1633–1648 di 4230 risultati

O tutto o niente

Un nuovo romanzo con Donald Lam e Bertha Cool, la più bizzarra coppia di investigatori che mai sia stata creata da un autore “giallo”. In realtà, il vero protagonista qui, è Donald. Lo ritroviamo socio dell’Agenzia che fu un tempo di esclusiva proprietà di Bertha. La signora Cool c’è, intendiamoci, ma, questa volta, lo spettacolo è “in onore” di Lam, che ci appare più che mai in forma… e più che mai spregiudicato.

Un nuovo romanzo con Donald Lam e Bertha Cool, la più bizzarra coppia di investigatori che mai sia stata creata da un autore “giallo”. In realtà, il vero protagonista qui, è Donald. Lo ritroviamo socio dell’Agenzia che fu un tempo di esclusiva proprietà di Bertha. La signora Cool c’è, intendiamoci, ma, questa volta, lo spettacolo è “in onore” di Lam, che ci appare più che mai in forma… e più che mai spregiudicato.

Only registered users can download this free product.

Il mio paese inventato

Da quando attraversai le Ande ho cominciato inconsapevolmente a inventarmi un paese. Come i personaggi di alcuni suoi romanzi memorabili, Isabel Allende, segnata da un doloroso senso dell’esilio, torna con il ricordo alle sue radici, a un paese ormai “inventato” e sfocato per la lunga distanza, i traumi del golpe, la diaspora della famiglia, la sua odissea intessuta di passioni, drammi, successi. Oggi, dopo tanta vita e tanti abbandoni, tanti libri scritti e tanta nostalgia, al Cile di Isabel, immaginato e sognato, custodito come paesaggio interiore e abitato dagli spiriti dei defunti, si sovrappone un luogo finalmente reale: l’orgoglio felice delle radici, il piacere di riscoprire una parte silenziosa di se stessa dentro la familiarità delle parole, la curiosità delle conversazioni, la sorpresa dei comportamenti, l’incanto dei paesaggi luminosi, il calore e l’eccentrica vitalità dei suoi compatrioti. Così un luogo della mente diventa la tangibile terra delle origini e, se tutto questo non basta a cancellare il dolore dell’esilio, serve a dare un senso e un valore alla nostalgia.

Da quando attraversai le Ande ho cominciato inconsapevolmente a inventarmi un paese. Come i personaggi di alcuni suoi romanzi memorabili, Isabel Allende, segnata da un doloroso senso dell’esilio, torna con il ricordo alle sue radici, a un paese ormai “inventato” e sfocato per la lunga distanza, i traumi del golpe, la diaspora della famiglia, la sua odissea intessuta di passioni, drammi, successi. Oggi, dopo tanta vita e tanti abbandoni, tanti libri scritti e tanta nostalgia, al Cile di Isabel, immaginato e sognato, custodito come paesaggio interiore e abitato dagli spiriti dei defunti, si sovrappone un luogo finalmente reale: l’orgoglio felice delle radici, il piacere di riscoprire una parte silenziosa di se stessa dentro la familiarità delle parole, la curiosità delle conversazioni, la sorpresa dei comportamenti, l’incanto dei paesaggi luminosi, il calore e l’eccentrica vitalità dei suoi compatrioti. Così un luogo della mente diventa la tangibile terra delle origini e, se tutto questo non basta a cancellare il dolore dell’esilio, serve a dare un senso e un valore alla nostalgia.

Only registered users can download this free product.

Il messaggio nella bottiglia: Il terzo caso della Sezione Q

Il terzo caso della Sezione Q Dopo aver galleggiato sulle acque del mare per chissà quanto tempo, una bottiglia che racchiude un vecchio messaggio finisce sulla scrivania dell’ispettore Carl Mørck. Un grido di aiuto scritto con il sangue: due fratelli imprigionati in una rimessa per le barche chiedono di essere liberati. Chi sono i due ragazzi, e perché nessuno ne ha denunciato la scomparsa? Potrebbero essere ancora vivi? Carl Mørck e il suo assistente siriano Assad dovranno usare tutte le risorse disponibili per svelare la spaventosa verità che le onde del mare hanno trascinato alla deriva troppo a lungo.

Il terzo caso della Sezione Q Dopo aver galleggiato sulle acque del mare per chissà quanto tempo, una bottiglia che racchiude un vecchio messaggio finisce sulla scrivania dell’ispettore Carl Mørck. Un grido di aiuto scritto con il sangue: due fratelli imprigionati in una rimessa per le barche chiedono di essere liberati. Chi sono i due ragazzi, e perché nessuno ne ha denunciato la scomparsa? Potrebbero essere ancora vivi? Carl Mørck e il suo assistente siriano Assad dovranno usare tutte le risorse disponibili per svelare la spaventosa verità che le onde del mare hanno trascinato alla deriva troppo a lungo.

Only registered users can download this free product.

Margherite per Dorothy

Lo “spazio esterno” con i suoi asteroidi e i suoi satelliti, i suoi pianeti abitati o deserti, le sue comete e le sue stelle, le sue galassie e i suoi extraterrestri malvagi o benevoli… Ecco un’antologia “classica” composta di sette variazioni sul più classico fra i temi della FS: sette note di affascinante musica spaziale che vanno dal tragico al grottesco e al patetico dopo un’inizio idilliaco che non dimenticherete.
di Ross Rocklynne MARGHERITE PER DOROTHY
di Robert Young IL FIGLIO STELLA
di C. Ashton Smith GLI IMMORTALI DI MERCURIO
di Robert Bloch MIRAGGIO CALVO
di Philip Latham COMETA IKEGAWA
di Philip K. Dick BACCO, TABACCO E… FNOOLS
di Fred Hoyle IN GABBIA

Lo “spazio esterno” con i suoi asteroidi e i suoi satelliti, i suoi pianeti abitati o deserti, le sue comete e le sue stelle, le sue galassie e i suoi extraterrestri malvagi o benevoli… Ecco un’antologia “classica” composta di sette variazioni sul più classico fra i temi della FS: sette note di affascinante musica spaziale che vanno dal tragico al grottesco e al patetico dopo un’inizio idilliaco che non dimenticherete.
di Ross Rocklynne MARGHERITE PER DOROTHY
di Robert Young IL FIGLIO STELLA
di C. Ashton Smith GLI IMMORTALI DI MERCURIO
di Robert Bloch MIRAGGIO CALVO
di Philip Latham COMETA IKEGAWA
di Philip K. Dick BACCO, TABACCO E… FNOOLS
di Fred Hoyle IN GABBIA

Only registered users can download this free product.

Maometto. Profeta dell’Islam e messaggero di Dio

Il carovaniere che fondò una religione e conquistò, in nome della sua fede, metà del pianeta. Talvolta anche con le armi.
**
### Sinossi
Il carovaniere che fondò una religione e conquistò, in nome della sua fede, metà del pianeta. Talvolta anche con le armi.

Il carovaniere che fondò una religione e conquistò, in nome della sua fede, metà del pianeta. Talvolta anche con le armi.
**
### Sinossi
Il carovaniere che fondò una religione e conquistò, in nome della sua fede, metà del pianeta. Talvolta anche con le armi.

Only registered users can download this free product.

Il manuale completo della cucina ASI

Dopo qualche anno di rodaggio, la cucina ASI ha in questo testo la sua consacrazione definitiva. L’evoluzione della parte teorica (R. Albanesi) e delle ricette (M. Lorenzi) hanno consentito di poter affermare che “da oggi con la cucina ASI gli alibi del sovrappeso sono sicuramente meno sostenibili”.
Questo testo rappresenta una vera e propria rivoluzione nell’arte culinaria. Per la prima volta, si affronta e si risolve scientificamente il problema di coniugare gusto e salute.
Nella prima parte si gettano le basi per comprendere a fondo la teoria del gusto e della sazietà.
Nella seconda lo chef insegna come preparare primi, secondi, dolci, zuppe e piatti unici ASI, svelando trucchi, dando consigli, offrendo suggerimenti.
Nella terza 100 ricette selezionate mostrano tutti i vantaggi di questo modello di cucina.
Non solo gusto, sazietà, poche calorie, ma anche semplicità e velocità di preparazione con ingredienti facili da reperire.
A chi si rivolge
– A chi vuole preparare piatti nell’ambito di un modello alimentare di dimagrimento senza penalizzare il gusto e senza soffrire lo stimolo della fame.
– A chi vuole mangiare sano per avere un corpo forte e magro.
– A chi vuole cucinare in modo efficiente e veloce.
– All’appassionato di cucina che vuole evolvere verso una cucina più moderna.
– All’addetto ai lavori che vuole offrire alla sua clientela l’opportunità di seguire un’alimentazione salutista.
**
### Sinossi
Dopo qualche anno di rodaggio, la cucina ASI ha in questo testo la sua consacrazione definitiva. L’evoluzione della parte teorica (R. Albanesi) e delle ricette (M. Lorenzi) hanno consentito di poter affermare che “da oggi con la cucina ASI gli alibi del sovrappeso sono sicuramente meno sostenibili”.
Questo testo rappresenta una vera e propria rivoluzione nell’arte culinaria. Per la prima volta, si affronta e si risolve scientificamente il problema di coniugare gusto e salute.
Nella prima parte si gettano le basi per comprendere a fondo la teoria del gusto e della sazietà.
Nella seconda lo chef insegna come preparare primi, secondi, dolci, zuppe e piatti unici ASI, svelando trucchi, dando consigli, offrendo suggerimenti.
Nella terza 100 ricette selezionate mostrano tutti i vantaggi di questo modello di cucina.
Non solo gusto, sazietà, poche calorie, ma anche semplicità e velocità di preparazione con ingredienti facili da reperire.
A chi si rivolge
– A chi vuole preparare piatti nell’ambito di un modello alimentare di dimagrimento senza penalizzare il gusto e senza soffrire lo stimolo della fame.
– A chi vuole mangiare sano per avere un corpo forte e magro.
– A chi vuole cucinare in modo efficiente e veloce.
– All’appassionato di cucina che vuole evolvere verso una cucina più moderna.
– All’addetto ai lavori che vuole offrire alla sua clientela l’opportunità di seguire un’alimentazione salutista.

Dopo qualche anno di rodaggio, la cucina ASI ha in questo testo la sua consacrazione definitiva. L’evoluzione della parte teorica (R. Albanesi) e delle ricette (M. Lorenzi) hanno consentito di poter affermare che “da oggi con la cucina ASI gli alibi del sovrappeso sono sicuramente meno sostenibili”.
Questo testo rappresenta una vera e propria rivoluzione nell’arte culinaria. Per la prima volta, si affronta e si risolve scientificamente il problema di coniugare gusto e salute.
Nella prima parte si gettano le basi per comprendere a fondo la teoria del gusto e della sazietà.
Nella seconda lo chef insegna come preparare primi, secondi, dolci, zuppe e piatti unici ASI, svelando trucchi, dando consigli, offrendo suggerimenti.
Nella terza 100 ricette selezionate mostrano tutti i vantaggi di questo modello di cucina.
Non solo gusto, sazietà, poche calorie, ma anche semplicità e velocità di preparazione con ingredienti facili da reperire.
A chi si rivolge
– A chi vuole preparare piatti nell’ambito di un modello alimentare di dimagrimento senza penalizzare il gusto e senza soffrire lo stimolo della fame.
– A chi vuole mangiare sano per avere un corpo forte e magro.
– A chi vuole cucinare in modo efficiente e veloce.
– All’appassionato di cucina che vuole evolvere verso una cucina più moderna.
– All’addetto ai lavori che vuole offrire alla sua clientela l’opportunità di seguire un’alimentazione salutista.
**
### Sinossi
Dopo qualche anno di rodaggio, la cucina ASI ha in questo testo la sua consacrazione definitiva. L’evoluzione della parte teorica (R. Albanesi) e delle ricette (M. Lorenzi) hanno consentito di poter affermare che “da oggi con la cucina ASI gli alibi del sovrappeso sono sicuramente meno sostenibili”.
Questo testo rappresenta una vera e propria rivoluzione nell’arte culinaria. Per la prima volta, si affronta e si risolve scientificamente il problema di coniugare gusto e salute.
Nella prima parte si gettano le basi per comprendere a fondo la teoria del gusto e della sazietà.
Nella seconda lo chef insegna come preparare primi, secondi, dolci, zuppe e piatti unici ASI, svelando trucchi, dando consigli, offrendo suggerimenti.
Nella terza 100 ricette selezionate mostrano tutti i vantaggi di questo modello di cucina.
Non solo gusto, sazietà, poche calorie, ma anche semplicità e velocità di preparazione con ingredienti facili da reperire.
A chi si rivolge
– A chi vuole preparare piatti nell’ambito di un modello alimentare di dimagrimento senza penalizzare il gusto e senza soffrire lo stimolo della fame.
– A chi vuole mangiare sano per avere un corpo forte e magro.
– A chi vuole cucinare in modo efficiente e veloce.
– All’appassionato di cucina che vuole evolvere verso una cucina più moderna.
– All’addetto ai lavori che vuole offrire alla sua clientela l’opportunità di seguire un’alimentazione salutista.

Only registered users can download this free product.

I magnifici 7 capolavori della letteratura per ragazze

* ALCOTT, Piccole donneCARROLL, Alice nel paese delle meraviglieAUSTEN, Ragione e sentimentoBURNETT, Il giardino segretoDODGE, Pattini d’argentoSPYRI, HeidiPORTER, PollyannaEdizioni integraliI grandi libri che hanno fatto sognare generazioni di bambine, ragazze e giovani donne. Le vicissitudini dell’indimenticabile Jo, figlia ribelle e impulsiva della famiglia March, e delle sue sorelle nel capolavoro Piccole donne; il mondo meraviglioso e incantato dove il consueto lascia il passo al fascino dell’assurdo in Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll; le schermaglie amorose delle due giovani sorelle Elinor, la razionale, e Marianne, l’impulsiva, in Ragione e sentimento di Jane Austen; la scoperta di un mondo diverso per la scontrosa e viziata Mary Lennox ne Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett; la bellissima storia di altruismo e generosità dei due fratelli Hans e Gretel in Pattini d’argento di Mary Mapes Dodge; le vicende della celebre piccola Heidi nell’omonimo romanzo di Johanna Spyri; e per finire le peripezie di Pollyanna, orfana indifesa alle prese con l’acida zia Polly, di Eleanor Hodgman Porter. Storie senza età che attraversano passaggi decisivi nella vita di ogni bambina. Sentimenti, entusiasmi, delusioni, passioni negate e ritrovate, sogni e fantasie in cui ogni piccola donna si ritroverà leggendo pagine indimenticabili.
(source: Bol.com)

* ALCOTT, Piccole donneCARROLL, Alice nel paese delle meraviglieAUSTEN, Ragione e sentimentoBURNETT, Il giardino segretoDODGE, Pattini d’argentoSPYRI, HeidiPORTER, PollyannaEdizioni integraliI grandi libri che hanno fatto sognare generazioni di bambine, ragazze e giovani donne. Le vicissitudini dell’indimenticabile Jo, figlia ribelle e impulsiva della famiglia March, e delle sue sorelle nel capolavoro Piccole donne; il mondo meraviglioso e incantato dove il consueto lascia il passo al fascino dell’assurdo in Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll; le schermaglie amorose delle due giovani sorelle Elinor, la razionale, e Marianne, l’impulsiva, in Ragione e sentimento di Jane Austen; la scoperta di un mondo diverso per la scontrosa e viziata Mary Lennox ne Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett; la bellissima storia di altruismo e generosità dei due fratelli Hans e Gretel in Pattini d’argento di Mary Mapes Dodge; le vicende della celebre piccola Heidi nell’omonimo romanzo di Johanna Spyri; e per finire le peripezie di Pollyanna, orfana indifesa alle prese con l’acida zia Polly, di Eleanor Hodgman Porter. Storie senza età che attraversano passaggi decisivi nella vita di ogni bambina. Sentimenti, entusiasmi, delusioni, passioni negate e ritrovate, sogni e fantasie in cui ogni piccola donna si ritroverà leggendo pagine indimenticabili.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il libro del Servizio Segreto

In letteratura, le discussioni su chi sia stato ad avere per primo una certa idea sono sempre oziose e meschine. E’ il trattamento dell’idea, che conta (e questo dipende dallo scrittore); mentre sono poi le circostanze, la fortuna, a portarla al successo. Detto questo, e senza voler togliere nulla agli attuali fortunatissimi specialisti del romanzo e del racconto spionistico, occorre ricordare che, anche qui, la fantascienza era arrivata per prima. La figura dell’agente speciale o segreto che sia, armato di avveniristiche armi e incaricato di improbabili missioni, compare nella f.s. anni e anni prima di 007 e delle sue imitazioni. I racconti qui riuniti – tutti recentissimi – a cominciare da quello di Asimov – non rappresentano quindi un “adeguamento” alla moda del giorno, ma sono al contrario la conferma di quello che è sempre stato uno dei più brillanti e spettacolari filoni della fantascienza.
L’AGENTE E IL PROFESSORE The key (1966) ISAAC ASIMOV
“Z” COME ZEBRA Able to Zebra (1953) WILSON TUCKER
AGENTE WENTWORTH: INVASIONE RESPINTA The ultra man (1966) A. E. VAN VOGT
AGENTE MICHELSON: OPERAZIONE MICRONESIA Delivery tube (1966) JOSEPH P. MARTINO
F.B.I. NON RISPONDE Holy quarrel (1966) PHILIP K. DICK

In letteratura, le discussioni su chi sia stato ad avere per primo una certa idea sono sempre oziose e meschine. E’ il trattamento dell’idea, che conta (e questo dipende dallo scrittore); mentre sono poi le circostanze, la fortuna, a portarla al successo. Detto questo, e senza voler togliere nulla agli attuali fortunatissimi specialisti del romanzo e del racconto spionistico, occorre ricordare che, anche qui, la fantascienza era arrivata per prima. La figura dell’agente speciale o segreto che sia, armato di avveniristiche armi e incaricato di improbabili missioni, compare nella f.s. anni e anni prima di 007 e delle sue imitazioni. I racconti qui riuniti – tutti recentissimi – a cominciare da quello di Asimov – non rappresentano quindi un “adeguamento” alla moda del giorno, ma sono al contrario la conferma di quello che è sempre stato uno dei più brillanti e spettacolari filoni della fantascienza.
L’AGENTE E IL PROFESSORE The key (1966) ISAAC ASIMOV
“Z” COME ZEBRA Able to Zebra (1953) WILSON TUCKER
AGENTE WENTWORTH: INVASIONE RESPINTA The ultra man (1966) A. E. VAN VOGT
AGENTE MICHELSON: OPERAZIONE MICRONESIA Delivery tube (1966) JOSEPH P. MARTINO
F.B.I. NON RISPONDE Holy quarrel (1966) PHILIP K. DICK

Only registered users can download this free product.

Il Lato Selvatico Del Tempo

Il lato selvatico del tempo by Marco Aime
In quel tempo quasi fiabesco che comincia sempre con «una volta», gli abitanti della Chalancho consumavano le sere nelle veglie, spegnendo le fatiche contadine nella narrazione di storie fantastiche. Stretti dentro una stalla, i montanari della piccola borgata della Val Grana esorcizzavano il buio raccontando vicende di masche, le streghe, crudeli femmine vendicatrici o più probabilmente donne che osavano fuggire dalle strette maglie del controllo sociale sfidando la notte, il lato selvatico del tempo. È stato proprio questo, nel 1987, l’argomento della tesi di dottorato di Marco Aime.Ora, a distanza di anni, l’antropologo rende omaggio a un mondo ormai scomparso riproponendo il racconto di quei giorni sulle montagne, e facendo così i conti con un’altra selvatichezza, prepotente come l’ortica che invade i sentieri dell’amata borgata, indifferente come l’asfalto che ne cancella i vecchi tracciati: quella dell’ineluttabilità di certe perdite, dello sprofondare di luoghi e persone in un niente al quale si può solo opporre l’ostinata volontà della memoria, la forza poetica della narrazione. L’assoluta verità del tempo vissuto.

Il lato selvatico del tempo by Marco Aime
In quel tempo quasi fiabesco che comincia sempre con «una volta», gli abitanti della Chalancho consumavano le sere nelle veglie, spegnendo le fatiche contadine nella narrazione di storie fantastiche. Stretti dentro una stalla, i montanari della piccola borgata della Val Grana esorcizzavano il buio raccontando vicende di masche, le streghe, crudeli femmine vendicatrici o più probabilmente donne che osavano fuggire dalle strette maglie del controllo sociale sfidando la notte, il lato selvatico del tempo. È stato proprio questo, nel 1987, l’argomento della tesi di dottorato di Marco Aime.Ora, a distanza di anni, l’antropologo rende omaggio a un mondo ormai scomparso riproponendo il racconto di quei giorni sulle montagne, e facendo così i conti con un’altra selvatichezza, prepotente come l’ortica che invade i sentieri dell’amata borgata, indifferente come l’asfalto che ne cancella i vecchi tracciati: quella dell’ineluttabilità di certe perdite, dello sprofondare di luoghi e persone in un niente al quale si può solo opporre l’ostinata volontà della memoria, la forza poetica della narrazione. L’assoluta verità del tempo vissuto.

Only registered users can download this free product.

Juggernaut

‘Altieri da anni porta avanti il suo testo, la sua progressione, con un brand inconfondibile dove la lingua è ripulita, filtrata, scavata e disseccata…, dove il fatto individuale… si innesta con la follia collettiva del mondo. E si innesta con la politica.’
NAZIONE INDIANA – Mauro Baldrati

La guerra è finita. Così è scritto su un monumento battuto dalla pioggia tossica, davanti a un edificio-simulacro. Non ci sono vincitori, dopo la guerra, non ci sono vinti, soltanto vittime. In un mondo in cui un’unica mega-corporazione chiamata Gottschalk possiede il dominio assoluto, la guerra, semplicemente, è diventata finanziariamente inutile. Un mondo senza più Stati, senza più nazioni, senza più eserciti. Un mondo dove le città sono ‘ecumenopoli’, metastasi urbane da decine, a volte centinaia di milioni di abitanti, nelle quali ‘chi ha vive, chi non ha muore’. Luoghi dove le scintillanti enclaves dei potenti sono assediate dalla tenebra delle undercities dei reietti, nelle quali l’unica legge è quella della strada. Perché la fine della guerra non significa affatto il tramonto della ferocia. Qualcuno, là fuori, continua a combattere. Sono gli Hunter/Killer, gli ultimi guerrieri, reliquie di un passato cancellato, araldi di un futuro di morte annunciata. E qualcun altro, dall’interno di un nucleo ad altissima tecnologia, ha bisogno degli Hunter/Killer. Un’entità subdola e multiforme decisa a individuare il guerriero terminale, ovunque esso si trovi. Sulla Terra, la guerra è finita, certo. Ma da qualche parte, in qualche ‘altro’ luogo, c’è un nuovo nemico. In attesa. In agguato.
Terminal War: Juggernaut è il romanzo di apertura di una nuova, esplosiva saga futuribile che porta il livello dello scontro oltre, ben oltre ‘i limiti estremi’ dell’inumano.

Alan D. Altieri, milanese, ingegnere, è vissuto a lungo a Los Angeles, lavorando per il cinema come sceneggiatore. Del ‘Maestro italiano dell’Apocalisse’ nelle edizioni TEA sono apparsi, tra gli altri, Città oscura, Città di ombre, Ultima luce, Kondor (Premio Scerbanenco 1997), L’uomo esterno, i tre romanzi della saga storica di Magdeburg, i romanzi dedicati al personaggio dello ‘Sniper’ Russell Kane e cinque volumi di racconti.

(source: Bol.com)

‘Altieri da anni porta avanti il suo testo, la sua progressione, con un brand inconfondibile dove la lingua è ripulita, filtrata, scavata e disseccata…, dove il fatto individuale… si innesta con la follia collettiva del mondo. E si innesta con la politica.’
NAZIONE INDIANA – Mauro Baldrati

La guerra è finita. Così è scritto su un monumento battuto dalla pioggia tossica, davanti a un edificio-simulacro. Non ci sono vincitori, dopo la guerra, non ci sono vinti, soltanto vittime. In un mondo in cui un’unica mega-corporazione chiamata Gottschalk possiede il dominio assoluto, la guerra, semplicemente, è diventata finanziariamente inutile. Un mondo senza più Stati, senza più nazioni, senza più eserciti. Un mondo dove le città sono ‘ecumenopoli’, metastasi urbane da decine, a volte centinaia di milioni di abitanti, nelle quali ‘chi ha vive, chi non ha muore’. Luoghi dove le scintillanti enclaves dei potenti sono assediate dalla tenebra delle undercities dei reietti, nelle quali l’unica legge è quella della strada. Perché la fine della guerra non significa affatto il tramonto della ferocia. Qualcuno, là fuori, continua a combattere. Sono gli Hunter/Killer, gli ultimi guerrieri, reliquie di un passato cancellato, araldi di un futuro di morte annunciata. E qualcun altro, dall’interno di un nucleo ad altissima tecnologia, ha bisogno degli Hunter/Killer. Un’entità subdola e multiforme decisa a individuare il guerriero terminale, ovunque esso si trovi. Sulla Terra, la guerra è finita, certo. Ma da qualche parte, in qualche ‘altro’ luogo, c’è un nuovo nemico. In attesa. In agguato.
Terminal War: Juggernaut è il romanzo di apertura di una nuova, esplosiva saga futuribile che porta il livello dello scontro oltre, ben oltre ‘i limiti estremi’ dell’inumano.

Alan D. Altieri, milanese, ingegnere, è vissuto a lungo a Los Angeles, lavorando per il cinema come sceneggiatore. Del ‘Maestro italiano dell’Apocalisse’ nelle edizioni TEA sono apparsi, tra gli altri, Città oscura, Città di ombre, Ultima luce, Kondor (Premio Scerbanenco 1997), L’uomo esterno, i tre romanzi della saga storica di Magdeburg, i romanzi dedicati al personaggio dello ‘Sniper’ Russell Kane e cinque volumi di racconti.

(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Intanto anche dicembre è passato

Nell’autunno del 1961, in una Palermo dove i furori locali si propongono come una favola dantesca e il miraggio è una Parigi immaginata come un manifesto a colori, uno strano personaggio, zio Hitler, si trasferisce in casa Abbate per imbiancare le pareti dell’appartamento dove al piccolo Fulvio dà ripetizioni di matematica un altro disperso dal puzzle del Novecento, Ettore Majorana. L’epopea della famiglia Abbate si popola di Storia e di storie: papà Totò avido lettore di Quattroruote e Gemma, la madre, insegnante di francese e meravigliosa bugiarda, incorniciano una girandola di personaggi che si affacciano dal terrazzo della fantasia e del mondo reale. Charles De Gaulle e Albert Camus, Tintin e i Compagni di Baal, il trotskista Faraci e un prete regista di film porno si rincorrono su un fondale a quinte, che da Fort Apache va al golfo di Mondello, sino ad affacciarsi sugli Champs-Elysées. Tutto quanto ruota intorno a Fulvio, che inizia il suo apprendistato nel mondo mescolando la fantasia alla filigrana della storia. Il racconto di un universo bambino smaltato dalla tinta fosforescente della memoria: un romanzo sull’inizio e la scomparsa delle cose e delle persone, sulle mille sfumature dell’amore e sulla serenità della fine.
(source: Bol.com)

Nell’autunno del 1961, in una Palermo dove i furori locali si propongono come una favola dantesca e il miraggio è una Parigi immaginata come un manifesto a colori, uno strano personaggio, zio Hitler, si trasferisce in casa Abbate per imbiancare le pareti dell’appartamento dove al piccolo Fulvio dà ripetizioni di matematica un altro disperso dal puzzle del Novecento, Ettore Majorana. L’epopea della famiglia Abbate si popola di Storia e di storie: papà Totò avido lettore di Quattroruote e Gemma, la madre, insegnante di francese e meravigliosa bugiarda, incorniciano una girandola di personaggi che si affacciano dal terrazzo della fantasia e del mondo reale. Charles De Gaulle e Albert Camus, Tintin e i Compagni di Baal, il trotskista Faraci e un prete regista di film porno si rincorrono su un fondale a quinte, che da Fort Apache va al golfo di Mondello, sino ad affacciarsi sugli Champs-Elysées. Tutto quanto ruota intorno a Fulvio, che inizia il suo apprendistato nel mondo mescolando la fantasia alla filigrana della storia. Il racconto di un universo bambino smaltato dalla tinta fosforescente della memoria: un romanzo sull’inizio e la scomparsa delle cose e delle persone, sulle mille sfumature dell’amore e sulla serenità della fine.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Inés dell’anima mia

“Nel corso della vita abbelliamo alcuni ricordi e cerchiamo di dimenticarne altri” Inés Suárez nasce all’inizio del Cinquecento in Spagna, figlia di un modesto artigiano di Plasencia, piccolo paese dell’Estremadura. Dotata di un forte temperamento che male si addice alla condizione femminile sottomessa all’autorità del clero e del maschio, Inés sposa, contro la volontà della famiglia, Juan de Málaga, che presto la abbandona per cercare fortuna nel Nuovo Mondo. La giovane non si dà per vinta e, con i soldi guadagnati ricamando e cucinando, si imbarca anche lei per quelle terre lontane. Nonostante le durissime condizioni di viaggio giunge in Perù, dove non trova il marito, morto in battaglia, ma un nuovo amore: Pedro de Valdivia, seducente hidalgo fuggito dalle frustrazioni di un matrimonio deludente e venuto a combattere per la Corona spagnola. Lui e Inés affrontano i rischi e le incertezze della Conquista, attraversano il deserto di Atacama, combattono indigeni incattiviti e giungono infine nella valle paradisiaca dove fondano la città di Santiago. Inés dell’anima mia è un romanzo epico che narra le avventurose vicende, realmente accadute ma poco note, dell’eroina della Conquista spagnola. Attraverso gli occhi stanchi e saggi di una Inés ormai alla fine della propria esistenza, Isabel Allende ripercorre la vita della giovane e indomabile protagonista che, sull’onda dei sentimenti, affronta incredibili viaggi, eroiche battaglie, amori travolgenti, lotte per il potere, trasgressioni, onori e disonori con un coraggio e una passione indimenticabili.

“Nel corso della vita abbelliamo alcuni ricordi e cerchiamo di dimenticarne altri” Inés Suárez nasce all’inizio del Cinquecento in Spagna, figlia di un modesto artigiano di Plasencia, piccolo paese dell’Estremadura. Dotata di un forte temperamento che male si addice alla condizione femminile sottomessa all’autorità del clero e del maschio, Inés sposa, contro la volontà della famiglia, Juan de Málaga, che presto la abbandona per cercare fortuna nel Nuovo Mondo. La giovane non si dà per vinta e, con i soldi guadagnati ricamando e cucinando, si imbarca anche lei per quelle terre lontane. Nonostante le durissime condizioni di viaggio giunge in Perù, dove non trova il marito, morto in battaglia, ma un nuovo amore: Pedro de Valdivia, seducente hidalgo fuggito dalle frustrazioni di un matrimonio deludente e venuto a combattere per la Corona spagnola. Lui e Inés affrontano i rischi e le incertezze della Conquista, attraversano il deserto di Atacama, combattono indigeni incattiviti e giungono infine nella valle paradisiaca dove fondano la città di Santiago. Inés dell’anima mia è un romanzo epico che narra le avventurose vicende, realmente accadute ma poco note, dell’eroina della Conquista spagnola. Attraverso gli occhi stanchi e saggi di una Inés ormai alla fine della propria esistenza, Isabel Allende ripercorre la vita della giovane e indomabile protagonista che, sull’onda dei sentimenti, affronta incredibili viaggi, eroiche battaglie, amori travolgenti, lotte per il potere, trasgressioni, onori e disonori con un coraggio e una passione indimenticabili.

Only registered users can download this free product.

Il grande Meaulnes

“C’era fra noi, più chiara che se avessimo detto mille parole, un’intesa segreta” “Il piccolo immenso gioiello lasciato da Alain-Fournier ha cristallizzato per generazioni di lettori la poesia misteriosa della giovinezza. È un romanzo che ben presto sgattaiola via dalle reti delle letture critiche, si sottrae alle analisi e diventa qualcosa di più, qualcosa d’altro, come lo sono diventati Siddharta o Il giovane Holden o Sulla strada. È uno di quei casi in cui l’esperienza stessa della lettura prolunga, amplifica, sdoppia la suggestione dell’opera: ricordiamo i pomeriggi in cui sottolineavamo paragrafi di Hesse fumando sul letto, ricordiamo il corridoio del liceo dove seduti per terra leggevamo Holden ed eravamo Holden, ricordiamo il sacco a pelo dentro al quale, sul ponte della nave, leggevamo una copia di Sulla strada incartapecorita dalla salsedine, ricordiamo l’estate gialla e immobile di calore in cui leggevamo Meaulnes e sentivamo palpitare in noi la sua irrequietezza. Questa capacità di riecheggiare forte, di trovare la muta sintonia con una sensibilità acuminata, è la vera profonda grandezza del romanzo, che non sta nell’intreccio, […] ma in una sorta di finissima eppure possente costruzione mitica di cui vogliamo cogliere tre motivi chiave: l’infanzia, l’avventura, il meraviglioso.” Dalla Postfazione di Yasmina Melaouah Finalmente una nuova traduzione per un romanzo magico, un libro che come pochi altri sa trasmettere la fantasmagoria della giovinezza.

“C’era fra noi, più chiara che se avessimo detto mille parole, un’intesa segreta” “Il piccolo immenso gioiello lasciato da Alain-Fournier ha cristallizzato per generazioni di lettori la poesia misteriosa della giovinezza. È un romanzo che ben presto sgattaiola via dalle reti delle letture critiche, si sottrae alle analisi e diventa qualcosa di più, qualcosa d’altro, come lo sono diventati Siddharta o Il giovane Holden o Sulla strada. È uno di quei casi in cui l’esperienza stessa della lettura prolunga, amplifica, sdoppia la suggestione dell’opera: ricordiamo i pomeriggi in cui sottolineavamo paragrafi di Hesse fumando sul letto, ricordiamo il corridoio del liceo dove seduti per terra leggevamo Holden ed eravamo Holden, ricordiamo il sacco a pelo dentro al quale, sul ponte della nave, leggevamo una copia di Sulla strada incartapecorita dalla salsedine, ricordiamo l’estate gialla e immobile di calore in cui leggevamo Meaulnes e sentivamo palpitare in noi la sua irrequietezza. Questa capacità di riecheggiare forte, di trovare la muta sintonia con una sensibilità acuminata, è la vera profonda grandezza del romanzo, che non sta nell’intreccio, […] ma in una sorta di finissima eppure possente costruzione mitica di cui vogliamo cogliere tre motivi chiave: l’infanzia, l’avventura, il meraviglioso.” Dalla Postfazione di Yasmina Melaouah Finalmente una nuova traduzione per un romanzo magico, un libro che come pochi altri sa trasmettere la fantasmagoria della giovinezza.

Only registered users can download this free product.

Il gioco di Ripper

Le donne della famiglia Jackson, Indiana e Amanda, madre e figlia, sono molto legate pur essendo diverse come il giorno e la notte. Indiana, guaritrice in una clinica olistica, è una donna libera e fiera della propria vita. Sposata e poi separatasi molto giovane dal padre di Amanda, è riluttante a lasciarsi coinvolgere sentimentalmente, che sia con Alan, ricco erede di una delle famiglie dell’alta borghesia di San Francisco, o con Ryan, enigmatico e affascinante ex navy seal, ferito durante la sua ultima missione. Mentre la madre vede soprattutto il lato buono delle persone, Amanda, come suo padre, ispettore capo della Sezione Omicidi della polizia di San Francisco, è affascinata dal lato oscuro della natura umana. Brillante e introversa, appassionata lettrice, dotata di un eccezionale talento per le indagini criminali, si diletta a giocare a Ripper, un gioco online ispirato a Jack the Ripper, Jack lo Squartatore, in cui bisogna risolvere casi misteriosi. Quando la città è scossa da una serie di efferati omicidi, Amanda si butta a capofitto nelle indagini, scoprendo, prima della polizia, che i delitti potrebbero avere un legame fra loro. Ma il caso diventa fin troppo personale quando sparisce Indiana. La scomparsa della madre è collegata al serial killer? Ora la giovane detective si ritrova ad affrontare il mistero più complesso che le sia mai capitato, e deve risolverlo prima che sia troppo tardi.

Le donne della famiglia Jackson, Indiana e Amanda, madre e figlia, sono molto legate pur essendo diverse come il giorno e la notte. Indiana, guaritrice in una clinica olistica, è una donna libera e fiera della propria vita. Sposata e poi separatasi molto giovane dal padre di Amanda, è riluttante a lasciarsi coinvolgere sentimentalmente, che sia con Alan, ricco erede di una delle famiglie dell’alta borghesia di San Francisco, o con Ryan, enigmatico e affascinante ex navy seal, ferito durante la sua ultima missione. Mentre la madre vede soprattutto il lato buono delle persone, Amanda, come suo padre, ispettore capo della Sezione Omicidi della polizia di San Francisco, è affascinata dal lato oscuro della natura umana. Brillante e introversa, appassionata lettrice, dotata di un eccezionale talento per le indagini criminali, si diletta a giocare a Ripper, un gioco online ispirato a Jack the Ripper, Jack lo Squartatore, in cui bisogna risolvere casi misteriosi. Quando la città è scossa da una serie di efferati omicidi, Amanda si butta a capofitto nelle indagini, scoprendo, prima della polizia, che i delitti potrebbero avere un legame fra loro. Ma il caso diventa fin troppo personale quando sparisce Indiana. La scomparsa della madre è collegata al serial killer? Ora la giovane detective si ritrova ad affrontare il mistero più complesso che le sia mai capitato, e deve risolverlo prima che sia troppo tardi.

Only registered users can download this free product.

Giochi di società

Come c’è lo scienziato pazzo, così ci sono il politico e il sociologo pazzi. Come allo scienziato piace “giocare con l’atomo”, così ai sociologi e politici piace “giocare con la società”. Quale dei due giochi è più pericoloso? Questa antologia non pretende di rispondere al’interrogativo, ma cerca solo di suggerire una certa prudenza quando, per esempio, il Sociologo-Capo ci porta a “far visita alla Mamma”, o quando ci decantano i benefici di certe operazioni nel quadro di una società “pianificata”. Nell’ultimo dei sei racconti, d’altra parte, si dimostra come anche in questi “giochi di società” si possa fare il doppio gioco.
INDICE
VISITA ALLA MAMMA Jamboree (1969) JACK WILLIAMSON
TEST PER UNO Dead end (1969) NORMAN SPINRAD
TEST PER DUE Heroes die but once (1969) NORMAN SPINRAD
CRIO-UFO The crib circuit (1969) MIRIAM ALLEN DE FORD
TRAPIANTO The patient (1969) HOKE NORRIS
DIASPORA Diaspora (1969) ROBIN SCOTT

Come c’è lo scienziato pazzo, così ci sono il politico e il sociologo pazzi. Come allo scienziato piace “giocare con l’atomo”, così ai sociologi e politici piace “giocare con la società”. Quale dei due giochi è più pericoloso? Questa antologia non pretende di rispondere al’interrogativo, ma cerca solo di suggerire una certa prudenza quando, per esempio, il Sociologo-Capo ci porta a “far visita alla Mamma”, o quando ci decantano i benefici di certe operazioni nel quadro di una società “pianificata”. Nell’ultimo dei sei racconti, d’altra parte, si dimostra come anche in questi “giochi di società” si possa fare il doppio gioco.
INDICE
VISITA ALLA MAMMA Jamboree (1969) JACK WILLIAMSON
TEST PER UNO Dead end (1969) NORMAN SPINRAD
TEST PER DUE Heroes die but once (1969) NORMAN SPINRAD
CRIO-UFO The crib circuit (1969) MIRIAM ALLEN DE FORD
TRAPIANTO The patient (1969) HOKE NORRIS
DIASPORA Diaspora (1969) ROBIN SCOTT

Only registered users can download this free product.