993–1008 di 1150 risultati

Il circo delle anime

Ad Anacostia, il quartiere più malfamato di Washington D.C., Derek Strange e la sua agenzia investigativa sono l’unica risorsa per chi si sforza di credere ancora nel valore della verità. Quando un noto spacciatore della zona, Granville Oliver, viene incarcerato con l’accusa di omicidio e rischia di finire sulla sedia elettrica, Strange accetta di scandagliare la rete intricata di ricatti e omertà che sta dietro al delitto. Ma nessuno sembra disposto a collaborare con lui e con il suo partner Terry Quinn, tranne una giovane donna, ex fidanzata del vice di Oliver, l’unica che accetta di parlare a rischio della vita.

Bravi ragazzi

Dei processi Sme-Ariosto, Mondadori, Imi-Sir, che vedono imputati Brelusconi e Previti, gli avvocati Acampora e Pacifico, i giudici Squillante, Metta, Verde e Misiani, si sa poco o nulla. Gomez e Travaglio ricostruiscono giorno per giorno la storia dei tre processi e delle infinite manovre per farli saltare, e pubblicano i documenti più importanti per capire i fatti già accertati, le ragioni dell’accusa e le tesi delle difese. A cominciare dalla requisitoria orale (finora inedita) di Ilda Boccassini, nella trascrizione ufficiale del Tribunale di Milano. E poi i verbali di Stefania Ariosto, le carte svizzere, gli interrogatori di Previti, Pacifico e Squillante, la sentenza di prescrizione del Cavaliere.
**

Atterraggio di fortuna

Ritornano i furetti di Richard Bach, i rappresentanti di una civiltà aliena, giunta sulla Terra migliaia di anni fa, che non conosce l’odio, il crimine, laguerra, che ama l’azione e il pericolo, e desidera cimentarsi in imprese impossibili. Dopo le avventure degli intrepidi furetti guardacoste, questa volta tocca ai furetti aviatori, chiamati ad affrontare una tempesta diviolenza soprannaturale. Come accadeva nel “Gabbiano Jonathan Livingston”, anche in questo libro, illustrato con i disegni dell’autore, il vivo senso dell’avventura e la passione del volo, così tipici di Richard Bach, sono arricchiti da una costante attenzione a valori umani come il coraggio, la solidarietà, il bisogno di inseguire un ideale.

Attenti ai buoni: Truffe e bugie nascoste dietro la solidarietà

Dalle associazioni che si spartiscono le elemosine raccolte davanti alle chiese e agli ospedali alle grandi organizzazioni internazionali (Onu, Fao, ecc.), dai supereventi che ormai si moltiplicano (Partita del Cuore, Telethon), ma su cui raramente ci sono veri controlli, all’allegra gestione delle adozioni a distanza, dalle associazioni che si spartiscono i contributi pubbblici fino alle vergogne della Croce rossa, Mario Giordano alza il velo su una delle ultime ipocrisie del “volemose bene” all’italiana e rivela tutte le truffe nascoste dietro la parola magica “solidarietà”.

All’alba del terzo giorno. Mary Lester e lo strano caso del rapimento in anteprima.

“Dove andremo a finire se i teppisti si mettono ad annunciare le loro malefatte nei libri, prima di commetterli?” È la domanda che si pone Mary Lester leggendo “All’alba del terzo giorno”, un libro strano che racconta come un celebre cantante viene rapito durante il festival dei Vieilles Charrues a Carhaix. Il prefetto è preoccupato, il sindaco è preoccupato, il presidente del festival è preoccupato. Solo il commissario, di umore molto arzillo in assenza della moglie, vuol credere allo scherzo. Tuttavia manda Mary a indagare sul posto, eccola quindi immersa nel cuore del festival a scoprire un mondo nuovo, per lei sconosciuto, in cui gravitano personaggi molto inquietanti.

A Perdifiato

‘Covacich è uno degli scrittori piú vigorosi della nuova letteratura italiana’.

Claudio Magris, ‘Il Corriere della Sera’

‘A perdifiato restituisce con una prosa sincopata e coraggiosa, in costante debito d’ossigeno, la folle corsa dell’uomo verso il disastro’.

Franco Marcoaldi, ‘la Repubblica’

Dario Rensich è arrivato sesto alla maratona di New York. Un risultato lusinghiero, quanto basta per diventare un apprezzato allenatore della Federazione, che lo manda in Ungheria con l’incarico di preparare per la maratona un gruppo di giovani mezzofondiste, determinate ad afferrare l’occasione per emergere. Un tormentoso iter per l’adozione di Fiona, la bimba che lui e la moglie Maura ‘aspettano’, sembra sia giunto alle ultime battute proprio in coincidenza con la partenza di Dario per Szeged, la cittadina in riva al Danubio. Il fiume in agonia, inquinato dal cianuro, accompagna l’allenamento delle sette ambiziose diciottenni, tra le quali spicca l’imperscrutabile, magnetica Agota…
Segnato dalla disciplina della corsa, A perdifiato è un romanzo sul fuggire. Un libro inquieto, carico di forza e ambiguità, in cui tutte le vicende, come l’appassionante maratona finale, accelerano assumendo una piega sempre piú imprevedibile.

(source: Bol.com)

Una vittima scomoda

Nessuno psicologo ama perdere un paziente. Quando Alex Delaware aveva incontrato Laurem Teague per la prima volta, lei era una teenager difficile: brutti voti a scuola, depressione e problemi di incomunicabilità. Ma ora è una donna, ed è scomparsa. Quando sua madre si rivolge a lui e al detective Milo Sturgis per risolvere il caso Delaware non può fare a meno di sentirsi estremamente coinvolto.
**

Una grande e terribile bellezza

Fine Ottocento. Alla morte della madre, la sedicenne Gemma Doyle, trascurata da un padre schiavo del laudano, lascia Bombay dove ha trascorso l’intera infanzia per un severo e cupo collegio femminile appena fuori Londra, la Spence Academy. Qui, dopo molti tentativi, riesce a entrare nell’esclusivo gruppo formato dalla potente Felicity, la vezzosa Pippi e l’imbranata Ann. Dopo il primo periodo di permanenza, costellato di noiose lezioni, rigida disciplina e soprattutto oscure visioni (nonché dalla presenza di Kartik, un giovane misterioso e seducente che l’ha seguita fin dall’India e l’avvisa di non dar retta ai sogni che la funestano), Gemma scopre un diario segreto che le svela l’esistenza dell’Ordine, una congrega di sole donne dedite alla magia e alla ricerca di universi paralleli dove tutto è possibile. Assieme alle amiche, e nonostante la ferma opposizione di Kartik e di altri a lui vicini, la ragazza è intenzionata a saperne di più, a ribellarsi alle regole che la vorrebbero studentessa modello, a raggiungere la grotta nascosta dove l’attende un destino imprevedibile e dove alcuni pressanti interrogativi troveranno finalmente un chiarimento.

Un caso di acciaio

Joe Kurtz, ex PI dal passato peggio che turbolento, sopravvissuto a dieci anni nel famigerato carcere di Attica, non è nuovo al tiro incrociato. Ma quando a cadere sotto il piombo è Peg O’Toole, il suo giudice di sorveglianza, per Kurtz la questione diventa subito molto personale. Mentre una sensuale detective vuole vederci chiaro a tutti i costi e le due sanguinarie cosche mafiose di Buffalo, New York, si azzannano per il controllo del mercato delle droghe pesanti, un efferato killer psicopatico si prepara a colpire. Toccherà a Kurtz stesso trovare la strada per uscire da questo labirinto letale. L’unica strada che conosce: quella delle bocche da fuoco.

Tutto ha un fine

Blaine Avery non gode delle simpatie dei vicini di casa. Dopo il suicidio inesplicabile del ricco marito, tutti gli abitanti del piccolo villaggio la sospettano di averlo ucciso, anche se non ci sono prove al riguardo. Quando poi nella sua proprietà viene ritrovato il cadavere di Rosalind Van Zandt, le malelingue riprendono ad accanirsi. Intanto, l’assassino continua a colpire, mentre il cerchio si stringe intorno alla giovane vedova. E dopo ogni delitto, le telefona facendole ascoltare dei dischi che hanno una qualche relazione con la vittima. Qual è il motivo di tanto odio? E questo assassino esiste davvero o è solo la fantasia disturbata di una donna che ha perso la ragione?

Tutti i pedoni del re

È interessante notare come la letteratura fantascientifica abbia cercato di presentare le sessantaquattro caselle sotto molteplici aspetti, proponendo di volta in volta valide idee ed inedite varianti sulla tematica in questione. Questo a dimostrazione del fatto che la fantascienza è, in primo luogo, letteratura d’idee e soprattutto è un’intelligente rappresentazione narrativa di tutti i particolari aspetti e campi del mondo circostante. Infondo è facile mostrare come uno specifico oggetto (in questo caso la scacchiera con i suoi trentadue pezzi) venga utilizzato (per quanto già “magico” di per sé) dagli autori di fantascienza nella sua globalità e sotto molteplici e intrecciate visioni, di cui talune bizzarre e paradossali e altre rappresentanti il tradizionale, l’archetipo.

Tenebre

Corus è un mondo di poteri magici e Alucius, l’eroe della storia, è fra coloro che meglio sanno avvalersi di un Talento speciale. Arruolatosi nella Milizia, Alucius è stato però catturato e reso schiavo dai soldati al servizio della Matride. Corus, dopo la caduta della sua antica civilta fondata sull’esercizio di magici poteri, è ridotta a una sorta di puzzle le cui varie tessere sono state confuse e rimescolate. Un aspirante conquistatore è riuscito in qualche modo a risvegliare leggendarie creature affinché queste lo assistano nel suo tentativo di riunire sotto il suo dominio tutte le terre di Corus. Il popolo delle Valli del Ferro è chiamato ad allearsi con il Signore-Protettore di Lanachrona e la Ventunesima Compagnia deve schierarsi contro il nemico.