Visualizzazione di 1-16 di 4528 risultati

Tortelli & Porcelli. Il valzer dei profeti, della liceale e del porco ubriaco: Il giallo più godereccio del XXI secolo!

Il giallo più godereccio del XXI secolo!
Volgare, scorretto ma maledettamente divertente
Un intrigo enopornogastromusicale sulle strade dell’Emilia Romagna
Un omicidio spietato, una biondina maliziosa e le sue amiche porcelline,due investigatori sui generis, un musicista da seminterrato e un industrialotto latin lover, un maiale che indicherà la Via.
Una soluzione truculenta e molti contenuti extra.
Insomma: la vita, l’amore e molte vacche, tanto jazz e fiumi d’alcool.
Il catechismo per gli adulti finalmente definitivo.
Il Conte Primiballi detto Treno, vive di serate di liscio alternate a nottate di simil-jazz. Proprio in una di queste occasioni ha un incontro ravvicinato con Silvia Santi, spegiudicata ragazzina diciassettenne. Ma nella stessa serata Silvia incontra anche Piero Lazzaroni, detto il Lazza, piccolo industriale e grande emiliano.
Si sviluppa una storia a sfondo noir ma non cupo. Un po’ come se “I segreti di Twin Peaks” fosse stato scritto da Ugo Tognazzi: non manca il rinvenimento del cadavere della ragazza diciassettenne nelle campagne emiliane, con tanto di scoperta di un misterioso diario e di una maliziosa passione per i giochi a sfondo sessuale.
E il noir diventa western, una storia “on the road”, alla ricerca della giustizia “fai-da-te”, condita dal gusto per la buona tavola e per i piaceri dell’Eros. Ironico, godibile e godereccio, dove storia, mito e leggenda si mischiano in un caleidoscopio inestrinsecabile di sesso, alcol e orrore.
È un inno ai piaceri della vita, all’attaccamento a valori assolutamente semplici ma concreti, quali l’amicizia, la musica, l’amore e la giustizia, perennemente condito da citazioni argute e da ancora più argute battute di spirito.
Finale catartico ma non troppo, come si conviene ad un noir che si rispetti, dove in teoria dovrebbe trionfare il bene sul male ma non siamo del tutto sicuri di ciò: in fondo, i nostri eroi non hanno una morale proprio integerrima, per non parlare del fatto che il loro fido aiutante è nientemeno che un “maiale da fiuto”! **

Se Garibaldi avesse perso. Storia controfattuale dell’Unità d’Italia

Che cosa ne sarebbe stato della penisola italiana se l’impresa del 1861 fosse fallita? E se la diplomazia di Cavour avesse perso? E se Vittorio Emanuele ii non fosse andato a Teano? E se Franceschiello avesse vinto? E se Mazzini. Nel momento in cui sembrava che il sentimento nazionale fosse oscurato da un diffuso opportunismo localista, abbiamo chiesto a sei grandi storici di mettersi alla prova della controfattualità: capire come sono andati i fatti confrontandoli con le alternative possibili e anche probabili. Giuseppe Berta, Emilio Gentile, Giovanni Sabbatucci dialogano sugli eventi del Risorgimento, che erano davvero appesi a un filo, mentre Luciano Cafagna, Franco Cardini, Mario Isnenghi nel loro racconto ipotetico assumono il punto di vista di tre protagonisti: Cavour, Francesco ii, Garibaldi. Il gioco si rivela ricco di sorprese e suggestioni per l’Italia di oggi e liquida i pregiudizi prodotti dalla «storia fatta con il senno di poi». Immaginare seriamente il destino di piccole Italie ha di per sé la conseguenza di rafforzare l’unità nazionale che è – come scrive il presidente Giorgio Napolitano, interprete del nuovo patriottismo – «l’autentico fine da perseguire».

Se fosse per sempre

Chissà da quanti anni Amelia si aggira inquieta sulla riva del fiume. Quand’è morta, ne aveva solo diciotto e, da allora, ha perso la cognizione del tempo e non ricorda nulla del suo passato: né i suoi genitori, né i suoi amici, nemmeno il proprio cognome. Rammenta solo le acque scure che si sono chiuse su di lei, soffocandola. Le stesse acque che vede nei suoi incubi quando, atterrita, è costretta a rivivere ogni angosciante momento della propria morte. Un giorno, però, dopo uno di quegli orribili sogni, Amelia capisce che c’è qualcosa di molto diverso. Perché stavolta non si tratta di lei, bensì di un ragazzo che sta davvero affogando e che lotta per sopravvivere. Amelia non può lasciare che pure lui subisca il suo stesso destino e decide di aiutarlo: come per magia, il ragazzo non solo trova la forza di nuotare verso la riva, ma riesce addirittura a vedere il viso di Amelia, a sentire la sua voce, a sfiorarle una guancia con la punta delle dita. E, in quell’istante, lei capisce di non essere più sola, di aver trovato qualcuno di cui potersi fidare, qualcuno disposto a scoprire chi l’ha uccisa. Qualcuno che, per amor suo, sfiderà perfino le forze oscure che stanno cercando di distruggerla…

Rapporto al Duce

Un trimestre – da gennaio ad aprile 1942 – per fare i1 punto sullo stato di salute del Partito nazionale fascista: ecco lo scopo di Mussolini nel momento in cui convoca a Palazzo Venezia i novantasei federali, a capo delle federazioni, le organizzazioni provinciali del partito. All’ordine del giorno la situazione del PNF, i suoi rapporti con le organizzazioni cattoliche, l’economia e il mondo del lavoro, il sentire degli italiani nei confronti del conflitto mondiale. Sono temi scottanti, di grande attualità; il Duce ascolta, interroga, tiene lunghi discorsi sulla storia, la politica, la guerra. In questo volume, il testo stenografato di quelle conversazioni: un documento eccezionale da cui affiora l’autoritratto di un regime sul viale del tramonto: i testi ci restituiscono un paese disorientato, stanco, povero, la cui facciata “imperiale e guerriera” comincia a mostrare tutta la sua inadeguatezza. Le note di Guerri sul fascismo, la scelta dei discorsi di Mussolini, la ricostruzione storica del partito e della sua organizzazione territoriale offrono uno sguardo realistico e al tempo stesso disincantato sull'”autunno” del regime che per un ventennio è stato al timone del paese. **

Racconti Fantastici

Racconti: La caffettiera, Onuphrius, Onfale, La morta innamorata, La pipa d’oppio, Il piede di mummia, Due attori per una parte, Il club dei mangiatori di hascisc, Arria Marcella, Avatar, Iettatura. «L’Arte contro la morte – spiega Lanfranco Binni nell’introduzione: un conflitto e una possibilità, senza illusioni. È questo tema, centrale nella poetica di Gautier, a vivere in forme diverse nei racconti fantastici. In un fantastico liberato dalle leggi che regolano lo spazio e il tempo dei mortali, l’Amore, la Bellezza, il Desiderio, possono essere affermati e vissuti pienamente. E così il Lusso e la Voluttà, in uno sfarzo che le preziose descrizioni di Gautier sanno restituire con straordinaria abilità. Lo spazio artificioso di un racconto fantastico diventa un magico “prisma del desiderio”, capace di riflettere eventi squisitamente stilistici che il ritorno all’ordine non potrà cancellare».

Midnight Sun (Edizione Italiana)

PREZZO SPECIALE PER IL PERIODO DI PREVENDITA
**Stephenie Meyer è tornata e arriva in Italia con *Midnight Sun*.**
Il 4 maggio scorso è stato dato l’annuncio dell’imminente uscita negli USA di *Midnight Sun* , l’attesissimo nuovo libro di Stephenie Meyer che tutti i fan della saga di Twilight aspettano da più di dieci anni.
Torna la saga di Twilight, tra i maggiori successi planetari degli ultimi decenni: 160 milioni di copie vendute nel mondo di cui più di 5 in Italia. In *Midnight Sun* l’iconica storia d’amore tra Bella e Edward sarà raccontata questa volta dal punto di vista del vampiro.
Un vero evento editoriale mondiale, con una lunga storia alle spalle: nel 2008 la pubblicazione era stata posticipata “a data da destinarsi” dopo che una prima bozza del romanzo era circolata illegalmente. Alla notizia dell’uscita il sito dell’autrice è andato in tilt per la quantità di accessi, e nel giro di pochi minuti sono state pubblicate centinaia di migliaia di Tweet sulla notizia. Nelle parole dell’autrice la felicità di aver regalato ai suoi fan un nuovo capitolo della saga: «Spero che questo libro dia ai miei lettori la possibilità di vivere per un po’ in un mondo immaginario. Non posso dire quanto apprezzo la loro pazienza e il loro supporto durante gli anni che mi sono stati necessari per finire *Midnight Sun* ».
Quando Edward Cullen e Bella Swan si sono incontrati in Twilight, una storia d’amore destinata a diventare di culto ha avuto inizio. Ma finora la loro storia è stata raccontata solo dal punto di vista di Bella. Finalmente, con Midnight Sun, i lettori conosceranno la versione di Edward. Vissuta nei panni del bellissimo vampiro, questa storia assume una veste nuova, più oscura e tormentata: l’incontro con Bella è per lui la cosa più spaventosa e più intrigante che gli sia mai successa nella sua lunga vita da vampiro. Mentre apprendiamo nuovi affascinanti dettagli sul suo passato, capiamo perché questa sia la sfida più difficile della sua vita. Come può seguire il suo cuore, se ciò significa mettere Bella in pericolo?
**Con *Midnight Sun* Stephenie Meyer ci fa tornare in quel mondo che catturò milioni di lettori e ci regala un epico romanzo sui piaceri e sulle devastanti conseguenze dell’amore immortale.**

La luna su Soho

Una canzone. Questo è ciò che Peter Grant, poliziotto del Metropolitan Police Service di Londra e apprendista stregone, sente quando esamina per la prima volta il cadavere di Cyrus Wilkins, batterista jazz part-time e contabile a tempo pieno. Causa del decesso: attacco cardiaco durante un’esibizione al Club 606 di Soho. Fin qui tutto normale. Ma le note del buon vecchio jazz risuonano da quel corpo esanime come fosse uno stereo. E Peter sa che si tratta di una morte tutt’altro che naturale. E mentre qualcosa di inquietante e di magico si muove nell’ombra uccidendo una serie di musicisti jazz dilettanti e semiprofessionisti durante le loro esecuzioni, Peter dovrà indagare anche su un secondo intricatissimo caso che nulla ha a che vedere con il primo. Mentre investiga intorno a questa serie di morti tutte avvenute nel quartiere di Soho, Peter scoprirà che la misteriosa e sinistra minaccia porta direttamente sulle tracce di un giovane musicista jazz, un talentuoso trombettista di nome Richard “Lord”.

La casa dei racconti segreti

1973. A Grenada, piccola città dell’Iowa, la famiglia Erickson è riunita per festeggiare il matrimonio della bellissima figlia maggiore, Anita, con un ragazzo del posto. Ma proprio in un momento di grande gioia sembrano emergere inquietudini, desideri e conflitti che segneranno le vite dei protagonisti. Educata dai genitori secondo i valori dell’America del dopoguerra, l’amore per la terra e per il prossimo, Anita è sul punto di coronare il suo sogno più grande: creare una nuova famiglia alla quale trasmettere il legame che sente per le proprie radici. Gli altri fratelli, invece, hanno intenzioni diverse. Ryan, il secondogenito, ribelle e tormentato, è deciso a fuggire dalla città in cui è cresciuto e che disprezza. Torrie, la più giovane, sognatrice e anticonformista, desidera un futuro tra le sfavillanti luci di una metropoli. Trent’anni dopo, in un’America diversa, che ha conosciuto disfatte e rinascite, tutti quanti devono però fare i conti con più di un fallimento. Anita non è riuscita a costruire la famiglia che sognava e il suo matrimonio è crollato; la libertà che Ryan inseguiva si è rivelata ingannevole, e i sogni di Torrie si sono infranti quando una terribile tragedia si è abbattuta sulla sua vita, segnando per sempre le sorti dei suoi cari. Un ritratto lucido e disincantato dell’America di ieri e di oggi, attraverso le vicissitudini di una famiglia la cui storia può diventare universale.

L’indimenticabile epopea di una famiglia nei decenni che hanno cambiato per sempre la storia del mondo intero
Jean Thompson
è un’apprezzata autrice di racconti e romanzi. Ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Guggenheim Fellowship e il National Endowment for the Arts, e ha insegnato scrittura creativa in molti college e università. Suoi lavori sono apparsi su diversi giornali e riviste, tra i cui il «New Yorker», e sono stati inclusi nell’antologia The Best American Short Stories e in quella del Pushcart Prize. La sua raccolta di racconti Who Do You Love è stata finalista al National Book Award nel 1999. Il suo sito internet è www.jeanthompsononline.com

L’uomo che uccide

A Londra, tre giovani reclute si preparano ad affrontare il primo giorno nella polizia. Sanno che quella è la loro unica occasione per gettarsi alle spalle un passato non troppo pulito. Non sospettano di essere stati scelti per portare a termine un incarico molto rischioso: infiltrarsi nei loschi affari dell’uomo più ricercato d’Inghilterra. Un uomo talmente ricco e potente da sembrare intoccabile. Ma quando saranno finalmente vicini a incastrare la loro preda, scopriranno che la linea che separa il bene dal male può essere talvolta molto sottile…