1–16 di 810 risultati

Raistlin: i fratelli in armi

Il secondo e ultimo episodio delle “Cronache di Raistlin”, seguito di “Raistlin-L’alba del male”. La storia dell’innocenza perduta tra gli orrori della guerra.Nel corso dell’assedio feroce della cittadina di Hope’s End, il giovane mago Raistlin è costretto a rinnegare i suoi ideali per salvare se stesso e il fratello. Eppure mentre Raistlin e Caramon si addestrano come mercenari, lontano un’altra anima viene forgiata nell’ardore della battaglia. Una futura signora suprema dei draghi sceglie la propria strada e inizia l’ascesa al potere: si tratta di Kitiara Uth Matar, sorellastra dei Gemelli.Gli antefatti dell’ormai mitico ciclo delle “Cronache di DragonLance”. Un volume dedicato a tutti coloro che ne hanno amato le atmosfere e i personaggi.

Parlare l’italiano: Come usare meglio la nostra lingua

Nello studio, nel lavoro e nella vita privata, parlare bene è forse il fattore più importante per ottenere ciò che vogliamo. Questo libro insegna a evitare errori e cadute di stile nell’uso della grammatica italiana e dei termini stranieri o specialistici, guida a scegliere i modi di esprimersi più adatti nelle diverse circostanze, svela i trucchi della persuasione e della comunicazione efficace. Un’attenzione particolare è dedicata ai nuovi strumenti con cui si dialoga per iscritto oggi, come le chat, e i social network. **
### Sinossi
Nello studio, nel lavoro e nella vita privata, parlare bene è forse il fattore più importante per ottenere ciò che vogliamo. Questo libro insegna a evitare errori e cadute di stile nell’uso della grammatica italiana e dei termini stranieri o specialistici, guida a scegliere i modi di esprimersi più adatti nelle diverse circostanze, svela i trucchi della persuasione e della comunicazione efficace. Un’attenzione particolare è dedicata ai nuovi strumenti con cui si dialoga per iscritto oggi, come le chat, e i social network.

La testa ben fatta: Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero

Morin invita insegnanti e studenti a riflettere sull’attuale stato dei saperi e sulle sfide che caratterizzano la nostra epoca: la posta in gioco sono i nuovi problemi posti alla convivenza umana da una interdipendenza planetaria irreversibile fra le economie, le politiche, le religioni, le malattie di tutte le società umane. Per rendere queste sfide affrontabili, una riforma dell’insegnamento è indispensabile. Ma per realizzarla è necessaria una riforma dell’organizzazione dei saperi. E’ in questa prospettiva che Morin pone alla base della riforma della scuola che egli auspica quel tipo di pensiero la cui elaborazione lo ha reso famoso in tutto il mondo: il pensiero complesso. **

L’oscura sposa

“La sposa nera” è Sayonara, giovane bellissima arrivata a Tora, città ai margini della giungla, con il preciso intento di dare piacere ai minatori della vicina compagnia petrolifera. Questa la sua missione. Nessuno conosce il passato della giovane, ma non c’è minatore che non abbia sentito parlare di lei, del suo sguardo enigmatico, del suo fisico acerbo, della sua arroganza e della sua fierezza. Il suo carisma la porta ben presto a diventare la regina di La Catinga, il bordello del quartiere. Fino a quando Sayonara non viola la regola principe di ogni prostituta: s’innamora di uno dei clienti. **

Il lungo inverno

Clay è un uomo felice, ma un giorno tornando a casa scopre che la moglie è scomparsa, la sua vita diventa un incubo. Sospettato dalla polizia di essere l’assassino della moglie, fatto a pezzi dai media, dopo due anni ha a malapena iniziato a ricostruirsi una vita.. Ma l’incubo sembra rinnovarsi. Ancora una volta rientrando dal lavoro, trova sua moglie tranquillamente addormentata nel loro letto…. Che cosa significa il misterioso geroglifico tatuato sulla sua pelle?

I miei primi 79 anni

Essere un musicista al servizio della musica non è un esercitare un mestiere, è una scelta di vita. Due sono le cose necessarie per una vita nella musica: un’idea chiara di cosa si vuole essere e l’arroganza necessaria per mantenere quell’obiettivo. Per me fare musica è una faccenda molto intima, che coinvolge contemporaneamente chi suona, lo strumento e il pubblico. Troppo facile essere ignoranti o fingersi tali e dire o pensare: «IO sento così, farò qualsiasi cosa mi piaccia in quel momento, non ho bisogno e non mi interessa sapere dove finisce il buon gusto e si entra nel volgare, né conoscere la storia della musica e quella dello sviluppo della tecnica strumentale». Ma sopportare la stretta disciplina che la musica impone e accettandone le limitazioni sviluppare la propria unica voce; essere ricettivi e onesti; e soprattutto saper attrarre l’ascoltatore – non andare dal pubblico, far sì che sia il pubblico a venire –, questi sono i segni che contraddistinguono il vero artista della musica.
Isaac Stern Isaac Stern è, a parere unanime, uno dei massimi violinisti viventi. Da sessantacinque anni i suoi concerti emozionano gli ascoltatori, toccando le loro corde più profonde e segrete. Ma il musicista americano è anche noto per la sua personalità calda e generosa, per l’impegno umanitario e quello in favore della cultura, per il sostegno che dà ai giovani musicisti. Giunto negli Stati Uniti dalla natia Russia quando aveva dieci mesi, Isaac Stern è cresciuto a San Francisco. Il suo talento venne notato quasi immediatamente e iniziò l’attività concertistica quando ancora era un bambino. Ben prestò iniziò le tournée negli Stati Uniti e nel mondo intero, fino a vincere l’Oscar nel 1981 per il documentario Da Mao a Mozart, realizzato in occasione di una serie di concerti in Cina. Nel dicembre 2000 la Carnegie Hall di New York – di cui è presidente da oltre quarant’anni – gli ha dedicato un’imponente serie di concerti. I miei primi 79 anni è il racconto di questa straordinaria carriera artistica e di un percorso umano segnato da incontri memorabili, come quelli con Leonard Bernstein e Pablo Casals. E come quello con Chaim Potok, che quasi a suggellare una lunga amicizia ha voluto trasferire sulla pagina la voce, l’umanità, l’impegno e l’ironia di Isaac Stern. Questo incontro gli permette così di partecipare a tutti noi la sua concezione dell’arte e della vita – e soprattutto ci permette di capire che cosa significa dedicare un’intera esistenza alla musica e all’amore per il violino.

Tom Clancy’s Net Force: The Deadliest Game

Here comes a Clancy first: a new series of novels for young adults starring a team of troubleshooting teens–the Net Force Explorers–who know more about cutting edge technology than their teachers!

Gestire Lo Stress for Dummies: Seconda Edizione

Stanchi dello stress? Per cambiare vita, basta poco!
Ecco una guida affidabile per imparare ad affrontare lo stress nel fisico e nella mente.
Che si abbia problemi di cuore, al lavoro, in famiglia o di qualunque altro genere, Gestire lo stress For Dummies aiuterà a identificare i fattori scatenanti dello stress e ad affrontarli nel migliore dei modi.

Verso casa. Viaggio nella narrativa di Pier Vittorio Tondelli

In questo saggio critico l’autrice individua un percorso sotterraneo che accomuna la produzione giovanile di Tondelli all’ultimo lirico e meditativo “Camere separate”. L’immagine di un Tondelli libertino e disimpegnato, restituita da gran parte della critica, viene attenuata in favore di una lettura estremamente partecipata, attenta a cogliere complessità non immediatamente evidenti. **

Il mistero delle 13 chiavi

Raccontano i nativi americani di 13 teschi di cristallo, di dimensioni naturali, con la mandibola articolata, capaci di parlare e cantare, che conterrebbero importanti rivelazioni sull’origine, il fine e il destino dell’umanità, e la risposta ad alcuni dei più grandi misteri della vita e dell’universo. Secondo l’antica tradizione, verrà un giorno in cui i 13 teschi di cristallo saranno ritrovati e riuniti affinché la loro sapienza sia portata a conoscenza di tutti.
Quando Chris Morton e Ceri Louise Thomas ascoltano questa leggenda nella profonda foresta dell’America Centrale la prendono per un’affascinante storia di folclore locale; ma poi vengono informati che nel 1926 Anna Mitchell-Hedges, figlia di un archeologo inglese sulle tracce di una città sepolta, ne scoprì uno.
Tanto basta per far scattare in loro la voglia di saperne di più. Appurato che la Mitchell-Hedges è ancora viva, riescono a scovarla e a farsi mostrare il teschio. Ne restano quasi ipnotizzati, e a quel punto il desiderio di accertare la verità e di completare il puzzle con i pezzi mancanti è irresistibile. Con il rigore di un’indagine poliziesca, vanno a caccia di indizi e incontrano scienziati, archeologi, antropologi ma anche medium, cacciatori di UFO, sciamani, in una ricerca che li porta dal British Museum al Trocadéro di Parigi -dove sono conservati altri due teschi di cristallo – dai laboratori della Hewlett-Packard – dove venne esaminato per anni il teschio della Mitchell-Hedges -alle distese innevate del Canada, dai deserti degli Stati Uniti alle foreste tropicali del Messico, Guatemala e Belize. Come due moderni e impavidi Indiana Jones, ascoltano tutte le leggende che circondano i teschi di cristallo, vagliano le diverse teorie sulla loro provenienza, studiano le antiche civiltà che ne ripor-
tano  l’esistenza,  dai  maya  agli egizi, dagli aztechi agli indiani d’America. Dotati di proprietà magiche e curative e capaci di dare la felicità a chi li avvicina, o portatori di poteri malefici? Sorta di sofisticatissimi computer che sfruttavano già all’epoca le proprietà del cristallo per contenere e trasmettere informazioni? Provenienti da Atlantide o portati dai nostri progenitori extraterrestri? E   ancora:   quali   sconcertanti  verità nascondono? È vero, come si crede, che preannunceranno la fine del mondo nel 2012? Come possono essere stati ricavati da un unico blocco di cristallo di quarzo in un’epoca in cui non esistevano macchinari? Sono forse stati levigati con la sabbia? Ma accurati calcoli dicono che ci sarebbero voluti 150 anni per farne uno. E poi ci sono infiniti falsi, fabbricati di recente, in Germania, in Messico, in Brasile… Interessante come un saggio, appassionante come un romanzo di avventura, illuminante come un testo spirituale, Il mistero delle 13 chiavi sconvolgerà le menti  più   razionali,  farà  dubitare  le coscienze più salde, minerà le fondamenta della storia come ci è stata raccontata,   ma   certamente  coinvolgerà chiunque, come in una gigantesca caccia al tesoro.

Verso casa. Viaggio nella narrativa di Pier Vittorio Tondelli

In questo saggio critico l’autrice individua un percorso sotterraneo che accomuna la produzione giovanile di Tondelli all’ultimo lirico e meditativo “Camere separate”. L’immagine di un Tondelli libertino e disimpegnato, restituita da gran parte della critica, viene attenuata in favore di una lettura estremamente partecipata, attenta a cogliere complessità non immediatamente evidenti. **

Le cento migliori ricette di hamburger

L’hamburger è un preparato versatile e trasformista che ha il pregio, grazie alla sua praticità, di essere tra i piatti preferiti di persone di ogni età. Le ricette qui proposte vogliono essere una efficace risposta al fast-food; si tratta di piatti fantasiosi e originali, che abbinano alla velocità di esecuzione una buona dose di estro culinario.