1121–1136 di 1765 risultati

Nessuno piange per il diavolo

Dopo il caso del manoscritto scapigliato le due detective Mariarita Fortis e Stella del Fante si godono il loro momento di successo. La prima continua a scrivere discorsi a pagamento per uomini politici, la seconda si annoia: non c’è nessun serial killer abbastanza interessante in circolazione. Le cose stanno a questo punto quando un eccentrico tedesco, Nero Haller, si rivolge a loro. Un bel vecchio, con un fisico da ex ballerino. Danzava nella Berlino degli anni Trenta, ha conosciuto tutti gli artisti tedeschi dell’epoca, ha vissuto una favolosa e folle giovinezza sotto il nazismo. E si sente perseguitato dal Diavolo. Un paranoico, un mitomane? No: il Diavolo, o chi per lui, è veramente all’opera.

Nelle mie mani

Alice, dopo una vita dedicata alla famiglia, viene lasciata all’improvviso dal marito Alfiero, il baricentro del suo mondo, l’uomo su cui ha puntato tutto e che ora se ne va in malo modo, lasciandole un bel pò di problemi economici. Per fortuna il sostegno dei due figli la porterà a riscoprire un’energia che non sospettava di avere. Alla loro presenza, si aggiunge anche quella dell’affascinante avvocato ginevrino Bertrand Liebmann, che aiuta la donna a fare chiarezza nei loschi affari dell’ex marito e, soprattutto, a credere di nuovo nell’amore.

La morte felice

Composto da Albert Camus prima de “Lo straniero” e lasciato intenzionalmente inedito, “La morte felice” è già opera autonoma, sguardo lucido e solidissimo sull’umano nelle sue manifestazioni più estreme. Un romanzo che un altro grande scrittore francese contemporaneo di Camus, Andre Gide, considerava la crisalide nella quale si formava la larva delle sue opere successive. Un romanzo che è dunque al contempo narrazione e progetto di narrazioni.

Luisito. Una storia d’amore

La vita ogni tanto è una fiaba che merita un lieto fine. Anselma è una maestra in pensione, vedova, anziana, sola, confinata da anni – prima dal marito, poi dai figli – in un’esistenza grigia che non sembra nemmeno vita. Poi, in un’afosa sera d’estate, scorge accanto a un cassonetto dei rifiuti un magnifico pappagallo abbandonato, e decide d’impulso di portarselo a casa. Da quel momento tutto cambia: se prima l’incantesimo di un mago malvagio pareva aver imprigionato lei e il suo mondo in una morsa di gelo, adesso il ghiaccio che era sceso nel suo cuore si scioglie, e mentre Anselma si occupa dell’ospite inatteso riaffiorano ricordi che credeva perduti. L’affetto per l’amica del cuore dell’adolescenza, le illusioni e il disinganno del matrimonio, gli entusiasmi – e la brusca conclusione – della sua carriera di maestra. Grazie al pappagallo Luisito, Anselma ritrova la voglia di vivere che il mondo aveva cercato di farle dimenticare. Ma dovrà difendersi dai soprusi di chi non sopporta, per indifferenza o per animo malevolo, la sua felicità. Con una nuova introduzione dell’autrice.

Lady Macbeth

From towering crags to misted moors and formidable fortresses, Lady Macbeth transports readers to the heart of eleventh-century Scotland, painting a bold, vivid portrait of a woman much maligned by history. Lady Gruadh–Rue–is the last female descendant of Scotland’s most royal line. Married to a powerful northern lord, she is widowed while still carrying his child and forced to marry her husband’s murderer: a rising warlord named Macbeth. As she encounters danger from Vikings, Saxons, and treacherous Scottish lords, Rue begins to respect the man she once despised. When she learns that Macbeth’s complex ambitions extend beyond the borders of the vast northern region, she realizes that only Macbeth can unite Scotland. But his wife’s royal blood is the key to his ultimate success.  Determined to protect her son and a proud legacy of warrior kings and strong women, Rue invokes the ancient wisdom and secret practices of her female ancestors as she strives to hold her own in a warrior society. Finally, side by side as the last Celtic king and queen of Scotland, she and Macbeth must face the gathering storm brought on by their combined destiny. This is Lady Macbeth as you’ve never seen her.

Ladri della fede

Sin dai tempi di Ivan il Terribile, generazioni di zar hanno trasformato il Cremlino in una fortezza nella fortezza, celando nei suoi tortuosi sotterranei cripte segrete, stanze sontuose e tesori inestimabili. La leggendaria inviolabilità della cittadella fortificata ha però le ore contate, perché un ladro gentiluomo sta architettando un’incursione senza precedenti. Più di una vita dipende dalla riuscita della sua impresa. Per Michael St. Pierre la rapina più audace e pericolosa del secolo non è che un tassello nel puzzle intricato di una vicenda che si dipana tra un antico monastero in Scozia e un sinistro covo del terrore in Corsica, dove un pazzo criminale ha costruito un impero. Ossessionato dai segreti della propria famiglia e circondato dalle poche, preziose persone fidate, Michael porterà a termine una missione che farà di lui uno degli uomini più ricercati al mondo. Una volta emersa la stupefacente verità, sepolta nelle viscere del Cremino, si scatenerà in tutta la sua forza incredibile la potenza di un cofanetto d’oro di inestimabile valore che racchiude un mistero terrificante.

Io lo so

La polizia ha bussato alla porta di Joanie. Ma non è venuta per arrestarla, benché lei sia una prostituta. È venuta per mostrarle un vestitino sporco di sangue. Appartiene a Kira, la più piccola dei figli di Joanie, scomparsa qualche tempo prima. Chi può aver rapito e probabilmente ucciso quell’angioletto di soli dieci anni, un raggio di sole in un mondo di violenza e di degradazione? Chiunque, pensa Joanie. Le possibilità, i mezzi e forse addirittura i moventi sono innumerevoli in quell’universo malato. Ma Joanie è sicura di sapere chi è stato. E vuole la sua vendetta.

La guerra dei draghi. Temeraire

Dopo l’avventura in Cina, il capitano William Laurence e il suo straordinario drago Temeraire vengono intercettati da un misterioso inviato che porta loro ordini urgenti dalla Gran Bretagna. Sono state acquistate tre rarissime uova di drago provenienti dall’impero Ottomano, e Laurence e Temeraire devono recarsi a Istanbul per scortare il prezioso carico fino in Inghilterra prima che le uova si schiudano. Ma il pericolo è continuamente in agguato, a causa delle macchinazioni del diabolico drago cinese Lien, che incolpa Temeraire della morte del suo padrone e intende allearsi con Napoleone per vendicarsi. Laurence, il suo drago e la squadra che entrambi guidano dovranno tentare un disperato assalto per avere una possibilità di salvezza. Ma come riuscire a opporsi con successo a un attacco in forze dell’implacabile esercito napoleonico e a un nemico come Lien, il drago cinese?
**

Il gioco di Fisher. Splinter Cell

Sam Fisher è abituato a portare a termine da solo missioni ritenute troppo pericolose o delicate perfino per la Cia e l’Fbi. Quando il futuro di milioni di persone è appeso a un filo è lui l’agente su cui puntare. In questo episodio della fortunata serie “Splinter Cell” (dopo “I signori del fuoco” e “Barracuda”), l’agente speciale deve bloccare un mercantile carico di materiale radioattivo diretto contro gli Stati Uniti. Ma mentre Fisher lotta contro il tempo per sventare la minaccia, una cittadina del New Mexico diventa il bersaglio di un altro efferato attacco. Fisher dovrà decifrare un’intricata rete di indizi per scoprire e fermare il diabolico piano di uno dei più pericolosi nemici del mondo libero.
**

Giochi sacri

Sartaj Singh, ispettore di polizia a Mumbai, nota fino a poco tempo fa come Bombay, ha un lavoro ingrato. Vive infatti ed esercita la sua professione in una città che oltre alla sua assoluta e intensa bellezza gli sbatte in faccia ogni giorno un “sottobosco” di malaffare, crimine organizzato e violenza a cui Sartaj non si è mai assuefatto e contro il quale però non riesce a segnare decisive vittorie. La sua esistenza sembra dipanarsi così in una inerte caoticità, fatta di ladruncoli, microcorruzione e pasti in piedi. L’assassinio dell’erede di un boss della mafia locale, il pedinamento di pericolosi criminali e lo smascheramento di mille trame delittuose che coinvolgono gli strati più insospettabili della società indiana servono così da pretesto a Vikram Chandra per tessere una storia che unisce i ritmi forsennati dell’hard boiled alle pause silenziose della poesia, il sentimentalismo alla Bollywood al magistero dell’alta letteratura. Il risultato è un affresco potente e grandioso di una delle metropoli più complesse e avvincenti della contemporaneità.

Generations of love

Un giovane di area lombarda racconta la sua adolescenza e la sua giovinezza: dalla scoperta della propria omosessualità alle prime amicizie, maschili e femminili, i rapporti con la famiglia, con la scuola e poi l’università, le prime delusioni e i primi scontri. Ne viene fuori un ritratto, un quadro generazionale di grande vivacità. L’autore si diverte, imita le soap opera, ironizza con se stesso e la sua vita. La sua prosa imita il mondo delle canzonette, i suoi idoli sono quelli del gioco parodistico più scoperto. La sua sessualità è vista come una scelta esistenziale accettata e serenamente vissuta. Ne nasce così una visione attuale dei giovani di oggi assolutamente inedita.

Gang bang

Cassie Wright, regina leggendaria del porno, decide di chiudere in “bellezza” la sua carriera battendo il record mondiale di Gang Bang (quella particolare performance porno nella quale una gentile signora fa sesso con un numero spropositato di gentili signori) e di farne un film. Il suo obiettivo è quanto mai ambizioso: 600 uomini. Il libro si basa su quanto dicono, pensano e fanno Mr. 72, Mr. 137, e Mr. 600 che attendono il loro turno in una stanza assai affollata e rumorosa. Ma non vanno dimenticati alcuni elementi che rendono la storia ancora più forte. La pornoattrice ha in mente di morire durante le riprese del suo tentativo di record mondiale di modo che le successive polemiche portino a proibire ulteriori futuri tentativi di record, cosa che le garantirebbe di essere in eterno la detentrice del primato. L’immortalità è a portata di mano insomma. Inoltre la pornoattrice intende devolvere i proventi del film al figlio che aveva concepito sul set del suo primo film porno e che poi aveva abbandonato perché venisse adottato. E in effetti uno dei tre uomini su cui si basa la storia dice di essere il figlio di Cassie che cerca disperatamente di mettersi in contatto con la madre dopo che lei lo ha abbandonato da piccolo. Ma le cose stanno davvero così? (Il romanzo è adatto alla lettura da parte di un pubblico adulto)

Galassia nemica

Jules Truffaut doveva raggiungere la Federazione di Coyote – la luna maggiore del pianeta Orso, sistema 47 Ursae Majoris – come un semplice clandestino. Per questo si era imbarcato a bordo dell’astronave Robert E. Lee, e certo non sospettava che i suoi piani potessero essere sconvolti fino a questo punto. Adesso, mentre gli alieni della coalizione Talus stanno per sottoporre a giudizio il nostro pianeta, il miliardario Goldstein pretende che Jules lo guidi a una misteriosa base in fondo allo spazio. La situazione è difficile sotto molti punti di vista, ma Jules Truffaut non si perde d’animo: sa di essere nato per riscattare le sorti dell’umanità intera.
Copertina di Franco Brambilla

Fuoco nella polvere

Che ci fa Buffalo Bill (o meglio, la sua testa) a bordo di uno Zeppelin diretto verso il Giappone? Ovvio, porta in tournée il suo spettacolo viaggiante, il Wild West Show. Ma che fine ha fatto il resto del suo corpo? E soprattutto, la sua è una missione così innocua come sembra? O nasconde qualcosa? Solo Joe R. Lansdale poteva scrivere un romanzo tanto imprevedibile e bizzarro, mescolando i generi come nessun altro sa fare. Solo lui poteva mettere insieme tanti personaggi eterogenei usciti dalla penna dei grandi scrittori popolari. Solo lui poteva gestire questo rutilante carosello di avventure nel quale non c’è mai limite alla fantasia. E se pensate che l’Uomo di Latta di Frank Baum o il Capitano Nemo di Verne non possano più riservare sorprese, vi sbagliate.

La fortezza dei cosmonauti

Sul lontano pianeta Mingulay i coloni di origine terrestre vivono, insieme a una razza di rettili, nella vecchia rocca costruita dagli alieni. Apparentemente si accontentano di commerciare con i kraken, un popolo di abili piloti d’astronavi, ma hanno un sogno: riportare gli esseri umani nello spazio alla guida di astronavi proprie. Sulla Terra, in un’era buia e di vari secoli precedente, l’Europa è dominata dalla Russia e il suo nemico naturale è l’America. Matt Cairns ha qualcosa che tutti vorrebbero: informazioni sul motore antigravità e sulla propulsione interstellare. Ma le due tracce temporali sono strettamente collegate, anzi, il mistero è uno solo…

Il fiume della morte. Mary Lester e gli annegati dell’Odet

“Sapete quante persone muoiono ogni anno di morte violenta sull’Odet?”. La corrente del “più bel fiume francese”, se bisogna credere ai depliant turistici, non è soltanto popolata da salmoni e spigole. Talvolta passano, tra le acque e le maree, misteriosi cadaveri. Quante persone ogni anno muoiono di morte violenta sull’Odet? Mary Lester tenta di rispondere e le sue ricerche, fra Quimper e Benodet, fra annegati, incidentati e dispersi, conducono a sorprendenti scoperte.