3537–3552 di 4230 risultati

Tigre in immersione

Sull’aereo che lo portava a Kauai, l’ammiraglio prese distrattamente in mano un settimanale d’attualità.
 
« Parecchi milioni di persone dei paesi sottosviluppati sono condannati a morire di fame. Avremo modo di assistere alla tragedia dai nostri schermi televisivi. Noi delle nazioni ricche saremo circondati da un mare di carestia riguardante centinaia di milioni di esseri umani… »
 
La previsione, a firma di C. P. Snow, il famoso scienziato e scrittore americano, per fortuna sembra sbagliata: l’ammiraglio, infatti, è stato invitato in gran segreto a una cenetta che dovrebbe dimostrare la possibilità di risolvere una volta per tutte il problema della fame nel mondo. Uno scienziato, a quanto pare, ha trovato il modo di trasformare in carne un certo tipo di alga marina. Se l’esperimento dovesse dare i risultati che lo scienziato promette, gli Stati Uniti avrebbero un’arma formidabile di propaganda per rendersi amici i paesi sottosviluppati. Ma le cose si complicano, tanto che ci scappa subito il primo morto. Per fortuna l’ammiraglio ha portato con sé lo Squalo Tigre, l’acquanauta del servizio segreto sotto– marino. Sfidando siluri e oceani, il Tigre si assume l’onere di una missione che, è il caso di dirlo, fa acqua da tutte le parti.

Sull’aereo che lo portava a Kauai, l’ammiraglio prese distrattamente in mano un settimanale d’attualità.
 
« Parecchi milioni di persone dei paesi sottosviluppati sono condannati a morire di fame. Avremo modo di assistere alla tragedia dai nostri schermi televisivi. Noi delle nazioni ricche saremo circondati da un mare di carestia riguardante centinaia di milioni di esseri umani… »
 
La previsione, a firma di C. P. Snow, il famoso scienziato e scrittore americano, per fortuna sembra sbagliata: l’ammiraglio, infatti, è stato invitato in gran segreto a una cenetta che dovrebbe dimostrare la possibilità di risolvere una volta per tutte il problema della fame nel mondo. Uno scienziato, a quanto pare, ha trovato il modo di trasformare in carne un certo tipo di alga marina. Se l’esperimento dovesse dare i risultati che lo scienziato promette, gli Stati Uniti avrebbero un’arma formidabile di propaganda per rendersi amici i paesi sottosviluppati. Ma le cose si complicano, tanto che ci scappa subito il primo morto. Per fortuna l’ammiraglio ha portato con sé lo Squalo Tigre, l’acquanauta del servizio segreto sotto– marino. Sfidando siluri e oceani, il Tigre si assume l’onere di una missione che, è il caso di dirlo, fa acqua da tutte le parti.

Only registered users can download this free product.

The Kane Chronicles – Il trono di fuoco

Apophys, il serpente gigante, dio del caos, sta per essere liberato dalle forze del male. Vuole distruggere il mondo e per questo è determinato a inghiottire il dio sole, Ra, il più antico e potente degli dei egizi.
Il mito vuole che Ra, minacciato da Apophys e Isis, abbia lasciato il suo trono di fuoco a Osiris e si sia lasciato cadere in un sonno eterno. Per non essere svegliato ha diviso in tre parti il Libro di Ra, un antico papiro che contiene i suoi segreti e le formule magiche per svegliarlo. Sadie e Carter Kane, figli di Julius, egittologo di fama mondiale, scoprono casualmente il terribile rischio che corre il nostro mondo e decidono di partire in cerca di Ra, l¿unica speranza di salvezza, il solo dio che sia mai stato in grado di sconfiggere Apophys. Ma prima i fratelli Kane devono recuperare le tre parti del Libro di Ra per ricomporle… e riuscirci non sarà uno scherzo!
(source: Bol.com)

Apophys, il serpente gigante, dio del caos, sta per essere liberato dalle forze del male. Vuole distruggere il mondo e per questo è determinato a inghiottire il dio sole, Ra, il più antico e potente degli dei egizi.
Il mito vuole che Ra, minacciato da Apophys e Isis, abbia lasciato il suo trono di fuoco a Osiris e si sia lasciato cadere in un sonno eterno. Per non essere svegliato ha diviso in tre parti il Libro di Ra, un antico papiro che contiene i suoi segreti e le formule magiche per svegliarlo. Sadie e Carter Kane, figli di Julius, egittologo di fama mondiale, scoprono casualmente il terribile rischio che corre il nostro mondo e decidono di partire in cerca di Ra, l¿unica speranza di salvezza, il solo dio che sia mai stato in grado di sconfiggere Apophys. Ma prima i fratelli Kane devono recuperare le tre parti del Libro di Ra per ricomporle… e riuscirci non sarà uno scherzo!
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

The Counselor: Il procuratore (I coralli)

Quale demone spinge il procuratore a puntare tutto su un traffico di droga da venti milioni di dollari? È l’avidità a fargli rischiare ciò che ha di piú caro – un rispettabile lavoro da avvocato, l’amore della donna dei suoi sogni, le leggi della coscienza? «L’avidità è decisamente sopravvalutata, – suggerisce il suo socio di malaffari, Reiner – la paura invece no». E nel cartello di Juárez, uno dei posti piú pericolosi e depravati al mondo, dove la vita si perde per gioco e perderla in fretta è la sola preghiera, la paura non è mai sopravvalutata.
Il primo testo di Cormac McCarthy specificamente scritto per il cinema ha il pathos dell’azione e la solennità dell’universale, e offre, nel diverso mezzo espressivo, l’ennesima, inconfondibile prova d’autore.
La pellicola di *The Counselor – Il procuratore*, diretta e coprodotta da Ridley Scott, ha per protagonisti Michael Fassbender nel ruolo del procuratore, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz e Javier Bardem.
* * *
«Tra le opere di McCarthy piú inquietanti e vigorose».
**Steve Schwartz, coproduttore di *The Counselor***
**
### Sinossi
Quale demone spinge il procuratore a puntare tutto su un traffico di droga da venti milioni di dollari? È l’avidità a fargli rischiare ciò che ha di piú caro – un rispettabile lavoro da avvocato, l’amore della donna dei suoi sogni, le leggi della coscienza? «L’avidità è decisamente sopravvalutata, – suggerisce il suo socio di malaffari, Reiner – la paura invece no». E nel cartello di Juárez, uno dei posti piú pericolosi e depravati al mondo, dove la vita si perde per gioco e perderla in fretta è la sola preghiera, la paura non è mai sopravvalutata.
Il primo testo di Cormac McCarthy specificamente scritto per il cinema ha il pathos dell’azione e la solennità dell’universale, e offre, nel diverso mezzo espressivo, l’ennesima, inconfondibile prova d’autore.
La pellicola di *The Counselor – Il procuratore*, diretta e coprodotta da Ridley Scott, ha per protagonisti Michael Fassbender nel ruolo del procuratore, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz e Javier Bardem.
* * *
«Tra le opere di McCarthy piú inquietanti e vigorose».
**Steve Schwartz, coproduttore di *The Counselor***

Quale demone spinge il procuratore a puntare tutto su un traffico di droga da venti milioni di dollari? È l’avidità a fargli rischiare ciò che ha di piú caro – un rispettabile lavoro da avvocato, l’amore della donna dei suoi sogni, le leggi della coscienza? «L’avidità è decisamente sopravvalutata, – suggerisce il suo socio di malaffari, Reiner – la paura invece no». E nel cartello di Juárez, uno dei posti piú pericolosi e depravati al mondo, dove la vita si perde per gioco e perderla in fretta è la sola preghiera, la paura non è mai sopravvalutata.
Il primo testo di Cormac McCarthy specificamente scritto per il cinema ha il pathos dell’azione e la solennità dell’universale, e offre, nel diverso mezzo espressivo, l’ennesima, inconfondibile prova d’autore.
La pellicola di *The Counselor – Il procuratore*, diretta e coprodotta da Ridley Scott, ha per protagonisti Michael Fassbender nel ruolo del procuratore, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz e Javier Bardem.
* * *
«Tra le opere di McCarthy piú inquietanti e vigorose».
**Steve Schwartz, coproduttore di *The Counselor***
**
### Sinossi
Quale demone spinge il procuratore a puntare tutto su un traffico di droga da venti milioni di dollari? È l’avidità a fargli rischiare ciò che ha di piú caro – un rispettabile lavoro da avvocato, l’amore della donna dei suoi sogni, le leggi della coscienza? «L’avidità è decisamente sopravvalutata, – suggerisce il suo socio di malaffari, Reiner – la paura invece no». E nel cartello di Juárez, uno dei posti piú pericolosi e depravati al mondo, dove la vita si perde per gioco e perderla in fretta è la sola preghiera, la paura non è mai sopravvalutata.
Il primo testo di Cormac McCarthy specificamente scritto per il cinema ha il pathos dell’azione e la solennità dell’universale, e offre, nel diverso mezzo espressivo, l’ennesima, inconfondibile prova d’autore.
La pellicola di *The Counselor – Il procuratore*, diretta e coprodotta da Ridley Scott, ha per protagonisti Michael Fassbender nel ruolo del procuratore, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz e Javier Bardem.
* * *
«Tra le opere di McCarthy piú inquietanti e vigorose».
**Steve Schwartz, coproduttore di *The Counselor***

Only registered users can download this free product.

Il tesoro d’Italia

“C’è un’Italia protetta e remota a Morano Calabro, a Vairano, a Rocca Cilento, a Vatolla, a Giungano, a Torchiara, a Perdifumo, incontaminati presidi del Cilento. Poi ci sono le apparizioni. Come gli affreschi di Sant’Angelo in Formis, come il duomo di Anagni con il quale si apre il racconto pittorico di questo libro, anche se i primi segnali della lingua nuova, diretta, espressiva, sapida, sono nella scultura, a partire da Wiligelmo a Modena in parallelo con i primi vagiti della lingua italiana. Quei confini nei quali sono ristretti a coltivare i campi, cacciati dal Paradiso terrestre, Adamo ed Eva. Poco più tardi vedremo altri contadini affaticati, di mese in mese, nel Battistero dell’Antelami a Parma. Soltanto a Ferrara il lavoro sembrerà riservare una imprevista felicità. Il Maestro dei Mesi trasmette il piacere che ha provato estraendo fanciulli dalla pietra. Siamo nel 1230, in largo anticipo sul ritrovamento della vita nella pittura, prima ancora che in Toscana, nel cuore della Valle Padana, a Cremona, con il racconto delle storie di Sant’Agata di un maestro anonimo; non sarà un caso che la nuova lingua toscana in pittura si espanda fino a Padova con Giotto nella Cappella degli Scrovegni, e di lì in tutto il Nord. Siamo in apertura del Trecento, e diventa lingua universale quella che ha iniziato a parlare Giotto, ponendosi davanti le energie dei corpi e la loro azione…” (Vittorio Sgarbi) Introduzione di Michele Ainis.
**

“C’è un’Italia protetta e remota a Morano Calabro, a Vairano, a Rocca Cilento, a Vatolla, a Giungano, a Torchiara, a Perdifumo, incontaminati presidi del Cilento. Poi ci sono le apparizioni. Come gli affreschi di Sant’Angelo in Formis, come il duomo di Anagni con il quale si apre il racconto pittorico di questo libro, anche se i primi segnali della lingua nuova, diretta, espressiva, sapida, sono nella scultura, a partire da Wiligelmo a Modena in parallelo con i primi vagiti della lingua italiana. Quei confini nei quali sono ristretti a coltivare i campi, cacciati dal Paradiso terrestre, Adamo ed Eva. Poco più tardi vedremo altri contadini affaticati, di mese in mese, nel Battistero dell’Antelami a Parma. Soltanto a Ferrara il lavoro sembrerà riservare una imprevista felicità. Il Maestro dei Mesi trasmette il piacere che ha provato estraendo fanciulli dalla pietra. Siamo nel 1230, in largo anticipo sul ritrovamento della vita nella pittura, prima ancora che in Toscana, nel cuore della Valle Padana, a Cremona, con il racconto delle storie di Sant’Agata di un maestro anonimo; non sarà un caso che la nuova lingua toscana in pittura si espanda fino a Padova con Giotto nella Cappella degli Scrovegni, e di lì in tutto il Nord. Siamo in apertura del Trecento, e diventa lingua universale quella che ha iniziato a parlare Giotto, ponendosi davanti le energie dei corpi e la loro azione…” (Vittorio Sgarbi) Introduzione di Michele Ainis.
**

Only registered users can download this free product.

La terza Roma

La terza Roma by Ryszard Kapusci, Ryszard ski, Vera Verdiani
“…poiché i russi vi pregavano alla vista della città santa, come i pellegrini quando scorgono Gerusalemme.” Già: per loro Mosca era una città santa, la capitale del mondo, la terza Roma. Mosca: il punto d’arrivo della storia, il termine al pellegrinaggio terreno dell’umanità, la porta aperta sul cielo. I russi erano capaci di credere a queste cose in modo profondo, convinto, fanatico.” Torna tra le vecchie strade gelate un grande cronista, alla ricerca di ciò che è rimasto e ciò che è irrimediabilmente mutato nella terza capitale del mondo. Tratto da “Imperium” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 22.422

La terza Roma by Ryszard Kapusci, Ryszard ski, Vera Verdiani
“…poiché i russi vi pregavano alla vista della città santa, come i pellegrini quando scorgono Gerusalemme.” Già: per loro Mosca era una città santa, la capitale del mondo, la terza Roma. Mosca: il punto d’arrivo della storia, il termine al pellegrinaggio terreno dell’umanità, la porta aperta sul cielo. I russi erano capaci di credere a queste cose in modo profondo, convinto, fanatico.” Torna tra le vecchie strade gelate un grande cronista, alla ricerca di ciò che è rimasto e ciò che è irrimediabilmente mutato nella terza capitale del mondo. Tratto da “Imperium” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 22.422

Only registered users can download this free product.

Tempesta di Spade

Dopo la morte di re Renly Baratheon gli avversari che si contendono il Trono di Spade sono ridotti a quattro. Il gioco di alleanze, inganni e tradimenti si fa sempre più spietato, sempre più labirintico, e l’ambizione dei contendenti non ha limite. Sui quattro re e sui paesaggi già devastati dalla guerra incombe la più terribile delle minacce: dall’estremo nord un’immane orda di barbari e giganti, mammut e metamorfi sta lentamente scendendo verso i Sette Regni. E con il “popolo libero” dei bruti, un pericolo ancora più spaventoso si avvicina: gli Estranei, guerrieri soprannaturali che non temono la morte. Perché alla morte già appartengono? Gli indeboliti, dilaniati guardiani della notte sanno che i loro giorni potrebbero essere contati. Spetterà a Jon Snow, il bastardo di Grande Inverno, ergersi per una disperata, eroica, ultima difesa. Forse, la guerra per il potere supremo è ancora tutta da giocare.

Dopo la morte di re Renly Baratheon gli avversari che si contendono il Trono di Spade sono ridotti a quattro. Il gioco di alleanze, inganni e tradimenti si fa sempre più spietato, sempre più labirintico, e l’ambizione dei contendenti non ha limite. Sui quattro re e sui paesaggi già devastati dalla guerra incombe la più terribile delle minacce: dall’estremo nord un’immane orda di barbari e giganti, mammut e metamorfi sta lentamente scendendo verso i Sette Regni. E con il “popolo libero” dei bruti, un pericolo ancora più spaventoso si avvicina: gli Estranei, guerrieri soprannaturali che non temono la morte. Perché alla morte già appartengono? Gli indeboliti, dilaniati guardiani della notte sanno che i loro giorni potrebbero essere contati. Spetterà a Jon Snow, il bastardo di Grande Inverno, ergersi per una disperata, eroica, ultima difesa. Forse, la guerra per il potere supremo è ancora tutta da giocare.

Only registered users can download this free product.

Tecniche di Memorizzazione – Il metodo passo per passo per memorizzare 52 carte + l’apologo del faraone e della piramide (Memoria)

In questo libro sfoglieremo insieme un intero mazzo di carte, girandole a due a due, e credo di poterti garantire che all’ultima pagina sarai in grado di ricordarlo tutto dal principio alla fine. Sarai anche in grado di ripeterlo in ordine inverso. E infine, sarai in grado se per esempio ti viene chiesto quale carta è stata estratta per 17esima, o 13esima, o Nesima, di rispondere esattamente e senza esitare in un paio di secondi.
Il gioco delle 52 carte è il mio preferito per due motivi: in primo luogo è di grande effetto, perché sembra veramente una cosa impossibile da fare. In secondo luogo, racchiude in sé le basi delle tecniche di memoria: i loci, la conversione alfanumerica, la associazione creativa di immagini. È un piccolo compendio delle tecniche, e padroneggiarlo è un ottimo esercizio sia per la tua autostima sia per il ripasso delle tecniche stesse.
Se conosci già le mnemotecniche, seguirmi nella memorizzazione delle carte sarà per te un gioco da ragazzi. Se non le conosci farai più fatica, ma ti spiegherò comunque le basi essenziali per permetterti di ricordare tutte le carte.
Buon Lavoro
Armando L
**
### Sinossi
In questo libro sfoglieremo insieme un intero mazzo di carte, girandole a due a due, e credo di poterti garantire che all’ultima pagina sarai in grado di ricordarlo tutto dal principio alla fine. Sarai anche in grado di ripeterlo in ordine inverso. E infine, sarai in grado se per esempio ti viene chiesto quale carta è stata estratta per 17esima, o 13esima, o Nesima, di rispondere esattamente e senza esitare in un paio di secondi.
Il gioco delle 52 carte è il mio preferito per due motivi: in primo luogo è di grande effetto, perché sembra veramente una cosa impossibile da fare. In secondo luogo, racchiude in sé le basi delle tecniche di memoria: i loci, la conversione alfanumerica, la associazione creativa di immagini. È un piccolo compendio delle tecniche, e padroneggiarlo è un ottimo esercizio sia per la tua autostima sia per il ripasso delle tecniche stesse.
Se conosci già le mnemotecniche, seguirmi nella memorizzazione delle carte sarà per te un gioco da ragazzi. Se non le conosci farai più fatica, ma ti spiegherò comunque le basi essenziali per permetterti di ricordare tutte le carte.
Buon Lavoro
Armando L

In questo libro sfoglieremo insieme un intero mazzo di carte, girandole a due a due, e credo di poterti garantire che all’ultima pagina sarai in grado di ricordarlo tutto dal principio alla fine. Sarai anche in grado di ripeterlo in ordine inverso. E infine, sarai in grado se per esempio ti viene chiesto quale carta è stata estratta per 17esima, o 13esima, o Nesima, di rispondere esattamente e senza esitare in un paio di secondi.
Il gioco delle 52 carte è il mio preferito per due motivi: in primo luogo è di grande effetto, perché sembra veramente una cosa impossibile da fare. In secondo luogo, racchiude in sé le basi delle tecniche di memoria: i loci, la conversione alfanumerica, la associazione creativa di immagini. È un piccolo compendio delle tecniche, e padroneggiarlo è un ottimo esercizio sia per la tua autostima sia per il ripasso delle tecniche stesse.
Se conosci già le mnemotecniche, seguirmi nella memorizzazione delle carte sarà per te un gioco da ragazzi. Se non le conosci farai più fatica, ma ti spiegherò comunque le basi essenziali per permetterti di ricordare tutte le carte.
Buon Lavoro
Armando L
**
### Sinossi
In questo libro sfoglieremo insieme un intero mazzo di carte, girandole a due a due, e credo di poterti garantire che all’ultima pagina sarai in grado di ricordarlo tutto dal principio alla fine. Sarai anche in grado di ripeterlo in ordine inverso. E infine, sarai in grado se per esempio ti viene chiesto quale carta è stata estratta per 17esima, o 13esima, o Nesima, di rispondere esattamente e senza esitare in un paio di secondi.
Il gioco delle 52 carte è il mio preferito per due motivi: in primo luogo è di grande effetto, perché sembra veramente una cosa impossibile da fare. In secondo luogo, racchiude in sé le basi delle tecniche di memoria: i loci, la conversione alfanumerica, la associazione creativa di immagini. È un piccolo compendio delle tecniche, e padroneggiarlo è un ottimo esercizio sia per la tua autostima sia per il ripasso delle tecniche stesse.
Se conosci già le mnemotecniche, seguirmi nella memorizzazione delle carte sarà per te un gioco da ragazzi. Se non le conosci farai più fatica, ma ti spiegherò comunque le basi essenziali per permetterti di ricordare tutte le carte.
Buon Lavoro
Armando L

Only registered users can download this free product.

Il tango della vecchia guardia (parte 4)

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Only registered users can download this free product.

Il tango della vecchia guardia (parte 3)

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Only registered users can download this free product.

Il tango della vecchia guardia (parte 2)

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra idue ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti… Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Only registered users can download this free product.

Il tango della Vecchia Guardia (parte 1)

IL NUOVO ROMANZO DI ARTURO PÉREZ-REVERTE IN ANTEPRIMA DIGITALE IN QUATTRO PARTI. QUESTA E’ LA TERZA PARTE. QUESTO EBOOK È UN’EDIZIONE SPECIALE A TEMPO LIMITATO E SARÀ DISPONIBILE FINO AL 23 SETTEMBRE. AI NUOVI LETTORI CONSIGLIAMO DI ACQUISTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL ROMANZO IN OFFERTA SPECIALE A 8,99€ FINO AL 30 SETTEMBRE. «Ogni epoca ha il suo momento. E la sua gente. La mia è finita da tempo, e io detesto i finali prolungati. Fanno perdere le buone maniere.» Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra i due ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

IL NUOVO ROMANZO DI ARTURO PÉREZ-REVERTE IN ANTEPRIMA DIGITALE IN QUATTRO PARTI. QUESTA E’ LA TERZA PARTE. QUESTO EBOOK È UN’EDIZIONE SPECIALE A TEMPO LIMITATO E SARÀ DISPONIBILE FINO AL 23 SETTEMBRE. AI NUOVI LETTORI CONSIGLIAMO DI ACQUISTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL ROMANZO IN OFFERTA SPECIALE A 8,99€ FINO AL 30 SETTEMBRE. «Ogni epoca ha il suo momento. E la sua gente. La mia è finita da tempo, e io detesto i finali prolungati. Fanno perdere le buone maniere.» Sorrento, 1966. Max Costa, maturo autista di un ricco svizzero, intravvede per la strada una donna che gli pare di conoscere. È Mecha Inzunza, che aveva incontrato nel 1928 su un transatlantico in rotta per il Sudamerica: lei era la bellissima moglie di un musicista deciso a sfidare il collega Ravel e il suo Bolero scrivendo un tango indimenticabile; lui un ballerino professionista, un giocattolo per signore, un avventuriero senza scrupoli. Mecha, ancora incantevole, accompagna il figlio Jorge Keller, giovane genio degli scacchi che sta per sfidare il campione del mondo in carica. Per riavvicinarla Max si finge il gentiluomo che non è, e tra i due ricomincia una lunga, lenta danza simile per molti versi al tango che li aveva uniti Una storia di passioni ed equivoci, furti e spionaggio, un viaggio avanti e indietro nel tempo per raccontare un amore durato troppo poco e forse proprio per questo destinato all’eternità.

Only registered users can download this free product.

Il suo ultimo respiro

Il sole sta tramontando su Painters Mill, e dalle nubi che gravano sul cielo cadono le prime gocce di pioggia. Un padre amish sta tornando a casa con i suoi tre figli, a bordo di un calesse. La strada è deserta, si può sentire solo il frusciare del vento tra i rami e il rumore degli zoccoli del cavallo sull’asfalto. Poi, all’improvviso, il rombo violento di un motore. Un’auto che sembra sbucata dal nulla sfreccia a tutta velocità verso di loro. Infine il silenzio cala il suo pietoso sudario. Quando il commissario Kate Burkholder giunge sul luogo per i primi accertamenti, appare subito chiaro che non si tratta di un incidente stradale come altri, l’impatto non è stato colposo. Alla guida dell’auto non c’era un pirata della strada ubriaco, ma un killer a sangue freddo, e forse va stanato proprio tra gli abitanti di Painters Mill. Ma chi ha voluto uccidere un diacono amish e due dei suoi figli? E per quale motivo? A piangerli sono rimasti una vedova e un ragazzo che si aggrappa alla vita nel reparto di terapia intensiva di un ospedale, incapace di comunicare. È l’unico testimone di quanto accaduto quella maledetta sera. L’unico che potrebbe indicare una direzione per le indagini. Kate Burkholder barcolla nel buio, e per trovare risposta alle sue domande dovrà intraprendere un viaggio agghiacciante nei più oscuri meandri del cuore umano, che metterà in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto.
**

Il sole sta tramontando su Painters Mill, e dalle nubi che gravano sul cielo cadono le prime gocce di pioggia. Un padre amish sta tornando a casa con i suoi tre figli, a bordo di un calesse. La strada è deserta, si può sentire solo il frusciare del vento tra i rami e il rumore degli zoccoli del cavallo sull’asfalto. Poi, all’improvviso, il rombo violento di un motore. Un’auto che sembra sbucata dal nulla sfreccia a tutta velocità verso di loro. Infine il silenzio cala il suo pietoso sudario. Quando il commissario Kate Burkholder giunge sul luogo per i primi accertamenti, appare subito chiaro che non si tratta di un incidente stradale come altri, l’impatto non è stato colposo. Alla guida dell’auto non c’era un pirata della strada ubriaco, ma un killer a sangue freddo, e forse va stanato proprio tra gli abitanti di Painters Mill. Ma chi ha voluto uccidere un diacono amish e due dei suoi figli? E per quale motivo? A piangerli sono rimasti una vedova e un ragazzo che si aggrappa alla vita nel reparto di terapia intensiva di un ospedale, incapace di comunicare. È l’unico testimone di quanto accaduto quella maledetta sera. L’unico che potrebbe indicare una direzione per le indagini. Kate Burkholder barcolla nel buio, e per trovare risposta alle sue domande dovrà intraprendere un viaggio agghiacciante nei più oscuri meandri del cuore umano, che metterà in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto.
**

Only registered users can download this free product.

Stravaganze romane. Guida alla Roma da visitare senza orario né biglietto

“Stravaganze romane” è veramente un film; il film di un viaggio eccentrico, casuale e volutamente disordinato, disseminato di mete che mai ci sarebbe venuto in mente di visitare se non fossimo incappati in questa guida. Sessanta i luoghi con un segno, un’impronta, una testimonianza di ciò che appartiene alla Roma nascosta anche ai romani stessi. Non riusciremo mai vedere tutta Roma, nemmeno tutta la Roma monumentale… e allora potremmo decidere di vedere un po’ di quella città che gli altri non vedono e ci sarà sempre qualcosa in più da raccontare. Qualcosa di stupefacente e d’inedito. Come fosse un unico viaggio, la passeggiata propone soste di osservazione quasi fossero stazioni di una metropolitana a cielo aperto, dove si può andare senza pagare un biglietto d’ingresso. I tanti aneddoti, le numerose storie e leggende romane, che solo raramente hanno trovato posto nelle guide ufficiali, poiché espressione genuina della tradizione e della curiosità popolare, sono raccontati con brio e condite con citazioni, che aiutano non poco a calarsi nel genius loci. Cultore convinto del vagabondaggio culturale urbano, Rinaldo Gennari ci accompagna alla scoperta di storie, di pettegolezzi storici, di aneddoti appena credibili, riferiti col gusto di una sottile ironia e una punta di imbarazzata sorpresa.

“Stravaganze romane” è veramente un film; il film di un viaggio eccentrico, casuale e volutamente disordinato, disseminato di mete che mai ci sarebbe venuto in mente di visitare se non fossimo incappati in questa guida. Sessanta i luoghi con un segno, un’impronta, una testimonianza di ciò che appartiene alla Roma nascosta anche ai romani stessi. Non riusciremo mai vedere tutta Roma, nemmeno tutta la Roma monumentale… e allora potremmo decidere di vedere un po’ di quella città che gli altri non vedono e ci sarà sempre qualcosa in più da raccontare. Qualcosa di stupefacente e d’inedito. Come fosse un unico viaggio, la passeggiata propone soste di osservazione quasi fossero stazioni di una metropolitana a cielo aperto, dove si può andare senza pagare un biglietto d’ingresso. I tanti aneddoti, le numerose storie e leggende romane, che solo raramente hanno trovato posto nelle guide ufficiali, poiché espressione genuina della tradizione e della curiosità popolare, sono raccontati con brio e condite con citazioni, che aiutano non poco a calarsi nel genius loci. Cultore convinto del vagabondaggio culturale urbano, Rinaldo Gennari ci accompagna alla scoperta di storie, di pettegolezzi storici, di aneddoti appena credibili, riferiti col gusto di una sottile ironia e una punta di imbarazzata sorpresa.

Only registered users can download this free product.

Una strana scomparsa

Un intraprendente investigatore di New York collabora a risolvere il caso della scomparsa di una giovane guardarobiera dalla residenza di un noto miliardario. Cosa si nasconde dietro il misterioso rapimento? E come mai c’è una impressionante rassomiglianza tra la giovane e un ritratto gelosamente conservato dal miliardario? Quale segreto si nasconde nel passato?Anna K. GreenAnna Katharine Green nacque nel 1846; figlia di un noto avvocato penalista di New York, ricavò dall’ambiente familiare una dimestichezza con il codice penale e l’ambiente giudiziario che le tornò molto utile nei suoi romanzi. Laureatasi in lettere a Pultney, nel Vermont, la Green fu la prima donna a scrivere un importante romanzo poliziesco e fu lei a coniare, per indicare un preciso genere letterario, l’espressione detective story, che aggiunse al titolo del suo famoso Il mistero delle due cugine (1878). Autrice di più di trenta opere, anche al di fuori del campo poliziesco, la Green morì a Buffalo nel 1935, un anno dopo che Il mistero delle due cugine era stato ristampato con l’entusiastica prefazione di S.S. Van Dine.
(source: Bol.com)

Un intraprendente investigatore di New York collabora a risolvere il caso della scomparsa di una giovane guardarobiera dalla residenza di un noto miliardario. Cosa si nasconde dietro il misterioso rapimento? E come mai c’è una impressionante rassomiglianza tra la giovane e un ritratto gelosamente conservato dal miliardario? Quale segreto si nasconde nel passato?Anna K. GreenAnna Katharine Green nacque nel 1846; figlia di un noto avvocato penalista di New York, ricavò dall’ambiente familiare una dimestichezza con il codice penale e l’ambiente giudiziario che le tornò molto utile nei suoi romanzi. Laureatasi in lettere a Pultney, nel Vermont, la Green fu la prima donna a scrivere un importante romanzo poliziesco e fu lei a coniare, per indicare un preciso genere letterario, l’espressione detective story, che aggiunse al titolo del suo famoso Il mistero delle due cugine (1878). Autrice di più di trenta opere, anche al di fuori del campo poliziesco, la Green morì a Buffalo nel 1935, un anno dopo che Il mistero delle due cugine era stato ristampato con l’entusiastica prefazione di S.S. Van Dine.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l’arte di scrivere storie (Scrittura creativa)

“Story” è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 59 Oscar e 170 Emmy.
“Story” è prima di tutto un libro su come si narrano le storie e non si limita a essere valido per quelle ideate per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono quella consapevolezza e quelle nozioni necessarie per scrivere un racconto o un romanzo. McKee in questo libro va al di là dei meccanismi essenziali della sceneggiatura. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, eleva la scrittura da esercizio intellettuale a emotivo, ci fa comprendere perché lo sceneggiatore non sia un artigiano ma un artista. “Story” è il manuale necessario per chi sta cercando di vincere la guerra contro i cliché.
**
### Sinossi
“Story” è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 59 Oscar e 170 Emmy.
“Story” è prima di tutto un libro su come si narrano le storie e non si limita a essere valido per quelle ideate per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono quella consapevolezza e quelle nozioni necessarie per scrivere un racconto o un romanzo. McKee in questo libro va al di là dei meccanismi essenziali della sceneggiatura. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, eleva la scrittura da esercizio intellettuale a emotivo, ci fa comprendere perché lo sceneggiatore non sia un artigiano ma un artista. “Story” è il manuale necessario per chi sta cercando di vincere la guerra contro i cliché.

“Story” è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 59 Oscar e 170 Emmy.
“Story” è prima di tutto un libro su come si narrano le storie e non si limita a essere valido per quelle ideate per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono quella consapevolezza e quelle nozioni necessarie per scrivere un racconto o un romanzo. McKee in questo libro va al di là dei meccanismi essenziali della sceneggiatura. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, eleva la scrittura da esercizio intellettuale a emotivo, ci fa comprendere perché lo sceneggiatore non sia un artigiano ma un artista. “Story” è il manuale necessario per chi sta cercando di vincere la guerra contro i cliché.
**
### Sinossi
“Story” è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 59 Oscar e 170 Emmy.
“Story” è prima di tutto un libro su come si narrano le storie e non si limita a essere valido per quelle ideate per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono quella consapevolezza e quelle nozioni necessarie per scrivere un racconto o un romanzo. McKee in questo libro va al di là dei meccanismi essenziali della sceneggiatura. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, eleva la scrittura da esercizio intellettuale a emotivo, ci fa comprendere perché lo sceneggiatore non sia un artigiano ma un artista. “Story” è il manuale necessario per chi sta cercando di vincere la guerra contro i cliché.

Only registered users can download this free product.