Visualizzazione di 1-16 di 1213 risultati

Oltre il muro invisibile. La verità nascosta

Professore universitario e parapsicologo, Giorgio Di Simone è cofondatore del Centro Italiano di Parapsicologia, di cui è stato presidente dal 1963 al 1989. In questo volume offre una sintesi antologica degli insegnamenti di vari medium e trae il bilancio complessivo di tutte le esperienze da lui vissute nel mondo del paranormale. **

Nelle sue mani

Elodie è una donna di trent’anni soddisfatta, ama il suo lavoro, ama il marito e il figlio ancora piccolo, e ama la città in cui vive, Parigi. Ma un giorno in tribunale i suoi occhi incrociano lo sguardo penetrante ed enigmatico di un uomo, un collega avvocato, e Elodie sente di non potersene staccare. Quell’uomo, che non avrà mai un nome, la invita a trovarlo a casa perché ha qualcosa da insegnarle. Inizia così a esercitare su di lei un potere irresistibile e assoluto, che per Elodie è fonte di piacere e di sofferenza. Sotto questa specie di magia, lei scopre a poco a poco il suo eros, il bisogno della carne e il potere delle parole, in una relazione ossessiva di pura sottomissione.

La spada del falco

Inghilterra – Francia, 1143
Quando Bryce di Ashforde trova tra le macerie del suo castello, distrutto da un terribile incendio, una spada sulla cui lama è inciso un falcone, intuisce immediatamente che il responsabile di quella tragedia non può essere altri che il temibile Rhys di Faucon. Per vendicarsi, decide dunque di rapire la giovane sorella del conte, Marianne, e di restituirla al fratello dopo aver finto di liberarla, in modo da ottenere la sua eterna riconoscenza. Il piano è apparentemente perfetto, ma qualcosa non va per il verso giusto e Bryce, dopo essersi visto portar via la fanciulla da sotto il naso, si ritrova a doverla salvare dai malviventi che l’hanno catturata e a riportarla al Castello di Faucon. E durante il viaggio…

La Salvezza Di Aka

Millenni fa, una razza umanoide partita dal pianeta Hain popolò l’universo e fece nascere la vita sulla Terra. Oggi i suoi agenti visitano le culture derivate dal grande esperimento per riportarle nell’Ekumene, l’insieme dei popoli più evoluti della galassia. Su questo sfondo si apre il romanzo: siamo sul pianeta Aka e l’ambasciatrice Sutty – che tiene d’occhio la situazione per conto dell’Ekumene – intraprende un lungo viaggio verso l’arretrata città di Okzat-Ozkat, la cui cultura sembra resistere al feroce progetto di “pulizia culturale” intrapreso dall’oppressivo regime di quel mondo.
(source: MondoUrania.com)

La Controriforma

La Controriforma fu un processo di trasformazione avviato tra Cinque e Seicento dalla Chiesa di Roma di fronte alla Riforma protestante. Pur estendendo i suoi effetti in Europa, essa lasciò l’impronta più profonda sulla penisola italiana. La congregazione cardinalizia del Sant’Uffizio o Inquisizione, istituita nel 1542, ebbe un ruolo centrale nell’indirizzare questa svolta che avvenne non senza resistenze e conflitti interni, e che vide persino cardinali e vescovi, fautori di prospettive alternative a quelle dell’Inquisizione, trasformarsi in imputati per sospetto d’eresia. La Chiesa mise così in piedi un colossale e pervasivo progetto destinato a innervarsi nella società e a perdurare anche dopo che gli eretici furono sconfitti; un progetto finalizzato al controllo di opinioni, valori e comportamenti che modificò non solo il rapporto dei fedeli con il sacro, ma anche i costumi e le pratiche sociali degli italiani, nonché la loro relazione con la cultura e i libri.
I profondi mutamenti della Chiesa di Roma dinanzi alla sfida luterana: un evento storico fondamentale della storia italiana ed europea del XVI secolo. **

La casa assassinata

La Burlière: protetta dall’ombra dei cipressi, per ventitré anni è rimasta chiusa e inviolata come una tomba. Quando il giovane Séraphin Monge, reduce dal primo conflitto mondiale che lo ha lasciato miracolosamente vivo, fa ritorno a quella vecchia dimora, vi troverà ogni cosa intatta. Troverà l’orologio a pendola fermo da tanti anni, il tavolo dove suo padre mangiava, la culla in cui sua madre lo metteva a dormire. E troverà le macchie lasciate dal sangue dei suoi familiari, trucidati in una strage di cui lui, che allora aveva tre settimane, è stato l’unico superstite. Dal momento di questo ritorno, per Séraphin può esistere un solo obiettivo: lavare l’ombra di quel passato, liberarsi dall’odore di morte che tormenta i suoi sogni. Ma non è facile. Anche dopo aver demolito da solo, faticosamente, pezzo dopo pezzo quella casa maledetta, i morti continuano a reclamare vendetta. Per questo Séraphin, col suo cuore d’orfano e il suo corpo d’atleta, dovrà scoprire pian piano cosa successe in quella notte lontana. E aderire completamente al ruolo di angelo punitore: sordo alla vita, all’amore delle ragazze, alla bellezza di una Provenza rigogliosa e struggente. Storia di un mistero, di un’ossessione, di una ricerca di origini e di libertà dai fantasmi, La casa assassinata é un racconto commovente e crudele, come il tempo in cui è ambientato, e magico e intenso, come il linguaggio con cui è scritto.

La bambina che non esisteva

Aveva pregato con tutte le forze che fosse un bambino. Suo marito, il giovane e valoroso comandante, non avrebbe potuto sopportare l'affronto di una femmina. Daria lo sapeva bene, e sapeva anche quale terribile punizione poteva essere inflitta alle donne che non erano in grado di partorire un primogenito maschio. Eppure aveva fallito. Era nata Samira, una bambina. Lo aveva capito subito, aveva letto la sua colpa sul volto amareggiato dell'uomo che amava e che la amava. L'uomo era sconcertato. Perché proprio a lui? Cosa avrebbero pensato i suoi soldati, cosa avrebbero detto al villaggio quando la notizia fosse giunta? Non era possibile. E così aveva deciso: la bambina sarebbe stata cresciuta come un maschio. Sarà Samir. Sulle montagne dell'Hindu Kush, in Afghanistan, Samir impara a cacciare, ad andare a cavallo, a sparare. A credere ciecamente a suo padre, che venera come un dio. E quando il comandante viene ucciso in un combattimento, gli uomini del villaggio non hanno dubbi: anche se non è che un ragazzino, Samir dovrà diventare la loro guida. Ma quando la natura giungerà a reclamare ciò che le spetta, l'artificio così a lungo alimentato inizierà a vacillare. Sarà allora che Samira inizierà la sua lotta per rimpossessarsi della propria vita e del proprio destino.

Il pedante in cucina

Accettate una sfida ai fornelli con Julian Barnes? Allora prendete una cipolla media, affettatela grossolanamente, poi saltate in padella con un filo d’olio. Sentite di avere già la vittoria nel piatto, ma… quale unità di misura stabilisce le dimensioni di una cipolla? Come si riconosce una fetta «grossolana»? E quando un filo diventa una cascata? Nessuna sorpresa: per uno scrittore come Barnes anche la cucina è questione di parole e non c’è lista di ingredienti o modalità di preparazione che non si possa raccontare con acuta e raffinata comicità. Siete ancora in tempo per ritirarvi dalla gara e divertirvi degustando questo compendio di irresistibile, esilarante, deliziosa «pedanteria» culinaria.
Per Julian Barnes tutto è cominciato con le carote Vichy. Dopo aver scovato un tragico errore nella ricetta – era saltata una cifra – per lui la diagnosi è stata subito chiara: pedanteria culinaria. E del ceppo piú aggressivo, perché Barnes, a parte un precisino ai fornelli, è soprattutto uno scrittore. Per uno come lui, la cucina è anche questione di parole. Quanto è grande una cipolla «media»? E un «tocchetto»? Quando una «spruzzata» diventa una pioggia? E a quale standard si rifà la misura «a occhio»? Sono le domande che lo assillano quando, da volenteroso e coscienzioso pedante, si avvicina ai fornelli. Perché Barnes non vuole avvelenare i commensali con ingredienti improbabili o mandare a fuoco la casa con ardite modalità di cottura. Si accontenterebbe di imparare qualcosa di nuovo e far felici i suoi ospiti, in particolare Colei per la Quale il Pedante Cucina (del resto cos’è cucinare se non un deliberato atto d’amore?) Indicazioni accurate, strumenti affidabili, quantità giuste: in cucina ci vuole chiarezza e precisione. E se non le trova, il pedante scrittore si vendica con gustose pagine condite di croccante intelligenza e raffinata ironia. Dagli autori classici della narrativa gastronomica come Édouard de Pomiane e Mrs Beeton, a Elizabeth David e Jane Grigson, fino ai maestri contemporanei, Julian Barnes racconta il suo rapporto con i manuali, gli ingredienti, la spesa e ci invita da lui per una cena a base di esilarante pedanteria culinaria: dopo un pasto cosí, nessun palato rimarrà insoddisfatto! **

Danza Con Il Diavolo

Zarek è il più pericoloso di tutti i Cacciatori oscuri: è in grado di eseguire perfettamente gli ordini ed è considerato violento e folle dai suoi compagni. Ha trascorso gli ultimi novecento anni in esilio in Alaska – prigioniero e isolato in mezzo al nulla e incapace di sopportare il sole senza ardere vivo –, e anche per un Cacciatore oscuro abituato al peggio questa, come punizione, non è niente male. Liberato dal suo esilio per combattere i demoni che infestano New Orleans, con la sua cattiva condotta Zarek porta all’esasperazione Artemide, la dea che lo ha creato, che decide di averne avuto abbastanza di lui. Archeron, il leader dei Cacciatori oscuri, convince Artemide a concedere un giusto processo a Zarek prima di condannarlo: sarà Astrid, una ninfa nota per la sua crudeltà, a giudicarlo. E mentre Astrid lotta per mantenere la sua imparzialità di fronte alla crescente attrazione per Zarek – sospettoso, scontroso e rude, ma anche profondamente ferito – Artemide ha già inviato un carnefice per giustiziare il ribelle. Il giorno del verdetto si avvicina e Artemide è pronta a tutto pur di portare a termine la sua vendetta, anche se questo può voler dire distruggere il mondo intero. **

Fuoco e ghiaccio

CuorediFuoco è diventato un guerriero del Clan del Tuono, ma l’inquietudine non lo abbandona: perché non si sente ancora pienamente accettato dal Clan? Il suo istinto di gatto della foresta si scontra con le sue origini di micio domestico, complice anche un incontro inaspettato con la sorella. Ma CuorediFuoco non ha tempo per i dubbi. Deve salvare il Clan del Vento, addestrare nuovi apprendisti, fronteggiare una minaccia del passato e tenere d’occhio il suo migliore amico StrisciaGrigia, sempre più s”fuggente… Un’ondata di emozioni brucianti che si scontra con il gelo dell’inverno che si abbatte sulla foresta, portando con sé epidemie e carestia. Età di lettura: da 9 anni. **

Rumo E I Prodigi Dell’oscurità

«Ci sono miracoli che devono avvenire nell’oscurità».
Prof. Dott. Abdul Noctambulotti
Dove esistono ancora eroi veri? Dove si trovano la grande avventura e autentici prodigi?
Solo a Zamonia, immenso continente della fantasia, popolato dalle forme di vita più bizzarre e pericolose, dai satanici ciclopi delle diavorocce vaganti ai tenebroni dai molti cervelli, dai malvagi cittadini dell’oscura e mefitica Tartaro ai muscoli inesistenti, che abitano la dimensione dell’infinitamente piccolo. Qui un piccolo croccamauro è destinato a diventare un giorno il più grande eroe di Zamonia: seguendo un luccicante filo d’argento, traccia olfattiva che soltanto il suo naso sa cogliere, Rumo comincia l’avventuroso viaggio nel mondo di sopra e nel mondo di sotto, diventa adulto, impara a lottare, rischia la vita, incontra personaggi indimenticabili, ma soprattutto Rala, croccamaura bella e coraggiosa al punto da sfidare la morte e il suo più sfegatato seguace, l’invincibile generale delle facce di bronzo . Walter Moers trasforma l’avventura in poesia: non gli importa la realtà, e paradossalmente racconta la vita. Quella più profonda. Merita il premio per la bugia più vera.

Una reputazione impeccabile

Inghilterra, 1816 – Brillante, intelligente e molto bella, lady Annis Wycherley si guadagna da vivere facendo da chaperon alle giovani dame dell’alta società. Poiché mantenere una reputazione impeccabile è per lei di importanza capitale, evita accuratamente di lasciarsi coinvolgere in avventure sentimentali e di frequentare uomini affascinanti… soprattutto se hanno fama di libertini come lord Adam Ashwick! Ma il frutto proibito pare esercitare un’irresistibile attrazione sull’aitante giovanotto, perché non appena conosce Annis si mette in testa di conquistarla sfoderando tutte le armi di seduzione in suo possesso. Lei però non è disposta a cedergli senza prima combattere…

Un Ragazzo Italiano

Si può essere morti e avere ancora bisogno di parlare; e allora si può tentare di farlo, in un ultimo sforzo disperato, per provare ad alleviare la sofferenza di quelli che sono ancora vivi. Anche se forse si parla senza alcuna possibilità di essere ascoltati. Questa è la storia di Luca, giovane uomo ritrovato morto in riva all’Arno, probabilmente annegato per ragioni misteriose che nemmeno la polizia riesce a chiarire. Ma è anche la storia delle due persone che più di tutte gli sono state vicine quando era in vita: Anna, la sua amante, che deve sopravvivere al dolore della sua perdita e che cercando di comprenderne le ragioni scoprirà delle verità insospettabili sulla sua vita. E poi Leo, la terza misteriosa figura di questo romanzo, che a poco a poco rivelerà tutti i segreti di questo strano ménage a troix, raccontando una storia di marginalità ma anche di amore, una vicenda che chiama in causa la più profonda autenticità dei sentimenti umani, siano essi quelli “normali”, che il mondo conosce, o siano invece sentimenti “diversi” e inconfessabili, che il mondo disprezza, ma a cui non potrà mai negare una legittimità che pesca nel cuore più intimo dell’essere uomini.

Triplice minaccia

Una corsa contro il tempo. A pochi giorni dal 4 Luglio, la più antica bandiera americana esistente viene irreparabilmente danneggiata da un attentato. Doveva essere uno dei cimeli storici che il presidente intendeva portare in un tour di celebrazioni dello spirito d’America con lo scopo di consolidare il legame che unisce i cittadini degli Stati Uniti, senza distinzione di razza o di classe. Solo tre persone, ora, possono salvare il sogno americano e sventare il complotto: Nate l’agente FBI incaricato di trovare a qualunque costo un vessillo sostitutivo, Ellie un’antiquaria specializzata in oggetti legati alla storia americana e un bambino di otto anni che ha visto quello che non doveva vedere.

Il Falco E La Leonessa

Inghilterra, 1142 – Con il coraggio che solo la disperazione e il dolore sanno dare, la bella e intraprendente Lyonesse di Ryonne cattura il famigerato Conte di Faucon, l’uomo accusato di avere assassinato il suo fidanzato Guillaume, e decide di tenerlo prigioniero finché non sarà trascorso il mese che il re gli ha concesso per dimostrare la propria innocenza. Quando lui l’aiuta a difendere il castello dall’attacco di un misterioso nemico mascherato, però, l’irresistibile attrazione che divampa tra Lyonesse e il temibile cavaliere minaccia di rendere vano ogni suo proposito di vendetta. Proposito che vacilla ancor più quando lui si offre di scortarla fino al maniero del padre. Ma poco dopo il loro arrivo a Ryonne, inaspettatamente ricompare Guillaume…

Cuore di corvo. La saga dei Rigante: 3

Sono passati ottocento anni da quando re Connavar dei Rigante e Flagello, il suo figlio illegittimo, hanno sconfitto l’esercito di Stone. Ma ormai i Rigante hanno perso la libertà e la cultura per cui un tempo molti avevano combattuto, scegliendo di sacrificare la propria vita. Solo una donna continua a seguire gli antichi costumi, la Wyrd del Bosco dei Desideri, e solo lei conosce la natura del male che è in procinto di scatenarsi. La sua speranza è riposta in due uomini: un gigantesco guerriero rigante, ossessionato dal ricordo di un amico tradito che non è riuscito a salvare, e un giovane dal talento mortale, disprezzato e temuto. Uno dei due diverrà Cuore di Corvo, un condottiero fuorilegge le cui gesta risveglieranno i Rigante dal loro torpore. **