Visualizzazione di 1-30 di 758 risultati

Estremi orienti

In questi intensi reportages Ghosh parte alla scoperta di Cambogia e Birmania, per studiare le terribili ferite che la storia di questo secolo ha inferto ai due Paesi. Oltre agli interessi storici e culturali, sono anche le ragioni politiche a spingere Ghosh, narratore e antropologo, alla ricerca. In Cambogia, tra il 1975 a il 1979, è avvenuto uno dei più spaventosi genocidi della storia. Pol Pot, studente simpatizzante del marxismo a Parigi, poi feroce comandante dei Khmer rossi in patria, aveva scelto a modello il Robespierre che nel dramma di Buchner dice: la virtù è terrore, il terrore virtù. Il caso della Birmania è forse meno tragico ma altrettanto importante per il discorso di Ghosh. **

Estremi orienti

In questi intensi reportages Ghosh parte alla scoperta di Cambogia e Birmania, per studiare le terribili ferite che la storia di questo secolo ha inferto ai due Paesi. Oltre agli interessi storici e culturali, sono anche le ragioni politiche a spingere Ghosh, narratore e antropologo, alla ricerca. In Cambogia, tra il 1975 a il 1979, è avvenuto uno dei più spaventosi genocidi della storia. Pol Pot, studente simpatizzante del marxismo a Parigi, poi feroce comandante dei Khmer rossi in patria, aveva scelto a modello il Robespierre che nel dramma di Buchner dice: la virtù è terrore, il terrore virtù. Il caso della Birmania è forse meno tragico ma altrettanto importante per il discorso di Ghosh. **

Live girls

Live Girls sono ragazze che si esibiscono ogni notte, per il piacere di decine di spettatori maschi, nei night club della città, New York: ballano, cantano, si spogliano, fanno l’amore. E qualcosa d’altro. Non tutti i locali notturni sono uguali, e se ve ne indicano uno proprio speciale, attenzione! Non andateci. Non tutte le ragazze sono uguali e non è sempre facile distinguere ciò che è vivo da ciò che non lo è più. Non sempre l’amore è solo caldo, il sangue semplicemente rosso, nera come la pece la notte: quelle che abitano le pagine di questo romanzo sono creature sensuali e abominevoli. Sarà meglio fuggire in fretta, perché il loro segreto rimanga tale… **

La grande Beune

La grande Beune

Quando una sera di settembre arriva in uno sperduto borgo della Dordogna non lontano da Lascaux – mentre torbide piogge sferzano le finestre e la Gran de Beune scorre melmosa giù, alla base della falesia -, il narratore, giovane maestro fresco di nomina, subito sa di aver varcato una misteriosa linea di demarcazione, e che per lui è iniziato un viaggio nel tempo, in «un passato indefinito» che suscita «un vago terrore». Glielo suggeriscono i pescatori e cacciatori che paiono usciti da antichi fabliaux, Hélène, la locandiera, «vecchia e massiccia come la Sibilla Cumana, come lei pensosa», e Yvonne, la tabaccaia, alta e bianca – «puro latte» -, abbondante e florida come le uri, corvina ma con gli occhi chiarissimi, che suscita in lui un lancinante, selvaggio desiderio. Il maestro la spia quando, regale come sempre, i tacchi alti che infilzano le foglie cadute, attraversa prati e boschi per raggiungere il suo amante, sogna di possederla, di sventrarla, tanto lussuria e ferocia primitiva si rivelano d’improvviso intimamente legate. Non a caso il sopraggiungere di Yvonne può essere annunciato da un corteo di bambini incappucciati che inalberano nel gelo della campagna il trofeo di una volpe morta e vi danzano intorno, e seguito da oscene visioni. Perché se Yvonne è il desiderio stesso in tutta la sua immane potenza, la sessualità come cerimoniale sciamanico e sacra trance, il borgo di Calstenau è il viscerame del mondo, l’incisione rupestre capace di riportarci ad antiche cosmogonie, all’animalità, al primitivo – all’immemorabile origine di tutto.

Il palazzo del desiderio. La trilogia del Cairo

È il secondo dei tre romanzi che compongono la trilogia. Narra le vicende di una famiglia cairota, alternando ad esse la descrizione degli avvenimenti storici più significativi e fornendo uno grande affresco della vita egiziana con immagini vivide che ci trasportano in un mondo lontano, esotico, comunque affascinante. Protagonista principale è Kamal, appassionato di poesia e filosofia, rispettoso della morale tradizionale e fortemente legato alle idee nazionaliste che, scontrandosi con il mondo e le sue crudeltà, perde ad uno ad uno tutti i suoi sogni di purezza e bellezza: Kamal o il disincanto della vita. **

Live girls

Live Girls sono ragazze che si esibiscono ogni notte, per il piacere di decine di spettatori maschi, nei night club della città, New York: ballano, cantano, si spogliano, fanno l’amore. E qualcosa d’altro. Non tutti i locali notturni sono uguali, e se ve ne indicano uno proprio speciale, attenzione! Non andateci. Non tutte le ragazze sono uguali e non è sempre facile distinguere ciò che è vivo da ciò che non lo è più. Non sempre l’amore è solo caldo, il sangue semplicemente rosso, nera come la pece la notte: quelle che abitano le pagine di questo romanzo sono creature sensuali e abominevoli. Sarà meglio fuggire in fretta, perché il loro segreto rimanga tale… **

La grande Beune

La grande Beune

Quando una sera di settembre arriva in uno sperduto borgo della Dordogna non lontano da Lascaux – mentre torbide piogge sferzano le finestre e la Gran de Beune scorre melmosa giù, alla base della falesia -, il narratore, giovane maestro fresco di nomina, subito sa di aver varcato una misteriosa linea di demarcazione, e che per lui è iniziato un viaggio nel tempo, in «un passato indefinito» che suscita «un vago terrore». Glielo suggeriscono i pescatori e cacciatori che paiono usciti da antichi fabliaux, Hélène, la locandiera, «vecchia e massiccia come la Sibilla Cumana, come lei pensosa», e Yvonne, la tabaccaia, alta e bianca – «puro latte» -, abbondante e florida come le uri, corvina ma con gli occhi chiarissimi, che suscita in lui un lancinante, selvaggio desiderio. Il maestro la spia quando, regale come sempre, i tacchi alti che infilzano le foglie cadute, attraversa prati e boschi per raggiungere il suo amante, sogna di possederla, di sventrarla, tanto lussuria e ferocia primitiva si rivelano d’improvviso intimamente legate. Non a caso il sopraggiungere di Yvonne può essere annunciato da un corteo di bambini incappucciati che inalberano nel gelo della campagna il trofeo di una volpe morta e vi danzano intorno, e seguito da oscene visioni. Perché se Yvonne è il desiderio stesso in tutta la sua immane potenza, la sessualità come cerimoniale sciamanico e sacra trance, il borgo di Calstenau è il viscerame del mondo, l’incisione rupestre capace di riportarci ad antiche cosmogonie, all’animalità, al primitivo – all’immemorabile origine di tutto.

Il palazzo del desiderio. La trilogia del Cairo

È il secondo dei tre romanzi che compongono la trilogia. Narra le vicende di una famiglia cairota, alternando ad esse la descrizione degli avvenimenti storici più significativi e fornendo uno grande affresco della vita egiziana con immagini vivide che ci trasportano in un mondo lontano, esotico, comunque affascinante. Protagonista principale è Kamal, appassionato di poesia e filosofia, rispettoso della morale tradizionale e fortemente legato alle idee nazionaliste che, scontrandosi con il mondo e le sue crudeltà, perde ad uno ad uno tutti i suoi sogni di purezza e bellezza: Kamal o il disincanto della vita. **

Solo per un bacio

America 1860
Per lui Elizabeth ha lasciato tutto: la patria, la famiglia, il patrimonio. Ma Nathaniel non è l’uomo che credeva. E quando lei decide di presentarsi alla casa degli O’Connor, a Boston, dove risiede il suo fidanzato, è un’altra persona ad aprirle la porta. Un altro uomo: Morgan. Un altro destino che si prepara per lei, annunciato da un bacio scandaloso…

Preziose promesse

*Inghilterra, 1810*
Bellissima quanto testarda e spregiudicata, Miss Phadra Abbott non è tipo da lasciarsi scoraggiare quando si pone un obiettivo. E ora è oltremodo decisa a ritrovare il padre, un esploratore scomparso da alcuni anni mentre era sulle tracce di un leggendario tesoro. Niente potrà fermarla, né le improvvise difficoltà economiche in cui versa né tanto meno Grant Morgan, il suo affascinante, rigido ed esasperante tutore, che si trova così costretto ad accompagnarla in questa sua ultima impresa. E se Phadra scoprisse che non è solo il senso del dovere a guidare Grant, bensì uno scomodo e inopportuno desiderio di proteggerla, stringerla e… amarla? Forse, per una volta, varrebbe la pena di abbandonarsi al volere di un altro.

Diario 1941-1943

Un “cuore pensante” testimonia la propria fine in un campo di concentramento. Accanto al Diario di Anna Frank, uno dei documenti indispensabili sulla persecuzione degli ebrei. “Se Etty insiste a ripeterci che tutto è bello, è perché un’ebraica volontà di vivere fino in fondo vuole questo in lei. Un rivestimento ideale, poetico, ricopre in lei la solida, l’irriducibile, l’intima forza ebraica” (Sergio Quinzio). **

Consigli a un giovane scrittore: Narrativa, cinema, teatro, radio

Con un linguaggio semplice e chiaro e partendo dalla propria esperienza di narratore, sceneggiatore, librettista e drammaturgo di successo, Vincenzo Cerami introduce il lettore ai segreti dell’arte narrativa: materiali di lavoro, attrezzi, meccanismi, trucchi, trabocchetti. Svela le leggi nascoste che producono la naturalezza dell’emozione drammaturgica, ripercorre i meccanismi attraverso cui si crea il climax, spiega le tecniche per costruire dialoghi convincenti, illustra i diversi effetti prodotti dal movimento della macchina da presa. Segnala la diversità tra la scelta di narrare in prima o in terza persona, e tra scrittura mimetica e scrittura espressionista. Questa edizione è arricchita da una serie inedita di “esercizi da fare con spirito divertito, da appassionati di sciarade”. **

I segreti della pentola: Guida di gastronomia molecolare

An international celebrity and founder of molecular gastronomy, or the scientific investigation of culinary practice, Hervé This is known for his ground-breaking research into the chemistry and physics behind everyday cooking. His work is consulted widely by amateur cooks and professional chefs and has changed the way food is approached and prepared all over the world. In *Kitchen Mysteries* , Hervé This offers a second helping of his world-renowned insight into the science of cooking, answering such fundamental questions as what causes vegetables to change color when cooked and how to keep a soufflé from falling. He illuminates abstract concepts with practical advice and concrete examples-for instance, how sautéing in butter chemically alters the molecules of mushrooms-so that cooks of every stripe can and thoroughly comprehend the scientific principles of food. *Kitchen Mysteries* begins with a brief overview of molecular gastronomy and the importance of understanding the physiology of taste. A successful meal depends as much on a cook’s skilled orchestration of taste, odors, colors, consistencies, and other sensations as on the delicate balance of ingredients. Hervé then dives into the main course, discussing the science behind many meals’ basic components: eggs, milk, bread, sugar, fruit, yogurt, alcohol, and cheese, among other items. He also unravels the mystery of tenderizing enzymes and gelatins and the preparation of soups and stews, salads and sauces, sorbet, cakes, and pastries. Hervé explores the effects of boiling, steaming, braising, roasting, deep-frying, sautéing, grilling, salting, and microwaving, and devotes a chapter to kitchen utensils, recommending the best way to refurbish silverware and use copper. By sharing the empirical principles chefs have valued for generations, Hervé This adds another dimension to the suggestions of cookbook authors. He shows how to adapt recipes to available ingredients and how to modify proposed methods to the utensils at hand. His revelations make difficult recipes easier to attempt and allow for even more creativity and experimentation. Promising to answer your most compelling kitchen questions, Hervé This continues to make the complex science of food digestible to the cook.

Un viaggio d’inverno

Nel novembre del 1995, Peter Handke viaggia in Serbia, nel “paese di coloro che sono abitualmente definiti gli aggressori”. Figlio di madre slovena, ha sempre guardato alla ex Jugoslavia con la speciale attenzione che si porta alle proprie radici. A suo avviso, la stampa tedesca e francese ha criminalizzato i serbi, costruendo una precisa immagine del nemico di cui egli si sforza di analizzare i meccanismi politici, culturali e psicologici. Il nucleo del libro è la descrizione del viaggio di Handke a Belgrado e poi in Serbia, fino ai confini con la Bosnia. Segue un Epilogo in cui lo scrittore espone il progetto poetico che sta alla base delle sue tesi.

Prega Detective

Era inutile che pensasse ad altro. Era nato per fare il detective. La vita di Fritz Brown, ex poliziotto con problemi di alcool, è un intrico di contraddizioni. Come la sua Los Angeles, persa tra lo scintillio di Hollywood e l’inferno dei bassifondi. E quando Brown inizia a indagare sugli strani giri di denaro che ruotano attorno al golf club, si trova invischiato in un oscuro turbine di corruzione, sesso e crudeli vendette, su cui grava ancora l’ombra di un serial killer e l’odio di un vecchio massacro. **

La Morte Mi È Vicina

«”Non mi ha ancora detto che cosa pensa di questo Owens, il vicino della donna assassinata”. “La morte ci è sempre vicina” disse Morse con espressione seria. “Ma adesso lasci perdere e pensi a guidare, Lewis”». Una giovane, attraente donna è morta, uccisa con un colpo di pistola esploso attraverso la finestra del soggiorno di casa sua, una delle poche costruzioni di un breve viale in cui i vicini si conoscono tutti e sanno tutto di tutti. Due indizi instradano inizialmente l’ispettore capo Morse: un criptico messaggio che cela data, ora e luogo di un appuntamento, e una foto con uno sconosciuto dai capelli grigi. Un terzo indizio che si aggiunge in seguito appare più promettente: un possibile errore di percorso dell’assassino. Poiché tutto è vago e fuori posto in questo nuovo mistero tra le mani dell’ispettore della Thames Valley Polke. Non sembra esserci un motivo solo per cui Rachel James, la vittima, sia stata eliminata. Il modo in cui è stato fatto è distorto e sproporzionato ma sembra quello di un professionista. L’indiziato numero uno manca del movente e i suoi tempi non si incastrano con quelli del delitto. I testimoni sono drammaticamente reticenti in quel breve viale, quasi un cortile, della morte. E tutto, soprattutto, sembra perdere i propri chiari contorni dentro la melassa di buone maniere, ipocrisie, complotti e trappole della upper class intellettuale di Oxford: il vecchio rettore di uno dei maggiori college sta, infatti, per «appendere la toga al chiodo» e deve essere eletto il suo successore, così le mogli, gli amici, le amanti e i sostenitori dei due candidati non si negano colpi micidiali. Che stia nascosta in quel nido di serpenti la verità ? Naturalmente, Morse alla prima non ci prende. Ma «quasi sempre la mente di Morse raggiungeva l’apice della creatività quando una delle sue ipotesi astruse e improvvisate veniva rasa al suolo». Inoltre sempre vigile a sostenerlo c’è il suo vice Lewis. Il rapporto tra i due è il motore dell’azione: Morse è un persecutore inventivo e malinconico, Lewis è paziente e dotato di un robustissimo principio di realtà.

Omicidio a Shakespeare

Charlaine Harris, autrice delle serie di Sookie Stackhouse di Aurora Teagarden e di Harper Connelly, introduce ora Lily Bard, residente a Shakespeare, un piccolo paese dell’Arkansas. Una donna decisa a difendere la propria privacy, ad avere successo con un’impresa di pulizie costituita da lei soltanto e a eccellere nel karaté. Quando l’impopolare quanto ficcanaso proprietario del condominio adiacente al suo viene assassinato e scaricato nel parco locale, Lily denuncia alla polizia la presenza del cadavere nel parco… ma lo fa in modo anonimo. Il capo della polizia locale però non è uno stupido e scopre molto presto il passato di Lily che fa di lei una possibile sospettata. Considerata la situazione e le opportunità offerte dal fare le pulizie per molte famiglie del circondario, Lily decide che il solo modo per chiarire la propria posizione è quello di trovare il vero assassino. **

L’uomo variabile

Thomas Cole, l’uomo variabile proveniente dal passato, è come un’incognita indipendente che sconvolge ogni calcolo degli strateghi terrestri del futuro, impegnati in una lotta all’ultimo respiro con gli abitanti di Alpha Centauri. Tolto alla sua epoca per favorire un disegno preciso, Cole sfugge ai suoi manovratori e tende i fili del destino in una direzione del tutto nuova ed imprevista. In uno scenario di Space Opera per lui insolito, l’autore porta in questo romanzo alle estreme conseguenze la sua tematica fondamentale: quella del “diverso” che, con il suo comportamento, sconvolge i parametri consueti del mondo reale. **

Il Secolo Americano

Tra il 1916 e il 1933 l’Europa fu scossa da eventi terribili e grandiosi, dalla prima guerra mondiale alla Rivoluzione russa, all’inflazione weimariana. Ma al tempo stesso, dietro le quinte e attraverso il linguaggio cifrato delle Banche Centrali e della Borsa, un altro grande fenomeno stava prendendo vita: il definitivo *passaggio di poteri* dall’Europa agli Stati Uniti. Fu quello il periodo in cui l’America divenne il centro del mondo. E insieme, attraverso il cinema e la moda, il luogo sognato da tutto il resto del mondo. Questo predominio americano, che oggi ci appare ovvio, è il risultato di una serie di operazioni che di ovvio non avevano nulla e che ci obbligano a entrare nella *storia segreta* del nostro secolo, appunto «il secolo americano». Con il rigore e l’acume dell’economista, e anche con una strepitosa capacità di *visione dell’epoca* , Alvi ha ricostruito una sequenza di vicende decisive, ma che normalmente svelano la loro importanza soltanto ai tecnici. La lettura di questo libro scompagina e arricchisce ogni percezione della nostra epoca – o almeno di quella sua fase che oggi forse si avvia a chiudersi. Pubblicato in Italia nel 1993 e tradotto in Francia nel 1995, il *Secolo Americano* appare qui in una versione profondamente rielaborata.

Intrigo Al Castello

Inghilterra, secolo XII – Mentre il trono d’Inghilterra è conteso tra Matilde, legittima erede del defunto sovrano Enrico I, e suo cugino Stefano di Blois, la giovane Lady Claire viene costretta dallo zio, il potente conte Hardouin d’Evreux, a prendere parte a una spregevole impresa. Sotto le mentite spoglie di una contadina inglese, deve introdursi nel castello del barone normanno Lord Alain di Hawkswell per rapirne i figli, e costringerlo così a diventare un vassallo di Re Stefano. Claire riesce nel suo intento e ottiene senza troppe difficoltà il posto di bambinaia, ma quando si tratta di mettere in atto il subdolo piano ordito dallo zio…

Indiziato numero uno

Blue McCoy è un eroe militare che torna al luogo natio dopo dodici lunghi anni, in occasione delle nozze del fratello Gerry con la sua ex fidanzata Lucy Tait. Al suo arrivo la situazione, apparentemente tranquilla, si movimenta in modo esagerato: Gerry inscena una rissa con Blue e dopo poco il suo corpo viene trovato senza vita. Blue sembra essere il maggior indiziato per l'omicidio del fratello e, dulcis in fundo, a Lucy, qualificato agente di polizia, viene assegnato il caso. Cosa scoprirà…?

Ebraismo

Ogni volume è diviso in sezioni, con un testo introduttivo dedicato alla contestualizzazione e all’inquadramento cronologico o sistematico, procedendo poi per successivi approfondimenti. L’obiettivo è un’informazione di base indispensabile per il primo approccio alla materia e per ottenere risposta alle proprie curiosità in maniera facile e rapida.

Predatori quantici

KGB e Datazombie: in un’Europa futura, solo in parte “viva” e reale, prende corpo una minaccia che a prima vista sembra impossibile, e l’unico in grado di affrontarla è Tem, il detective trasparente. Il suo talento ESP gli permette di distogliere a volontà l’attenzione dalla sua persona, consentendogli di passare ovunque inosservato. Ora Tem deve liberare una ragazza dalle grinfie della setta dei Copisti, guidata da un esperto manipolatore della mente. Ne seguirà uno scontro a molti livelli, compreso un duello micidiale con l’Armata Rossa di un altro tempo.
Copertina di Franco Brambilla

Morgan e Lucia

Il più grande desiderio di Lucia Santiago sarebbe quello di prendere i voti nell’accogliente convento in cui è stata educata, ma è il 1587 e purtroppo si sa che in quest’epoca le fanciulle, soprattutto se di nobili natali, devono sottostare incondizionatamente alle volontà dei padri.
E questo padre in particolare vuole che la sua splendida figlia lasci la natia Spagna e si imbarchi alla volta di Cuba, per sposarne il governatore.
Mal glie ne incoglie, però.
La nave su cui viaggia Lucia viene infatti abbordata dai corsari e la ragazza si ritrova tremante al cospetto del terrore dei mari: Morgan Scott, ovvero il famigerato El Diablo.
Bello e spietato, intelligente e crudele, Morgan è un aristocratico inglese che un tragico evento ha trasformato in un feroce pirata mosso da un odio eterno e implacabile verso tutti gli spagnoli.
E, nel trovarsi di fronte l’atterrita giovane…

Magic. Gli ultimi racconti di fantascienza

Il volume si compone di otto racconti satirici aventi per protagonisti un perdigiorno pasticcione, George, e un diavoletto extraterrestre, Azazel. E poi, due fiabe che non sono inferiori, quanto a concezione, ai classici testi di Andersen e dei fratelli Grimm. Infine è presente una sezione teorica contenente scritti dedicati al rapporto tra fiction e non-fiction e tra fantasy e fantascienza.

Londra invisibile

Un medicinale che permette di spostarsi nel tempo. Un’orrenda visione del futuro in cui gli esseri umani saranno ridotti a schiavi di creature infinitamente più evolute e malvagie. Ce n’è abbastanza per mettere in subbuglio Londra, ma un eterogeneo gruppo di studiosi di cui fanno parte l’antropologo William Crookes, l’ambiguo dottor Nikola Tesla, H. G. Wells, Oscar Wilde e altri eminenti vittoriani, decide di prendere in mano la situazione e difendere il segreto. Finché un personaggio temuto e leggendario si fa avanti, offrendosi di sottoporsi personalmente all’esperimento del viaggio nel tempo. Ne va della salvezza della specie, dopotutto…