1489–1504 di 65579 risultati

Il ritorno di Ayesha

Ne La donna eterna, da noi pubblicato nel n. 9 di questa collana, avevamo lasciato Ayesha dissolta tra le fiamme che le donavano la vita eterna. Ma era mai possibile che fosse veramente morta? Ora il contesto delle avventure che vedono protagonisti il suo amato Leo che, insieme al suo patrigno non si è dato per vinto e la ricerca in ogni angolo del pianeta, si è spostato dall’Africa in Asia, dove due misteriose figure di donne possono essere entrambe l’immortale Donna Eterna. In un susseguirsi di avventure, battaglie e colpi di scena, l’azione si svolge fino all’imprevedibile epilogo che ovviamente non vi anticipiamo per non togliervi il piacere della lettura…

Il risveglio dell’ombra

La vita del giovane Damlo è tutt’altro che tranquilla. I ragazzi del villaggio lo perseguitano, lui si sente un codardo, e poi ci sono quei momenti terribili, quelle crisi improvvise in cui ogni volta rischia di perdere se stesso… Un giorno Damlo non si risveglia nel proprio letto. È a bordo di un carro, è ferito alla testa, ha le mani legate. Ricorda solo che la sera prima alcuni suoi coetanei lo hanno inseguito. Cosa è accaduto? Due strani personaggi viaggiano con lui, e non sono certo mercanti, come vogliono far credere. Dove si recano, così di fretta? E perché tutti coloro in cui s’imbattono vogliono ucciderli? Damlo Rindgren è un ragazzo sensibile e sognatore, coinvolto in eventi più grandi di lui. Il fato gli ha dato un ruolo, una missione e un futuro da conquistare. Lo costringe a fuggire in territori ostili, a mettere a frutto tutte le sue capacità, comprese quelle che ancora non conosce e che lo rendono speciale. Damlo è un ragazzo diverso dagli altri. Ha un peso che lo affligge. Il mistero delle sue origini è un segreto prezioso e terribile. Mortale.

Il risveglio

Los Angeles, 2006: il dottor Nate Sheenan resta vittima di un omicidio accidentale. Sua moglie tenta di salvare una parte di lui per poterla ibernare: anche lei è medico, e compie un’operazione senza precedenti. Penitenziario di Gamma Gulch, California, 2069: Duane Williams, 26 anni, viene condannato a morte e giustiziato, dopo aver stuprato e ucciso una ragazza. Arizona, 2070: sessantaquattro anni dopo la sua morte, Nate viene resuscitato grazie a un anonimo donatore. Immediatamente, un giornalista investigativo scopre il sipario sul sensazionale “risveglio”. L’attenzione dei media potrebbe svelare sia l’identità del misterioso donatore, sia la verità sull’omocidio Sheenan…

Il piccolo regno

Inghilterra, anni Trenta. Un’altra estate in campagna, un altro tempo lungo e libero per i tre fratelli Julius, Ariadne, Fedro, e per il cugino, voce narrante di una storia che parla dell’Età d’Oro e della sua fine. È il tempo delle conversazioni con gli animali, delle zuffe coi ragazzi del villaggio, della casa-albero coi suoi tesori, dell’amicizia con l’eroe di guerra Ned, raro esemplare di adulto che sa parlare ai ragazzi. Poi un giorno un’antica tomba viene violata e un fantasma torna ad affliggere i sogni e la veglia del quartetto. Lo spettro ha una vendetta da compiere e lo fa rubando ai ragazzi la loro infanzia, com’è inevitabile. Due gemelli troppo biondi, una tragedia ingiusta, le bugie e i misteri dei grandi sono gli elementi di una stagione decisiva in cui la Gente Bassa scoprirà tutto in una volta il male di vivere. Wu Ming 4 racconta l’estate in cui tutto cambia tenendo il passo delle storie inglesi di cui si nutre da sempre la sua scrittura: ne viene una storia tesa e lucida, essenziale e selvatica come un fiume, un albero, un animale del bosco.

Il Mistero Della Follia

In questo eBook si prende in esame il tema della follia e si riporta anche un’ampia filmografia su questo tema. Inoltre viene presentato il Thriller Follia di Arnoldo Golvorthi. I temi trattati nell’eBook sono: Follia, Antefatto, 1 – La stanza delle torture, La Follia, Eziologia, I sistemi di disadattamento, L’interpretazione psicoanalitica, La follia nella storia, La follia nella cultura, Storia della follia nell’età classica, Idee principali, Una reclusione al posto di un’altra, L’internamento dei folli, eretici, criminali e libertini, Malattia dell’anima, Citazioni di Michel Foucault, Le parole e le cose, Storia della follia nell’età classica – Incipit, Film sulla Follia, La Letteratura Poliziesca, Classici del Giallo, Freising – Il Segreto di Hitler di Adelaide Byrne, Incipit, 1 – La ragazza scomparsa, La Maledizione del Manoscritto di Voynich di Adelaide Byrne, Incipit, 1 – Al Teatro Argentina, Il Male di Anna Caterina Grees, Incipit, 1 – La scoperta del cadavere, La Pergamena del Conte Ugolino di Anna Caterina Grees, Incipit, 1 – Khair ed-Din, 2 – Un incarico da spia, La Morte aleggia a Castel Glicine di Fiorenza Varden, Incipit, 1 – Soltanto una voce, L’Ombra della Follia di Guglielmo Lanyon Dave, Incipit, 1 – Sbarco in Germania, Il Tenebroso Bosco dei Misteri di Gustavo Giorgio Arnoldi, Incipit, 1 – La nascita della Stirpe del Lupo, 2 – Il Libro delle Ombre, Il Rubino di Mata Hari di Owen J. David, Antefatto, 1 – La Crisi Finanziaria, Il Mistero del Teatro della Morte di Paolo Trenti, Incipit, Antefatto, 1 – Nuda in scena, Intrigo a Londra di Tommaso Galloni, Incipit, 1 – Il compleanno, Negli oscuri meandri del castello, I Gialli Medioevali degli Uomini senza Volto, I Gialli Pulp Magazine: Presentazione Serie, I Gialli Pulp Magazine, La Dama Rossa uccide tre volte di Hank Monk, Incipit, Il mendicante e la meretrice, Il Diabolico Professor Mefisto, John Sherlock Holmes, il figlio di Sherlock Holmes, Segreto Mortale di Curt Matul, Incipit, 1 – Il Testamento della morte, Le Avventure di Kit Masterson, Le Avventure di Maschera Bianca, il Ladro Gentiluomo, Le Indagini Segrete di Gabriele D’Annunzio, Otto rintocchi di morte, Altre Indagini di Gabriele D’Annunzio, Sheila Holmes, la pronipote di Sherlock Holmes, Le Avventure di Sheila Holmes, pronipote di Sherlock Holmes.

Il Mio Blog Perfetto: Guida pratica per creare un blog di successo con WordPress

La creazione di un blog di successo è un processo molto complicato, tranne se si parte con il piede giusto!
Questa guida ti aiuterà a muovere i tuoi primi passi nel mondo del giornalismo digitale, aiutandoti passo passo a costruire il tuo blog di successo, partendo dalle basi, per arrivare a parlare degli argomenti più complessi.
Tramite questa guida apprenderai tutto quello che ti servirà per avviare il tuo blog con il piede giusto e al termine, avrai a tua disposizione tutti gli strumenti per diventare un blogger di successo. **
### Sinossi
La creazione di un blog di successo è un processo molto complicato, tranne se si parte con il piede giusto!
Questa guida ti aiuterà a muovere i tuoi primi passi nel mondo del giornalismo digitale, aiutandoti passo passo a costruire il tuo blog di successo, partendo dalle basi, per arrivare a parlare degli argomenti più complessi.
Tramite questa guida apprenderai tutto quello che ti servirà per avviare il tuo blog con il piede giusto e al termine, avrai a tua disposizione tutti gli strumenti per diventare un blogger di successo.

Il Meraviglioso Viaggio Di Nils Holgersson

Dalla fantasia di Selma Lagerlöf, la prima donna ad aver vinto il Premio Nobel, il classico per l’infanzia più amato nel Nord Europa finalmente in versione integrale e in una nuova traduzione.Nils Holgersson è un ragazzino ribelle e dispettoso, sempre pronto a tormentare gli animali della fattoria dove vive con i genitori. Ma il giorno in cui si azzarda a giocare un brutto scherzo a un folletto, si ritrova di colpo piccolo come un topolino. Solo e spaventato, Nils sale sul dorso di Mårten, un papero domestico che sfidando la sua natura si unisce a uno stormo di oche selvatiche nel loro lungo volo migratorio fino in Lapponia. Comincia così il meraviglioso viaggio di Nils attraverso tutta la Svezia, sulle ali del suo papero in cerca di libertà, sotto la guida di Akka, la saggia oca capostormo, e sempre in fuga da Smirre, l’astuta volpe cacciatrice. Ogni tappa è un universo di avventure, incontri e scoperte sulla natura, gli animali, la geografia del paesaggio e la storia dell’uomo, che nel bene e nel male continua a modificarlo, intrecciate a leggende, richiami a un passato mitico e fiabe senza tempo. Tra le magie della natura e della fantasia, Nils imparerà cosa sono l’amicizia, il rispetto per gli altri e per l’ambiente, il coraggio e la solidarietà.Pubblicato nel 1906 dalla scrittrice e maestra elementare che tre anni dopo avrebbe ricevuto il Nobel per la letteratura, ideato come libro didattico per le scuole, “Nils Holgersson” è diventato il grande classico del Nord per l’infanzia, tradotto in più di quaranta lingue e adattato in film e cartoni animati, amato da generazioni di giovani lettori in tutto il mondo.

Il mattino dell’apocalisse

L’America trema sotto il giogo di Comus, la più grande rete computerizzata che sia mai stata costruita. Comus è intelligente: sa cosa la gente pensa, fa o nasconde in ogni angolo degli Stati Uniti. Comus è onnipotente, o quasi: ma un gruppo di ribelli ha deciso che bisogna trovare il modo di distruggerlo, costi quel che costi. Il mezzo per sconfiggerlo è un pezzo di metallo non più grande del pugno di un uomo, e il pericolo è altissimo. Perchè se l’impresa fallisce è la fine degli Stati Uniti e della libertà nel mondo intero… 

Il lupo e la colomba

Inghilterra, 1066. In un medioevo di forti passioni, la bella e fiera Aislinn, figlia di nobili sassoni, viene fatta prigioniera dal valoroso Wulfgar, giovane guerriero normanno al servizio di Guglielmo I. I due appartengono a mondi contrapposti, ma l’immensità del sentimento che a poco a poco li divora li costringerà, in un crescendo di avventura, ad azioni temerarie pur di affermare le ragioni dei loro cuori. **

Il letto di Procuste

Aforismi sulla vita, sulla vita economica, sul caso, sul successo, sulla felicità. Il genio di Nassim Nicholas Taleb in pillole, come non te lo aspetteresti mai. C’era un letto particolare nella mitologia greca: il letto di Procuste. Il letto di Procuste doveva essere perfettamente conforme alle misure del viandante. A un ospite troppo alto Procuste tagliava le gambe con un’ascia, un ospite troppo basso veniva sottoposto a una vigorosa trazione per essere adattato esattamente alla lunghezza del letto. In questo libro ogni aforisma riguarda un qualche tipo di letto di Procuste. La modernità modifica gli uomini per soddisfare la tecnologia, incolpa la realtà in quanto incapace di adeguarsi ai modelli economici, inventa malattie per vendere droghe, convince le persone che un posto di lavoro fisso non è schiavitù. Con una rara combinazione di arguzia e saggezza, l’autore del Cigno nero costruisce – attraverso aforismi per tutti i giorni – un’eccentrica guida pratica per vivere in un mondo dominato dall’incertezza, dalla disonestà e dalla creduloneria. Giocosi e irriverenti, questi aforismi parlano di coraggio, eleganza, erudizione, di falsità e ignavia. Ci sorprenderanno, facendo sorgere delusioni e contraddizioni su noi stessi, che nella nostra vita non avevamo neanche mai immaginato.

Il giudizio

In tutto l’Oregon non c’è nessuno che abbia una mente giuridica più brillante del giudice Calvin Jeffries e non c’è nessuno più attaccato al potere e meno all’etica professionale. La giustizia che amministra è spesso crudele: ne sa qualcosa l’avvocato Joseph Antonelli che agli inizi della carriera fu costretto a subire una lezione umiliante. Così, quando Jeffries viene trovato pugnalato a morte in un parcheggio, sono in pochi a rimpiangerlo. Del delitto è accusato un senzatetto che, reo confesso, si toglie la vita in carcere. Il clamore suscitato dal caso non si è ancora spento che un secondo giudice viene ucciso con le stesse modalità.

Il giorno del perdono

Si tratta di quattro romanzi brevi collegati che hanno per sfondo l’universo futuro “hainita”. In “Tradimenti” un’insegnante a riposo nelle remote paludi di Yeowe aiuta il rivoluzionario Abbarkam a venire a patti con la sua coscienza. Ne “Il giorno del perdono” è la giovane inviata dell’Ekumene nel regno del Gatay su Werel ad aiutare la sua guardia del corpo Teyeo a riprendersi fisicamente dopo una rivolta. La terza e quarta storia sono ancor più collegate e formano una specie di romanzo: “Un uomo del popolo” narra la vicenda di un nativo del pianeta Stse che diventa l’elemento basilare nella battaglia per l’equità dei diritti tra uomini e donne, mentre “La liberazione della donna” narra la storia del movimento di liberazione creato su Yeowe

Il giogo dei tempo

Specialista di mondi esotici e contaminati, Brian M. Stableford ci porta in un tempo in cui l’umanità sarà tornata alla superstizione e alla barbarie. Ma in quel mondo d’ombre circolano strane voci sulla prodigiosa scienza degli antichi. Bisogna ritrovare il Viaggiatore del Tempo! Una pericolosa avventura aspetta Matthew e John, due pellegrini disposti a tutto pur di trovare quel mitico superstite… il salvatore.

Il gioco dell’amore e della morte

Una raccolta di diciannove racconti tinti di giallo e di nero con un unico comune denominatore: l’amore. Che si tratti di un matrimonio, come quello festeggiato da due anziani coniugi in un divertente anniversario al veleno (“Finché morte non ci separi” di Tim Maleeny) o di un appuntamento al buio dopo aver fatto conoscenza in una chat (“Cyberdate.com” di Tom Savage), in questi “corti” l’amore va a passeggio con la sua compagna più fedele, la morte, l’unica in grado di risolvere gli infiniti grattacapi che una grande passione sa riservare. Niente di più efficace di un omicidio ben architettato per porre fine a un legame, una volta infuocato, ma ormai sopraffatto dalla noia e dall’incompatibilità. Niente di meglio di una soluzione definitiva quando si tratta di rivali, la gelosia si placa con il sangue, o di vendicare la scomparsa dell’amore di una vita. Nulla come un bel suicidio per coronare il culmine di una passione infelice. Ma la morte non si limita a essere un mero strumento. Ha anche il suo côté romantico, trascendente, come quando mette in comunicazione un soldato caduto in guerra con la sua giovane vedova (“Home coming” di Charles Todd). E ha senza dubbio il suo fascino perverso, quando scatena passioni ingovernabili. Perché, se si può morire d’amore, si può anche amare di morire. O, più spesso, di far morire. Una raccolta che vi farà guardare con occhi del tutto nuovi il vostro partner, il vostro elettricista e anche il vostro cane. Sapendo che, se vuole, l’amore fa male.

Il dottor Prottor e la vasca del tempo

Altro che macchine, la vasca del tempo del dottor Prottor e la sua speciale schiuma da bagno sono le più geniali delle invenzioni! Immergetevi con Tina e Bulle in un’avventura che potrà addirittura cambiare il corso della Storia e… Tenetevi forte! Il dottor Prottor, l’inventore di mille genialate tra cui la fantastica polvere per petonauti, è volato a Parigi per ricongiungersi con l’amore della sua vita, la bellissima e sfortunata baronessina Juliette Margarin. Qualcosa però deve essere andato storto, perché un giorno Bulle e Tina ricevono una cartolina, che suona più come un S.O.S.: il dottor Prottor è rimasto intrappolato nel tempo! Ora tocca al ragazzino dai capelli rossi salvare il professore, e in fretta. Mentre Bulle parte per Parigi con l’inseparabile amica Tina, non sa di essere seguito dall’abominevole Raspa, ex assistente di Prottor, e dal suo terribile alito che sa di calzini bagnati. E nonostante la loro fervida immaginazione i due ragazzini non possono immaginare che cosa li aspetta: un’incredibile avventura nel tempo a bordo di una vasca da bagno, che li porterà dal palcoscenico del Moulin Rouge alla battaglia di Waterloo, dalla prigione di Giovanna d’Arco al Tour de France, per salvare lo scienziato pazzo e, forse, cambiare la Storia. **
### Sinossi
Altro che macchine, la vasca del tempo del dottor Prottor e la sua speciale schiuma da bagno sono le più geniali delle invenzioni! Immergetevi con Tina e Bulle in un’avventura che potrà addirittura cambiare il corso della Storia e… Tenetevi forte! Il dottor Prottor, l’inventore di mille genialate tra cui la fantastica polvere per petonauti, è volato a Parigi per ricongiungersi con l’amore della sua vita, la bellissima e sfortunata baronessina Juliette Margarin. Qualcosa però deve essere andato storto, perché un giorno Bulle e Tina ricevono una cartolina, che suona più come un S.O.S.: il dottor Prottor è rimasto intrappolato nel tempo! Ora tocca al ragazzino dai capelli rossi salvare il professore, e in fretta. Mentre Bulle parte per Parigi con l’inseparabile amica Tina, non sa di essere seguito dall’abominevole Raspa, ex assistente di Prottor, e dal suo terribile alito che sa di calzini bagnati. E nonostante la loro fervida immaginazione i due ragazzini non possono immaginare che cosa li aspetta: un’incredibile avventura nel tempo a bordo di una vasca da bagno, che li porterà dal palcoscenico del Moulin Rouge alla battaglia di Waterloo, dalla prigione di Giovanna d’Arco al Tour de France, per salvare lo scienziato pazzo e, forse, cambiare la Storia.

Il dottor No (Licenza di uccidere)

Dopo cinque romanzi, Ian Fleming confessò al suo amico Eric Ambler di avere finalmente capito quali fossero gli ingredienti base per una delle sue (delle loro) storie: «ragazze nude, spie, e armi nucleari», meglio se ospitate sulla stessa isola. Di isole adatte al sesto episodio di 007 Fleming ne aveva visitate parecchie, e la più attraente era senz’altro Great Inagua, nelle Bahamas: colonie di uccelli rari protetti dalla Audubon Society, grandi paludi, mangrovie, granchi giganti assai temibili – e guano ovunque. Anche la trama era già pronta, bastava prendere un trattamento per la televisione americana di qualche anno prima, mai realizzato, in cui Fleming aveva ipotizzato che una misteriosa, potentissima organizzazione criminale possedesse apparecchiature in grado di deviare i missili intercontinentali americani. Bisognava solo trovarle un capo, magari prestandogli qualche tratto di un cattivo per antonomasia, il dottor Fu Manchu, e il gioco era quasi fatto. Cosa mancava? Ah già, le ragazze nude, almeno una. Be’, qui Fleming giocava sul sicuro, tanto da potersi permettere di non aspettare gli arzigogolati rituali di accoppiamento del suo 007, presentandoci Honeychile, appena uscita dall’acqua, nella stessa veste in cui, da allora, è impossibile non continuare a immaginarla.