3025–3040 di 4230 risultati

Matteo il conquistatore

Da boy-scout a segretario del Partito democratico. Dalla sconfitta alle primarie del 2012 alla vittoria del 2013. La voglia di vincere di Matteo Renzi, il protagonista della scena politica italiana. Un libro che racconta i risvolti pubblici e privati di un politico che finalmente parla chiaro. Un’inchiesta che svela gli strumenti con cui Matteo Renzi raccoglierà il voto di un elettorato tradizionalmente berlusconiano. La vera storia di un leader che dice al suo elettorato: “ce la facciamo”. Le rivelazioni rilasciate in esclusiva per questo libro: come Renzi rifarà l’Italia da capo a piedi, come riuscirà a trasformare il Partito democratico. Renzi dalla A alla Z: la “rivoluzione” secondo Matteo.
(source: Bol.com)

Da boy-scout a segretario del Partito democratico. Dalla sconfitta alle primarie del 2012 alla vittoria del 2013. La voglia di vincere di Matteo Renzi, il protagonista della scena politica italiana. Un libro che racconta i risvolti pubblici e privati di un politico che finalmente parla chiaro. Un’inchiesta che svela gli strumenti con cui Matteo Renzi raccoglierà il voto di un elettorato tradizionalmente berlusconiano. La vera storia di un leader che dice al suo elettorato: “ce la facciamo”. Le rivelazioni rilasciate in esclusiva per questo libro: come Renzi rifarà l’Italia da capo a piedi, come riuscirà a trasformare il Partito democratico. Renzi dalla A alla Z: la “rivoluzione” secondo Matteo.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Un matrimonio degli Hathaway

UN MATRIMONIO DEGLI HATHAWAY ( A Hathaway Wedding ) è un racconto che fa parte della serie “Hathaway”; cronologicamente si colloca immediatamente dopo i fatti descritti da “All’alba sarò tua”, di cui costituisce l’epilogo. Ogni ragazza sogna il giorno delle nozze e spera che nulla turbi la perfezione di una cerimonia progettata con cura amorevole in ogni dettaglio. Ma se la cappella in cui entro poche ore va celebrato il matrimonio è sparita, la marcia nuziale è suonata da un gruppo di zingari e non manca un elefante con manie da protagonista, allora non c’è dubbio: sei a un matrimonio degli Hathaway. In una girandola di romanticismo e di comicità, Win e Merripen cercano di coronare il loro sogno d’amore, circondati da tutti i personaggi che abbiamo imparato a conoscere e ad amare in una delle saghe più riuscite di Lisa Kleypas.

UN MATRIMONIO DEGLI HATHAWAY ( A Hathaway Wedding ) è un racconto che fa parte della serie “Hathaway”; cronologicamente si colloca immediatamente dopo i fatti descritti da “All’alba sarò tua”, di cui costituisce l’epilogo. Ogni ragazza sogna il giorno delle nozze e spera che nulla turbi la perfezione di una cerimonia progettata con cura amorevole in ogni dettaglio. Ma se la cappella in cui entro poche ore va celebrato il matrimonio è sparita, la marcia nuziale è suonata da un gruppo di zingari e non manca un elefante con manie da protagonista, allora non c’è dubbio: sei a un matrimonio degli Hathaway. In una girandola di romanticismo e di comicità, Win e Merripen cercano di coronare il loro sogno d’amore, circondati da tutti i personaggi che abbiamo imparato a conoscere e ad amare in una delle saghe più riuscite di Lisa Kleypas.

Only registered users can download this free product.

Marjorie Morningstar. Sotto una coperta di stelle

“Marjorie Morningstar” è una storia emozionante sull’ambizione, la ribellione e il grande amore. Diciannove anni, una cascata di ricci castani, grandi occhi azzurri e un sogno ambizioso: quello di non essere più una studentessa come tante nella New York degli anni ’30, ma di diventare l’attrice più acclamata di Broadway. Mentre i genitori, che vivono in un lussuoso grattacielo con vista su Central Park, desiderano che la figlia si inserisca nei salotti più raffinati della città e sposi un buon partito, Marjorie disdegna i bei ragazzi facoltosi che la corteggiano, si iscrive a un corso di teatro e inizia a frequentare l’ambiente bohémien che dovrebbe portarla al successo. È così che incontra il carismatico Noel Airman, drammaturgo e compositore di scarsa fortuna, ma tanto affascinante quanto inaffidabile e sfuggente. Guidata dalla passione per Noel, Marjorie intraprenderà una strada tortuosa e incerta, che da New York la condurrà su una nave per Parigi, nel tentativo di ritrovare l’uomo che ama sopra ogni cosa e di dar vita finalmente ai suoi sogni…

“Marjorie Morningstar” è una storia emozionante sull’ambizione, la ribellione e il grande amore. Diciannove anni, una cascata di ricci castani, grandi occhi azzurri e un sogno ambizioso: quello di non essere più una studentessa come tante nella New York degli anni ’30, ma di diventare l’attrice più acclamata di Broadway. Mentre i genitori, che vivono in un lussuoso grattacielo con vista su Central Park, desiderano che la figlia si inserisca nei salotti più raffinati della città e sposi un buon partito, Marjorie disdegna i bei ragazzi facoltosi che la corteggiano, si iscrive a un corso di teatro e inizia a frequentare l’ambiente bohémien che dovrebbe portarla al successo. È così che incontra il carismatico Noel Airman, drammaturgo e compositore di scarsa fortuna, ma tanto affascinante quanto inaffidabile e sfuggente. Guidata dalla passione per Noel, Marjorie intraprenderà una strada tortuosa e incerta, che da New York la condurrà su una nave per Parigi, nel tentativo di ritrovare l’uomo che ama sopra ogni cosa e di dar vita finalmente ai suoi sogni…

Only registered users can download this free product.

Mariti in salsa web

IL ROSA POCO MELENSO CHE TI FARA’ RIDERE! AMBIENTATO SUI SITI DI APPUNTAMENTI ONLINE, DOVE ANCHE UNA MAMMA PUO’ CADERE IN TENTAZIONE… Si può scrivere un Rosa in cui la protagonista non sia una Cenerentola moderna che alla fine sposa il Principe azzurro, o un amministratore delegato, come va di moda adesso? LA RISPOSTA E’ SI’! Francesca è sposata, ha un figlio e un marito un po’ noioso. Fa una vita normale, anzi fa una vita così noiosa che si lascia convincere da un’amica a iscriversi a Seek_Love, un sito di incontri online. Dopo le prime risposte assolutamente scontate e banali, le arriva il messaggio di utente che si firma Ste_Mi e cita addirittura Eraclito. Francesca gli risponde, pensando che non ci sia niente di male a mandare un’email a qualcuno che scrive delle cose così spiritose e intelligenti. Ma Ste_Mi comincerà a piacerle sempre di più… COSA FARA’ FRANCESCA? LASCERÀ’ IL MARITO PER UN UOMO CHE NON HA MAI VISTO? SCAPPERÀ’ CON LUI ANCHE SE HA UN FIGLIO DI DUE ANNI?
**

IL ROSA POCO MELENSO CHE TI FARA’ RIDERE! AMBIENTATO SUI SITI DI APPUNTAMENTI ONLINE, DOVE ANCHE UNA MAMMA PUO’ CADERE IN TENTAZIONE… Si può scrivere un Rosa in cui la protagonista non sia una Cenerentola moderna che alla fine sposa il Principe azzurro, o un amministratore delegato, come va di moda adesso? LA RISPOSTA E’ SI’! Francesca è sposata, ha un figlio e un marito un po’ noioso. Fa una vita normale, anzi fa una vita così noiosa che si lascia convincere da un’amica a iscriversi a Seek_Love, un sito di incontri online. Dopo le prime risposte assolutamente scontate e banali, le arriva il messaggio di utente che si firma Ste_Mi e cita addirittura Eraclito. Francesca gli risponde, pensando che non ci sia niente di male a mandare un’email a qualcuno che scrive delle cose così spiritose e intelligenti. Ma Ste_Mi comincerà a piacerle sempre di più… COSA FARA’ FRANCESCA? LASCERÀ’ IL MARITO PER UN UOMO CHE NON HA MAI VISTO? SCAPPERÀ’ CON LUI ANCHE SE HA UN FIGLIO DI DUE ANNI?
**

Only registered users can download this free product.

Il marchio del perdono

Ve lo ricordate Eddie Santiago? Si è fatto dieci anni di prigione per aver collezionato una bella sfilza di reati, ma adesso è fuori e vorrebbe cambiare vita. Mettere su a Miami un’etichetta discografica di musica salsa, insieme a un altro ex galeotto. In che modo? Be’, vendendo erba dietro le sbarre ha realizzato un discreto gruzzolo, quarantamila verdoni… giusto per avviare l’attività. Ma certi sogni hanno breve durata. Anche perché ai suoi buoni propositi nessuno ci crede. Né i suoi complici che contano su di lui per un colpo al casinò, né quella coppia di poliziotti che tengono un piede, o forse tutti e due, oltre il confine della legalità. Quando sei cresciuto nelle strade violente di Chicago, e ti hanno ammazzato il padre davanti agli occhi, hai la rabbia dentro. Ora però Eddie Santiago vorrebbe rigare diritto e non glielo permettono. È come un marchio, non te lo scrosti via tanto facilmente. A meno di vendere cara la pelle.

Ve lo ricordate Eddie Santiago? Si è fatto dieci anni di prigione per aver collezionato una bella sfilza di reati, ma adesso è fuori e vorrebbe cambiare vita. Mettere su a Miami un’etichetta discografica di musica salsa, insieme a un altro ex galeotto. In che modo? Be’, vendendo erba dietro le sbarre ha realizzato un discreto gruzzolo, quarantamila verdoni… giusto per avviare l’attività. Ma certi sogni hanno breve durata. Anche perché ai suoi buoni propositi nessuno ci crede. Né i suoi complici che contano su di lui per un colpo al casinò, né quella coppia di poliziotti che tengono un piede, o forse tutti e due, oltre il confine della legalità. Quando sei cresciuto nelle strade violente di Chicago, e ti hanno ammazzato il padre davanti agli occhi, hai la rabbia dentro. Ora però Eddie Santiago vorrebbe rigare diritto e non glielo permettono. È come un marchio, non te lo scrosti via tanto facilmente. A meno di vendere cara la pelle.

Only registered users can download this free product.

Gli manca solo la parola. Perché i cani sono molto più intelligenti di quanto credi

Fin da ragazzino, Brian Hare vedeva che il suo labrador era in grado di interpretare gesti umani che per i primati, pur così vicini a noi geneticamente, restavano invece segnali incomprensibili. Dunque, si chiedeva, i cani sono i mammiferi più intelligenti del pianeta, dopo l’uomo? In poche parole, sì. Brian ha trovato la risposta a questa domanda dopo anni di studi e di ricerca, in giro per il mondo, cambiando per sempre ciò che sappiamo sul pensiero e sul potenziale cognitivo dei cani. I nostri amici possiedono una “genialità” ben superiore a quella da sempre attribuita loro, che si traduce in capacità deduttive, di ragionamento, di problem solving e perfino di pensiero etico. L’autore, oggi direttore del Duke Canine Cognition Center alla Duke University di Durham (North Carolina), ha guidato studi che hanno dimostrato come, e perché, i cani abbiano un talento nell’interazione con l’uomo che non ha pari in tutto il regno animale. La sua scoperta rivoluzionaria sta trasformando il rapporto con il mondo canino, nonché anche le tecniche di addestramento. Fido prova sensi di colpa? Non capisce o fa solo orecchie da mercante? Vuole le coccole o i croccantini? In questo libro Hare, con la moglie e collega Vanessa Woods, spiega come applicare le nuove scienze cognitive nella relazione quotidiana con il migliore amico dell’uomo.
**

Fin da ragazzino, Brian Hare vedeva che il suo labrador era in grado di interpretare gesti umani che per i primati, pur così vicini a noi geneticamente, restavano invece segnali incomprensibili. Dunque, si chiedeva, i cani sono i mammiferi più intelligenti del pianeta, dopo l’uomo? In poche parole, sì. Brian ha trovato la risposta a questa domanda dopo anni di studi e di ricerca, in giro per il mondo, cambiando per sempre ciò che sappiamo sul pensiero e sul potenziale cognitivo dei cani. I nostri amici possiedono una “genialità” ben superiore a quella da sempre attribuita loro, che si traduce in capacità deduttive, di ragionamento, di problem solving e perfino di pensiero etico. L’autore, oggi direttore del Duke Canine Cognition Center alla Duke University di Durham (North Carolina), ha guidato studi che hanno dimostrato come, e perché, i cani abbiano un talento nell’interazione con l’uomo che non ha pari in tutto il regno animale. La sua scoperta rivoluzionaria sta trasformando il rapporto con il mondo canino, nonché anche le tecniche di addestramento. Fido prova sensi di colpa? Non capisce o fa solo orecchie da mercante? Vuole le coccole o i croccantini? In questo libro Hare, con la moglie e collega Vanessa Woods, spiega come applicare le nuove scienze cognitive nella relazione quotidiana con il migliore amico dell’uomo.
**

Only registered users can download this free product.

La Maledizione di Ondine

Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi. Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali. La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo. Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine. Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile. “Quando attraversi le porte che separano il mondo dei vivi da quello dei morti, devi essere sicura di poter tornare indietro… Chi sono i Guardiani dei Portali e perché l’Ordine si è sciolto dopo la seconda guerra mondiale? Cosa si nasconde dentro la dimora di Hasdeu, filosofo e politico romeno della fine dell’800? Come si sconfigge chi è già morto? Per scoprire la verità sui misteri citati ne “La Maledizione di Ondine” andate sul sito del libro: http://lamaledizionediondine.wordpress.com/
(source: Bol.com)

Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi. Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali. La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo. Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine. Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile. “Quando attraversi le porte che separano il mondo dei vivi da quello dei morti, devi essere sicura di poter tornare indietro… Chi sono i Guardiani dei Portali e perché l’Ordine si è sciolto dopo la seconda guerra mondiale? Cosa si nasconde dentro la dimora di Hasdeu, filosofo e politico romeno della fine dell’800? Come si sconfigge chi è già morto? Per scoprire la verità sui misteri citati ne “La Maledizione di Ondine” andate sul sito del libro: http://lamaledizionediondine.wordpress.com/
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il Mago (eNewton Zeroquarantanove)

Il Mago è un eccentrico personaggio che vive ai margini della legge. La polizia gli dà la caccia, specialmente quando rimette piede in Inghilterra, dove ha un dovere da compiere, un dovere la cui ragione si nasconde nel passato. Ma non è solo la polizia a volere la sua pelle…
Edgar Wallace
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.
**
### Sinossi
Il Mago è un eccentrico personaggio che vive ai margini della legge. La polizia gli dà la caccia, specialmente quando rimette piede in Inghilterra, dove ha un dovere da compiere, un dovere la cui ragione si nasconde nel passato. Ma non è solo la polizia a volere la sua pelle…
Edgar Wallace
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.

Il Mago è un eccentrico personaggio che vive ai margini della legge. La polizia gli dà la caccia, specialmente quando rimette piede in Inghilterra, dove ha un dovere da compiere, un dovere la cui ragione si nasconde nel passato. Ma non è solo la polizia a volere la sua pelle…
Edgar Wallace
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.
**
### Sinossi
Il Mago è un eccentrico personaggio che vive ai margini della legge. La polizia gli dà la caccia, specialmente quando rimette piede in Inghilterra, dove ha un dovere da compiere, un dovere la cui ragione si nasconde nel passato. Ma non è solo la polizia a volere la sua pelle…
Edgar Wallace
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.

Only registered users can download this free product.

I magnifici 7 capolavori della letteratura francese

STENDHAL, La Certosa di ParmaBALZAC, Eugénie GrandetHUGO, Notre-Dame de ParisFLAUBERT, Madame BovaryDUMAS (FIGLIO), La signora delle camelieZOLA, Thérèse RaquinMAUPASSANT, Bel-AmiEdizioni integraliSono raccolti in questo volume sette capolavori della letteratura di un paese che ha influenzato fin dalla sua nascita la produzione non solo letteraria, ma artistica in senso lato di tutto il mondo. La Certosa di Parma, affresco storico e insieme romanzo d’avventure, è un libro dominato dall’incanto magico della passione, è la geniale improvvisazione nella quale Stendhal, giunto ormai alla fine della vita, celebra e reinventa la propria giovinezza. Con Eugénie Grandet Balzac allinea alcuni tra i suoi più potenti e riusciti “ritratti”, l’ingenua Eugénie, il vecchio Grandet sordido e tirannico, il bel cugino Charles, arrivista senza scrupoli, in una spietata analisi della borghesia di provincia, avida e speculatrice. Non fa indagini sociali il grande Victor Hugo nel suo Notre-Dame de Paris, ma racconta la struggente storia d’amore del “gobbo di Notre-Dame” ed Esmeralda, la bellissima zingara di cui tutti si innamorano, protagonisti del suo romanzo corale insieme alla folla brulicante di Parigi e alla misteriosa, labirintica macchina della cattedrale. Torniamo invece alla denuncia dell’ipocrisia della borghesia provinciale con Madame Bovary, che rese a Flaubert, insieme al successo, una incriminazione per oltraggio alla morale pubblica e alla religione. La sua Emma è diventata il simbolo di un tentativo fallito di riscatto dalla miseria della condizione femminile dell’epoca. Di una particolare condizione femminile ci parla il figlio del gigante Dumas ne La signora delle camelie, splendido testo romantico (e splendida musica nell’opera che ispirò a Verdi La Traviata). Non c’è romanticismo invece nel capolavoro di Zola, Thérèse Raquin, che è la lucidissima analisi, un’autopsia su due corpi vivi, a detta dell’autore stesso, di un delitto quasi perfetto commesso da due amanti. Questa carrellata di capolavori si conclude con un testo di straordinaria capacità descrittiva, Bel-Ami, in cui il tormentato, inquieto, prolifico Maupassant segue le conquiste e le imprese del fascinoso Georges Duroy, giovane arrivista cinico e privo di scrupoli.

STENDHAL, La Certosa di ParmaBALZAC, Eugénie GrandetHUGO, Notre-Dame de ParisFLAUBERT, Madame BovaryDUMAS (FIGLIO), La signora delle camelieZOLA, Thérèse RaquinMAUPASSANT, Bel-AmiEdizioni integraliSono raccolti in questo volume sette capolavori della letteratura di un paese che ha influenzato fin dalla sua nascita la produzione non solo letteraria, ma artistica in senso lato di tutto il mondo. La Certosa di Parma, affresco storico e insieme romanzo d’avventure, è un libro dominato dall’incanto magico della passione, è la geniale improvvisazione nella quale Stendhal, giunto ormai alla fine della vita, celebra e reinventa la propria giovinezza. Con Eugénie Grandet Balzac allinea alcuni tra i suoi più potenti e riusciti “ritratti”, l’ingenua Eugénie, il vecchio Grandet sordido e tirannico, il bel cugino Charles, arrivista senza scrupoli, in una spietata analisi della borghesia di provincia, avida e speculatrice. Non fa indagini sociali il grande Victor Hugo nel suo Notre-Dame de Paris, ma racconta la struggente storia d’amore del “gobbo di Notre-Dame” ed Esmeralda, la bellissima zingara di cui tutti si innamorano, protagonisti del suo romanzo corale insieme alla folla brulicante di Parigi e alla misteriosa, labirintica macchina della cattedrale. Torniamo invece alla denuncia dell’ipocrisia della borghesia provinciale con Madame Bovary, che rese a Flaubert, insieme al successo, una incriminazione per oltraggio alla morale pubblica e alla religione. La sua Emma è diventata il simbolo di un tentativo fallito di riscatto dalla miseria della condizione femminile dell’epoca. Di una particolare condizione femminile ci parla il figlio del gigante Dumas ne La signora delle camelie, splendido testo romantico (e splendida musica nell’opera che ispirò a Verdi La Traviata). Non c’è romanticismo invece nel capolavoro di Zola, Thérèse Raquin, che è la lucidissima analisi, un’autopsia su due corpi vivi, a detta dell’autore stesso, di un delitto quasi perfetto commesso da due amanti. Questa carrellata di capolavori si conclude con un testo di straordinaria capacità descrittiva, Bel-Ami, in cui il tormentato, inquieto, prolifico Maupassant segue le conquiste e le imprese del fascinoso Georges Duroy, giovane arrivista cinico e privo di scrupoli.

Only registered users can download this free product.

I magnifici 7 capolavori della letteratura americana

**POE, Le avventure di Gordon Pym
HAWTHORNE, La lettera scarlatta
MELVILLE, Moby Dick
H. JAMES, Giro di vite
LONDON, Il richiamo della foresta
WHARTON, L’età dell’innocenza
FITZGERALD, Il grande Gatsby**
Questo volume raccoglie sette perle della letteratura americana, sette voci che hanno contribuito a delineare e definire la peculiare identità di una tradizione giovane, ma estremamente ricca e sfaccettata. Sono romanzi che narrano di avventure nella natura selvaggia e celebrano l’epica della libertà, come Il richiamo della foresta, capolavoro di Jack London; o tragiche epopee per mare, come quella che Herman Melville fa vivere al Capitano Achab nel corso della sua sfida a Moby Dick, la balena bianca, colosso marino che è anche rappresentazione dell’inconoscibile. Racconti con elementi gotici e inquietanti, come Le avventure di Gordon Pym, unico romanzo scritto da Edgar Allan Poe, ricco di significati simbolici e sfuggenti, o Giro di vite di Henry James, in cui un’atmosfera cupa e minacciosa, piena di oscuri presagi, incombe su paesaggi e persone. Ma sono anche storie che ci parlano della cultura e della società americane, mettendone spesso in evidenza i limiti e le contraddizioni, come La lettera scarlatta, in cui, attraverso le vicende dell’adultera Ester Prynne, Nathaniel Hawthorne condanna l’implacabilità puritana della città di Boston; o L’età dell’innocenza, mirabile affresco della borghesia newyorchese di fine Ottocento, contro il cui ottuso moralismo si scaglia Edith Wharton; e Il grande Gatsby, “classico moderno” di Francis Scott Fitzgerald ambientato nei frenetici anni Venti, in cui il sogno del protagonista, al pari dell’originario “sogno americano” di un Mondo Nuovo, si frantuma e si disperde a contatto con la realtà.

**POE, Le avventure di Gordon Pym
HAWTHORNE, La lettera scarlatta
MELVILLE, Moby Dick
H. JAMES, Giro di vite
LONDON, Il richiamo della foresta
WHARTON, L’età dell’innocenza
FITZGERALD, Il grande Gatsby**
Questo volume raccoglie sette perle della letteratura americana, sette voci che hanno contribuito a delineare e definire la peculiare identità di una tradizione giovane, ma estremamente ricca e sfaccettata. Sono romanzi che narrano di avventure nella natura selvaggia e celebrano l’epica della libertà, come Il richiamo della foresta, capolavoro di Jack London; o tragiche epopee per mare, come quella che Herman Melville fa vivere al Capitano Achab nel corso della sua sfida a Moby Dick, la balena bianca, colosso marino che è anche rappresentazione dell’inconoscibile. Racconti con elementi gotici e inquietanti, come Le avventure di Gordon Pym, unico romanzo scritto da Edgar Allan Poe, ricco di significati simbolici e sfuggenti, o Giro di vite di Henry James, in cui un’atmosfera cupa e minacciosa, piena di oscuri presagi, incombe su paesaggi e persone. Ma sono anche storie che ci parlano della cultura e della società americane, mettendone spesso in evidenza i limiti e le contraddizioni, come La lettera scarlatta, in cui, attraverso le vicende dell’adultera Ester Prynne, Nathaniel Hawthorne condanna l’implacabilità puritana della città di Boston; o L’età dell’innocenza, mirabile affresco della borghesia newyorchese di fine Ottocento, contro il cui ottuso moralismo si scaglia Edith Wharton; e Il grande Gatsby, “classico moderno” di Francis Scott Fitzgerald ambientato nei frenetici anni Venti, in cui il sogno del protagonista, al pari dell’originario “sogno americano” di un Mondo Nuovo, si frantuma e si disperde a contatto con la realtà.

Only registered users can download this free product.

La mafia non lascia tempo

“Mi dissocio formalmente dall’organizzazione Cosa Nostra.” Dopo aver pronunciato queste parole, la vita di Gaspare Mutolo non fu più la stessa. Era il 26 giugno del 1992 e l’Italia era nel pieno di una delle stagioni più buie della storia repubblicana, un biennio di sangue segnato dagli attentati a Falcone e Borsellino e dalle bombe a Roma, Milano e Firenze. La mafia, messa alle corde dal maxiprocesso, sferrava il suo attacco allo Stato. Mutolo è cresciuto all’ombra della cupola. Ragazzetto della Kalsa, quartiere popolare nel cuore di Palermo, ha cominciato come ladro di automobili, rubando pezzi di ricambio per un’officina che era punto di ritrovo di tanti uomini d’onore. Il giovane Gaspare subisce il fascino di questi signori dai modi eleganti, cerca la loro approvazione, porta loro informazioni, sigarette e caffé. Entra ufficialmente in Cosa Nostra nel 1973, dopo una lunga gavetta da affiliato. Ruba, si dà al narcotraffico, uccide. “Ammazzare gente del mio ambiente non mi è mai pesato più di tanto,” racconta Mutolo “eravamo soldati, conoscevamo le regole.” Rispettando questa inquietante “etica” mafiosa, diventa marito e padre: sua moglie e i suoi figli sanno quel che c’è da sapere, ma non fanno troppe domande. In queste pagine, Anna Vinci ci offre un ritratto intimo del mondo criminale di Mutolo – le sue leggi non scritte, il suo galateo familiare, la routine del carcere e della latitanza –, lasciandoci pericolosamente avvicinare alla banalità di un ambiente in cui la violenza non è mai un imprevisto, ma il prezzo da pagare per un affare andato storto. Poi l’ascesa di Riina, del quale Mutolo è stato a lungo uomo di fiducia, sovverte ogni equilibrio: la guerra per il potere fa sempre più vittime innocenti, donne, ragazzini, semplici passanti. Questa escalation costringe Mutolo a un profondo esame di coscienza che lo porterà a schierarsi al fianco dell’antimafia. Un viaggio senza ritorno, alla fine del quale ci si ritrova soli, ma finalmente liberi.
(source: Bol.com)

“Mi dissocio formalmente dall’organizzazione Cosa Nostra.” Dopo aver pronunciato queste parole, la vita di Gaspare Mutolo non fu più la stessa. Era il 26 giugno del 1992 e l’Italia era nel pieno di una delle stagioni più buie della storia repubblicana, un biennio di sangue segnato dagli attentati a Falcone e Borsellino e dalle bombe a Roma, Milano e Firenze. La mafia, messa alle corde dal maxiprocesso, sferrava il suo attacco allo Stato. Mutolo è cresciuto all’ombra della cupola. Ragazzetto della Kalsa, quartiere popolare nel cuore di Palermo, ha cominciato come ladro di automobili, rubando pezzi di ricambio per un’officina che era punto di ritrovo di tanti uomini d’onore. Il giovane Gaspare subisce il fascino di questi signori dai modi eleganti, cerca la loro approvazione, porta loro informazioni, sigarette e caffé. Entra ufficialmente in Cosa Nostra nel 1973, dopo una lunga gavetta da affiliato. Ruba, si dà al narcotraffico, uccide. “Ammazzare gente del mio ambiente non mi è mai pesato più di tanto,” racconta Mutolo “eravamo soldati, conoscevamo le regole.” Rispettando questa inquietante “etica” mafiosa, diventa marito e padre: sua moglie e i suoi figli sanno quel che c’è da sapere, ma non fanno troppe domande. In queste pagine, Anna Vinci ci offre un ritratto intimo del mondo criminale di Mutolo – le sue leggi non scritte, il suo galateo familiare, la routine del carcere e della latitanza –, lasciandoci pericolosamente avvicinare alla banalità di un ambiente in cui la violenza non è mai un imprevisto, ma il prezzo da pagare per un affare andato storto. Poi l’ascesa di Riina, del quale Mutolo è stato a lungo uomo di fiducia, sovverte ogni equilibrio: la guerra per il potere fa sempre più vittime innocenti, donne, ragazzini, semplici passanti. Questa escalation costringe Mutolo a un profondo esame di coscienza che lo porterà a schierarsi al fianco dell’antimafia. Un viaggio senza ritorno, alla fine del quale ci si ritrova soli, ma finalmente liberi.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Maestro di piacere

Mancano quattro settimane al trentesimo compleanno di Kate, e quindi al momento fatidico in cui, dopo tre anni di vita indipendente, dovrà lasciare Londra per tornare alla sua cittadina di provincia e alla piccola azienda dei genitori. Ancora solo quattro settimane di libertà nella metropoli per vivere i sogni più proibiti: il suo migliore amico, Milow, le consiglia di stilare una lista dei suoi più intimi desideri erotici, e poi la porta con sé nei luoghi adatti a esaudirli. È proprio in una di queste occasioni che Kate incontra Ronan, un vero e proprio signore dell’arte del piacere. Sarà lui a condurla negli abissi inebrianti del dominio e della sottomissione. Ma ecco che, all’improvviso, una strana serie di episodi e di coincidenze comincia a segnare la caldissima storia d’amore della coppia, e una domanda comincia a farsi strada: chi è, davvero, il maestro del piacere?
**

Mancano quattro settimane al trentesimo compleanno di Kate, e quindi al momento fatidico in cui, dopo tre anni di vita indipendente, dovrà lasciare Londra per tornare alla sua cittadina di provincia e alla piccola azienda dei genitori. Ancora solo quattro settimane di libertà nella metropoli per vivere i sogni più proibiti: il suo migliore amico, Milow, le consiglia di stilare una lista dei suoi più intimi desideri erotici, e poi la porta con sé nei luoghi adatti a esaudirli. È proprio in una di queste occasioni che Kate incontra Ronan, un vero e proprio signore dell’arte del piacere. Sarà lui a condurla negli abissi inebrianti del dominio e della sottomissione. Ma ecco che, all’improvviso, una strana serie di episodi e di coincidenze comincia a segnare la caldissima storia d’amore della coppia, e una domanda comincia a farsi strada: chi è, davvero, il maestro del piacere?
**

Only registered users can download this free product.

Machiavelli. Un italiano del Rinascimento

Machiavelli o Niccolò Machiavelli è stato testimone e partecipe di avvenimenti e di sentimenti che segnano la nascita del mondo moderno: il tempo delle idee razionali e laiche dell’Umanesimo, delle arti e del “libertinismo” del Rinascimento e di irrisolte contraddizioni religiose e ideologiche. Teorico di un sistema politico di governo fondato sulle “equalità” sociali e su magistrature stabili, e con il sogno di una Italia unita e di uno Stato-Principe promotore e difensore del “vivere civile”, Machiavelli è stato osservatore attento e appassionato della “crisi italiana” tra il Quattrocento e il Cinquecento e anche protagonista perdente e profeta disarmato di una Italia dilaniata dai conflitti interni, divisa e terra di conquista. Lucio Villari affronta i momenti fondamentali del pensiero di Machiavelli, le scritture letterarie, la vicenda umana. Una narrazione nel drammatico scenario del Cinquecento fiorentino, italiano, europeo.
**

Machiavelli o Niccolò Machiavelli è stato testimone e partecipe di avvenimenti e di sentimenti che segnano la nascita del mondo moderno: il tempo delle idee razionali e laiche dell’Umanesimo, delle arti e del “libertinismo” del Rinascimento e di irrisolte contraddizioni religiose e ideologiche. Teorico di un sistema politico di governo fondato sulle “equalità” sociali e su magistrature stabili, e con il sogno di una Italia unita e di uno Stato-Principe promotore e difensore del “vivere civile”, Machiavelli è stato osservatore attento e appassionato della “crisi italiana” tra il Quattrocento e il Cinquecento e anche protagonista perdente e profeta disarmato di una Italia dilaniata dai conflitti interni, divisa e terra di conquista. Lucio Villari affronta i momenti fondamentali del pensiero di Machiavelli, le scritture letterarie, la vicenda umana. Una narrazione nel drammatico scenario del Cinquecento fiorentino, italiano, europeo.
**

Only registered users can download this free product.

Lussuria

Enzo Bianchi dedica questo volume della serie “Se questa vita ha un senso” alla lussuria, vizio dell’anima. La voracità di cibo e quella sessuale affondano le radici nello stesso terreno: “l’ingordigia è madre della lussuria”; significativamente Giovanni Climaco mette in bocca all’ingordigia personificata questa dichiarazione: “Mia figlia primogenita è la lussuria”, perché l’eros è chiamato alla relazione, ma se quest’ultima è negata, il sesso si deforma in lussuria.

Enzo Bianchi dedica questo volume della serie “Se questa vita ha un senso” alla lussuria, vizio dell’anima. La voracità di cibo e quella sessuale affondano le radici nello stesso terreno: “l’ingordigia è madre della lussuria”; significativamente Giovanni Climaco mette in bocca all’ingordigia personificata questa dichiarazione: “Mia figlia primogenita è la lussuria”, perché l’eros è chiamato alla relazione, ma se quest’ultima è negata, il sesso si deforma in lussuria.

Only registered users can download this free product.

La luna e sei soldi

In questo romanzo W. Somerset Maugham mette in scena, come sempre o quasi, se stesso, ma stavolta nella doppia veste di Strickland, un agente di cambio che per amore della pittura lascia il solido mondo della City per quello assai meno rassicurante di Parigi prima e di Tahiti poi, distruggendo lungo il cammino la vita di due donne, e del suo involontario biografo, un giovane deciso a indagare sugli oscuri, brutali, inaccettabili moventi di ogni vero artista. Celebre per decenni soprattutto come evocazione di Paul Gauguin, questo romanzo oggi ci appare finalmente per quello che è: un’inchiesta conturbante sull’attrazione fisica e totale per il bello, enigma “che in comune con l’universo ha il merito di essere senza risposta”.
**

In questo romanzo W. Somerset Maugham mette in scena, come sempre o quasi, se stesso, ma stavolta nella doppia veste di Strickland, un agente di cambio che per amore della pittura lascia il solido mondo della City per quello assai meno rassicurante di Parigi prima e di Tahiti poi, distruggendo lungo il cammino la vita di due donne, e del suo involontario biografo, un giovane deciso a indagare sugli oscuri, brutali, inaccettabili moventi di ogni vero artista. Celebre per decenni soprattutto come evocazione di Paul Gauguin, questo romanzo oggi ci appare finalmente per quello che è: un’inchiesta conturbante sull’attrazione fisica e totale per il bello, enigma “che in comune con l’universo ha il merito di essere senza risposta”.
**

Only registered users can download this free product.

La luce sugli oceani

Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. E adora le mattine radiose, con l’alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo. Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. Lì, sull’isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare. Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d’improvviso la quiete dell’alba. Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto. Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l’oceano le abbia mai fatto. È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d’attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. E quell’ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro.
**

Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. E adora le mattine radiose, con l’alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo. Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. Lì, sull’isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare. Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d’improvviso la quiete dell’alba. Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto. Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l’oceano le abbia mai fatto. È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d’attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. E quell’ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro.
**

Only registered users can download this free product.