14145–14160 di 74503 risultati

Tanjian

Nicholas è in attesa del “suo” uomo, un misterioso “contatto” che secondo gli accordi dovrebbe chiarirgli le circostanze della morte violenta di Vincent Tinh, ex dirigente della Tomkin-Sato Industries, l’efficientissima azienda informatica di cui Linnear è comproprietario. Da tempo la Tomkin-Sato è vittima di un sofisticato spionaggio industriale, che le ha sottratto vitali segreti relativi a una nuova generazione di computer. E Nicholas sa che il suo ex collaboratore era tutt’altro che uno stinco di santo; ma vuole sapere chi l’ha ucciso, e perché. Le tracce portano a Saigon. E a Saigon conducono anche le tracce di un’altra indagine di Linnear: quella relativa all’improvvisa scomparsa del Kaisho, il capo della potentissima mafia giapponese, la Yakuza. E all’ex capitale del Vietnam del Sud porta anche l’inchiesta seguita dal suo fedele amico Lew Croaker che sta investigando su inquietanti rapporti tra la mafia e i vertici politici degli Stati Uniti. La chiave di tutti i segreti si trova in una misteriosa Città Fortificata situata nel cuore della giungla, non lontano da Saigon. Un vero e proprio regno del complotto e del delitto, il cui signore e padrone è il folle Rock. Ex militare americano, Rock è un criminale assetato di sangue, la cui esistenza trae nutrimento dalla costante contiguità con la morte. Ha creato il suo impero grazie al commercio dell’oppio, ma attualmente la sua attività principale è il traffico d’armi. Insieme a un super-esperto abilmente sottratto all’industria ha inventato Torch, la più potente arma esistente, e la punta contro il mondo intero… Soltanto Nicholas Linnear, per metà occidentale e per metà orientale, riuscirà a penetrare nella Città Fortificata e a sciogliere il micidiale viluppo di complotti che avvolgono l’intero pianeta.

Smarrita

*Maron Noir è una giovane studentessa di Marsiglia che da qualche anno lavora per un’importante agenzia come escort di lusso.
È giovane, bella e incanta gli uomini solo con uno sguardo.
Solitamente è lei che conduce il gioco ma l’incontro con Gideon Chevalier le farà cambiare ruolo.
Maron cercherà in tutti i modi di non farsi dominare e a non perdere il controllo.
Ma cosa succede se sulla scena appaiono altri uomini da soddisfare e a cui sottomettersi?*
“Il Gioco di Noir – Smarrita” è il terzo volume di una nuova collana di libri erotici, incentrati su potere, dominio e sottomissione.
Il romanzo contiene molte scene erotiche.

Il sistema dell’arte contemporanea: Produzione artistica, mercato, musei

Gallerie, case d’asta, fiere, editoria, musei, mercanti, critici, direttori di musei, collezionisti: il sistema dell’arte contemporanea è articolato in strutture e circuiti di produzione, circolazione, vendita e valorizzazione culturale complessi e internazionali, all’interno dei quali numerosi attori diversi giocano ruoli di sinergia o antagonismo. L’analisi del nesso fra valore estetico e valore economico di un’opera è cruciale per comprendere il senso complessivo della produzione artistica come fenomeno peculiare della cultura in cui viviamo.
Questa nuova edizione del volume è aggiornata con i dati e le vicende più recenti che interessano il settore. **
### Sinossi
Gallerie, case d’asta, fiere, editoria, musei, mercanti, critici, direttori di musei, collezionisti: il sistema dell’arte contemporanea è articolato in strutture e circuiti di produzione, circolazione, vendita e valorizzazione culturale complessi e internazionali, all’interno dei quali numerosi attori diversi giocano ruoli di sinergia o antagonismo. L’analisi del nesso fra valore estetico e valore economico di un’opera è cruciale per comprendere il senso complessivo della produzione artistica come fenomeno peculiare della cultura in cui viviamo.
Questa nuova edizione del volume è aggiornata con i dati e le vicende più recenti che interessano il settore.

La sfuriata di Bet

«Se hai da dire qualcosa, dilla. Se poi ti tocca dirla urlando, si vede che ne valeva la pena». Bet non è bella ma fa tipo. È appassionata, grintosa e ha una lingua corrosiva. Ripete il terzo anno di liceo e abita in Barriera di Milano, un posto che si chiama cosí anche se si trova a Torino. Bet ce l’ha con il mondo. Con il padre, ex operaio ed ex sindacalista, che si è trasferito nella capitale. Con la madre, che non riesce a tenerle testa per quanto si sforzi, e con il passivo compagno di lei, Leonardo. Con il Guardone del palazzo, che la spia da dietro le tende. Con la scuola, che tenta di irreggimentarla. Con la gente, che ha perso la voglia di ribellarsi. E persino con se stessa. Perché si incolpa della tragedia che ha distrutto la sua famiglia.
Bet non ce la fa proprio a frenare la lingua e a non dire quello che pensa. In modo ingenuo, a volte goffo, ma obbedendo a un istinto incontrollabile, perché vuole cambiare le cose. Prima si oppone allo sfratto di un’anziana signora, finendo in caserma. Poi cerca di aiutare Viola, una ventiduenne incinta dalla risata esplosiva, ma riesce a ficcarsi in un altro guaio. Infine, insieme al suo amico Andrea, organizza uno sciopero nella fabbrica dove la madre rischia il licenziamento. Ma la delusione e la rabbia per i soprusi subiti la spingono a un gesto impulsivo e lucidissimo, dagli effetti inarrestabili.
È proprio in questo gesto il cuore del nuovo romanzo di Christian Frascella, che fotografa il paese in subbuglio – tra rivolte studentesche e contestazioni – attraverso gli occhi di una protagonista straordinaria, specchio di un’intera generazione precaria, incatenata e muta, che però non sa smettere di sognare.
E per scriverlo, l’autore ha incontrato i ragazzi delle scuole, coinvolgendoli in un dialogo tumultuoso. Ne è venuto fuori un ritratto ficcante e vero, e non solo del mondo degli adolescenti.
* * *
« *La sfuriata di Bet* è un libro che si legge d’un fiato (…) Di un merito va dato atto a Christian Frascella: approdando da narratore nell’oggi ha capito che l’unico personaggio che poteva rendere la follia del mondo in cui viviamo era una donna. Giovane. Buona e furiosa». **Maria Serena Palieri, «l’Unità»**

Sfida di seduzione

Inghilterra, 1810 – Nessuno dei fratelli Redgrave può dirsi al sicuro. La rediviva e inquietante Society tesse le sue trame nell’ombra e fino a quando certi scandalosi diari della setta non saranno recuperati e distrutti, la minaccia permane. La più determinata nella ricerca è la giovane e impulsiva Lady Katherine che, desiderosa di vivere un’eccitante avventura, butta all’aria l’intera tenuta di famiglia pur di trovare ciò che sta cercando. Qualcuno però ha deciso di metterle i bastoni tra le ruote. Si tratta di Simon Ravenbill, Marchese di Singleton, ansioso a sua volta di essere il primo a rintracciare gli scritti incriminati. Forse l’unica soluzione è unire le forze, procedendo insieme nell’impresa. Ma un nuovo problema si presenta a questo punto: come fingere indifferenza quando un feroce desiderio sembra crepitare tra loro a ogni sguardo e un’attrazione irresistibile li spinge inesorabilmente l’uno nelle braccia dell’altra? Anche l’alta società inglese nasconde segreti inconfessabili.

Seta

SETA, il prequel di “Vento di Cornovaglia”. Aprile 1644. Henry Killigrew, fedele suddito di Carlo I, si prepara ad abbandonare in fretta Oxford e la corte, per tornare in Cornovaglia e organizzare la difesa del castello di Pendennis contro Cromwell. La regina, però, gli affida un incarico: riportare a casa la sua giovane dama di compagnia e difenderla a ogni costo. Henry non può rifiutarsi, anche se preferirebbe non avere a che fare con lady Jacqueline Montrose. Lei è bella, coraggiosa, intelligente, e rappresenta per Henry una sfida e un rischio più grandi del pericolo che li insegue come un vento di tempesta. Tuttavia, i Killigrew sono noti per il coraggio, la lealtà e perché non si arrendono mai. Riuscirà Henry a realizzare il suo sogno, nonostante il cugino William tenti di dissuaderlo?
William, protagonista di “Vento di Cornovaglia” (in uscita a Novembre 2014 per “I Romanzi Mondadori”) è un capitano dal fascino cupo che corteggia la morte; convinto com’è di avere poche ragioni per vivere e ancora meno per tornare ad amare, non può sapere che, a distanza di due anni, anche lui incontrerà una donna capace di legarlo a sé con fili di seta.

Senza Banche – Bitcoin La Moneta Di Internet

Senza banche, governi o autorità centrale, Bitcoin è una moneta elettronica generata dalla potenza di calcolo dei computer di chiunque voglia partecipare alla rete
Bitcoin non ha un’organizzazione o un’autorità centrale. Non è un prodotto rilasciato da una multinazionale ma una merce digitale che si autosostiene, mimando la scarsità dell’oro. I database sono tutti salvati collettivamente nella rete usando un network peer-to-peer simile alle reti utilizzate da servizi di file sharing come BitTorrent: matematica e crittografia
Per Paul Krugman, premio Nobel per l’economia, Bitcoin è un bene rifugio come l’oro. Perché è programmato in maniera da deflazionare la creazione della moneta, al contrario della tradizionale moneta cartacea che viene inflazionata stampando moneta
Bitcoin a fine marzo 2013 viene cambiato attorno a 90 dollari. Bitcon ha chiuso il 2012 a 13 dollari. Un anno prima valeva 4,5 dollari
Perché i Bitcoin sono diventati il simbolo di una nuova concezione dell’economia, slegata dal controllo della politica?
Una nuova concezione che parte da Linux, dallo spirito open source, dal web. Da “Hacker, scienziati e pionieri”. La novità economica è che Bitcoin non è soggetto a svalutazione, in tempo di crisi questo può essere una risorsa non solo in paesi ad altissima svalutazione come Argentina, Zimbabwe o Iran.
Gavin Andresen (sviluppatore capo del progetto Bitcoin fin dalla sparizione di Satoshi) spiegava, in un intervento di due anni fa il ruolo dei “cypherpunks” (termine ufficializzato dal libro omonimo di Julian Assange del 2012): attivisti che utilizzano le loro conoscenze crittografiche per contribuire a un cambiamento politico e sociale. Chi sono? Oltre allo stesso Assange di Wikileaks, tra gli altri John Gilmore de l’Electronic Frontier Foundation e Bram Cohen creatore di BitTorrent e, sempre con maggiore evidenza, Satoshi Nakamoto, creatore di Bitcoin
[http://www.youtube.com/watch?v=4f3E_j…](http://www.youtube.com/watch?v=4f3E_jddoq0)
Quale potrebbe essere la possibile evoluzione della moneta elettronica?
Quanti anni ci sono voluti per stabilire le caratteristiche e il cambio dell’euro, stampare le monete, adattare i bancomat, e tutto il resto? Bitcoin sta vivendo la sua prima maturità; viene adottato da oltre 2000 negozianti che utilizzano il servizio Bitpay (e Bitcoin per chi vende è più sicuro delle carte di credito e con costi infinitesimali); la piattaforma blog Wordpress e il forum Reddit la utilizzano per i servizi a pagamento o microdonazioni tra utenti. Una moneta parallela, ma per qualcuno l’unico modo per acquistare i servizi di Wordpress: Paypal e i gestori di carte di credito bloccano gli accessi in oltre 60 paesi; in Etiopia, ad Haiti o in Iraq
Perché la stampa mainstream ha definito i Bitcoin terreno fertile per la criminalità?
Innanzi tutto perchè esiste Silk Road, una specie di ebay, dove vengono vendute droghe e armi; il sito accetta pagamenti solo in Bitcoin e l’anonimato è garantito dalla rete Tor
Il fatto che la stampa italiana per anni abbia parlato solo di questo quando parlava di Bitcoin è indice di superficialità, con notizie spesso scopiazzate da The independent di Murdoch o Wired
L’Economist o Forbes invece con lo specialista Matonis esegeta di Bitcoin o visioni ad ampio respiro su Amazon Coin sono molto attenti al fenomeno Bitcoin e moneta elettronica
Timothy B. Lee (Forbes, 14 febbraio 2013)
Perchè non sono pronto a vendere i miei Bitcoin
Così il nuovo aumento di valore di Bitcoin è una bolla? Io non credo.

Una Seconda Opportunità

Inghilterra, 1817 – Quando rivede Diana, la donna che otto anni prima lo ha lasciato per sposare un ricco duca, Alastair Ransleigh riesce a pensare soltanto alla possibilità di prendersi la rivincita. Così le fa un’offerta incredibilmente offensiva per una gentildonna, proponendole di diventare la sua amante. E ancor più incredibilmente lei accetta. Ma nonostante la risposta sfrontata e la passione che dimostra nel corso dei loro bollenti incontri, Diana è soltanto l’ombra della fanciulla che lui tanto aveva amato in passato. Qualcosa ha spento la fiamma che le ardeva nel cuore, e dopo aver assaporato di nuovo le sue meravigliose labbra, Alastair si rende conto di desiderare una cosa soltanto: cancellare la tristezza dai suoi occhi e convincerla a dare al loro amore una seconda opportunità.

Se questo non è amore…

Brett Sanderson è un uomo d’affari ricco e di grande successo e l’esclusivo hotel nei Caraibi, di sua proprietà, rappresenta solo uno dei suoi molteplici interessi. Le belle donne vengono subito dopo. Lisa, invece, massaggiatrice di professione, non ha alcuna intenzione di diventare l’ultima di una lunga lista di candidate a finire nel suo letto. Ma Brett le ha messo gli occhi addosso e non è abituato a sentirsi dire di no, specialmente quando la vittima in questione è un appetitoso e pepato bocconcino come Lisa dimostra di essere…

Scottante verità

*Un matrimonio che è meglio dimenticare.*
L’incidente che ha privato Belinda della memoria ha dato a Luc Tanner l’opportunità perfetta di vendicarsi. L’affascinante moglie non ricorda infatti di essere fuggita appena dopo essere diventata la signora Tanner, né il motivo per cui si sono sposati. E lui è deciso ad approfittarne. *Una passione che non si può spegnere.*
Chi è quell’estraneo mozzafiato che la guarda come se fosse una sua proprietà? Davvero è suo marito? Belinda fatica a crederci, ma la passione sfrenata e istintiva che prova per lui non mente.

Sale e Pepe…

È davvero un inferno lavorare per Saul Easton, giovane e brillante uomo d’affari, tanto bello quanto insopportabilmente burbero e arrogante! Ma Verity, la sua graziosa segretaria, è ben decisa a non far parte della lista delle sue vittime per due ottime ragioni: è pagata profumatamente e desidera il meglio per la piccola Hannah, che ha allevato con le sue sole forze. Inoltre, lui è troppo affascinante per potervi rinunciare!

Rivincita a suon di baci

Si sarebbe preso la sua rivincita, in un modo o nell’altro… Era il matrimonio dell’anno. Le foto di Alexandros Kouros, ricco armatore, e Kallie Demarchis, la sua giovane e bella sposa, hanno riempito le prime pagine della stampa rosa, trasmettendo l’immagine di una coppia follemente innamorata. Ma dietro quella felice apparenza si cela una realtà ben differente, con la quale l’amore c’entra poco. Anni prima, Kallie ha involontariamente provocato uno scandalo che ha arrecato immensi danni finanziari ad Alexandros, che ora ha l’occasione di vendicarsi.

Ritorno Di Fiamma

Quando ci viene concessa una seconda occasione, non si deve commettere l’errore di sprecarla. Perché potrebbe non ripresentarsene una terza. Quando il matrimonio con Marcelo Martinez finisce, Shannay Robbins lascia la Spagna con la speranza di non doverlo mai più rivedere. Ora, quattro anni dopo, questa speranza svanisce improvvisamente: lui l’ha rintracciata e rivendica ciò che è suo. Shannay è così costretta a tornare a Madrid insieme a lui. Se le loro incomprensioni e il rancore per il passato sembrano insormontabili durante il giorno, la notte queste tensioni si trasformano in un’irresistibile energia che li attira l’uno fra le braccia dell’altra, travolgendoli, e riportandoli indietro nel tempo.

Il Rifugio di Mr. Darcy

**Intrappolati per tre giorni da un’alluvione. Intrappolati per sempre dalle regole della buona società…** È una proverbiale notte buia e tempestosa quando Mr. Darcy fa a Elizabeth Bennet una proposta di matrimonio molto offensiva. Proprio all’inizio del suo famoso rifiuto, il rombo di un tuono precede il picchiare alla porta dei residenti del villaggio alluvionato di Hunsford, che cercano riparo dalla tempesta alla canonica in cima alla collina. Ancora peggio, il fiume straripato ha travolto l’unico ponte che porta a Rosings Park, lasciando Darcy bloccato con Elizabeth alla canonica. Il fiume non è la sola cosa a straripare ad Hunsford quando Darcy ed Elizabeth sono costretti a lavorare insieme per gestire la crisi nelle peggiori circostanze possibili. E potrebbe essere già troppo tardi per salvare la reputazione di Elizabeth… In questa variazione di Orgoglio e Pregiudizio, il viottolo che separa la canonica di Hunsford da Rosings Park è stato sostituito da uno dei fiumi del Kent, noti per la tendenza a esondare. Le tempeste sono reali – la primavera del 1811 è ricordata per i numerosi temporali nella zona sudorientale dell’Inghilterra.

I quindicimila passi: un resoconto

Thomas conta i passi. Da casa alla questura, millecinquantatre passi. Da casa al tabaccaio, settecentonovantuno, da casa allo studio del notaio Strazzabosco a Vicenza, quindicimila passi. Conta con una precisione metodica, senza mai lasciarsi distrarre, perche il vuoto che si porta dentro va riempito di incombenze continue, contare camminare calcolare. Gesti esatti, netti, in un tentativo ossessivo di guarigione dal tema che lo incalza della solitudine e della morte. Intorno, la follia di una strada che ai suoi occhi «è sempre una sola», cinta da quello che a lui pare assurdamente un bosco e che invece non è niente, solo veleno e discarica e cancrena urbanistica di una provincia veneta ridotta a una scheletrita *waste land* industriale. Alle sue spalle, Thomas non si lascia indietro anima viva, scomparsa ormai la sorella, scomparso il suo assassino già lontano, partito per chissà dove, «evaso». dalla sua casa, da un delirio amoroso ossessionante, dai genitori da sempre assenti, da un fratello che gli è apparso fin da subito straniero perche troppo lucido, troppo responsabile. Ma niente è come sembra: lungo la strada il protagonista avverte i segni di una tara psichica che lo assedia e lo confonde, le schegge di un orrore che lo investe in pieno. E sente la sua realtà cedere mentre i passi lo conducono diritto nel cuore della verità più atroce.

Quello che voglio da te

Francesca non dimenticherà mai la sera della festa nel grattacielo della Noble Enterprises. La sera in cui ha conosciuto lui: Ian Noble. Aria sicura e arrogante, due occhi che ti incatenano, il sorriso irresistibile, Ian è il giovanissimo capitano di un’azienda miliardaria, ed è da sempre abituato ad avere tutto quello che vuole. E tutte quelle che vuole. Compresa Francesca. Era nata così la loro storia, durante quella festa, quando lei era solo una squattrinata studentessa d’arte, e lui il suo magnanimo e irraggiungibile benefattore. Una storia che aveva travolto Francesca come non si sarebbe mai aspettata. Ora però, dopo giorni di passione intensissima, Ian è scomparso. Da sei mesi non dà più notizie di sé, e Francesca non sa cosa fare. Ma quando lui improvvisamente ricompare, senza dare spiegazioni, e dicendole soltanto che non può prometterle nulla, per Francesca comincia un nuovo viaggio. Un viaggio pericoloso e fatale dentro il passato di Ian, e i segreti che lui ancora le nasconde. E non importa quali scoperte la aspettino, l’unica cosa che Francesca sa per certo è che di lui, adesso, vuole la cosa più preziosa, che finora non è mai appartenuta a nessuna: il suo cuore. Con il suo mix di eros, romanticismo e straordinaria maestria narrativa, dopo il successo di “Quello che mi lega a te” Beth Kery ci fa un nuovo, eccezionale regalo: una storia che incanta, emoziona e, semplicemente, fa innamorare.