1–16 di 413 risultati

Dylan Dog n. 27: Ti ho visto morire

Arnold Ascott è uscito dal coma dopo otto anni e con sé ha portato un potere terribile: vedere nel futuro… un futuro carico di orrori. Uno dopo l’altro, i predestinati muoiono senza una via di fuga. Coincidenze, fatalità o soltanto la follia di un uomo distrutto? Un’indagine cruciale per il nostro acchiappaspettri, perché l’ultimo nome della lista è proprio quello di Dylan Dog.

Dylan Dog n. 26: Dopo mezzanotte

Tenete strette le chiavi di casa, rimanere chiusi fuori in una notte come questa sarebbe un’esperienza indimenticabile, perchè sui marciapiedi di Londra sta calando un buio infinito. Assassini feroci e malinconici disperati, voci lontane e pericoli di morte inseguono il povero Dylan lungo le strade del destino, nel fumo dei locali e sotto il cielo nero della notte… E l’alba non è mai stata così lontana.

Dylan Dog n. 25: Morgana

È stata sepolta, ma è ancora viva… Un mondo di sogni e di incubi, questo è l’universo di Morgana. Ora quella dimensione di morte vuole fondersi con la nostra realtà e Madame Trelkovski, medium infallibile, è in allarme. Per Dylan Dog un arabesco di morte e di bellezza, di follia e di amore, che passa per le pagine di un fumetto e cade tra le braccia di Xabaras il negromante.

Dylan Dog n. 24: I conigli rosa uccidono

Un’incudine lanciata dal decimo piano, un candelotto di dinamite, uno schiacciasassi… Che razza di assassino può usare armi simili? Una catena di omicidi bizzarri si stringe intorno alla Sandy Sidney, una potente multinazionale dei cartoons e il colpevole continua a scivolare tra un fotogramma e l’altro, incorporeo come… un cartone animato.

Dylan Dog n. 23: L’isola misteriosa

Isola di Egg, l’uovo del mondo… Circondato dai flutti e lontano dal rumore del mondo, vive un mistero. Chi sono gli uomini-animale, le pazzesche chimere che abitano quella scheggia di roccia in mezzo al mare? Quali mostruosi esperimenti conduce l’inquietante dottor Lancaster? Per scoprirlo, Dylan Dog deve alzare gli occhi al cielo: duecento miliardi di stelle illuminano la notte, e forse una di loro è caduta tanto tempo fa… proprio sull’isola di Egg.

Dylan Dog n. 22: Il tunnel dell’orrore

Clint Callaghan non è un pazzo, o non del tutto per lo meno. I suoi fili sono tirati da un burattinaio invisibile, che gli ordina di uccidere senza pietà e senza scopo. Ora l’esercito lo assedia e la sua vita è al capolinea… Soltanto Dylan Dog può aiutarlo a scoprire cosa si nasconde nel suo passato di orfano. È un tunnel pieno di ombre quello in cui l’Indagatore deve infilarsi, un tunnel di orrori che porta dritto a una sua vecchia conoscenza: il professor Hicks.

Dylan Dog n. 21: Giorno maledetto

Il rombo di un motore nella campagna… questa volta la morte indossa i panni di un motociclista mascherato. C’è uno sguardo rabbioso dietro i suoi occhiali e il genio dell’omicidio si muove tra le sue dita. Hazel Dove è tormentata da sanguinose premonizioni, forse perchè sa di essere il bersaglio di un’atroce vendetta e di avere, nascosto in fondo alla mente, la memoria di un giorno maledetto.

Dylan Dog n. 20: Dal profondo

Nulla si crea e nulla si distrugge… Gettare i brutti sogni nelle discariche o giù nelle fogne, può servire per un pò, ma prima o poi i brutti sogni torneranno. Un mostro informe risale dalle profondità della Terra per tormentare la famiglia Crane, portando con sé una fame vendicativa, una fame di carne umana. La sua è una rabbia primitiva, triste e feroce come il pianto di un bimbo abbandonato…

Dylan Dog n. 19: Memorie dall’invisibile

Cade la pioggia sulla notte di Londra. Una pioggia eterna e scura, che si mescola al sangue e alla solitudine. L’Uomo Invisibile scrive nel suo diario, mentre la lama di un assassino continua a colpire. Le prostitute della grande città sono sotto la mano della morte e una di loro, Bree Daniels, si rivolge all’Indagatore dell’Incubo. Per Dylan è l’inizio di un grande amore e di un’indagine complessa, lungo il confine tra uomini e mostri, visibili e invisibili… mentre la pioggia continua a cadere.

Dylan Dog n. 18: Cagliostro!

Una trasferta newyorkese per Dylan Dog, un viaggio popolato di orrori e presagi. Cinquemila dollari e un’anonima sfida lo attirano al di là dell’Atlantico, verso un destino ignoto e verso una trappola mortale. Chi è la bellissima strega di nome Kim? Qual è il potere di Cagliostro, il suo inquietante gatto nero? Quale segreta vendetta trama la signora Di Passio? Un turbine di personaggi, demoni e mostri… con una sorpresa finale.

Dylan Dog n. 17: La dama in nero

Il castello della paura, la decrepita residenza del defunto Lord Blendings, è ormai deserto. Uno dopo l’altro, i suoi ospiti sono caduti sotto i colpi della spettrale Dama in Nero. Dylan Dog segue il filo di un tenue indizio e, poco per volta, scopre il vero colpevole. Intrighi, tradimenti e menzogne si sono nascosti dietro la maschera di un fantasma, ma la verità è una sola. Ed è nuda e semplice come i lineamenti… di un teschio.

Dylan Dog n. 16: Il castello della paura

Un maniero cadente, un omicidio senza spiegazione, un ricco testamento da spartire… Un giallo dai foschi colori del gotico. Chi ha ucciso il malvagio Lord Blendings? I parenti si danno battaglia tra le ombre del suo castello, ma sono soltanto pedine di un gioco di spettri e di un maledizione antica. La donna fantasma che uccide uno a uno gli ospiti del castello dei Blendings conosce tutte le risposte. Dylan Dog deve darle la caccia, deve fermare la vendetta della Dama in Nero!

Indagine nel Museo Egizio

Il guardiano notturno del British Museum viene ritrovato ai piedi di una mummia, con un’espressione di terrore sul volto. Ma la paura può veramente uccidere’ Alcuni ne sono convinti, ma Amelia Peabody è piuttosto scettica al riguardo e nutre seri dubbi sul fatto che la maledizione di una mummia della Diciannovesima Dinastia possa essere stata la causa di quella morte. Come resistere alla tentazione di gettarsi in una nuova indagine, dunque? Senza contare che, al momento, in casa Peabody si stanno annoiando un po’ tutti: senza sarcofagi da disseppellire o tesori da portare alla luce, Amelia, suo marito Emerson e il loro scatenatissimo figlioletto Ramses hanno proprio bisogno di qualche svago? Ma ben presto si renderanno conto che i nebbiosi vicoli londinesi rischiano di essere ancora più pericolosi delle contorte viuzze del Cairo, soprattutto se un malfattore è ben deciso a mandare all’altro mondo la persona che gli sta dando la caccia: Amelia Peabody.

Matilda

Matilda est une petite fille très intelligente. Très, très intelligente. Elle apprend à lire toute seule à l’âge de trois ans, et elle adore ça. Cela n’est malheureusement pas du goût de ses parents, deux abrutis qui préféreraient que leur fille regarde, comme eux, des émissions stupides à la télé. À l’école, la petite Matilda n’est pas au bout de ses peines, puisque la directrice de l’établissement déteste les enfants et leur inflige les pires cruautés. Heureusement, il y a aussi une gentille institutrice. Et puis, Matilda a des talents vraiment exceptionnels…
Quand on s’engage dans une histoire de Roald Dahl, on emprunte un chemin de traverse pleins de détours inattendus. On croise une foule de personnages cocasses. On vit les situations les plus folles. L’humour féroce de l’auteur est tout à fait à la portée du jeune lecteur, qui se laisse embarquer sans problème dans le monde de Matilda. Un monde où, pour une fois, ce sont les enfants qui ont raison et où l’intelligence et la justice triomphent de la bêtise. En plus, c’est très drôle.

Il folletto distratto e la bambina capricciosa

Babbo Natale ha dimenticato uno dei suoi aiutanti su un tetto della città. Questo è un grosso guaio per Aben, il folletto più abile a confezionare regali ma anche più propenso a combinare guai, tra tutti gli aiutanti di Babbo Natale. Voleva solo dare un’occhiatina giù per la canna fumaria dell’ultima casa, ma quando Aben è tornato sul tetto slitta, renne e il grande vecchio con la barba bianca erano spariti. E lui si sa, torna nelle case solo una volta l’anno. E non è nemmeno detto che ci torni perché Babbo Natale arriva solo se si è stati buoni e ubbidienti. E questo è il secondo grande problema di Aben! Perché il tetto sul quale si trova è quello di Ivy: la bambina più capricciosa della città. Chissà se Babbo Natale tornerà a consegnarle regali! Età di lettura: da 10 anni. **

Primeros Casos De Poirot/poirot’s Early Cases: 176

Un compendio de diecisiete relatos de las aventuras del famoso y peculiar detective belga. Desde “La caja de bombones” con un Poirot todavía residente en Bélgica, “El misterioso caso de Styles” pasando por un círculo de narraciones de la primera etapa londinense hasta otros casos de época posterior, cuando ya famoso, dispone de la eficiente y perfeccionista secretaria, Miss Lemon. **