Visualizzazione di 72061-72072 di 90860 risultati

L’occhio nel cielo

Un’esplosione in un impianto nucleare scaglia otto persone in un universo impazzito in cui le leggi non sono più quelle conosciute, dove i miracoli esistono e si può volare in Paradiso appesi al manico di un ombrello, oppure si può far scomparire il mare o il cielo con la forza del pensiero, e dove una casa può trasformarsi in un mostro orrendo pronto a divorare i suoi abitanti. Come in una scatola cinese, i protagonisti attraversano una sorta di inferno dantesco popolato dai peggiori incubi della loro psiche, in un itinerario di scoperta e formazione. Scritto in sole due settimane agli inizi del 1955, “Occhio nel cielo” è un romanzo di estrema raffinatezza filosofica, che attinge a piene mani dall’ossessione maccartista, descrivendo il senso di inquietudine dei protagonisti in una società priva di illuminazione, nella quale regnano i sogni illusori conformi alle loro paure e desideri. **

L’oca al passo: notizie dal buio che stiamo attraversando

Una serie di interventi apparsi negli ultimi anni sulla stampa nazionale e internazionale (“El País”, “l’Unità”, “Corriere della Sera”, “Herald Tribune”, “Le Monde”, “il manifesto”, “Repubblica”), nei quali Tabucchi posa lo sguardo in special modo sul bellicismo trionfante, su terrorismo e antiterrorismo, sul ritorno del razzismo, sul revisionismo, sugli interessi finanziari e sulla minaccia di un nuovo autoritarismo. Collegati fra loro con criterio narrativo, questi interventi concepiti autonomamente si trasformano in un disegno unitario grazie al quale ciò che sembrava immotivato acquista un motivo, ciò che appariva insensato rivela un suo senso spesso inconfessabile e perverso.

L’Italia sotto le bombe: Guerra aerea e vita civile 1940-1945

Un libro che si legge tutto d’un fiato.Ernesto Galli della LoggiaLa responsabilità di chi volle la guerra, i metodi disumani, le reazioni dei civili massacrati dalle bombe: nel libro di Marco Patricelli, una ricostruzione narrativa viva e coinvolgente.Aurelio Lepre, “Corriere della Sera”«Le bombe cadono giù, le scorgiamo distintamente sgranarsi dalle pance dei quadrimotori. E inizia il finimondo. Esplosioni ovunque. Non si vede niente, fumo dappertutto, polvere e terriccio, la gola brucia, manca il respiro, il cuore batte all’impazzata.»Ricerca documentaria inedita e rigorosa, capacità di racconto: una lettura avvincente di un dramma scatenato dall’alto e vissuto dal basso. **
### Sinossi
Un libro che si legge tutto d’un fiato.Ernesto Galli della LoggiaLa responsabilità di chi volle la guerra, i metodi disumani, le reazioni dei civili massacrati dalle bombe: nel libro di Marco Patricelli, una ricostruzione narrativa viva e coinvolgente.Aurelio Lepre, “Corriere della Sera”«Le bombe cadono giù, le scorgiamo distintamente sgranarsi dalle pance dei quadrimotori. E inizia il finimondo. Esplosioni ovunque. Non si vede niente, fumo dappertutto, polvere e terriccio, la gola brucia, manca il respiro, il cuore batte all’impazzata.»Ricerca documentaria inedita e rigorosa, capacità di racconto: una lettura avvincente di un dramma scatenato dall’alto e vissuto dal basso.

L’Interpretazione Dei Sogni, Tre Saggi Sulla Sessualità E Introduzione Alla Psicoanalisi

Edizioni integrali
Sono qui raccolti tre saggi fondamentali di quella vera e propria rivoluzione del pensiero che fu la psicoanalisi. Grazie a L’interpretazione dei sogni (pubblicata nel 1900) il misterioso territorio dell’inconscio cessava di essere un regno fumoso e indefinito da indagare senza bussola, per acquistare una geografia e una toponomastica ben precisi; il sogno diventava un labirinto di simboli da esplorare per illuminare gli angoli bui della coscienza. Nascevano i concetti di Super-io ed Es, insieme alle definizioni di rimosso, di nevrosi e psicosi, che oggi sono di pubblico dominio e sono usati e abusati quotidianamente. I Tre saggi sulla sessualità (1905) raggruppano un primo importante nucleo di ragionamenti sulle pulsioni sessuali, gli istinti, le trasformazioni della libido in infanzia e in adolescenza, le devianze, che tanta importanza hanno nell’articolata teoria psicoanalitica. Nell’Introduzione alla psicoanalisi, infine, è la viva voce di Freud stesso, in un ciclo di lezioni tenute a Vienna dal 1915 al 1917 (poi ampliato nel 1932), a offrire la più ampia e completa presentazione della psicoanalisi.
Sigmund Freud
padre della psicoanalisi, nacque a Freiberg, in Moravia, nel 1856. Autore di opere di capitale importanza (tra le quali citeremo soltanto L’interpretazione dei sogni, Tre saggi sulla sessualità, Totem e tabù, Psicopatologia della vita quotidiana, Al di là del principio del piacere), insegnò all’università di Vienna dal 1920 fino al 1938, quando fu costretto dai nazisti ad abbandonare l’Austria. Morì l’anno seguente a Londra, dove si era rifugiato insieme con la famiglia. Di Freud la Newton Compton ha pubblicato molti saggi in volumi singoli, la raccolta Opere 1886/1921 e L’interpretazione dei sogni – Tre saggi sulla sessualità – Introduzione alla psicoanalisi. **
### Sinossi
Edizioni integrali
Sono qui raccolti tre saggi fondamentali di quella vera e propria rivoluzione del pensiero che fu la psicoanalisi. Grazie a L’interpretazione dei sogni (pubblicata nel 1900) il misterioso territorio dell’inconscio cessava di essere un regno fumoso e indefinito da indagare senza bussola, per acquistare una geografia e una toponomastica ben precisi; il sogno diventava un labirinto di simboli da esplorare per illuminare gli angoli bui della coscienza. Nascevano i concetti di Super-io ed Es, insieme alle definizioni di rimosso, di nevrosi e psicosi, che oggi sono di pubblico dominio e sono usati e abusati quotidianamente. I Tre saggi sulla sessualità (1905) raggruppano un primo importante nucleo di ragionamenti sulle pulsioni sessuali, gli istinti, le trasformazioni della libido in infanzia e in adolescenza, le devianze, che tanta importanza hanno nell’articolata teoria psicoanalitica. Nell’Introduzione alla psicoanalisi, infine, è la viva voce di Freud stesso, in un ciclo di lezioni tenute a Vienna dal 1915 al 1917 (poi ampliato nel 1932), a offrire la più ampia e completa presentazione della psicoanalisi.
Sigmund Freud
padre della psicoanalisi, nacque a Freiberg, in Moravia, nel 1856. Autore di opere di capitale importanza (tra le quali citeremo soltanto L’interpretazione dei sogni, Tre saggi sulla sessualità, Totem e tabù, Psicopatologia della vita quotidiana, Al di là del principio del piacere), insegnò all’università di Vienna dal 1920 fino al 1938, quando fu costretto dai nazisti ad abbandonare l’Austria. Morì l’anno seguente a Londra, dove si era rifugiato insieme con la famiglia. Di Freud la Newton Compton ha pubblicato molti saggi in volumi singoli, la raccolta Opere 1886/1921 e L’interpretazione dei sogni – Tre saggi sulla sessualità – Introduzione alla psicoanalisi.

L’inglese semplice: per i principianti

Questo libro è per la persona che vuol studiare l’inglese per la prima volta. Qui Lei troverà le frasi importanti della vita quotidiana con il vocabolario e la grammatica di base. Inoltre, è bilingue in inglese e italiano, e Le presenta un inglese internazionale dove Lei può vedere le differenze tra l’inglese americano e l’inglese britannico quando esistono. L’autore è degli Stati Uniti e ha più di 15 anni d’esperienza come professore dello spagnolo e dell’inglese, e attualmente abita in Spagna dove lavora come professore d’inglese. 1. In classe 2. I saluti 3. La gente e le presentazioni 4. Parlare di te 5. Descrivere la gente e il vestiario 6. Giorni, numeri e date 7. Parlare dell’ora 8. Le attività e dei luoghi 9. Parlare del tempo 10. Chiedere le indicazioni 11. Il corpo umano 12. Il cibo e le bevande 13. A casa ed al lavoro 14. Le forme e costruzioni verbali 15. I verbi regolari 16. Il presente 17. Il passato 18. L’imperfetto 19. Il presente perfetto e il passato perfetto 20. Il futuro e il condizionale 17. Le parole A, An e Some 18. Formare il plurale **

L’inganno perfetto

La foto questa volta non ha mentito. Roy la riconosce appena entra nel locale: lineamenti di porcellana e una figura esile, perfetta, l’incedere fiero e sfrontato. Niente a che vedere con le vedove assegnategli finora dal sito che accoppia maldestramente vecchi insignificanti a donne consumate e depresse. Anche Betty lo individua subito: distinto e autorevole, capelli candidi ravviati all’indietro, occhi azzurri impressionanti. Se lo scorrere del tempo non avesse conferito a quello sguardo un che di malinconico, la donna di fronte a lui avrebbe quasi paura. Ma non importa, perché lo ha trovato e vuole andare fino in fondo. Perché ci sono cose che non possono essere dimenticate. Né perdonate. A Roy, lei sembra un dono piovuto dal cielo, il bersaglio ideale per il colpo che lui, truffatore di lungo corso, intende mettere a segno. L’ultimo, il più importante, un vorticoso giro di roulette prima di ritirarsi dalle scene. Il piano è semplice, un classico più volte collaudato. Basta attenersi al copione e funzionerà. E infatti, come previsto, Betty gli apre le porte del suo mondo. Eppure, a poco a poco, Roy si ritrova su un palcoscenico diverso, protagonista suo malgrado di un secondo atto inatteso e funambolesco, il più insidioso cui abbia mai preso parte. **

L’inferno degli specchi

Quando “La sedia umana” fu tradotto su “Galassia” parecchi anni fa, molti gridarono al miracolo di un autore assolutamente nuovo e sorprendente. In realtà Edogawa Ranpo (o Rampo, come alcuni preferiscono traslitterare) è tutt’altro che un autore nuovo, essendo vissuto in Giappone tra il 1894 e il 1965. È però di quegli autori capaci di sorprendere sempre e comunque, perché le sue invenzioni folgoranti, i suoi “mostri ciechi”, le sue solitudini urbane sono il prodotto di un’immaginazione di prim’ordine e che ha ancora molto da dirci. In questa raccolta di classici torna “La sedia umana”, ma insieme al suo sorprendente segreto vengono svelati anche quelli di “L’inferno degli specchi”, “Test psicologico”, “Gemelli” e altri ancora. Edogawa Ranpo (1894-1965), pseudonimo di Taro Hirai, è stato uno dei maestri del giallo, del gotico e del fantastico giapponese. Ammiratore di Poe, volle cambiarsi il nome in modo che suonasse come quello di “Edogaa Aran Poo”. Da noi sono state tradotte sia alcune raccolte di racconti che i romanzi La belva nell’ombra e Il mostro cieco. È noto tra il pubblico giovanile perché nel manga Detective Conan il protagonista Shinichi Kudo, per nascondere la sua vera identità, sceglie il nome fittizio di Conan Edogawa (unendo il nome di Conan Doyle al cognome di Ranpo).

L’incanto del lotto 49

«Il miglior romanzo americano del dopoguerra». Così il critico inglese Frank Kermode su L’incanto del lotto 49, un libro pubblicato nel 1966 e che ancora oggi conserva intatti il fascino e il mistero che ne hanno fatto uno dei più formidabili cult-books della letteratura contemporanea. Qua! è il segreto di Pynchon, su cui dibattono da decenni eserciti di critici e lettori? Perché i suoi romanzi affascinano tanto? Che cosa significano? Sono solo musica o contengono anche un misterioso messaggio? Perché a 30 anni dalla pubblicazione, L’incanto rimane un testo a cui tornare per cercarvi nuovi significati e nuove occasioni di piacere? Oedipa Maas, la protagonista del romanzo, rimane invischiata – come in un thriller o in una spy-story -in una ragnatela di complotti, inseguimenti, pedinamenti, tentativi di omicidio. Ma non si sa chi e per quale motivo tesse questa rete micidiale. Certo, Oedipa riesce a scoprire il Trystero, un sistema di comunicazione alternativa attraverso il quale comunicano milioni di persone che riservano invece alle poste governative le loro bugie, e scopre pure le lontane origini del Trystero nelle lotte medioevali contro il sistema postale dei Thurn und Taxis; ma sarà vero, o sarà paranoia, allucinazione, complotto? Dal magma di una trama caotica e ridondante di simboli emergono un ritratto della California degli anni Sessanta e uno dei racconti più veritieri ed emozionanti sulla complessità del mondo postmoderno.

L’estate della passione

Simon di Ravenswood inizia un fitto scambio di lettere con lady Kenna facendosi passare per l’amico Stryder, conte di Blackmoor. Ben presto, però, la corrispondenza tra i due tocca corde profonde. Potrà un tenero amore sconfiggere l’equivoco?

L’esca mortale

Battuta di pesca pericolosa per R. J. Decker, ex fotografo con una licenza fresca di investigatore privato. C’è un cadavere che galleggia nelle acque di Coon Bog .Florida. C’è un campione sportivo a cui non piace perdere. C’è un predicatore di successo che ama troppo le sue giovani pecorelle. C’è un ex politico con un occhio di vetro ma che ha visto fin troppe cose. Un’esca è già stata lanciata, ed è un’esca mortale.

L’eresia del Libro grande: storia di Giorgio Siculo e della sua setta

Nell’Italia del Cinquecento, lacerata dal dissenso protestante, un monaco benedettino, Giorgio Rioli detto Giorgio Siculo, annunciò rivelazioni straordinarie. Potenti e umili lo seguirono affascinati. Giorgio Siculo consigliava ai protestanti di adattarsi all’ortodossia cattolica, ma ai seguaci più stretti confidava una dottrina segreta, trasmessa clandestinamente, che si opponeva in maniera radicale sia al protestantesimo che al cattolicesimo. Denunciato dai protestanti all’Inquisizione cattolica, Giorgio Siculo venne condannato come eretico e morì impiccato, a Ferrara, nel 1551.