Visualizzazione di 1-30 di 1262 risultati

Nowhere Man

Jozef Pronek è nato a Sarajevo, Bosnia. Partito per un breve viaggio di studio negli Stati Uniti, ora vive a Chicago, Illinois. La sua storia è uguale a quella di molti ragazzi della sua età cresciuti da una parte o dall’altra della cortina di ferro negli anni Settanta e Ottanta. A Jozef piacevano i Beatles. Aveva una sua band. Suonava alle feste per far colpo sulle ragazze. Il materiale biografico non manca. Ma è possibile trasformarlo in una vita? Quando Jozef scrive a qualche amico rimasto a Sarajevo chiedendo notizie di una vecchia conoscenza, riceve risposte del tipo: sta bene, gli è stata amputata una gamba ma sta bene. E anche lui, a Chicago, apparentemente tutto intero, è come se fosse stato smembrato. Il suo passato è stato fatto a pezzi. Come un archeologo che ricerchi le tracce di una civiltà distrutta, Aleksandar Hemon raccoglie documenti, testimonianze, racconti sull’«uomo che non c’è». Con il suo stile ricco di immagini folgoranti, che lo ha fatto paragonare a Nabokov, Hemon disegna una mappa dello sradicamento contemporaneo.

La linea della bellezza

Estate 1983: Nick Guest, vent’anni, è ospite a lungo termine dei Fedden nella prestigiosa magione di Notting Hill, a Londra. Nel loro mondo aristocratico e sofisticato, nei loro rituali e nei loro problemi viene presto coinvolto l’ingenuo Nick che, nell’ingannevole e promettente atmosfera di un’Inghilterra anni Ottanta, scoprirà che la ricerca della bellezza rappresenta per lui un vero e proprio tormento così come sesso, potere e denaro lo sono per i suoi amici. Una storia d’amore con un giovane di colore di umili origini gli farà scoprire di che materia è fatto l’amore, ma sarà la tempestosa vicenda sentimentale con un bellissimo miliardario a cambiargli l’esistenza, costringendolo a mettere in discussione se stesso e la società in cui vive. Sapientemente incastonata nel periodo thatcheriano, la vicenda di Nick attraverso lo sguardo acuto e impietoso di Hollinghurst, si trasforma nell’affresco di un periodo di transizioni e inquietudini cruciali per un intero paese, regalandoci l’opera matura e compiuta di uno dei più significativi scrittori inglesi contemporanei.

Genia

In un ospedale psichiatrico, durante un esperimento terapeutico volto a tradurre le onde cerebrali in suoni, nella mente di Orlando Franci, uno psicopatico criminale in coma, vengono rilevate delle trasmissioni radio provenienti dal passato che sembrano riferirsi a un misterioso atterraggio di meteoriti avvenuto nell’anno 1933. Il capitano Michele Santonero, l’ufficiale dei carabinieri che ha catturato Franci, viene convocato e si troverà ad affrontare l’impossibile, accompagnato da Angela, la donna che ama, afflitta da una malattia incurabile la cui radice potrebbe trovarsi dentro la delirante ipotesi di un contagio collettivo. Forse il Male non è solo un’entità metaforica, forse Lui esiste oltre ogni sfera del pensabile.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Nowhere Man

Jozef Pronek è nato a Sarajevo, Bosnia. Partito per un breve viaggio di studio negli Stati Uniti, ora vive a Chicago, Illinois. La sua storia è uguale a quella di molti ragazzi della sua età cresciuti da una parte o dall’altra della cortina di ferro negli anni Settanta e Ottanta. A Jozef piacevano i Beatles. Aveva una sua band. Suonava alle feste per far colpo sulle ragazze. Il materiale biografico non manca. Ma è possibile trasformarlo in una vita? Quando Jozef scrive a qualche amico rimasto a Sarajevo chiedendo notizie di una vecchia conoscenza, riceve risposte del tipo: sta bene, gli è stata amputata una gamba ma sta bene. E anche lui, a Chicago, apparentemente tutto intero, è come se fosse stato smembrato. Il suo passato è stato fatto a pezzi. Come un archeologo che ricerchi le tracce di una civiltà distrutta, Aleksandar Hemon raccoglie documenti, testimonianze, racconti sull’«uomo che non c’è». Con il suo stile ricco di immagini folgoranti, che lo ha fatto paragonare a Nabokov, Hemon disegna una mappa dello sradicamento contemporaneo.

La linea della bellezza

Estate 1983: Nick Guest, vent’anni, è ospite a lungo termine dei Fedden nella prestigiosa magione di Notting Hill, a Londra. Nel loro mondo aristocratico e sofisticato, nei loro rituali e nei loro problemi viene presto coinvolto l’ingenuo Nick che, nell’ingannevole e promettente atmosfera di un’Inghilterra anni Ottanta, scoprirà che la ricerca della bellezza rappresenta per lui un vero e proprio tormento così come sesso, potere e denaro lo sono per i suoi amici. Una storia d’amore con un giovane di colore di umili origini gli farà scoprire di che materia è fatto l’amore, ma sarà la tempestosa vicenda sentimentale con un bellissimo miliardario a cambiargli l’esistenza, costringendolo a mettere in discussione se stesso e la società in cui vive. Sapientemente incastonata nel periodo thatcheriano, la vicenda di Nick attraverso lo sguardo acuto e impietoso di Hollinghurst, si trasforma nell’affresco di un periodo di transizioni e inquietudini cruciali per un intero paese, regalandoci l’opera matura e compiuta di uno dei più significativi scrittori inglesi contemporanei.

Genia

In un ospedale psichiatrico, durante un esperimento terapeutico volto a tradurre le onde cerebrali in suoni, nella mente di Orlando Franci, uno psicopatico criminale in coma, vengono rilevate delle trasmissioni radio provenienti dal passato che sembrano riferirsi a un misterioso atterraggio di meteoriti avvenuto nell’anno 1933. Il capitano Michele Santonero, l’ufficiale dei carabinieri che ha catturato Franci, viene convocato e si troverà ad affrontare l’impossibile, accompagnato da Angela, la donna che ama, afflitta da una malattia incurabile la cui radice potrebbe trovarsi dentro la delirante ipotesi di un contagio collettivo. Forse il Male non è solo un’entità metaforica, forse Lui esiste oltre ogni sfera del pensabile.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Brividi di passione

Tori Hamilton deve fronteggiare una situazione molto difficile. Suo padre è stato appena assassinato e suo fratello è scomparso, sospettato dell’omicidio. L’avvocato di famiglia decide di assumere un investigatore privato per cercare il ragazzo, e Tori si trova a dover affrontare anche un altro problema: il detective è infatti Rocket, l’uomo di cui sette anni prima si era follemente innamorata ma che aveva lasciato. Appena si guardano negli occhi, entrambi capiscono che l’attrazione non è scomparsa. E i fatti di casa Hamilton li costringono a passare molto tempo insieme. Tempo incandescente. Tempo sensuale. Tempo carico di promesse. Peccato che non sia semplice mantenere le promesse, soprattutto se fatte tra le lenzuola.

Notte di Halloween

Notte di Halloween

La tranquillità di Gallup, cittadina al confine tra Arizona e New Mexico, nel cuore delle antiche terre Navajo, è sconvolta da un misterioso omicidio. Bernadette Manuelito, agente della polizia locale, trova presso Coyote Canyon, in un furgone, il cadavere di Thomas Doherty, colpito alla schiena da una fucilata. L’uomo aveva con sé mappe e fotografie della zona, e una scatola contenente alcuni granelli d’oro. Al tenente Leaphorn non serve altro per capire che l’uomo era sulle tracce della leggendaria miniera di Golden Calf, cercata invano fin dai tempi dei pionieri.

Notte di Halloween

Notte di Halloween

La tranquillità di Gallup, cittadina al confine tra Arizona e New Mexico, nel cuore delle antiche terre Navajo, è sconvolta da un misterioso omicidio. Bernadette Manuelito, agente della polizia locale, trova presso Coyote Canyon, in un furgone, il cadavere di Thomas Doherty, colpito alla schiena da una fucilata. L’uomo aveva con sé mappe e fotografie della zona, e una scatola contenente alcuni granelli d’oro. Al tenente Leaphorn non serve altro per capire che l’uomo era sulle tracce della leggendaria miniera di Golden Calf, cercata invano fin dai tempi dei pionieri.

Peggy Sue E Gli Invisibili. Il Castello Nero

Dopo le mirabolanti avventure sul lago d’Aqualia, Peggy Sue, Nonna Katy e il cane blu decidono di aiutare Sebastian, il fidanzato di Peggy Sue, a liberarsi dalla maledizione che lo tortura. Condannato a polverizzarSi ogni volta che non trova acqua, il ragazzo ha bisogno di un autentico miracolo, che può avvenire solo nel paese di Castellonero. Sebastian deve attraversare il mondo intero, alla ricerca di un misterioso dottore che nessuno ha mai visto e che vive rinchiuso in un castello abbandonato e cinto da mura invalicabili. All’interno di questa fortezza c’è uno strano giardino pieno di statue dall’aspetto mostruoso, e da qualche parte si nasconde un famoso mago dotato di terribili poteri soprannaturali. Età di lettura: da 11 anni. **

Patto col diavolo

Il conte di Walrafen trova finalmente il tempo per leggere le lettere di Mrs Aubrey Montford, governante di suo zio, in cui gli chiede di porre maggiore attenzione alla salute dell’anziano parente e ai possedimenti della famiglia. Quel castello è però troppo lontano dai suoi interessi, finché non ci si deve recare per indagare sulla misteriosa morte dello zio. E lì conosce anche la maggiore indiziata: proprio Aubrey. Ma fin dal primo sguardo, l’algido conte si convince dell’innocenza di quella giovane che gli ha stregato il cuore. E farà di tutto per difenderla.

Mezzanotte arriverà

Claire Parks, dopo lunghi anni di malattia, è finalmente guarita e sente di avere una missione: vivere alla grande e sperimentare tutto ciò che fino a questo momento si è persa. Per esempio, abbracciare il lato spericolato della vita e fare sesso sfrenato. Alla sua prima uscita incontra il supersexy Bud e decide che dovrà averlo nel suo letto. Tyler “Bud” Morrison, un ufficiale di polizia sotto copertura, è immediatamente attratto da una donna così bella e affascinante, e così fuori posto in quel losco night-club. Dopo una notte di sesso bollente, è convinto di aver trovato la donna giusta ed è pronto a tutto pur di non perderla. Anche affrontare l’incombente minaccia di un brutale assassino…

La nozione di Autorit

«È curioso, ma il problema e la nozione di Autorità sono stati molto poco studiati» afferma Kojève in apertura di questo libro – scritto nel 1942, ma pubblicato postumo soltanto nel 2004 –, e aggiunge: «Ci si è occupati soprattutto delle questioni relative alla trasmissione dell’autorità e alla sua genesi, ma raramente l’essenza di questo fenomeno ha attirato l’attenzione. Eppure, in tutta evidenza, è impossibile trattare del potere politico e della struttura stessa dello Stato senza sapere che cosa è l’Autorità in quanto tale. Uno studio della nozione di Autorità, sebbene provvisorio, è quindi indispensabile, e deve precedere qualsiasi studio del problema dello Stato». In queste pagine, muovendo da un’analisi fenomenologica, Kojève riconosce quattro tipi «semplici, puri o elementari» di Autorità, che si rispecchiano in quattro filosofie: l’autorità del Padre (la scolastica), del Signore (Hegel), del Capo (Aristotele) e del Giudice (Platone). E trasferendo poi l’indagine alla sfera metafisica e ontologica, assegna a ognuno di questi tipi di autorità una connotazione temporale: il Padre si situa nel passato e rappresenta l’autorità della tradizione; il Signore è il presente, l’autorità del vincitore nella lotta contro il nemico; il Capo, capace di prevedere gli eventi a venire e di condurre il popolo, incarna il futuro; il Giudice, equo e giusto in qualsiasi luogo e in qualsiasi tempo, manifesta l’autorità dell’eternità. Non a caso alla genesi di questo modello interpretativo ha fatto da sfondo un’epoca lacerata – la catastrofe della seconda guerra mondiale, il crollo di tutte le autorità tradizionali.

L’usignolo dei Linke. Memorie di un’infanzia

Dopo *Il rogo di Berlino* e *Lasciami andare, madre* , Helga Schneider continua, con una lucidità e una fermezza al tempo stesso pietose e implacabili, a scavare nella sua memoria, che la obbliga a testimoniare atrocità esemplari del secolo appena concluso. Questa volta, assumendo su di sé il carico di un dolore non suo, ci trasmette il racconto affidato nell’estate del 1949 a lei bambina (a sua volta segnata dall’esperienza della guerra) da un piccolo profugo prussiano. Attraverso le parole di Kurt riviviamo così la tragedia delle centinaia di migliaia di tedeschi orientali che nell’inverno ’44-’45, fuggendo davanti all’Armata Rossa che avanza da est, cercano di raggiungere i porti del Baltico e da qui, a bordo di una nave, la Germania Occidentale. Una fuga drammatica, in un freddo micidiale, per strade coperte di neve, fango e ghiaccio sulle quali i carri procedono con penosa lentezza tirati da cavalli allo stremo, mentre i profughi vengono decimati dalla fame, dalla dissenteria, dalle febbri; quelli che soccombono, soprattutto vecchi e bambini, vengono abbandonati sul ciglio della strada perché la terra è troppo gelata per poterli seppellire. Per il piccolo Kurt, che dopo il terribile epilogo della fuga si è chiuso in se stesso ed è piombato in quello che i terapeuti che lo hanno in cura chiamano pudicamente un «lutto patologico», la brusca, scontrosa simpatia della bambina Helga sarà in qualche modo l’uscita dall’orrore e l’inizio della guarigione: per lei, in quella miracolosa estate del 1949 trascorsa insieme sulle rive dell’Attersee, riuscirà a dare parole allo strazio del ricordo.

Il mistero di Torino: due ipotesi su una capitale incompresa

Esiste un “mistero di Torino”? Cosa nasconde la città della Sindone e dell’autoritratto di Leonardo, dei tecnici della Fiat e dei satanisti, di san Giuseppe Cottolengo e del re lussurioso e scomunicato? Prediletta da Nostradamus, ospita la più grande raccolta di mummie e libri egizi, eccitava Nietzsche e ispirava a De Chirico la sua pittura metafisica… L’enigma di questa “strana metropoli” è indagato nel libro da due autori diversissimi per età, opinioni, formazione, che raccontano le atmosfere e i personaggi di Torino, sempre sorprendente, a volte inquietante, da due opposte prospettive – cattolica e laica – che a volte si scontrano e a volte si mescolano. La città sabauda diviene così metafora del mondo, luogo geografico e spirituale dove luce e ombra, peccato e grazia convergono e si sfidano a duello. Sullo sfondo, il paradosso di Umberto Eco: “Senza l’Italia, Torino sarebbe più o meno la stessa. Ma senza Torino, l’Italia sarebbe molto diversa”. **

I doni

Gli abitanti delle Uplands – un territorio aspro e selvaggio – possiedono dei Doni: uno per famiglia, passato ai discendenti per via ereditaria. Doni meravigliosi: la capacità – con un gesto, una parola, un’occhiata – di chiamare gli animali, di accendere il fuoco, di spostare la terra. Doni terribili: la possibilità di spezzare un arto, di ottenebrare la mente, di scatenare una malattia devastante. E gli uomini e le donne delle Uplands vivono nel continuo terrore che una famiglia “scateni” il proprio Dono contro le altre, mutilandole, sterminandole o rendendole schiave. Ma, così facendo, non rinunciano forse a ciò che hanno di più prezioso?

Cuba libre

Ben Tyler possiede un curioso senso della giustizia e se ha rapinato qualche banca è stato per recuperare il denaro depositato dai suoi debitori insolventi. Un giorno il suo vecchio amico Charlie Burke gli propone un affare rischioso a Cuba: ufficialmente si tratta di vendere cavalli, ma in realtà bisogna contrabbandare armi per i ribelli che combattono contro gli spagnoli. Una volta arrivati all’Avana, nel febbraio del 1898, i due si trovano in una situazione decisamente tesa: gli Stati Uniti stanno per dichiarare guerra alla Spagna dopo l’affondamento della corazzata Maine e gli yenkee non sono proprio benvisti. E poi l’isola sembra popolata di personaggi fatti apposta per mettere nei guai Tyler… **

Commando ombra. Il professionista: 1

Ingiustamente accusato dell’omicidio di un commilitone, e braccato da una squadra della Legione, Chance Renard non può fare altro che fuggire. Per salvare la vita è costretto anche a scendere a patti con la mente criminale che ha organizzato il piano per incastrarlo, il Marsigliese, e accettare una missione impossibile. Il campo di fuoco è la Guyana francese, il bersaglio la base militare di Ariane, a Kourou, l’obiettivo del commando è Phoenix, un sistema di ricerca radar ultrasofisticato. Ma la partita decisiva si giocherà nella giungla, dove Renard, alla testa di un pugno di mercenari e di due donne appassionate e letali, si troverà ad affrontare un nemico micidiale e senza volto, che sembra materializzarsi dalle tenebre più oscure della foresta… **

L’Altra Europa. Itinerari Insoliti E Fantastici Di Ieri E Di Oggi

**L’altra Europa, l’Europa dell’anima, non delle consuete guide turistiche, l’Europa della Storia e delle storie, degli itinerari più insoliti lungo percorsi sinuosi e mutevoli, alla scoperta di una realtà che è molto più di un continente in cammino verso una difficile unità politica.**
Affascinante complesso di culture molteplici, di popolazioni che a volte, per lingua, ceppo, costumi, tradizioni, hanno ben poco in comune, la “patria europea” è una somma di contraddizioni, rivalità, divergenze, che hanno prodotto un’unità culturalmente ricchissima; è un incantevole mistero da definire; un mondo da scoprire e da costruire; una fonte di conoscenze che continua a stupirci e a rivelarci inattese realtà. Percorrerne le vie non con la distratta voracità del turista, ma con lo sguardo incantato di chi non cerca, quanto piuttosto vuole lasciarsi cercare e rivelare dai luoghi che visita (realmente, lungo le strade più diverse, o virtualmente, con il solo aiuto della lettura e dell’immaginazione), è un’esperienza che incuriosisce, attrae e sorprende a ogni passo. È l’esperienza che ci offre, con i suoi “Itinerari insoliti e fantastici di ieri e di oggi”, il libro ricchissimo e splendidamente documentato di Roberto Giardina.

Il maggiordomo di lord westham

**Westham-Brentwood** 1
Morgan Drummond, marchese di Westham, si aspetta che sia Thornley, il maggiordomo, ad accoglierlo al suo ritorno a casa, anche dopo cinque anni d’assenza. Ciò che invece non si aspetta è l’orda di estranei che si è installata nella sua residenza londinese grazie all’intraprendenza del suddetto maggiordomo. Il suo tentativo di mettere alla porta gli indesiderati pensionanti viene sventato da una bellissima e caparbia debuttante, miss Emma Clifford. Sedotto dagli incantevoli occhi grigi della fanciulla, senza sapere come, Morgan si ritrova a scortare Emma a tutti gli eventi mondani della Stagione e, cosa assai più stupefacente, scopre di trovare l’esperienza addirittura gradevole. Senza dubbio lo sconsiderato Thornley ha parecchio da farsi perdonare, ma forse, alla fin fine, la sua è stata una trovata geniale!

Gregor. La Profezia del Flagello

Sopramondo, New York: il padre di Gregor e Boots soffre di una misteriosa malattia che gli impedisce di lavorare, e con il solo stipendio della madre e le medicine da pagare, la famiglia è in gravi difficoltà economiche. Non c’è un centesimo per festeggiare il Natale, e spesso perfino la cena è un problema. La situazione potrebbe precipitare da un momento all’altro. Sottomondo, Regalia: nella capitale del mondo sotterraneo, nelle viscere di New York, i problemi sono ancora più impellenti. Il momento è giunto. La profezia del Flagello parla chiaro. Se non sarà compiuta, il Sottomondo sarà distrutto. Ares e Luxa sanno che la salvezza può venire solo da Gregor di Sopramondo. Che ha giurato di non tornare mai più. Ma un modo per costringerlo c’è. E quando il ragazzo porta la sorellina a Central Park, a giocare con la neve, di colpo la piccola Boots scompare…

Il Cielo in Gabbia

Nel 1938, anno dell’annessione austriaca al Reich, Johannes Betzler è un timido adolescente. Il ragazzo, dopo anni di propaganda a scuola, sedotto dal fascino del Führer, abbraccia l’ideale nazista. Diventa un membro della Gioventù hitleriana, ma a soli diciassette anni, sfigurato da un’esplosione, è costretto a ritirarsi.
Nella sua grande casa a Vienna fa una scoperta devastante. I suoi genitori, fervidi antinazisti, nascondono dietro a un finto muro Elsa, una giovane donna ebrea. Johannes, feroce antisemita, comincia a spiarla, eccitato dall’idea di poter controllare il destino di chi ha imparato a odiare. Elsa, costretta nella soffitta, dipinge e sogna a occhi aperti guardando un angolo di cielo dalla finestra. Ben presto l’astio iniziale di Johannes si trasforma in interesse, poi amore e infine ossessione.
Tra i due si instaura una sorta di “gioco amoroso”, fatto di brevi battute e lunghi silenzi, slanci d’affetto, dispetti e accese discussioni. Elsa è prigioniera del suo nascondiglio e delle attenzioni di lui, ma la sua mente è libera di viaggiare. Johannes, invece, per quanto libero, si scopre sempre più prigioniero dell’ossessione per lei.
Improvvisamente la guerra finisce, Vienna si trasforma, e Johannes si accorge che, caduto il nazismo, Elsa non ha più motivo di rimanere lì.
Così, per non perdere quella particolarissima relazione, che spazia tra passione e follia, dipendenza e indifferenza, decide di non farle scoprire la verità, manipolandola a suo favore.
Il cielo in gabbia racconta l’inesauribile fertilità della bugia attraverso la vertiginosa ambiguità dei suoi protagonisti, ma riflette anche sul labile confine tra volontà di possesso e amore. Christine Leunens rivela uno stile ironico, pungente, pronto a cambiare repentinamente prospettiva per offrirci un nuovo scorcio di libertà “da un cielo in gabbia”.

Attimi Preziosi

Una notizia su un giornale ed è come se gli ultimi anni non siano stati altro che un terribile errore. O forse l’errore più grave lo deve ancora commettere?
Vivien si guarda intorno e non riesce a credere ai propri occhi. Circondata dal verde splendente della campagna toscana, avvolta dall’atmosfera calda e raffinata di un casolare di pietra e in compagnia di Alberto, l’unico uomo che abbia mai amato, si chiede per quanto tempo ancora potrà durare quell’idillio. Nonostante i dubbi, Vivien decide di vivere ogni istante come se il futuro non esistesse, come se Alberto non fosse il suo amante e insieme il suo ricattatore, e come se quella vacanza non fosse, in realtà, un dolce e incantevole carcere. Fino a quando lui non rivela le sue vere intenzioni.

Tentazione Greca

Il milionario greco Nikos Kiriakis ha pianificato la sua rivincita nei minimi dettagli.
Il suo scopo: Portare la sensuale Janine Fareham nel suo letto. La braccherà con il suo stile implacabile e seducente e avrà due settimane su una splendida isola greca per farla capitolare.
La sua vendetta: Nikos vuole che Janine diventi la sua amante, così che sua sorella abbia la sua rivincita e lui un meritato premio.
Il suo rischio più grande: Se Janine dovesse scoprire che Nikos si muove seguendo un piano preciso, lo lascerebbe subito. Ma per lui averla nel suo letto vale più di qualunque posta in gioco.