1105–1120 di 1591 risultati

I grandi generali di Roma antica. Gli uomini che impressero il loro marchio sulle conquiste, sulle battaglie e sulle guerre della repubblica e dell’impero

La ricchezza di Roma antica è costituita dai grandi uomini che la sua storia ha saputo produrre. Questo volume racconta la carriera e le campagne, le imprese e i fallimenti, descrive le tattiche e le strategie, riporta le dichiarazioni e le arringhe, di ventidue tra consoli, dittatori, magistrati in genere e imperatori che più seppero imprimere il loro marchio sulle conquiste e sugli episodi bellici salienti della storia romana. **

La ricchezza di Roma antica è costituita dai grandi uomini che la sua storia ha saputo produrre. Questo volume racconta la carriera e le campagne, le imprese e i fallimenti, descrive le tattiche e le strategie, riporta le dichiarazioni e le arringhe, di ventidue tra consoli, dittatori, magistrati in genere e imperatori che più seppero imprimere il loro marchio sulle conquiste e sugli episodi bellici salienti della storia romana. **

Only registered users can download this free product.

Il giuramento

**«Inchioda il lettore grazie a un intrigo paragonabile a un girone dantesco.»**
Le Figaro Magazine
**«Un’inchiesta condotta a un ritmo infernale, che lascia senza fiato.»**
L’Indépendent
Trovato quasi assiderato in un fiume con dei pesi intorno alla vita, Luc Soubeyras evidentemente ha cercato di uccidersi: è un miracolo se adesso giace in coma in un letto d’ospedale. Solo il collega della squadra Criminale di Parigi Mathieu Durey, il migliore amico di Luc dai tempi della scuola, non crede all’ipotesi del suicidio. Non gli resta che indagare nel passato dell’amico: c’è un’inchiesta segreta condotta da Luc all’insaputa di tutti, l’indagine sulla morte di una donna uccisa secondo un rituale particolarmente efferato. Un rituale presente in altri delitti compiuti in tutta Europa, che porterà Mathieu sulle tracce di una inquietante setta, quella degli Asserviti e dei Senza Luce. I suoi membri sono accomunati da un terribile trauma: tutti si sono risvegliati dal coma, ma prima di tornare alla vita hanno vissuto un’esperienza pre-morte che li ha cambiati per sempre… Un thriller inquietante e dal ritmo perfetto che ci conduce dai bassifondi parigini agli splendori del Vaticano, fino alla diabolica resa dei conti finale.
(source: Bol.com)

**«Inchioda il lettore grazie a un intrigo paragonabile a un girone dantesco.»**
Le Figaro Magazine
**«Un’inchiesta condotta a un ritmo infernale, che lascia senza fiato.»**
L’Indépendent
Trovato quasi assiderato in un fiume con dei pesi intorno alla vita, Luc Soubeyras evidentemente ha cercato di uccidersi: è un miracolo se adesso giace in coma in un letto d’ospedale. Solo il collega della squadra Criminale di Parigi Mathieu Durey, il migliore amico di Luc dai tempi della scuola, non crede all’ipotesi del suicidio. Non gli resta che indagare nel passato dell’amico: c’è un’inchiesta segreta condotta da Luc all’insaputa di tutti, l’indagine sulla morte di una donna uccisa secondo un rituale particolarmente efferato. Un rituale presente in altri delitti compiuti in tutta Europa, che porterà Mathieu sulle tracce di una inquietante setta, quella degli Asserviti e dei Senza Luce. I suoi membri sono accomunati da un terribile trauma: tutti si sono risvegliati dal coma, ma prima di tornare alla vita hanno vissuto un’esperienza pre-morte che li ha cambiati per sempre… Un thriller inquietante e dal ritmo perfetto che ci conduce dai bassifondi parigini agli splendori del Vaticano, fino alla diabolica resa dei conti finale.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Una giornata nell’antica Roma

Che atmosfera si respirava per le strade di Roma? Cosa provava un gladiatore nell’arena del Colosseo? Quali erano i segreti delle matrone per farsi belle? Che cosa si mangiava durante i banchetti? È vero che spesso finivano con delle orge?
Molti libri parlano della storia dell’antica Roma, ma nessuno come questo è in grado di catapultare il lettore nell’atmosfera quotidiana della capitale dell’impero, dandogli realmente l’impressione di trovarsi nelle case o tra la folla nelle strade, per scoprire e indagare tutte le curiosità e i piccoli dettagli della vita dei suoi abitanti. La straordinaria esplorazione guidata da Alberto Angela, con la chiarezza, la competenza e il fascino del grande divulgatore, dura ventiquattr’ore e inizia all’alba di un giorno qualsiasi del 115 d.C. quando Roma è al culmine della sua potenza. Un racconto coinvolgente, ricco di atmosfere affascinanti e aneddoti curiosi, che condensa nell’arco di una giornata il risultato degli studi storici più rigorosi e dei dati raccolti in oltre quindici anni di riprese sui siti dell’antica Roma e del suo Impero.
(source: Bol.com)

Che atmosfera si respirava per le strade di Roma? Cosa provava un gladiatore nell’arena del Colosseo? Quali erano i segreti delle matrone per farsi belle? Che cosa si mangiava durante i banchetti? È vero che spesso finivano con delle orge?
Molti libri parlano della storia dell’antica Roma, ma nessuno come questo è in grado di catapultare il lettore nell’atmosfera quotidiana della capitale dell’impero, dandogli realmente l’impressione di trovarsi nelle case o tra la folla nelle strade, per scoprire e indagare tutte le curiosità e i piccoli dettagli della vita dei suoi abitanti. La straordinaria esplorazione guidata da Alberto Angela, con la chiarezza, la competenza e il fascino del grande divulgatore, dura ventiquattr’ore e inizia all’alba di un giorno qualsiasi del 115 d.C. quando Roma è al culmine della sua potenza. Un racconto coinvolgente, ricco di atmosfere affascinanti e aneddoti curiosi, che condensa nell’arco di una giornata il risultato degli studi storici più rigorosi e dei dati raccolti in oltre quindici anni di riprese sui siti dell’antica Roma e del suo Impero.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il figlio della steppa

Temujin aveva undici anni, e doveva morire. Suo padre, il Khan della tribù dei Lupi, era stato ucciso in un agguato e la sua famiglia, cacciata dalla tribù, era destinata a vagare, sola, nelle steppe della Mongolia. E nell’oceano verde della steppa, quando si è soli, si muore. Ma Temujin non era morto. Aveva sofferto, aveva resistito, e presto era diventato il capo della sua famiglia, e aveva radunato intorno a sé altri piccoli gruppi, dando vita a una nuova tribù. Temujin aveva un sogno. Unire, per la prima volta, tutte le tribù della Mongolia, dare vita finalmente a un popolo, il Popolo d’Argento, di cui lui sarebbe diventato il Khan. Sarà l’inizio della più grande impresa militare della storia: i Mongoli, popolo di pastori nomadi, padroni di un regno di vento e silenzio, sotto la guida di Temujin, che diverrà noto in tutto il mondo come Gengis Khan, daranno vita al più vasto impero di ogni epoca: più grande di quello di Alessandro, di Giulio Cesare, di Napoleone. Conquisteranno città, sottometteranno imperi millenari, diverranno il terrore dell’Occidente, e cambieranno per sempre il volto dell’Asia. Con questo romanzo, primo della serie dedicata ai Khan, Conn Iggulden inizia a raccontare una nuova avvincente avventura.

Temujin aveva undici anni, e doveva morire. Suo padre, il Khan della tribù dei Lupi, era stato ucciso in un agguato e la sua famiglia, cacciata dalla tribù, era destinata a vagare, sola, nelle steppe della Mongolia. E nell’oceano verde della steppa, quando si è soli, si muore. Ma Temujin non era morto. Aveva sofferto, aveva resistito, e presto era diventato il capo della sua famiglia, e aveva radunato intorno a sé altri piccoli gruppi, dando vita a una nuova tribù. Temujin aveva un sogno. Unire, per la prima volta, tutte le tribù della Mongolia, dare vita finalmente a un popolo, il Popolo d’Argento, di cui lui sarebbe diventato il Khan. Sarà l’inizio della più grande impresa militare della storia: i Mongoli, popolo di pastori nomadi, padroni di un regno di vento e silenzio, sotto la guida di Temujin, che diverrà noto in tutto il mondo come Gengis Khan, daranno vita al più vasto impero di ogni epoca: più grande di quello di Alessandro, di Giulio Cesare, di Napoleone. Conquisteranno città, sottometteranno imperi millenari, diverranno il terrore dell’Occidente, e cambieranno per sempre il volto dell’Asia. Con questo romanzo, primo della serie dedicata ai Khan, Conn Iggulden inizia a raccontare una nuova avvincente avventura.

Only registered users can download this free product.

Fattore di rischio

Dopo aver eseguito l’autopsia di un uomo morto in uno dei tre ospedali della catena privata Angels Healthcare, Laurie Montgomery – medico legale, già brillante protagonista dei precedenti thriller di Cook – scopre che la vittima è deceduta a causa di un’infezione polmonare fulminante. Confrontando i risultati con altri precedenti, capisce di trovarsi di fronte a un caso più complesso di quanto non avesse pensato. Un caso che fa balenare nella sua mente una parola terribile: pandemia. Le morti per lo stesso tipo di patologia negli ospedali della Angels Healthcare, infatti, sono drammaticamente aumentate negli ultimi tre mesi, e nessuna misura pare in grado di fermare l’epidemia. Spinta dal senso del dovere, e soprattutto dalla preoccupazione per il neomarito Jack Stapleton, che deve subire un’operazione proprio nella struttura ortopedica della Angels, Laurie inizia a indagare per venire a capo del mistero.
**

Dopo aver eseguito l’autopsia di un uomo morto in uno dei tre ospedali della catena privata Angels Healthcare, Laurie Montgomery – medico legale, già brillante protagonista dei precedenti thriller di Cook – scopre che la vittima è deceduta a causa di un’infezione polmonare fulminante. Confrontando i risultati con altri precedenti, capisce di trovarsi di fronte a un caso più complesso di quanto non avesse pensato. Un caso che fa balenare nella sua mente una parola terribile: pandemia. Le morti per lo stesso tipo di patologia negli ospedali della Angels Healthcare, infatti, sono drammaticamente aumentate negli ultimi tre mesi, e nessuna misura pare in grado di fermare l’epidemia. Spinta dal senso del dovere, e soprattutto dalla preoccupazione per il neomarito Jack Stapleton, che deve subire un’operazione proprio nella struttura ortopedica della Angels, Laurie inizia a indagare per venire a capo del mistero.
**

Only registered users can download this free product.

Il fabbricante del fuoco

Nel 674 d. C. una micidiale arma salvò Bisanzio dall’assedio dei musulmani, un fuoco che, una volta appiccato, né acqua né sabbia potevano spegnere. La sua formula era nota solo all’imperatore e a pochi artigiani, vincolati al segreto pena la morte. Era custodita tanto gelosamente che nel corso dei secoli andò perduta e non se ne trovò più traccia. Mille anni dopo, c’è qualcuno disposto a tutto pur di ritrovare quella formula. È Hettin, l’agha di Algeri. Con quell’arma il suo potere in patria non avrebbe rivali. Ma le sue mire si spingono ben oltre, verso Occidente. Orde di fanatici si stanno raccogliendo nel deserto pronte all’azione. Un oscuro spagnolo di nome Montego, un rinnegato come ce ne erano molti nelle caotiche città turche del Seicento, lo aiuta nella ricerca. Finita nell’harem di Hettin e poi in quello dell’agha di Costantinopoli dopo essere stata catturata dai pirati, l’intrepida Beatrice scopre per caso il segreto e ne comprende il pericolo per la cristianità. Insieme al pittore Fulminacci, il suo amato che per liberarla muove mari e monti, si ritroverà catapultata nel cuore del regno della Mezzaluna. Già fuggiti da Roma per sottrarsi alle grinfie dell’Inquisizione, Beatrice e Fulminacci affronteranno gli intrighi di nuove ed esotiche corti, inseguimenti nel deserto e mille altre peripezie per evitare che i cospiratori si impossessino del micidiale fuoco.

Nel 674 d. C. una micidiale arma salvò Bisanzio dall’assedio dei musulmani, un fuoco che, una volta appiccato, né acqua né sabbia potevano spegnere. La sua formula era nota solo all’imperatore e a pochi artigiani, vincolati al segreto pena la morte. Era custodita tanto gelosamente che nel corso dei secoli andò perduta e non se ne trovò più traccia. Mille anni dopo, c’è qualcuno disposto a tutto pur di ritrovare quella formula. È Hettin, l’agha di Algeri. Con quell’arma il suo potere in patria non avrebbe rivali. Ma le sue mire si spingono ben oltre, verso Occidente. Orde di fanatici si stanno raccogliendo nel deserto pronte all’azione. Un oscuro spagnolo di nome Montego, un rinnegato come ce ne erano molti nelle caotiche città turche del Seicento, lo aiuta nella ricerca. Finita nell’harem di Hettin e poi in quello dell’agha di Costantinopoli dopo essere stata catturata dai pirati, l’intrepida Beatrice scopre per caso il segreto e ne comprende il pericolo per la cristianità. Insieme al pittore Fulminacci, il suo amato che per liberarla muove mari e monti, si ritroverà catapultata nel cuore del regno della Mezzaluna. Già fuggiti da Roma per sottrarsi alle grinfie dell’Inquisizione, Beatrice e Fulminacci affronteranno gli intrighi di nuove ed esotiche corti, inseguimenti nel deserto e mille altre peripezie per evitare che i cospiratori si impossessino del micidiale fuoco.

Only registered users can download this free product.

L’evoluzione umana

Una storia prima della storia: ossa, denti, fossili, manufatti, siti preistorici e dati genetici, per ricostruire la storia naturale di un gruppo di scimmie antropomorfe che, intorno a 6 milioni di anni fa, intraprese un lungo percorso evolutivo che diede origine alla specie Homo Sapiens.
**

Una storia prima della storia: ossa, denti, fossili, manufatti, siti preistorici e dati genetici, per ricostruire la storia naturale di un gruppo di scimmie antropomorfe che, intorno a 6 milioni di anni fa, intraprese un lungo percorso evolutivo che diede origine alla specie Homo Sapiens.
**

Only registered users can download this free product.

Europa e Islam. Storia di un malinteso

Nonostante crociate e guerricciole, scorrerie di pirati, saccheggi e tratta di schiavi, nonostante Lepanto e l’assedio di Vienna, la verità è che con l’Islam abbiamo sempre commerciato bene e avuto, in sostanza, buoni rapporti. In tempi diversi si è sovrapposto un malinteso, dagli esiti spaventosi per l’una e l’altra parte. È la tesi originale di Franco Cardini. (Mario Baudino, “La Stampa”) Franco Cardini è docente di Storia medievale all’Università di Firenze.
**

Nonostante crociate e guerricciole, scorrerie di pirati, saccheggi e tratta di schiavi, nonostante Lepanto e l’assedio di Vienna, la verità è che con l’Islam abbiamo sempre commerciato bene e avuto, in sostanza, buoni rapporti. In tempi diversi si è sovrapposto un malinteso, dagli esiti spaventosi per l’una e l’altra parte. È la tesi originale di Franco Cardini. (Mario Baudino, “La Stampa”) Franco Cardini è docente di Storia medievale all’Università di Firenze.
**

Only registered users can download this free product.

Eclipse

Mentre Seattle è funestata da una serie di strani omicidi e una vampira malvagia continua a darle la caccia, Bella Swan si trova ancora una volta in serio pericolo. È arrivato per lei il momento delle decisioni e dei sacrifici: basterà il fidanzato Edward a farle dimenticare il migliore amico Jacob? Troverà il coraggio necessario a diventare una Cullen? Obbligata a scegliere fra l’amore e l’amicizia, è consapevole che la sua decisione rischia di riaccendere la millenaria lotta fra vampiri e licantropi. Nel frattempo l’esame di maturità è alle porte e per Bella il momento della verità si avvicina… Travolgente e sensuale come i precedenti episodi della saga, Eclipse è un romanzo in cui il desiderio, soffuso eppure inesorabile, si mescola a una forte dose di suspense mentre avvenimenti inaspettati sconvolgeranno per sempre le regole degli umani e degli immortali.

Mentre Seattle è funestata da una serie di strani omicidi e una vampira malvagia continua a darle la caccia, Bella Swan si trova ancora una volta in serio pericolo. È arrivato per lei il momento delle decisioni e dei sacrifici: basterà il fidanzato Edward a farle dimenticare il migliore amico Jacob? Troverà il coraggio necessario a diventare una Cullen? Obbligata a scegliere fra l’amore e l’amicizia, è consapevole che la sua decisione rischia di riaccendere la millenaria lotta fra vampiri e licantropi. Nel frattempo l’esame di maturità è alle porte e per Bella il momento della verità si avvicina… Travolgente e sensuale come i precedenti episodi della saga, Eclipse è un romanzo in cui il desiderio, soffuso eppure inesorabile, si mescola a una forte dose di suspense mentre avvenimenti inaspettati sconvolgeranno per sempre le regole degli umani e degli immortali.

Only registered users can download this free product.

Il delitto Rosselli

È il tardo pomeriggio del 9 giugno 1937. Carlo Rosselli, una delle figure più importanti dell’antifascismo italiano e fondatore del movimento “Giustizia e Libertà” si trova a Bagnoles-de-l’Orne, una stazione termale della Normandia. Da un paio di giorni lo ha raggiunto il fratello Nello, promettente storico del Risorgimento. Mentre rientrano in albergo, dopo una visita in macchina ad Alençon, cadono vittime di un’imboscata. Costretti a fermarsi in una strada di campagna, vengono assaliti e barbaramente uccisi da alcuni sicari della Cagoule, un’organizzazione filofascista francese. Negli ambienti del fuoriuscitismo non ci sono dubbi: l’assassinio dei fratelli Rosselli è un tragico punto messo a segno dalla dittatura mussoliniana. Le formazioni politiche in esilio reagiscono con sdegno e frustrazione; unite in una sola voce, denunciano “in modo categorico e unanime che è all’organizzazione terroristica Ovra, agli ordini diretti del capo del governo italiano, che risalgono l’iniziativa e l’esecuzione dell’abominevole attentato”. I processi celebrati in Francia e poi in Italia, nonostante le prove emerse nelle fasi di istruttoria, e al di là di alcune condanne di appartenenti al gruppo dei killer, non hanno mai stabilito la verità. Chi furono i veri mandanti del delitto? Perché Carlo Rosselli diventò obiettivo prioritario del terrorismo internazionale? Quale fu l’intreccio di relazioni tra controspionaggio militare, ambienti della destra francese e ministero degli Esteri? A ottant’anni di distanza, uno dei grandi delitti politici del fascismo resta ancora una storia di giustizia italiana mancata.
(source: Bol.com)

È il tardo pomeriggio del 9 giugno 1937. Carlo Rosselli, una delle figure più importanti dell’antifascismo italiano e fondatore del movimento “Giustizia e Libertà” si trova a Bagnoles-de-l’Orne, una stazione termale della Normandia. Da un paio di giorni lo ha raggiunto il fratello Nello, promettente storico del Risorgimento. Mentre rientrano in albergo, dopo una visita in macchina ad Alençon, cadono vittime di un’imboscata. Costretti a fermarsi in una strada di campagna, vengono assaliti e barbaramente uccisi da alcuni sicari della Cagoule, un’organizzazione filofascista francese. Negli ambienti del fuoriuscitismo non ci sono dubbi: l’assassinio dei fratelli Rosselli è un tragico punto messo a segno dalla dittatura mussoliniana. Le formazioni politiche in esilio reagiscono con sdegno e frustrazione; unite in una sola voce, denunciano “in modo categorico e unanime che è all’organizzazione terroristica Ovra, agli ordini diretti del capo del governo italiano, che risalgono l’iniziativa e l’esecuzione dell’abominevole attentato”. I processi celebrati in Francia e poi in Italia, nonostante le prove emerse nelle fasi di istruttoria, e al di là di alcune condanne di appartenenti al gruppo dei killer, non hanno mai stabilito la verità. Chi furono i veri mandanti del delitto? Perché Carlo Rosselli diventò obiettivo prioritario del terrorismo internazionale? Quale fu l’intreccio di relazioni tra controspionaggio militare, ambienti della destra francese e ministero degli Esteri? A ottant’anni di distanza, uno dei grandi delitti politici del fascismo resta ancora una storia di giustizia italiana mancata.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Delitti satanici

Quando all’inizio degli anni Sessanta il satanismo penetrò nella cultura popolare, sulle note dei Beatles e dei Rolling Stones, non era altro che una innocue forma di ribellione alle convenzioni sociali. Era però l’inizio di un pericoloso legame che avrebbe avuto conseguenze estreme negli anni Settanta, con la diffusione e il successo planetario del Black e del Death Metal: per alcuni le suggestioni musicali divennero la base di veri e propri culti satanici. Gli adepti, europei o americani, avevano una sorta di venerazione per i criminali autori di efferati delitti, e talvolta finivano per emularli, compiendo omicidi, stupri, mutilazioni, necrofilia. In questo saggio Moorhouse ricostruisce gli ultimi, sanguinari quarant’anni di satanismo, attraverso le gesta degli assassini, dei serial killer, degli stupratori, noti e meno noti, facendo luce sulle motivazioni e le pulsioni che li animarono, e rivelando in che misura e musica rock sia stata la colonna sonora dei loro crimini.

Quando all’inizio degli anni Sessanta il satanismo penetrò nella cultura popolare, sulle note dei Beatles e dei Rolling Stones, non era altro che una innocue forma di ribellione alle convenzioni sociali. Era però l’inizio di un pericoloso legame che avrebbe avuto conseguenze estreme negli anni Settanta, con la diffusione e il successo planetario del Black e del Death Metal: per alcuni le suggestioni musicali divennero la base di veri e propri culti satanici. Gli adepti, europei o americani, avevano una sorta di venerazione per i criminali autori di efferati delitti, e talvolta finivano per emularli, compiendo omicidi, stupri, mutilazioni, necrofilia. In questo saggio Moorhouse ricostruisce gli ultimi, sanguinari quarant’anni di satanismo, attraverso le gesta degli assassini, dei serial killer, degli stupratori, noti e meno noti, facendo luce sulle motivazioni e le pulsioni che li animarono, e rivelando in che misura e musica rock sia stata la colonna sonora dei loro crimini.

Only registered users can download this free product.

Dea del caos

ROMANZO (221 pagine) – FANTASCIENZA – Tornano i protagonisti di Nero italiano e torna l’Italia alternativa in cui la mancata caduta del fascismo ha cambiato la storia
Il fascismo è caduto. Ma non è caduto nel 1943 come nella nostra linea storica, ma nel 1976, e il caos che ne è seguito ha portato alla divisione dell’Italia in due stati indipendenti e un protettorato tedesco. Rispetto agli eventi narrati in ”Nero italiano” sono passati trent’anni. Marco Diletti ora è in pensione a Genova e sua figlia Bianca è giornalista. Ma la congiura continua ancora nell’ombra e Marco suo malgrado dovrà essere tirato dentro in qualcosa di inquietante, che non riguarda solo cospirazioni e ambizioni politiche, ma qualcosa di più antico, più subdolo, più potente. E più mostruoso.
Giampietro Stocco è nato a Roma nel 1961. Laureato in Scienze Politiche, ha studiato e lavorato in Danimarca per alcuni anni. Giornalista professionista in RAI dal 1991, è stato al GR2 e attualmente lavora nella sede regionale per la Liguria di Genova, la città dove risiede. Studioso e maestro del genere ucronia, ha pubblicato finora sette romanzi: ”Nero Italiano” (2003) e il sequel ”Dea del Caos” (2005), ”Figlio della schiera” (2007), ”Dalle mie ceneri” (Delos Books 2008), ”Nuovo mondo” (2010), ”Dolly” (2012), ”La corona perduta” (2013). Da ”Dea del Caos”il regista Lorenzo Costa ha tratto un adattamento per il palcoscenico che è stato messo in scena dal Teatro Garage di Genova nel 2006 e nel 2007. Nel 2006 ha vinto il premio Alien.
(source: Bol.com)

ROMANZO (221 pagine) – FANTASCIENZA – Tornano i protagonisti di Nero italiano e torna l’Italia alternativa in cui la mancata caduta del fascismo ha cambiato la storia
Il fascismo è caduto. Ma non è caduto nel 1943 come nella nostra linea storica, ma nel 1976, e il caos che ne è seguito ha portato alla divisione dell’Italia in due stati indipendenti e un protettorato tedesco. Rispetto agli eventi narrati in ”Nero italiano” sono passati trent’anni. Marco Diletti ora è in pensione a Genova e sua figlia Bianca è giornalista. Ma la congiura continua ancora nell’ombra e Marco suo malgrado dovrà essere tirato dentro in qualcosa di inquietante, che non riguarda solo cospirazioni e ambizioni politiche, ma qualcosa di più antico, più subdolo, più potente. E più mostruoso.
Giampietro Stocco è nato a Roma nel 1961. Laureato in Scienze Politiche, ha studiato e lavorato in Danimarca per alcuni anni. Giornalista professionista in RAI dal 1991, è stato al GR2 e attualmente lavora nella sede regionale per la Liguria di Genova, la città dove risiede. Studioso e maestro del genere ucronia, ha pubblicato finora sette romanzi: ”Nero Italiano” (2003) e il sequel ”Dea del Caos” (2005), ”Figlio della schiera” (2007), ”Dalle mie ceneri” (Delos Books 2008), ”Nuovo mondo” (2010), ”Dolly” (2012), ”La corona perduta” (2013). Da ”Dea del Caos”il regista Lorenzo Costa ha tratto un adattamento per il palcoscenico che è stato messo in scena dal Teatro Garage di Genova nel 2006 e nel 2007. Nel 2006 ha vinto il premio Alien.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il dardo e la rosa

Terre D’Ange: un regno fondato dagli angeli e popolato da individui in cui una bellezza mirabile si accompagna a un’incondizionata libertà fisica e mentale. Un unico precetto guida infatti le Tredici Case che lo dominano: Ama a tuo piacimento. Destinata sin dalla tenera età a servire in una delle Case, Phèdre è nata con una piccola macchia scarlatta nell’occhio sinistro. Per molti, un difetto irrimediabile. Per altri, un segno rarissimo e sconvolgente: il Dardo di Kushiel, il marchio che contraddistingue le “anguissette”, coloro che possono mescolare la sofferenza e il piacere per natura e non per costrizione. Ma quando il nobile Delaunay la riscatta, il futuro di Phèdre si apre verso l’ignoto: non consumerà i suoi giorni come perfetta cortigiana, diventerà una spia. Il regno di Terre d’Ange, infatti, è inquieto e agitato, e Delaunay vuole scoprire chi sta tramando nell’ombra… Un’eroina conturbante, una saga animata da poeti e cortigiani, regine e sacerdoti guerrieri, principi e vagabondi; un’epopea immersa in un’atmosfera che ricorda “Le mille e una notte” e che si snoda fra intrighi di corte e relazioni pericolose, viaggi e rivelazioni.

Terre D’Ange: un regno fondato dagli angeli e popolato da individui in cui una bellezza mirabile si accompagna a un’incondizionata libertà fisica e mentale. Un unico precetto guida infatti le Tredici Case che lo dominano: Ama a tuo piacimento. Destinata sin dalla tenera età a servire in una delle Case, Phèdre è nata con una piccola macchia scarlatta nell’occhio sinistro. Per molti, un difetto irrimediabile. Per altri, un segno rarissimo e sconvolgente: il Dardo di Kushiel, il marchio che contraddistingue le “anguissette”, coloro che possono mescolare la sofferenza e il piacere per natura e non per costrizione. Ma quando il nobile Delaunay la riscatta, il futuro di Phèdre si apre verso l’ignoto: non consumerà i suoi giorni come perfetta cortigiana, diventerà una spia. Il regno di Terre d’Ange, infatti, è inquieto e agitato, e Delaunay vuole scoprire chi sta tramando nell’ombra… Un’eroina conturbante, una saga animata da poeti e cortigiani, regine e sacerdoti guerrieri, principi e vagabondi; un’epopea immersa in un’atmosfera che ricorda “Le mille e una notte” e che si snoda fra intrighi di corte e relazioni pericolose, viaggi e rivelazioni.

Only registered users can download this free product.

Cuore di ghiaccio

‘Il romanzo più ambizioso e riuscito di Almudena Grandes.’
**El Cultural su Cuore di ghiaccio**
‘Almudena Grandes è una delle più grandi scrittrici del nostro tempo.’
**Mario Vargas Llosa, Premio Nobel per la letteratura**
Alla sua morte, Julio Carrion, influente uomo d’affari arricchitosi negli anni d’oro del franchismo, lascia in eredità ai figli un impero immobiliare considerevole e un passato costellato di ombre, che non ha mai amato rievocare. Il giorno del funerale suo figlio Álvaro, il ribelle della famiglia, l’unico che non ha voluto seguire le orme paterne, è attratto e incuriosito dalla presenza di una bella donna che si tiene in disparte e osserva la scena, forse l’ultima amante di suo padre. A differenza di Álvaro, Raquel Fernández Perea, figlia e nipote di repubblicani esuli in Francia, conosce molto bene la storia dei suoi genitori e dei nonni: gli anni euforici della Repubblica, la Guerra Civile, la fuga, l’esilio in Francia, la Resistenza, la morte di Franco festeggiata da lontano, l’amore-odio per la Spagna e il desiderio di tornare in patria. Álvaro e Raquel sono destinati a incontrarsi ancora – galeotti alcuni fondi aperti dal defunto presso la banca dove lei lavora -, e per loro sarà arduo sottrarsi alla forza di una passione trascinante, che rischia di mettere in discussione tutte le certezze acquisite e di lasciare irrompere nella loro vita vecchie vicende famigliari e drammatici segreti? ‘Una delle due Spagne ti gelerà il cuore.’ Queste parole, prese in prestito da una poesia di Antonio Machado, danno forma alla storia poderosa ed emozionante di due famiglie emblematiche che attraversano il passato recente delle ‘due Spagne’: vicende individuali e, insieme, collettive, che Almudena Grandes intesse in un immenso affresco epico, ma anche drammatico, lirico e sentimentale, abitato da personaggi indimenticabili.
(source: Bol.com)

‘Il romanzo più ambizioso e riuscito di Almudena Grandes.’
**El Cultural su Cuore di ghiaccio**
‘Almudena Grandes è una delle più grandi scrittrici del nostro tempo.’
**Mario Vargas Llosa, Premio Nobel per la letteratura**
Alla sua morte, Julio Carrion, influente uomo d’affari arricchitosi negli anni d’oro del franchismo, lascia in eredità ai figli un impero immobiliare considerevole e un passato costellato di ombre, che non ha mai amato rievocare. Il giorno del funerale suo figlio Álvaro, il ribelle della famiglia, l’unico che non ha voluto seguire le orme paterne, è attratto e incuriosito dalla presenza di una bella donna che si tiene in disparte e osserva la scena, forse l’ultima amante di suo padre. A differenza di Álvaro, Raquel Fernández Perea, figlia e nipote di repubblicani esuli in Francia, conosce molto bene la storia dei suoi genitori e dei nonni: gli anni euforici della Repubblica, la Guerra Civile, la fuga, l’esilio in Francia, la Resistenza, la morte di Franco festeggiata da lontano, l’amore-odio per la Spagna e il desiderio di tornare in patria. Álvaro e Raquel sono destinati a incontrarsi ancora – galeotti alcuni fondi aperti dal defunto presso la banca dove lei lavora -, e per loro sarà arduo sottrarsi alla forza di una passione trascinante, che rischia di mettere in discussione tutte le certezze acquisite e di lasciare irrompere nella loro vita vecchie vicende famigliari e drammatici segreti? ‘Una delle due Spagne ti gelerà il cuore.’ Queste parole, prese in prestito da una poesia di Antonio Machado, danno forma alla storia poderosa ed emozionante di due famiglie emblematiche che attraversano il passato recente delle ‘due Spagne’: vicende individuali e, insieme, collettive, che Almudena Grandes intesse in un immenso affresco epico, ma anche drammatico, lirico e sentimentale, abitato da personaggi indimenticabili.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il creatore delle ombre

In un futuro ipotetico, e potenzialmente non lontano, in cui la clonazione umana è pratica diffusa e legale, Davis Moore dirige un esclusivo centro per la fertilità. Non ci sono limiti alla sperimentazione, non ci sono limiti alla sua carriera, ma la battuta d’arresto arriva dalla sua vita privata. Sua figlia non c’è più, violentata e strangolata, e tutto ciò che rimane di lei è il pacchetto di indumenti personali che la polizia riconsegna alla famiglia. Ma in quella busta di plastica c’è anche il suo assassino, il suo DNA in un capello. Dove si spingerebbe un padre per scoprire l’assassino della figlia?

In un futuro ipotetico, e potenzialmente non lontano, in cui la clonazione umana è pratica diffusa e legale, Davis Moore dirige un esclusivo centro per la fertilità. Non ci sono limiti alla sperimentazione, non ci sono limiti alla sua carriera, ma la battuta d’arresto arriva dalla sua vita privata. Sua figlia non c’è più, violentata e strangolata, e tutto ciò che rimane di lei è il pacchetto di indumenti personali che la polizia riconsegna alla famiglia. Ma in quella busta di plastica c’è anche il suo assassino, il suo DNA in un capello. Dove si spingerebbe un padre per scoprire l’assassino della figlia?

Only registered users can download this free product.

Creare con il feltro

La passione per il feltro è contagiosa. La nuova frontiera è la tecnica ad ago: semplice e veloce da realizzare, si adatta a tutti i supporti e permette di scatenare fantasia e creatività.
**

La passione per il feltro è contagiosa. La nuova frontiera è la tecnica ad ago: semplice e veloce da realizzare, si adatta a tutti i supporti e permette di scatenare fantasia e creatività.
**

Only registered users can download this free product.