1361–1376 di 65579 risultati

Allison Carter. Il caso Brigh

La monotona quotidianità della cittadina di Bluehill viene spezzata dal rapimento di tre giovani donne, e con essa anche quella di Allison Carter, detective del dipartimento di polizia cittadina. Sarà infatti costretta a buttarsi a capofitto in un’indagine surreale dove niente fila e i conti sembrano non tornare mai. Quando gli indizi e i testimoni la spingono a credere che il colpevole abbia a che fare con il Naticode, il malfamato nightclub sulla strada statale poco fuori città, Allison dovrà anche far fronte ai suoi fantasmi personali e sconvolgere di nuovo la sua vita privata. **

All’inferno non c’è glamour

Imogen Tate, stiletto vertiginoso e un alone di fascino che la avvolge come un tailleur di Chanel, può dire di avercela fatta: pupilla di Anna Wintour, è riuscita a posare la sua borsa Hermès sull’ambita scrivania di direttrice di Glossy, scintillante magazine che le mani laccate di tutta New York sfogliano avidamente ogni settimana. Insomma, il mondo della moda la adora e non può fare a meno di lei. Almeno finché Im non va via per un anno sabbatico. Al ritorno, infatti, sulla sua scrivania trova un altro paio di tacchi a spillo: quelli di Eve Morton, la sua ex assistente. Che adesso, dopo un master nella Silicon Valley, è tornata nella redazione di Glossy a prendere il posto di comandante in capo, con in mano un’arma letale. La tecnologia. Eve è multicanale, “multisociale”, twitta, whatsappa, posta su Instagram e Facebook… Come se non bastasse, ha licenziato metà dello staff e assunto ragazzine magrissime che vanno avanti a tofu e quinoa e lavorano 24/7. Ma può un tweet sostituire la carta patinata? La classe non passa per Internet o, perlomeno, non solo: e quando una serie di catastrofi minaccia di mandare all’aria Glossy per sempre, Imogen e Eve dovranno unire le forze…Se cercate un romanzo diabolicamente ironico, ferocemente chic come Il diavolo veste Prada, l’avete trovato.

Alcune ragazze mordono. Vampiri di Chicago: 1

Dopo aver vissuto nell’ombra per tanti secoli, i vampiri decidono di rivelare la loro esistenza al mondo. Essi sono riuniti in “Case”, e si governano con un sistema del tutto simile a quello feudale: ogni Casa ha un Signore (Master) a cui tutti i vampiri appartenenti a quella casa devono giurare fedeltà e sottomettersi. A ventisette anni Merit viene trasformata in vampiro dal Master della Casa dei Cadogan. Merit deve adattarsi alla sua nuova vita notturna e ai suoi nuovi immensi poteri, che fanno di lei uno dei vampiri più potenti del mondo; inoltre deve integrarsi nella Casa, di cui diventa la Sentinella. In un momento molto delicato, sotto la minaccia di una guerra tra vampiri e tra vampiri e umani, Merit deve proteggere il suo clan e il suo Master terribilmente sexy, diventando allo stesso tempo un’importante liason tra il mondo sovrannaturale e quello umano. **

Al Tayar

Alessandro Merisi, venticinque anni e un lavoro da fotografo ormai abbandonato, è appena atterrato al Cairo. Nella sua valigia pochi vestiti, quanti bastano per nascondere i farmaci che ha il compito di trafugare in Egitto. Non ha scelta, questo è il tributo che gli è stato imposto per un debito dal quale teme di non liberarsi più. Alex ha la scaltrezza necessaria per superare i controlli all’aeroporto, ma niente può prepararlo a ciò che lo aspetta quando l’auto venuta a prelevarlo arriva a destinazione: una clinica privata dove la disperazione di chi non ha più nulla da vendere se non la propria salute incontra quella di ricchi stranieri la cui vita dipende da un trapianto. Sedotto dal fascino di una metropoli in preda agli spasmi di un regime morente, Alex intravede l’occasione per conquistarsi una seconda vita, anche se significa lasciarsi trascinare nel mondo terrificante del traffico di organi. Nella danza macabra che unisce criminali spietati, vittime sacrificali e donne incantevoli, a chi toccherà il trionfo, a chi la fuga, a chi una fine atroce? Con pennellate vivide, emozionanti e mai convenzionali, Mario Vattani dipinge un noir sensuale, scuro e dolente, dove il destino degli uomini non viene deciso dalla malvagità delle loro azioni, ma dallo scorrere inesorabile del Nilo. Una corrente in cui non si può far altro che lasciarsi andare, anche a costo di perdere l’anima. **
### Sinossi
Alessandro Merisi, venticinque anni e un lavoro da fotografo ormai abbandonato, è appena atterrato al Cairo. Nella sua valigia pochi vestiti, quanti bastano per nascondere i farmaci che ha il compito di trafugare in Egitto. Non ha scelta, questo è il tributo che gli è stato imposto per un debito dal quale teme di non liberarsi più. Alex ha la scaltrezza necessaria per superare i controlli all’aeroporto, ma niente può prepararlo a ciò che lo aspetta quando l’auto venuta a prelevarlo arriva a destinazione: una clinica privata dove la disperazione di chi non ha più nulla da vendere se non la propria salute incontra quella di ricchi stranieri la cui vita dipende da un trapianto. Sedotto dal fascino di una metropoli in preda agli spasmi di un regime morente, Alex intravede l’occasione per conquistarsi una seconda vita, anche se significa lasciarsi trascinare nel mondo terrificante del traffico di organi. Nella danza macabra che unisce criminali spietati, vittime sacrificali e donne incantevoli, a chi toccherà il trionfo, a chi la fuga, a chi una fine atroce? Con pennellate vivide, emozionanti e mai convenzionali, Mario Vattani dipinge un noir sensuale, scuro e dolente, dove il destino degli uomini non viene deciso dalla malvagità delle loro azioni, ma dallo scorrere inesorabile del Nilo. Una corrente in cui non si può far altro che lasciarsi andare, anche a costo di perdere l’anima.

Al nostro nuovo incontro

**Neppure il tempo
riesce a spegnere una grande passione**
Venezia, 1818.
Pamela Effington e il principe Alexei di Avalonia si incontrano a un ballo in maschera e vivono una sola notte di bruciante passione. Quattro anni dopo, Pamela e Alexei si ritrovano, questa volta a Londra. Alexei è in gravi difficoltà personali e finanziarie. Eppure, l’attrazione per Pamela è la stessa di quel primo incontro veneziano. Potrà davvero chiederle di dividere con lui una vita tutt’altro che principesca?

Al Di Là del Bene E del Male: IO E Mio Fratello

Azione ed avventura criminale in un thriller hard-boiled ambientato nella Catania contemporanea, in cui un poliziotto si trova ad indagare sul fratello mafioso in una trama caratterizzata da due vite parallele, che inevitabilmente sono destinate ad incrociarsi. Nel mezzo due avvincenti storie d’amore. Il tutto scritto con uno stile innovativo, quasi una sceneggiatura cinematografica, che coinvolge il lettore sin dalle prime pagine, che, immedesimandosi nei personaggi, viene catapultato sin da subito nel vivo dell’azione, facendogli vivere, pagina dopo pagina, il film della storia.

Accordi di chitarra For Dummies

Quasi 400 accordi, dai più semplici ai più complessi – Schemi e foto per illustrare ogni accordo – Un aiuto concreto con i consigli di uno specialista.
Siete chitarristi principianti? Volete imparare a decifrare gli schemi e a suonare gli accordi giusti? Vi piacerebbe avere sempre sott’occhio tutti gli accordi che vi possono servire? Siete chitarristi esperti e volete lavorare su sonorità più complesse e arricchire i vostri accompagnamenti con nuovi ambienti sonori? Ecco allora la vostra ‘bibbia’: una guida pratica che presenta una trentina di tipi di accordo per ognuna delle dodici tonalità.

24 Maggio 1915

Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò nella prima guerra mondiale, dopo mesi di dibattiti, scontri, emozioni. Quel giorno chi la guerra l’aveva decisa si sentì sollevato. I vecchi alleati, ora nemici, accusarono l’Italia di tradimento; i nuovi alleati sperarono di sfruttare l’apertura di un altro fronte. Chi il conflitto l’aveva sognato festeggiava e correva ad arruolarsi; chi l’aveva osteggiato osservava in silenzio. Le truppe passarono maldestramente il confine e iniziarono a combattere. Ma quel 24 maggio c’era chi già combatteva un’altra guerra, in territori oltremare o sotto un’altra bandiera; chi veniva internato in quanto suddito nemico o sospetta spia e chi vedeva la propria città sottoposta al potere militare. C’era chi organizzava comitati civici, chi scioperava, o semplicemente si occupava dei fiori. Fu un conflitto nuovo, moderno, totale. Nelle prime 24 ore di guerra il conflitto entrò nelle case e nelle vite delle persone. Da Venezia ad Ancona, a Bari sotto alle bombe; dallo studio del ministro degli Esteri al confine dell’allora colonia libica; dai treni d’italiani d’Austria evacuati a Piazza del Plebiscito sotto una pioggia di fiori; dal commissariato di Vienna al salotto di D’Annunzio, al teatro Manzoni di Milano; dal municipio di Bologna alla piazzaforte di Messina, alla stazione di Volterra. Quel 24 maggio nulla poté essere (né sarebbe stato) come prima. **
### Sinossi
Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò nella prima guerra mondiale, dopo mesi di dibattiti, scontri, emozioni. Quel giorno chi la guerra l’aveva decisa si sentì sollevato. I vecchi alleati, ora nemici, accusarono l’Italia di tradimento; i nuovi alleati sperarono di sfruttare l’apertura di un altro fronte. Chi il conflitto l’aveva sognato festeggiava e correva ad arruolarsi; chi l’aveva osteggiato osservava in silenzio. Le truppe passarono maldestramente il confine e iniziarono a combattere. Ma quel 24 maggio c’era chi già combatteva un’altra guerra, in territori oltremare o sotto un’altra bandiera; chi veniva internato in quanto suddito nemico o sospetta spia e chi vedeva la propria città sottoposta al potere militare. C’era chi organizzava comitati civici, chi scioperava, o semplicemente si occupava dei fiori. Fu un conflitto nuovo, moderno, totale. Nelle prime 24 ore di guerra il conflitto entrò nelle case e nelle vite delle persone. Da Venezia ad Ancona, a Bari sotto alle bombe; dallo studio del ministro degli Esteri al confine dell’allora colonia libica; dai treni d’italiani d’Austria evacuati a Piazza del Plebiscito sotto una pioggia di fiori; dal commissariato di Vienna al salotto di D’Annunzio, al teatro Manzoni di Milano; dal municipio di Bologna alla piazzaforte di Messina, alla stazione di Volterra. Quel 24 maggio nulla poté essere (né sarebbe stato) come prima.

Seconda patria

La famiglia Zermatt con i suoi quattro figli si è ormai saldamente insediata sull’isola; ad essa si è aggiunta, in modo del tutto imprevisto, la giovane Jenny Montrose, che l’intraprendente Fritz ha salvato sulla Roccia Fumante. Ed ecco che la corvetta inglese Licorne getta l’ancora al traverso dell’isola. È il giorno da tutti sognato, la salvezza per tutti. E invece non tutti partono. Ristabilito finalmente il contatto con il mondo civile, c’è chi resta. I coniugi Zermatt, ad esempio, e i loro figli Ernest e Jack e persino i coniugi Wolston, appena sbarcati dalla Licorne, che trovano molto salubre l’aria della Nuova Svizzera. Partono invece Jenny, diretta alla ricerca del padre in Europa, e Fritz ormai legato a lei da un delicato sentimento di affetto…

Una città o l’altra. Viaggi in Europa

Una delle piccole meraviglie del mio viaggio in Europa fu scoprire che il mondo poteva essere tanto vario da originare modi diversi di fare in pratica le stesse identiche cose, tipo mangiare e bere e acquistare biglietti per il cinema. Mi affascinava come gli europei potessero essere tanto uguali tra loro – a tal punto da risultare al contempo universalmente intellettuali e cerebrali, guidare auto minuscole e vivere in piccole case di città antiche, amare il calcio… – pur rimanendo così eternamente e sorprendentemente diversi. Una città o l’altra è il diario di viaggio di Bill Bryson, curiosissimo e acuto turista che, tra corriere che non arrivano mai e treni superaffollati di varia umanità, in balia di autisti dall’istinto omicida e di albergatori stravaganti, attraversa da Nord a Sud l’Europa partendo da Hammerfest, la città più settentrionale del mondo, per arrivare fino a Istanbul, alle porte dell’Oriente. In mezzo, per fissare ognuna delle tappe successive, sul taccuino del viaggiatore finiscono inedite istantanee di alcune tra le più suggestive città europee, scorci di monumenti, ritratti di personaggi irripetibili, insieme a contrattempi esilaranti, inevitabili incidenti di percorso, osservazioni acute, disavventure gastronomiche, flashback dei viaggi precedenti… **«Bryson è sicuramente un buon compagno di viaggio e un buon osservatore, con uno sguardo divertito per tutto ciò che appare eccentrico.»**
*New York Times Book Review* **«Bryson è prima di tutto e principalmente un narratore, uno di quelli estremamente divertenti e originali.»**
*Free Press* **«Il più divertente – e forse stravagante – travel writer del Mondo.»**
*Booklist*

Un incantesimo per Chameleon

Xanth è una terra fatata dove tutto è magia. Magici sono gli esseri e le razze che la abitano e gli uomini, per poter vivere al suo interno, devono — all’atto del raggiungimento dell’età adulta — dar prova di possedere un incantesimo qualsiasi. La pena per colui che non sia in grado di dimostrare tale possesso è quella di venire esiliato nelle terre che circondano Xanth, dove la magia non esiste. E questa è appunto la pena a cui viene condannato Bink, il quale, pur se gli è stato detto dal Mago Humfrey di essere in possesso di un grande talento, non è in grado di soprire quale questo possa essere. Nel suo esilio da Xanth viene seguito da una ragazza, Chameleon la quale, pur essendo fornita di magia, ha voluto abbandonare la sua terra d’origine per recarsi fra gli uomini normali. Quale sia il motivo della fuga della ragazza, Bink lo scoprirà solo dopo molte peripezie quando, rientrato fortunosamente in Xanth insieme a lei e al Mago Malvagio Trent — da tempo esiliato anche lui — riuscirà finalmente a scoprire qual è il particolare talento magico di cui è fornito.

Un caso come gli altri

Il primo romanzo dello sceneggiatore di alcuni dei più famosi fumetti italiani: Tex, Dylan Dog, Martin Mystère, Dampyr, Nathan Never.
Due donne, sedute una di fronte all’altra nella stanza chiusa di un commissariato. Annamaria è la vedova di un potente boss della ’ndrangheta, trapiantato nel nord ovest. È stato l’amore, alla fine, a condurla fino a quella stanza dalle spoglie pareti di cemento. Silvia è un giovane e rampante Sostituto procuratore della Repubblica. Ha un dovere da compiere, ed è decisa ad andare fino in fondo. Deve interrogare Annamaria per scoprire tutta la verità sulle circostanze in cui è morto suo marito. Si guardano in silenzio, poi la vedova comincia a raccontare. E Silvia sa che da quel giorno niente sarà più lo stesso. Perché quello non è, decisamente, un caso come gli altri. **
### Sinossi
Il primo romanzo dello sceneggiatore di alcuni dei più famosi fumetti italiani: Tex, Dylan Dog, Martin Mystère, Dampyr, Nathan Never.
Due donne, sedute una di fronte all’altra nella stanza chiusa di un commissariato. Annamaria è la vedova di un potente boss della ’ndrangheta, trapiantato nel nord ovest. È stato l’amore, alla fine, a condurla fino a quella stanza dalle spoglie pareti di cemento. Silvia è un giovane e rampante Sostituto procuratore della Repubblica. Ha un dovere da compiere, ed è decisa ad andare fino in fondo. Deve interrogare Annamaria per scoprire tutta la verità sulle circostanze in cui è morto suo marito. Si guardano in silenzio, poi la vedova comincia a raccontare. E Silvia sa che da quel giorno niente sarà più lo stesso. Perché quello non è, decisamente, un caso come gli altri.

Trollslayer. . Gotrek & Felix. Warhammer

II poeta-spadaccino Felix Jaeger è appena riuscito a sfuggire alle “premurose attenzioni” delle guardie della città imperiale di Altdorf ma, non potendo rimanere lontano dai guai troppo a lungo, una notte si ubriaca e giura al nano Gotrek di raccontare in un poema la gloriosa fine che cerca di battaglia in battaglia. Ma, nella fredda luce del giorno, Felix si accorgerà di aver commesso un terribile errore. Gotrek è infatti uno Sventratroll, un guerriero di forza e abilità smisurate, e non sarà impresa da poco trovare chi gli dia la tanto sospirata morte in battaglia… **

Thunderball: operazione tuono

La più potente organizzazione criminale del mondo, la SPECTRE, è riuscita a dirottare un bombardiere NATO, impossessandosi di due bombe atomiche. La richiesta di riscatto è diretta ai capi delle grandi potenze occidentali: 100 milioni di sterline in oro o un disastro nucleare si abbatterà su “una località non ancora stabilita”. Ogni agente disponibile, della CIA, dell’FBI, dell’Interpol, di Scotland Yard, viene sguinzagliato ai quattro angoli del pianeta, ma solo James Bond è sulla pista giusta, al largo delle Bahamas…