161–176 di 1765 risultati

Il primo libro sugli Angeli

Una raccolta di storie sugli Angeli. Storie frutto della fantasia o di sogni ispiratori? O semplicemente storie di Angeli?

Annibale: un viaggio

Chi sto cercando? Forse Annibale non è un uomo, è una malattia”Quanto pesano le ceneri di Annibale? si chiedevano i romani al termine della seconda guerra punica. Niente, era la risposta. Eppure lo spauracchio si trasformò in eroe, l’eroe in mito e il mito in leggenda. Ed è questa leggenda che invade il Mediterraneo fino a lambire le porte dell’Asia. Quella che ci viene incontro è la storia di un uomo, temuto e rispettato, e dei luoghi che lo hanno reso celebre. Paolo Rumiz si imbarca in un viaggio che parte dalla Sardegna – “l’isola che profuma di Oriente” –, passa per il Rodano, il Trebbia, la leggenda delle Alpi e degli elefanti, l’inferno di Canne e arriva fino in Turchia, sulla tomba del condottiero. Annibale non è solo un viaggio nella memoria, è anche attualità – le contaminazioni culturali Occidente-Oriente, la scellerata gestione urbanistica nelle grandi città, l’inutilità della guerra, la globalizzazione, Nord Italia e Sud Italia. Paolo Rumiz dà voce al passato attraverso la forza del mito e proietta nuova luce sui fatti dei nostri tempi. **
### Sinossi
Chi sto cercando? Forse Annibale non è un uomo, è una malattia”Quanto pesano le ceneri di Annibale? si chiedevano i romani al termine della seconda guerra punica. Niente, era la risposta. Eppure lo spauracchio si trasformò in eroe, l’eroe in mito e il mito in leggenda. Ed è questa leggenda che invade il Mediterraneo fino a lambire le porte dell’Asia. Quella che ci viene incontro è la storia di un uomo, temuto e rispettato, e dei luoghi che lo hanno reso celebre. Paolo Rumiz si imbarca in un viaggio che parte dalla Sardegna – “l’isola che profuma di Oriente” –, passa per il Rodano, il Trebbia, la leggenda delle Alpi e degli elefanti, l’inferno di Canne e arriva fino in Turchia, sulla tomba del condottiero. Annibale non è solo un viaggio nella memoria, è anche attualità – le contaminazioni culturali Occidente-Oriente, la scellerata gestione urbanistica nelle grandi città, l’inutilità della guerra, la globalizzazione, Nord Italia e Sud Italia. Paolo Rumiz dà voce al passato attraverso la forza del mito e proietta nuova luce sui fatti dei nostri tempi.

The Boy With the Topknot

**NOW A BBC DRAMA** ***The Boy With the Topknot: A Memoir of Love, Secrets and Lies in Wolverhampton* is a hilarious and heart-rending tale of what it is like to grow up different in modern Britain.** ” *It’s 1979, I’m three years old, and like all breakfast times during my youth it begins with Mum combing* *my hair, a ritual for which I have to sit down on the second-hand, floral-patterned settee, and lean forward, like I’m presenting myself for execution.* ” For Sathnam Sanghera, growing up in Wolverhampton in the eighties was a confusing business. On the one hand, these were the heady days of George Michael mix-tapes, Dallas on TV and, if he was lucky, the occasional Bounty Bar. On the other, there was his wardrobe of tartan smocks, his 30p-an-hour job at the local sewing factory and the ongoing challenge of how to tie the perfect top-knot.
And then there was his family, whose strange and often difficult behaviour he took for granted until, at the age of twenty-four, Sathnam made a discovery that changed everything he ever thought he knew about them. Equipped with breathtaking courage and a glorious sense of humour, he embarks on a journey into their extraordinary past – from his father’s harsh life in rural Punjab to the steps of the Wolverhampton Tourist Office – trying to make sense of a life lived among secrets. Praise for *The Boy with the Topknot:* ‘I absolutely loved it. **Heartbreaking and wonderful**. He writes beautifully’ Maggie O’Farrell **’Could not be more enjoyable, engaging or moving** ‘ *Observer* ‘Tragic, funny and disturbing. **It will challenge you, and may even change you** ‘ Carole Angier, *Independent* Sathnam Sanghera was born in 1976. He is an award-winning journalist who was previously chief feature writer at *The Financial Times* and now works for *The Times*. He lives in London. **Published in hardback as *If You Don’t Know Me by Now** *

The Ascent of Money

Bread, cash, dosh, dough, loot. Call if what you like, it matters now more than ever. In *The Ascent of Money* , Niall Ferguson shows that financial history is the back-story to all history. From the banking dynasty who funded the Italian Renaissance to the stock market bubble that caused the French Revolution, this is the story of booms and busts as it’s never been told before. With the world in the grip of the biggest financial crisis since the Great Depression, there’s never been a better time to understand the ascent – and descent – of money. ‘Beautifully written … Breathtakingly clever’ *Sunday Telegraph* ‘A lucid and racy account of financial history’ *New Statesman* ‘A fine, readable and entertaining history’ Dominic Sandbrook, *Daily Telegraph* , Books of the Year ‘The tales he tells of boom and bust, of triumph and disaster, of bubbles that inflate … are the very essence of financial history’ Bill Emmott, *Financial Times* ‘An often enlightening and enjoyable tour through the underside of great events, a lesson in how the most successful great powers have always been underpinned by smart money’ Robert Skidelsky, *New York* *Review of Books*

Houses of Death

If the walls of 25 Cromwell Street had ears, what horrifying acts would they have overheard during the occupancy of serial killers Fred and Rose West? A house where brutal torture sessions and grisly murders were a regular occurrence, and young women and girls were routinely dismembered and buried in the cellar or under the garden patio. When the police investigation concluded that the Wests had between them murdered at least 12 females whilst living at the house and their killers were finally brought to justice, 25 Cromwell Street had to be torn down to stop souvenir hunters from collecting items from the grounds to sell or to keep as memorabilia.
Such buildings retain something of their previous lives. After the evidence has been removed and the perpetrators imprisoned or executed, an aura of horror, fear and disgust lingers on for decades, sometimes centuries. These places become ‘the haunted house’, or ‘the bogey man’s lair’ to generations of local school children, who stare at the pavement, or run quickly past in order to avoid whatever evil still lurks behind the darkened windows. Houses of Death explores these infamous buildings, the murderers and the victims who called them ‘home’, as well as the bizarre and bloody events which took place within their walls.

Dorset Murders

Life in the largely rural county of Dorset has not always been idyllic, for over the years it has experienced numerous murders, some of which are little known outside the county borders, others that have shocked the nation. These include arguments between lovers with fatal consequences, family murders, child murders, and mortal altercations at Dorset’s notorious Portland Prison. The entire country thrilled to the scandalous cases of Alma Rattenbury and Charlotte Bryant who, in the 1930s, found living with their husbands so difficult that both found a terminal solution to the problem. In 1856, Elizabeth Browne rid herself of a husband and, in doing so, became the inspiration for Thomas Hardy’s Tess of the D’Urbervilles. The mystery of the Coverdale Kennels at Tarrant Keynston, where not one, but two kennel managers died in suspicious circumstances, remains unsolved to this day. And it was in Bournemouth that Neville Heath committed the second of his two murders, which led to his arrest and eventual execution in 1946. Illustrated with 50 intriguing illustrations, Dorset Murders will appeal to anyone interested in the shady side of the county’s history.

Beyond the Aquila Rift

The Guardian called Alastair Reynolds’ work “a turbulent, wildly entertaining ride” and The Times acclaimed him as “the mastersinger of space opera”. With a career stretching back more than 25 years and across fourteen novels, including the classic ‘Revelation Space’ series, the bestselling ‘Poseidon’s Children’ series, Century Rain, Pushing Ice, and most recently The Medusa Chronicles (with Stephen Baxter), Reynolds has established himself as one of the best and most beloved writers of hard science fiction and space opera working today. A brilliant novelist, he has also been recognized as one of our best writers of short fiction. His short stories have been nominated for the Hugo, British Fantasy, British Science Fiction, Theodore Sturgeon Memorial, Locus, Italia, Seiun, and Sidewise Awards, and have won the Seiun and Sidewise Awards. The very best of his more than sixty published short stories are gathered in Beyond the Aquila Rift: The Best of Alastair Reynolds, a sweeping 250,000 word career retrospective which features the very best stories from the ‘Revelation Space’ universe like “Galactic North”, “Great Wall of Mars”, “Weather”, “Diamond Dogs”, and “The Last Log of the Lachrymosa” alongside thrilling hard science fiction stories like Hugo Award nominee “Troika”, “Thousandth Night”, and “The Star Surgeon’s Apprentice”. Spanning more than fifteen years, the book also collects more recent stories like environmental SF tale “The Water Thief”, powerful and moving YA “The Old Man and the Martian Sea” and the brilliant “In Babelsberg”. Beyond the Aquila Rift: The Best of Alastair Reynolds has something for every reader of science fiction, and easily meets the challenge of delivering stories that are the hardest of hard science fiction and great entertainment.

La voce invisibile del vento

Spagna, località di Las Marinas. La luce si è ritirata verso qualche luogo nel cielo. Il buio della notte avvolge le viuzze del paese e il mare è nero come la pece. Julia ha perso la strada di casa: è circondata dal silenzio e sente solo la voce del vento che soffia dal mare, e profuma di sale e di fiori. Non ricorda cosa sia successo: era uscita a prendere del latte per suo figlio, ma sulla strada del ritorno all’improvviso si è ritrovata in macchina senza soldi, documenti e cellulare. In pochi minuti quella che doveva essere una vacanza da sogno si è trasformata in un incubo. Per le strade non c’è nessuno, le case sulla spiaggia sembrano tutte uguali e Julia non riesce a ritrovare l’appartamento nel quale l’attendono il marito Félix e il figlio di pochi mesi. Prova a contattarli da un telefono pubblico, ma la linea è sempre occupata. Tutto, intorno a lei, è così familiare eppure così stranamente irreale. Tra le vie oscure e labirintiche c’è solo una luce, quella di un locale notturno. A Julia non resta altra scelta che raggiungerlo, nella speranza di trovare qualcuno che l’aiuti. Qui, quasi ad aspettarla, c’è un uomo, un tipo affascinante, con la barba incolta e l’accento dell’Est Europa, che sembra sapere tante, troppe cose su di lei. Si chiama Marcus: Julia ha la sensazione di averlo già incontrato da qualche parte. Fidarsi di lui è facile. Eppure Marcus non è quello che sembra e nasconde qualcosa, come ha appena scoperto anche Félix, che sta cercando in tutti i modi di riavere Julia con sé. Ma la donna può affidarsi solo a sé stessa. Deve ascoltare il vento che continua a soffiare intorno a lei. Deve capire cosa sta accadendo. Perché è lì, nel suo istinto di sopravvivenza, che può trovare finalmente la strada di casa. Dopo l’incredibile successo del *Profumo delle foglie di limone* , un fenomeno editoriale unico, ancora nella classifica dei bestseller a un anno dall’uscita, Clara Sánchez torna con un romanzo dalla forza dirompente. *La voce invisibile del vento* racconta una storia di fiducia e di perdono, di colpa e di memoria individuale, di amore e di segreti, una storia che sarà impossibile dimenticare.

Una ragazza malvagia

**«Il miglior libro che ho letto quest’anno.» Stephen King
Autrice del bestseller *Oscuri segreti di famiglia ** *
In una fatidica mattina d’estate del 1986 due ragazzine di undici anni si incontrano per la prima volta. Ancora non immaginano che quel giorno cambierà per sempre il corso delle loro vite: perché prima della mattina successiva si troveranno faccia a faccia con un efferato omicidio. Venticinque anni dopo, la giornalista Kirsty Lindsay sta indagando su una serie di aggressioni ai danni di giovani turiste in una località di mare, quando le sue ricerche la portano a intervistare Amber Gordon, custode di un parco giochi della zona. Di fronte a una nuova serie di omicidi, apparentemente senza alcun legame, il delitto di quella lontana estate riaffiora nella maniera più inaspettata, sconvolgendo la vita del placido paesino di Whitmouth e quella di Kirsty e Amber, messe di fronte a una spietata consapevolezza: il passato non si può mai lasciare del tutto alle spalle.
* *Scelto da Stephen King come miglior libro dell’anno
In una mattina d’estate tre amiche si incontrano per la prima volta.
Quella stessa sera due di loro si trasformeranno in assassine.**
«La suspense fa divorare le pagine, ma quello che rende questo romanzo indimenticabile è il senso di impotenza di fronte al destino. Il miglior libro che ho letto quest’anno.»
**Stephen King **
«Un libro psicologicamente complesso, con una storia magistrale. Non riuscivo a staccarmene, persino quando sentivo che mi stava trascinando verso abissi molto oscuri. Una scrittrice che terrò d’occhio.»
** Jojo Moyes **
«Un libro ingegnoso e originale, con personaggi credibili e ambientazioni vivide. In poche parole: un successo.»
** Laura Lippman**
**Alex Marwood**
È lo pseudonimo di una giornalista inglese. Il suo libro di esordio, *Una ragazza malvagia* , ha vinto il premio Edgar ed è stato scelto da Stephen King come miglior romanzo dell’anno. *Gli insospettabili delitti della casa in fondo alla strada* ha vinto il premio Macavity come Miglior Romanzo Mystery, ed è stato selezionato per i premi Anthony e Barry come miglior Paperback Originale. James Franco e Ahna O’Reilly hanno acquisito i diritti per realizzarne un film. La Newton Compton ha pubblicato anche *Oscuri segreti di famiglia*. **
### Sinossi
**«Il miglior libro che ho letto quest’anno.» Stephen King
Autrice del bestseller *Oscuri segreti di famiglia ** *
In una fatidica mattina d’estate del 1986 due ragazzine di undici anni si incontrano per la prima volta. Ancora non immaginano che quel giorno cambierà per sempre il corso delle loro vite: perché prima della mattina successiva si troveranno faccia a faccia con un efferato omicidio. Venticinque anni dopo, la giornalista Kirsty Lindsay sta indagando su una serie di aggressioni ai danni di giovani turiste in una località di mare, quando le sue ricerche la portano a intervistare Amber Gordon, custode di un parco giochi della zona. Di fronte a una nuova serie di omicidi, apparentemente senza alcun legame, il delitto di quella lontana estate riaffiora nella maniera più inaspettata, sconvolgendo la vita del placido paesino di Whitmouth e quella di Kirsty e Amber, messe di fronte a una spietata consapevolezza: il passato non si può mai lasciare del tutto alle spalle.
* *Scelto da Stephen King come miglior libro dell’anno
In una mattina d’estate tre amiche si incontrano per la prima volta.
Quella stessa sera due di loro si trasformeranno in assassine.**
«La suspense fa divorare le pagine, ma quello che rende questo romanzo indimenticabile è il senso di impotenza di fronte al destino. Il miglior libro che ho letto quest’anno.»
**Stephen King **
«Un libro psicologicamente complesso, con una storia magistrale. Non riuscivo a staccarmene, persino quando sentivo che mi stava trascinando verso abissi molto oscuri. Una scrittrice che terrò d’occhio.»
** Jojo Moyes **
«Un libro ingegnoso e originale, con personaggi credibili e ambientazioni vivide. In poche parole: un successo.»
** Laura Lippman**
**Alex Marwood**
È lo pseudonimo di una giornalista inglese. Il suo libro di esordio, *Una ragazza malvagia* , ha vinto il premio Edgar ed è stato scelto da Stephen King come miglior romanzo dell’anno. *Gli insospettabili delitti della casa in fondo alla strada* ha vinto il premio Macavity come Miglior Romanzo Mystery, ed è stato selezionato per i premi Anthony e Barry come miglior Paperback Originale. James Franco e Ahna O’Reilly hanno acquisito i diritti per realizzarne un film. La Newton Compton ha pubblicato anche *Oscuri segreti di famiglia*.

Viva Las Vegas

Las Vegas, si sa, non dorme mai. Ma oggi nella città del peccato, nell’unico posto al mondo in cui tutto è possibile, nessuno fa caso ai tavoli verdi, alle palline delle roulette, ai jackpot delle slot machine, o ai pali per la lap-dance. Tutta l’attenzione è concentrata su 15 scrittori giovani e forti che si ritrovano qui per l’inaugurazione della casa editrice più cool della galassia.
Puntare su di loro non è un azzardo.
Racconti di Ivano Bariani, Giuseppe Bottero, Dario Buzzolan, Marco Candida, Gabriele Dada ti, Danilo Deninotti, Giorgio Fontana, Chiara Gamberale, Elisa Genghini, Michele Governatori, Christian Mascheroni, Carlo Meli na, Gianluca Mercadante, Gianlu ca Morozzi, Alessio Romano.

La Ragazza Con Le Pistole

Gli eventi sanguinosi della Rivoluzione francese hanno appena sconvolto il mondo quando in Inghilterra la diciassettenne Sovay, travestita da bandito, inizia a derubare le diligenze lungo le vie di campagna. Ruba solo alle persone più ricche, per il puro piacere di distribuire poi il bottino tra gli abitanti più poveri dei villaggi dei dintorni. Ma come mai una giovane aristocratica sente un bisogno così forte di trasgredire? È colpa del padre, simpatizzante della Rivoluzione che sta divampando in Francia? Mentre cresce la leggenda del misterioso brigante veloce come una saetta, il padre e il fratello di Sovay spariscono. La ragazza parte alla loro ricerca, in un viaggio che la porterà prima a Londra e poi in Francia, nella Parigi sconvolta dal Terrore. Dopo Il viaggio della strega bambina, Celia Rees torna al romanzo storico, con un’altra coraggiosa, indimenticabile protagonista femminile.

Una Moglie Per Lo Sceicco

Tre uomini dotati di potere, ricchezza e fascino. Di cos’altro potrebbero avere bisogno? Di una moglie. E faranno tutto ciò che è in loro potere pur di trovarla.
Rashad Hussein Al-Zafar, principe ereditario del regno di Bakhar, deve prendere moglie. E il suo pensiero corre subito a Tilda Crawford, la ragazza conosciuta al college, cinque anni prima, con la quale ha avuto una bella storia d’amore conclusasi in maniera improvvisa. Rashad torna da lei, e con uno stratagemma la porta con sé nel proprio regno. Ma Tilda si rivelerà davvero la donna giusta per ricoprire quel delicato ruolo?

La Bibbia ha sempre ragione

Che rivelazione, la Bibbia. Uno crede di conoscerla, più per sentito dire che – ammettiamolo – per averla letta direttamente. E magari non si è accorto che è un libro bellissimo di storie, amori, avventure, colpi di scena e di personaggi affascinanti, buffi, incoerenti, invidiosi, deboli o irascibili. Insomma, molto simili a noi. Dio compreso. Gioele Dix, comico colto e raffinato, racconta alcune di queste storie in maniera assieme lucida e ludica, con un’ironia che sa sollecitare l’intelligenza. Racconta il Dio geniale ma svogliato della Creazione, l’Adamo spaesato dei primi giorni nell’Eden, le peripezie di Giona, le perplessità di Abramo sulla circoncisione. Per finire con le visioni da poeta psichedelico del profeta Gioele, al quale l’autore è, per ovvi motivi, molto affezionato. **

L’orribile attesa del giudizio universale

L’esuberante Marie ha un talento innato: innamorarsi sempre degli uomini sbagliati. Alla soglia dei trentacinque anni, non può fare a meno di constatare che la sua vita sentimentale è stata un susseguirsi di esperienze fallimentari, ai limiti del tragicomico. Quando tutto sembra perduto, incontra Sven: dolce, sensibile, onesto – magari un po’ sfigato – ma talmente innamorato da non vedere cellulite né chili di troppo. Ci sono tutti i presupposti perché Marie possa finalmente coronare il suo sogno e fare il grande passo. Non è mai stata particolarmente religiosa, ma “in bianco davanti all’altare” è un must, perciò decide di sposarsi nella chiesa del suo paese. Senza immaginare che, il giorno delle nozze, in bianco ci andrà davvero, e in tutt’altro senso. Al momento fatidico, infatti, Marie si rende conto che amare Sven “finché morte non li separi” è un lasso di tempo obiettivamente troppo lungo per lei, e manda tutto all’aria.
Di lì a poche ore, di nuovo single e determinata a chiudere con l’altro sesso una volta per tutte, si imbatte in un tipo a dir poco affascinante. Si chiama Joshua, fa il falegname, ha occhi penetranti, una voce profonda e un sorriso angelico. Un’apparizione miracolosa, da far impallidire George Clooney, se non fosse che Joshua è un po’ strano: sembra davvero arrivare da un altro mondo. Quando, al loro primo appuntamento, le rivela di essere Gesù, nel cervello di Marie scatta l’allarme rosso: a quanto pare, il suo diabolico karma stavolta le ha fatto addirittura incontrare un pazzo fanatico religioso! Finché non scopre che Joshua è veramente il Messia, tornato sulla terra per il Giudizio Universale. E, mentre lo aiuterà a salvare l’umanità, dovrà riconoscere di essersi perdutamente innamorata del più divino degli uomini in assoluto.
Dopo lo straordinario successo de *L’orribile Karma della Formica* , Safier ci regala un’altra esilarante commedia con una trama altrettanto originale, piena di sorprese, trovate geniali, situazioni insolite e battute memorabili. Un romanzo semplicemente irresistibile, che parla di tolleranza, speranza e amore.

Sulle Ali Dell’amore

Long Island, 1911/1919
Alexandra Bromley ha sempre avuto tutto ciò che il denaro del padre poteva comprarle, ma ciò che desidera veramente sono l’avventura e l’indipendenza. Così, quando Rafe Garrick precipita con il suo biplano nella proprietà di famiglia, Alex vede dischiudersi davanti a sé nuove, eccitanti possibilità. L’affascinante aviatore è infatti un uomo che si è fatto da solo, orgoglioso e indipendente, il cui sogno è costruire un aereo migliore di tutti quelli in circolazione. Affascinata dall’idea di imparare a volare, Alex si offre dunque di aiutarlo nell’impresa, e lui, attratto dallo spirito indomito della fanciulla, così simile al proprio, accetta di portarla con sé in un volo di prova. Poi però un imprevisto li costringe a un pericoloso atterraggio di fortuna…

Gli assassini della memoria. Saggi sul revisionismo e la Shoah

È possibile discutere con i revisionisti, con coloro che negano la realtà del genocidio hitleriano fino a mettere in dubbio l’esistenza delle camere a gas? Per Pierre Vidal-Naquet la risposta è, senza alcuna esitazione, no. E non solo perché il dialogo presuppone un terreno comune, ma anche perché tra gli storici non esiste alcun dibattito che si possa definire scientifico sulla tragica verità dello sterminio nazista. Comprendere l’origine di una tale aberrazione è dunque più che mai necessario: si può e si deve discutere sui revisionisti, analizzando i loro testi “come si fa l’anatomia di una menzogna”.