10241–10256 di 68366 risultati

Il digiuno per tutti: Basta un giorno alla settimana per un corpo sano e una mente lucida

MINIMO IMPEGNO, MASSIMA RESAUn metodo accessibile a tutti per ritrovare la salute del corpo e della menteBASTA UN GIORNO A SETTIMANA Tanti libri si limitano a dire che il digiuno fa bene, questo libro ci insegna come farlo davvero.Lo psichiatra e nutrizionista Stefano Erzegovesi ha messo a punto il sistema definitivo, semplice ed efficace per spegnere la fame e accendere la mente.Non si tratta di una dieta ma di un vero e proprio metodo, basato su un giorno di digiuno, o meglio di magro, alla settimana. Il digiuno è la pratica più all’avanguardia nel campo dell’alimentazione e della salute: i suoi benefici per il corpo e per la mente sono stati ampiamente riconosciuti e comprovati dai maggiori studi scientifici. Tuttavia, l’idea di saltare uno o più pasti spaventa molte persone. Oggi, uno dei massimi esperti italiani di nutrizione ci spiega un metodo alla portata di tutti, in grado di garantire un benessere che va ben oltre il «peso ideale», per farci non solo stare, ma anche sentire meglio. Il professor Erzegovesi ci aiuta a riacquistare la capacità di riconoscere sensazioni ed emozioni, come fame e sazietà, a differenza delle classiche diete rigide che ci fanno disperdere energie su pensieri astratti (come la conta delle calorie) o su traguardi di peso irraggiungibili.

I Diari Di Falcone

**Dalle agende elettroniche di Giovanni Falcone, nuovi inquietanti misteri
sulla strage di Capaci.**
**Negli ultimi sei mesi il giudice annotò tutti i suoi impegni su due
databank.**
**Ma troppe cose non tornano.**
**Con un’intervista inedita all’avvocato Salvatore Petronio che difese**
**Salvatore Biondino, l’uomo considerato il trait d’union tra Riina e il
commando.**
Le agende di Giovanni Falcone entrarono e uscirono velocemente nella vicenda
della strage di Capaci. A distanza di molti anni, dopo processi, depistaggi,
falsi testimoni, morti sospette, e diversi interrogativi irrisolti, questo
libro recupera materiali rivelatori che sono stati trascurati nelle inchieste
della magistratura e che invece aiutano a capire che cosa è successo quel 23
maggio 1992. E perché.
Le agende personali fanno paura: quella di Borsellino è scomparsa e quelle di
Falcone, esaminate dai periti Gioacchino Genchi e Luciano Petrini (morto
troppo presto), nonostante strane interruzioni, pongono domande decisive:
sugli incontri del giudice con funzionari russi per indagare sui finanziamenti
clandestini del Pcus; su come sia stato possibile che la mafi a sapesse il
giorno e la data del suo viaggio a Palermo; sul suo misterioso viaggio a
Washington; su dove sia stato tra il 28 aprile e il primo maggio prima
dell’attentato; e molte altre ancora.
In questa meticolosa inchiesta, l’autore mette in relazione fatti,
testimonianze, appunti personali, e traccia un quadro inedito che apre nuovi
scenari sulla morte del giudice, dimostrando come essa vada inserita
all’interno di una più generale strategia di destabilizzazione che ha
interessato il nostro paese alla fine della Prima repubblica.

Devozione Mia Assoluta: Full Moon Series 3

Tornata a casa dopo il periodo di prigionia, Eliza è finalmente al sicuro, ma la sua vita sembra danneggiata per sempre. Rifiuta gli affetti, autocommiserandosi, ed è convinta di essere destinata alla solitudine. Aiden, dal canto suo, è riuscito a salvare la sua donna, solo per scoprire di essere stato tradito e averla persa per sempre. La vendetta sarà la soluzione per arginare il suo dolore? Basterà a risolvere le sue pene? Ed Eliza, riuscirà a riscoprire se stessa, riconquistando il suo posto nel mondo? Scopritelo in questo ultimo volume della serie Full Moon.
**

Il destino della Legione

Ai confini dell’universo, uno sciame di navi-mondo in decomposizione, conosciuto come la Legione, sta viaggiando tra le stelle e da generazioni è stata intrapresa una guerra per sottometterla, senza una chiara risoluzione. Mentre i mondi continuano a morire, afflitti da un cancro che porterà alla scomparsa di tutte le razze, viene messo in atto un piano disperato. Zan si sveglia senza memoria, prigioniera di un popolo che dice di essere la sua famiglia. Le viene detto che è la loro salvezza, l’unica persona in grado di superare le barriere del Mokshi, una nave-mondo che ha il potere di lasciare la Legione. Ma questa sua nuova famiglia non è la sola a voler ottenerne il controllo. In poco tempo, Zan sarà costretta a scegliere da che parte stare in una guerra che la porterà a intraprendere un lungo viaggio, dai margini estremi delle navi-mondo fino al ventre stesso dell’universo. Scoprirà, nelle sue continue rivelazioni, di avere in sé il potere di distruggere la Legione così come di salvarla. Ma riusciranno lei e i suoi seguaci a sopravvivere agli orrori di questo luogo e della sua gente abbastanza a lungo per salvarla? Riuscirà Zan a capire chi è e da che parte stare?

Destinazione America

« *In Destinazione America Gary Shteyngart fotografa perfettamente il Paese: la sua vacuità, i suoi lamenti, l’esibito disprezzo di sé* »
**Richard Ford**
« *Un libro geniale, esuberante, un’opera di autentico virtuosismo.* »
**Literary Review**
« *Un romanzo ambizioso sullo stato della nazione, sul malcontento che ha portato allo sbalorditivo risultato elettorale del 2016… Pungente, attuale, vero.* »
**The Guardian**
Barry Cohen, manager di un fondo speculativo, si considera il tipo più simpatico di Wall Street; marito impeccabile, padre amorevole, vive chiuso nel suo narcisismo e completamente distaccato dalla realtà. Ma la diagnosi di autismo del figlio fa scricchiolare il matrimonio con la bellissima Seema, e un’indagine sulle sue operazioni finanziarie peggiora la situazione. Dopo una cena fallimentare a casa di amici, Barry, ubriaco, abbandona New York a bordo di un pullman Greyhound, con il viso insanguinato dai graffi della moglie, senza carte di credito ma con una valigetta piena di preziosi orologi da collezione. La sua somiglia molto a una fuga precipitosa dopo il tracollo matrimoniale, finanziario e nervoso, ma presto si trasforma in un romantico viaggio alla riscoperta di sé, sulle tracce dei suoi miti letterari, di un amore universitario mai dimenticato e di un Paese disposto ad ascoltarlo e a curare le sue ferite, mentre quella che scorre fuori dal finestrino è in realtà un’America più che mai divisa, nell’estate che porta all’incredibile elezione di Donald Trump. Dai quartieri più disastrati di Baltimora fino alla rovente frontiera con il Messico, Barry passa da un esilarante equivoco all’altro, convinto di poter ritrovare i propri affetti, e aggiustare la sua vita come si aggiusta il meccanismo perfetto di un orologio.
**
### Sinossi
« *In Destinazione America Gary Shteyngart fotografa perfettamente il Paese: la sua vacuità, i suoi lamenti, l’esibito disprezzo di sé* »
**Richard Ford**
« *Un libro geniale, esuberante, un’opera di autentico virtuosismo.* »
**Literary Review**
« *Un romanzo ambizioso sullo stato della nazione, sul malcontento che ha portato allo sbalorditivo risultato elettorale del 2016… Pungente, attuale, vero.* »
**The Guardian**
Barry Cohen, manager di un fondo speculativo, si considera il tipo più simpatico di Wall Street; marito impeccabile, padre amorevole, vive chiuso nel suo narcisismo e completamente distaccato dalla realtà. Ma la diagnosi di autismo del figlio fa scricchiolare il matrimonio con la bellissima Seema, e un’indagine sulle sue operazioni finanziarie peggiora la situazione. Dopo una cena fallimentare a casa di amici, Barry, ubriaco, abbandona New York a bordo di un pullman Greyhound, con il viso insanguinato dai graffi della moglie, senza carte di credito ma con una valigetta piena di preziosi orologi da collezione. La sua somiglia molto a una fuga precipitosa dopo il tracollo matrimoniale, finanziario e nervoso, ma presto si trasforma in un romantico viaggio alla riscoperta di sé, sulle tracce dei suoi miti letterari, di un amore universitario mai dimenticato e di un Paese disposto ad ascoltarlo e a curare le sue ferite, mentre quella che scorre fuori dal finestrino è in realtà un’America più che mai divisa, nell’estate che porta all’incredibile elezione di Donald Trump. Dai quartieri più disastrati di Baltimora fino alla rovente frontiera con il Messico, Barry passa da un esilarante equivoco all’altro, convinto di poter ritrovare i propri affetti, e aggiustare la sua vita come si aggiusta il meccanismo perfetto di un orologio.

Desiderio illegale: Harmony Privé

Innocente fino a prova contraria Per incastrarla lui avrà bisogno di ricorrere a tutto, anche all’inganno L’avvocato Trevor Sinclair è convinto che la regina di ghiaccio – nonché responsabile della comunicazione del suo studio legale – Allison McCann lo stia sabotando. Tuttavia, per dimostrarlo, ha bisogno di prove ed è per questo che ha messo a punto un piano che prevede una piccola menzogna e una lenta ma spietata seduzione. Nessuno però lo aveva avvisato che, dietro quei modi gelidi, Allison nasconde in realtà una passionalità in grado di innescare un incendio. E forse giocare col fuoco si rivelerà per entrambi il reato più eccitante che abbiano mai commesso.

Il Demonio Ha Paura Della Gente Allegra

«Un uomo con un piede nel sogno e uno nella realtà.» È il don Giovanni Bosco da cui prende le mosse la storia raccontata in questo libro: al tempo stesso visionario e pragmatico, convinto che anche un religioso abbia il dovere di dare risposte concrete ai problemi sociali. Il suo messaggio semplice quanto rivoluzionario – allegria, studio e pietà: non serve altro – oggi risuona più forte che mai e dalla Torino dell’Ottocento arriva fino alle strade delle nostre città e ai fronti su cui si gioca il diritto al futuro, dalle periferie ai centri di accoglienza delle nuove migrazioni. Per questo Fabio Geda sceglie di raccontarlo intrecciando per la prima volta la vicenda umana di don Bosco alla propria di allievo e educatore, e a un viaggio di testimonianza sui luoghi dei nuovi esperimenti di convivenza in Italia. Ricostruzione storica, narrazione, reportage: un unico filo luminoso lega le battaglie di don Bosco deciso a conquistare un futuro per i suoi ragazzi, le disavventure di Fabio alle prese con gli adolescenti difficili delle periferie e la sfida di chi a Valdocco come a Catania sperimenta forme più efficaci di integrazione e di educazione. È lo stesso filo che lega la spiritualità e il gioco, la capacità di trovare il centro di noi stessi e quella di prenderci cura del prossimo. Giovanni Bosco, il santo che credeva nell’umanità, parla ancora a una società che ha bisogno di tornare a crederci.

Il delitto ha le gambe corte

È un Contrera decisamente irresistibile, con un braccio ingessato e l’esistenza a pezzi, quello che si mette sulle tracce di una ragazza italo-americana incontrata a una festa, a Torino, nel quartiere multietnico Barriera di Milano che assomiglia al mondo. Si chiama Catherine Rovelli, ha investito un pusher ed è scomparsa nel nulla. Poi c’è Long Lai, un ristoratore cinese scappato di casa che Contrera ha l’incarico di riportare alla sua famiglia, e che già nelle prime pagine lo atterra con due calci ben assestati. E soprattutto c’è uno stalker, spuntato fuori dal nulla o giú di lí, che minaccia l’ex moglie e l’ex figlia di Contrera, come le chiama lui, costringendolo a ritornare temporaneamente sotto il tetto coniugale, con tutte le implicazioni tragicomiche di quella convivenza forzata.
Insomma, stavolta Contrera è alle prese non con uno ma con ben tre casi che fino alla fine sembrano irrisolvibili. Eppure, grazie alle sue scalcinate qualità e al talento di trasformare gli errori in punti di forza, riuscirà a trovare il bandolo della matassa.
Perché alla fine Contrera scava sempre nelle contraddizioni umane. Senza fornire risposte, cercando solo di sopravvivere e, magari, di capirci qualcosa. Scapperebbe ogni volta, se potesse, preda di quel bisogno ciclico di autodistruzione che fa di lui quello che è, un simpatico inetto sempre sull’orlo dell’abisso e sempre capace di uscirne, un po’ sporco di melma ma con un mezzo sorriso a sfumargli il dolore, perché tanto «la vita è orribile a qualunque ora». **
### Sinossi
È un Contrera decisamente irresistibile, con un braccio ingessato e l’esistenza a pezzi, quello che si mette sulle tracce di una ragazza italo-americana incontrata a una festa, a Torino, nel quartiere multietnico Barriera di Milano che assomiglia al mondo. Si chiama Catherine Rovelli, ha investito un pusher ed è scomparsa nel nulla. Poi c’è Long Lai, un ristoratore cinese scappato di casa che Contrera ha l’incarico di riportare alla sua famiglia, e che già nelle prime pagine lo atterra con due calci ben assestati. E soprattutto c’è uno stalker, spuntato fuori dal nulla o giú di lí, che minaccia l’ex moglie e l’ex figlia di Contrera, come le chiama lui, costringendolo a ritornare temporaneamente sotto il tetto coniugale, con tutte le implicazioni tragicomiche di quella convivenza forzata.
Insomma, stavolta Contrera è alle prese non con uno ma con ben tre casi che fino alla fine sembrano irrisolvibili. Eppure, grazie alle sue scalcinate qualità e al talento di trasformare gli errori in punti di forza, riuscirà a trovare il bandolo della matassa.
Perché alla fine Contrera scava sempre nelle contraddizioni umane. Senza fornire risposte, cercando solo di sopravvivere e, magari, di capirci qualcosa. Scapperebbe ogni volta, se potesse, preda di quel bisogno ciclico di autodistruzione che fa di lui quello che è, un simpatico inetto sempre sull’orlo dell’abisso e sempre capace di uscirne, un po’ sporco di melma ma con un mezzo sorriso a sfumargli il dolore, perché tanto «la vita è orribile a qualunque ora».

Delitti Vaticani: misteri, scandali e segreti in nomine Domini

***Dall’autore dei bestseller Amazon “Giallo universitario” e “Ancora!”, una nuova emozionante avventura ambientata nelle suggestive cornici del Vaticano fra capolavori d’arte, edifici storici, simboli misteriosi e crudeltà umana.**
Sette cadaveri ritrovati sotto al pavimento di uno dei più prestigiosi palazzi Vaticani, dimora del Cardinale Tinoni, innesteranno una caccia all’uomo in cui le fazioni avverse si potrebbero trovare dalla stessa parte, e in cui nulla è come sembra.
L’eterno conflitto tra Scienza e fede, il simbolismo enigmatico e la complessità dei personaggi vi condurranno faccia a faccia con la sconcertante scoperta…
Sullo sfondo di una Chiesa corrotta, spietata e misteriosa, l’amicizia consolidata che lega il vecchio Cardinale al suo fedele collaboratore si rivelerà in tutta la sua autentica umanità.
Chi ha nascosto quei cadaveri? E chi ha preso di mira il Cardinale?
Delitti Vaticani è un romanzo ricco di invenzione narrativa, fantapolitica e cronaca reale, in cui passato e futuro s’incontrano generando un mondo sorprendente.
L’autore:
Adam Thomson è nato a Modica nel dicembre 1982, si è laureato in Legge cum laude nel settembre 2006, ha lavorato in ambienti professionali molto differenti, sia per materia, sia per aree geografiche.
È uno scrittore multi-genere, predilige il romance, il fantasy e l’horror, ma si è dedicato anche alla fantascienza e ai gialli. Sin dall’adolescenza è appassionato di letteratura italiana, latina e greca, ha studiato per passione archeologia e mitologia.
Da sempre entusiasta per i viaggi, non perde occasione per girare il mondo, è un grande amante della natura, degli animali, della cultura giapponese e del folklore irlandese.
Nel 2015 il fascino per l’esoterismo e l’occulto lo ha spinto alla realizzazione della saga Eleanor Xander.
Nel 2016 ha pubblicato “I Coloni- Missione sul pianeta WH2”, da tre anni al primo posto della fantascienza militare su Amazon.
Nel 2017 ha pubblicato un’antologia horror che tratta anche temi etici: “Ossessioni – racconti inediti”.
Nel giugno 2018 ha pubblicato Giallo Universitario, bestseller Amazon attualmente ai primi posti delle categorie Crimine e Politica di Amazon.
Dal novembre 2018 è disponibile in esclusiva Amazon unlimited il suo romanzo “Ancora!”.
Continuerà a pubblicare romanzi senza finalità commerciali, ma esclusivamente artistiche. **
### Sinossi
***Dall’autore dei bestseller Amazon “Giallo universitario” e “Ancora!”, una nuova emozionante avventura ambientata nelle suggestive cornici del Vaticano fra capolavori d’arte, edifici storici, simboli misteriosi e crudeltà umana.**
Sette cadaveri ritrovati sotto al pavimento di uno dei più prestigiosi palazzi Vaticani, dimora del Cardinale Tinoni, innesteranno una caccia all’uomo in cui le fazioni avverse si potrebbero trovare dalla stessa parte, e in cui nulla è come sembra.
L’eterno conflitto tra Scienza e fede, il simbolismo enigmatico e la complessità dei personaggi vi condurranno faccia a faccia con la sconcertante scoperta…
Sullo sfondo di una Chiesa corrotta, spietata e misteriosa, l’amicizia consolidata che lega il vecchio Cardinale al suo fedele collaboratore si rivelerà in tutta la sua autentica umanità.
Chi ha nascosto quei cadaveri? E chi ha preso di mira il Cardinale?
Delitti Vaticani è un romanzo ricco di invenzione narrativa, fantapolitica e cronaca reale, in cui passato e futuro s’incontrano generando un mondo sorprendente.
L’autore:
Adam Thomson è nato a Modica nel dicembre 1982, si è laureato in Legge cum laude nel settembre 2006, ha lavorato in ambienti professionali molto differenti, sia per materia, sia per aree geografiche.
È uno scrittore multi-genere, predilige il romance, il fantasy e l’horror, ma si è dedicato anche alla fantascienza e ai gialli. Sin dall’adolescenza è appassionato di letteratura italiana, latina e greca, ha studiato per passione archeologia e mitologia.
Da sempre entusiasta per i viaggi, non perde occasione per girare il mondo, è un grande amante della natura, degli animali, della cultura giapponese e del folklore irlandese.
Nel 2015 il fascino per l’esoterismo e l’occulto lo ha spinto alla realizzazione della saga Eleanor Xander.
Nel 2016 ha pubblicato “I Coloni- Missione sul pianeta WH2”, da tre anni al primo posto della fantascienza militare su Amazon.
Nel 2017 ha pubblicato un’antologia horror che tratta anche temi etici: “Ossessioni – racconti inediti”.
Nel giugno 2018 ha pubblicato Giallo Universitario, bestseller Amazon attualmente ai primi posti delle categorie Crimine e Politica di Amazon.
Dal novembre 2018 è disponibile in esclusiva Amazon unlimited il suo romanzo “Ancora!”.
Continuerà a pubblicare romanzi senza finalità commerciali, ma esclusivamente artistiche.

La debuttante dell’Essex

Miss Gray è nata e cresciuta nell’Essex dove adora scorrazzare all’aria aperta con i suoi amati cavalli. Così come i passatempi, anche i suoi modi sono molto simili a quelli di un ragazzo tant’è che preferisce essere chiamata Alex, piuttosto che Alexandra. Quale rimedio migliore se non quello di portarla in città per la stagione, facendola debuttare, per frenarne l’indomito carattere? Ma Alex non perde la sua franchezza né il vizio di travestirsi da maschio per gironzolare indisturbata tra le strade di Londra: cosa che attirerà su di lei le attenzioni di un annoiato Lord Clerke…
**

D’amore e di ventura

Italia, 1438
Cesare Mocenigo è un capitano di ventura, nobile, scaltro e affascinante come un angelo nero. Viola Ripamonti Sforza è la bellissima e coraggiosa nipote del suo peggior nemico. Eppure, benché il dolore lo abbia reso un uomo tormentato e pericoloso, quando la incontra Cesare comprende di avere ancora un’anima. E insieme a lei, sullo sfondo dell’aspra guerra tra Venezia e Milano, tra le battaglie, gli intrighi e lo splendore del Rinascimento, sarà protagonista di una struggente storia di passione e redenzione, in una lenta risalita verso la luce durante la quale tutto può accadere, se a comandare è il cuore.

Il cuore vero

Nell’Inghilterra vittoriana Sukey Bond, appena uscita dall’orfanotrofio, viene mandata a servizio in una fattoria dell’Essex. Nulla di meno fiabesco, verrebbe da pensare. Eppure la scrittura obliqua e onirica di Sylvia Townsend Warner ci fa vivere, in questo romanzo, una delle più enigmatiche ed emozionanti storie d’amore che sia dato leggere – dedicata, non a caso, ad Amore e Psiche. Perché nella fattoria lavora un giovane bellissimo ed elusivo, che nei loro rari, furtivi incontri guarda Sukey «con un’espressione di splendente trionfo». Tutti dicono che è «un idiota», ma Sukey lo vede solo «ilare e candido», sapendo che lei, e solo lei, potrà renderlo felice. E quando Eric le verrà rapito, Sukey capirà che il suo futuro non è più «una regione inesplorata fatta di nuvole», e andrà a cercarlo con infinita de terminazione. Cosi come infinite saranno le sue peripezie, al termine delle quali, con ironica maestria, ci verrà restituita una delle cose più preziose: la fiducia nell’impossibile.

Un cuore tuo malgrado

Bianca è una giovane autista di autobus che ogni giorno, senza mai stancarsi di guardare in viso le persone, osservare il cielo, studiare i profili degli edifici, ripete percorsi noti, gli stessi che faceva suo padre quando lavorava nella medesima azienda.Una esistenza che scorre regolare fino a quando, una mattina, Bianca provoca un grave incidente, di cui lei stessa si troverà a scoprire l’entità un poco alla volta.Al suo fianco la sorella Margherita, che con quieta determinazione si impegna a proteggerla dai demoni del senso di colpa, provando a riportarla alla normalità.Nel tentativo di ristabilire un equilibrio, Bianca cerca un confronto con Dario Spatola, l’affermato fotografo rimasto coinvolto nell’incidente. Dopo un rifiuto iniziale, tra loro si tende un filo di comunicazione. Nel frattempo, da una cella della memoria in cui lo aveva congelato, riaffiora il ricordo della prima grande ferita della vita di Bianca, la morte del padre.Una seduta di fisioterapia dopo l’altra, la protagonista rimette in sesto il corpo e compie un ancor più faticoso allenamento dello sguardo e dell’anima, imparando a riconoscere il dolore e insieme l’amore che la circondano, al di là delle loro manifestazioni contraddittorie, fino a una inaspettata rivelazione che la costringerà a un confronto finalmente libero con il dolore di tutti.Con una scrittura levigata e sorvegliatissima, adamantina, e insieme profondamente innervata, pronta ad accendersi e vibrare, Piero Sorrentino indaga con delicatezza la condizione esistenziale di una giovane donna in bilico tra autodistruzione e forza di volontà, che accoglie lo spasimo del mondo per dissolvere le illusioni e trasformarle in luce.

Il cuore e la tenebra

Giulio, trent’anni superati da poco, viene raggiunto dalla notizia della morte del padre. Famoso direttore d’orchestra, si era trasferito anni prima a Berlino, dove era stato nominato direttore della Filarmonica. Ossessionato dall’esecuzione della Nona Sinfonia diretta da Furtwängler nel 1942 per il compleanno di Hitler, aveva costretto l’orchestra a migliaia di prove estenuanti per ripeterla identica. La rivolta dei musicisti e l’accusa di nazismo che ne era seguita avevano troncato la sua carriera. Sullo sfondo di una Berlino in costante mutazione, Giulio intraprende il suo viaggio per raccogliere i pezzi della vita di quel padre scomparso improvvisamente e che aveva visto così poco dopo che aveva lasciato la madre e lui e suo fratello ancora bambini. Tocca a Giulio occuparsi di tutto e, nell’appartamento berlinese, tra gli oggetti, i libri e i file personali, quella che piano piano prende forma davanti ai suoi occhi è una nuova immagine del padre, una nuova storia.Culicchia scrive il suo capolavoro a nervi scoperti, un romanzo percorso da un’intensità indimenticabile, che racconta e riflette su amore, fallimento, ossessione, e sul rapporto tra padri e figli. Sulla nostalgia di ciò che è passato e non tornerà più e di ciò che non è mai accaduto, di ciò che non siamo riusciti a far accadere. E allora come si colmano i vuoti da noi stessi creati? Che cosa significa fallire? Cosa significa per un padre lasciare i figli? E per i figli crescere con un amore spezzato a metà? Può un’ossessione salvarci dal rimorso e dal rimpianto? Può un orrore che è altro da noi salvarci dalla nostra personale tenebra?

Cuore di Stato

Brigate rosse, Gladio, Aldo Moro: sono nomi che evocano alcune tra le pagine
più drammatiche del nostro recente passato, su cui tanto è stato scritto.
_Cuore di Stato_ offre tuttavia una prospettiva inedita: quella della Legge,
di chi ha dedicato buona parte della propria vita alla difesa delle
Istituzioni e ha indagato con tenacia la criminalità politica nel suo
retroterra logistico, morale, ideologico. Attraverso il racconto in prima
persona delle numerose inchieste condotte dal giudice Mastelloni, emergono
verità dirompenti: strategie occulte e intrecci istituzionali che hanno
pesantemente condizionato la nostra vita democratica.
Indagare sulle Brigate rosse e sull’assassinio di stampo politico ha infatti
significato ampliare il raggio della ricerca a tutti coloro che all’epoca
rivestirono un ruolo di primo piano e al contesto generale della politica
italiana degli anni Settanta: ecco allora le inchieste sulla tragica vicenda
di Aldo Moro e di numerose altre vittime della lotta armata e la minuziosa
ricostruzione delle attività del Superclan, l’organizzazione clandestina
costituita da Corrado Simioni, i cui componenti poi confluirono nella scuola
di lingue Hyperion di Parigi.
Tuttavia, come afferma l’autore, «il crimine in cui ci si imbatte può
rappresentare la punta di un iceberg, il semplice sintomo di un fenomeno ben
più vasto»: e così, l’inchiesta sui rapporti tra Br e Olp – che condusse
Mastelloni a incriminare Yasser Arafat – ha fatto emergere misteriose
triangolazioni di armi congegnate dallo Stato italiano; mentre le indagini
sulla caduta nel 1973 dell’aereo _Argo 16_ si sono rivelate utili alla lettura
da un lato dei segreti protocolli del nostro governo con l’Olp (il cosiddetto
«Lodo Moro»), dall’altro del meccanismo della struttura segreta Stay-
Behind/Gladio nonché dell’operato, anche sul nostro territorio, dei Servizi
segreti israeliani.
L’obiettivo di Carlo Mastelloni è quello di aiutare a capire meglio la ragione
del susseguirsi dei delitti perpetrati dalle varie organizzazioni eversive di
estrema sinistra contro il «cuore dello Stato» e al contempo di illustrare gli
aspetti più occulti del «cuore dello Stato» e le difficoltà in cui ci si
imbatte nell’affrontare verità scomode per il potere politico, che spesso
rispose a tali inchieste opponendo il segreto di Stato.
Una storia dell’Italia sconosciuta ai più, che non mancherà di suscitare nuovi
interrogativi.

Cuore di ghiaccio

Romanzo militare contemporaneo. Haru Nakajima, giovane mercenario giapponese, da sempre trattato come una bestia senza identità, uno schiavo sessuale senza dignità alcuna.Sergej Dragunov, una macchina da guerra, addestrato fin da quindicenne per essere un soldato scelto della divisione speciale dell’esercito russo, denominata Vympel.Il loro destino si doveva compiere in uno squallido avamposto militare in Siberia, comandato da Sergej.Due cuori di ghiaccio, l’uno opposto all’altro, travolti da un nuovo sentimento, sconosciuto a entrambi, tanto doloroso quanto intenso e sensuale.Prima odio e disprezzo. E poi…
**