1–16 di 1397 risultati

Una vedova per Marè. Delitti in Art Nouveau

Una vedova giovane e bella, è risaputo, è sempre pericolosa. Quando poi è la vedova di un Principe dell’aristocrazia bianca nera di Roma, divenuto uno dei più potenti finanzieri del mercato globale, e uno che sapeva tutto dei misteri d’Italia degli ultimi cinquant’anni, allora sono guai. Anche per Marè, che si trova coinvolto in un nuovo intrigo familiare amoroso e politico, in una ridda di malefatte che le squisitezze dello stile Art Nouveau degli ambienti e dei protagonisti non riesce a velare. Una storia di trame di delitti e morti, di inganni e di complotti; una storia che sarebbe, senza tali piccoli accidenti, una specie di commedia all’italiana, o una pochade sgangherata, o uno sberleffo. E invece è un caso tra i più difficili e rischiosi che Marè, tra riso e sofferenza, come d’uso *piagnenno e magnanno* , si sia trovato (contro tutti, perfino contro i suoi) ad affrontare e risolvere.

Un cuore audace

Rutherford Hawksley si finge uno squattrinato giocatore d’azzardo allo scopo di trovare l’assassino di suo fratello. Quando pensa di averlo individuato in lord Doulton, scopre che questi ha ordinato di uccidere Miss Clara Dawson. Così Rutherford decide di rapirla per salvarla e capire perché quell’uomo la vuole morta, non escludendo eventuali legami con la morte del fratello. Nella circostanza scopre in Clara una donna non solo acuta e tenace ma anche abilissima nel decifrare messaggi segreti. Mentre insieme cercano le prove della colpevolezza di Doulton, fra loro si accende un’intensa passione, minacciata però da un mistero che rischia di mettere in pericolo le loro vite…

Un colpo di fortuna

Jackson Brodie, ex poliziotto ed ex investigatore privato, è in vacanza a Edimburgo. Si sta svolgendo l’annuale Festival teatrale, c’è molta gente, molti attori e Julia, fidanzata di Brodie, recita in una pièce d’avanguardia. All’improvviso, dopo un banale tamponamento fra una massiccia Honda Civic blu e una piccola Peugeot a noleggio, scoppia una lite tra i due conducenti. Un uomo, grande e grosso, chili e chili di muscoli da sollevatore di pesi, scende dalla macchina brandendo una mazza da baseball e aizzando il suo massiccio Rottweiler contro il tipo della Peugeot, un uomo che nasconde una misteriosa identità dietro il grigiore di un nome preso a prestito. Lo scontro è violento e l’uomo della Peugeot, ferito, viene portato in ospedale. Questa coincidenza iniziale, un episodio apparentemente banale e privo di senso, segnerà in modo indelebile la vita di tutti i presenti e accomunerà i loro destini. Il destino di un killer misterioso e spietato e quello di un giallista di successo che nasconde un doloroso segreto, di una ricca casalinga delusa e di una bella spia russa, di un potente impresario edile colpito da malore e di un attore comico in declino, di una poliziotta madre di un adolescente cleptomane e di Jackson Brodie. Come in un gioco di colorate matrioske, tutte le storie si intrecciano ed entrano l’una nell’altra con quell’esatta precisione, e insieme ricca casualità, che spesso sono ingredienti fondamentali di una buona indagine come della vita stessa. **

Ti dedico una canzone

Owen non ama la musica, Owen vive per la musica. Lavora con la musica, cammina con la musica, parla attraverso la musica. E dopo la musica, nella “religione” di Owen, c’è la verità: lui crede che negarla o semplicemente nasconderla non serva a nulla. Annabel invece è una di quelle ragazze che apparentemente hanno tutto: bellezza, bravura, popolarità, amicizia. Ma a lei sembra di non avere più niente da quando la sua migliore amica la evita. E il perché è una verità scomoda che non ha il coraggio di tirare fuori. Una verità sepolta come i desideri che non riesce a esprimere, le decisioni che non riesce a prendere. Fino a quando in questo mondo ovattato e triste, pieno di bugie di cristallo, arriva Owen, per insegnarle a non giudicare, ma solo ad ascoltare: ad ascoltare la musica, ad ascoltare se stessa, a far esplodere il suo cuore. Età di lettura: da 14 anni.

T.A.Z. Zone temporaneamente autonome

Il concetto di T.A.Z., ovvero le aree di società temporaneamente liberate dal capitalismo globalista, ha influito sia sulla riflessione dei centri sociaIi sia sulla scena della telematica alternativa. Prendendo spunto dalla storia delle comunità di pirati di Captain Mission, questo testo celebra l’elogio del nomadismo psichico; una delle categorie centrali di questo fine millennio, elaborato attraverso le teorie filosofiche del sufismo, della critica radicale, dell’anarchismo, del situazionismo e del pensiero di Deleuze e Guattari. Utilizzando uno stile provocatorio, Hakim Bey costruisce un’analisi della storia e dell’arte delle controculture degli anni Ottanta e Novanta. **

Speranze e bugie

Una mattina Anna Walsh si sveglia nel salotto dei suoi genitori, a Dublino, con il viso pieno di cicatrici, una gamba rotta e una domanda sconvolgente: cosa diavolo ci fa lì? Aveva il Miglior Lavoro del Mondo – PR a New York per uno dei più grintosi marchi della cosmesi – un appartamento a Manhattan e il marito ideale, bello e innamoratissimo. Ma allora perché Aidan adesso non le telefona più né risponde alle sue e-mail? Così mentre sua madre gioca a fare l’infermiera e le sorelle si preoccupano per lei, Anna cerca di rimettersi in salute per volare oltreoceano a ricucire i fili della sua vita. Una volta tornata a casa, però, deve fare i conti con i pressanti inviti della sua migliore amica a uscire, gli enigmatici messaggi telefonici del fratello di Aidan, la surreale atmosfera sul posto di lavoro e dei nuovi, bizzarri amici. Finché un giorno tutte le tessere del puzzle vanno al loro posto e lei capisce che…

Sedotta in Segreto

L’ESTATE DEI SEGRETI – Vol. 3. Stanca di passare inosservata agli occhi del capo che ama da anni, Kara Sloan decide di fare i bagagli e di andarsene. Ma quando ormai è assolutamente convinta del suo piano, Cooper Lonergan la sorprende con una notte di folle passione. Lui non può permettersi che la sola donna che riesca a organizzare il suo caotico lavoro gli scivoli via dalle mani senza fare nulla. L’idea di Cooper è di tenersi stretta Kara non solo nella vita, ma anche nel letto! Questo improvviso cambio da tutto affari a tutto piacere non è però privo di calde conseguenze.
I romanzi della serie:
1. Passato proibito
2. La lunga estate calda
3. Sedotta in segreto

Satana

Il bene e il male abitano insieme nel cuore di ogni uomo. Una donna ingenuapuò essere un'abile ladra, un pittore è posseduto da forze soprannaturali e unuomo in preda a un folle istinto assassino ricalca l'immagine di uninquietante angelo sterminatore. Forse per questo, mentre compie i suoimassacri, tiene sotto il braccio una copia di un libro scelto non a caso:"Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde". Il volume è il romanzod'esordio del colombiano Mendoza.

Passato Proibito

L’ESTATE DEI SEGRETI – Vol. 1. Il ritorno in città di Donna Barrett è per Jake una vera folgorazione. Ricorda ancora quello che aveva provato quell’estate di quindici anni prima: il gusto del proibito, il sapore dei suoi baci e quelle carezze… Ma ricorda anche molto bene come lei gli abbia preferito il cugino Mac, e alcune ferite neanche il tempo può rimarginarle. Donna rivede tutto il suo passato negli occhi ardenti di Jake Lonergan. Un passato che avrebbe preferito dimenticare. Jake è un uomo dal fascino pericoloso, un ribelle che non vuole essere addomesticato. Proprio per questo lei gli deve stare alla larga. Una volta per tutte.
I romanzi della serie:
1. Passato proibito
2. La lunga estate calda
3. Sedotta in segreto

Napoli criminale

**Omicidi di camorra, ma non solo
Un far west senza sceriffi dove il crimine impera indisturbato: ecco come appare Napoli a chi legge le cronache che raccontano di una città mattatoio attraversata da una violenza che non risparmia niente e nessuno.**
Non c’è un’altra metropoli al mondo in cui il sangue imbratta, senza distinzioni sociali né geografiche, le strade eleganti e i vicoli malfamati, i quartieri dei ricchi e i rioni dei poveracci, i palazzi della politica e le stanze del potere. Nel vasto e variegato catalogo degli orrori che si sono consumati all’ombra del Vesuvio, uno spazio rilevante è occupato dai clan della camorra che con le loro guerre hanno provocato centinaia e centinaia di morti. Ma si commetterebbe un grosso errore nel ricondurre tutto il male solo ai macellai delle cosche che si combattono per accaparrarsi il mercato della droga o il controllo delle estorsioni. Perché Napoli è anche la città dell’inafferrabile mostro che massacrò una famiglia in via Caravaggio, dell’oscuro e ancora impunito delitto dell’affascinante Anna Parlato Grimaldi, della tragica fine di due ragazzine conquistate dai modi gentili di tre bulli di Ponticelli protagonisti di un processo lungo e tormentato. Ma Napoli è anche la città dove a voler far bene il proprio dovere si rischia la vita, come testimoniano l’assassinio di un poliziotto onesto come il capo della Squadra mobile Antonio Ammaturo e l’agguato a un giornalista troppo curioso come Giancarlo Siani. Ed è anche la città in cui vengono uccise persone innocenti la cui unica colpa è di vivere nel far west. Ma forse Napoli è peggio del far west.
**Delitti misteriosi e ancora impuniti nelle strade di una città splendida spesso lasciata in balia del crimine.
Tra i temi trattati nel libro:**
• Pupetta Maresca, la ragazza con la pistola
• il mostro di via Caravaggio
• il delitto di Anna Parlato Grimaldi
• Giuseppe Salvia, il nemico di Cutolo
• il rapimento di Ciro Cirillo
• tre belve a Ponticelli
• Giancarlo Siani: un giornalista troppo curioso
• la villetta dell’orrore
• Maurizio Estate, quando il coraggio vale una vita
• far west al Vomero
• piombo sugli operai
• il poliziotto pistolero
• Gigi e Paolo, due vittime innocenti
• l’assassinio dell’amica d’infanzia
• un “santo” punito per una svista dei killer
• una testa mozzata tra i rifiuti
• Basic Instinct a Casandrino
**Bruno De Stefano**
Giornalista professionista, ha seguito la cronaca nera e giudiziaria per diversi quotidiani, tra cui «Paese Sera» e «Il Giornale di Napoli», e per il settimanale «Metropolis». Ha lavorato per il «Corriere del Mezzogiorno», «City», il «Corriere della Sera» e «La Gazzetta dello Sport». Tra le sue pubblicazioni per la Newton Compton *La casta della monnezza* , *La penisola dei mafiosi* , *101 storie di camorra che non ti hanno mai raccontato* , *I boss della camorra* , *Napoli criminale* e, insieme a Vincenzo Ceruso e Pietro Comito, *I nuovi boss*. È stato tra i curatori dell’antologia sulle mafie *Strozzateci tutti* e nel settembre del 2012 ha vinto il Premio Siani con il volume *Giancarlo Siani. Passione e morte di un giornalista scomodo*.

Misterioso amante

Noah e Lauren sono da anni invischiati in una reciproca quanto inconfessata attrazione. Per il timore di rovinare l’amicizia che li lega, pur lavorando ogni giorno fianco a fianco, non riescono a rivelare i sentimenti che provano l’uno per l’altra. Lauren si strugge, ma non si ritiene all’altezza delle donne appariscenti e siliconate a cui lui è abituato. Noah vorrebbe farsi avanti, ma è convinto che lei lo consideri solo un amico. Così, stanco di aspettare, decide di agire trasformandosi in un focoso e misterioso amante: colui che la notte la sedurrà schiudendole impensabili orizzonti di piacere, ma sulla via che conduce dritta al cuore…

Leggere Lacan. Guida perversa al vivere contemporaneo

La psicoanalisi è morta? Se spesso in questo inizio di XXI secolo la domanda è stata più che altro retorica e la risposta inequivocabilmente affermativa, Slavoj Zizek in questa sua breve e incisiva introduzione al pensiero di Lacan, si lancia arditamente controcorrente: non solo la psicoanalisi è in ottima salute, ma, anzi, solo ora, in questa nostra società che spinge al godimento a tutti i costi, le intuizioni freudiane si rivelano in tutta la loro lungimiranza e lucida esattezza. Zizek parte proprio dal lacaniano “ritorno a Freud”, un ritorno sostanziale, per illustrare il pensiero dello psicoanalista francese. Così, se con Lacan la psicoanalisi è fondamentalmente un processo di lettura, Zizek in ciascun capitolo utilizza un passo dell’opera del maestro come strumento esegetico, chiave di lettura di altri testi filosofici o letterari, di fenomeni della contemporaneità, di manifestazioni della cultura pop: dalla politica estera americana all’ultimo Kubrick, da Shakespeare a Nietzsche, da “21 grammi” ad “Alien”. Perché la psicoanalisi rimane, prima di qualsiasi applicazione clinica, uno strumento formidabile per mettere l’individuo a confronto con la dimensione più radicale dell’esistenza umana. **

La strada per Memphis

John Turner è il classico eroe solitario che un destino infido ha reso ancora più tale. Soldato nei reparti speciali in Vietnam, poi detective a Memphis, dove ha freddato il compagno di pattuglia in una sfortunata circostanza, si è fatto undici anni di galera prima di rifugiarsi in una capanna sul lago, in un bosco nei pressi di Cripple Creek, una cittadina nel Tennessee.
La sua fuga dal mondo l’avrebbe probabilmente già trasformato in uno di quegli uomini segnati dall’amarezza della vita da cui è bene tenersi alla larga, se a Cripple Creek non si fosse imbattuto in Val Bjorn, un’affascinante giovane donna che sta ristrutturando una vecchia casa non lontana dalla sua e nutre un’irrefrenabile passione per la musica country («Martello, cacciavite, banjo» è il suo motto).
La frequentazione di Val spinge l’ex detective di Memphis non solo ad abbandonare il suo proposito di un’esistenza assolutamente appartata, ma anche ad aprire un piccolo spiraglio sulla sua nuova vita in provincia accettando di fare il vice di Don Lee, nominato sceriffo in pectore dal consiglio comunale di Cripple Creek in sostituzione di Lonnie Bates, in congedo per malattia .
Un lavoro di ordinaria amministrazione – qualche balordo da spedire in gattabuia, qualche ubriaco da tenere a bada – utile, tuttavia, quando occorre non farsi schiacciare dal peso del passato.
Il destino, però, si sa, è crudele e reclama prima o poi i suoi diritti.
Un giorno Don Lee ferma un tizio elegantemente vestito che, ubriaco, filava a tutta birra su una Mustang rossa. Rinchiuso in una cella, il tizio non sente ragioni, sbraita, protesta, stringe i pugni. E, quando Don Lee e Turner scoprono, nel bagagliaio della sua auto, una sacca di nylon contenente ben 220.000 dollari e spiccioli, scappa.
Gettando ogni cautela, Turner si lancia al suo inseguimento sulla strada per Memphis.
A Memphis, però, si sguinzagliano anche tutti i fantasmi che pensava di essersi lasciato alle spalle. In una escalation di violenza inarrestabile, il detective si ritrova dolorosamente a dover fare i conti col suo passato e a mettere in pericolo tutto ciò che gli sta a cuore, innanzi tutto l’esistenza stessa di Val Bjorn.
Noir che racchiude in sé «i motivi sotterranei della vita americana in una materia narrativa di singolare immediatezza e risonanza» (Tiziano Gianotti), *La strada per Memphis* è una splendida conferma del talento di James Sallis, uno degli scrittori piú rappresentativi della letteratura americana contemporanea.

La scelta di Sarah

Nel pericolo
la passione si accende
Sarah Macleod è convinta che il cavaliere mascherato che ha rapito sua sorella Adela il giorno delle nozze sia sir Hugo Robinson, l’uomo che tutti credono invaghito di lei. E quando viene a sapere che Hugo non ha nulla a che vedere con quello che è successo, si trova a dover salvare la sorella da un crudele nemico. Uniti nell’inseguimento, Sarah e Hugo soccombono a un’irresistibile attrazione, costretti anche a mettere in gioco la loro passione per arrivare a Adela, e proteggere l’antico tesoro dei Templari…

La Lunga Estate Calda

L’ESTATE DEI SEGRETI – Vol. 2. Il chirurgo Sam Lonergan ha sempre vissuto un’esistenza priva di legami, fino a quando incontra Maggie Collins, la giovane e sexy aiutante di famiglia. I loro discorsi sono caldi e ancora di più lo sono i loro appuntamenti segreti. In uno di questi incontri la passione supera di gran lunga la ragione e lei si ritrova incinta. Sebbene Maggie sia cotta del ricco e affascinante dottore, sa che non è un tipo da matrimonio. Se Sam si dichiarerà libero da qualunque obbligo, lei riuscirà a non pretendere di più e a lasciarlo andare?
I romanzi della serie:
1. Passato proibito
2. La lunga estate calda
3. Sedotta in segreto

La leggenda di Otori: La leggenda di Otori-Il viaggio di Takeo-L’ultima luna

In un Giappone antico e magnifico, dove crudeltà e riti familiari si intrecciano, comincia la storia di Takeo, strappato alla sua vita tranquilla quando il suo villaggio viene brutalmente distrutto dai guerrieri del perfido Lord Iida. Senza genitori, senza casa, unico superstite del massacro, Takeo viene salvato da un nobile cavaliere sbucato dal nulla che lo adotta e lo introduce nel leggendario Clan di Otori. Il ragazzo dovrà fronteggiare odi e intrighi, passioni e tradimenti fino a diventare la pedina principale di un complotto ordito dai signori della guerra. Ma sfruttando i poteri soprannaturali che scoprirà di avere, Takeo riuscirà a trovare la propria strada nel mondo e incontrerà per la prima volta il vero amore, la bella e coraggiosa Kaede. Nulla verrà risparmiato ai due innamorati che non vogliono rinunciare alla purezza del loro amore, alla lealtà e alla nobiltà d’animo, pur sapendo di andare contro il giogo della tradizione. Sconvolgenti profezie, duelli e vessilli insanguinati per un romanzo mirabile e immaginifico, una creazione epica e incantata che ha avuto grande successo internazionale. **