1–16 di 500 risultati

Zoya

Scampata alla tempesta della rivoluzione bolscevica, Zoya, fiera e bellissima cugina dello zar, fugge a Parigi. Grazie al talento e alla tenacia diventa presto una stella del balletto classico e il successivo matrimonio con Clayton, un affascinante uomo d’affare newyorkese, sembra coronare un periodo felice, che prosegue a Manhattan, dove la coppia si trasferisce. Ma dopo la scintillante euforia degli anni Venti, l’America piomba nel baratro della Grande Depressione e per Zoya e la sua famiglia si profilano sofferenze e giorni drammatici…

Veleno mortale – Prima Edizione

Il pubblico che assiste ha già preso la sua decisione: Harriet Vane ha avvelenato il suo amante con l’arsenico. Solo Lord Peter Wimsey è sicuro dell’inncoenza della bella imputata che ha fatto breccia nel suo cuore. Ma non sarà facile per l’abile detective dal sangue blu smontare in fretta il castello di prove che grava su Harriet. E mentre Wimsey e i suoi collaboratori battono tutte le piste, il giorno del verdetto e dell’esecuzione si avvicina sempre di più.

Le donne dei preti

Il celibato ecclesiastico non è un problema teorico, ma una realtà corroborata da statistiche: il 20% dei sacerdoti italiani ha in realtà un rapporto stabile con una donna mentre il 50% avrebbe rapporti saltuari. Di fatto le vere vittime di questa situazione sono le donne dei preti: senza nessun diritto, costrette al segreto, spesso ingannate per tutta una vita con promesse mai mantenute. L’autrice ha intervistato e raccolto le testimonianze sia fra le mogli di ex sacerdoti, sia fra le amanti costrette all’anonimato. Il risultato è un libro pieno di episodi toccanti che fornisce un contributo alla discussione sul ruolo della donna all’interno della Chiesa. **

La terra sull’abisso

Di ritorno da una solitaria escursione fra le alture della California, Isherwood Williams si ritrova testimone di un evento incredibile: un misterioso virus ha decimato la popolazione nordamericana, e Williams è ora praticamente solo in una realtà d’incubo, forse l’ultimo sopravvissuto ad una catastrofe senza precedenti. La fine è giunta in modo rapido e crudele, e il virus letale si è propagato con una rapidità che pochi avevano anticipato, riuscendo ad annientare un’intera civiltà e lasciando dietro di sé simboli ormai insignificanti e strutture prive di vita: un paesaggio di desolazione popolato solo da animali selvaggi e dai pochissimi superstiti, scampati chissà come all’ecatombe. Il ciclo della storia sembra compiuto ed ora bisogna ricominciare da zero. Ed è questo il compito che attende Williams, dopo che attorno a lui si è formata la Tribù, una sparuta comunità di nomadi cacciatori in armonia con il nuovo ambiente, i quali vagano nei territori dell’Ovest quasi come reincarnazioni degli originari e primitivi abitanti di quelle terre. Ish, come Williams viene chiamato dalla Tribù, ha ricevuto in eredità un continente e su di esso dovrà edificare il futuro e andare di nuovo in cerca della Terra Promessa. Un’epica impresa costruita attraverso grandi eventi, lotte disperate e piccole conquiste quotidiane, si rivela come la vicenda più intensa e toccante mai raccontata dalla fantascienza del dopo-catastrofe. Per la forza evocativa, il realismo dei personaggi e la profondità del ritratto d’ambiente, questo romanzo di George R. Stewart è divenuto un classico leggendario, una delle opere più vibranti che la fantascienza abbia regalato alla grande letteratura.

Il paradosso Hemingway

Nel 1996, il professor John Baird, studioso delle opere di Ernest Hemingway, escogita un piano per confezionare un falso senza precedenti: un romanzo del grande scrittore che tutti ritengono perduto. È un’idea geniale, ma questa decisione rischia di creare una seria perturbazione sull’asse del tempo alterando gli eventi di vari universi paralleli e, in definitiva, innescando una reazione a catena in un’infinità di altri mondi, fino a sconvolgere il tessuto stesso del continuum spazio-temporale. Baird dev’essere fermato, ma ogni volta che il misterioso agente incaricato di bloccare l’insano tentativo elimina Baird in una linea temporale, quest’ultimo si risveglia in un universo contiguo con la memoria intatta, pronto a inseguire nuovamente il suo folle progetto…

Dracula Signore Del Tempo

1999: nel deserto di Utah viene ritrovata una bara con uno scheletro che risale almeno a 65 milioni di anni fa e, conficcato nel petto, un proiettile d’argento. Nel luogo del ritrovamento una fantastica macchina del tempo. Joe Bodenland sale a bordo del veicolo con destinazione l’anno 1896, nella casa di Stoker, l’autore di Dracula. Stoker in realtà è il nemico giurato del Principe delle tenebre e Bodenland diventerà il suo prezioso alleato in una crociata per sterminare la stirpe dei vampiri una volta per tutte.

Astronave “Redshift”

L’idea di esplorare l’universo in lungo e in largo è vecchia quanto la stessa fantascienza, idea che ha dovuto fare i conti con il più ferreo dei vincoli imposti dalla fisica: la velocità della luce non può essere superata. Come fare, quindi, per raggiungere le stelle più lontane e compiere il balzo non solo spaziale, ma temporale, che un viaggio così fantastico richiederebbe? I teorici della fantascienza hanno risolto la questione creando l’iperspazio: una sorta di alternativa all’universo normale in cui la velocità della luce può essere non solo eguagliata ma più volte doppiata. E l’astronave Redshift di questo classico romanzo “hard” è appunto una delle unità FTL (più veloci della luce) che solcheranno lo spazio di domani. Un’astronave che costituisce da sola un ambiente spettacoloso, con le sue contrazioni relativistiche e i paradossi temporali, ma su cui fa il suo arrivo ben presto la morte. E al mistero scientifico si unisce quello più tradizionale, ma non meno appassionante, della ricerca della verità in un ambiente unico, inventato e circostanziato fin nei minimi dettagli, dove un delitto ha lo stesso impatto dirompente di un buco nero. Quello a bordo dell’astronave Redshift è un viaggio che non dimenticherete.
Copertina di Vicente Segrelles

Anonima scapoli

Anonima scapoli fu scritto da Wodehouse poco prima della morte. Ultranovantenne, ci ha saputo dare un’opera freschissima.
Un produttore di Hollywood pluridivorziato e in costante pericolo di riperdere la libertà, un maturo avvocato membro autorevole dell'”Anonima Scapoli (una società di mutuo soccorso antimatrimoniale), un giovane commediografo al primo insuccesso,
una giovane giornalista alle prime armi, un baronetto scioperato, una piacente vedova e un cane mordace, si incontrano in una Londra senza tempo per dar luogo a una delle più esilaranti avventure del grande umorista inglese. L’intreccio, ricco di colpi di scena, malintesi e catastrofi, si conclude con il trionfo dell’amore, nonostante le ideologie disfattiste dell'”Anonima scapoli”.

The Metrognome and Other Stories

Forget what you thought you knew about the universe and enter the fantastic world of master storyteller Alan Dean Foster . . .
OPERATOR ASSISTED CALLS ARE CHARGED AT A HIGHER RATE. Mr. Parkworthy had a score to settle with the telephone company, and he was a man used to getting his own way. But he should have remembered that it is not polite to be rude to a lady . . . especially when the lady is Ma Bell.
THE METROGNOME. Charlie Dimsdale was only a little man in the company that ran New York City’s subways . . . until some odd little denizens of the city’s subterranean tunnels showed him who was really in charge!
THE TESSELATED TETRAHEXAHEDRAL YELLOW ROSE OF TEXAS. Country people in America are a fair but mighty independent bunch. So when some government scientists rudely demanded that the Shattucks turn over the UFO that crashed on their Texas ranch, the Shattucks became a bit obstinate. Besides, the shining little spacecraft looked real cute hanging on the barn with the Christmas decorations.
COLLECTIBLE. When young Pearl’s life was collapsing around her, she could always find comfort in her extensive collection of dragon memorabilia — but some youngsters are more fragile than others, and dragons can be deadly.
Plus eleven more stories!
**

Dracula Unbound

THE TIME IS THE FUTURE, THE TERROR IS TIMELESS Two men, one of the future, one of the past, embark on an astonishing and horrific journey. They chase the most elusive and deadly creatures ever to stalk the earth. Theirs is a trek of time, life, death, and beyond. Before it is over, they will brave the darkest evil of a dying world to destroy their prey. No one but master author Brian W. Aldiss, winner of the Nebula and Hugo awards, could have created such an edge-of-your-seat odyssey into the fist of and the heart of a horror legend.

Sogni pericolosi

Molti lettori di URANIA avranno sentito parlare, prima o poi, di OOBE, sigla inglese che sta per Out of the Body Experience (esperienze extrasensoriali ” fuori ” del corpo). Il protagonista di questo romanzo, William Reynolds, non è un partigiano della parapsicologia a tutti i costi, ma nel corso della sua vita ha avuto più di una volta sensazioni di questo tipo. Cose modeste, si capisce, al confine tra la veglia e quello che potrebbe essere benissimo scambiato per uno stato allucinatorio. Ma all’improvviso tutto cambia: Reynolds ha una nuova esperienza di OOBE e stavolta non si limita a fluttuare nella sua camera. Anzi, abbandona la città di Baltimora, abbandona persino il suo tempo… E l’essere che è ancora, in un certo senso, Reynolds, giunge in un’America diversa, in un paese lacerato dalla guerra, per trovarsi di fronte a un’imprevedibile macchinazione. Charles L. Harness, autore di Paradosso cosmico e altri romanzi dall’intreccio appassionante, torna ai lettori di URANIA con un libro forte, ricco di avventure e sorprese che non sono soltanto sogni.
Copertina: Oscar CHICONI

La voce del vento

Secondo e ultimo volume della collana “Le grandi antologie dell’horror”, edita da Armenia. Il sottotitolo ne chiarisce immediatamente il contenuto: “8 romanzi brevi dei maestri dell’horror”. Contiene:
\- La voce del vento (Romanzo breve, How the Wind Spoke at Madaket, 1985) di Lucius Shepard
\- Il parassita (Racconto lungo, The Parasite, 1884) di Sir Arthur Conan Doyle
\- I dannati (Romanzo breve, The Damned) di Algernon Blackwood
\- Fengriffen (Romanzo, Fengriffen) di David Case
\- L’estremo obolo (Romanzo breve, The Uttermost Farthing) di A. C. Benson
\- La corda fra le travi (Racconto lungo, The Rope in the Rafters) di Oliver Onions
\- Il dio di Nadelman (Romanzo breve, Nadelman’s God) di T. E. D. Klein
\- I morti convitati (Romanzo breve, The Feasting Dead) di John Metcalfe