Visualizzazione di 83989-84000 di 90860 risultati

Storie Di Uomini E Di Fantasmi

“Pubblicato per la prima volta nel 1910 “Storie di uomini e di fantasmi” è una
raccolta di racconti di Edith Wharton, precedentemente scritti per lo
Scribner’s Magazine e il Century Magazine.Le trame dei racconti pongono in
evidenza l’aspetto psicologico del genere horror, infatti i personaggi
principali sono uomini con le loro ossessioni piuttosto che veri e propri
fantasmi. “La porta sbarrata”, per esempio, narra la storia di Hubert Granice
che, non avendo avuto successo come sceneggiatore, ormai disgustato della
vita, vuole costituirsi per un omicidio che ha realmente commesso, ma finisce
per essere rinchiuso in un ospedale psichiatrico dagli amici che non credono
alla sua colpevolezza.I protagonisti sono principalmente uomini comuni, come
Mr. Grew ne “Il figlio di suo padre”, la cui vicenda rappresenta una satira
dell’alta borghesia newyorchese e della sua affascinante facciata fatta di
ricchezza e buone maniere. Nonostante la loro ordinarietà i personaggi della
Wharton sono accattivanti e complessi, sempre alla ricerca della felicità e
frustrati dalla “discrepanza tra i desideri di un uomo e la sua capacità di
gratificarli.” È il caso di Humphrey Neave, un collezionista che scopre il
piacere non sta nel mero possesso di oggetti d’arte, ma nell’atto di scovarli
e di stabilire un rapporto personale con essi.Le storie spesso evidenziano con
ironia il raggiungimento di una consapevolezza morale e sociale dei
protagonisti. Ne “Il debito”, per esempio, il pupillo di un noto biologo
dimostra cosa significa essere il degno successore del suo mentore, non
nascondendo al mondo i nuovi dati prodotti dalla ricerca, anche se essi
confutano proprio la teoria del suo maestro.“Al punto di partenza” narra le
ossessioni e le frustrazioni di uno scrittore moderno che insegue l’illusione
della notorietà e il disagio che egli prova dopo aver assunto come segretario
personale un amico squattrinato, ma più abile di lui come scrittore.Tutte le
storie sono caratterizzate dalla ironica drammaticità, tipica della Wharton e
dalla sua profonda comprensione del genere umano e della vita. ”

Una storia naturale della curiosità

“Sono curioso della curiosità”: così inizia questo testo in cui Alberto Manguel, guidato da una galleria di pensatori, scrittori e artisti, indaga quel che dalla notte dei tempi è stato lo stimolo che spinge la conoscenza. Una delle prime parole che pronunciamo quando siamo bambini è “perché?”. Una volta imparata la domanda, non smettiamo mai di formularla, anche se presto scopriamo che la curiosità è raramente ricompensata con risposte rivelatrici. In “Una storia naturale della curiosità” confluiscono molti anni di letture, scrittura e pensieri incoraggiati da una passione e una vivacità travolgenti: nulla che possa interessare alla curiosità umana gli è estraneo. In diciassette capitoli, dove i riferimenti letterari dialogano con le ultime scoperte scientifiche, Manguel traccia un percorso suggestivo e, come Dante decise di avere una guida per i suoi viaggi, Manguel ha voluto scegliere Dante come guida per il suo, e permettere che le domande che il poeta formula nella sua “Commedia” lo aiutino a tracciare la rotta delle sue.

Storia d’Europa

La storia d’Europa è la storia di una vicenda perenne e appassionante di
contrazioni ed espansioni di un grande spazio di civiltà. È in questo spazio
che è nata la tradizione del Cristianesimo, si sono incrociati e fusi i
destini di grandi popoli e di grandi tradizioni culturali, è sbocciata la
civiltà moderna della scienza e della tecnica, è fiorita la cultura dell’uomo
e della libertà morale, politica e civile. E tutto ciò fino a oggi, alla
complessa e affascinante pagina dell’Unione europea e ai suoi problemi nel
mondo della globalizzazione.
La storia del continente europeo, dall’antichità ai giorni nostri, raccontata
da uno dei più importanti storici italiani.

Lo stato mondiale

Nel 1960, in un clima ancora teso di guerra fredda, Ernst Jünger concepisce l’idea di uno “Stato mondiale” come il punto verso cui sembra tendere il movimento sempre più rapido di trasformazione dell’ordine planetario. Con lucida antivegenza, Jünger riconosce il dilagare della globalizzazione tecnico-economica e individua una nuova categoria politica sulla base della quale ripensare l’ordine internazionale superando la tradizionale idea di nazione. La tecnica e l’economia, fenomeni di portata universale, producono effetti di crescente uniformazione, spingono verso una globalizzazione che sarà appunto sancita, politicamente, dallo Stato mondiale.

State of Florida vs Enrico Forti. Il grande abbaglio

USA: cronistoria di un incredibile errore giudiziario. Il percorso della vita di un uomo a volte viene sconvolto da un evento che lo trasforma e cambia per sempre. Dopo aver solcato gli oceani di tutto il mondo, Enrico “Chico” Forti ha visto improvvisamente crollargli il mondo addosso, precipitando dall’azzurro del mare e del cielo in un buco nero senza via d’uscita. Tutti i suoi sogni sono andati in frantumi, lasciando il posto ad una terribile realtà: le sbarre di una prigione nelle paludi delle Everglades della Florida. Dallo studio dettagliato e “chirurgico” della sua storia e degli atti processuali Studio e analisi degli atti processuali emerge prepotente la convinzione che Chico sia stato condannato ingiustamente. Perché Forti non ha ucciso Dale Pike.E della sua innocenza abbiamo fornito le prove in quest’opera.
**
### Sinossi
USA: cronistoria di un incredibile errore giudiziario. Il percorso della vita di un uomo a volte viene sconvolto da un evento che lo trasforma e cambia per sempre. Dopo aver solcato gli oceani di tutto il mondo, Enrico “Chico” Forti ha visto improvvisamente crollargli il mondo addosso, precipitando dall’azzurro del mare e del cielo in un buco nero senza via d’uscita. Tutti i suoi sogni sono andati in frantumi, lasciando il posto ad una terribile realtà: le sbarre di una prigione nelle paludi delle Everglades della Florida. Dallo studio dettagliato e “chirurgico” della sua storia e degli atti processuali Studio e analisi degli atti processuali emerge prepotente la convinzione che Chico sia stato condannato ingiustamente. Perché Forti non ha ucciso Dale Pike.E della sua innocenza abbiamo fornito le prove in quest’opera.

Lo stallo dell’impero

L’Interdipendenza, l’impero interstellare dell’umanità, è sull’orlo del collasso. Le correnti del Flusso, i condotti spaziotemporali che rendono possibile il viaggio tra le stelle, stanno scomparendo, lasciando intrappolati interi sistemi stellari. Se, in assenza di estreme misure risolutive, sparirà, la civiltà umana perirà con esso. L’imperatrice Grayland II, leader dell’Interdipendenza, è pronta a adottare le misure necessarie per garantire la sopravvivenza di miliardi di persone. Ma molti credono che il collasso del Flusso sia un mito o addirittura un’opportunità che potrebbe consentire loro di ascendere al potere. Mentre Grayland si prepara al disastro, altri si stanno organizzando in vista di una guerra civile che si svolgerà non solo tra astronavi e su campi di battaglia, ma anche nelle sale del potere, nei mercati degli affari e nei templi del culto. L’imperatrice e i suoi alleati sono scaltri e intraprendenti, ma lo sono anche i loro nemici, e niente in questa violenta lotta per il potere e la sopravvivenza sarà semplice o lineare…

La sposa rapita

Emma James si sentiva sicura della propria vita. Soldi, stato sociale e la protezione del suo fratellastro. O così pensava. Quando scopre i suoi oscuri segreti, lui le si rivolta contro e la vende ad un bordello del west per farla tacere. Lì, viene costretta a lavorare o a partecipare ad un’asta. Un’asta di vergini… e lei è il premio.Uno sguardo ad Emma James e Whitmore Kane ed Ian Stewart seppero che sarebbe appartenuta a loro. Il matrimonio era l’unico mezzo per rivendicarla davvero… per cui puntano e puntano in alto. In qualità di loro sposa, la portano al Ranch di Bridgewater e le insegnano come soddisfare non un marito, ma due. Il pericolo, però, ha rincorso Ian per mezzo mondo e minaccia la loro nuova relazione. Insieme, sapranno combattere i demoni del passato mentre forgiano il loro futuro?Questo è il primo libro nella serie dei Ménage di Bridgewater, dove conoscerete tutti gli uomini del reggimento di Ian e scoprirete le loro insolite credenze riguardo al matrimonio. Seguite l’intera serie per conoscere gli uomini mentre, due o tre alla volta, rivendicano le proprie spose.

Una Sposa Britannica Nell’impero Ottomano

Il romanzo narra la storia di una importante famiglia ottomana che si trova a vivere nel periodo cruciale del passaggio dalla fine dell’impero ottomano alla proclamazione della Repubblica Turca. La protagonista è Eleanor Luise Bendon, la moglie inglese di Mehmet Alì Bey, uomo politico turco molto impegnato che diventerà, all’apice della sua carriera, Ministro dell’Interno dell’ultimo sultano. La storia inizia con il viaggio di Eleanor (Nellie) da Cardiff a Istanbul. In breve tempo il suo destino prenderà una piega inaspettata e Nellie deciderà di rimanere a Istanbul, conquistata dal fascino orientale di questa città e soprattutto dallo sguardo profondo del giovane Mehmet Alì di cui diverrà la sposa. Nel romanzo si succedono agli anni iniziali dei fasti dei ricevimenti nella grande villa sul Bosforo, gli anni gioiosi delle nascite dei figli, quelli sfolgoranti dei successi della carriera politica di Mehmet Alì per arrivare poi al periodo doloroso dell’esilio. Poi l’amnistia con l’atteso ritorno a Istanbul dove però, dopo poco dal suo arrivo, Mehmet Alì muore per cause misteriose e infine gli ultimi anni in cui Nellie, rimasta sola, ma protetta dall’affetto della sua famiglia, vive con dignità e coraggio nella nascente Repubblica Turca. Il romanzo, narrando la storia di questa famiglia ottomana che si dipana sullo sfondo di uno dei periodi storici più interessanti della Turchia moderna, dà un affresco di una società in cambiamento, divisa tra l’attaccamento al passato e lo slancio verso la modernità.

Spam – Stop Plastica a Mare

È stata un fulmine a ciel sereno, quella telefonata. Un improbabile
Cavalluccio Parlante mi ha chiesto di aiutarlo a ripulire il mare dalla
plastica. E da quando c’è la plastica in mare? Ma poi, cosa posso fare io,
umile conduttore radiofonico, per giunta abitante a Milano? Beh, in realtà
molto più di quanto pensassi.
Da quando ho accettato la sfida, ho conosciuto ricercatori, politici e
attivisti di tutto il mondo che si stanno mobilitando per combattere questa
emergenza e grazie a loro ho scoperto un sacco di cose. Prima di tutto che
l’Italia, con i suoi acquari, le sue aziende e le sue leggi, su questo tema è
all’avanguardia. Che esistono avventurieri, canzoni, opere d’arte e iniziative
di ogni genere legate alla plastica. Che ci sono moltissime aziende, grandi e
piccole, che stanno facendo la loro parte per rendere più sostenibile il
consumo di plastica. E che ognuno di noi, se vuole, può fare la differenza.
Se volete saperne di più, vi invito a seguirmi in questo folle viaggio.
Trenta giorni, trenta post-it.
Mettiamo in fila quei piccoli gesti quotidiani che possono cambiare il futuro
del nostro pianeta.

Una SPA Per L’Anima

Tutti noi sappiamo che il segreto di una vita autentica dipende
dall’attenzione che dedichiamo alla nostra anima, e nessuno è in grado di
farlo meglio di noi. Ma come riuscirci? Chi si preoccupa più di insegnarcelo?
Questo libro arriva in nostro aiuto perché scrittori latini e greci diventano
maestri di benessere interiore.
Ogni capitolo è una lettura che si prende cura di un aspetto del nostro
carattere e ci aiuta a vivere meglio, rinnovandoci. La nostra personalità si
costruisce cosmeticamente, in senso greco, cioè mettendoci in ordine, usando
gli unguenti per ammorbidire i nostri spigoli e per prenderci cura di noi, del
corpo, dei nostri sentimenti. _Cosméo_ è un verbo ricco di segreti, perché il
nostro corpo, quando è connesso con la nostra anima, la racconta.
_Una Spa per l’anima_ nasce dalla passione di Cristina Dell’Acqua, docente di
greco e latino, che ha imparato con il tempo a _frequentare_ i classici,
sperimentandoli nella propria vita e in quella dei suoi tantissimi alunni. «I
libri di Seneca, Eschilo, Sofocle, Euripide, Ovidio, Galeno, Quintiliano,
Cicerone e Menandro ci parlano, in qualunque fase della vita, a condizione che
li si stia ad ascoltare e, dentro di noi, li si trasformi da testi
inaccessibili in libri dotati di virtù terapeutiche.» Con Eschilo apprendiamo
il coraggio di avere paura, con Sofocle la formula della giovinezza, mentre
Euripide ci aiuta ad allenare la nostra volontà e Seneca ci insegna come
diventare i migliori amici di noi stessi: pillole di resilienza che entrano
nella nostra vita di ogni giorno.
Leggendo le pagine di questo libro riscopriamo che in greco dire _eroe_ è un
augurio, come se dicessimo a qualcuno: «Ti auguro di diventare l’uomo o la
donna che hai dentro». Che il _profumo, per fumum_ , attraverso il fumo,
collegava il mondo degli dèi a quello degli uomini. E che i ragazzi, che
quotidianamente Cristina Dell’Acqua incontra a scuola, amano il titano
Prometeo non perché sia un ribelle che ruba il fuoco agli dèi, ma perché fa
qualcosa di diverso e da cui anche noi adulti dovremmo imparare: ascolta il
loro cuore.
_Esiste un classico a misura di ciascuno_ : non siamo noi a leggere i
classici, ma loro a leggere noi.

Sopravvissuto alla bomba atomica

Dimenticare sarebbe inconcepibile. Per lui, impossibile Una storia vera Il drammatico racconto dell’uomo che si salvò dalla tragedia di Hiroshima Giappone, 6 agosto 1945. Una qualsiasi mattina a Hiroshima. Shinji Mikamo ha diciannove anni e sta aiutando il padre a preparare la loro casa che deve essere demolita, quando un lampo accecante li sorprende. Prima che Shinji possa comprendere ciò che sta accadendo, una palla di fuoco colossale divampa e poi spegne tutto. Una bomba atomica, a un chilometro circa di distanza, ha appena distrutto Hiroshima. Questo libro è la storia dell’uomo che sopravvisse miracolosamente alla prima bomba atomica. 70 anni dopo sua figlia Akiko ha dato voce alla sua tragedia personale in queste pagine di drammatica autenticità. Un racconto lucido e dettagliato della vicenda che ha causato migliaia di morti, determinato terribili conseguenze sulla salute e scosso le coscienze del mondo intero. A 70 anni dallo scoppio della prima bomba atomica, un documento straordinario. Cosa è successo davvero quella maledetta mattina a Hiroshima? Quel giorno cambiò la sua vita e la storia del mondo. «Il messaggio d’amore di un sopravvissuto e il potere del perdono.» Japan Today Akiko MikamoÈ psicologa clinica e consulente per lo Stato della California. È nata in Giappone, dove ha studiato prima di trasferirsi negli Stati Uniti. L’organizzazione non-profit The World Peace and Prosperity Foundation l’ha insignita nel 2014, presso la Camera dei Lord, del premio per il “Servizio eccezionale per la pace mondiale, nazionale e internazionale”.