1009–1024 di 1542 risultati

Il segreto di Ortelia

**«Secondo me, Vitali sorpassa con la sua levità Guareschi.»**
**«Il suo è puro gioco narrativo con momenti di alto virtuosismo.»**
Antonio D’Orrico, *«La lettura – Corriere della Sera»*
**«Un grande narratore che, come Piero Chiara e Mario Soldati, sa raccontare la profondità della superficie.»**
Bruno Quaranta, *«Tuttolibri»*
**«La forza delle storie di Andrea Vitali nasce da una innata capacità di ascolto delle vicende della gente comune che egli trasforma in prodigiosa azione romanzesca.»**
Fulvio Panzeri, *«Avvenire»*
Qual è il vergognoso segreto che Cirene Selva confida alla figlia Ortelia? In verità c’è più di un segreto dietro la vicenda di Amleto Selva, giovane garzone senza arte né parte, ma molto ambizioso, arrivato in paese nel 1919 al seguito di un sensale di bestiame. Tanto per cominciare c’è il vero motivo del suo matrimonio con Cirene, timida e bruttina ma destinata a ereditare la macellleria del padre. Poi c’è la sua lunga guerra con la bottega rivale, quella del Bereni: una guerra commerciale che dura da decenni, fatta di colpi bassi dai risvolti esilaranti. Soprattutto, c’è la passione del Selva per un’altra carne, un’esuberante vitalità sessuale che nel quieto tran tran paesano genera turbolenze e scandali subito soffocati ma destinati a gettare lunghe ombre sul futuro.
Sgangherato eroe di una «Dinasty» di provincia, Amleto è il fulcro di una parabola carnale e spassosa ma con un sottile filo d’amarezza, dove le donne – Ortelia e Cirene, ma non solo loro – sono le vere protagoniste.
**
### Sinossi
**«Secondo me, Vitali sorpassa con la sua levità Guareschi.»**
**«Il suo è puro gioco narrativo con momenti di alto virtuosismo.»**
Antonio D’Orrico, *«La lettura – Corriere della Sera»*
**«Un grande narratore che, come Piero Chiara e Mario Soldati, sa raccontare la profondità della superficie.»**
Bruno Quaranta, *«Tuttolibri»*
**«La forza delle storie di Andrea Vitali nasce da una innata capacità di ascolto delle vicende della gente comune che egli trasforma in prodigiosa azione romanzesca.»**
Fulvio Panzeri, *«Avvenire»*
Qual è il vergognoso segreto che Cirene Selva confida alla figlia Ortelia? In verità c’è più di un segreto dietro la vicenda di Amleto Selva, giovane garzone senza arte né parte, ma molto ambizioso, arrivato in paese nel 1919 al seguito di un sensale di bestiame. Tanto per cominciare c’è il vero motivo del suo matrimonio con Cirene, timida e bruttina ma destinata a ereditare la macellleria del padre. Poi c’è la sua lunga guerra con la bottega rivale, quella del Bereni: una guerra commerciale che dura da decenni, fatta di colpi bassi dai risvolti esilaranti. Soprattutto, c’è la passione del Selva per un’altra carne, un’esuberante vitalità sessuale che nel quieto tran tran paesano genera turbolenze e scandali subito soffocati ma destinati a gettare lunghe ombre sul futuro.
Sgangherato eroe di una «Dinasty» di provincia, Amleto è il fulcro di una parabola carnale e spassosa ma con un sottile filo d’amarezza, dove le donne – Ortelia e Cirene, ma non solo loro – sono le vere protagoniste.

Segni di sangue

In un giorno di primavera Jessica è nel cortile della scuola e sta parlando con alcune amiche. D’un tratto avverte un lieve solletico alle gambe e un istante dopo le fiamme avvolgono il suo corpo come sciarpe rosse e oro. Vent’anni dopo, chi le ha dato fuoco sta ancora pagando in carcere per il suo orrendo crimine. Eppure, c’è qualcuno a piede libero che, all’improvviso, rivendica la paternità di quel gesto efferato. Toccherà all’ispettore Thorne scoprire perché quella vicenda ormai archiviata torna ostinatamente a galla. Intanto, l’opinione pubblica è sconvolta da una serie di cruenti omicidi che portano come unica firma una X tracciata sul corpo delle vittime. Quando lo stesso segno compare sulla sua porta di casa, Thorne intuisce che c’è un filo che lega questo presente di morte a quanto è accaduto nel cortile di quella scuola. E che dalle ceneri di un passato ormai dimenticato sta per levarsi un nuovo incendio.
**

Seduzione. Tecniche di comunicazione e seduzione rapida per ogni sesso

Un libro che guida a scoprire tutte le tue potenzialità nascoste e i tuoi talenti per migliorare la tua sicurezza con l’altro sesso, e conquistare le persone con il tuo fascino. Inoltre ti guida a essere un leader carismatico, a liberarti per sempre da ogni paura, a sprigionare il tuo potere personale, a scoprire i tuoi valori più importanti, a comunicare con efficacia nelle tue relazioni, a gestire al meglio le tue emozioni. Seduttori si diventa attraverso le strategie e le abilità linguistiche dei più grandi comunicatori del mondo. La seduzione come vendita: come sedurre un cliente, un partner o un amico.
**

La scuola infernale

Sincero fino alla stravaganza e con uno sgradevole soprannome appioppatogli dai compagni di scuola, “Ben Suonato”, Benedetto, ha dodici anni e vive nella sterminata Villa Zoe, con una schiera di domestici, uno più strampalato dell’altro, e un serraglio di animali esotici. Con i genitori, sempre in viaggio per affari, ha contatti squisitamente virtuali. Ultimamente a Ben sono successe cose straordinarie: nello scantinato della scuola ha assistito a un’orrida apparizione del diavolo. Come se non bastasse, la notte seguente ha ricevuto la visita di un angelo che gli ha offerto il suo aiuto contro le forze infernali… Età di lettura: da 10 anni.

Le scarpe rosse

Sono passati quattro anni da quando Vianne Rocher e la figlia Anouk hanno lasciato il paese di Lansquenet. Hanno peregrinato di villaggio in villaggio, senza mai trovare stabile dimora: lo scandalo e le chiacchiere le hanno seguite, perseguitate, minacciate pericolosamente, ancora di più da quando Vianne ha dato alla luce la piccola Rosette. Alla fine hanno trovato rifugio e anonimato a Montmartre a Parigi e qui si sono rifatte una vita, assumendo un’altra identità. Ma tutto è diverso da prima. Sono spariti i tarocchi, gli incantesimi, persino Pantoufle, il vecchio compagno di giochi di Anouk, non esiste più. Il vento ha smesso di soffiare, almeno per un po’. Ma poi nella loro vita compare Zozie de L’Alba, la donna con le scarpe rosse, e tutto cambia. Zozie è tutto quello che era una volta Vianne: bella, solare e misteriosa. Offertasi di aiutare Vianne in negozio, ben presto lo trasforma pezzo per pezzo, e conquista la fiducia di Anouk e Rosette. Spietata, ambigua e seducente, Zozie ha un piano: distruggere la vita di Vianne, portandole via quello che ha di più caro. E mentre tutto quello che ama è in pericolo, Vianne deve scegliere: fuggire, come ha fatto tante volte prima, oppure affrontare il nemico più pericoloso con le uniche armi a sua disposizione: il cioccolato e la magia. Il libro è il seguito del famoso “Chocolat”.
**

Gli scarafaggi non hanno re

Quando Ruth Grubstein, la sua ragazza, si trasferisce da lui, Ira Fishblatt fa ristrutturare la cucina per farla sentire a casa sua. Lei ne è felicissima. Non così centinaia di altri ospiti dell’appartamento: una banda di scarafaggi filosofi che se la passavano benissimo prima di venire stanati, affamati e perseguitati da Ruth. La carestia li uccide a poco a poco finché uno di loro, Numeri, escogita un piano: con l’involontaria collaborazione di uno spacciatore locale, le blatte incoraggiano un idilio tra Ira ed Elizabeth, la graziosa vicina di casa e si tolgono dai piedi Ruth e la sua fissazione per il pulito. Intanto c’è sempre l’ex ragazza di Ira, la cui passione è quella di gettare scompiglio e roba da mangiare in giro per la casa…
**

Scacco perpetuo

“In quel momento, la partita poteva essere patta per scacco perpetuo. In quel momento, se i bianchi muovevano il cavallo avrebbero vinto. I bianchi avevano la scelta tra due mosse, le ultime”. Nel ghetto di Vilnius si gioca una partita la cui posta è la vita o la morte. Ma scegliere la vita significa perdere la partita, significa abdicare totalmente ad ogni sorta di resistenza individuale, e Isaac e i suoi fratelli, i figli di Avraham Lipman, sanno che la vita non può essere merce di scambio quando è in gioco la propria dignità, quando è ancora possibile avere la scelta tra “due mosse”. Meras, con uno stile limpido, implacabile e di grande forza poetica erige un monumento agli ebrei di Vilnius che lottarono con disperato coraggio per la propria dignità e per quella del proprio popolo.

Gli scacchi, la vita. Lezione di strategia dal campione che è diventato il principale oppositore di Putin

Garry Kasparov è certamente una delle figure più singolari del mondo contemporaneo: è stato il più giovane campione del mondo di scacchi della storia e oggi è un grande combattente per i diritti civili in Russia, dove si oppone con sempre maggior forza e rischi personali alla politica di Vladimir Putin. Con questo libro, Kasparov mostra come gli scacchi siano ciò che gli ha insegnato a vivere e a ottenere il massimo del successo in ogni sua impresa. Secondo lui, infatti, la vita ‘imita’ gli scacchi, nel senso che sono tantissime le situazioni dell’esistenza che possono essere viste come del tutto analoghe a un problema scacchistico, in cui il pensiero strategico, la creatività e le tattiche che servono per conseguire la vittoria indicano, per analogia, la strada da seguire: in questo modo, il millenario ‘gioco del re’ insegna a considerare le forze in campo, a tenere conto dei passi già compiuti, a immaginare e modificare le aspettative di chi ci sta di fronte e, di conseguenza, a formulare un piano per fare scacco matto ai problemi.
**

Il sangue degli innocenti

Sóc espia i tinc por…
Així comença la crònica que el segle XIII va escriure un monjo, fra Julià, sobre els conflictes que es van desencadenar a la fortalesa de Montsegur (França) i el sagnant final de la creuada contra els càtars. Passats uns segles, el 1939, un medievalista agnòstic, per trobar la seva esposa, d’origen jueu, emprèn un viatge perillós pel Berlín nazi. En l’actualitat, un grup de musulmans radicals s’immolen a Frankfurt i deixen un missatge críptic que posa en estat d’alerta el Centre Antiterrorista de la Unió Europea. Els seus agents, ajudats pels serveis secrets del Vaticà, intentaran desvetllar un enigma que uneix la intolerància de la Inquisició, el feixisme i l’integrisme islàmic en una sola frase: «Algun dia algú venjarà la sang dels innocents». Un musulmà captat per una cèl·lula terrorista, un jesuïta expert en heretgies, un comte francès obsessionat per una herència familiar dramàtica, un home misteriós -El Facilitador- que des de l’ombra mou els fils del poder i una jove intrèpida dels serveis antiterroristes protagonitzen aquest apassionant llibre de venjança i traïció, amb el violent conflicte entre Orient i Occident com a telóde fons.

La ruota del buio

Nessuno sa quale sia il potere dell’Agozyen, il misterioso manufatto custodito da mille anni nel tempio buddista di Gsalrig Chongg, in Tibet. Nemmeno gli stessi monaci che vegliano sul suo segreto. Ma durante l’annuale cerimonia di apertura della stanza segreta del tempio, i monaci scoprono con sgomento che l’Agozyen è sparito. L’agente speciale dell’FBI Aloysius Pendergast, ospite del monastero per completare la propria istruzione nella meditazione e nelle arti marziali, accetta di indagare, e si mette sulle tracce di uno strano viaggiatore probabile autore del furto. La pista serpeggia tra Pechino, Venezia, Londra, per giungere infine al “Britannia” la nave da crociera più grande e lussuosa mai costruita. Pendergast e la sua pupilla Constance Greene riescono a salpare all’ultimo momento, ma il viaggio inaugurale dello spettacolare transatlantico si trasforma ben presto in una crociera del terrore.

Le rondini di Kabul

Sullo sfondo di una città messa a ferro e fuoco da vent’anni di guerre Yasmina Khadra ambienta questa storia che mette i brividi, una vicenda che sembra uscire da una tragedia classica, con quattro protagonisti colti in un momento cruciale della loro esistenza: Atiq, il guardiano del carcere che non riesce più a sostenere il ritmo delle esecuzioni, sua moglie Mussarat, condannata da un male incurabile, Mohsen, un borghese decaduto, e sua moglie Zunaira, un tempo avvocato e sostenitrice della causa femminista. Ognuno di loro incarna un modo diverso di rispondere all’integralismo: la resistenza, la pazzia, la sottomissione, la fuga nell’illusione. Ma per tutti e quattro viene il momento di dare un senso alla propria vita, attraverso l’amore e il sacrificio. Yasmina Khadra scaraventa il lettore nel cuore di una follia in cui si perdono i confini tra vita, amore, morte e sopravvivenza. Un bagno al vetriolo da cui si esce sconvolti, un romanzo straordinario, che è anche un grandioso inno alla donna, da una delle più importanti voci del mondo arabo.

I rituali segreti del sesso. L’eros dall’antichità ai giorni nostri

Il libro affronta, spiega e riporta molti “riti” segreti della sessualità, passando in rassegna l’eros dall’antichità ai giorni nostri e non trascurando notizie ed episodi verso cui parecchi di noi nutrono una legittima quanto insaziabile curiosità. L’autore al riguardo riporta esempi di cerimonie e seduzioni, di tecniche e giochi, di usi e consuetudini in cui il sesso, l’erotismo, il corpo, il desiderio e la mente si fondono in pulsioni che si traducono in stimoli fondamentali per la psiche umana, senza distinzione di ceto, cultura, razza, epoca e luogo.
**

Ragazzi di camorra

PER LETTORI A PARTIRE DAI 12 ANNI Antonio ha dodici anni e a Scampia, dove vive, sono abbastanza: è il momento di entrare nella criminalità organizzata per cominciare la carriera di moschillo, il giovane camorrista. Una carriera fatta di spaccio, furti e rapine Ma se nel suo quartiere tutto questo può sembrare normale, in un angolo della sua mente Antonio immagina un’altra vita. E, proprio quando si sta guadagnando la fiducia del boss, conosce Arturo, un insegnante che tenta di diffondere la cultura della legalità nel quartiere. Iniziando a frequentare il suo ”rifugio”, Antonio scopre quell’infanzia che gli era stata rubata. Per la camorra, però, questo non va bene e il clan decide di intervenire
(source: Bol.com)

Il progetto Atreus

Sono le tre del mattino, e tutto sembra tranquillo nel museo di storia naturale di Atlanta. Nessuno potrebbe immaginare che nelle sue sale si è appena consumato un omicidio. E un furto da milioni e milioni di dollari. È Deborah Miller, curatrice del museo, a scoprire il corpo, avvertita da una misteriosa telefonata. Nella stanza segreta dietro la libreria giace, in una pozza di sangue, il cadavere di Richard Dixon, il fondatore del museo. Accanto a lui, una collezione di preziosi reperti archeologici risalenti all’antica Grecia. Ma il più importante di tutti – una maschera funeraria in oro – è stato rubato. Al suo posto un foglio, e una sola parola: Atreus. Dai pochi indizi a sua disposizione, Deborah capisce che la chiave di tutto è in quella maschera: solo ritrovandola potrà scoprire chi ha ucciso Richard, e perché. Presto, tuttavia, si renderà conto di non essere la sola a cercarla: qualcuno è disposto a tutto pur di impossessarsene. Qualcuno che sta tirando le fila di un complotto che ha radici nel passato. Qualcuno che ha già ucciso e che non esiterà a farlo ancora.

Il professionista

Rick Dockery, ex promessa del football americano, è un quarterback che non ha mai saputo trovare la spinta necessaria per diventare un grande giocatore. La sua carriera sembra ormai avviata verso una dignitosa mediocrità, con un ruolo di seconda riserva nell’NFL, la massima serie americana. Una sera, però, entrato in campo sul netto vantaggio della propria squadra, Rick riesce a rovinare la partita, e la propria vita, con quella che sarà descritta da tutti i media come la peggior performance nella storia del football professionistico. Quando, dopo un incidente in campo, Rick si sveglia in un letto d’ospedale, la sua squadra lo ha già licenziato. Ma giocare a football è l’unico mestiere che Rick conosce, e per questo prega il proprio agente di trovargli, nonostante la sua ormai pessima fama, un ingaggio qualsiasi che lo aiuti a superare la crisi. Dopo una disperata ricerca, un posto sembra rendersi finalmente disponibile. È in Italia, nella squadra dei Panthers Parma. Rick non sapeva nemmeno che in Italia il football fosse praticato e, a dire la verità, non essendo mai uscito dagli Stati Uniti, non ha nemmeno la più vaga idea di dove Parma si trovi. Tuttavia parte, deciso a superare questo momento di sciagura e tornare in America non appena gli sarà possibile. Ciò che Rick però non sa è che, nonostante i mille, comici equivoci che un americano che conosce solo la propria lingua può generare nella provincia italiana, a Parma troverà molte cose che la vita negli Stati Uniti non aveva saputo offrirgli: buon cibo e tempi rilassati, ma soprattutto degli amici, un amore e la riscoperta gioia di giocare. E mentre nel clima di brutale pressione del football professionistico non aveva saputo trovare un vero stimolo, saranno i valori di uno sport semiamatoriale, ma vissuto con genuina passione, a fare di lui, forse per la prima volta, un vero giocatore.