Visualizzazione di 76489-76500 di 90860 risultati

Il Mio Amore Sei Tu (I Romanzi Classic)

La sensuale Jo-Jo dai capelli di fiamma, sciantosa del Venus, ha rimpianto mille volte di aver respinto Gualberto, l’uomo che ama. E quando lui ritorna dopo un viaggio sull’Orient-Express, Jo-Jo sfodera le sue abilità di seduttrice per riaverlo. Tuttavia Gualberto non sembra cedere, per niente disposto a perdonarla per aver rifiutato la sua proposta di matrimonio. Inoltre, accanto a lui c’è una bella e misteriosa dama russa che afferma di essere la sua fidanzata. All¿incertezza del presente, Jo-Jo vedrà anche aggiungersi un’inattesa minaccia riemersa dal passato, ulteriore complicazione nei suoi tentativi di far breccia nel cuore di Gualberto…

Il Matrimonio Dell’ereditiera

*Inghilterra, 1816*
Dopo la morte del ragazzo che amava, a Rosa non importa più di contrarre un matrimonio felice. Tutto ciò che desidera è potersi occupare dei bambini bisognosi di Londra. Per questo, quando scopre che sua sorella non vuole sposare l’uomo a cui la nonna l’ha destinata, si presenta a Lord Ashurst chiedendogli di prendere lei in moglie al posto di Clarissa. Dopo un iniziale tentennamento, il gentiluomo accetta la sua proposta, che risulta vantaggiosa per entrambi: grazie alla ricca eredità di Rosa, lui potrà sanare i conti e la fatiscente proprietà di famiglia, mentre lei avrà modo di sfruttare il ruolo di contessa per le sue opere benefiche. Ma proprio quando la loro unione di convenienza inizia a tingersi delle sfumature dell’amore, una minaccia proveniente dal passato rischia di separare per sempre i due futuri sposi.

Il male americano

L’America di oggi è un cadavere in buona salute. Con la sua immensa potenza materiale, con la sua estensione geografica, con il suo gusto di gigantic, e con la fruttificazione del suo capitale, ha potuto creare delle illusioni. Il male americano è una malattia sottile, indolore, una malattia dello spirito che ha attaccato anche i corpi ma di cui continuiamo a non accorgerci.

Il Libro Delle Piccole Rivoluzioni

*La felicità in 250 piccoli gesti che ti cambieranno la vita.* Chi ha detto che per essere felici servano grandi cose? **La vera felicità** , quella sensazione sottile, quasi impalpabile, che ti fa sorridere mentre cammini per strada, **è nei piccoli gesti di ogni giorno**. In questo libro troverai 250 routine da seguire quotidianamente, abitudini piccole e semplici eppure capaci di rivoluzionare la tua vita. Come? Aiutandoti a prenderti cura delle emozioni che provi: a coltivare quelle positive, e a riconoscere e gestire quelle negative. Routine per coccolarti un po’; per affrontare i cambiamenti; per riconoscere e gestire la rabbia e la tristezza; per amarti di più; per ridurre stress e ansia; per risvegliare l’amore e per dare il massimo nei rapporti con gli altri… Un libro da leggere e rileggere a seconda delle tue esigenze del momento. Comunque sceglierai di utilizzare questo prezioso libro, una cosa è certa: le tue giornate non saranno più le stesse. ***Con una playlist da ascoltare durante la lettura su Spotify.*** «Anche un viaggio di mille miglia comincia con un passo» – Lao Tzu **Routine veloci per:** mettersi in moto, conoscersi meglio, affrontare i cambiamenti, riposare e staccare la spina, amarsi di più, affrontare lo stress e l’ansia, proteggersi dalle emozioni e dagli ambienti tossici, vincere la timidezza, affrontare le proprie paure e la solitudine, scacciare la tristezza, gestire la rabbia, essere più obiettivi e aperti, eliminare il senso di colpa e il risentimento, sentirsi più forti e liberi, avere una mente ottimista, trovare l’ispirazione e la motivazione, raggiungere i propri obiettivi, connettersi al resto del mondo, migliorare la vita amorosa e la vita familiare, perfezionarsi sul lavoro, imparare a donare e sorprendersi.

Il Libricino Della Felicità

Ti sei mai svegliato guardando il soffitto e pensando:
” *Come sono arrivato fino a qui?* ”
” *Da quando ho smesso di essere felice?* ”
” *Sono bloccata, non riesco a capire cosa voglio fare, dove devo andare, come raggiungere quello che voglio.* ”
**Se la riposta è sì, questo è il libro che fa per te.**
Dandoti un diverso punto di vista su tutto ciò che ti accade e su come affrontarlo, scavando tra le macerie o i cocci e ricostruendo pezzo per pezzo come raggiungere la felicità, i propri obiettivi, sogni, desideri, **senza più avvertire il peso del passato o del senso di colpa** , *senza più farsi limitare da ciò che iterativamente accade nella nostra mente* , da zavorre inutili, pesanti, sbagliate, anche navigando in acque burrascose.
**Un manuale da leggere per arrivare dove si vuole: lavoro, successo, famiglia, relazioni, amicizie.**
Il libro che ti spiega come raggiungere la felicità, senza che tu debba fare altro che guardare dentro di te e respirare.
Maria Beatrice Alonzi è una Business & Career Coach da 111 milioni di click. Nella vita ha una missione: aiutatre chiunque a raggiungere il proprio pieno potenziale senza paura, verso ogni possibile felicità e obiettivo.
Lavora con i più grandi brand italiani e internazionali, ha contribuito a creare i nomi più famosi della nuova imprenditoria italiana digitale ed offline ed è stata premiata per i suoi meriti professionali in tutto il mondo. Ha un cane di nome Olivia ed è fidanzata con l’attore Francesco Guglielmi.

Il grande tiratore

Il rampollo di una ricca famiglia di Midland City, nell’Ohio, Otto Waltz, viene mandato a Vienna per iscriversi alla celebre Accademia di belle arti. Otto è fermamente convinto di avere un grande talento artistico, ma non la pensano così i professori dell’accademia, che non lo ammettono nemmeno ai corsi. Identica bocciatura affligge uno sbandato austriaco di nome Adolf Hitler, che Otto prende subito in simpatia e per un certo periodo mantiene, evitandogli la morte di stenti.
Tornato a Midland City, Otto costruisce una grande e bizzarra casa con un’enorme soffitta dove custodisce un’enorme collezione di armi da fuoco di ogni tipo, una collezione che segnerà il destino di suo figlio Rudolph decenni più tardi. Quando Adolf Hitler diviene primo ministro in Germania, Otto celebra la fortuna del suo vecchio amico esponendo un’enorme bandiera con la svastica sul balcone di casa: ma la Seconda guerra mondiale è alle porte, e con essa la fierezza si trasformerà in vergogna…
Una quieta cittadina dell’hinterland statunitense. Più fucili che abitanti, una bandiera nazista che garrisce al vento, un ragazzo che, come un cecchino, spara ai palazzi vicini dalla soffitta di casa, una bomba ai neutroni che spazza via ogni forma di vita: ecco le cartoline dall’inferno che ci invia Kurt Vonnegut, il visionario. Il “grande tiratore” è il piccolo Rudolph Waltz che pianta palle in mezzo agli occhi di casalinghe incinte, ma anche Vonnegut, che uno dopo l’altro fa secchi col fucile di precisione della sua prosa di gran classe i luoghi comuni, i vizi, gli orrori made in Usa.

Il Grafico Della Febbre

«Improvvisamente una porta si aprì, una ragazza si precipitò fuori e poiché il sergente era l’unica persona sulla strada lo afferrò per la manica e ansimò: – Venga!… La mamma!…C’è odore di gas!…». Il sergente Studer indaga e scopre un’oscura trama che ha per sfondo il mondo della legione straniera. Glauser è stato l’anticipatore dei gialli «umanistici».

Il Giardino Dell’arte

PERSONAGGI, OPERE E LUOGHI D’ARTE DI TUTTA LA PENISOLA
David è un dottorando in Storia dell’arte all’Università di Halifax, in Canada. Affascinato dalle bellezze del nostro Paese, riceve in dono dalla nonna un viaggio in Italia e parte così alla scoperta di tutti i tesori che sono stati oggetto dei suoi studi. A seguirlo da lontano c’è il suo mentore, lo straordinario professore che lo ha scelto come pupillo, con il quale mantiene un continuo scambio epistolare. Percorrendo in prima persona quel *Grand Tour* che è anche un viaggio alla scoperta di sé, David stringe amicizie, incontra studiosi e appassionati e, forse, anche l’amore. Non c’è argomento più ricco e affascinante della Storia dell’arte e non c’è Paese al mondo più carico di meraviglie artistiche dell’Italia. Con la competenza e il talento che lo hanno reso apprezzatissimo divulgatore, Claudio Strinati ci accompagna in un viaggio emozionante tra i tesori e i protagonisti dell’arte italiana, svelandone retroscena appassionanti e poco conosciuti, sfatando miti e raccontando aneddoti, in un dialogo ora pieno di stupore, ora scanzonato e divertente. Un racconto speciale che è insieme una guida e un romanzo di formazione, grazie al quale guarderemo con occhi nuovi le meraviglie del nostro Paese.

Il freddo dentro

Il 21 febbraio del 2001 Erika De Nardo, 16 anni, con la complicità di Omar Favaro, 17 anni, ha ucciso sua madre e suo fratello. Non solo: ha accusato un innocente, ha mentito, ritrattato, mentito di nuovo. Erika ha spostato le frontiere dell’orrore, le ha rese domestiche. Ora, tre anni dopo il delitto e un anno dopo che è stata condannata, su Erika è sceso il silenzio. Non si può premiarla con la notorietà dopo che ha ucciso. Ma non si può neanche premiarla col silenzio, dopo che ha offeso le nostre certezze. Lei ha bisogno di silenzio, noi abbiamo bisogno di risposte o almeno di continuare a porci delle domande, a riflettere, a pensare, perchè Erika è un caso estremo, ma il freddo che è dentro di lei, potrebbe essersi insinuato anche in altri corpi giovani.

Il figlio di Nergal

**Fantascienza** \- romanzo (342 pagine) – L’atteso seguito del romanzo finalista al Premio Urania “Il nastro di Sanchez”
Ormai Halcon è sempre più convinto di voler restare per sempre su Tequiero, il mondo dove ha trovato la sua dimensione e la sua grande passione, il volo. Solo una cosa lo trattiene ancora sulla Terra: l’amore per Sofia. Così, quando anche la ragazza arriva su Tequiero, per lui sembra la realizzazione definitiva di un sogno.
Ma è davvero così? Il suo mentore non ne sembra affatto convinto, e anche il suo amico Pericle cerca di metterlo in guardia, ricordandogli l’inganno del cavallo di legno creato da Ulisse.
**Giovanna Repetto** , nata a Genova e residente a Roma, è psicologa e psicoterapeuta.
È redattrice della storica rivista letteraria online *Il Paradiso degli Orchi* fin dalla sua fondazione.
Ha pubblicato per Moby Dick i romanzi  *La banda di Boscobruno* (1999, premio Selezione Bancarellino),  *Palude, abbracciami!* (2000, premio Navile Città di Bologna).  *La gente immobiliare* (2002) e *Cartoline da Marsiglia* (2004), e per Gargoyle *L’alibi della vittima* (2014). Col romanzo *Il nastro di Sanchez* è arrivata in finale al Premio Urania.

Il Delitto Di via Filodrammatici

La Milano del dopo Expo, dei grattacieli e del nuovo skyline, la Milano dal ritmo continuamente “in crescendo” sembra fermarsi in riverente pausa davanti alla sacralità del tempio mondiale della Lirica, il Teatro alla Scala, e alla quiete della casa di riposo Giuseppe Verdi, dove anziani musicisti vivono di musica e di ricordi. Ma quel mondo apparentemente rarefatto nasconde storie di invidie, sesso, denaro, potere e tradimenti: l’assassinio “quasi perfetto” del potente sovrintendente è come un terremoto che sconquassa la superficie
patinata e porta alla luce quel sommerso di odio e intrighi. Il sovrintendente viene trovato di prima mattina dal suo segretario particolare nel suo studio, riverso sulla scrivania, privo di vita, senza una goccia di sangue. Ma i primi rilievi tolgono subito ogni dubbio: non si tratta di morte accidentale. La scottante indagine viene affidata alla giovane e determinata capitana dei carabinieri Doriana Messina. Single per sofferta scelta in nome dell’Arma, la capitana è amata e stimata dai suoi stretti collaboratori, ma deve invece destreggiarsi tra le invidie di colleghi che la vedono come ostacolo alla loro carriera, e le avance più o meno esplicite di uomini che non vogliono perdersi l’esperienza della donna in divisa, magari con il valore aggiunto di manette e pistola. A Doriana si affianca come consulente del PM la psicologa e amica Giorgia del Rio con cui ha collaborato nel corso di una precedente indagine. Grazie a lei e ai racconti della sua anziana amica musicista che vive a Casa Verdi, si scopre che in quei giorni è avvenuto un ritrovamento di enorme valore per il mondo della musica verdiana…
**Emiliano Bezzon** è nato a Gallarate il 26.6.1964. Dirigente pubblico è stato Comandante della Polizia Locale di Gallarate, Vigevano, Varese e Milano e direttore dell’Accademia Regionale di Polizia, ora è Comandante della Polizia Locale a Torino; giornalista e autore di saggistica giuridica per operatori di polizia. Ha pubblicato il racconto noir *La* *notte del boss* in *Delitti e canzoni,* edito da Todaro nel 2007. Assieme a Cristina Preti ha pubblicato i romanzi gialli *Breva* *di morte* e *Le verità di Giobbe* , entrambe editi da Eclissi, nel 2015 e nel 2016. Dal 2016 scrive da solo: con i racconti *Incubo di una notte di mezza estate* , *Lo* *sguardo del pesce* e *La mancia è gradita* è risultato finalista dei concorsi “Giallolaghi” e “Garfagnana in Giallo” ed è stato pubblicato nelle relative antologie, edite da Morellini e Tra le Righe. Nel 2017 ha pubblicato il romanzo *Il manoscritto* *scomparso di Siddharta* con Robin, vincitore di diversi premi e concorsi e la raccolta di racconti *I delitti della città in un* *giardino* con Macchione. Quest’ultimo ha ottenuto il premio speciale per l’antologia di racconti al concorso “La provincia in giallo 2018”. Da dicembre 2018 fa parte del collettivo letterario “Torinoir”.