11457–11472 di 75864 risultati

Lettere a Theo

“Caro Theo”: per molto tempo, dall’agosto 1872 fino al 27 luglio 1890, due giorni prima di morire dopo essersi sparato un colpo di rivoltella, Vincent Van Gogh scrisse al fratello Theo con una costanza che trova il solo termine di paragone nell’amore che egli nutriva per lui. Per molto tempo Theo fu il suo unico interlocutore; sempre fu quello privilegiato, il solo cui confidò le pene della mente e del cuore. Del resto, le lettere a Theo (qui presentate in una scelta che riprende, con qualche variante, la versione integrale apparsa in Italia nel 1959) costituiscono la gran parte dell’epistolario vangoghiano. Dalla giovinezza alla piena maturità, esse ci permettono di seguire, quasi quotidianamente, la vicenda artistica e umana del grande pittore. **

Le Storie Dei Longobardi

Quando, nel 774, Desiderio viene sconfitto da Carlomagno i Longobardi perdono la loro indipendenza ma non la loro storia. Dieci anni più tardi Paolo Diacono nella sua drammatica e autobiografica Historia Langobardorum, ne ripercorre le fasi, dalla mitica origine scandinava fino agli ultimi giorni gloriosi, in un sofferto racconto. La narrazione di Paolo, però, rappresenta solo un momento dell’evoluzione secolare della memoria etnica e storica dei Longobardi. Prima oralmente poi per iscritto essi avevano mutato e adattato la visione di se stessi e dei propri re alle diverse tappe del loro migrare, dal Nord della Germania fino alle sedi italiane, senza che la conquista franca avesse arrestato il processo di elaborazione e trasformazione delle loro Storie, oramai patrimonio del Regno d’Italia. L’analisi di tutte le fonti, dalle più antiche leggende alle tardive rielaborazioni trecentesche, suffragata dal continuo raffronto con altri popoli germanici, consente una inedita ricostruzione dei percorsi della memoria e della coscienza storica dei Longobardi. Su tutto si staglia la complessa e affascinante Historia di Paolo che, alla luce di una rinnovata lettura, si riconferma come uno dei capolavori della letteratura latina del Medioevo e uno dei testi chiave per capire come la cultura medievale di stampo classico-cristiano avesse potuto recepire ed esprimere una tematica eroica.

Le Stelle Di Capo Gelsomino

Tre generazioni di donne, unite e divise da nodi di amore e disamore che nella memoria della più giovane sono un dato di fatto, senza tempo e senza spiegazione. Tra Chiara e sua nonna Lulù, ostetrica condotta, l’affetto e la complicità sono cementati dalle lunghe estati passate insieme nella casa vicino al mare, a Capo Gelsomino.
Tra Lulù e Marianna, la madre di Chiara, c’è invece solo un muro di silenzi e recriminazioni. Perché? Non sembra esistere risposta. Finché, per ricucire quello strappo, Chiara decide di raccontare la storia della sua famiglia, partendo dalla Sardegna della sua infanzia, uno sfondo vivido come solo certi ricordi felici sanno essere. Ma al cuore della guerra fredda tra Lulù e Marianna scoprirà un segreto capace di deflagrare di vita in vita, cambiando ogni cosa.
Con grazia e tenerezza, Elvira Serra dipana in queste pagine il filo rosso con cui ogni madre si lega alla figlia per sempre. Intreccia una narrazione avvincente in cui nulla è ciò che sembra. Ci conduce nella più intima delle esplorazioni e nella più ardita delle avventure: la ricerca delle proprie radici.

Le riforme a costo zero: Dieci proposte per tornare a crescere

Non ci sono i soldi per le riforme: non è vero. Quello dei soldi è un falso problema. Esistono importantissime riforme che in quasi tutti i campi cruciali dell’economia possono essere realizzate senza aumentare di un solo euro il debito pubblico. Come dimostrano gli autori, in alcuni casi le proposte formulate potrebbero comportare una riduzione della spesa pubblica e contemporaneamente un aumento del tasso di crescita potenziale dell’economia. Un circolo virtuoso. Perché allora nulla cambia? Perché per sostenere interventi che alterano uno status quo consolidato e scontentano una parte necessario costruire un forte consenso e investire in capitale politico. Nuovi criteri di selezione e di scelta dei candidati possono garantire una rappresentanza all’altezza del compito che l’attende. Le resistenze ci sono, possono però essere rimosse. Le dieci proposte di questo libro lo dimostrano. Ma bisogna crederci.

Le persone sensibili hanno una marcia in più. Trasformare l’ipersensibilità da svantaggio a vantaggio

La predisposizione innata a percepire gli stimoli in modo più differenziato e intenso rispetto alla media è spesso un vantaggio, ma di frequente è vissuto con disagio. Anche perché non sempre questo dono viene apprezzato dagli altri e, nonostante l’ipersensibile tenda a rinunciare a se stesso adeguandosi alle esigenze degli altri, non mancano i rimproveri: “Devi sempre essere così emotivo?” Molti, così, soffrono per questo loro aspetto caratteriale: sono più vulnerabili, più soggetti allo stress e spesso insicuri. L’autore affronta qui questo problema, ancora ampiamente ignorato e poco trattato, aiutando finalmente gli ipersensibili a capire il motivo del loro “sentirsi diversi”. Invita e guida i lettori verso l’adozione di un nuovo atteggiamento che permetta loro di contenere gli effetti più negativi dell’ipersensibilità, insegna a smettere di acconsentire a richieste eccessive o di risentire dei troppi stimoli esterni, imparando a porre confini più netti tra sé e il mondo. Permette di valorizzare la capacità di empatia, senza esserne sopraffatti. Gli spunti di riflessione, i numerosi suggerimenti sono utili a chi vuole imparare a gestire da solo e in modo costruttivo la propria sensibilità, sia nella vita privata sia professionale, e a proteggersi in modo più efficace a livello mentale ed energetico, così che l’ipersensibilità possa tornare a essere quello che realmente è: un’incomparabile risorsa interiore.

Le oscure verità del passato

Lincoln Perry e Ed Gradduk: amici d’infanzia. Stesso quartiere, stessa scuola, stessi giochi, stesse avventure, tutti i segreti condivisi. Ma adesso che sono cresciuti hanno preso strade diverse: Lincoln fa l’investigatore privato, mentre Ed ha cominciato a frequentare un brutto giro ed è finito anche in carcere. Già una volta Lincoln ha aiutato il suo amico, e ora sembra che Ed si sia di nuovo cacciato nei guai con la giustizia, stavolta davvero grossi: è ricercato con l’accusa di aver appiccato un incendio e ucciso una donna. La polizia ha in mano un video che sembra una prova inconfutabile della sua colpevolezza. Lincoln riesce a scovarlo, ma è troppo tardi: Ed muore proprio davanti ai suoi occhi in uno scontro con la polizia. E alla tragica morte segue impietosa la condanna dei media e dell’opinione pubblica: il piromane assassino se lo meritava. Ma Gradduk ha fatto in tempo a confidare al suo amico di essere innocente, e Lincoln non può non credergli. Con l’aiuto del socio, il leggendario ex poliziotto Joe Pritchard, comincia a indagare. E mentre le sirene urlano per le strade di Cleveland, assediata da incendi dolosi sempre più numerosi e sinistri, Lincoln si avvicina pericolosamente a una verità inquietante. Dal mondo della criminalità organizzata arriverà fino alla polizia e ai silenziosi palazzi del potere… a segreti del passato che qualcuno in alto, molto in alto, vorrebbe sotterrati per sempre.

Le isole dei pini

**Con una miscela di caustico umorismo e lampi lirici delicati come acquerelli, *Le isole dei pini* è un racconto commovente sulle trasformazioni che cerchiamo e quelle che inattese affrontiamo lungo il cammino della nostra vita.**
Gilbert Silvester è stato tradito: in sogno da sua moglie e nella realtà da un mondo accademico che lo ha relegato a studiare l’influenza delle rappresentazioni della barba nel cinema. Sogno o realtà non importa: Gilbert decide di averne abbastanza e si imbarca sul primo volo intercontinentale disponibile. Destinazione Tokyo. Dall’altra parte del mondo, con l’improbabile compagnia di un aspirante suicida e il poeta Bashō come guida, l’uomo inizia un viaggio in un paese lontanissimo da tutto ciò che conosce, un viaggio che gli restituirà non solo la bellezza dei paesaggi ma anche lo splendore dell’esistenza nella sua forma più essenziale.

Lascia che sia amore

**Talvolta bisogna osare
per conquistare il cuore di un uomo**
Il fascinoso ed elegante Jonathon Effington, marchese di Helmsley, ha conquistato più di una dama. Eppure il suo cuore rimane inaccessibile. Almeno fino al momento in cui, durante il ballo di Natale, si apparta in biblioteca per il suo consueto rendezvous romantico. Lì ad attenderlo, infatti, non c’è la donna che pensava di trovare, bensì Fiona Fairchild, bella, intelligente e intraprendente. Tutte le qualità che Jonathon ha sempre pensato per colei che un giorno sarà sua moglie. E inaspettatamente è proprio Fiona a chiedergli di sposarla. Tutto troppo bello per non essere uno scherzo…

La Zona Del Disastro

“Uno dei più grandi libri di fantascienza che io abbia mai letto.” Così è stata definita da Graham Greene questa Zona del disastro in cui Ballard ha riunito, in un crescendo di terrore, nove dei suoi più memorabili racconti. Ma attenzione: i mezzi che impiega Ballard per prenderci alla gola con i suoi terrori, non hanno niente a che vedere con le piacevoli emozioni o le salutari minacce degli altri “classici del brivido” scritti o filmati. Qui veramente “le persone impressionabili faranno bene ad astenersi”, perchè ne va del loro equilibrio mentale. E quanto agli altri, non sperino che le lucide e allucinanti profezie del caposcuola inglese comportino un “messaggio” che serva a scongiurare la catastrofe. “Nella zona del disastro ciascuno di noi c’è già ed è troppo tardi per uscirne”: è questo il solo, gelido, impassibile messaggio di Ballard.

INDICE
GLI UCCELLI GIGANTI
Storm-bird, Storm-dreamer 
CITTA’ DI CONCENTRAMENTO
The Concentration Man 
L’UOMO SUBLIMINALE
The Subliminal Man 
IL MARE E’ VICINO
Now Wakes the Sea 
PAZIENTE PERDUTO
Minus One 
IL SIG. F. E’ IL SIG. F. 
Mr. F. is Mr. F. 
ZONA DI TERRORE
Zone of Terror 
CUBICOLO 69
Manhole 69 
L’UOMO IMPOSSIBILE
The Impossible Man

La Vita Segreta Degli Scrittori

Nel 1999, dopo aver pubblicato tre romanzi di culto, il celebre scrittore Nathan Fawles annuncia la sua decisione di smettere di scrivere per ritirarsi a vita privata a Beaumont, un’isola selvaggia e sublime al largo delle coste mediterranee. Autunno 2018. Fawles non rilascia interviste da più di vent’anni, mentre i suoi romanzi continuano ad attirare i lettori. Mathilde Monney, una giovane giornalista svizzera, sbarca sull’isola, decisa a svelare il segreto del celebre scrittore. Lo stesso giorno, viene ritrovato sulla spiaggia il cadavere di una donna e le autorità mettono sotto sequestro l’isola, bloccando ogni partenza e ogni arrivo. Comincia allora un pericoloso faccia a faccia tra Mathilde e Nathan, in cui si scontrano verità occulte e insospettabili menzogne, e si mescolano l’amore e la paura… Un romanzo indimenticabile, un affascinante mistero letterario che si rivela soltanto quando l’autore compie l’ultima mossa del suo piano diabolico.
“Un thriller elegante, che è anche un fantastico gioco letterario.”
Didier Jacob, The Obs
“Un meraviglioso omaggio alla letteratura, un libro
che ti fa venire voglia di leggere.”
Stanislas Rigot, LCI **
### Sinossi
Nel 1999, dopo aver pubblicato tre romanzi di culto, il celebre scrittore Nathan Fawles annuncia la sua decisione di smettere di scrivere per ritirarsi a vita privata a Beaumont, un’isola selvaggia e sublime al largo delle coste mediterranee. Autunno 2018. Fawles non rilascia interviste da più di vent’anni, mentre i suoi romanzi continuano ad attirare i lettori. Mathilde Monney, una giovane giornalista svizzera, sbarca sull’isola, decisa a svelare il segreto del celebre scrittore. Lo stesso giorno, viene ritrovato sulla spiaggia il cadavere di una donna e le autorità mettono sotto sequestro l’isola, bloccando ogni partenza e ogni arrivo. Comincia allora un pericoloso faccia a faccia tra Mathilde e Nathan, in cui si scontrano verità occulte e insospettabili menzogne, e si mescolano l’amore e la paura… Un romanzo indimenticabile, un affascinante mistero letterario che si rivela soltanto quando l’autore compie l’ultima mossa del suo piano diabolico.
“Un thriller elegante, che è anche un fantastico gioco letterario.”
Didier Jacob, The Obs
“Un meraviglioso omaggio alla letteratura, un libro
che ti fa venire voglia di leggere.”
Stanislas Rigot, LCI

La Visita Di Sir Nicholas

A dispetto dell’amore che provava per Elizabeth Effington, Nicholas Collingsworth era convinto di garantirle una vita felice con l’amico Charles. Così l’aveva respinta, spezzandole il cuore. Ora, trascorsi dieci anni, Nicholas ritrova Elizabeth, vedova con due figli, come amministratore del suo patrimonio. E in un solo istante si rende conto di quanto vani siano stati i suoi sforzi per dimenticarla. Riuscirà a convincerla che aver rinunciato a lei è stato il suo errore più grande?

La vendetta del serpente

**Lei è la sua stessa vita, il suo respiro, il suo amore. E ora è in pericolo** Roma, 46 d.C. Il senatore Marco Quinto Valerio Rufo questa volta non è chiamato a combattere guerre né ad affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero. La vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue, quello di una creatura indifesa che ama più di se stesso e che un vile nemico gli ha sottratto senza pietà. Lui, che non teme nulla e nessuno, dovrà affrontare il Male in una partita a due che avrà un solo vincitore. Eppure, anche in quei giorni oscuri e terribili, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano suo fedele amico, Arash Tahmurat… **Edizione rivista: in precedenza pubblicata sotto il titolo di *Roma 46 D.c. Vendetta* , l’attuale edizione di *La vendetta del serpente* include revisioni editoriali.** **
### Sinossi
**Lei è la sua stessa vita, il suo respiro, il suo amore. E ora è in pericolo** Roma, 46 d.C. Il senatore Marco Quinto Valerio Rufo questa volta non è chiamato a combattere guerre né ad affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero. La vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue, quello di una creatura indifesa che ama più di se stesso e che un vile nemico gli ha sottratto senza pietà. Lui, che non teme nulla e nessuno, dovrà affrontare il Male in una partita a due che avrà un solo vincitore. Eppure, anche in quei giorni oscuri e terribili, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano suo fedele amico, Arash Tahmurat… **Edizione rivista: in precedenza pubblicata sotto il titolo di *Roma 46 D.c. Vendetta* , l’attuale edizione di *La vendetta del serpente* include revisioni editoriali.**
### L’autore
Adele Vieri Castellano è nata a metà degli anni Sessanta e, dopo un lungo periodo in Francia, è tornata a Milano, dove ora vive con tre gatti e un computer portatile. È sempre molto impegnata tra editing, traduzioni e romanzi, ma riesce a trovare il tempo per le amiche, perché senza di loro il suo sogno non si sarebbe mai realizzato. Per Leggereditore ha pubblicato *Roma 40 d.C. Destino d’amore* , *Roma 39 d.C. Marco Quinto Rufo* , *Roma 42 d.C. Cuore Nemico* , *Il gioco dell’inganno* e *Il canto del deserto*. Sono seguiti *La tormenta* , *La legge del lupo e altre storie* e *La musica del cuore* (AVC Historiae), *Implacabile* , *Irriducibile* e  *NutriMenti* (Emma Books) e *Il leone di Roma* (Amazon Publishing).

La trilogia di Bartimeus: Il ciclo di Bartimeus

In un unico volume la trilogia completa di un maestro della fantasy mondiale: L’amuleto di Samarcanda, L’occhio del Golem e La porta di Tolomeo. Ambientato in un universo parallelo al nostro la magia č conosciuta e i maghi reggono il governo delle societŕ umane.

La terza guerra mondiale?: la verità sulle banche, Monti e l’euro : libro primo

È vero che la crisi finanziaria di Wall Street del 2008 è stata peggiore di quella del 1929? Perché Andrea Camilleri ha dichiarato sabato 21 gennaio al nuovo programma di Serena Dandini su La7 che è scoppiata la terza guerra mondiale, per ora solo in versione soft? E perché un finanziere come George Soros, uno che viene ancora oggi ricordato come “colui che spezzò la schiena alla Banca d’Inghilterra nel 1992”, dichiara che Lloyd Blankfein, il capo della Goldman Sachs, non è soltanto un uomo avido e poco illuminato, ma il “male assoluto”, come il nazismo e il comunismo? Cosa ne pensa Mario Monti, per anni consulente della Goldman Sachs? Soprattutto, possono gli Stati Uniti – che sono il paese più indebitato al mondo e il meno competitivo in assoluto se si guarda alla differenza tra importazioni e esportazioni – uscire dalla situazione economica in cui si trovano senza innescare una guerra? Perché il Presidente Obama ha firmato il 31 dicembre del 2011 una legge per punire qualunque organizzazione faccia transazioni con la Banca Centrale dell’Iran, che ha avuto l’ardire di aprire una Borsa del petrolio dove si tratta in euro e altre valute, ma non in dollari? Ecco alcuni dei temi affrontati in questo pamphlet, scritto di getto analizzando le cause più profonde della crisi americana e di quella europea in un contesto in cui si trovano alla ribalta gli interessi di paesi come la Cina e l’India.

La strada dei nostri cuori

Due ragazzi.
Un destino.
Un viaggio.
Per tutta la vita Cooper Owen è rimasta in attesa del giorno in cui avrebbe avuto la possibilità di lasciare il malandato campo di roulotte dell’Alabama che per quasi vent’anni ha chiamato casa.
Cooper è giovane, piena di vita e determinazione, lavora e risparmia per potersi costruire una vita diversa e andare al college a Seattle.
Ma quando una mattina un attraente sconosciuto si siede a un tavolo del locale dove lavora, la sua vita viene messa sottosopra con una semplice domanda: «Cos’è che ti rende felice?»
Con quelle semplici parole, per Cooper comincia il viaggio che cambierà tutta la sua esistenza. O forse, a cambiarla, sarà proprio quello sconosciuto dagli occhi impenetrabili, Emery Reed.
In un gesto di pura follia, Cooper sale in macchina del taciturno ragazzo che le offre la libertà, e insieme intraprendono un indimenticabile viaggio on the road all’inseguimento dei propri sogni e alla scoperta di se stessi.
Ma, mentre i momenti di gioia e di tenerezza tra loro si fanno sempre più intensi, diventa impossibile per Cooper ignorare i lunghi silenzi di Emery, così come il desiderio irrefrenabile di stargli più vicino e di strapparlo alla sua oscurità.
Fino a che, per abbattere le mura impenetrabili che sembrano circondare Emery, Cooper non decide di rubare il suo diario, e niente sarà più come prima.
Ciò che Cooper scoprirà tra le pagine li unirà o avrà il potere di separarli per sempre?