129–144 di 74503 risultati

Scritti politici e privati. Con un intervento di Ernesto Sabato

olto si conosce delle imprese e delle azioni di Ernesto Guevara, assai meno del suo pensiero politico, delle teorie e delle convinzioni che lo sorressero nel corso di una straordinaria militanza rivoluzionaria: da quando, «giovane ribelle», si pose a fianco di Castro, a quando, «uomo nuovo», perseguì il suo disegno internazionalista, fino alla tragica tappa in Bolivia. La «coerenza» del Che è documentata dagli scritti raccolti in questa antologia e curati da Roberto Massari, attento studioso dei problemi dell’America Latina. Da testi famosi a pagine finora inedite in Italia, alle lettere ai familiari e amici, questi scritti scandiscono cronologicamente un’epoca da tanti giovani vissuta con entusiasmo, e che molti oggi rivedono con spirito critico. Completa il volume il discorso commemorativo che lo scrittore argentino Ernesto Sábato tenne all’università di Parigi pochi giorni dopo la morte del Che.

Scar Tissue

Nel 1983, il nuovo movimento punk-rock di Los Angeles diede alla luce una band dall’inconfondibile suono hard-core funk cosmico e caotico. Più di vent’anni dopo, i Red Hot Chili Peppers sono una delle rockband di maggior successo al mondo. Una band che è passata attraverso molti avvicendamenti (come è noto, anche “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”), ma Anthony Kiedis – autore dei testi e voce della band – questo decennio passato tutto sulle montagne russe, l’ha vissuto fino in fondo. “Scar Tissue”, l’autobiografia onesta e appassionata di Kiedis, è il racconto di una vita intensa. A volte, forse, persino troppo intensa.

Scalo Fra Le Stelle

Secondo la teoria del giovane fisico R. P. Feynman, il positrone sarebbe un elettrone che risale il corso del tempo. Ispirandosi a questa definizione scientifica, Albert Higon offre un’autentica panoramica cosmica degli esseri e delle civiltà le più diverse, fuse in una trama dal caleidoscopico fascino di uno spettacolo pirotecnico. Nel salire sull’aereo Roma-Parigi, il giornalista Jean Baratet non immagina certo di imbarcarsi in un’avventura unica. Perciò, nell’incidente che fa precipitare l’aereo sul quale egli viaggia, il giovane vede unicamente un disastro da cui solo un miracolo può farlo uscire vivo. Jean Baratet ne esce vivo, ma non per merito di un miracolo. I Jelmaus infatti non fanno miracoli, perché non sono dei ma gli abitanti di Tildom, un pianeta che avrebbe tutto per essere una Terra Promessa se non ci fossero le terribili “bolle” che minacciano tutta la lontana Galassia. Da tempo gli scienziati di Tildom studiano, senza capirla, quella pericolosa forma di vita, e probabilmente non riuscirebbero a salvare il loro mondo senza l’indisciplinata curiosità del terrestre che andando a ficcarsi in una brutta situazione ha modo di osservare un particolare che permetterà di scoprire l’unico modo per combattere e cancellare definitivamente dal cosmo le bolle di energia.

SATELLITE DI LUSSO

Il più mostruoso intrigo di interessi alimentato dalla sete del potere, che pare crescere in proporzione geometrica con l’aumentare dello spazio in cui può esercitarsi, nasce e si sviluppa intorno al progetto di un brillante ingegnere astronautico. Sognatore come tutti gli idealisti, ingenuo come tutti gli scienziati abituati al rigore matematico delle loro formule, Lee Powers si trova di colpo immesso in un mondo che gli è sconosciuto: il mondo dell’alta finanza. Solo l’immensa fede nella finalità ultima, e non dichiarata, del suo progetto, il grande desiderio di veder realizzato quel suo porto nello spazio, e la sua fiducia nel futuro della razza umana, gli daranno la forza di trasformarsi dà sognatore in uomo d’azione. Curt Siodmak ha scritto un romanzo di fantascienza attuale; infatti, anche se il progetto del suo Lee Powers è il più ardito, rimane pur sempre il fatto che, usando le stesse parole di un giornale italiano: «negli Stati Uniti è allo studio un albergo volante, dotato di duecento camere con bagno, oltre ai saloni e ai normali servizi, e per il quale gli elicotteri terranno il posto degli ascensori»!
Copertina di: Carlo Jacono

Sargassi

Il Mar dei Sargassi, un vastissimo gorgo situato nell'Atlantico del nord, fu osservato per la prima volta da Cristoforo Colombo durante il suo viaggio iniziale nelle Indie Occidentali. Prende il nome dall'alga fluttuante che si chiama sargasso, un'alga marrone facilmente riconoscibile dalle numerose vescicole d'aria, somiglianti a bacche, che la fanno galleggiare.
Correnti dal movimento mutevole dànno al Mar dei Sargassi una forma e un moto a vortice e gli oggetti vengono gradatamente attirati verso il centro dove, secondo quello che racconta la leggenda, ancora galleggiano le navi di un secolo fa, putrescenti, imprigionate per l'eternità dagli ammassi di alghe e dalla mancanza di vento che gonfi le vele.
Il confine settentrionale del Mar dei Sargassi è segnato dalla curva orientale superiore della Corrente del Golfo, quello occidentale e meridionale dalla curva di ritorno della stessa Corrente del Golfo e dalla Corrente Nord Equatoriale. Poiché il Mar dei Sargassi non ha confini netti e precisi, con il passare degli anni è stato spostato da un punto all'altro sulle carte nautiche ma, secondo una convenzione generalmente accettata, si tratterebbe della zona compresa fra il 25° e il 31° di latitudine nord e il 40° e 70° ovest, anche se questi limiti estremi sono alterati costantemente dai venti e dalle correnti marine.
Questo «Cimitero di Navi» circonda le temibili Latitudini del Cavallo note per zone di calma stagnante che durano per settimane. Queste rotte di navigazione furono così chiamate dopo che i galeoni spagnoli vi restarono bloccati dalla bonaccia così a lungo che i cavalli da guerra dei Conquistadores dovettero essere abbattuti per risparmiare l'acqua da bere necessaria agli uomini.
Gli studiosi moderni di storia marinara hanno notato che la maggior parte delle misteriose scomparse di navi attribuite al «Triangolo del Diavolo» sono effettivamente avvenute nel Mar dei Sargassi.
Sotto le acque di questo mare il fondale si presenta quanto mai vario. La Dorsale Nord Atlantica, una enorme catena montuosa sottomarina, si estende da nord a sud. Sotto altre acque si trovano il Bermuda Rise (l'Innalzamento delle Bermude), e le pianure abissali di Hatteras e Nares. Sotto il fluttuante sargasso si trovano, dunque, estremi talmente opposti che potrebbero essere paragonati alla faccia oscura e a quella illuminata della luna.
Mentre le acque sotto gli ammassi di alghe possono essere profonde centinaia di braccia, la superficie calma e la vegetazione fluttuante danno l'impressione di trovarsi nelle secche, tanto che Colombo ridusse la velocità delle sue navi lanciate verso occidente per il timore di restare incagliato. La Santa Maria, la Pinta e la Nina trovarono la bonaccia in questa zona e vi rimasero settimane e settimane, impigliate nei viluppi di alghe verdi e gialle.
Oggi, i passeggeri di navi, di aeroplani, perfino di veicoli spaziali, entrano ancora nel Mar dei Sargassi e svaniscono per sempre.
E nessuno sa perché.

Salto Dimensionale: Libro 1 Della Serie Salto Dimensionale

Le dimensioni sono nel caos, la magia è illegale l’acqua un bene prezioso. Kyrin è in fuga dalla legge. E’ stata condannata a morte perché usa la magia e gli Shadowmere cui è sfuggita le danno la caccia, per usarla come arma. Saltare da una dimensione all’altra è l’unica cosa che la tiene in vita.
Sul punto di essere catturata dagli Shadowmere, Kyrin inciampa in una dimensione che non soffre la siccità e che sembra fuori dalla portata dell’ira dei Consorzi. In questa dimensione Kyrin trova gente innocente dei mali dell’universo e inconsapevole dei mondi che la circondano.
Lord Alric governa sul suo regno da quindici anni, sotto la guida del loro dio, Sithias. Prima del suo tempo, le divinità avevano combattuto e avevano sradicato il male da quelle terre. Finché non è arrivata Kyrin, Alric non aveva nemmeno mai pensato che il male potesse essere ancora tra di loro o che l’uso della magia, considerato estinto da tempo, potesse tornare.

Rycerca

C’è fermento al Castello. Jenna e Septimus sono tornati dal passato, ma Nicko e Snorri sono rimasti intrappolati laggiù, e Merrin Meredith ha in serbo brutte sorprese. L’unica speranza è che Septimus riesca dove nessun altro è riuscito: trovare la Casa dei Foryx, il Luogo Dove Ogni Tempo si Incontra. Ma il perfido Tertius Fume, il Fantasma del primo Capo Scrivano Ermetico, ha escogitato un piano fatale. Con l’aiuto di Jenna, Beetle e di un misterioso Scrivano di nome Ephaniah Grebe, Septimus parte verso l’avventura, il pericolo e la Magya. Ma riuscirà a sopravvivere alla Rycerca?

Ryan: O’Connor Brothers

Sono tornato indietro, sono di nuovo nel posto in cui tutto è cominciato e dove qualcun altro ha messo la parola fine. L’ho fatto solo per amore della mia famiglia.Sto cercando di ricostruirmi una vita, di restare in piedi anche se le gambe mi fanno un male cane. Sono concentrato su me stesso, sulla mia carriera. Sono pronto a fare a pezzi tutto pur di non crollare.A odiare, senza sensi di colpa, perché odiare gli altri è l’unico modo che conosco per sopravvivere a me e a ciò che sono.E ci stavo riuscendo. Ero forte. Ero intoccabile. Ero invincibile.Ero solo un illuso.Non avevo messo in conto tutto.Non avevo messo in conto lei.L’unica donna che vorrei davvero odiare ma che continua a farmi sperare. Una donna che mette sottosopra il tuo mondo e che s’infila nella tua vita solo se può restare anche domani.Ma io non cerco un domani, non lo voglio un futuro. Non ci credo più.E non posso tornare a farlo, neanche per lei.Sono Ryan O’Connor e sto per fare uno sbaglio enorme, sto per permettere a lei di crederci, di scommettere su di me.Ma io non sono l’uomo giusto su cui puntare.Non lo sono mai stato.E a lei non resterà che accettare questa amara sconfitta. **