2673–2688 di 4048 risultati

La sposa di lord Carew (I Romanzi Classic)

Durante una passeggiata solitaria in campagna, Samantha Newman si ritrova nella proprietà del marchese di Carew. Qui incontra Hartley Wade, un uomo gentile, all’apparenza un giardiniere. Non è bello, zoppica vistosamente e ha una mano rovinata, eppure tra loro si instaura subito un profondo legame. Tornata a Londra, Samantha viene avvicinata da lord Kersey, il crudele libertino che sei anni prima le ha spezzato il cuore e nei cui confronti si sente ancora vulnerabile. Ma per fortuna Hartley l’ha seguita, e quando le propone di sposarlo Samantha accetta, ignorando che in realtà si tratta di lord Carew e che la ama profondamente. Ma è ancor più inconsapevole delle maldicenze che la affliggeranno e del malanimo di lord Kersey…

(source: Bol.com)

Uno splendido inganno

«*Tra suspense e ironia la conferma di un grande talento.*» **Marco Vichi** «*È nato un nuovo, autentico narratore del giallo italiano. Ma è svizzero, e si chiama Andrea Fazioli.*» **Gianni Biondillo** Guido Moretti è un uomo onesto, integerrimo, e ha sempre svolto in modo ineccepibile le sue mansioni di contabile, prima in Italia e poi nella Svizzera italiana. Un giorno la stazione di servizio dove lavora, vicino alla frontiera, viene rapinata. Nessuno si fa male, ma Guido – e soltanto lui – nota un dettaglio, un piccolo fatto che non lo lascerà più in pace. Di lì a poco va in pensione. Cominceranno giornate monotone di passeggiate e partite a carte? Nemmeno per idea. Nella sua vita regolare s’insinuano gli occhi e la figura provocante di Karin, una bella truffatrice di professione. Si sarà davvero innamorata di Guido? E se così non fosse, allora che cosa vuole da lui? In una Zurigo ricca e pulita, nella quale i vizi sono nascosti sotto i prati ben tosati delle ville, e poi sulla riva placida di Ascona, con puntate a Milano, Andrea Fazioli dà vita a un giallo insolito con al centro i temi, più che mai attuali, della verità e della menzogna, della realtà truccata. Il perbenismo danaroso veste abiti eleganti sotto cui battono cuori molto ambigui, e i truffatori veri sono forse più limpidi, nei loro imbrogli simili a giochi di prestigio, degli austeri borghesi che collezionano soldi, residenze e quadri d’autore. E sanno esercitare una sottile forma di violenza nelle loro danze di riunioni e cocktail in riva al lago…
**
### Sinossi
«*Tra suspense e ironia la conferma di un grande talento.*» **Marco Vichi** «*È nato un nuovo, autentico narratore del giallo italiano. Ma è svizzero, e si chiama Andrea Fazioli.*» **Gianni Biondillo** Guido Moretti è un uomo onesto, integerrimo, e ha sempre svolto in modo ineccepibile le sue mansioni di contabile, prima in Italia e poi nella Svizzera italiana. Un giorno la stazione di servizio dove lavora, vicino alla frontiera, viene rapinata. Nessuno si fa male, ma Guido – e soltanto lui – nota un dettaglio, un piccolo fatto che non lo lascerà più in pace. Di lì a poco va in pensione. Cominceranno giornate monotone di passeggiate e partite a carte? Nemmeno per idea. Nella sua vita regolare s’insinuano gli occhi e la figura provocante di Karin, una bella truffatrice di professione. Si sarà davvero innamorata di Guido? E se così non fosse, allora che cosa vuole da lui? In una Zurigo ricca e pulita, nella quale i vizi sono nascosti sotto i prati ben tosati delle ville, e poi sulla riva placida di Ascona, con puntate a Milano, Andrea Fazioli dà vita a un giallo insolito con al centro i temi, più che mai attuali, della verità e della menzogna, della realtà truccata. Il perbenismo danaroso veste abiti eleganti sotto cui battono cuori molto ambigui, e i truffatori veri sono forse più limpidi, nei loro imbrogli simili a giochi di prestigio, degli austeri borghesi che collezionano soldi, residenze e quadri d’autore. E sanno esercitare una sottile forma di violenza nelle loro danze di riunioni e cocktail in riva al lago…

La spia francese

Vienna/Parigi, 1816 – Will Ransleigh si trova a Vienna per riabilitare il nome del cugino Max, coinvolto in uno scandalo e costretto a lasciare la carriera diplomatica a causa di una donna. Si aspetta di trovare una giovane spregiudicata che usa il proprio corpo per sedurre, ma Elodie Lefevre si rivela dotata invece di un fascino sottile e discreto. Nessuno la noterebbe fra le aristocratiche bellezze alla moda che animano i balli e i ricevimenti nella Vienna del Congresso. Tanto che Will, nonostante l’iniziale convinzione che Madame Lefevre sia una spia coinvolta in un intrigo internazionale, inizia a pensare che anche lei, al pari del cugino Max, sia in realtà una vittima. Ma di chi? E perché?
**
### Sinossi
Vienna/Parigi, 1816 – Will Ransleigh si trova a Vienna per riabilitare il nome del cugino Max, coinvolto in uno scandalo e costretto a lasciare la carriera diplomatica a causa di una donna. Si aspetta di trovare una giovane spregiudicata che usa il proprio corpo per sedurre, ma Elodie Lefevre si rivela dotata invece di un fascino sottile e discreto. Nessuno la noterebbe fra le aristocratiche bellezze alla moda che animano i balli e i ricevimenti nella Vienna del Congresso. Tanto che Will, nonostante l’iniziale convinzione che Madame Lefevre sia una spia coinvolta in un intrigo internazionale, inizia a pensare che anche lei, al pari del cugino Max, sia in realtà una vittima. Ma di chi? E perché?

Lo spaventapasseri

Un cellulare che squilla nella notte, una voce irriconoscibile e poche taglienti parole: una minaccia di morte. Cesare Almansi, avvocato di successo, ha da poco deciso di entrare in politica quando sono iniziate ad arrivare queste misteriose telefonate. C’è solo una persona a cui può rivolgersi: il suo vecchio amico del liceo, il detective Bacci Pagano. Sono passati anni da quel lontano ’68 e dai cortei a cui i due partecipavano per le vie di Genova, trascinati dall’idea di cambiare il mondo puntando su valori diversi, di giustizia e uguaglianza. Valori in cui Cesare crede ancora e che intende tradurre in realtà candidandosi a senatore. Ma qualcuno vuole fermarlo, anche se l’avvocato non ha idea di chi possa essere. Nessuna pista per Bacci Pagano, che inizia a indagare nell’intricato sistema di interessi che ruotano intorno alla campagna elettorale. Eppure su quel fronte tutto pare risolversi in un buco nell’acqua. L’investigatore dei carruggi avrebbe bisogno del suo intuito infallibile, ma per la prima volta nella sua carriera, è distratto da qualcosa, o meglio da qualcuno: Lou, la responsabile dell’ufficio stampa di Almansi, capelli biondi e occhi azzurri come due squarci feroci di cielo. Bacci Pagano rimane invischiato in una relazione fatta di attrazione e incomprensioni, di passione e di fughe improvvise. Quando l’indagine rivela un oscuro intreccio fra passato, presente e futuro, il detective deve fare i conti con le proprie convinzioni, la propria storia e il senso stesso della propria esistenza. E con un remoto omicidio che lo induce a non fidarsi più di nessuno. Nemmeno del suo amico. Nemmeno di Lou. Perché anche la donna gli nasconde qualcosa. Non c’è più alcuna certezza e il gioco si è fatto davvero molto pericoloso. Bruno Morchio presenta un insolito Bacci Pagano innamorato, che non ha perso però il suo inconfondibile fiuto. Il fiuto che l’ha reso uno dei detective più amati dal pubblico italiano. Sullo sfondo della sua amata Genova, Lo spaventapasseri ruota intorno a un’indagine che scruta il passato per guardare negli occhi il presente. Un caso che mette in gioco e stravolge sentimenti veri come l’amicizia e l’amore, e che segna Bacci Pagano per sempre.

(source: Bol.com)

Soumchi

“Tutto cambia. Anche io, che ho circa undici anni e due mesi, cambio quattro o cinque volte al giorno”
Soumchi ha undici anni e cresce come un’erba in una Gerusalemme occupata dagli inglesi, a ridosso della seconda guerra mondiale. Il suo universo si amplia improvvisamente quando lo zio gli regala una bicicletta. Tuttavia, prima di realizzare il suo sogno di pedalare via da Gerusalemme, esplorando l’Africa e i suoi deserti, Soumchi mostra con orgoglio la sua bici all’amico Aldo. Persuaso dall’amico, scambia la sua bici con un trenino in miniatura. Da qui inizia una serie di frenetiche avventure in cui scambia oggetto dopo oggetto, nel tentativo di recuperare la sua via di fuga verso il mondo e la maturità. Ma lungo la strada lo aspetta una sorpresa: il suo primo amore.
Un piccolo, grande romanzo adatto a tutte le età. Una storia concreta e sognante che ci mostra i commoventi alti e i rocamboleschi bassi dell’essere bambini.
**
### Sinossi
“Tutto cambia. Anche io, che ho circa undici anni e due mesi, cambio quattro o cinque volte al giorno”
Soumchi ha undici anni e cresce come un’erba in una Gerusalemme occupata dagli inglesi, a ridosso della seconda guerra mondiale. Il suo universo si amplia improvvisamente quando lo zio gli regala una bicicletta. Tuttavia, prima di realizzare il suo sogno di pedalare via da Gerusalemme, esplorando l’Africa e i suoi deserti, Soumchi mostra con orgoglio la sua bici all’amico Aldo. Persuaso dall’amico, scambia la sua bici con un trenino in miniatura. Da qui inizia una serie di frenetiche avventure in cui scambia oggetto dopo oggetto, nel tentativo di recuperare la sua via di fuga verso il mondo e la maturità. Ma lungo la strada lo aspetta una sorpresa: il suo primo amore.
Un piccolo, grande romanzo adatto a tutte le età. Una storia concreta e sognante che ci mostra i commoventi alti e i rocamboleschi bassi dell’essere bambini.

La sopravvissuta

«Questi personaggi rimarranno per sempre nella mia immaginazione.»JEFFERY DEAVERSo chi sei.So cos’hai sofferto.Perché io sono come te.Ma quello che so non basterà a salvarti. Reeve LeClaire sembra identica a tutte le sue coetanee: ha ventidue anni, è molto carina ed è finalmente riuscita ad andare a vivere da sola in un appartamento tutto suo a San Francisco. Ha un lavoro ed è solo un po’ timida con le persone nuove. Ma la realtà è molto diversa. Sono passati dieci anni dal suo rapimento, meno di sei dalla sua liberazione fortuita. Reeve è stata tenuta prigioniera da un maniaco per tutta l’adolescenza. Se riesce, almeno in apparenza, a sembrare una ragazza qualunque, è merito della sua tenacia e dell’aiuto del dottor Ezra Lerner, lo psichiatra specializzato nel trattamento delle sindromi da cattività prolungata. Reeve vorrebbe lasciarsi tutto alle spalle, dimenticare, ma sa che non è così che funziona. Perché niente è così facile. E quando il dottor Lerner le chiede di aiutarlo con un suo nuovo caso, Reeve sa di dover accettare. La quattordicenne Tilly è appena sfuggita a un maniaco dopo mesi di prigionia, e si rifiuta di parlare con chiunque. Solo Reeve, con le sue cicatrici e la consapevolezza di ciò che Tilly ha sofferto, riuscirà a infrangere quella barriera di silenzio ostinato, scoprendo però che dietro non c’è la voglia di guarire, ma la paura. Perché la vera minaccia è ancora là fuori. E perché Tilly non è l’unica.

Sopravvissuta ad Auschwitz. La vera e drammatica storia della sorella di Anne Frank

L’incredibile testimonianza della sorella di Anne FrankUna storia che inizia dove drammaticamente il Diario di Anne Frank finisceNel giorno del suo quindicesimo compleanno, Eva viene arrestata dai nazisti ad Amsterdam e deportata ad Auschwitz. La sua sopravvivenza dipende solo dal caso, e in parte dalla ferrea determinazione della madre Fritzi, che lotterà con tutte le sue forze per salvare la figlia.Quando finalmente il campo di concentramento viene liberato dall’Armata Rossa, Eva inizia il lungo cammino per tornare a casa insieme alla madre, e intraprende anche la disperata ricerca del padre e del fratello. Purtroppo i due uomini sono morti, come le donne scopriranno tragicamente a mesi di distanza. Ad Amsterdam, però, Eva aveva lasciato anche i suoi amici, fra cui una ragazzina dai capelli neri con cui era solita giocare: Anne Frank. I loro destini – seppur diversissimi – sembrano incrociarsi idealmente ancora una volta: nel 1953 Fritzi, ormai vedova, sposerà Otto Frank, il padre di Anne. La testimonianza di Eva (scritta in collaborazione con Karen Bartlett) è dunque doppiamente sbalorditiva: per la sua esperienza personale di sopravvissuta all’Olocausto e per lo straordinario intreccio del destino, che l’ha unita indissolubilmente a quella ragazzina conosciuta molti anni prima. In vetta alle classifiche in InghilterraUna drammatica testimonianzaUna storia vera che deve sopravvivereAnne Frank morì a Bergen-Belsen nel 1945 e attraverso il suo diario è diventata un simbolo mondiale dell’Olocausto. Anche Eva ha vissuto gli indicibili orrori del campo di concentramento ed è sopravvissuta.Solo dopo molti anni è riuscita a raccontare la sua storia.’Se si può descrivere con estrema sensibilità l’animo umano, allora Eva sa farlo, raccontandone la forza e la fragilità. Dopo sessant’anni, l’autrice narra finalmente la sua storia, senz’altro da leggere.’Daily ExpressEva SchlossVive a Londra con il marito Zvi. Dopo la guerra, ha lavorato come fotografa professionista (all’inizio usando la Leica che le aveva regalato Otto Frank), poi ha aperto un negozio di antiquariato. Co-fondatrice dell’Anne Frank Trust di Londra, gira il mondo per raccontare la sua straordinaria vicenda personale, cui è stata dedicata anche la pièce teatrale And Then They Came for Me: Remembering the World of Anne Frank, firmata da James Still. È autrice di vari volumi e nel 2012 è stata insignita dal principe Carlo della prestigiosa onorificenza di Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico per la sua opera di testimonianza nelle scuole e nelle prigioni. Karen BartlettScrittrice e giornalista, vive a Londra. Ha collaborato con varie testate (‘The Sunday Times’, ‘The Times’, ‘The Guardian’, ‘Wired’), ha prodotto e condotto alcuni programmi sulla BBC Radio e ha lavorato in passato anche come attivista politica. Questo è il suo primo libro.
(source: Bol.com)

Un solo piacere (Leggereditore Narrativa)

Da quando Chase Falladay è accorso in suo aiuto due anni prima, Kia Stanton non è mai riuscita a dimenticarlo. Due anni dopo il doloroso divorzio dal marito, Kia è ancora più vulnerabile e non ha più l’energia per resistergli. Sa che Chase appartiene allo stesso club segreto da cui è stato cacciato il suo ex marito, ma questo non la spaventa: ora lei ha il coraggio e la sensualità necessari per dedicarsi insieme a lui alla ricerca del piacere, del solo piacere, senza nessun’altra implicazione sentimentale. Ma anche Chase, con il suo cuore solitario e ferito, si troverà a combattere contro un’emozione che va oltre il desiderio, e Kia saprà come farlo cedere alla parte di sé stesso che ancora non conosce, per avere da lui non solo piacere.
Un nuovo appassionante incontro con l’erotismo dall’autrice di Ménage proibito e Sottomessa.
**
### Sinossi
Da quando Chase Falladay è accorso in suo aiuto due anni prima, Kia Stanton non è mai riuscita a dimenticarlo. Due anni dopo il doloroso divorzio dal marito, Kia è ancora più vulnerabile e non ha più l’energia per resistergli. Sa che Chase appartiene allo stesso club segreto da cui è stato cacciato il suo ex marito, ma questo non la spaventa: ora lei ha il coraggio e la sensualità necessari per dedicarsi insieme a lui alla ricerca del piacere, del solo piacere, senza nessun’altra implicazione sentimentale. Ma anche Chase, con il suo cuore solitario e ferito, si troverà a combattere contro un’emozione che va oltre il desiderio, e Kia saprà come farlo cedere alla parte di sé stesso che ancora non conosce, per avere da lui non solo piacere.
Un nuovo appassionante incontro con l’erotismo dall’autrice di Ménage proibito e Sottomessa.

La solitudine dell’anima

“La solitudine, come il silenzio, è esperienza interiore che ci aiuta a vivere meglio la nostra vita”La solitudine interiore, la solitudine creatrice, e la solitudine dolorosa, la solitudine-isolamento, sono i due aspetti tematici in cui si manifesta nella nostra vita l’esperienza radicale della solitudine. Questo libro si confronta con i modi in cui l’una e l’altra forma di solitudine si intrecciano, e si separano, nella vita di ogni giorno, nelle esperienze del dolore e della paura, della felicità perduta e della vita mistica; ma anche nelle aree delle esperienze poetiche, della sofferenza psichica, della malattia e del mistero del vivere, e del morire.

(source: Bol.com)

Un sogno tra i fiocchi di neve

Fin da bambina, Anna non ha mai potuto sopportare il Natale, con tutto il suo corredo di luci colorate, dolci, regali e preparativi frenetici. E anche adesso che è una giovane donna, l’unico modo per superarlo è cercare riparo in qualche località esotica. Ma quest’anno sottrarsi sembra proprio impossibile: il suo adorato fratellino Jonathan le ha strappato la promessa di raggiungerlo per festeggiare con tutta la famiglia, compreso l’insopportabile patrigno. E così, il 23 dicembre, Anna salta su un treno stipato di gente alla volta di Berlino. Un attimo di assopimento – o meglio, quello che sembra un attimo – e si ritrova in una desolata stazione sul Mar Baltico, nel cuore della notte e nel pieno di una tormenta di neve. Impossibile tornare indietro, nessun treno riparte a quell’ora. Ad Anna non resta che chiedere un pas­saggio a chi capita e affidarsi alla sua buona stella, perché i personaggi che popolano la notte – si sa – sono tra i più disparati: l’autista di uno spazzaneve, un camionista polacco, tre stravaganti vecchiette che appaiono e scompaiono, e un surfista-psicologo-rasta piuttosto attraente… Dall’autrice bestseller Corina Bomann, una storia divertente ed emozionante, con un pizzico di suspense e di magia.
**
### Sinossi
Fin da bambina, Anna non ha mai potuto sopportare il Natale, con tutto il suo corredo di luci colorate, dolci, regali e preparativi frenetici. E anche adesso che è una giovane donna, l’unico modo per superarlo è cercare riparo in qualche località esotica. Ma quest’anno sottrarsi sembra proprio impossibile: il suo adorato fratellino Jonathan le ha strappato la promessa di raggiungerlo per festeggiare con tutta la famiglia, compreso l’insopportabile patrigno. E così, il 23 dicembre, Anna salta su un treno stipato di gente alla volta di Berlino. Un attimo di assopimento – o meglio, quello che sembra un attimo – e si ritrova in una desolata stazione sul Mar Baltico, nel cuore della notte e nel pieno di una tormenta di neve. Impossibile tornare indietro, nessun treno riparte a quell’ora. Ad Anna non resta che chiedere un pas­saggio a chi capita e affidarsi alla sua buona stella, perché i personaggi che popolano la notte – si sa – sono tra i più disparati: l’autista di uno spazzaneve, un camionista polacco, tre stravaganti vecchiette che appaiono e scompaiono, e un surfista-psicologo-rasta piuttosto attraente… Dall’autrice bestseller Corina Bomann, una storia divertente ed emozionante, con un pizzico di suspense e di magia.

Sogno di una notte di mezza estate

“Osservo soddisfatta il mio riflesso allo specchio, premendo un fazzoletto
sulle labbra per rimuovere l’eccesso di rossetto. È quello rosso, no transfert, il
tuo preferito.
Ti ho ascoltato attentamente quando mi hai comunicato che adori una donna
con un’impeccabile bocca rosso fuoco anche dopo una lunga seduta di sesso.
Mi sono anche truccata gli occhi secondo il tuo gusto: eyeliner antracite,
ultraresistente, in una sottile linea che contorni i miei occhi azzurri e li
approfondisca.
I capelli sono acconciati per aggradarti, lisci e lasciati libera sulla schiena.
Ho seguito anche le tue istruzioni per quel che riguarda il vestito: nero
anch’esso, scollato sul decoltè e aperto sul dorso, con una gonna corta che
lasci intravedere il pizzo delle sottilissime autoreggenti completate da scarpe
con un tacco vertiginoso.
Prima di conoscerti non avrei mai pensato che questo look mi s’addicesse, ma
da quando sei entrato nella mia vita sono cambiate molte cose.
Il suono del campanello mi riscuote dai miei pensieri: puntualissimo, come
sempre.
Corro verso la porta del mio appartamento, emozionata e un po’ timorosa di
quello che mi aspetta. Un week-end intero noi due soli, in cui lascerò che tu
mi dimostri quanto possa essere piacevole realizzare le mie fantasie…”
**
### Sinossi
“Osservo soddisfatta il mio riflesso allo specchio, premendo un fazzoletto
sulle labbra per rimuovere l’eccesso di rossetto. È quello rosso, no transfert, il
tuo preferito.
Ti ho ascoltato attentamente quando mi hai comunicato che adori una donna
con un’impeccabile bocca rosso fuoco anche dopo una lunga seduta di sesso.
Mi sono anche truccata gli occhi secondo il tuo gusto: eyeliner antracite,
ultraresistente, in una sottile linea che contorni i miei occhi azzurri e li
approfondisca.
I capelli sono acconciati per aggradarti, lisci e lasciati libera sulla schiena.
Ho seguito anche le tue istruzioni per quel che riguarda il vestito: nero
anch’esso, scollato sul decoltè e aperto sul dorso, con una gonna corta che
lasci intravedere il pizzo delle sottilissime autoreggenti completate da scarpe
con un tacco vertiginoso.
Prima di conoscerti non avrei mai pensato che questo look mi s’addicesse, ma
da quando sei entrato nella mia vita sono cambiate molte cose.
Il suono del campanello mi riscuote dai miei pensieri: puntualissimo, come
sempre.
Corro verso la porta del mio appartamento, emozionata e un po’ timorosa di
quello che mi aspetta. Un week-end intero noi due soli, in cui lascerò che tu
mi dimostri quanto possa essere piacevole realizzare le mie fantasie…”

Sogni sull’acqua

Alex, disincantato, non crede più a nulla. Zoë, sognatrice e forse ingenua. Non potrebbero essere più diversi. Ma gli opposti, si sa, si attraggono… Alex Nolan vive a Friday Harbor. Cinico e disilluso, combatte i demoni che affollano la sua mente grazie all’aiuto di una bottiglia di whisky. Vive in un inferno privato che ogni giorno rende più arido e solitario attorno a sé. Fino al giorno in cui una creatura vi accede, ma dev’essere un fantasma perché solo Alex riesce a vederla. Forse ha davvero attraversato in maniera definitiva la sottile linea che separa la sanità dalla follia.
Zoë Hoffman è un’inguaribile romantica e quando incontra Alex, che le mostra il proprio lato più intrigante, il suo istinto le urla: scappa! Persino Alex la invita a fuggire da lui. Ma nella mente di Zoë si fa strada un’idea, bizzarra e sempre più insistente: che forse un antico fantasma possa ridare nuova speranza a un cuore spezzato. E che l’amore possa superare ogni barriera di tempo, spazio, e perfino buon senso…

(source: Bol.com)

Le sintonie dell’amore

Ci sono ricordi che è pericoloso portare alla luce, cicatrici che è doloroso riaprire: ma per Holder e Sky, due ragazzi difficili con un tragico segreto alle spalle, è fondamentale affrontare quello che è stato per poter vivere quello che sarà.Holder vive perseguitato dal proprio passato, schiacciato dal senso di colpa per il suicidio di sua sorella Leslie. E poi c’è il ricordo di Hope e di quel maledetto giorno in cui ha lasciato che la sua vicina di casa di quando era bambino salisse su quella macchina e sparisse per sempre dalla sua vita. Il rimorso che incupisce la sua esistenza lo costringe a continuare a cercarla, fino a quando in un supermercato incontra Sky, che ha gli stessi occhi della sua amica di un tempo, e pensa di averla ritrovata. La vicenda di Le coincidenze dell’amore raccontata dal punto di vista di lui, per rivivere una splendida storia attraverso nuove emozioni.

(source: Bol.com)

Il Signore dei lupi

Forse mi domanderete perché, dopo tanti anni da quando mi è
stata narrata, io ve la racconto solo adesso. Vi risponderò che è
rimasta chiusa in uno scomparto della mia memoria, che si è
riaperto appena tre giorni or sono. Vi dirò subito in quale
occasione; ma probabilmente questo racconto sarebbe per voi di
un mediocre interesse… Meglio dunque cominciare
immediatamente la mia storia!
Dico la mia, ma dovrei dire forse la storia di Mocquet. Il fatto
è che quando si è covato un uomo per 38 anni, si finisce col
credere di averlo sfornato.
ALEXANDRE DUMAS
**
### Sinossi
Forse mi domanderete perché, dopo tanti anni da quando mi è
stata narrata, io ve la racconto solo adesso. Vi risponderò che è
rimasta chiusa in uno scomparto della mia memoria, che si è
riaperto appena tre giorni or sono. Vi dirò subito in quale
occasione; ma probabilmente questo racconto sarebbe per voi di
un mediocre interesse… Meglio dunque cominciare
immediatamente la mia storia!
Dico la mia, ma dovrei dire forse la storia di Mocquet. Il fatto
è che quando si è covato un uomo per 38 anni, si finisce col
credere di averlo sfornato.
ALEXANDRE DUMAS

Lo show dei tuoi sogni

Lo show dei tuoi sogni è la storia di un uomo che riesce a ipnotizzare una nazione intera facendole sognare quello che vuole lui. Sarà possibile uscirne e suonare la sveglia?

(source: Bol.com)

Sexploration I

Il matrimonio è la tomba dell’amore. Forse. Certo non dell’eros… Chi ha detto infatti che la coppia fissa debba per forza spegnere i bollenti ardori? I protagonisti di questi dodici racconti ci dimostrano che anche dopo anni di convivenza, e magari persino di fedeltà, il sesso può riservare sorprese. Molto piacevoli, per di più. Il segreto? Non smettere mai di giocare. E di guardarsi attorno: perché anche nelle pieghe della routine sono nascoste insospettabili occasioni per tenere più viva che mai la fiamma della sensualità. Visti i contenuti espliciti se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.