577–592 di 1150 risultati

I giovani

“C’è qualcosa di più importante della classe sociale a cui appartiene l’individuo: la gioventù, la freschezza, l’ideale, la cultura che, nel momento in cui si esce dall’adolescenza, si mette al servizio degli ideali più puri.” Dal Primo Congresso Latinoamericano sulla Gioventù nel 1960 al discorso “I giovani e la rivoluzione” del 1964, vediamo maturarsi il pensiero politico del Che, che dapprima rende conto di un’esperienza straordinaria compiuta in mezzo al popolo cubano e poi si interroga (e si autocritica) sulle difficoltà della trasformazione sociale dopo la rivoluzione. Un tema sul quale ha usato argomenti di grande sincerità, senza rinunciare all’ironia più mordace.
**

La genesi della specie

Durante un esperimento di calcolo quantistico Ponter Boddit, uno scienziato Neandertal, supera accidentalmente le barriere che separano il suo mondo da quello della specie umana e si ritrova in un universo parallelo, che gli appare carico di contraddizioni e di ambiguità. Messo in isolamento, l’alieno diviene un oggetto di studio per un gruppo di ricercatori ed esperti, e un’attrazione irresistibile per i media e per i politici delle varie nazioni, che ne reclamano l’ideale proprietà. Nello stesso tempo, nella dimensione dei Neandertal, il compagno di Ponter, Adikor Huld, viene accusato del suo omicidio. Riuscirà a provare la propria innocenza, pur non potendo neppure immaginare quanto gli è accaduto?

Freddo

Michigan, durante un inverno glaciale. Nel corso di una fitta nevicata, un uomo raggiunge una piccola, sonnacchiosa cittadina rurale. Di lui, a parte il nome, non si sa praticamente nulla. Eppure, a poco a poco, in maniera quasi subliminale, la sua presenza mette in allarme gli abitanti del luogo. Perché l’uomo è depositario di un segreto terribile e, forse, è in cerca di vendetta.

Frantumi di arcobaleno

Desirée Benz è la giovane, bella e ricca figlia di un petroliere; sta per sposare un amico d’infanzia quando si trova a conoscere, quasi contemporaneamente, due uomini molto diversi dal fidanzato. Il primo, Dino Lorena, è un brillante endocrinologo; il secondo, Uberto Fais, un affascinante ufficiale dei carabinieri. Quale dei tre uomini della sua vita diventerà il suo unico amore?

La finale

Parigi, giugno 1938. La Nazionale italiana di calcio si appresta a sostenere le sfide finali del Campionato del Mondo: per conquistare l’ambitissima Coppa Rimet, dovrà battere i francesi, i brasiliani e infine gli ungheresi. Alla Gare de Lyon arrivano tutti i giorni treni carichi di tifosi. Su uno di questi convogli viaggia, sotto falso nome, anche il capitano Bruno Arcieri: reduce dall’inchiesta di “Nero di maggio”, è stato arruolato dal SIM per svolgere un banale incarico “in trasferta”. Ben presto, tuttavia, la missione di Arcieri si rivela di gran lunga più complessa di quanto preventivato. Mystery, spy story, romanzo storico, su piani diversi ma fusi tra loro.
**

F come fuggitivo

Floral Beach è un piccolo paese affacciato sull’Oceano Pacifico, un paese tranquillo con una bellissima spiaggia. Proprio su quella spiaggia, diciassette anni prima, era stato rinvenuto il corpo di una donna. Bailey Fowler aveva confessato, e per gli abitanti di Floral Beach il caso era chiuso, anche se l’assassino, un anno dopo la sentenza, era evaso dal cercere. Ma il destino vuole che ancora su quella spiaggia salti fuori il cadavere del latitante Bailey. Un caso sepolto ritorna pericolosamente in vita, innescando una serie di delitti su cui l’infaticabile Kinsey Millhone dovrà indagare.

L’estate del Mundial

Comincia l’estate del 1982, l’estate del mundial, e Pietro Binda, che tra un paio d’anni andrà in pensione per raggiunti limiti d’età, è un onesto e coriaceo maresciallo alla squadra Omicidi. Ha due indagini di cui occuparsi: una gli viene affidata dal suo superiore, il generale Casiraghi, ed è legata alla misteriosa morte del banchiere Roberto Calvi, impiccato a Londra sotto un ponte; inoltre, perché gliel’ha chiesto Loris, il suo amico anarchico, s’impegna nel giallo che gli sta più a cuore: l’inspiegabile omicidio di un’ex soubrette dell’avanspettacolo, Lavinia Marbella, uccisa dopo aver passato la serata in una sala da ballo.
**

L’enigma del Gallo Nero

Inghilterra, autunno del 1537. Mastro Shardlake viene inviato nell’abbazia benedettina di Scarnsea per indagare su due crimini inquietanti. Nella stessa notte, infatti, qualcuno ha decapitato con una spada il commissario regio Robin Singleton, in missione segreta nel convento, e una mano sacrilega ha messo il cadavere insanguinato di un gallo nero sull’altare. Ma chi possiede una simile arma in quello che dovrebbe essere un tranquillo luogo di meditazione e preghiera?
**

Elminster all’inferno. L’epopea di Elminster. Forgotten Realms

Fino a che punto le potenti forze del male si spingeranno per annientare Elminster ed entrare in possesso dei suoi poteri? L’eroe si ritrova impegnato in una dura lotta per la sopravvivenza, mentre le forze del male si scatenano contro di lui. Dovrà ricorrere a tutto il suo ingegno per sottrarsi al male e far sì che la sua mente non venga risucchiata nei gorghi della follia.

Gli elefanti hanno buona memoria

Il caso &egrave risolto e archiviato da molti anni: duplice suicidio. Ma quando la giovane Celia Ravenscroft decide di sposarsi, l’inquietante interrogativo della sorte dei suoi genitori, trovati morti su una scogliera nel pressi della loro villa in Cornovaglia e ritenuti, appunto, suicidi, torna d’attualit&agrave e l’inchiesta si riapre. La tesi del suicidio &egrave ancora valida, oppure &egrave state la madre a uccidere il padre o viceversa? Ariadne Oliver, la celebre scrittrice di gialli (personaggio dietro il quale si nasconde la stessa Christie), si sente in dovere di intervenire in quanto amica della defunta mamma della sposa. L’intraprendente signora prova a ricostruire i fatti interrogando tutti i vecchi testimoni della vicenda, persone dotate di una memoria da elefante… ma anche questa volta, per risolvere l’intricato puzzle, occorrer&agrave la genialit&agrave di Hercule Poirot. Scritto nel 1972, Gli elefanti hanno buona memoria &egrave uno degli ultimi romanzi di Agatha Christie, un libro dall’intreccio appassionante e “raffinato”, come sempre.

Le due verità

Un terribile rimorso affligge il dottor Calgary. Per colpa sua un ragazzo di nome Jack Argyle è stato condannato per l’assassinio della propria madre ed è morto in prigione. Il dottor Calgary sa che Jack era innocente; all’ora del delitto, infatti, il giovane era con lui, ma lo studioso non aveva potuto testimoniare in sua difesa perché all’epoca delle indagini si trovava in Antartide con una spedizione scientifica. Ritornato in patria e venuto a conoscenza del processo, il dottore si precipita dagli Argyle per riabilitare la memoria di Jack. La reazione della famiglia però lo sorprende: tutti accolgono la sua dichiarazione con ostilità. La colpevolezza di Jack aveva infatti tranquillizzato tutti, mentre la sua innocenza getta nuovi terribili sospetti su tutti gli altri membri della famiglia.

Due mesi dopo

Com’è morta veramennte l’ultima delle figlie del generale Arundell? Per il vecchio medico e per la fedele dama di compagnia dell’anziana signorina non ci sono dubbi: si tratta di morte naturale. Il fatto poi che neppure i parenti inspiegabilmente diseredati pochi giorni prima del decesso avanzino alcun sospetto sembra confermare l’ipotesi. Ma allora come mai Hercule Poirot, che due mesi dopo la morte della signorina Arundell, ha ricevuto una strana lettera scritta dalla defunta, sembra non credere alla versione accettata da tutti? Questo romanzo, scritto nel 1937, è forse uno dei più piacevoli gialli della Christie, sia per la disinvoltura con la quale la scrittrice, oramai perfettamente padrona del suo mestiere, tratta i personaggi, sia perché riflette alcuni dei principali interessi dell’autrice: i cani, le case di campagna e il fascino sottile dell’occulto.

La donna di Avalon. Le cronache di Camelot

Merlino e Uther un tempo erano stati compagni inseparabili. Una volta cresciuti, c’è solo una persona che Merlino abbia amato di più: sua moglie Cassandra. Aveva giurato di proteggerla da ogni pericolo, lei e il figlio che portava in grembo, ma il giorno in cui una mano feroce le si era scagliata contro non ne era stato capace. Quel drammatico episodio segna profondamente il suo animo, inaridendolo e instillandovi un odio implacabile. È Uther il primo a pagarne le conseguenze. Per gli amici di un tempo, le strade si separano. Merlino diventerà uno stregone sempre più potente, mentre Uther,salito al trono della Cambria, dovrà affrontare altre difficili prove, in un gioco complesso di tradimenti e alleanze; fino alla nascita di suo figlio, cui sarà dato il nome di Artù. Ed è da qui che inizia la leggenda.