DI NICHI VENDOLANOTA INTRODUTTIVA DI SERGIO MANGHIPOSTFAZIONE DI MAURO CERUTI

Only registered users can download this free product.

Il potere della concentrazione. Lezioni pratiche per sviluppare il potere della mente e del pensiero

Dall’autore del best seller “La Legge di Attrazione del pensiero”
La concentrazione non è soltanto una facoltà utile per migliorare le proprie prestazioni. In realtà è un potere latente che, se correttamente compreso e sviluppato, ti apre le porte di ogni possibilità. La concentrazione ti guida all’esercizio dell’autocontrollo e della volontà di realizzazione, grazie ai quali potrai raggiungere ogni tuo obiettivo. In questo eccezionale libro, unico nel suo genere, William Atkinson ti guida, in 20 lezioni e con esercizi pratici e progressivi, alla scoperta, allo sviluppo e alla realizzazione del tuo magnifico potere.
“Hai idea di quanto i pensieri positivi, quelli generati da un’adeguata concentrazione, possono essere utili nella tua vita? Questo libro ti mostra i loro effetti benefici. È strutturato in lezioni molto pratiche, gli esercizi sono collaudati e distribuiti in un ordine strategico che ti darà un costante miglioramento a partire dalle prime pagine. Il loro scopo è aiutarti ad aiutare te stesso.” (Dall’introduzione dell’autore)
CONTENUTI DEL LIBRO
. L’autocontrollo e il potere della concentrazione
. Come guadagnare ciò che vuoi grazie alla concentrazione
. La Richiesta Mentale
. La concentrazione dona la pace mentale
. Concentrarsi sul coraggio
. Concentrazione e ricchezza
… e molti altri
. Con oltre 20 esercizi pratici
“Lascia che tutti i tuoi gesti e i tuoi pensieri abbiano l’intensità e il potere della concentrazione. Per ottenere davvero il massimo beneficio leggi una pagina, poi chiudi il libro e ripercorri il suo contenuto con il pensiero. Se lo farai coltiverai subito l’abitudine mentale alla concentrazione, che ti aiuterà a leggere in modo veloce senza dimenticare neppure una virgola.” (Dall’introduzione dell’autore)
NOTA BIOGRAFICA
William Atkinson (1862-1932) è uno dei più noti e importanti esponenti del Nuovo Pensiero e della Scienza della Mente. Di formazione giuridica, praticò l’attività di procuratore e avvocato. Nel 1900, dopo una crisi personale, si avvicinò al movimento del New Thought, di cui divenne uno dei principali esponenti, affiancando alla sua professione l’attività di scrittore e fondando la Atkinson School of Mental Science. Lasciò il movimento nel 1920 per dedicarsi completamente alla riorganizzazione e aggiornamento delle proprie opere, che pubblicò con il proprio nome e con diversi pseudonimi, tra cui Theodor Sheldon, Magus Incognitus, Yogi Ramacharaka e Theron Q. Dumont (pseudonimo con cui firmò anche “Il potere della concentrazione”). Della sua formidabile produzione Area51 Publishing ha pubblicato, in ebook, audiolibro e libro cartaceo, “La Legge di Attrazione del pensiero”, e, in ebook e audiolibro, “Il segreto del successo”.
Cover di Valerio Monego

Dall’autore del best seller “La Legge di Attrazione del pensiero”
La concentrazione non è soltanto una facoltà utile per migliorare le proprie prestazioni. In realtà è un potere latente che, se correttamente compreso e sviluppato, ti apre le porte di ogni possibilità. La concentrazione ti guida all’esercizio dell’autocontrollo e della volontà di realizzazione, grazie ai quali potrai raggiungere ogni tuo obiettivo. In questo eccezionale libro, unico nel suo genere, William Atkinson ti guida, in 20 lezioni e con esercizi pratici e progressivi, alla scoperta, allo sviluppo e alla realizzazione del tuo magnifico potere.
“Hai idea di quanto i pensieri positivi, quelli generati da un’adeguata concentrazione, possono essere utili nella tua vita? Questo libro ti mostra i loro effetti benefici. È strutturato in lezioni molto pratiche, gli esercizi sono collaudati e distribuiti in un ordine strategico che ti darà un costante miglioramento a partire dalle prime pagine. Il loro scopo è aiutarti ad aiutare te stesso.” (Dall’introduzione dell’autore)
CONTENUTI DEL LIBRO
. L’autocontrollo e il potere della concentrazione
. Come guadagnare ciò che vuoi grazie alla concentrazione
. La Richiesta Mentale
. La concentrazione dona la pace mentale
. Concentrarsi sul coraggio
. Concentrazione e ricchezza
… e molti altri
. Con oltre 20 esercizi pratici
“Lascia che tutti i tuoi gesti e i tuoi pensieri abbiano l’intensità e il potere della concentrazione. Per ottenere davvero il massimo beneficio leggi una pagina, poi chiudi il libro e ripercorri il suo contenuto con il pensiero. Se lo farai coltiverai subito l’abitudine mentale alla concentrazione, che ti aiuterà a leggere in modo veloce senza dimenticare neppure una virgola.” (Dall’introduzione dell’autore)
NOTA BIOGRAFICA
William Atkinson (1862-1932) è uno dei più noti e importanti esponenti del Nuovo Pensiero e della Scienza della Mente. Di formazione giuridica, praticò l’attività di procuratore e avvocato. Nel 1900, dopo una crisi personale, si avvicinò al movimento del New Thought, di cui divenne uno dei principali esponenti, affiancando alla sua professione l’attività di scrittore e fondando la Atkinson School of Mental Science. Lasciò il movimento nel 1920 per dedicarsi completamente alla riorganizzazione e aggiornamento delle proprie opere, che pubblicò con il proprio nome e con diversi pseudonimi, tra cui Theodor Sheldon, Magus Incognitus, Yogi Ramacharaka e Theron Q. Dumont (pseudonimo con cui firmò anche “Il potere della concentrazione”). Della sua formidabile produzione Area51 Publishing ha pubblicato, in ebook, audiolibro e libro cartaceo, “La Legge di Attrazione del pensiero”, e, in ebook e audiolibro, “Il segreto del successo”.
Cover di Valerio Monego

Only registered users can download this free product.

Il mio cammino

È questo il cammino di un uomo. È questo il pensiero che si è formato nel corso di questo cammino e il capolavoro che ne è derivato. Attraverso le interviste che Edgar Morin ha concesso a Djénane Kareh Tager, questo libro mostra l’unità di un’opera attraverso la sua varietà, l’unità di una vita attraverso le sue vicissitudini. Ne “Il mio cammino” è l’uomo a parlare, senza dissimulare le sue emozioni né le sue passioni. Quest’uomo ci racconta la sua esperienza della vita, dell’amore, della poesia, della vecchiaia e della morte. **
### Sinossi
È questo il cammino di un uomo. È questo il pensiero che si è formato nel corso di questo cammino e il capolavoro che ne è derivato. Attraverso le interviste che Edgar Morin ha concesso a Djénane Kareh Tager, questo libro mostra l’unità di un’opera attraverso la sua varietà, l’unità di una vita attraverso le sue vicissitudini. Ne “Il mio cammino” è l’uomo a parlare, senza dissimulare le sue emozioni né le sue passioni. Quest’uomo ci racconta la sua esperienza della vita, dell’amore, della poesia, della vecchiaia e della morte.

È questo il cammino di un uomo. È questo il pensiero che si è formato nel corso di questo cammino e il capolavoro che ne è derivato. Attraverso le interviste che Edgar Morin ha concesso a Djénane Kareh Tager, questo libro mostra l’unità di un’opera attraverso la sua varietà, l’unità di una vita attraverso le sue vicissitudini. Ne “Il mio cammino” è l’uomo a parlare, senza dissimulare le sue emozioni né le sue passioni. Quest’uomo ci racconta la sua esperienza della vita, dell’amore, della poesia, della vecchiaia e della morte. **
### Sinossi
È questo il cammino di un uomo. È questo il pensiero che si è formato nel corso di questo cammino e il capolavoro che ne è derivato. Attraverso le interviste che Edgar Morin ha concesso a Djénane Kareh Tager, questo libro mostra l’unità di un’opera attraverso la sua varietà, l’unità di una vita attraverso le sue vicissitudini. Ne “Il mio cammino” è l’uomo a parlare, senza dissimulare le sue emozioni né le sue passioni. Quest’uomo ci racconta la sua esperienza della vita, dell’amore, della poesia, della vecchiaia e della morte.

Only registered users can download this free product.

Il Cavaliere Eterno

La profezia era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno le aveva mai dato ascolto. Almeno fino a quel momento…Il suo nome è Ares, e il destino dell’umanità si regge sulle sue potenti spalle. Se cede alle forze del male, anche il mondo cadrà nelle tenebre. Come membro dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse, è molto più forte di qualsiasi mortale, ma persino lui non può combattere contro il suo fato per sempre. Non quando il suo stesso fratello trama contro di lui… Eppure, c’è un’ultima speranza. Dotata di un talento che gli altri esseri umani non possono e non potrebbero capire, Cara Thornhart è la chiave per la salvezza di Ares e del suo destino. Ma il coinvolgimento di Cara si rivelerà insidioso, andando ben oltre il folle e pericoloso desiderio che li rapisce appena si incontrano. Perché sconfiggere le tenebre eterne potrebbe avere un costo sconcertante: la sua stessa vita e ciò che li attira inesorabilmente uno verso l’altra.

La profezia era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno le aveva mai dato ascolto. Almeno fino a quel momento…Il suo nome è Ares, e il destino dell’umanità si regge sulle sue potenti spalle. Se cede alle forze del male, anche il mondo cadrà nelle tenebre. Come membro dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse, è molto più forte di qualsiasi mortale, ma persino lui non può combattere contro il suo fato per sempre. Non quando il suo stesso fratello trama contro di lui… Eppure, c’è un’ultima speranza. Dotata di un talento che gli altri esseri umani non possono e non potrebbero capire, Cara Thornhart è la chiave per la salvezza di Ares e del suo destino. Ma il coinvolgimento di Cara si rivelerà insidioso, andando ben oltre il folle e pericoloso desiderio che li rapisce appena si incontrano. Perché sconfiggere le tenebre eterne potrebbe avere un costo sconcertante: la sua stessa vita e ciò che li attira inesorabilmente uno verso l’altra.

Only registered users can download this free product.

Gamiani. Due Notti Di Eccessi

Due notti di eccessiCura e traduzione di Riccardo ReimPiù che un libro, Gamiani si potrebbe definire una leggenda. Quest’opera tanto citata, discussa e ancora così poco letta (uno dei testi più famosi, in assoluto, della letteratura clandestina dell’Ottocento, di cui può senz’altro essere definito un «classico») è nondimeno tipica di un’epoca e di un clima che essa trasferisce con estrema chiarezza su un terreno condannato e nascosto, ovvero quello del racconto erotico. L’eroina che dà il titolo al libro è la bellissima, misteriosa, onnivora contessa Gamiani (italiana, secondo un’altra ben nota convenzione esotica del Romanticismo europeo), con la sua inappellabile condanna all’insoddisfazione, all’inesauribile ricerca di un compimento impossibile che potrà condurre soltanto alla morte (la morte nella voluttà) come esperienza definitiva. In Gamiani troviamo perversione e sfida, sfrenata esaltazione dei sensi, colpa e condanna, ossessione dell’estasi e del sublime. Tribadismo, animalismo, voyeurismo e sadismo sono gli elementi essenziali di questo breve romanzo, i cui deliri e furori rispecchiano i turbamenti, il gusto e le mode di tutta un’epoca. Una storia lesbica in cui molti hanno voluto riconoscere George Sand o addirittura la celebre Cristina di Belgiojoso (ma forse sono semplicemente delle supposizioni). Sospiri, languori, struggimenti, perversioni, estasi: l’occhio del voyeur, onanistica macchina da presa, scopre i fantasmi dei segreti più riposti, spia l’illecito, modella la passione fatale e distruttrice…Alfred de MussetAlfred Louis Charles de Musset-Pathay (1810-1857) fu poeta, scrittore e drammaturgo. Da buon dandy, si avvicinò alla poesia più per desiderio di vita mondana che per vera vocazione: s’impegnò a fondo nell’arte solo dopo la morte del padre, nel 1832. La salute malferma e la dedizione all’assenzio segnarono gli ultimi anni della sua vita. Morì quasi dimenticato; le sue spoglie riposano nel cimitero di Père-Lachaise, a Parigi.

Due notti di eccessiCura e traduzione di Riccardo ReimPiù che un libro, Gamiani si potrebbe definire una leggenda. Quest’opera tanto citata, discussa e ancora così poco letta (uno dei testi più famosi, in assoluto, della letteratura clandestina dell’Ottocento, di cui può senz’altro essere definito un «classico») è nondimeno tipica di un’epoca e di un clima che essa trasferisce con estrema chiarezza su un terreno condannato e nascosto, ovvero quello del racconto erotico. L’eroina che dà il titolo al libro è la bellissima, misteriosa, onnivora contessa Gamiani (italiana, secondo un’altra ben nota convenzione esotica del Romanticismo europeo), con la sua inappellabile condanna all’insoddisfazione, all’inesauribile ricerca di un compimento impossibile che potrà condurre soltanto alla morte (la morte nella voluttà) come esperienza definitiva. In Gamiani troviamo perversione e sfida, sfrenata esaltazione dei sensi, colpa e condanna, ossessione dell’estasi e del sublime. Tribadismo, animalismo, voyeurismo e sadismo sono gli elementi essenziali di questo breve romanzo, i cui deliri e furori rispecchiano i turbamenti, il gusto e le mode di tutta un’epoca. Una storia lesbica in cui molti hanno voluto riconoscere George Sand o addirittura la celebre Cristina di Belgiojoso (ma forse sono semplicemente delle supposizioni). Sospiri, languori, struggimenti, perversioni, estasi: l’occhio del voyeur, onanistica macchina da presa, scopre i fantasmi dei segreti più riposti, spia l’illecito, modella la passione fatale e distruttrice…Alfred de MussetAlfred Louis Charles de Musset-Pathay (1810-1857) fu poeta, scrittore e drammaturgo. Da buon dandy, si avvicinò alla poesia più per desiderio di vita mondana che per vera vocazione: s’impegnò a fondo nell’arte solo dopo la morte del padre, nel 1832. La salute malferma e la dedizione all’assenzio segnarono gli ultimi anni della sua vita. Morì quasi dimenticato; le sue spoglie riposano nel cimitero di Père-Lachaise, a Parigi.

Only registered users can download this free product.

Domanda di grazia

“Una mattina di febbraio entro in corte d’assise e vedo, dentro una gabbia adatta a contenere la ferocia di Totò Riina, controllato da sei colossali guardie penitenziarie, un gigante gentile e smagrito. Ha gli occhi azzurri e, per un attimo, un sorriso che viene da un altro tempo. È imputato per omicidio e io lo conosco.”
Questo scriveva nel 2008 Gabriele Romagnoli in un articolo. L’imputato di cui parlava si chiama Andrea Rossi e oggi sconta in carcere la pena dell’ergastolo. Quando lo ha ritrovato in tribunale, Romagnoli sapeva dei suoi figli – sei – e del suo lavoro come commercialista nello studio ereditato dal padre; non lo vedeva da anni ma lo ricordava adolescente, campione di pallavolo, popolare tra le ragazze, bello, agiato, inflessibilmente votato all’eccellenza in ogni campo.
Andrea Rossi è condannato per l’omicidio di Vitalina Balani, settantenne ex infermiera sposata a un ricco immobiliarista, completamente invalido.
In due anni Vitalina Balani aveva prestato ad Andrea Rossi due milioni di euro – tre miliardi di lire come ricorda alla giuria il pubblico ministero – e ogni sei mesi gli interessi accrescevano il debito. Per questo, secondo i giudici, una torrida mattina d’estate Andrea Rossi l’ha uccisa, strangolandola a sangue freddo nel suo appartamento bolognese. Prove non ce ne sono, ma molti indizi e un movente tanto chiaro portano gli inquirenti ad abbandonare in fretta le altre piste e a considerare il caso risolto. Andrea Rossi è da subito “presunto colpevole”.
Ma, sebbene si ostini a proclamarsi innocente, come in una sfida estrema Andrea Rossi sceglie una difesa inadeguata, e il processo si chiude su basi puramente indiziarie decretando per lui una pena *senza fine*.
Romagnoli ricostruisce il caso con la lucidità del reporter, la profondità dello scrittore e l’umanità dell’amico, e dà vita a una riflessione sulla giustizia e sul destino, sulle ragioni e le colpe che intessono l’esistenza umana. Con pazienza smantella ogni certezza, affidando al fallibile giudizio umano il mistero di un delitto e del suo castigo, e chiedendo infine che per Andrea Rossi si apra una possibilità di grazia.

“Una mattina di febbraio entro in corte d’assise e vedo, dentro una gabbia adatta a contenere la ferocia di Totò Riina, controllato da sei colossali guardie penitenziarie, un gigante gentile e smagrito. Ha gli occhi azzurri e, per un attimo, un sorriso che viene da un altro tempo. È imputato per omicidio e io lo conosco.”
Questo scriveva nel 2008 Gabriele Romagnoli in un articolo. L’imputato di cui parlava si chiama Andrea Rossi e oggi sconta in carcere la pena dell’ergastolo. Quando lo ha ritrovato in tribunale, Romagnoli sapeva dei suoi figli – sei – e del suo lavoro come commercialista nello studio ereditato dal padre; non lo vedeva da anni ma lo ricordava adolescente, campione di pallavolo, popolare tra le ragazze, bello, agiato, inflessibilmente votato all’eccellenza in ogni campo.
Andrea Rossi è condannato per l’omicidio di Vitalina Balani, settantenne ex infermiera sposata a un ricco immobiliarista, completamente invalido.
In due anni Vitalina Balani aveva prestato ad Andrea Rossi due milioni di euro – tre miliardi di lire come ricorda alla giuria il pubblico ministero – e ogni sei mesi gli interessi accrescevano il debito. Per questo, secondo i giudici, una torrida mattina d’estate Andrea Rossi l’ha uccisa, strangolandola a sangue freddo nel suo appartamento bolognese. Prove non ce ne sono, ma molti indizi e un movente tanto chiaro portano gli inquirenti ad abbandonare in fretta le altre piste e a considerare il caso risolto. Andrea Rossi è da subito “presunto colpevole”.
Ma, sebbene si ostini a proclamarsi innocente, come in una sfida estrema Andrea Rossi sceglie una difesa inadeguata, e il processo si chiude su basi puramente indiziarie decretando per lui una pena *senza fine*.
Romagnoli ricostruisce il caso con la lucidità del reporter, la profondità dello scrittore e l’umanità dell’amico, e dà vita a una riflessione sulla giustizia e sul destino, sulle ragioni e le colpe che intessono l’esistenza umana. Con pazienza smantella ogni certezza, affidando al fallibile giudizio umano il mistero di un delitto e del suo castigo, e chiedendo infine che per Andrea Rossi si apra una possibilità di grazia.

Only registered users can download this free product.

Che ansia!: Come controllarla prima che lei controlli te

DAL PADRE DELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE-RAZIONALE-EMOTIVA, LA SOLUZIONE PER GESTIRE L’ANSIA Controllare l’ansia prima che prenda il sopravvento e che sia lei a controllare te? È possibile, grazie ai preziosi suggerimenti di Albert Ellis.Partendo dal presupposto che il male che causa le nostre ansie è da ricercarsi esclusivamente nelle aspettative irrealistiche che abbiamo su noi stessi, questo libro presenta un programma per imparare a tenere sotto controllo gli stati ansiosi e a sfruttare positivamente l’energia che possiamo trarne. La base è fornita dalla celebre terapia comportamentale-razionale-emotiva (REBT), di cui Albert Ellis è il padre.In queste pagine il famoso psicologo propone un percorso di autoaiuto di comprovata efficacia: attraverso la presentazione di numerosi casi seguiti direttamente dall’autore (esempi di ansia da prestazione, insicurezza, disfunzioni sessuali, ansia sociale), esercizi, suggerimenti di facile applicazione e trucchi da sfruttare tutti i giorni, il lettore imparerà finalmente ad abbassare il livello di ansia nella vita sociale e privata, ritrovando serenità e successo. Patrocini istituzionaliSEPS – Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche

DAL PADRE DELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE-RAZIONALE-EMOTIVA, LA SOLUZIONE PER GESTIRE L’ANSIA Controllare l’ansia prima che prenda il sopravvento e che sia lei a controllare te? È possibile, grazie ai preziosi suggerimenti di Albert Ellis.Partendo dal presupposto che il male che causa le nostre ansie è da ricercarsi esclusivamente nelle aspettative irrealistiche che abbiamo su noi stessi, questo libro presenta un programma per imparare a tenere sotto controllo gli stati ansiosi e a sfruttare positivamente l’energia che possiamo trarne. La base è fornita dalla celebre terapia comportamentale-razionale-emotiva (REBT), di cui Albert Ellis è il padre.In queste pagine il famoso psicologo propone un percorso di autoaiuto di comprovata efficacia: attraverso la presentazione di numerosi casi seguiti direttamente dall’autore (esempi di ansia da prestazione, insicurezza, disfunzioni sessuali, ansia sociale), esercizi, suggerimenti di facile applicazione e trucchi da sfruttare tutti i giorni, il lettore imparerà finalmente ad abbassare il livello di ansia nella vita sociale e privata, ritrovando serenità e successo. Patrocini istituzionaliSEPS – Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche

Only registered users can download this free product.

Carta carbone

Carta carbone – il primo di tre volumi con cui SUR presenta l’epistolario di uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi – raccoglie un centinaio di lettere di Julio Cortázar (1914-1984) ad altri autori: da Vargas Llosa a García Márquez, da Paz a Borges, da Soriano a Onetti, da Victoria Ocampo a Galeano. Con un registro di volta in volta divertente o profondo, impegnato o surreale, formale o amichevole queste lettere – inviate dall’Europa nell’arco dei tre decenni passati da Cortázar lontano dall’Argentina, e arrivateci grazie alla mania di conservarne sempre una copia carbone – compongono il ritratto di un uomo e della sua epoca, di un autore e della sua opera, di un intellettuale e del suo ruolo nella società. È possibile così attraversare la parabola umana e letteraria di Cortázar vivendola «in presa diretta»: gli esordi, i primi riconoscimenti, fino al successo internazionale di Storia di cronopios e famas e di Rayuela, il tutto condito da viaggi, amori, amicizie, battaglie politiche e vicende personali. **
### Sinossi
Carta carbone – il primo di tre volumi con cui SUR presenta l’epistolario di uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi – raccoglie un centinaio di lettere di Julio Cortázar (1914-1984) ad altri autori: da Vargas Llosa a García Márquez, da Paz a Borges, da Soriano a Onetti, da Victoria Ocampo a Galeano. Con un registro di volta in volta divertente o profondo, impegnato o surreale, formale o amichevole queste lettere – inviate dall’Europa nell’arco dei tre decenni passati da Cortázar lontano dall’Argentina, e arrivateci grazie alla mania di conservarne sempre una copia carbone – compongono il ritratto di un uomo e della sua epoca, di un autore e della sua opera, di un intellettuale e del suo ruolo nella società. È possibile così attraversare la parabola umana e letteraria di Cortázar vivendola «in presa diretta»: gli esordi, i primi riconoscimenti, fino al successo internazionale di Storia di cronopios e famas e di Rayuela, il tutto condito da viaggi, amori, amicizie, battaglie politiche e vicende personali.

Carta carbone – il primo di tre volumi con cui SUR presenta l’epistolario di uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi – raccoglie un centinaio di lettere di Julio Cortázar (1914-1984) ad altri autori: da Vargas Llosa a García Márquez, da Paz a Borges, da Soriano a Onetti, da Victoria Ocampo a Galeano. Con un registro di volta in volta divertente o profondo, impegnato o surreale, formale o amichevole queste lettere – inviate dall’Europa nell’arco dei tre decenni passati da Cortázar lontano dall’Argentina, e arrivateci grazie alla mania di conservarne sempre una copia carbone – compongono il ritratto di un uomo e della sua epoca, di un autore e della sua opera, di un intellettuale e del suo ruolo nella società. È possibile così attraversare la parabola umana e letteraria di Cortázar vivendola «in presa diretta»: gli esordi, i primi riconoscimenti, fino al successo internazionale di Storia di cronopios e famas e di Rayuela, il tutto condito da viaggi, amori, amicizie, battaglie politiche e vicende personali. **
### Sinossi
Carta carbone – il primo di tre volumi con cui SUR presenta l’epistolario di uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi – raccoglie un centinaio di lettere di Julio Cortázar (1914-1984) ad altri autori: da Vargas Llosa a García Márquez, da Paz a Borges, da Soriano a Onetti, da Victoria Ocampo a Galeano. Con un registro di volta in volta divertente o profondo, impegnato o surreale, formale o amichevole queste lettere – inviate dall’Europa nell’arco dei tre decenni passati da Cortázar lontano dall’Argentina, e arrivateci grazie alla mania di conservarne sempre una copia carbone – compongono il ritratto di un uomo e della sua epoca, di un autore e della sua opera, di un intellettuale e del suo ruolo nella società. È possibile così attraversare la parabola umana e letteraria di Cortázar vivendola «in presa diretta»: gli esordi, i primi riconoscimenti, fino al successo internazionale di Storia di cronopios e famas e di Rayuela, il tutto condito da viaggi, amori, amicizie, battaglie politiche e vicende personali.

Only registered users can download this free product.

Anathem. Il Pellegrino

È l’anno 3689 e il pianeta Arbre vive un periodo di pace e serenità. Nel suo passato ci sono imperi, colpi di stato militari, gli Eventi Tragici e la Ricostituzione, il Primo, il Secondo e il Terzo Sacco, ma nei secoli è stato raggiunto un equilibrio. Gli scienziati, i matematici, i filosofi vivono chiusi nei loro “concenti”, e si dedicano alla pura speculazione teorica senza avere nessun contatto con la tecnologia, che invece segna l’esistenza del resto della popolazione: gli “extramuros”, sottoposti al Potere Secolare. Ma qualcosa minaccia l’ordine perfetto di Arbre: lo dimostra l’espulsione dal concento di Saunt Edhar, al canto struggente dell’Anathem, del sapiente Orolo, che osservando il cielo ha scoperto un oggetto luminoso in avvicinamento. Sarà il suo allievo prediletto, il diciottenne fraa Erasmas, ad avere una parte cruciale nel dramma che sta per svolgersi su Arbre. E toccherà a lui, alla compagna Ala e agli altri novizi esplorare il mondo di fuori: sino ai confini più estremi. Anathem.

È l’anno 3689 e il pianeta Arbre vive un periodo di pace e serenità. Nel suo passato ci sono imperi, colpi di stato militari, gli Eventi Tragici e la Ricostituzione, il Primo, il Secondo e il Terzo Sacco, ma nei secoli è stato raggiunto un equilibrio. Gli scienziati, i matematici, i filosofi vivono chiusi nei loro “concenti”, e si dedicano alla pura speculazione teorica senza avere nessun contatto con la tecnologia, che invece segna l’esistenza del resto della popolazione: gli “extramuros”, sottoposti al Potere Secolare. Ma qualcosa minaccia l’ordine perfetto di Arbre: lo dimostra l’espulsione dal concento di Saunt Edhar, al canto struggente dell’Anathem, del sapiente Orolo, che osservando il cielo ha scoperto un oggetto luminoso in avvicinamento. Sarà il suo allievo prediletto, il diciottenne fraa Erasmas, ad avere una parte cruciale nel dramma che sta per svolgersi su Arbre. E toccherà a lui, alla compagna Ala e agli altri novizi esplorare il mondo di fuori: sino ai confini più estremi. Anathem.

Only registered users can download this free product.

Amori da scoprire

Gli uomini non sanno amare Lady Charlotte Dalrumple è l’impeccabile governante che ha accettato il compito di inculcare le buone maniere nel rude e selvaggio Wynter Ruskin, vissuto per anni nel deserto. Ma l’affascinante e impenitente lord ha ben altro in mente. Sotto una compita esteriorità ha infatti intravisto una donna colma di passione, ed è deciso ad averla… Fuoco di passione Per redimere il nome di famiglia, macchiato dalla sua deplorevole condotta, Devon Mathewes, conte di Kerrich, ha bisogno di una governante che non sia attraente, e di un bambino da adottare. Pamela Lockhart accetta la posizione travestendosi da donna di mezza età e tutto sembra filare liscio. Finché Devon non scopre l’inganno e quanto Pamela sia irresistibile… Regole d’amore Per Hannah Setterington, fondatrice della Scuola delle governanti, è arrivato il momento di scoprire il mistero che avvolge la propria nascita. Per questo diventa la dama di compagnia dell’anziana zia di lord Raeburn, sospettato di aver ucciso la sua prima moglie. Ma Hannah non vuole crederci e se ne convincerà solo trovandoselo di fronte, quando la sua vita cambierà…

Gli uomini non sanno amare Lady Charlotte Dalrumple è l’impeccabile governante che ha accettato il compito di inculcare le buone maniere nel rude e selvaggio Wynter Ruskin, vissuto per anni nel deserto. Ma l’affascinante e impenitente lord ha ben altro in mente. Sotto una compita esteriorità ha infatti intravisto una donna colma di passione, ed è deciso ad averla… Fuoco di passione Per redimere il nome di famiglia, macchiato dalla sua deplorevole condotta, Devon Mathewes, conte di Kerrich, ha bisogno di una governante che non sia attraente, e di un bambino da adottare. Pamela Lockhart accetta la posizione travestendosi da donna di mezza età e tutto sembra filare liscio. Finché Devon non scopre l’inganno e quanto Pamela sia irresistibile… Regole d’amore Per Hannah Setterington, fondatrice della Scuola delle governanti, è arrivato il momento di scoprire il mistero che avvolge la propria nascita. Per questo diventa la dama di compagnia dell’anziana zia di lord Raeburn, sospettato di aver ucciso la sua prima moglie. Ma Hannah non vuole crederci e se ne convincerà solo trovandoselo di fronte, quando la sua vita cambierà…

Only registered users can download this free product.

W de Whisky

En un lapso de apenas seis semanas, en Santa Teresa aparecen los cadáveres de dos hombres. Al primero, un investigador privado de dudosa reputación llamado Pete Wolinski, lo habían matado a tiros en lo que parecía un atraco de trágico final. El segundo, un sintecho fallecido por causas naturales, apareció en la playa y no llevaba encima ningún documento que acreditara su identidad; sólo le encontraron un papelito en el bolsillo del pantalón con el nombre y el número de la detective privada Kinsey Millhone, a quien pidieron desde la oficina del coroner que se acercara a la morgue para intentar identificarlo. Sin embargo, a medida que la investigadora va adentrándose en el misterio del muerto sin nombre, afloran algunas conexiones sumamente extrañas entre las dos muertes. Kinsey tendrá que desentrañar la identidad del fallecido, y resolver así al menos uno de los enigmas… En este relato de múltiples tramas, con sal-tos al pasado, las aguas parecen calmas en la superficie, pero las profundidades ocultan traiciones, malentendidos y fraudes de fatales consecuencias. Kinsey, muy a su pesar, se verá envuelta en una situación sumamente comprometida.

En un lapso de apenas seis semanas, en Santa Teresa aparecen los cadáveres de dos hombres. Al primero, un investigador privado de dudosa reputación llamado Pete Wolinski, lo habían matado a tiros en lo que parecía un atraco de trágico final. El segundo, un sintecho fallecido por causas naturales, apareció en la playa y no llevaba encima ningún documento que acreditara su identidad; sólo le encontraron un papelito en el bolsillo del pantalón con el nombre y el número de la detective privada Kinsey Millhone, a quien pidieron desde la oficina del coroner que se acercara a la morgue para intentar identificarlo. Sin embargo, a medida que la investigadora va adentrándose en el misterio del muerto sin nombre, afloran algunas conexiones sumamente extrañas entre las dos muertes. Kinsey tendrá que desentrañar la identidad del fallecido, y resolver así al menos uno de los enigmas… En este relato de múltiples tramas, con sal-tos al pasado, las aguas parecen calmas en la superficie, pero las profundidades ocultan traiciones, malentendidos y fraudes de fatales consecuencias. Kinsey, muy a su pesar, se verá envuelta en una situación sumamente comprometida.

Only registered users can download this free product.

Una sonata para ti

Andras Nagy es un virtuoso del piano, el pianista más joven de su generación, veintinueve años, un hombre estricto y serio, que ha evolucionado adecuadamente de niño prodigio, ganador de los más prestigiosos premios, a alabado concertista y brillante director de orquesta, pero su evolución exige que suba un nuevo escalón, la composición. Dar una tutoría personalizada a tres alumnos elegidos por él mismo en la prestigiosa escuela de música Juilliard de Nueva York le proporcionará el tiempo y también la publicidad necesarias. Entonces aparece ella, la chica gótica del maquillaje exagerado y las cadenas, y un talento que le recuerda mucho a sí mismo. Sorel. Pero Sorel, frágil por dentro aunque se empeñe en mostrar una fachada hostil y agresiva, guarda un oscuro secreto, un obstáculo que solo un amor muy fuerte podría superar. ¿Lo será el suyo?

Andras Nagy es un virtuoso del piano, el pianista más joven de su generación, veintinueve años, un hombre estricto y serio, que ha evolucionado adecuadamente de niño prodigio, ganador de los más prestigiosos premios, a alabado concertista y brillante director de orquesta, pero su evolución exige que suba un nuevo escalón, la composición. Dar una tutoría personalizada a tres alumnos elegidos por él mismo en la prestigiosa escuela de música Juilliard de Nueva York le proporcionará el tiempo y también la publicidad necesarias. Entonces aparece ella, la chica gótica del maquillaje exagerado y las cadenas, y un talento que le recuerda mucho a sí mismo. Sorel. Pero Sorel, frágil por dentro aunque se empeñe en mostrar una fachada hostil y agresiva, guarda un oscuro secreto, un obstáculo que solo un amor muy fuerte podría superar. ¿Lo será el suyo?

Only registered users can download this free product.

Reflexiones Sobre El Exilio

**La selección definitiva de los ensayos culturales y literarios de Edward W. Said realizada por el propio autor.**
Este libro reúne ensayos sobre temas culturales y literarios escritos por Edward W. Said a lo largo de tres décadas de intenso trabajo intelectual y político. Vistos en conjunto y con la perspectiva crítica que concede el tiempo, estos textos -seleccionados por el propio autor como compendio de su carrera humanista- nos ofrecen la oportunidad de contemplar la evolución y formación de un combativo profesor, un hombre de palabra y acción, así como el desarrollo de una vocación por el conocimiento del mundo llevada hasta sus últimas consecuencias.
De sus reflexiones sobre la cultura popular, que le llevan a calificar a Tarzán de «exiliado permanente» o evocar la figura de la bailarina del vientre Tahia Carioca, al machismo y la tauromaquia de Hemingway, pasando por las diferencias que distinguen ciudades como Alejandría y El Cairo, o sus indispensables capítulos sobre música (Gould, Boulez, Wagner, Beethoven y Bach), el autor de *Orientalismo* expone en estos artículos su punto de vista inteligente y siempre contrario a la edificación de cánones literarios.
**Reseña:**
«El retrato de una vida intelectual ejemplar en la cual rigor y claridad se unen con coraje y compromiso […] Esta es, con toda seguridad, una de las obras más importantes de la cultura y las humanidades que América ha producido en los últimos años.»
Martha C. Nussbaum, *The New York Times Book Review*

**La selección definitiva de los ensayos culturales y literarios de Edward W. Said realizada por el propio autor.**
Este libro reúne ensayos sobre temas culturales y literarios escritos por Edward W. Said a lo largo de tres décadas de intenso trabajo intelectual y político. Vistos en conjunto y con la perspectiva crítica que concede el tiempo, estos textos -seleccionados por el propio autor como compendio de su carrera humanista- nos ofrecen la oportunidad de contemplar la evolución y formación de un combativo profesor, un hombre de palabra y acción, así como el desarrollo de una vocación por el conocimiento del mundo llevada hasta sus últimas consecuencias.
De sus reflexiones sobre la cultura popular, que le llevan a calificar a Tarzán de «exiliado permanente» o evocar la figura de la bailarina del vientre Tahia Carioca, al machismo y la tauromaquia de Hemingway, pasando por las diferencias que distinguen ciudades como Alejandría y El Cairo, o sus indispensables capítulos sobre música (Gould, Boulez, Wagner, Beethoven y Bach), el autor de *Orientalismo* expone en estos artículos su punto de vista inteligente y siempre contrario a la edificación de cánones literarios.
**Reseña:**
«El retrato de una vida intelectual ejemplar en la cual rigor y claridad se unen con coraje y compromiso […] Esta es, con toda seguridad, una de las obras más importantes de la cultura y las humanidades que América ha producido en los últimos años.»
Martha C. Nussbaum, *The New York Times Book Review*

Only registered users can download this free product.

Que levante mi mano quien crea en la telequinesis

Kurt Vonnegut vuelve a la carga desde el otro mundo con este volumen que aúna la victoria de la risa y la razón crítica (dos elementos inseparables de la filosofía vonnegutiana) para demostrarnos que el indomable nado sigue gozando de una magnífica salud. El presente volumen consta de nueve discursos inéditos, siete de ellos dirigidos a estudiantes universitarios en días de dichosa graduación. Éste un género muy querido en la oratoria norteamericana que ha dado lugar a piezas memorables adornadas con nobles sentimientos, recuerdos edificantes y sabios consejos o melifluos elixires por autoridades de intachable prestigio moral o intelectual. El autor de Matadero 5 también gozaba de una excelente reputación, pero él mismo se encargaba de sabotearla a la primera de cambio. Los parlamentos aquí reunidos y la guinda que los corona son Vonnegut en estado puro: la quintaesencia de su tono, la campante sublimación de sus estacazos, la pólvora de su estilo y el filo de un estilete rematado con un florilegio de agudezas que nos llevará a la reflexión más sesuda. O sea: Kurt al cuadrado y, en ocasiones, al cubo. Si el cuerdo parece un chiflado cuando la sociedad enloquece, este libro es la muestra más acabada de una cordura lunática.

Kurt Vonnegut vuelve a la carga desde el otro mundo con este volumen que aúna la victoria de la risa y la razón crítica (dos elementos inseparables de la filosofía vonnegutiana) para demostrarnos que el indomable nado sigue gozando de una magnífica salud. El presente volumen consta de nueve discursos inéditos, siete de ellos dirigidos a estudiantes universitarios en días de dichosa graduación. Éste un género muy querido en la oratoria norteamericana que ha dado lugar a piezas memorables adornadas con nobles sentimientos, recuerdos edificantes y sabios consejos o melifluos elixires por autoridades de intachable prestigio moral o intelectual. El autor de Matadero 5 también gozaba de una excelente reputación, pero él mismo se encargaba de sabotearla a la primera de cambio. Los parlamentos aquí reunidos y la guinda que los corona son Vonnegut en estado puro: la quintaesencia de su tono, la campante sublimación de sus estacazos, la pólvora de su estilo y el filo de un estilete rematado con un florilegio de agudezas que nos llevará a la reflexión más sesuda. O sea: Kurt al cuadrado y, en ocasiones, al cubo. Si el cuerdo parece un chiflado cuando la sociedad enloquece, este libro es la muestra más acabada de una cordura lunática.

Only registered users can download this free product.

Motel Malibu

Martín, el protagonista, se instala en un motel de carretera mientras huye de una situación incómoda con su novia, Lluvia. Durante su estancia en el motel, sucederán cosas muy extrañas que le llevarán a plantearse regresar cuanto antes. Allí conocerá a Penélope, una pelirroja camarera impertinente que aparenta menos edad de la que posee. Los moteles de carretera son el refugio de todos aquellos que esconden algo en sus vidas, y Martín no es una excepción. Agresiones, sexo violento, simbolismo y personajes perturbados en un ambiente desolador que conducirá dos historias paralelas a un final particular.

Martín, el protagonista, se instala en un motel de carretera mientras huye de una situación incómoda con su novia, Lluvia. Durante su estancia en el motel, sucederán cosas muy extrañas que le llevarán a plantearse regresar cuanto antes. Allí conocerá a Penélope, una pelirroja camarera impertinente que aparenta menos edad de la que posee. Los moteles de carretera son el refugio de todos aquellos que esconden algo en sus vidas, y Martín no es una excepción. Agresiones, sexo violento, simbolismo y personajes perturbados en un ambiente desolador que conducirá dos historias paralelas a un final particular.

Only registered users can download this free product.