Quelli di Kaluliki

Su un’isola deserta nel cuore del Pacifico ci sono nove tecnici, sette uomini e due donne, incaricati del lancio segretissimo di un nuovo tipo di missile spaziale. ” *Meno nove… meno* *otto… meno sette…* ” Il classico conteggio alla rovescia è già cominciato? Non ancora. Per il momento si tratta di tutt’altro. Per il momento si tratta… ” *Meno sei… meno* *cinque… meno quattro…* ” … di una serie di inesplicabili delitti per cui il numero dei tecnici a poco a poco si riduce: ” *Meno tre…* *meno due…* ” Ma allora alla fine non resterà nessuno per iniziare il conteggio vero e proprio? Non preoccupatevi. Per il lancio spaziale e per la soluzione del mistero poliziesco lasciate fare a Charles Eric Maine: uno specialista della tecnica del “giallo” applicata alla FS.
**Ristampa del n. 232*

La cacciatrice

Jez Redfern non conosceva la pietà. Nella notte i suoi denti scintillavano per il sangue delle sue vittime, attaccava senza pensare, senza odio, senza esitazioni. Ma quando scopre che sua madre era un’umana, e che il Concilio del Mondo delle Tenebre ha sterminato tutta la sua famiglia, rinnega la sua natura, smette di bere sangue umano, e diventa la peggiore nemica della sua stessa razza. Si unisce al Circolo dell’Alba, la setta che accoglie le creature esiliate, le streghe perdute e i vampiri rinnegati, e dà la caccia ai suoi compagni di un tempo. Ma il passato torna a bussare alla sua porta. Morgead, un vampiro che lei conosce da sempre, sostiene di avere in suo potere una persona molto speciale, una figura leggendaria capace di alterare gli equilibri che da secoli regolano la convivenza tra il Popolo delle Tenebre e gli umani. Morgead è una creatura temibile. È intelligente e ambizioso, assetato di sangue, e odia gli umani con tutto il cuore. Se sapesse che Jez è nata da un’unione impura, non esiterebbe a ucciderla. Eliminare quelli come lei è una delle regole più sacre del Mondo delle Tenebre. Ma c’è una legge che viene prima di tutte le altre, e nessuno può sottrarvisi: quella che prescrive che due anime gemelle sono destinate a stare insieme, qualunque cosa accada. E quando Morgead scopre che la compagna che il fato ha scelto per lui è proprio Jez…

Caldi Sguardi D’Amore

Ogni donna sogna un uomo bello, virile, seducente e irresistibile. E qualcuna è tanto fortunata da trovarlo per caso.Fammi impazzire.Molly Drake non sa più cosa fare per impedire che il suo capo le rubi ogni idea brillante, spacciandola come propria. Forse concentrarsi per un po’ sul suo autista, Alec Materson, potrebbe aiutarla a rilassarsi. Sembra l’incarnazione del sogno erotico di ogni donna. E quando la fantasia diventa realtà…Ardenti desideri.”Guarda, guarda che bel ragazzo sta potando la siepe di fronte”. Basta questo per far scattare il gioco della pagliuzza corta tra Kasey e le sue colleghe. Chi perde dovrà sedurlo. Per Kasey è una sorpresa scoprire, quando lo invita a bere qualcosa, che si tratta di Sam Ashton, per cui aveva una cotta da piccola. La serata promette fuoco e fiamme.Fantasie in otto millimetri.Meg Delancy organizza un tour per il paese con le telecamere del proprio programma, alla ricerca dell’uomo più sexy della West Coast. Quando incontra Clint Walker, pensa che la ricerca potrebbe anche finire lì. È l’uomo che tutte vorrebbero sotto le lenzuola. Anzi… perché non provarlo un po’?

Il dramma di Corte Rossa

Pochi scrittori che si sono cimentati nel romanzo poliziesco hanno prodotto un classico al primo, e in questo caso anche ultimo, tentativo. Milne, celeberrimo creatore dell’orsetto Winnie-the-Pooh, è passato alla storia anche per questo giallo pubblicato nel 1922. Considerato dal critico Alexander Woollcott “uno dei tre migliori mystery di tutti i tempi”, è un esempio magistrale della detective story di scuola anglosassone di cui sfrutta alcuni temi caratteristici, non ultimo l’ambientazione nella sonnolenta ma tutt’altro che innocua campagna inglese. L’importanza di Milne risiede anche nell’avere inaugurato la serie di detective con un approccio “scanzonato” al crimine mediante il personaggio di Anthony Gillingham, investigatore dilettante faceto e bizzarro. Questi si trova coinvolto in uno strano caso allorché, durante una vacanza, decide di fare visita all’amico Bill, che è ospite di una grande villa, la Corte Rossa del titolo. Quando arriva, scopre che il fratello del padrone di casa, appena tornato da una lunga permanenza in Australia, giace sul pavimento dello studio con una pallottola in fronte. Poiché la polizia locale brancola nel buio, l’indagine viene presa in mano da Gillingham e da Bill, che funge da “Watson”. La tortuosità dell’intreccio, il suo charme d’altri tempi, il suo essere, in ultima analisi, un capolavoro di artificio ne fanno un’opera, come la definì Rex Stout, “semplicemente incantevole”.

Fino alla fine del mondo

‘Non innamorarti di lui… non ancora…’. È passato un anno dalla notte tempestosa in cui Benjamin Carter è ripiombato nella vita di Caterina, giurandole amore eterno, per poi andarsene di nuovo, con la promessa di tornare da lei un giorno. Andare avanti non è stato facile, ma non ha avuto altra scelta se non quella di rimboccarsi le maniche e guardare al futuro, un futuro dolce e semplice che solo il bell’avvocato Julian Steinfield sembra essere in grado di offrirle. Ma il destino sembra non volersi arrendere e, ogni volta che Caterina pensa di essere guarita e immune al fascino del suo grande amore perduto, lui rispunta dal nulla, pronto a rimescolare le carte in tavola. Complice un concerto a New York City e un matrimonio al quale non può mancare, i due si ritroveranno l’uno davanti all’altra per la resa dei conti. Questa volta non basteranno promesse vuote e muri invalicabili per difendersi: quando si troveranno davanti al bivio più importante della loro vita, dovranno decidere da che parte andare consapevoli che, una volta imboccata una strada, non si potrà più tornare indietro.

(source: Bol.com)

Lezioni spirituali per giovani samurai

Yukio Mishima era convinto che la verità può essere raggiunta solo attraverso un processo intuitivo in cui pensiero e azione si trovano uniti. Questa filosofia della vita gli derivava dal pensiero di Wang Yang Ming (1475-1529) e dall’etica dei samurai che a esso si ispirava. L’ideologia dei guerrieri antichi era, per Mishima, l’essenza stessa della ‘giapponesità’, della sua natura più vera. Alla fine degli anni sessanta, egli, risolse, o credette di risolvere, i suoi dilemmi esistenziali, che così mirabilmente aveva rappresentato in romanzi come Confessioni di una maschera (1949) e Il padiglione d’oro (1956), con una scelta para-militare: contrapponendo il ‘linguaggio della carne’ al linguaggio delle parole. In questo volume vengono raccolti cinque testi che testimoniano di questa svolta: Lezioni spirituali per giovani samurai (1968-69); L’associazione degli scudi (1968); Introduzione alla filosofia dell’azione (1969-70); I miei ultimi venticinque anni (1970) e il Proclama che Mishima lesse il 25 novembre 1970, pochi istanti prima di ammazzarsi.
(source: Bol.com)

Il mercante di corpi

Jodi Taylor, famosa star televisiva, non sa nulla delle sue origini. Adottata in tenera età, non conosce neppure i suoi veri genitori. Per questo ingaggia il detective Elvis Cole. Perché le procuri un passato. Tutto sommato un caso semplice. Ma non appena Cole e il suo socio Joe Pike arrivano in Louisiana, dove Jodi è nata, tutto si complica. Lì, sotto un sole torrido che surriscalda gli animi, Cole si accorge che le sue domande danno molto fastidio. E quando un certo Rebenack, personaggio ambiguo coinvolto nella vicenda, viene trovato ucciso, il detective non ha più dubbi. Jodi Taylor sa molto di più di quanto gli ha fatto credere. Romanziere di successo, Crais è anche autore di serie televisive (tra cui “Miami Vice” e “Avvocati a Los Angeles”).

Prede innocenti

Un caso scottante scuote la Russia: la morte per overdose di nove ragazzi, tutti omosessuali e tutti accomunati da marcati tratti semiti. Non c’è movente, non ci sono indizi. Per l’ispettore di polizia Anastasija Kamenskaja inizia una corsa contro il tempo per trovare il colpevole, prima che colpisca ancora, prima che la stampa insorga contro l’inettitudine della polizia. Le indagini si concentrano su un quartiere residenziale alla periferia di Mosca. Qui Anastasija ritrova Vladimir Solovjov, ricco e famoso traduttore dal giapponese, sua vecchia fiamma, che, solo e senza affetti, è ridotto su una sedia a rotelle.

L’home dels records

En Jonàs és un membre de La Comunitat, un món pretesament ideal: sense conflictes, sense pobresa, sense atur ni injustícies ni desigualtat. Una societat en que els valors de la família són de màxima importància, mai s’ha sentit a parlar de rebel·lió juvenil i l’educació és quasi una forma de vida. Aviat arribarà la Cerimònia Anual, el moment en que els Dotze (els nens de la generació de dotze anys de La Comunitat) reben les seves assignacions vitalícies determinades pel Comitè dels Ancians. En Jonàs és escollit per un càrrec molt especial: començarà una formació amb l’home dels records, i a poc a poc, anirà descobrint els foscos secrets que s’oculten sota la fràgil perfecció del seu món. Narrada amb una senzillesa que enganya, aquesta és la provocativa història d’un nen que experimenta una cosa increïble i n’emprèn una altra d’impossible. Aquest llibre qüestiona els valors que sempre hem donat per fets i torna a examinar les nostres creences més profundes.

Un amor

Un amor es entrar en esta maravillosa familia por la puerta grande. 24 horas. Una boda, todo va bien. Una llamada, todo va mal… Y desde ahí, la vida en vena.
Sinopsis de Un amor:
En el reducido universo familiar de Amalia y sus tres hijos, Silvia, Emma y Fer, el engranaje se mueve al ritmo desacompasado de las emociones. Es una familia típica, y sobre todo, muy real. Un cosmos cocido al fuego lento de varias entregas que han atado a miles de lectores. Pero llega un día cumbre en sus vidas. Emma se va a casar y todos se sumergen en las tareas y los remolinos de organizar la mejor boda. La noche previa a la ceremonia, una llamada rompe la armonía familiar. Silvia, Emma, Fer y otros parientes se conjuran para poder celebrar a la vez el aniversario de Amalia, que coincide inevitablemente con la fecha de la boda. 24 horas de acelerón emocional que pondrán a prueba a todos y cada uno y al mismo engranaje familiar.
Un nuevo ejercicio de virtuosismo emocional. Una literatura que llega por el plexo y se inocua directamente a los sentimientos. Alejandro Palomas extiende su ya variada paleta de colores para dotar a sus personajes de los matices, sesgos y rasgos que los acercan a los lectores y éstos los reconocemos como a propios en sus particulares universos familiares.

Le retour des Dieux

Le regard sans éclat, Régine s’accouda à la portière. Son visage aux trait tirés, l’intonation traînante de sa voix inquiétèrent Gilles Novak lorsqu’elle prononça, après un coup d’œil indifférent à la gitane qui l’accompagnait :

— J’ai un message à te remettre, Gilles…
De son sac, elle retira une sorte de pistolet au canon bulbeux qu’elle braqua sur le couple. Obéissant à une irrésistible suggestion post-hypnotique, Régine projeta sur eux le flux faiblement lumineux de l’arme tétanisante…

Molto obbligato Jeeves

Con la pubblicazione di Molto obbligato, Jeeves, Wodehouse ha festeggiato il novantesimo compleanno. Un libro intriso di ilare freschezza dove ritroviamo ancora Jeeves, maggiordomo e fidato consigliere di Bertram Wooster (giovane, nobile e un po’ scriteriato) in azione per sventare le incongrue manovre del suo padrone. Jeeves si trasformerà addirittura in detective per evitargli guai da galera e il disonore di venir cacciato da un club di gentiluomini, il “Junior Ganymede”. Wooster potrà cosìcontinuare a sognare Madeline Bassett, augurandosi, però, di non farsi accalappiare dalla più intraprendente Florence Craye.

I clienti del Central Hôtel

È il 1944: gli alleati avanzano in Normandia e i tedeschi iniziano ad abbandonare il territorio. Al Central Hôtel di Perpignan si respira un’aria insolita, provvisoria. Spie, puttane, collaborazionisti, spacciatori, agenti segreti, malviventi attendono che si compia il loro destino. Ognuno ha la sua storia, un nome fittizio, un segreto da nascondere, un marito in guerra e, soprattutto, una vita da difendere. Fuori, per strada, si scatena l’inferno e si compie la Storia fatta di plotoni d’esecuzione, di tradimenti, di violenza e di bandiere. Ogni cosa sembra perdere significato e l’uomo si manifesta in tutta la sua brutalità. Nel piccolo mondo del Central Hôtel più vite inevitabilmente si intrecciano, spiate dallo sguardo languido di Madame Poteau e, dai corridoi, come antidoto alla paura, sale un desiderio erotico violento, a riaffermare un istinto primordiale che non conosce attesa, perché domani potrebbe essere troppo tardi.

Benzina

Nell’arco di un giorno e di una notte lenni e Stella, complici e amanti, girano la città per liberarsi del cadavere della madre di Lenni e raggiungere la terra promessa di un amore assoluto. Romanzo di tenera impudicizia, sensuale e innocente, Benzina è una fiaba sporca che brucia in un falò tutte le ansie dell’età giovanile: la ribellione, il disordine sentimentale, il crimine, il desiderio di fuga.

Un ponte tra le stelle

I pianeti del più grande impero nella storia dell’universo sono uniti da filamenti dorati, autentici ponti tra i sistemi stellari. Ma per la prima volta in migliaia di anni qualcuno osa sfidarne la potenza: è Peter Sair, liberatore della Nube delle Pleiadi. La ribellione finisce in uno spaventoso olocausto. Peter Sair scompare, morto o perduto per sempre sul pianeta-prigione di Vantee ai confini della galassia. Ma le forze in gioco sono ormai inarrestabili. In un antico deserto il soldato di ventura Alan Horn s’imbatte in Lil, la creatura di cristallo erede di una civiltà più antica del genere umano. Tutto, nella galassia, potrà nuovamente cambiare…

La terza guerra mondiale?: La verità sulle banche, Monti e l’Euro

È vero che la crisi finanziaria di Wall Street del 2008 è stata peggiore di quella del 1929? Perché Andrea Camilleri ha dichiarato sabato 21 gennaio al nuovo programma di Serena Dandini su La7 che è scoppiata la terza guerra mondiale, per ora solo in versione soft? E perché un finanziere come George Soros, uno che viene ancora oggi ricordato come “colui che spezzò la schiena alla Banca d’Inghilterra nel 1992”, dichiara che Lloyd Blankfein, il capo della Goldman Sachs, non è soltanto un uomo avido e poco illuminato, ma il “male assoluto”, come il nazismo e il comunismo? Cosa ne pensa Mario Monti, per anni consulente della Goldman Sachs? Soprattutto, possono gli Stati Uniti – che sono il paese più indebitato al mondo e il meno competitivo in assoluto se si guarda alla differenza tra importazioni e esportazioni – uscire dalla situazione economica in cui si trovano senza innescare una guerra? Perché il Presidente Obama ha firmato il 31 dicembre del 2011 una legge per punire qualunque organizzazione faccia transazioni con la Banca Centrale dell’Iran, che ha avuto l’ardire di aprire una Borsa del petrolio dove si tratta in euro e altre valute, ma non in dollari? Ecco alcuni dei i temi affrontati in questo pamphlet, scritto di getto analizzando le cause più profonde della crisi americana e di quella europea in un contesto in cui si trovano alla ribalta gli interessi di paesi come la Cina e l’India.

999. L’ultimo custode

Settembre 2009. Un misterioso plico viene recapitato a Guido de Mola da parte del nonno recentemente defunto e a lui pressoché ignoto. All’interno l’uomo trova una lettera e due manoscritti, uno moderno e uno molto antico, all’apparenza di fattura rinascimentale. Addentrandosi nella lettura dei due testi, de Mola scopre che la sua famiglia da secoli è depositaria di un segreto, straordinario e terribile, che riguarda il filosofo Giovanni Pico della Mirandola, le sue esoteriche e inusitate Tesi e l’origine delle tre grandi fedi monoteiste, la cristiana, l’ebraica e l’islamica. Dovrà essere proprio Guido, ora, a raccogliere il testimone che fu dei suoi avi, diventando così l’ultimo custode del mistero di Pico, un enigma legato alla morte del Conte di Mirandola, a quella del Poliziano, al Concilio di Efeso e alla persecuzione, da parte della Chiesa, di migliaia di donne accusate di stregoneria. Un segreto che, se rivelato, può mettere in discussione il mondo come lo conosciamo da duemila anni, da quando Paolo di Tarso, convertitosi all’allora minoritaria dottrina cristiana, con la propria opera contribuì a far sì che essa diventasse la religione maggiore dell’Occidente.