2529–2544 di 4048 risultati

Il drago rinato. La ruota del tempo

L’Ultima Battaglia si avvicina, e così lo scontro finale tra il Drago Rinato e il Tenebroso: l’Ombra è pronta a oscurare ogni luogo del mondo. La Ruota del tempo sarà spezzata e le Epoche verranno ricostruite a immagine del Male. Ma Rand può salvare l’umanità, accettando il suo ruolo di Drago Rinato e trovando Callandor, l’antica spada del Drago, la spada che non può essere toccata. I destini di ognuno sono legati a quello di Rand. Mat combatte fra la vita e la morte a causa della contaminazione di Shadar Logoth, mentre Perrin è scisso fra il mondo degli umani e quello dei lupi. La missione di Moiraine diventa sempre più difficile e l’Aes Sedai sarà costretta a ricorrere a metodi proibiti da millenni per combattere la Progenie dell’Ombra.

Donna per caso

“Il pensiero di restare sola per sempre la terrorizzava, perché era soltanto un essere umano” Immaginate una giovane donna. Chiamiamola Maria. Ha tutti i numeri per guardare a un futuro pieno di opportunità. Ha successo a scuola. I ragazzi la corteggiano. La famiglia fa il tifo per lei. Eppure da subito è chiaro che Maria si muove nel mondo con la singolare consapevolezza che il caso è più forte della volontà. Le cose capitano, e non c’è altro da fare che guardarle accadere. Con un misto di stupore e disincanto. Immaginate di essere accanto a Maria e di poterla seguire come un osservatore selettivo che decide cosa è importante sapere e non sapere della sua vita. A quel punto vi rendete conto che stupore e disincanto vi appartengono, e cominciate a sorridere, a ridere. A ridere della incommensurabile vacuità, stupidità, prevedibilità delle cose umane: far sesso, innamorarsi, trovare un lavoro, sposarsi, fare una famiglia, disfare una famiglia. Sorridete e ridete perché siete vicinissimi o lontanissimi, e vedete tutto con chiarezza. Grazie a un narratore straordinario che si chiama Jonathan Coe.

Difesa a zona

La seconda indagine del commissario Kostas Charitos. Mentre un terremoto provoca una frana che riporta alla luce il cadavere di uno sconosciuto, un personaggio noto in tutta Atene viene ucciso. Due omicidi misteriosi per un’indagine mozzafiato che ci aprirà, con molte sorprese, le porte di piccoli universi carichi di ambiguità: i locali notturni, le squadre di calcio di serie C, le società di sondaggi demoscopici… Markaris segue da vicino il suo personaggio, spargendo in libertà i semi di quell’umorismo amaro che lo hanno fatto amare fin dall’inizio, e che hanno dato nuova linfa ai canoni della narrativa poliziesca.

Il diavolo in corpo

”Lessi Il diavolo in corpo per la prima volta alle scuole superiori e fu un viaggio ubriacante. L’amore del protagonista per Marthe era quello che cercavo anch’io: consumato in clandestinità di fronte a un camino, dove rami d’ulivo bruciano, spargendo profumo nell’aria. Dieci anni dopo ho ripercorso lo stesso viaggio, con maggiore consapevolezza ma con uguale intensità e questa volta ho riconosciuto l’infatuazione che diviene passione erotica, la complicità mentale che sconfina nella simbiosi, la noia che si cura con la ricercatezza nei piccoli gesti, la gelosia, il tradimento. L’amore, insomma, ma tutto quanto.”

Il diario del vampiro. La salvezza

EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DI LA VENDETTA Oltre 5 milioni di copie vendute nel mondo La saga che ha ispirato la serie TV The Vampire Diaries Forse per la prima volta in vita sua Elena Gilbert è davvero felice. Lei e Stefan si sono trasferiti in una casetta tutta loro a Dalcrest e Damon è in viaggio in Europa con Katherine. Tuttavia Elena è una Guardiana e non può ignorare le sue inquietanti premonizioni: il pericolo incombe e nessuno è al sicuro. Le sue peggiori paure si trasformano presto in realtà: a Dalcrest è arrivata una creatura orribile e maligna, che lei, insieme a Stefan e ai suoi amici, è costretta ad affrontare. Quando poi scopre che un oscuro e insidiosissimo pericolo minaccia anche Damon e Katherine all’altro capo del mondo, i presentimenti di Elena trovano conferma: il nemico con cui hanno a che fare è potente, e dovranno lottare duramente per sopravvivere… La strada per la salvezza è lunga e piena di insidie Tradotto in più di 30 Paesi Oltre 1.300.000 copie in Italia «Lisa Jane Smith brilla nel firmamento del “new gothic”.» Enzo Di Mauro, Corriere della Sera «La Signora delle saghe fantasy.» Laura Pezzino, Vanity Fair «Ipnotizza il lettore fino all’ultimo capoverso.» Francesco Fantasia, Il Messaggero «Una storia intensa, passionale, crudele, che inchioda il lettore.» Ragazza ModernaLisa Jane Smithè una delle scrittrici di urban fantasy più amate al mondo: i suoi libri sono stati tradotti in moltissimi Paesi e hanno conquistato il cuore di due generazioni di fan. Adora sedersi di fronte al camino nella sua casa di Point Reyes, California, e rispondere ai lettori che le scrivono all’indirizzo [email protected] Newton Compton ha pubblicato in Italia il suo primo romanzo, La notte del solstizio, e le sue saghe di maggior successo: Il diario del vampiro, Dark visions, I diari delle streghe, La setta dei vampiri e Il gioco proibito. Le saghe Il diario del vampiro e I diari delle streghe sono diventate serie TV.

Diario 2.3

Il mondo visto da Amelia, ventitreenne in cerca di certezze.
Il diario nell’era della carta che scompare, dei social network, delle relazioni virtuali.
Pagine vissute, che testimoniano il mondo di una ragazza nell’epoca in cui l’italiano scritto viene ferito mortalmente ogni giorno, a volte dagli stessi coetanei della protagonista.
Diario 2.3 è una piccola storia che naviga fra amori annoiati e grandi disagi da affrontare.
Non sempre crescere e maturare sono scelte autonome, a volte sono percorsi a tappe obbligate: in questi pochi mesi della vita di Amelia c’è tutto il suo percorso per diventare adulta e poi tornare adolescente.

(source: Bol.com)

I diari delle streghe. La maledizione

Dall’autrice del Diario del vampiro 5 milioni di copie vendute nel mondo Per la prima volta da quando si è trasferita a New Salem ed è entrata a far parte del Circolo delle streghe, Cassie assapora il piacere della normalità. Trascorre le sue giornate insieme a Adam, la sua anima gemella, e si sta facendo nuovi amici in città. Tuttavia, non è e non potrà mai essere una ragazza come le altre: l’incredibile potere che custodisce la lega alla setta di cui fa parte. Quando una terribile tragedia si abbatte su di lei e sul suo Circolo, Cassie capisce di non avere scelta: un nemico minaccia la congrega delle streghe e chiunque di loro potrebbe essere la sua prossima vittima. I membri del Circolo si trovano ancora una volta costretti a lottare per sopravvivere: si formano nuove alleanze, le amicizie più solide vengono messe alla prova e diventa sempre più difficile capire di chi ci si può fidare e chi, invece, si deve temere. Cassie riuscirà a sfuggire a un male oscuro e a salvare il Circolo delle streghe? La saga che ha ispirato la serie TV The Secret Circle Tradotta in più di 30 Paesi Oltre 1,3 milioni di copie vendute in Italia Cassie ha un potere speciale, ma a volte i doni sono una terribile maledizione per chi li possiede «Lisa Jane Smith brilla nel firmamento del “new gothic”.» Enzo Di Mauro, Corriere della Sera «La signora delle saghe fantasy.» Laura Pezzino, Vanity Fair «Ipnotizza il lettore fino all’ultimo capoverso.» Francesco Fantasia, Il MessaggeroLisa Jane Smithè una delle scrittrici di urban fantasy più amate al mondo: i suoi libri sono stati tradotti in moltissimi Paesi e hanno conquistato il cuore di due generazioni di fan. Adora sedersi di fronte al camino nella sua casa di Point Reyes, California, e rispondere ai lettori che le scrivono all’indirizzo [email protected] Newton Compton ha pubblicato in Italia il suo primo romanzo, La notte del solstizio, e le sue saghe di maggior successo: Il diario del vampiro, Dark visions, I diari delle streghe, La setta dei vampiri e Il gioco proibito. Le saghe Il diario del vampiro e I diari delle streghe sono diventate serie TV.

I diamanti sono i migliori amici delle donne

Non è amore se non brilla!Alle soglie dei trent’anni, Michelle Benamou può ritenersi una donna realizzata. Ha un lavoro che la appassiona, un bell’appartamento a Manhattan e un fidanzato sexy e divertente con cui dividerlo. È vero che in Marocco, terra d’origine della sua famiglia, la sua condizione non sarebbe vista di buon occhio, ma per fortuna lei vive nella modernissima New York, e quindi può permettersi di ignorare il tradizionale richiamo del muezzin al matrimonio. Fino a un certo punto, però, perché all’improvviso Michelle comincia ad avvertire un senso di inquietudine, un vuoto, ben localizzato sull’anulare della sua mano sinistra, dove una pietra preziosa – magari la pietra preziosa per eccellenza – non sfigurerebbe affatto… Ma quando il fidanzato, davanti alla prospettiva del grande passo, fugge a gambe levate, a Michelle non resta che ricominciare tutto da capo, armarsi di pazienza e coraggio e cercare ancora una possibilità per essere felice. Scoprirà che il grande amore somiglia spesso al tanto desiderato diamante: ha bisogno di tempo per trasformarsi in qualcosa di veramente prezioso.Il vero amore è come un diamante: unico e preziosoGià dalla prima pagina capirete che vi sta benissimo.«Questo romanzo brilla come fosse un vero diamante.»Romantic Times«5 stelle su 5 – Un romanzo d’eccezione. Una storia d’amore in cui le differenze culturali rendono la ricerca del Principe Azzurro ancora più piccante. Altamente consigliato!» Book Lover«Una storia in cui ogni donna può identificarsi. Jessica Jiji sa perfettamente quello che le donne pensano e provano.»Lighthouse Literary ReviewJessica Jijiè figlia di un immigrato iracheno e vive a New York con il marito e tre figli. Giornalista freelance, ha lavorato per la Canadian Broadcasting Corporation e si occupa di comunicazione per il Segretariato Generale delle Nazioni Unite. È coautrice di tre sceneggiature: Miss Interpreter, Queen of the CIA e I Married a Shaman. La Newton Compton ha pubblicato con enorme successo il suo romanzo I diamanti sono imigliori amici delle donne e Il profumo dei fiori in Iraq.

Di Pura Razza Italiana

Alla fine degli anni Trenta, con la conquista dell’Etiopia e la proclamazione dell’Impero, l’Italia fascista sente il bisogno di affiancare alla nuova coscienza imperiale degli italiani anche una coscienza razziale. Ben presto dal razzismo africano si passerà all’antisemitismo, e nel 1938 in pochi mesi si arriverà alle fatidiche leggi razziali che equivalsero alla morte civile per gli ebrei, banditi da scuole, luoghi di lavoro, esercito, ed espropriati delle loro attività. Tutti gli italiani ariani aderirono, dai piccoli balilla che non salutavano più i compagni, a gente comune e alti accademici che volsero le spalle agli ex amici. La bella gioventù dell’epoca (universitari, giornalisti e professionisti in erba) rappresentò l’avanguardia del razzismo fascista. Molti di loro avrebbero costituito l’ossatura della classe dirigente della Repubblica, ma quasi tutti in quel quinquennio furono contagiati dal virus antisemita. Ecco perché per circa sessant’anni c’è stata una sorta di autoassoluzione nazionale che gli storici non hanno pienamente rivisto. Per restituirci un’immagine più veritiera dell’atteggiamento della popolazione di fronte alla persecuzione dei connazionali ebrei, Avagliano e Palmieri hanno scandagliato un’enorme mole di fonti.
**
### Sinossi
Alla fine degli anni Trenta, con la conquista dell’Etiopia e la proclamazione dell’Impero, l’Italia fascista sente il bisogno di affiancare alla nuova coscienza imperiale degli italiani anche una coscienza razziale. Ben presto dal razzismo africano si passerà all’antisemitismo, e nel 1938 in pochi mesi si arriverà alle fatidiche leggi razziali che equivalsero alla morte civile per gli ebrei, banditi da scuole, luoghi di lavoro, esercito, ed espropriati delle loro attività. Tutti gli italiani ariani aderirono, dai piccoli balilla che non salutavano più i compagni, a gente comune e alti accademici che volsero le spalle agli ex amici. La bella gioventù dell’epoca (universitari, giornalisti e professionisti in erba) rappresentò l’avanguardia del razzismo fascista. Molti di loro avrebbero costituito l’ossatura della classe dirigente della Repubblica, ma quasi tutti in quel quinquennio furono contagiati dal virus antisemita. Ecco perché per circa sessant’anni c’è stata una sorta di autoassoluzione nazionale che gli storici non hanno pienamente rivisto. Per restituirci un’immagine più veritiera dell’atteggiamento della popolazione di fronte alla persecuzione dei connazionali ebrei, Avagliano e Palmieri hanno scandagliato un’enorme mole di fonti.

Devil Red

Non ancora paghi delle ultime avventure e dell’incontro con la leggendaria killer Vanilla Ride, Hap e Leonard decidono di voler continuare la loro attività di investigatori privati, anche se vorrebbero poterla svolgere nella legalità, una volta tanto. Il primo caso che affrontano, però, è uno dei più incredibili che gli sia mai capitato: c’è di mezzo una specie di setta vampirica, una strampalata organizzazione di killer mercenari e un crollo nervoso di Hap. Ma non c’è tempo per riposare: lui e Leonard sono troppo impegnati nel disperato tentativo di non farsi ammazzare da una serie di persone che ce l’hanno con loro, tra cui il killer Devil Red, la Dixie mafia, e una loro vecchia conoscenza, che potrebbe rivelarsi un prezioso alleato o il peggiore nemico mai affrontato.

Destini Hacker – Attacco al sistema

Se metti Alessio (uno dei principali esperti di sicurezza informatica) e Lele (editor che insegna scrittura all’università) seduti a tavola con una bottiglia di vino dopo una conferenza, non è improbabile che si mettano a rievocare i vecchi tempi.Se invece parte l’embolo della produttività è anche possibile che si inventino qualcosa.Ed è andata così, i nostri sono produttivi.La sicurezza informatica è un problema prima di tutto culturale, Alessio e Lele lo sanno bene. Nel XXI secolo la cultura passa, anche, per l’intrattenimento. E così nasce Destini Hacker, racconti che servono a spiegare che le vulnerabilità non sono solo una questione tecnica e che la sicurezza delle informazioni passa prima di tutto dalla consapevolezza e dai comportamenti corretti di ciascuno di noi.Per intanto esce Attacco al potere, ma gli Hacker Mayem e Gizmo, il CERT (l’agenzia governativa con Andrea Dagradi e la bella Fiamma) e la Crociata Anarchica, hanno appena cominciato a intrattenerci.
**
### Sinossi
Se metti Alessio (uno dei principali esperti di sicurezza informatica) e Lele (editor che insegna scrittura all’università) seduti a tavola con una bottiglia di vino dopo una conferenza, non è improbabile che si mettano a rievocare i vecchi tempi.Se invece parte l’embolo della produttività è anche possibile che si inventino qualcosa.Ed è andata così, i nostri sono produttivi.La sicurezza informatica è un problema prima di tutto culturale, Alessio e Lele lo sanno bene. Nel XXI secolo la cultura passa, anche, per l’intrattenimento. E così nasce Destini Hacker, racconti che servono a spiegare che le vulnerabilità non sono solo una questione tecnica e che la sicurezza delle informazioni passa prima di tutto dalla consapevolezza e dai comportamenti corretti di ciascuno di noi.Per intanto esce Attacco al potere, ma gli Hacker Mayem e Gizmo, il CERT (l’agenzia governativa con Andrea Dagradi e la bella Fiamma) e la Crociata Anarchica, hanno appena cominciato a intrattenerci.

Deserto rosso

“*Fantascienza bella, introspettiva, profonda. Il vero pianeta da esplorare, alla fine, siamo noi.*” – WIRED.it
“*Una narrazione coinvolgente, credibile e ricca di suspense.*” – Tom’s Hardware
**Marte: freddo, arido, rosso, deserto. Senza vita?**
Sono passati trent’anni dalla missione di esplorazione di Marte *Hera*, il cui equipaggio è morto in circostanze misteriose. Tale fallimento e tutte le problematiche politiche da esso generate hanno rallentato la NASA nella sua corsa alla conquista dello spazio, ma adesso i tempi sono maturi per una nuova missione chiamata *Isis*. Stavolta i cinque astronauti selezionati non viaggeranno per oltre quattrocento milioni di chilometri solo per una breve visita, ma saranno destinati a diventare i primi colonizzatori del pianeta rosso.
Tra di loro c’è l’esobiologa svedese Anna Persson, approdata a questa avventura nella speranza di iniziare una nuova vita lontana dalla Terra.
Marte avrà però in serbo per lei un’incredibile scoperta, chiave di un mistero nascosto nelle profondità di Valles Marineris.
Tutti e quattro i libri della serie di **Deserto rosso** in un unico volume.
Include i seguenti libri disponibili in formato ebook:
“*Deserto rosso – Punto di non ritorno*”;
“*Deserto rosso – Abitanti di Marte*”;
“*Deserto rosso – Nemico invisibile*”;
“*Deserto rosso – Ritorno a casa*”.
Prefazione di Omar Serafini (FantascientifiCast.it).
Seguite ***Anna Persson*** (@AnnaPerssonDR) su Twitter!
**

Il dandy della reggenza

Judith e Peregrine Taverner, una ricchissima coppia di fratelli da poco rimasta orfana, si mettono in viaggio per Londra per andare a conoscere il loro tutore e, sperano, per avere il suo consenso a mettere su casa in città. Al loro arrivo scoprono sconcertati che il loro tutore, il quinto conte di Worth, non è l’anziano amico del padre che avevano immaginato, ma il di lui figlio, noto per essere il dandy più affascinante e insopportabile di tutta Londra. Amico di Beau Brummell – il dandy per eccellenza, ispiratore del principe reggente, il futuro Giorgio IV – Julian Worth acconsente a introdurre in Società i suoi due protetti: affitta loro una casa, affida Judith alle cure di una chaperon, apre loro il bel mondo, ma… Ma tra i fratelli Taverner e il conte di Worth non riesce a svilupparsi simpatia, anzi da lì a poco a Peregrine cominciano a succedere cose strane e i due fratelli si chiedono se per caso non ci sia lo zampino di Worth.

La dama delle nebbie (I Romanzi Oro)

Per ordine del re il fiero Alec Kincaid, signore di un potente clan scozzese, deve prendere in moglie una donna inglese. La scelta cade su Jamie, figlia minore del barone Jamison: una bellezza dagli occhi viola, volitiva e terribilmente affascinante. Fin dal primo incontro Alec desidera farla sua, ma Jamie è decisa a resistergli. Kincaid, infatti, incarna tutto ciò che lei teme negli uomini: è un barbaro rude e arrogante, e pericolosamente seducente. Eppure i suoi baci le infiammano il sangue rendendola sempre più vulnerabile, mentre strani fatti e dicerie la minacciano ben più di quell’incontenibile desiderio…

Dal Vero

“Dal vero” è una raccolta di racconti scritti da una giovanissima Matilde Serao, all’età di 22 anni. Questi racconti sono stati la palestra nella quale la Serao ha iniziato ad esprimersi nella lingua del verismo, anche se, come lei stessa ammise, ancora troppo ostacolata dalle idee. i racconti sono, tuttavia, piacevoli perché traspirano, nei personaggi, nella descrizione degli ambienti e nelle stesse parole, di una sensualità incontenibile, di un desiderio di fresca trasgressione. Lo stile narrativo è vario, passando da dialoghi serrati a descrizioni minuziose, sempre con l’aiuto di un lessico ricco ed elegante. Matilde Serao è stata una scrittrice e giornalista italiana, protagonista del rinnovamento della letteratura e del giornalismo italiano negli anni cruciali tra Ottocento e Novecento. Oltre ad aver lavorato intensamente come giornalista, fu autrice di settanta fra romanzi e raccolte di racconti, la maggior parte di impronta verista. È stata la prima donna italiana ad aver fondato e diretto un quotidiano, Il Mattino di Napoli.
**

Il cuore innanzitutto

«Quella è una ragazzina speciale, vedrai, un giorno lo scoprirai.» Questo dice Marta a suo marito Andrea. E Andrea, coinvolto in un evento inatteso che porterà un cambiamento non comune nella sua vita, riconoscerà il valore di sua nipote, Nina, che si affaccia all’età adulta, diventando una donna. Il passaggio avviene nell’arco di un solo anno, ma non potrebbe essere più radicale e straordinario. Per sfuggire alla sua famiglia, devastata da rancori e profonde frustrazioni, Nina si è rifugiata in un mondo di personaggi immaginari, a cui dà vita costruendo storie a partire da vecchie fotografie. Questo però ha dato a Nina occhi più sottili per gli altri, e quando, per una fatale concatenazione di fatti drammatici, sarà chiamata a dimostrarlo, non esiterà. Sarà un viaggio costellato di imprevisti, anche comici, a darle identità e coraggio, su un pullman sgangherato e su auto di fortuna, verso un paese, una cultura e un popolo che sono diventati l’emblema dell’«altro»: i rom. In mezzo a loro, Nina scoprirà l’umanità dei diversi, e una famiglia allargata dove parlarsi davvero, con il cuore, oltre il muro dei pregiudizi, ritorna a essere una possibilità concreta: la più importante, la più preziosa che abbiamo.