1–16 di 916 risultati

Storia medievale

I caratteri principali del volume rispondono alle necessità di chiarezza, sinteticità, completezza indispensabili a un testo che si rivolge in primo luogo agli studenti universitari dei corsi di base. Sul piano dei contenuti, il manuale si segnala per l’individuazione dei temi essenziali della storia medievale, a ciascuno dei quali è dedicata una lezione monografica completa e autonoma; per lo sviluppo coerente delle lezioni secondo un piano cronologico in capitoli compatti e non dispersivi; per l’attenzione rivolta ai meccanismi, ai processi, alle dinamiche storiche e ai risultati delle più recenti conoscenze storiografiche; per la presenza di cartine che aiutano a collocare gli avvenimenti storici nello spazio e nel tempo. L’obiettivo è quello di fornire uno strumento di studio concettualmente chiaro, conciso e aggiornato con uno stile scorrevole e un uso rigoroso dei termini storiografici.

Leggere E Scrivere

Più volte Naipaul è tornato con la memoria a quando, ancora bambino a Trinidad, sognava di diventare un grande scrittore. Ma non ci aveva mai raccontato con la vibrante immediatezza di queste pagine come si accostò alla scrittura e, prima ancora, alla lettura; come riuscì a crearsi, in una colonia alla periferia dell’impero britannico, un mondo soltanto suo, estraneo alla letteratura sulla quale si era formato. Né ci aveva mai confessato in che misura il legame con l’India – «la grande ferita» di tutti gli emigrati indiani nelle isole del Nuovo Mondo – abbia agito in profondità nella sua vita, suscitando un gioco drammatico di attrazioni e resistenze. A poco a poco, Naipaul capì che il compito della sua opera letteraria era la tenace esplorazione di quelle «aree di tenebra» che avevano segnato la sua infanzia e la giovinezza. E mentre ciò accadeva, mutava e si definiva sempre più nitidamente in lui il significato delle oscure potenze che rispondono al nome del leggere e dello scrivere. Questo viluppo di temi ha trovato voce nel 2000 nel saggio che dà il titolo al volume e, l’anno successivo, come per un naturale compimento, nel discorso tenuto in occasione del Premio Nobel.

Il risveglio dell’ombra

La vita del giovane Damlo è tutt’altro che tranquilla. I ragazzi del villaggio lo perseguitano, lui si sente un codardo, e poi ci sono quei momenti terribili, quelle crisi improvvise in cui ogni volta rischia di perdere se stesso… Un giorno Damlo non si risveglia nel proprio letto. È a bordo di un carro, è ferito alla testa, ha le mani legate. Ricorda solo che la sera prima alcuni suoi coetanei lo hanno inseguito. Cosa è accaduto? Due strani personaggi viaggiano con lui, e non sono certo mercanti, come vogliono far credere. Dove si recano, così di fretta? E perché tutti coloro in cui s’imbattono vogliono ucciderli? Damlo Rindgren è un ragazzo sensibile e sognatore, coinvolto in eventi più grandi di lui. Il fato gli ha dato un ruolo, una missione e un futuro da conquistare. Lo costringe a fuggire in territori ostili, a mettere a frutto tutte le sue capacità, comprese quelle che ancora non conosce e che lo rendono speciale. Damlo è un ragazzo diverso dagli altri. Ha un peso che lo affligge. Il mistero delle sue origini è un segreto prezioso e terribile. Mortale.

La NATO

Lancia e scudo dell’Occidente per tutta la guerra fredda, dopo il 1989 la Nato è rimasta senza il suo nemico. Ma il nuovo “disordine” mondiale sembra riportarla al centro della vita politica internazionale. Può essere utile allora partire da alcune informazioni di base contenute in questo libro per riflettere sulle discussioni del nostro passato e prepararci a quelle del futuro. Come e perché nasce la Nato? Che cosa ha fatto concretamente nei quarant’anni in cui non ha impiegato le armi? Come funziona e in che cosa consiste la sua struttura militare? E oggi, come è cambiata e come sta cambiando dopo che si è fatto ricorso all’art. 5 del Patto Atlantico?

Imputato Milosevic

Il libro più provocatorio e riflessivo dell’inviato del “Corriere della sera” in Kossovo, Croazia e Bosnia. Il carattere di novità del processo a Milosevic e le sue dichiarazioni davanti alla corte del Tribunale Penale Internazionale forniscono all’autore una duplice occasione di approfondimento.
Da un lato, si tratta di riesaminare dieci anni di eventi drammatici alla luce delle dichiarazioni dell’imputato. Nava ha seguito nel suo intero arco e sui suoi vari fronti lo svolgersi della guerra nell’ex Jugoslavia, e pochi sono in grado di passare al vaglio le dichiarazioni di Milosevic con la sua stessa competenza e il suo sguardo d’insieme. L’autore giunge così a individuare, dietro i farneticanti sproloqui di Milosevic, un nucleo di indubbia verità: la corresponsabilità etica, se non penale, dell’Occidente nel disastro jugoslavo.
In secondo luogo, di fronte a questo processo e alle sue modalità “straordinarie”, occorre chiedersi: perché Milosevic e non anche la Cecenia, il Kurdistan, il Tibet, Timor Est o le guerre civili in Somalia e Algeria? Accettare l’idea di un’autorità universale che punisca i crimini contro l’umanità non comporta la necessità di perseguire tutte le gravissime violazioni dei diritti umani, piuttosto che limitarsi a quelle perpetrate dai “vinti? Il genocidio non può essere un reato a geometria variabile, a seconda della potenza che decide di perseguirlo o dell’opportunità di non mettere in difficoltà uno stato, come sembra succedere oggi a causa dell’alleanza contro il terrorismo internazionale che vede uniti sullo stesso fronte Washington, Mosca e Pechino.

Il soggetto vuoto. Clinica psicoanalitica delle nuove forme del sintomo

In questo libro si indagano le forme contemporanee del disagio della Civiltà: anoressie, dipendenze patologiche, bulimie, tossicomanie, depressioni e attacchi di panico. Si tratta di fenomeni di natura epidemica che impongono una nuova psicologia delle masse e un nuovo ritratto della nozione stessa di sintomo.In questo libro il lettore troverà brani di insegnamento scelti su questi temi. Il suo stile chiaro e «parlato» e la sua impostazione non solo psicopatologica ma aperta a una riflessione più ampia sulla natura dei legami sociali lo connotano come uno strumento utile per tutti coloro che vogliano avere una comprensione più critica e consapevole del nostro tempo.

Il Duca Leto. Il preludio a Dune: 2

Tutto l’impero galattico è fondato sugli intrighi, tutte le Case regnanti complottano per acquistare nuovo potere. Soprattutto ora, che il centenario imperatore è morto per mano del proprio figlio. Anche il giovane Leto Atreides si trova improvvisamente a prendere le redini della Casa, dopo che suo padre, il Duca, è caduto vittima di un tradimento. Per il nuovo Duca, però, non vi è neppure il tempo di piangere il lutto. Leto deve resistere all’offensiva finale degli Harkonnen, rivali di sempre e dominatori del pianeta più importante dell’Impero: Arrakis. O meglio Dune, come lo chiamano i suoi abitanti, l’unico sul quale si produce la droga della lunga vita, che permette ai piloti spaziali di attraversare distanze immense. **

I Tarocchi

Wirth esamina e spiega tutti gli aspetti occulti ed esoterici dei Tarocchi, risalendo alle origini della loro complessa simbologia e presentandone il lato alchemico, quello astrologico, quello magico-religioso e quello esoterico moderno.Certamente, i Tarocchi possono venire usati anche come strumento divinatorio, e l’autore infatti illustra anche questo loro aspetto, chiarendo i molteplici significati di ciascun Arcano e il modo in cui farne uso, tuttavia questa non è che una faccia, forse la più popolare, di un poliedro. L’opera di Oswald Wirth dedicata ai Tarocchi è la più famosa mai pubblicata su questo argomento; ed è anche la più importante, la più seria e la più completa. Questo spiega come essa abbia mantenuto inalterata nel tempo la sua validità, nonostante che numerosi autori abbiano cercato di emularla.La si può, in realtà, definire un’opera ispirata. È noto infatti come Oswald Wirth, vissuto tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento, fosse un iniziato. Affiliato alle principali società segrete, Wirth ebbe il merito di saper recepire e sintetizzare il pensiero e i principi delle più importanti correnti iniziatiche, servendosene per l’interpretazione dei segreti della Grande Opera, e dedicandosi allo studio dell’Alchimia, della Cabala e dei Tarocchi.Conscio del valore universale del simbolo, Oswald Wirth riteneva di poter ricondurre l’insegnamento delle varie scuole esoteriche ad una matrice comune, mediante l’impiego di una simbologia generalizzata, derivata direttamente dai concetti archetipici del pensiero magico. Egli, pertanto, esamina i Tarocchi come un libro muto, potenzialmente in grado di rispondere a tutte le domande. Non per nulla gli occultisti affermano che – a saper cercare – nei Tarocchi si possono trovare i segreti dell’universo, il ritmo nascosco che guida la danza della vita.Approfondendo lo studio dei Tarocchi si troveranno significati sempre nuovi e sempre, comunque, adeguati al livello iniziatico ed evolutivo di colui il quale vi si dedica.

Casa Atreides. Il preludio a Dune

L’imperatore di tutto l’Universo Conosciuto vuole impadronirsi del segreto del melange, la misteriosa spezia che permette di attraversare gli spazi stellati e allunga la vita. Tutto quello che sa è che essa cresce sotto le sabbie di un pianeta chiamato Dune. Intanto su Caladan il giovane Leto, ultimo discendente della nobile Casa Atreides, sta preparandosi per diventare il nuovo Duca.

I segreti dello scorpione

Stati Uniti, al confine col Messico, futuro. Il piccolo Matt vive ai margini della tenuta di Matteo Alacràn, detto el Patròn, capo della casa dello Scorpione, un temibile, potentissimo vecchio che ha costruito un impero sul traffico dell’oppio. Matt sembrerebbe un servitore come tanti, ma viene educato e crescendo subisce il fascino del Patròn. Finché una crisi cardiaca del vecchio non porta a galla la verità: Matt è un suo clone, il quinto, allevato come i precedenti per fare da serbatoio di organi in caso di necessità. E adesso è venuto il momento di usarlo… Età di lettura: da 12 anni.

Ombre nell’ombra

Quattro amici si improvvisano detective per indagare su una serie di omicidi che sta insanguinando Città del Messico, mentre serpeggia sullo sfondo la rivoluzione di Pancho Villa. Tra una bevuta e l’altra, i quattro affrontano le avventure più paradossali. E riescono perfino a risolvere il caso.

Nemesis

Per Raccoon City, dove la Umbrella Corporation ha scatenato i suoi primi, sconvolgenti esperimenti illegali, nuovi incubi sono in agguato. Solo una combattente delle squadre speciali S.T.A.R.S. può affrontarli: Jill Valentine. Ma per quanto Jill e i suoi compagni siano addestrati e affiatati, il mostruoso virus mutante di Birkin si propaga in città a una velocità superiore a ogni previsione. Nonostante l’orrenda minaccia, la missione di Jill è chiara: evitare che le prove a carico della Umbrella Corporation siano distrutte dai suoi accoliti. La Umbrella, dal canto suo, ha un asso nella manica. una nuova versione di Tyrant, la macchina assassina più letale della storia.

IL KILLER DELLE STELLE

A volte, in una galassia turbolenta c’è bisogno di uomini del tutto speciali. Ecco perchè hanno deciso di “resuscitare” Jefferson Nighthawk, che da anni si trova in animazione sospesa sperando che venga scoperta una cura per il suo male. Ed ecco perchè hanno deciso di clonarlo nella persona di un killer noto in molti mondi con il nome di Fabbricante di Vedove. Il nuovo Jefferson viene spedito sulle tracce di un famigerato assassino con l’ordine di ucciderlo, ma la missione (pur avendo a disposizione tutte le risorse del Fabbricante di Vedove) non è facile: quello che a Jefferson manca, dopo tanti anni di non-vita, è l’esperienza della caccia. Per fortuna il premio in palio non è da poco: Melisande, la bellissima compagna dell’essere che dovrà eliminare.
Urania n. 1449 del 22-09-2002
*The Widowmaker* , 1996

Brivido caldo

**Bachelors of Bear Creek** 2
Per Meggie Scofield è ora di godersi un po’ la vita, concedersi un’avventura, compiere una follia! E lo sconosciuto mascherato che ha incontrato a quella festa è l’ideale per cominciare: quell’uomo sembra un dio del sesso e Meggie è pronta a tutto pur di averlo.
Come ultimo scapolo rimasto nella fredda Bear Creek, in Alaska, Caleb Greenleaf si sottrae ad avance femminili da mesi. Ma quella donna nascosta da una maschera è diversa, lo sente, manda alle stelle la sua temperatura corporea, per non parlare della libido. È una notte che non dimenticherà mai. Un’esperienza da brivido che vuole assolutamente ripetere. **
### Sinossi
**Bachelors of Bear Creek** 2
Per Meggie Scofield è ora di godersi un po’ la vita, concedersi un’avventura, compiere una follia! E lo sconosciuto mascherato che ha incontrato a quella festa è l’ideale per cominciare: quell’uomo sembra un dio del sesso e Meggie è pronta a tutto pur di averlo.
Come ultimo scapolo rimasto nella fredda Bear Creek, in Alaska, Caleb Greenleaf si sottrae ad avance femminili da mesi. Ma quella donna nascosta da una maschera è diversa, lo sente, manda alle stelle la sua temperatura corporea, per non parlare della libido. È una notte che non dimenticherà mai. Un’esperienza da brivido che vuole assolutamente ripetere.

Ultimate X-Men # 9 World Tour I

Gli X-Men si ritrovano a Londra per promuovere il libro del professore Xavier e al tempo stesso dare l’esempio di come i mutanti possano condividere pacificamente insieme all’homo sapiens. Durante la permanenza in Inghilterra, Xavier riceve una telefonata da Moira McTaggert, sua ex moglie e responsabile del Centro di Ricerca Genetica dell’Isola di Muir (Scozia). La telefonata lo avverte che loro figlio David, un mutante chiamato Proteus incapace di controllare i suoi devastanti poteri, è fuggito dalla sua cella lasciando l’isola. Nel frattempo Colosso, senza avvertire gli altri e senza lasciare nessuna spiegazione, lascia gli X-Men e torna in Russia. Charles per convincerlo a ritornare chiede a Scott e Jean di trovarlo e di parlargli.