3889–3904 di 4048 risultati

La promessa: l’incontro

Quando Lizzie Aitchison incontra John Smith al bar del lussuoso Waverley Grange Hotel, l’attrazione tra loro è palpabile fin dal primo sguardo. John è bello, raffinato ed elegantissimo, un uomo davvero irresistibile. Ma già dopo un drink a Lizzie diventa chiaro che Mr Smith non è al bar per una serata qualsiasi: sta cercando una squillo professionista con cui trascorrere una notte di sesso, e pensa di aver trovato quello che cerca proprio in lei. Lizzie è una segretaria part-time ma, attratta da quest’uomo seducente e stuzzicata dalla situazione, finge di essere quello che non è. Così, decide di stare al gioco e diventa Bettie, squillo d’alto bordo, per una lunga, indimenticabile notte di passione…

La principessa

Una rete d’ombra si stringe sempre di più intorno agli Shadowhunters dell’Istituto di Londra. Mortmain progetta di usare un esercito di automi spietati per distruggere una volta per tutte i Cacciatori. Gli manca un solo elemento per completare l’opera: Tessa Gray. Intanto, Charlotte Branwell, capo dell’Istituto, cerca disperatamente di trovarlo per impedirgli di scatenare l’attacco. E quando Mortmain rapisce Tessa, Will e Jem, i ragazzi che ambiscono alla conquista del suo cuore, fanno di tutto per salvarla. Perché anche se Tessa e Jem sono fidanzati ufficialmente, Will è ancora innamorato di lei, ora più che mai. Tuttavia, mentre chi le vuole bene unisce le forze per strapparla alla perfidia di Mortmain, Tessa si rende conto che l’unica persona in grado di salvarla dal male è lei stessa. Ma come può una sola ragazza, per quanto capace di comandare il potere degli angeli, affrontare un intero esercito? Pericoli e tradimenti, segreti e magia, oltre ai fili sempre più ingarbugliati dell’amore e dell’abbandono si legano e si confondono mentre gli Shadowhunters vengono spinti sull’orlo del precipizio, in un finale che lascia con il fiato mozzo.

La polvere dei sogni

Outeniqua 1994: una città immaginaria nel Sudafrica, pochi mesi prima delle elezioni che porteranno Nelson Mandela al potere. Kristien, dopo molti anni di esilio a Londra, torna nella città dove ha trascorso la sua infanzia per vegliare la nonna, Ouma Kristina, in punto di morte. Ouma, lucidissima e ispirata, comincia subito a raccontare la propria vita. E raccontando disegna un formidabile intreccio di storie, maestoso come un affresco, struggente come la polvere in cui sembrano sfarinare i sogni di molte vite. Più la memoria torna indietro, e più emergono fra evocazioni leggendarie e tortuose vicende famigliari figure di antenate ribelli e inquiete, che molto condividono con Kristien e poco con sua sorella Anna, sposata a un violento razzista che mai ha voluto lasciare. È proprio il rapporto tra Anna e Kristien a riportarci drammaticamente alle elezioni imminenti. Il passato dell’apartheid viene riscritto alla luce di un nuovo presente e di nuovi interrogativi: qual è l’eredità della repressione? E cosa accade dei vecchi incubi quando un sogno s’avvera?

(source: Bol.com)

La passione dello sceicco

Rashid Aal Munsoori sa di essere destinato a governare l’Azmahar. Il popolo, però, non sembra gradire l’ombra oscura che da tempo lo accompagna. Per forzare la mano al fato decide di sposare Laylah Aal Shalaan, principessa di sangue reale. Una volta conquistata quella donna indomabile e generato un erede, niente e nessuno potrà impedire la sua ascesa al trono. Ma non aveva previsto che la luce di Laylah riuscisse a penetrare nelle tenebre del suo passato e a salvarlo da se stesso. E ora Rashid, pur di diventare il sovrano del cuore di quella donna, è disposto a incendiare il deserto.

(source: Bol.com)

La Moglie Straniera

La vita dei tre fratelli Eriksen norvegesi, funestata durante l’infanzia dalla perdita del padre, ha avuto una svolta positiva grazie al sostegno di un istituto di beneficenza che ha provveduto alla loro istruzione. La laurea in ingegneria che Lauritz, Oscar e Sverre hanno conseguito in Germania ha svelato pienamente il loro innato ingegno nonché la passione e l’impegno di Lauritz nella costruzione della ferrovia Bergen-Oslo. Gli ingegneri sono i pionieri del Novecento, il grande secolo delle innovazioni della tecnica, della scienza e della cultura: anche le donne ne sono partecipi come dimostra la bella Ingeborg, intelligente, energica e disinibita, che Lauritz può finalmente sposare perché ha raggiunto quel benessere economico che gli consentirà di superare le barriere imposte dal padre di Ingeborg, il barone von Freital. Grazie a Oscar, Lauritz diventa infatti uno dei principali soci dello studio ingegneristico Lauritzen & Haugen. In Africa Oscar ha costruito linee ferroviarie paragonabili a quelle tedesche e, inaspettatamente, ha fatto anche fortuna. Mosso dall’idea di fuggire da una delusione d’amore, si è svelato in tutta la sua competenza tecnica ed è diventato uno degli uomini più ricchi di Dar es-Salaam. Ma la Belle Époque è finita: Germania e Inghilterra entrano in guerra e il mondo intero sta per impazzire proprio quando Oscar decide di andare via dall’Africa. Dopo tanti anni trascorsi nel Continente Nero, si trova coinvolto suo malgrado in un conflitto atroce e per lui incomprensibile che sconvolgerà la vita, gli affetti e i sogni di chi come lui ha cercato fortuna lontano e di chi, invece, è rimasto a casa…
**
### Sinossi
La vita dei tre fratelli Eriksen norvegesi, funestata durante l’infanzia dalla perdita del padre, ha avuto una svolta positiva grazie al sostegno di un istituto di beneficenza che ha provveduto alla loro istruzione. La laurea in ingegneria che Lauritz, Oscar e Sverre hanno conseguito in Germania ha svelato pienamente il loro innato ingegno nonché la passione e l’impegno di Lauritz nella costruzione della ferrovia Bergen-Oslo. Gli ingegneri sono i pionieri del Novecento, il grande secolo delle innovazioni della tecnica, della scienza e della cultura: anche le donne ne sono partecipi come dimostra la bella Ingeborg, intelligente, energica e disinibita, che Lauritz può finalmente sposare perché ha raggiunto quel benessere economico che gli consentirà di superare le barriere imposte dal padre di Ingeborg, il barone von Freital. Grazie a Oscar, Lauritz diventa infatti uno dei principali soci dello studio ingegneristico Lauritzen & Haugen. In Africa Oscar ha costruito linee ferroviarie paragonabili a quelle tedesche e, inaspettatamente, ha fatto anche fortuna. Mosso dall’idea di fuggire da una delusione d’amore, si è svelato in tutta la sua competenza tecnica ed è diventato uno degli uomini più ricchi di Dar es-Salaam. Ma la Belle Époque è finita: Germania e Inghilterra entrano in guerra e il mondo intero sta per impazzire proprio quando Oscar decide di andare via dall’Africa. Dopo tanti anni trascorsi nel Continente Nero, si trova coinvolto suo malgrado in un conflitto atroce e per lui incomprensibile che sconvolgerà la vita, gli affetti e i sogni di chi come lui ha cercato fortuna lontano e di chi, invece, è rimasto a casa…

La Mappa Del Templare. Rex Deus. L’Armata Del Diavolo

Dal vincitore della 60a edizione del Premio Bancarella, il quarto episodio del romanzo a puntate di Marcello Simoni Il mistero del Rex Deus sta per essere svelato Luglio 1544. Mentre la Rocca di Campo Albo è sotto l’assedio dei corsari turchi, il giovane Sinan è costretto a misurarsi in combattimento con l’indomito Nizzâm, luogotenente dell’armata del Barbarossa. In gioco ci sono la sua sopravvivenza, la salvezza di Isabel de Vega, di cui è segretamente innamorato, e la vendetta sul principe di Piombino, fuggito a bordo di una flottiglia verso l’arcipelago toscano. In un intreccio di combattimenti e cospirazioni, il grande mistero del Rex Deus sta finalmente per essere svelato e il sapere iniziatico di antiche comunità religiose sta per venire alla luce. L’indizio fondamentale pare nascondersi nel diario del templare Aloisius, scritto circa trecento anni prima e ora nelle mani di Sinan. Mentre la ricerca del Rex Deus prosegue, emerge dall’ombra lo spietato complotto dell’inquisitore Saverio Patrizi, il portavoce della loggia dei Nascosti… 

La Maledizione del Drago

La figura della Madre esce moralmente compromessa dall’Atto di Pace firmato a Beliglyn e, con essa, il prestigio e la credibilità delle kore. Geneid ha ottenuto una piccola rivincita senza immaginare d’aver innescato l’ennesima ritorsione: Dana ha alleati potenti, che non esiterà a blandire per i suoi scopi, e il nemico questa volta sarà spietato e invisibile; il campo di battaglia ovunque.
Anche Ethain dovrà affrontare la sua guerra, e su più fronti: verità che risorgono dal passato condizionandole il presente; creature antiche che pretendono risarcimenti e, infine, la sua nemica più acerrima, anch’essa spietata e invisibile… la Maledizione del Drago.

La libertà degli antichi, paragonata a quella dei moderni

La sua dicotomia fra libertà degli antichi e libertà dei moderni ha suscitato un dibattito sui rapporti fra libertà politica e civile, cittadino e Stato, diritti dell’individuo e soprusi del potere, che dura tuttora. La presente edizione inquadra il testo del filosofo francese nell’insieme del pensiero constantiano e del momento storico, nonché il suo posto nel quadro dello sviluppo del pensiero liberale: l’Introduzione di Giovanni Paoletti, basata su un’attenta disamina dei manoscritti e delle varianti, ne ricostruisce il contesto e la struttura argomentativa; il Profilo del liberalismo di Pier Paolo Portinaro ne propone un’attualizzazione attraverso un percorso storico-critico sul problema.

(source: Bol.com)

La legge del lupo e altre storie

Calende di maggio 146 a.C.: Roma ha raso al suolo Cartagine e gli eroi della terza guerra Punica calpestano il suolo della Città Eterna, tornano ad essere uomini e Una donna di Roma realizzerà i suoi sogni con uno di loro. Uomini coraggiosi, che lotteranno lungo i secoli fino al 1155: Livio Leoclaudus, Il Signore di Veneri, ha ottenuto un feudo e una donna, che scenderà dalle scale di pietra con cuore di guerriera per affrontare i suoi occhi di cielo. Un cielo che si riflette sul lago di Como nel 1816: una donna vaga nella pace di un Giardino Incantato, ignara che l’uomo che l’ha appena baciata ha vinto a Waterloo e vincerà anche il suo affetto. Così come una vedova, nel 1896, dovrà combattere contro un uomo freddo come l’autunno, che tenta di rubarle un bacio senza attendere Nemmeno questa notte. Ed è nella notte più oscura che echeggia un agghiacciante ululato. È La legge del Lupo che domina le montagne dell’antica Marsia, la legge di una misteriosa stirpe di muta-forma che custodisce i segreti di Gaia. L’Arconte ha lasciato il suo erede: Alessandro Bersechi sta per incontrare la sua compagna, la donna che avrà il potere di scatenare la selvaggia passione che è in lui…
**
### Sinossi
Calende di maggio 146 a.C.: Roma ha raso al suolo Cartagine e gli eroi della terza guerra Punica calpestano il suolo della Città Eterna, tornano ad essere uomini e Una donna di Roma realizzerà i suoi sogni con uno di loro. Uomini coraggiosi, che lotteranno lungo i secoli fino al 1155: Livio Leoclaudus, Il Signore di Veneri, ha ottenuto un feudo e una donna, che scenderà dalle scale di pietra con cuore di guerriera per affrontare i suoi occhi di cielo. Un cielo che si riflette sul lago di Como nel 1816: una donna vaga nella pace di un Giardino Incantato, ignara che l’uomo che l’ha appena baciata ha vinto a Waterloo e vincerà anche il suo affetto. Così come una vedova, nel 1896, dovrà combattere contro un uomo freddo come l’autunno, che tenta di rubarle un bacio senza attendere Nemmeno questa notte. Ed è nella notte più oscura che echeggia un agghiacciante ululato. È La legge del Lupo che domina le montagne dell’antica Marsia, la legge di una misteriosa stirpe di muta-forma che custodisce i segreti di Gaia. L’Arconte ha lasciato il suo erede: Alessandro Bersechi sta per incontrare la sua compagna, la donna che avrà il potere di scatenare la selvaggia passione che è in lui…

La legge del caos (con illustrazioni)

In un negozietto fuori mano un cartello annuncia che è in vendita… l’ Homo Sapiens. Questo strano annuncia impensierisce il Governo Planetario, il quale manda uno dei suoi migliori agenti a compiere un’indagine. Il giovane, pure uso alle più paurose e incredibili avventure, si trova coinvolto in un vicenda assurda e allucinante ove sembra si siano scatenate tutte le forze cosmiche per smantellare le comuni leggi umane e stabilire l’impero del caos… Le persone spariscono, si trasformano in pupazzi, vengono trasportate con la rapidità del pensiero da un pianeta all’altro… Come sarà possibile scoprire gli autori di così diaboliche macchinazioni? Il brillante autore di questo appassionante romanzo psichico-scientifico ha trovato una risposta a tutti questi appassionanti interrogativi: una risposta plausibile e logica, anche se incredibile alla luce delle nostre attuali limitate cognizioni.
 
**INDICE**

**PANICO AL POLO – 9° puntata** *
*|
FRANCO ENNA
**LA PRODIGIOSA CLOROFILLA – Curiosità scientifiche**

La guerra civile spagnola

Nella notte tra il 17 e il 18 luglio 1936, il colpo di Stato delle truppe guidate dal generale Franco segnò l’inizio di una guerra civile che dilaniò la Spagna per i tre anni seguenti: fu una vera e propria prova generale della Seconda guerra mondiale in cui vennero sperimentate sulla popolazione quelle atrocità che avrebbero caratterizzato il conflitto successivo. Alcuni dei protagonisti furono i medesimi: Hitler e Mussolini inviarono truppe regolari in aiuto di Franco, e Stalin sostenne con armi, volontari e denaro le formazioni comuniste. Dagli Stati Uniti e da tutta Europa giunsero, mossi dallo sdegno per quanto stava avvenendo in terra iberica, migliaia di volontari: scrittori come Ernest Hemingway e George Orwell, e uomini politici italiani come Palmiro Togliatti e Pietro Nenni, pronti ad aderire alle brigate internazionali per fronteggiare la minaccia fascista e difendere la Repubblica spagnola. Antony Beevor offre qui l’avvincente resoconto di uno degli scontri più duri e sanguinosi del ventesimo secolo attingendo a una notevole mole di nuovi documenti emersi dagli archivi spagnoli, tedeschi e russi. Ricostruisce con lucidità le cause e gli sviluppi di questa guerra e, con le sue straordinarie doti di narratore, racconta uno dei momenti cruciali della storia del Novecento, quello che per la prima volta ha visto contrapporsi, in uno scontro epocale, fascismo e antifascismo.

(source: Bol.com)

La Grande Avventura

Nell’agosto 1913 un gruppo di austeri signori attrezzati con pendoli, termometri, palloni sonda e teodoliti, si imbarca a Marsiglia e approda a Bombay per un lungo viaggio nel cuore dell’Asia, destinato a interrompersi inaspettatamente nell’agosto del 1914, con la notizia dello scoppio della guerra in Europa. A ideare e dirigere questa spedizione straordinaria è il quarantaquattrenne medico torinese Filippo De Filippi, già noto nel mondo dei viaggiatori dell’epoca per aver accompagnato il Duca degli Abruzzi in Alaska e al K2. De Filippi e i suoi compagni esplorano le valli del Karakorum, dell’Himalaya occidentale e del Turkestan cinese, facendo tappa a Skardu, a Leh, sul ghiacciaio Rimu, sull’altopiano del Dèpsang e a Kashgar, in pieno deserto del Taklamakan: luoghi dai nomi ancor oggi non del tutto familiari, ma che ai primi del Novecento significano un tuffo nell’ignoto. La passione che li muove ha molte componenti: spirito di avventura, rigore scientifico, curiosità tutta umanistica per i popoli e le culture che incontreranno per via. Mappano territori inesplorati, raccolgono campioni di rocce, effettuano rilevazioni gravimetriche, studiano le società e le economie locali di Baltì, Ladakhi, Uiguri, Kirghisi… Eredi di Marco Polo, apriranno la strada ad altri grandi viaggiatori del Novecento come Ardito Desio. E il loro viaggio, anche se non si è concluso come avrebbero voluto, resta una ‘grande avventura’ che a cent’anni di distanza continua interessare e affascinare.

(source: Bol.com)

La Gioia Di Invecchiare

“Quando, con l’età e la rinuncia a qualsiasi seduzione, abbiamo raggiunto un elevato livello di Coscienza, possiamo sciogliere gli ormeggi che ci tengono legati al corpo. Tutto è un regalo: le piccole soddisfazioni, i sottili messaggi dei sensi, l’affetto che ci scalda il cuore come un balsamo, gli incontri gentili con altri esseri umani, la capacità di essere di aiuto agli altri. Ogni giorno è un buon giorno.” Un grande Maestro affronta lo spauracchio più grande: la vecchiaia. E ci aiuta a capire perché sia un grande dono. Tratto da “Cabaret mistico” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 27.561

La fine della cultura

Qual è il destino della nostra cultura ora che il mondo in cui è nata non esiste più? Eric Hobsbawm ha dedicato ampio spazio ai mutamenti, profondi e irreversibili, che hanno costellato la storia sociale e culturale del Novecento. Questi saggi, in gran parte inediti e qui per la prima volta raccolti in volume, tracciano la storia tutt’altro che lineare della nostra cultura per metterne in luce le tortuosità, le involuzioni, ed esplorarne le prospettive. Lo fanno spaziando da quel poderoso carico di credenze e valori che è stata la civiltà borghese mitteleuropea al mito americano del cowboy, da Paul Klee a Vivienne Westwood, fino alla straordinaria ondata di produzione creativa degli ultimi anni. Materiali, idee, storie personali e collettive che del secolo breve, ma interminato, echeggiano tutta la complessità, le interferenze, gli attriti.

La fine del giorno: Un diario

Il sesso nell’epoca della sua riproducibilità tecnica – ovvero del Viagra e della giovinezza artificiale. È il tema della breve opera a cui sta lavorando P., in un autoironico gioco intellettuale, quando arriva il fulmine che sconvolge la sua vita: alla compagna, Silvia, viene diagnosticato un tumore non operabile. I quindici mesi che seguono sono un corpo a corpo spossante con la malattia, che ribalta priorità, ruoli, senso. Gli inevitabili, temporanei cedimenti alla disperazione non fiaccano la resistenza coraggiosa di Silvia, che assapora con avidità straziante momenti e sensazioni quotidiani: una passeggiata, una cena con gli amici, un film, una mostra. Fino all’ultimo dei suoi giorni. E mentre P. si confronta con l’universo simbolico e reale della malattia, teso tra scienza e pensiero magico, sprazzi dell’abbandonata ricerca sul sesso si intromettono nei suoi pensieri. Tormentandolo con la frivolezza del dramma estetico dell’invecchiare male mentre Silvia fa i conti con un destino ben più crudele: non poter invecchiare affatto. Dal cortocircuito tra queste due dimensioni, dallo scandalo di questa vicinanza indicibile, eppure inevitabile, tra sesso e morte nasce questo libro. Un diario intimo, un dono sorprendente di pagine autobiografiche intessute con il respiro di un romanzo, che si situa nel solco di una grande tradizione letteraria, con echi di Philip Roth e Martin Amis. In quest’opera singolare, che cattura il lettore e lo accompagna tra le pieghe meno confessabili del pensiero, Pierluigi Battista si confronta con un nodo cruciale della contemporaneità: la tensione tra desiderio e pensiero della fine, tra narcisismo e accettazione del limite. Ed esplora con lucidità appassionata la realtà inesorabile della perdita e la profondità dell’amore.

La cospirazione degli Illuminati (eNewton Narrativa)

**EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DI IL SIGILLO DEI TREDICI MASSONI
* * *
Un successo nato dal passaparola
Un grande thriller
È notte fonda quando un bagliore accecante illumina la notte di Torino: la cappella del Guarini è in fiamme.**
Basta poco perché la tragica notizia si diffonda in tutto il mondo: la Sacra Sindone è andata distrutta. Quattro mesi dopo, in una Roma assolata e caotica, uno scandalo travolge il Vaticano: il colonnello Weistaler, comandante della Guardia svizzera, viene brutalmente assassinato il giorno del giuramento delle nuove reclute.
Cosa lega due eventi apparentemente così lontani tra loro? Le indagini di Stella Rosati, giovane procuratore, portano alla luce una serie di relazioni che coinvolgono le alte sfere vaticane, il presidente dello IOR, trafficanti d’armi e alcune cellule terroristiche islamiche. Ma la Rosati non è l’unica a voler svelare il mistero che si cela dietro l’omicidio di Weistaler. Anche Andreas Henkel, ex agente del Servizio di Sicurezza Cecoslovacco, ora a servizio del Vaticano, si precipita a Roma subito dopo il delitto. Qualcuno tesse dall’alto pericolose trame per distruggere dall’interno la Chiesa di Roma. Ma c’è un’insidia ancora maggiore che incombe sulla cristianità: gli *Illuminati per voluntatem Dei*. Chi sono? Qual è il loro folle piano? E fin dove sono pronti a spingersi per realizzarlo?
**Chi ha rubato la Sacra Sindone, simbolo della cristianità?
Quale segreto nascondono gli Illuminati?
Chi sta cospirando per distruggere la Chiesa di Roma?**
«Terrorismo, alta finanza, Sacra Sindone, Vaticano, e le Guardie svizzere. Cosa si può creare unendo e amalgamando con capacità e maestria questi elementi? La risposta è semplice: un piccolo capolavoro di tensione e intrighi made in Italy.»
«I personaggi hanno una loro identità, tridimensionalità… Tutto ciò li rende solidi: non vi sono eroi allo sbaraglio, né cattivi da operetta ma figure credibili, perfettamente immerse nel loro mondo.»
**G. L. Barone**
Nel 2013 ha pubblicato per la Newton Compton *La cospirazione degli Illuminati*, a cui sono seguiti *Il tesoro perduto dei templari*, romanzo in cinque puntate, pubblicato in ebook, e *Il sigillo dei tredici massoni*. I diritti di traduzione dei suoi libri sono stati venduti nei Paesi di lingua portoghese e spagnola.
**
### Sinossi
**EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DI IL SIGILLO DEI TREDICI MASSONI
* * *
Un successo nato dal passaparola
Un grande thriller
È notte fonda quando un bagliore accecante illumina la notte di Torino: la cappella del Guarini è in fiamme.**
Basta poco perché la tragica notizia si diffonda in tutto il mondo: la Sacra Sindone è andata distrutta. Quattro mesi dopo, in una Roma assolata e caotica, uno scandalo travolge il Vaticano: il colonnello Weistaler, comandante della Guardia svizzera, viene brutalmente assassinato il giorno del giuramento delle nuove reclute.
Cosa lega due eventi apparentemente così lontani tra loro? Le indagini di Stella Rosati, giovane procuratore, portano alla luce una serie di relazioni che coinvolgono le alte sfere vaticane, il presidente dello IOR, trafficanti d’armi e alcune cellule terroristiche islamiche. Ma la Rosati non è l’unica a voler svelare il mistero che si cela dietro l’omicidio di Weistaler. Anche Andreas Henkel, ex agente del Servizio di Sicurezza Cecoslovacco, ora a servizio del Vaticano, si precipita a Roma subito dopo il delitto. Qualcuno tesse dall’alto pericolose trame per distruggere dall’interno la Chiesa di Roma. Ma c’è un’insidia ancora maggiore che incombe sulla cristianità: gli *Illuminati per voluntatem Dei*. Chi sono? Qual è il loro folle piano? E fin dove sono pronti a spingersi per realizzarlo?
**Chi ha rubato la Sacra Sindone, simbolo della cristianità?
Quale segreto nascondono gli Illuminati?
Chi sta cospirando per distruggere la Chiesa di Roma?**
«Terrorismo, alta finanza, Sacra Sindone, Vaticano, e le Guardie svizzere. Cosa si può creare unendo e amalgamando con capacità e maestria questi elementi? La risposta è semplice: un piccolo capolavoro di tensione e intrighi made in Italy.»
«I personaggi hanno una loro identità, tridimensionalità… Tutto ciò li rende solidi: non vi sono eroi allo sbaraglio, né cattivi da operetta ma figure credibili, perfettamente immerse nel loro mondo.»
**G. L. Barone**
Nel 2013 ha pubblicato per la Newton Compton *La cospirazione degli Illuminati*, a cui sono seguiti *Il tesoro perduto dei templari*, romanzo in cinque puntate, pubblicato in ebook, e *Il sigillo dei tredici massoni*. I diritti di traduzione dei suoi libri sono stati venduti nei Paesi di lingua portoghese e spagnola.