1041–1056 di 1542 risultati

Lisa Verdi e il ciondolo elfico

Lisa è una sedicenne che vive le emozioni, le gioie ed i turbamenti tipici della sua età. La sua vita, tranquilla e spensierata, verrà stravolta quando la zia le rivelerà la sua vera identità e la costringerà a varcare la Porta di Passaggio per il Regno Elfico. In questo nuovo mondo, in cui ogni cosa é capovolta e ricca di mistero, apprenderà di essere la Prescelta, designata da un’antica Profezia per annientare una volta per tutte il potere del Nero Signore degli Elfi e del Generale Guglielmo. Verrà accompagnata in questa inevitabile missione dal suo amato Paolo e dagli amici Gianni e Matilde e scoprirà, suo malgrado, che il lupo cattivo non vive solo nei boschi, ma spesso anche in casa.

Libro degli angeli

Il Cielo, secondo gli antichi, poteva giungere sulla Terra: gli Angeli ne erano i messaggeri e, in certi casi, divenivano anche qualcosa di più. Chi sapeva riconoscerli e ascoltarli ne riceveva energie celesti e istruzioni, per far agire quelle energie nella vita quotidiana. Oggi useremmo un altro linguaggio per dirlo: nella nostra mente esistono potenzialità straordinarie, che a volte ci sembra di intuire, e che possono guidarci e trasformare la nostra vita, se riusciamo a individuarle. La millenaria angelologia (cioè “scienza degli Angeli”) è precisamente la teoria e la pratica di questa scoperta delle nostre doti superiori: un sorprendente metodo di autoanalisi, che mostra quanto fossero evolute le conoscenze psicologiche dei sacerdoti egizi ed ebrei, primi angelologi della storia. Sibaldi ricostruisce i fondamenti di questa scienza e spiega come applicarla in concreto: come intendere i propri Angeli, come interpretare le scelte coraggiose che ciascun Angelo pone ai suoi “protetti”, come decifrare – guardandole dall’alto – le proprie incertezze e profonde insoddisfazioni, per trasformarle in conquiste. Si dissolve, forse, l’immagine tradizionale degli Angeli biondi e alati, ma al loro posto si delineano potenti strutture dell’anima e al tempo stesso del destino: vie maestre dell’esperienza, antichissime, sì, eppure sempre sorprendentemente nuove.

Liberati dai manipolatori

Tante persone, sul lavoro o nella sfera privata, vivono sotto l’influenza schiacciante di qualcuno, magari senza esserne pienamente consapevoli. Però manifestano sintomi ricorrenti: ansia, paure, sensi di inadeguatezza, somatizzazioni, insicurezza. Spesso danno la colpa alla propria ‘eccessiva’ emotività e sensibilità, mentre in realtà il responsabile è quella persona tossica e manipolatrice che ha preso il controllo della loro vita. Può essere il partner, un familiare, un amico, un capoufficio o un collega che si trasforma in un persecutore che mente, si lamenta, critica, umilia, ricorre al ricatto morale e colpevolizza. Un vero e proprio vampiro che si nutre delle energie e delle emozioni dell’altro e lo sfrutta per soddisfare i suoi bisogni. Dopo il successo de Il potere nascosto degli ipersensibili, in questo libro Christel Petitcollin delinea con precisione l’identikit del manipolatore (o manipolatrice) e fornisce strumenti concreti ed efficaci per riconoscerlo, neutralizzarlo e liberarsene una volta per tutte. Perché essere persone sensibili e attente ai bisogni degli altri non significa permettere che calpestino i nostri limiti e ci facciano del male: anzi, riconquistare la nostra indipendenza ci aiuterà ad amare di più noi stessi e aprirà la strada a relazioni più autentiche e appaganti.
(source: Bol.com)

La leggenda di Earthsea

Earthsea, il mondo dei grandi arcipelaghi e degli immensi oceani, l’universo lontano dove la magia è ancora potente, la terra misteriosa in cui uomini e draghi hanno convissuto e dove, secondo una leggenda, un mago sconfiggerà le forze del male per riportare l’Equilibrio della vita. A Gont, una delle isole di Earthsea, vive un giovane pastore, Ged, il quale, grazie ai suoi starordinari poteri, conquista il privilegio di diventare apprendista dei grandi maghi dell’Arcipelago. Il ragazzo, che assume il nome di Sparviero, è destinato a essere un grande domatore di draghi ma è altresì consumato dal desiderio di imparare troppo in fretta. L’uso poco saggio dei suoi poteri aprirà dunque uno spiraglio nel mondo dei defunti e farà comparire l’Ombra della sua stessa morte, che cercherà di afferrarlo nella propria morsa e di annientarlo. In un unico volume i cinque romanzi che compongono la Saga di Earthsea, rappresentazione del drammatico confronto tra le forze della luce e quelle delle tenebre.
**

Lavoro, consumismo e nuove povertà

Una cosa è essere poveri in una società fondata sul lavoro e con un regime di piena occupazione, un’altra è essere poveri in una società in cui le identità individuali e i progetti di vita si costruiscono a partire dai consumi e non dal lavoro e dai profili professionali. Un tempo essere povero significava essere disoccupato. Oggi la povertà è legata maggiormente ai livelli di consumo. Il modo in cui la condizione di povertà viene sperimentata e l’esistenza di prospettive concrete di superarla costituiscono una differenza “che fa la differenza”. Il volume illustra i termini del cambiamento e le sue conseguenze, individuando le strade da percorrere per far fronte alle questioni sociali del welfare, della marginalita e dell’occupazione.

L’italiana

Die Walsche – titolo originale di questo romanzo di Zoderer, scrittore italiano di lingua tedesca – è la parola, non priva di disprezzo, con cui in Alto Adige i tedeschi definiscono gli italiani. Una difficile convivenza, quella fra due comunità profondamente diverse per storia, lingua e cultura, che finiscono per rinchiudersi in un drammatico isolamento. Di questa diversità è figura emblematica Olga, la protagonista, la “Walsche” del titolo, che ancora giovanissima, lascia insieme alla madre la casa paterna sui monti dell’Alto Adige, esasperata dalla durezza del padre, acceso nazionalista tirolese. Le due donne tentano di costruirsi una nuova vita in una città della pianura. Olga sposa un napoletano, estraniandosi sempre di più dalla sua gente. Una colpa e, per molti suoi compaesani, un tradimento. Il ritorno alla terra d’origine il giorno del funerale del padre, metterà a nudo la lacerazione di Olga, divisa tra le due realtà, tedesca e italiana. Un racconto doloroso, che è anche un dramma politico e storico.

L’Italia spiegata a mio nonno. Lavoro, pensioni e famiglia: un paese che ha rinunciato al futuro

Dal 1997 a oggi il mondo del lavoro italiano ha subito una delle trasformazioni più profonde che l’Italia del dopoguerra ricordi. La cosiddetta riforma Treu e tutta una serie di modifiche legislative che arrivano via via fino alla riforma che prende il nome da Marco Biagi, il professore bolognese ucciso dalle Brigate rosse nel 2002, hanno fatto sì che il mercato del lavoro si sia trasformato fino a perdere molte delle sue caratteristiche tradizionali. Le conseguenze di queste scelte politiche sono state molte, alcune positive e altre meno: se infatti l’Italia ha conosciuto in questi ultimi anni una netta riduzione della disoccupazione, soprattutto giovanile, sono stati proprio i giovani e i più deboli a pagare le amare conseguenze di tanto “riformismo” praticato solo sulla pelle di fasce minoritarie e marginali della popolazione. Federico Mello, in modo acuto e divertente, attraverso una brillante e scanzonata lettera a suo nonno prova a spiegare, senza moralismi e dati alla mano, che cosa sia diventata l’Italia. Lo fa raccontando come e quando si è smantellato il “posto fisso”, ma solo per alcuni, i più giovani. E di come, nel frattempo, l’Italia sia diventata il paese con la classe dirigente più anziana d’occidente. Un paese in cui sembra impossibile concepire qualsiasi ricambio generazionale e qualsiasi riforma delle pensioni o del welfare che non sia un puro e semplice debito lasciato da pagare alle generazioni che verranno.
**

Io no: ricordi d’infanzia e gioventù

Nessun altro come Joachim Fest ha dato un contributo altrettanto importante per la comprensione della storia del Terzo Reich. La sua fondamentale biografia di Hitler, quella di Albert Speer e la descrizione degli ultimi giorni del Führer nel bunker di Berlino nella Disfatta, hanno raggiunto milioni di lettori in tutto il mondo. Ma come ha vissuto lui stesso quegli anni terribili dominati dal nazismo e dalla guerra? Con questa autobiografia della propria giovinezza Fest offre per la prima volta un quadro personale della sua vita durante quel periodo oscuro. Descrive la casa paterna nei sobborghi di Berlino; racconta l’ostracismo nei confronti di suo padre, importante uomo politico e oppositore del nazismo; narra l’incontro con l’ambiente operistico della capitale tedesca; illustra le proprie letture durante il servizio militare; ricorda il tentativo di fuga da un campo di prigionia americano dentro una cassa di legno. In “Io no”, che già nel titolo segnala inequivocabilmente la propria posizione e quella della sua famiglia nei confronti del nazismo, Fest racconta sé stesso e mostra così l’ambiente di quella borghesia liberale della Germania degli anni Trenta e Quaranta che ha saputo coraggiosamente offrire resistenza alla barbarie dilagante.

L’interpretazione della morte

New York, agosto 1909. Sigmund Freud approda in America per la prima e unica volta, accompagnato dall’allievo e rivale CarI Jung. Nello stesso momento, una ragazza dell’alta società newyorchese viene trovata uccisa in un lussuoso appartamento di Broadway: il suo corpo porta le tracce di torture che solo una mente sfigurata da profonde ossessioni può aver concepito. Il giorno dopo, la giovane ereditiera Nora Acton è vittima della stessa violenza, sfugge alla morte ma sprofonda nell’isteria. Dietro ai due episodi, la polizia non ha dubbi, c’è un unico colpevole. E mentre Manhattan viene passata al setaccio dall’investigatore Littlemore, il dottor Younger, seguace delle teorie psicanalitiche, intraprende con l’aiuto dello stesso Freud un viaggio sconvolgente nella mente offuscata di Nora, la sola ad aver visto in azione l’assassino. Le sedute a cui la ragazza viene sottoposta portano alla luce ricordi spezzati, paure, segreti. Le indagini progrediscono, ma intanto Freud e il suo adepto si ritrovano al centro di un oscuro complotto volto a screditare le loro teorie. E scoprono a loro spese che New York è la città dove “la verità, come i grattacieli, può essere costruita”, perché qui più che in ogni altro luogo la smania di potere divora le persone scatenando i loro istinti peggiori.

Insegnamenti di Stylianos Atteshlis. Gli insegnamenti esoterici, la pratica esoterica, le parabole

“Gli insegnamenti esoterici” (l’approccio di Daskalos alla ricerca della Verità); “La pratica esoterica” (meditazioni ed esercizi sotto la guida di Daskalos) e “Le parabole” (interpretazione esoterica delle parabole di Gesù) sono tre opere che costituiscono l’eredità spirituale del taumaturgo cipriota. Tra i temi trattati: respirazione, concentrazione, visualizzazione, il doppio eterico, guarire con sfere di luce, purificazione e protezione dei tre corpi, introspezione e sé collettivo, i cicli delle possibilità e delle probabilità, le sette promesse, l’Essere Assoluto, gli ordini arcangelici, la mente e la vitalità eterica, com’è costruito il corpo umano, il subconscio, gli elementali, luce e luce suprema, realtà temporanea e personalità permanente.
**

Gli inganni di Locke Lamora

Piccolo di statura, deboluccio e un po’ imbranato con la spada, Locke Lamora ha però un grande punto di forza: nessuno lo può battere quanto ad astuzia e abilità truffaldina. E benché sia vero che ruba ai ricchi nessun povero ha mai visto un soldo bucato dei suoi furti. Tutto ciò su cui mette le mani lo tiene per sé e per i Bastardi Galantuomini, la sua banda. A suo modo, Locke è il re di Camorr, una città che sembra nata dall’acqua, ornata di migliaia di ponti e di sontuosi palazzi barocchi e popolata da mercanti, soldati, accattoni e, ovviamente, ladri. In realtà, Camorr è il dominio di Capa Barsavi, perversa mente criminale, che da qualche tempo è impegnato in una lotta senza quartiere con il Re Grigio, altro personaggio decisamente poco raccomandabile. Impiccione per natura, Locke si ritrova suo malgrado in mezzo a questo scontro di titani e rischia di lasciarci le penne. Anche perché il suo misterioso passato nasconde un segreto che può mettere in pericolo l’intera nazione camorrana…

Hollywood station

Il sergente, soprannominato l’Oracolo, è un veterano del LAPD (Dipartimento di polizia di Los Angeles) e lavora dal suo ufficio quasi sguarnito a Hollywood Station. Gli agenti della squadra sono: una ventisettenne dinamica che non sopporta di lavorare in coppia con Fausto, l’agente di pattuglia più intrattabile; una madre single che passa le giornate studiando con il sogno di una laurea breve; un uomo che ha abbandonato gli studi ed è entrato in polizia per “vedere un po’ d’azione da vicino”; due surfisti. Tutti insieme trascorrono le loro giornate e le loro nottate in una delle zone più degradate della città degli angeli, dove una serie di eventi apparentemente scollegati finisce per gettarli a capofitto in un caso clamoroso…

Hacker, scienziati e pionieri. Storia sociale del ciberspazio e della comunicazione elettronica

Molti volumi di storia della tecnologia partono dall’invenzione dei primi computer, alcuni si spingono a ritroso fino alle prime macchine di calcolo meccanico. Questo libro si spinge ancora più indietro, rivelando che già nell’antica Grecia erano stati realizzati dei “computer” per effettuare calcoli legati alle maree. La storia della scienza viene affrontata a partire da racconti di vita vissuta, da personaggi come Arthur C. Clarke, che prima di scrivere “2001 Odissea nello Spazio” ha inventato il concetto di “satellite geostazionario”, a Nikola Tesla che “giocando con i fulmini” ha realizzato il primo sistema industriale di produzione e trasporto della corrente alternata, ad Alan Turing, che ha sviluppato il modello concettuale dei moderni calcolatori, fino a Tim Berners-Lee, lo scienziato che dopo aver inventato il protocollo che ha reso possibile il world wide web, ha voluto consegnare all’umanità la sua creazione senza rinchiuderla nella gabbia del copyright.
**

Guerreros

Hollis Henry è una ex musicista rock, ora giornalista, che sta svolgendo un lavoro di indagine su incarico di una rivista misteriosa chiamata “Node”. “Node” non esiste ancora, il che non sarebbe un problema ma i suoi capi sembrano molto preoccupati di prevenire quella diffusione di voci che di solito le riviste incoraggiano attivamente nel periodo che precede il lancio. Molto molto preoccupati. Tutto questo sarebbe singolare, ed anche un po’ sinistro, se solo Hollis si permettesse di pensarci sopra un po’, cosa che però non può permettersi di fare. Tito è sui vent’anni. Cubano, parla il russo vive in un deposito a Manhattan e svolge delicati lavori di scambio d’informazioni. Le sue azioni sono guidate da spiriti della Santeria Cubana. Milgrim è un tossico. Un tossico di fascia alta, la sua è una dipendenza da medicinali ansiolitici, ma lui si immagina di non essere in grado di sopravvivere 24 ore se Brown, l’uomo misterioso che lo ha salvato da un pericoloso equivoco col suo spacciatore, dovesse smettere di fornirgli le sue beneamate scatolette magiche. Bobby Chombo è un “produttore” e un enigma. Esperto di tecnologie geospaziali, il suo lavoro consiste nel testare e mettere a punto delicati sistemi di navigazione militare. Si rifiuta categoricamente di dormire due volte nello stesso luogo. Non si vede con nessuno. E qualcuno ha detto a Hollis Henry di rintracciarlo.
**

I grandi generali di Roma antica. Gli uomini che impressero il loro marchio sulle conquiste, sulle battaglie e sulle guerre della repubblica e dell’impero

La ricchezza di Roma antica è costituita dai grandi uomini che la sua storia ha saputo produrre. Questo volume racconta la carriera e le campagne, le imprese e i fallimenti, descrive le tattiche e le strategie, riporta le dichiarazioni e le arringhe, di ventidue tra consoli, dittatori, magistrati in genere e imperatori che più seppero imprimere il loro marchio sulle conquiste e sugli episodi bellici salienti della storia romana. **