Visualizzazione di 74281-74292 di 90860 risultati

La vista da Castle Rock

Due filoni apparentemente distinti percorrono questi racconti di Alice Munro: la storia familiare, ricostruita a partire dall’antenato scozzese Will O’Phaup, e la narrazione autobiografica, dall’infanzia all’attuale maturità dell’autrice. Sullo sfondo, la storia collettiva: le difficili condizioni economiche della Scozia del XVIII secolo e il viaggio oltreoceano per raggiungere le terre promesse della Nova Scotia inseguendo un sogno intravisto dalla rocca del castello di Edimburgo. E poi la storia del formarsi del Canada: la conquista di nuova terra, l’edilizia, la ferrovia, le occupazioni pioniere. Su tutto la magia evocativa e creativa della scrittura di Alice Munro, che raccoglie, amalgama, reinventa, e ancora una volta conquista.

La via di fuga

Chi sono i personaggi ritratti in quella foto di famiglia ingiallita che li immortala nella notte di fine anno del 1929, tutti in posa e gerarchicamente collocati intorno a una trisavola e al bisnonno Riccardo Fubini? Parte dalla curiosità suscitata da quell’immagine la lunga ricerca dell’autore sulle vicende che hanno coinvolto i suoi parenti e in particolare il prozio Renzo Fubini, allora venticinquenne, durante gli anni del fascismo e della Seconda guerra mondiale. Renzo, laureato cum laude in economia con Luigi Einaudi, grazie a una borsa di studio della Rockefeller Foundation è appena stato a Londra e a New York, dove si è ritrovato catapultato in pieno nel crash di Wall Street e nella grande depressione degli anni Trenta. Due eventi che Renzo guarda e commenta non solo da economista. Gli interessa scoprire come reagiscono le persone di fronte al crollo del loro mondo. Se lo chiede anche Federico Fubini, suo pronipote, davanti alla crisi attuale che ha gettato la Grecia nel caos risvegliando i germi di un fascismo latente, e che morde l’Occidente e l’Italia in particolare. Si reagisce con tre possibili scelte, sosterrà nel 1970 l’economista Albert Hirschman, ex allievo di Renzo all’università di Trieste: exit, voice, loyalty, defezione, protesta o lealtà al sistema in declino. Come hanno dunque risposto i protagonisti di questa storia sfaccettata, che rimbalza di continuo fra gli anni bui delle persecuzioni razziali e della guerra, e quelli di oggi nella Grecia di Alba Dorata o la Catanzaro del mercato dei voti comprati? Renzo, rendendosi conto di rischiare la vita, cercherà di espatriare chiedendo l’appoggio di Einaudi per un incarico all’estero. Altri, in Grecia o a Catanzaro, faranno scelte simili o diverse. Ma sotto la lente di ingrandimento dell’autore un’altra opzione sembra farsi strada, a ben vedere molto più allarmante: «Oggi, certo, viviamo in un mondo fondamentalmente diverso. Eppure le persone che avevo visto in Grecia o a Catanzaro … mi fecero sospettare che Hirschman si sbagliava. Non c’erano solo la defezione, la protesta o la lealtà. C’era anche una quarta strada aperta di fronte al declino del proprio paese o del proprio sistema: il rifiuto della realtà». Federico Fubini (Firenze, 1966) è inviato e editorialista del quotidiano «la Repubblica», dove si occupa di economia. In precedenza ha lavorato al «Corriere della Sera». Il suo libro Noi siamo la rivoluzione (Mondadori, 2012) ha vinto il Premio Estense. Di recente ha scritto anche Destini di frontiera (Laterza, 2010) e Recessione Italia. Come usciamo dalla crisi più lunga della storia (Laterza, 2014).
**

La vendetta degli gnomi

Alcune delle avventure più mostruose della serie Piccoli Brividi, pensata per i giovani appassionati di horror. Età di lettura: da 8 anni. **

La Valanga

Paolo Monelli, giornalista e scrittore di fama, ha avuto un’esistenza movimentata, carica di esperienze, attraversata dal filo conduttore della guerra: fu ufficiale degli alpini durante il primo e il secondo conflitto mondiale. Questo ricco bagaglio di vita si rispecchia nella sua originale opera narrativa, di cui Nessuna nuvola in cielo, il volume da cui è tratto il racconto La valanga, è un esempio significativo. Le sue novelle sono un intreccio continuo di realtà e immaginazione: talvolta sono ispirate da fatti reali, ma riplasmati dalla fantasia in un linguaggio esatto; oppure da circostanze, personaggi fantastici, che diventano quasi episodi di cronaca, perché collocati in un ambiente ricostruito con estrema precisione. Il racconto La valanga scaturisce direttamente dalle esperienze dell’autore, appassionato della montagna, che qui appare come personificata: una divinità talvolta crudele e annientatrice, talvolta dolce e benigna.

La Trilogia Steampunk III. Walt ed Emily

Se vi aspettate aeronavi, tecnologie avanzatissime alimentate a vapore, protesi robotiche e quant'altro, questo libro non fa per voi.
Lo steampunk è un adorabile sottogenere che vede l'introduzione di una tecnologia avanzata in un contesto storico passato; un'ambientazione che si è arricchita di immagini e luoghi comuni grazie alla più recente narrativa occidentale, agli anime giapponesi e anche ai videogiochi.
Paul Di Filippo, che pure usa – per la prima volta – il termine inserendolo nel titolo di un'opera, mostra di intendere lo steampunk in modo completamente differente; secondo modalità del tutto simili alla redazione dell'antologia-manifesto del cyberpunk Mirrorshades, questo nuovo genere è innanzitutto un'operazione metaletteraria.
Con i suoi tre romanzi brevi, questa trilogia steampunk omaggia tre momenti letterari, artistici e culturali dell'epoca vittoriana, ricalcandone lo stile letterario, riproducendo la forma mentis dell'epoca, in un complesso di citazioni esibite e nascoste che arricchiscono la pagina e che non smettono mai di sorprendere.
Se in Vittoria l'ambientazione è quella classica, l'Inghilterra appunto vittoriana, e l'introduzione del fantastico si limita alla creazione di un ibrido umano-animale, secondo i gusti dell'epoca e con dosi abbondanti di ironia, nel lungo racconto successivo, Ottentotti, l'autore sapientemente mescola questioni allora scientifiche, come la superiorità razziale, con ambientazioni che si potrebbe definire "fantastoriche", con congiure di antichi ordini di cavalieri, feticci magici, e così via, spostando l'azione nell'America puritana, in un gioco di riflessi tra i nuovi Stati Uniti e la vecchia madre patria europea.
Il vero capolavoro è però l'ultimo racconto, Walt ed Emily, i cui protagonisti sono i poeti Walt Whitman ed Emily Dickinson: più delle avventure prettamente fantastiche che li vedono protagonisti, a sorprendere davvero il lettore è la plausibilità di un incontro che storicamente mai avvenne. Eppure è questo il racconto più visionario, in cui il presunto viaggio dei due poeti nelle vaste terre dell'Aldilà ha il sapore delle visioni più deliranti di Lovecraft.

La Trilogia Steampunk I. Vittoria

Uno dei libri cardine del più affascinante tra i generi letterari. «La trilogia Steampunk di Paul Di Filippo è l'equivalente letterario dei collage di Max Ernst: sinistri, inquietanti, spassosi.» William Gibson

Tra i tanti sottogeneri del fantastico, della fantascienza e del fantasy, lo Steampunk è uno dei più affascinanti, con i suoi scenari vittoriani, con le sue straordinarie tecnologie senza elettronica ed elettricità ma basate su ingranaggi e motori a vapore.
Tra i pionieri del genere, che annoverano nomi come Tim Powers, William Gibson, Bruce Sterling e Alan Moore con la sua Lega degli Uomini Straordinari, un posto particolare spetta a Paul Di Filippo, primo a usare il termine Steampunk in un titolo proprio con il presente libro.
La Trilogia raccoglie tre romanzi brevi ambientati nel diciannovesimo secolo, in una girandola di avventure narrate con l'arguzia e il consueto filo di ironia che caratterizza Paul Di Filippo. Cos'è accaduto alla regina d'Inghilterra? È realmente lei la creatura dagli strani appetiti che da qualche tempo siede sul trono dell'Impero Britannico?

La torre maledetta dei templari

**Autrice del bestseller *I sotterranei di Notre-Dame*
Solo un uomo può svelare uno dei più antichi segreti dell’ordine**
**Un grande romanzo storico**
Parigi, inverno 1302. Filippo il Bello, re di Francia, comanda l’armata più formidabile del mondo cristiano, ma il regno è sull’orlo della bancarotta. Per pagare i debiti di stato, il sovrano ha un piano che potrebbe costargli la scomunica: intende aggredire Firenze con un pretesto, per razziare le sue vaste riserve di fiorini d’oro. Ma non ha fatto i conti con Bonifacio VIII… La Signoria di Firenze, infatti, ha chiesto la protezione del pontefice, dal momento che in Vaticano abita la sola persona in grado di fermare il re di Francia: Arnaldo da Villanova, detto il Catalano, medico talentuoso benché tacciato di praticare la magia. Il Catalano può interpretare i misteriosi segni impressi nel più antico sigillo dei Templari, e così rivelare oscure verità sul leggendario Ordine combattente. Si vocifera, infatti, che nella grande torre dell’Ordine proprio fuori Parigi ci sia nascosta un’immensa fortuna aurea. I Templari potrebbero salvare la Francia, ma intendono davvero condividere il segreto della loro ricchezza?
**Il più antico sigillo dei Templari può rivelare oscure verità sull’Ordine.
I signori di Firenze, il papa e il re di Francia si sfideranno per conoscere un antico segreto
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Un thriller storico molto atteso.»
**il Venerdì – la Repubblica**
«Una studiosa che ha dedicato anni di lavoro all’argomento… Si legge con gusto.»
**Umberto Eco**
«È un libro che si beve.»
**Corrado Augias**
«Una scrittrice brillante come Eco, Manfredi, Barbero.»
**Il Giornale**
**Barbara Frale**
è una storica del Medioevo nota in tutto il mondo per le sue ricerche sui Templari. Autrice di varie monografie, ha partecipato a trasmissioni televisive e documentari storici. Ha curato la consulenza storica per la serie *I Medici. Masters of Florence* in onda sulla RAI ed è autrice, insieme a Franco Cardini, del saggio *La Congiura* , sui Pazzi. La Newton Compton ha pubblicato con successo *I sotterranei di Notre-Dame* , *In nome dei Medici. Il romanzo di Lorenzo il Magnifico* , *Cospirazione Medici* , *La torre maledetta dei templari*  e il saggio *I grandi imperi del Medioevo*. **
### Sinossi
**Autrice del bestseller *I sotterranei di Notre-Dame*
Solo un uomo può svelare uno dei più antichi segreti dell’ordine**
**Un grande romanzo storico**
Parigi, inverno 1302. Filippo il Bello, re di Francia, comanda l’armata più formidabile del mondo cristiano, ma il regno è sull’orlo della bancarotta. Per pagare i debiti di stato, il sovrano ha un piano che potrebbe costargli la scomunica: intende aggredire Firenze con un pretesto, per razziare le sue vaste riserve di fiorini d’oro. Ma non ha fatto i conti con Bonifacio VIII… La Signoria di Firenze, infatti, ha chiesto la protezione del pontefice, dal momento che in Vaticano abita la sola persona in grado di fermare il re di Francia: Arnaldo da Villanova, detto il Catalano, medico talentuoso benché tacciato di praticare la magia. Il Catalano può interpretare i misteriosi segni impressi nel più antico sigillo dei Templari, e così rivelare oscure verità sul leggendario Ordine combattente. Si vocifera, infatti, che nella grande torre dell’Ordine proprio fuori Parigi ci sia nascosta un’immensa fortuna aurea. I Templari potrebbero salvare la Francia, ma intendono davvero condividere il segreto della loro ricchezza?
**Il più antico sigillo dei Templari può rivelare oscure verità sull’Ordine.
I signori di Firenze, il papa e il re di Francia si sfideranno per conoscere un antico segreto
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Un thriller storico molto atteso.»
**il Venerdì – la Repubblica**
«Una studiosa che ha dedicato anni di lavoro all’argomento… Si legge con gusto.»
**Umberto Eco**
«È un libro che si beve.»
**Corrado Augias**
«Una scrittrice brillante come Eco, Manfredi, Barbero.»
**Il Giornale**
**Barbara Frale**
è una storica del Medioevo nota in tutto il mondo per le sue ricerche sui Templari. Autrice di varie monografie, ha partecipato a trasmissioni televisive e documentari storici. Ha curato la consulenza storica per la serie *I Medici. Masters of Florence* in onda sulla RAI ed è autrice, insieme a Franco Cardini, del saggio *La Congiura* , sui Pazzi. La Newton Compton ha pubblicato con successo *I sotterranei di Notre-Dame* , *In nome dei Medici. Il romanzo di Lorenzo il Magnifico* , *Cospirazione Medici* , *La torre maledetta dei templari*  e il saggio *I grandi imperi del Medioevo*.

La torre del tempo

Tutto ha inizio in una giornata qualunque. Kirill Maksimov torna a casa dopo il lavoro, ma nel suo appartamento vive un’altra persona. L’arredamento è diverso, i vicini non si ricordano di lui, persino il suo cane non lo riconosce. Ed è solo l’inizio: i suoi genitori dicono di non avere un figlio, i suoi documenti svaniscono nel nulla, gli amici lo hanno dimenticato. Kirill si ritrova senza identità, in balia di qualcuno – o qualcosa – che sta cercando di cancellarlo da questo mondo. Una telefonata lo guida all’interno di una torre idrica abbandonata, dove ci sono cinque porte. Lui riesce ad aprirne soltanto una, che lo conduce in una città dall’aspetto preindustriale, con carrozze e lampioni a petrolio. Cosa sta succedendo? Perché lo hanno portato in quella torre che sembra affacciarsi su mondi diversi? E dove conducono le altre porte? Dal creatore del bestseller mondiale I Guardiani della notte , un romanzo enigmatico e imprevedibile.

La Terza Memoria

Beteah, la più capace dei Consiglieri del Verbo (il solo organo capace di manipolare la misteriosa energia che è stata l’origine del Disordine), lascia la Città eterna in cerca di risposte. Dalle ceneri dell’apocalisse che ha devastato il mondo, si diffonde la leggenda di uno straniero capace di controllare il Verbo stesso: chi è, quale minaccia rappresenta per il Consiglio? Voci insistenti lo danno al nord, mentre il capo del Consiglio è tormentato da strani incubi che portano sempre allo stesso nome: Cartesio. Cosa si nasconde nell’altra metà del paese? Chi minaccia il Verbo e tutto ciò che è stato costruito dopo secoli di disperazione? I compagni di Beteah si trovano di fronte a una ribellione inaspettata, ma faranno di tutto perché sui resti del Disordine non trionfi un caos ancora più mortale. **
### Sinossi
Beteah, la più capace dei Consiglieri del Verbo (il solo organo capace di manipolare la misteriosa energia che è stata l’origine del Disordine), lascia la Città eterna in cerca di risposte. Dalle ceneri dell’apocalisse che ha devastato il mondo, si diffonde la leggenda di uno straniero capace di controllare il Verbo stesso: chi è, quale minaccia rappresenta per il Consiglio? Voci insistenti lo danno al nord, mentre il capo del Consiglio è tormentato da strani incubi che portano sempre allo stesso nome: Cartesio. Cosa si nasconde nell’altra metà del paese? Chi minaccia il Verbo e tutto ciò che è stato costruito dopo secoli di disperazione? I compagni di Beteah si trovano di fronte a una ribellione inaspettata, ma faranno di tutto perché sui resti del Disordine non trionfi un caos ancora più mortale.

La Strada Delle Anime Perse

La donna è accasciata sul pavimento; il volto di cera, intonso, e gli occhi chiusi danno l’impressione che dorma, di un sonno triste però, senza speranze né desideri. Solo il busto, coperto di sangue e attraversato da una profonda ferita da arma da fuoco, la rende differente dai tanti corpi stanchi che trovano riposo nella notte. Accanto a lei un biglietto con scritto “l’amore è la mia morte”. Per il sergente Riker, agente della polizia di New York, il caso potrebbe essere archiviato subito come l’ennesimo suicidio, ma la vittima, Savannah Sirus, è morta nell’appartamento di Kathy Mallory, sua collega al dipartimento, di cui non si hanno notizie da giorni. Nell’appartamento non ci sono tracce di Mallory, ma pare che Savannah abbia vissuto con lei per qualche tempo. Così Riker decide di cercarla, non può che credere alla sua innocenza, ma conosce Mallory e sa che rispettare le regole non è mai stato il suo forte, e questa volta potrebbe costarle la carriera o forse qualcosa di più.

La stella del diavolo

Oslo è nella morsa di una delle estati più torride che la storia ricordi. Anche mettere due patate sul fuoco sembra un supplizio, ma quando, in un appartamento del centro, delle grosse macchie nerastre si allargano nell’acqua che bolle su un fornello, la signora che sta cucinando capisce che non può essere colpa del caldo e, sollevando gli occhi al soffitto, vede un denso liquido scuro colare attraverso l’intonaco. Al piano di sopra, il quinto, una giovane donna giace in una pozza di sangue, assassinata. Un dito è stato reciso dalla sua mano sinistra e dietro la sua palpebra è stato nascosto un minuscolo diamante a forma di stella a cinque punte, la stella del diavolo. Nello stesso momento, in un altro punto della città, il detective Harry Mole giace nel suo appartamento, completamente ubriaco.
Dall’assassinio della sua collega Ellen non si è più ripreso, scivolando a poco a poco in uno stato di abbattimento che lo ha portato al completo isolamento e alla sospensione dal servizio. Tuttavia, è proprio il capo della polizia, Bearne Moller, a costringerlo a riemergere dal suo stupore alcolico. È a corto di uomini ma, soprattutto, vuole dare a Hole un’ultima chance.

La Sposa Sfrontata

Quando Abigail Carr fa ritorno a Bridgewater dopo dei lunghi anni trascorsi lontano nella Scuola d’Elite, Gabe e Tucker Landry non si fanno dissuadere dall’unica donna che abbia mai attirato la loro attenzione – e il loro affetto – per anni. Non ne possono più di aspettare. Quando Abigail sostiene di dover tornare a Butte, nonché dal suo fidanzato, Gabe e Tucker si rifiutano di rinunciare tanto facilmente. Dal momento che non ha un anello di fidanzamento al dito, né amore nel cuore, considerano Abigail libera e disponibile. E la seducono eccome… riportandola a casa proprio a Bridgewater, dove non solo se la sposano, ma rivendicano il suo corpo nell’esperienza più sensuale della vita di Abigail.
Tuttavia lei sa che un futuro da moglie e madre non è possibile, non per lei. È tornata a casa solamente per salvare la vita di un’amica e non osa rimanere. Se non dovesse tornare a Butte nel giro di tre giorni, la sua migliore amica morirebbe. E a prescindere da quanto Abigail vorrebbe restare, ed essere la moglie che Gabe e Tucker si meritano, deve salvare la sua amica. Il crudele criminale che la minaccia non esiterebbe a uccidere chiunque sia importante per lei, inclusi i suoi nuovi mariti.
Abigail prenderà una decisione difficile e li salverà tutti… a prescindere da quale sarà il prezzo per lei o per il suo cuore.