17–32 di 1542 risultati

Pagan’s Crusade

Pagan’s Crusade is the first of five books in the Pagan Chronicles. ;’Humour, romance, adventure, violence – who would have thought Medieval Jerusalem could be so much fun?’- Lili Wilkinson, Centre for Youth Literature; Wham! So here I am, standing in a sea of dirt, with a big mad Templar lobbing rocks at my head. Wham! Like some kind of martyr. Wham! He throws like a catapult. ‘All right, Pagan, that’s enough.’ (I should damn well think so.) ‘Do you see what your problem is?’ Wait – don’t tell me. You are. It’s twelfth-century Jerusalem, the time of the Crusades. Shrewd and scrappy Pagan has been plucked from the streets to work for Lord Roland, a Templar knight. Set against a background of mounting tension as Saladin’s infidels close in on the Holy City, Pagan’s Crusade is an exciting and exuberant tale of medieval adventure.Catherine Jinks masterfully intertwines thrilling action with a deeply personal story as Roland emerges as both mentor and friend for the orphaned Pagan. An engaging, moving and thoroughly satisfying experience.’What a romp! Not since Don Quixote took up with Sancho Panza has a knight had a squire like Pagan Kidrouk.’ — Voice of Youth Advocates

Pagan in Exile

Pagan in Exile is the second of five books in the action-packed medieval saga of the savvy and sarcastic Pagan Kidrouk. ‘Pagan is a real, live boy who leaps off the page and compels you to listen to his story.’ – Kirsty Murray; ‘How terrible to think that for all these years, I’ve missed out on the joys of hunting. The thrill of standing behind a bush for half a day. The breathless excitement of gnat bites. The gut-wrenching sound of dogs sniffing each other’s genitals. Now I can see what all the fuss is about.’ It’s 1188, and the infidels have conquered Jerusalem. Forced into exile, Pagan escapes to France with his Templar lord, the noble Roland. But Lord Roland’s homecoming is less than joyful – his violent family clash both with their neighbours and with each other. At the centre of this bloody feud stands the highly principled Esclaramonde, a woman whose enigmatic character and heretical religious beliefs both disturb and attract Roland. And Pagan, too, has some unpalatable truths to confront. Book Two in the Pagan Chronicles, Pagan in Exile is brimming with action, intrigue, and the down-and-dirty details of medieval life. ‘Readers will laugh and weep along with these vividly rendered wanderers.’ — Kirkus Reviews

Off Armageddon Reef

Humanity pushed its way to the stars – and encountered the Gbaba, a ruthless alien race that nearly wiped us out.
Earth and her colonies are now smoldering ruins, and the few survivors have fled to distant, Earth-like Safehold, to try to rebuild. But the Gbaba can detect the emissions of an industrial civilization, so the human rulers of Safehold have taken extraordinary measures: with mind control and hidden high technology, they’ve built a religion in which *every* Safeholdian believes, a religion designed to keep Safehold society medieval forever.
800 years pass. In a hidden chamber on Safehold, an android from the far human past awakens. This “rebirth” was set in motion centuries before, by a faction that opposed shackling humanity with a concocted religion. Via automated recordings, “Nimue” – or, rather, the android with the memories of Lieutenant Commander Nimue Alban – is told her fate: she will emerge into Safeholdian society, suitably disguised, and begin the process of provoking the technological progress which the Church of God Awaiting has worked for centuries to prevent.
Nothing about this will be easy. To better deal with a medieval society, “Nimue” takes a new gender and a new name, “Merlin.” His formidable powers and access to caches of hidden high technology will need to be carefully concealed. And he’ll need to find a base of operations, a Safeholdian country that’s just a little more freewheeling, a little less orthodox, a little more open to the new.
And thus Merlin comes to Charis, a mid-sized kingdom with a talent for naval warfare. He plans to make the acquaintance of King Haarahld and Crown Prince Cayleb, and maybe, just maybe, kick off a new era of invention. Which is bound to draw the attention of the Church…and, inevitably, lead to war.
It’s going to be a long, long process. And David Weber’s epic *Off Armageddon Reef* is can’t-miss sci-fi.
**Safehold Series**
**1. *Off Armageddon Reef***
2\. *By Schism Rent Asunder*
3\. *By Heresies Distressed*
4\. *A Mighty Fortress*
5\. *How Firm A Foundation*
6\. *Midst Toil and Tribulation*
7\. *Like A Mighty Army*
8\. *Hell’s Foundations Quiver*
9\. *At the Sign of Triumph*
At the Publisher’s request, this title is being sold without Digital Rights Management Software (DRM) applied.

Living Hell

A gripping, sci-fi thriller about a spaceship which transforms into a living organism after flying through a radiation field, and then begins to turn on the human crew as if they are parasites. The smell was the first thing we noticed. It was a terrible smell that made us all cough: a smell of burning meat, with another stench overlaying it. Then we saw Firminus standing by the door. He pointed. ‘Something’s trying to get in,’ he rasped. You’ve lived your whole life in peace and safety. You think your future is all mapped out. But then something goes horribly wrong. You have to start running. And suddenly your world will never be the same again. ‘This fast-paced thriller follows Cheney and his friends and family on their mission to stay alive and fight the irreversible … full of brilliant imagery and unexpected twists.’ Lucienne, age 16

Ironhand’s Daughter

The armies of the Outlanders crushed the highlanders at the battle of Colden Moor–killing their finest warriors and breaking their freeborn spirit. The highlanders are now a conquered people, ruled by the brutal Baron Gottasson.
Prophecies speak of the coming of a new leader, a descendent of Ironhand, mightiest of the highland kings. A leader who will throw off the Outlander yoke. But only one highlander carries the blood of Ironhand: Sigarni, a wild and willful teenage girl who cares for nothing save her own concerns. Until a fateful encounter thrusts her onto a path of rebellion. Now, hunted by the baron’s soldiers and stalked by an evil sorcerer, Sigarni will be forced to fulfill her destiny . . . or perish.

From the Paperback edition.

Evil Genius

Cadel Piggott has a genius IQ and a fascination with systems of all kinds. At seven, he was illegally hacking into computers. Now he’s fourteen and studying for his World Domination degree, taking classes like embezzlement, misinformation, forgery, and infiltration at the institute founded by criminal mastermind Dr. Phineas Darkkon. Although Cadel may be advanced beyond his years, at heart he’s a lonely kid. When he falls for the mysterious and brilliant Kay-Lee, he begins to question the moral implications of his studies for the first time. But is it too late to stop Dr. Darkkon from carrying out his evil plot?

An engrossing thriller with darkness and humor, freaks and geeks, *Evil Genius* explores the fine line between good and evil in a strange world of manipulations and subterfuge where nothing is as it seems.
(20070701)
### From Booklist
*Starred Review* Is it possible to cultivate readers’ affection for a character who has been trained from his tenderest years to dismiss evil as a “loaded word”? Australian writer Jinks, author of the Crusades-era Pagan series, successfully meets the challenge in this very different novel. She devises gradations of wrongdoing so steep that her antihero’s adversaries leave him (almost) smelling like a rose. At age seven, child prodigy Cadel Piggott lands in a shrink’s office for illegal computer hacking, where psychologist Thaddeus Roth delivers startling counsel: “Next time, don’t get caught.” Thaddeus is an agent of Cadel’s real father, a brilliant crook who, from behind bars, manages to place Cadel at the secretive Axis Institute for World Domination. By 13, Cadel is earnestly studying “Infiltration, Misinformation, and Embezzlement,” but as he increasingly relies on an outside friendship, he privately plots to extricate himself from the paterfamilias.Comic-book fans will enjoy the school’s aspiring villains (including one who floors foes with deadly B.O.), but this is more than a campy set-piece. Cadel’s turnabout is convincingly hampered by his difficulty recognizing appropriate outlets for rage, and Jinks’ whiplash-inducing suspense writing will gratify fans of Anthony Horowitz’s high-tech spy scenarios. Although some of the technical concerns of evil geniuses (firewalls, tax shelters, nanotechnology) may stymie less-patient readers, most will press on, riveted by the chilling aspects of a child trapped in adult agendas that, iceberglike, hide beneath the surface. Mattson, Jennifer
*Copyright © American Library Association. All rights reserved*
### Review
* “As an alternative thriller that shows the good side of evil, Jinks sets up a compelling world of lies, deceit, and betrayal that will have lovers of mystery or computer-based investigation on the edge as they devour this page-turner.”– *School Library Journal* 7/1/07 (starred)

( *School Library Journal* 20070402)

* “Carried along by much peeling back of layers of deception and repeated thickenings of plot, this hefty but engrossingly complex tale features a young super-brain being groomed for world domination…Jinks fills out the cast with brilliantly conceived friends and adversaries.  His emotional maturity realistically lagging behind his intellectual development Cadel ides right up there with Artemis Fowl as a sympathetic anti-villain.” — *Kirkus Reviews* (April 1, 2007 – starred review)

( *Kirkus* )

* “Jinks has created an intricate, well-constructed and layered reality in this hefty novel, and as the complex deceptions that have shaped Cadel’s life come to light, his emotional unraveling and awakening will likely engross readers.” — *Publishers Weekly* (April 2, 2007 – starred review)

( *Publishers Weekly* )

Antigone

The curse placed on Oedipus lingers and haunts a younger generation in this new and brilliant translation of Sophocles’ classic drama. The daughter of Oedipus and Jocasta, Antigone is an unconventional heroine who pits her beliefs against the King of Thebes in a bloody test of wills that leaves few unharmed. Emotions fly as she challenges the king for the right to bury her own brother. Determined but doomed, Antigone shows her inner strength throughout the play.
Antigone raises issues of law and morality that are just as relevant today as they were more than two thousand years ago. Whether this is your first reading or your twentieth, Antigone will move you as few pieces of literature can.
To make this quintessential Greek drama more accessible to the modern reader, this Prestwick House Literary Touchstone Edition includes a glossary of difficult terms, a list of vocabulary words, and convenient sidebar notes. By providing these, it is our intention that readers will more fully enjoy the beauty, wisdom, and intent of the play.

A Dirty Job: A Novel

Charlie Asher is a pretty normal guy with a normal life, married to a bright and pretty woman who actually loves him for his normalcy. They’re even about to have their first child. Yes, Charlie’s doing okay—until people start dropping dead around him, and everywhere he goes a dark presence whispers to him from under the streets. Charlie Asher, it seems, has been recruited for a new position: as Death.
It’s a dirty job. But, hey! Somebody’s gotta do it.
### From Publishers Weekly
Moore spends a significant portion of his new novel speculating on the nature of the careful, cautious beta male, so it’s appropriate that Stevens, reading the novel, sounds like one himself, gently picking his way through the blackly comic tangles of the book’s dense plot. Charlie Asher’s life is thrown into chaos when his beloved wife unexpectedly dies, and while trying to recover a sense of balance, he finds himself suddenly surrounded by the dead and dying. Stevens’s voice is professional and assured, letting the jokes take care of themselves rather than pounding them into submission. Most importantly, Stevens’s average-guy voice stands in for Charlie’s own increasingly puzzled demeanor, besieged by a world which makes less and less sense, in which the realm of the dead grows ever larger.
Copyright © Reed Business Information, a division of Reed Elsevier Inc. All rights reserved.
### From Bookmarks Magazine
It’s certainly original. Even the harshest critic can’t begrudge Christopher Moore his vivid imagination, satirical plots, and humor. Like a good sleight-of-hand artist, Moore builds up a huge reserve of goodwill to pull off his most demanding trick yet: laughing at death. The already-strained boundaries of his previous work ( *Lamb,* an alternate history of Jesus’s life; *Bloodsucking Fiends* , a vampire love story; and *The Stupidest Angel* , concerning the resurrection of Santa Claus) stretch even further to produce this tale that critics praise for its “improbable humor” ( *New York Times* ) and courage in “embracing what we fear” ( *Washington Post* ). *Copyright © 2004 Phillips & Nelson Media, Inc.*

Mestieri di scrittori

Alla ricerca dell’agiatezza, o magari solo per sopravvivere, gli scrittori si sono dedicati ai mestieri più vari, da saltimbanco a cercatore d’oro, da fornaio a industriale, da contrabbandiere d’oppio a fuochista in Cina: e poi piloti, tagliatori di teste, poliziotti, medici, doganieri, piazzisti di bigiotteria; tutti lavori che hanno finito per affacciarsi nella scrittura. Il mestiere più prestigioso lo ha praticato Malraux, che è stato ministro; Jack London ha collezionato infiniti mestieri, fu per esempio fiociniere su baleniere dell’Artico; Colette aprì nel 1932 un istituto di bellezza; George Orwell dalla Polizia Imperiale in Birmania passò a miserrime condizioni, lavapiatti e barbone; pensava di conoscere così il mondo e guadagnarsi la condizione di letterato. Gorkij fece mille cose: come sguattero sul Volga conobbe il cuoco che gli fece conoscere i libri. Saint-Exupéry pensava che il suo vero mestiere fosse l’aviazione. Italo Svevo, per fare il grande industriale, smise di scrivere: gli bastava una riga per renderlo inetto al lavoro pratico per una settimana. **

Il fuoco di Sant’Antonio: Storia, tradizioni e medicina

Il libro descrive la storia di Sant’Antonio Abate, il grande taumaturgo ed il fondatore del monachesimo cristiano. Molto prima che ciò fosse una pratica comune tra i fedeli, egli praticò l’ascetismo nel deserto ad imitazione di Cristo e le sue tentazioni demoniache descritte nella biografia scritta da Sant’Atanasio hanno costituito il tema favorito di molti pittori ed ispirato ‘La Tentation de Saint Antoine’ di Gustave Flaubert. Padrone del fuoco e protettore degli animali, viene spesso raffigurato con accanto una fiamma ed un maialino, ragione per cui è anche chiamato ‘Sant’Antonio del porcello’. Egli era il santo prediletto dai contadini ed inoltre patrono dei cestai, dei porcai, dei ceramisti e di molte altre professioni, ma era famoso soprattutto per le sue capacità curative sì da divenire il santo taumaturgo per eccellenza. Pertanto, dal Medio Evo al XIX era invocato per curare le più dolorose piaghe che affliggevano l’umanità, soprattutto quelle più devastanti che furono chiamate ‘Fuoco di Sant’Antonio’. Questo termine includeva molte malattie completamente diverse tra loro, ma che avevano in comune solo un dolore intollerabile. Tra queste, l’ergotismo, l’eresipela e l’herpes zoster sono i tre disturbi più importanti riconosciuti nei secoli. Ancora oggi, in Italia, l’herpes zoster è comunemente chiamato ‘Fuoco di Sant’Antonio’. Di questa affascinante mistura di religione e medicina, di arte e tradizioni si legge in queste righe. **
### Sinossi
Il libro descrive la storia di Sant’Antonio Abate, il grande taumaturgo ed il fondatore del monachesimo cristiano. Molto prima che ciò fosse una pratica comune tra i fedeli, egli praticò l’ascetismo nel deserto ad imitazione di Cristo e le sue tentazioni demoniache descritte nella biografia scritta da Sant’Atanasio hanno costituito il tema favorito di molti pittori ed ispirato ‘La Tentation de Saint Antoine’ di Gustave Flaubert. Padrone del fuoco e protettore degli animali, viene spesso raffigurato con accanto una fiamma ed un maialino, ragione per cui è anche chiamato ‘Sant’Antonio del porcello’. Egli era il santo prediletto dai contadini ed inoltre patrono dei cestai, dei porcai, dei ceramisti e di molte altre professioni, ma era famoso soprattutto per le sue capacità curative sì da divenire il santo taumaturgo per eccellenza. Pertanto, dal Medio Evo al XIX era invocato per curare le più dolorose piaghe che affliggevano l’umanità, soprattutto quelle più devastanti che furono chiamate ‘Fuoco di Sant’Antonio’. Questo termine includeva molte malattie completamente diverse tra loro, ma che avevano in comune solo un dolore intollerabile. Tra queste, l’ergotismo, l’eresipela e l’herpes zoster sono i tre disturbi più importanti riconosciuti nei secoli. Ancora oggi, in Italia, l’herpes zoster è comunemente chiamato ‘Fuoco di Sant’Antonio’. Di questa affascinante mistura di religione e medicina, di arte e tradizioni si legge in queste righe.
### Dalla quarta di copertina
Il libro descrive la storia di Sant’Antonio Abate, il grande taumaturgo ed il fondatore del monachesimo cristiano. Molto prima che ciò fosse una pratica comune tra i fedeli, egli praticò l’ascetismo nel deserto ad imitazione di Cristo e le sue tentazioni demoniache descritte nella biografia scritta da Sant’Atanasio hanno costituito il tema favorito di molti pittori ed ispirato “La Tentation de Saint Antoine” di Gustave Flaubert. Padrone del fuoco e protettore degli animali, viene spesso raffigurato con accanto una fiamma ed un maialino, ragione per cui è anche chiamato “Sant’Antonio del porcello”. Egli era il santo prediletto dai contadini ed inoltre patrono dei cestai, dei porcai, dei ceramisti e di molte altre professioni, ma era famoso soprattutto per le sue capacità curative sì da divenire il santo taumaturgo per eccellenza. Pertanto, dal Medio Evo al XIX era invocato per curare le più dolorose piaghe che affliggevano l’umanità, soprattutto quelle più devastanti che furono chiamate “Fuoco di Sant’Antonio”. Questo termine includeva molte malattie completamente diverse tra loro, ma che avevano in comune solo un dolore intollerabile. Tra queste, l’ergotismo, l’eresipela e l’herpes zoster sono i tre disturbi più importanti riconosciuti nei secoli. Ancora oggi, in Italia, l’herpes zoster è comunemente chiamato “Fuoco di Sant’Antonio”. Di questa affascinante mistura di religione e medicina, di arte e tradizioni si legge in queste righe.

Il fiuto del cane tra gioco e lavoro

Carrello (nessun prodotto)
Sei in: Home > Vita naturale e Ambiente > Addestramento del Cane > Il Fiuto del Cane tra Gioco e Lavoro
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
Acquista Il Fiuto del Cane tra Gioco e Lavoro

Guadagna 17 punti Gratitudine!

Il Fiuto del Cane tra Gioco e Lavoro

Anne Lill Kvam
-15%

Il Fiuto del Cane tra Gioco e Lavoro

Prezzo € 16,58 invece di 19,50 sconto 15%
Haqihana Edizioni
Libro – Pagine 137
Formato: 15×21
Con foto a colori
Anno: 2007
Media voti
(1 recensione)

Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il lavoro di naso è l'unico che permette al cane di vivere i suoi istinti e utilizzare le sue capacità naturali in modo tanto piacevole per sé e per il suo compagno umano; e così aiuta il cane a trovare equilibrio e sicurezza e a stringere un rapporto di serena collaborazione con il proprietario che scopre un nuovo modo di vedere il proprio cane e le sue singolari capacità.

Il costo della democrazia. Eliminare sprechi, clientele e privilegi per riformare la politica

Quanto costa la democrazia e quante persone vivono di politica? Quanto guadagnano? La democrazia costa, è un fatto innegabile, ed è giusto che i cittadini ne siano consapevoli. Ma è altrettanto innegabile che la collettività debba farsene carico, perché se così non fosse, la politica sarebbe una possibilità riservata solo ai miliardari. Per questa ragione occorre chiedersi quanta parte dei costi del suo funzionamento è inevitabile, quanta uno spreco di denaro. Entrambi professori di diritto e senatori di sinistra, Cesare Salvi è stato ministro del Lavoro e della previdenza sociale, Massimo Villone vicepresidente della Commissione affari costituzionali del Senato. **

Storia Della Chimica

Sir Thomas Edward Thorpe, normalmente chiamato solo Edward Thorpe fu un chimico. Nel 1895 Thorpe fu nominato presidente della Society of Chemical Industry. Lasciò il mondo accademico nel 1894 per assumere un incarico di governo come responsabile del laboratorio Somerset House noto anche come il Laboratorio di Governo fino al 1909.

Sole di sangue

Parigi è colpita da un’alluvione, Milano è sconvolta da un tornado, mentre a Roma durante l’Angelus di Papa Giovanni XXIV si verifica un inatteso brillamento del sole, che provoca un forte aumento della temperatura. Tutti gli sconvolgimenti climatici vengono puntualmente annunciati da un santone, manipolatore delle masse, che profetizza l’imminente fine del mondo. Il meteo impazzito sembra dare l’ultimo scossone alla nostra civiltà. Anche la solidità morale e storica della Chiesa Cattolica è in pericolo e la sua guida spirituale deve fare i conti con i misteri che si celano dietro il quarto segreto di Fatima e la morte di Papa Luciani. Tra la catastrofe e la salvezza c’è solo uno sparuto gruppo di uomini armato di intelligenza e coraggio. **

Sentimenti ribelli

Kyle, Scozia, 1766. Lei: Grace McAuley, testarda, ribelle e orgogliosa. Lui: Julian Roy Ashford, duca di Graystoke, gelido, arrogante, dispotico. Il padre di lei vuole vederla sistemata una volta per tutte, mentre il duca cerca una donna di buona famiglia, sana e robusta, che possa dare un erede al suo potente cognome. I due uomini pertanto, a insaputa di Grace, firmeranno un contratto matrimoniale. Quando lei lo scoprirà, farà di tutto per far desistere suo padre e il duca da quella folle idea ma non ci riuscirà. Il matrimonio sembra inizialmente un fallimento, ma Julian saprà tenerle testa e grazie a lei conoscerà un sentimento del tutto nuovo per lui. Grace invece, tra le sue braccia, diventerà una donna e scoprirà che suo marito non è poi così freddo e cinico come vuol dimostrare. **

Marked: La Casa della Notte

Mi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi. Mi sbagliavo. Perché un giorno ho ricevuto il Marchio: una mezzaluna blu tatuata sulla fronte. E tutto è cambiato. Dovete sapere che il Marchio è la prima tappa per diventare un vampiro. La successiva è entrare nella Casa della Notte, una scuola dove s’impara a controllare i propri poteri e ad affrontare la delicatissima fase della Trasformazione. Cosa succede, allora? Alternativa uno: mi trasformo in vampiro, cioè divento più che umana; più forte, più intelligente, più dotata. Alternativa due: il mio corpo rifiuta la Trasformazione e io muoio. Per sempre. Ma neppure questo è il mio problema più grosso. Oh, no. Il fatto è che il mio Marchio è diverso da quello degli altri, è il segno di capacità incredibili per una ragazza della mia età, e ciò non aiuta a farmi nuovi amici. Senza contare che Afrodite, la presidentessa delle Figlie Oscure, il club più esclusivo della scuola, non ha preso molto bene la mia «superiorità». Insomma mi odia. Talvolta vorrei tornare indietro, ma non posso. Anche perché qui, nella Casa della Notte, sta succedendo qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. E io sono l’unica che possa fermarlo. **
### Sinossi
Mi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi. Mi sbagliavo. Perché un giorno ho ricevuto il Marchio: una mezzaluna blu tatuata sulla fronte. E tutto è cambiato. Dovete sapere che il Marchio è la prima tappa per diventare un vampiro. La successiva è entrare nella Casa della Notte, una scuola dove s’impara a controllare i propri poteri e ad affrontare la delicatissima fase della Trasformazione. Cosa succede, allora? Alternativa uno: mi trasformo in vampiro, cioè divento più che umana; più forte, più intelligente, più dotata. Alternativa due: il mio corpo rifiuta la Trasformazione e io muoio. Per sempre. Ma neppure questo è il mio problema più grosso. Oh, no. Il fatto è che il mio Marchio è diverso da quello degli altri, è il segno di capacità incredibili per una ragazza della mia età, e ciò non aiuta a farmi nuovi amici. Senza contare che Afrodite, la presidentessa delle Figlie Oscure, il club più esclusivo della scuola, non ha preso molto bene la mia «superiorità». Insomma mi odia. Talvolta vorrei tornare indietro, ma non posso. Anche perché qui, nella Casa della Notte, sta succedendo qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. E io sono l’unica che possa fermarlo.