9441–9456 di 82931 risultati

Teoria e pratica della nonviolenza. La grande rivoluzione dell’inclusione per il tempo dell’istigazione all’odio. Introduzione di Mao Valpiana

Scriveva Aldo Capitini nel 1956: “La nostra rivoluzione nonviolenta sarà totale, corale, aperta. Totale, perché vuole una totale liberazione della società dal dolore, dalla morte, dal male morale e sociale. Corale, perché la facciamo in nome non di un gruppo, ma di tutti e avendo tutti nel nostro intimo, anche quelli che ci stanno contro ed anche i morti. Aperta, perché fa e tenta tutte le trasformazioni che vede e può. Se noi cominciamo bene con mezzi eguali al fine e puri come il fine, il resto ci sarà aggiunto dal futuro, dalla storia e da Dio”.
La rivoluzione dell’inclusione costruirà il “Borgo di Dio”, che Danilo Dolci ha già attuato a Partinico, un’esperienza seguita con grande ammirazione dal Gandhi italiano.
Questo libro ripropone gli scritti di Capitini sulla rivoluzione aperta, sui principi e la pratica della nonviolenza. Sono scritti, a 50 anni dalla scomparsa del pensatore e attivista perugino, di un’attualità drammatica che il mondo dello hate speech e delle fake news ha smarrito e che ha una necessità estrema di ritrovare.

Tecnica Vertebrale: Le Migliori Tecniche Di Massaggio Alla Colonna Vertebrale

All’interno di questo ebook, andremo ad affrontare le tecniche di massaggio che è possibile eseguire sulla colonna vertebrale.
Contenuto dell’ebook:
1\. Anatomia e fisiologia della colonna vertebrale
2\. La vertebra
3\. Il disco
4\. Legamenti vertebrali
5\. La muscolatura
6\. Il midollo spinale
7\. Stortura delle dita
8\. Parte pratica – Lavoro sui gruppi di vertebre
9\. Tecnica di riassetto
10\. Trattamento per la pubalgia
11\. Tecnica viscerale
12\. Collegamenti tra vertebra e dentatura
13\. Controindicazioni
tags: tecniche di massaggio, colonna vertebrale, vertebre, massaggio, massaggiatore

Taxi driver. Storia di un capolavoro

“Taxi Driver”, il capolavoro di Martin Scorsese, è uno dei film che hanno rivoluzionato la storia del cinema. Il personaggio di Travis Bickle (Robert De Niro nel ruolo che lanciò la sua carriera), il veterano del Vietnam che diventa tassista a New York, riassumeva in sé il malessere di un’America ancora traumatizzata dalla guerra e dal Watergate: schiavo della pornografia e del junk food, ossessionato dalle armi, Bickle era l’opposto dell’eroe hollywoodiano tradizionale, ma colpì al cuore il pubblico di tutto il mondo ed ebbe un’eco senza precedenti nella cronaca e nella cultura. Questo libro ricostruisce il complesso background sociale e culturale del film; ne racconta da dietro le quinte la realizzazione (dando voce direttamente al regista, allo sceneggiatore, agli attori e alla troupe); ne illustra la fortuna nei decenni successivi all’uscita (fino alla recente produzione di un videogame ispirato al film, e al progetto di un remake ad opera di Lars Von Trier) e cerca di spiegare come mai, a distanza di trentacinque anni, “Taxi Driver” non ha perso nulla del suo fascino e della sua potenza.

Tastiere For Dummies

Tastiere For Dummies aiuta gli aspiranti musicisti a sfruttare le innumerevoli possibilità offerte dai moderni strumenti elettronici. Scoprirete tutto quello che le tastiere sono oggi in grado di offrire e come usarle al meglio, impiegandone le funzioni integrate o collegandole ad amplificatori, computer e tablet. Tastiere per tutti: scoprite le diverse categorie di tastiere oggi presenti sul mercato, quale tipo di tastiera è più adatto alle vostre esigenze e come preparare il vostro strumento per mantenerlo sempre efficiente. Leggere senza problemi: imparate a leggere la musica, a sciogliere le dita per suonare meglio e a conoscere gli accordi di base. Suonare alla grande: scoprite come utilizzare le funzioni più comuni delle tastiere elettroniche, dagli effetti agli accompagnamenti. Verso l’infinito e oltre: utilizzate le funzioni di registrazione della tastiera, connettetela al vostro lettore MP3 e molto altro ancora. In questo libro: le principali categorie di tastiera; come si legge la musica e come si suona una tastiera; come scegliere timbri e suoni (e come usarne più di uno alla volta); come utilizzare al meglio i sistemi di apprendimento integrati; i vantaggi del software musicale; come modificare i timbri e imparare a suonare nuovi brani; consigli utili per l’acquisto di una tastiera. **
### Sinossi
Tastiere For Dummies aiuta gli aspiranti musicisti a sfruttare le innumerevoli possibilità offerte dai moderni strumenti elettronici. Scoprirete tutto quello che le tastiere sono oggi in grado di offrire e come usarle al meglio, impiegandone le funzioni integrate o collegandole ad amplificatori, computer e tablet. Tastiere per tutti: scoprite le diverse categorie di tastiere oggi presenti sul mercato, quale tipo di tastiera è più adatto alle vostre esigenze e come preparare il vostro strumento per mantenerlo sempre efficiente. Leggere senza problemi: imparate a leggere la musica, a sciogliere le dita per suonare meglio e a conoscere gli accordi di base. Suonare alla grande: scoprite come utilizzare le funzioni più comuni delle tastiere elettroniche, dagli effetti agli accompagnamenti. Verso l’infinito e oltre: utilizzate le funzioni di registrazione della tastiera, connettetela al vostro lettore MP3 e molto altro ancora. In questo libro: le principali categorie di tastiera; come si legge la musica e come si suona una tastiera; come scegliere timbri e suoni (e come usarne più di uno alla volta); come utilizzare al meglio i sistemi di apprendimento integrati; i vantaggi del software musicale; come modificare i timbri e imparare a suonare nuovi brani; consigli utili per l’acquisto di una tastiera.

Taccuino siriano

Jonathan Littell ha trascorso due settimane e mezza a Homs, nel cuore dei quartieri che si oppongono al regime siriano. Questo taccuino – lo si scopre pagina dopo pagina – è un testo scritto in condizioni estreme, dove i protagonisti rischiano la vita in ogni istante. Nel costituire un documento unico, un’inchiesta autentica sul campo, esso testimonia la vita quotidiana del popolo in rivolta della città di Homs, la resistenza dei disertori dell’Esercito siriano libero, le atrocità commesse dalle forze governative.

Svegliami a Mezzanotte

Un tardo pomeriggio di luglio in un’anonima località di villeggiatura, dopo una giornata passata al mare, una giovane donna, da poco diventata madre, sale all’ultimo piano di una palazzina. Non guarda giú. Si appoggia al davanzale e si getta nel vuoto. Perché l’ha fatto, perché ha voluto suicidarsi? Non lo sappiamo. E forse, in quel momento, non lo sa nemmeno lei. Ma quel tentativo di suicidio non ha avuto successo e oggi, quella giovane donna, vuole capire. Fuani Marino è sopravvissuta a quel gesto e alle cicatrici che ha lasciato sul suo corpo e nella sua vita. Ma le cicatrici possono anche essere una traccia da ripercorrere, un sentiero per trasformare la memoria in scrittura. Marino decide cosí di usare gli strumenti della letteratura per ricostruire una storia vera, la propria. In parte memoir, in parte racconto della depressione dal di dentro e storia di una guarigione, anamnesi familiare e storia culturale di come la poesia e l’arte hanno raccontato il disturbo bipolare dell’umore, riflessione sulla solitudine in cui vengono lasciate le donne (e le madri in particolare) e ancora studio di come neuroscienze, chimica e psichiatria definiscano quel labile confine tra salute e sofferenza: *Svegliami a mezzanotte* è un testo incandescente nel guardare senza autoindulgenza, anzi a tratti con affilata autoironia, in fondo al buio. Disturbante come a volte è la vita, ma luminoso nella speranza che sa regalare. **
### Sinossi
Un tardo pomeriggio di luglio in un’anonima località di villeggiatura, dopo una giornata passata al mare, una giovane donna, da poco diventata madre, sale all’ultimo piano di una palazzina. Non guarda giú. Si appoggia al davanzale e si getta nel vuoto. Perché l’ha fatto, perché ha voluto suicidarsi? Non lo sappiamo. E forse, in quel momento, non lo sa nemmeno lei. Ma quel tentativo di suicidio non ha avuto successo e oggi, quella giovane donna, vuole capire. Fuani Marino è sopravvissuta a quel gesto e alle cicatrici che ha lasciato sul suo corpo e nella sua vita. Ma le cicatrici possono anche essere una traccia da ripercorrere, un sentiero per trasformare la memoria in scrittura. Marino decide cosí di usare gli strumenti della letteratura per ricostruire una storia vera, la propria. In parte memoir, in parte racconto della depressione dal di dentro e storia di una guarigione, anamnesi familiare e storia culturale di come la poesia e l’arte hanno raccontato il disturbo bipolare dell’umore, riflessione sulla solitudine in cui vengono lasciate le donne (e le madri in particolare) e ancora studio di come neuroscienze, chimica e psichiatria definiscano quel labile confine tra salute e sofferenza: *Svegliami a mezzanotte* è un testo incandescente nel guardare senza autoindulgenza, anzi a tratti con affilata autoironia, in fondo al buio. Disturbante come a volte è la vita, ma luminoso nella speranza che sa regalare.

Survival. Manuale di sopravvivenza

Survival, il manuale di sopravvivenza ufficiale dell’U.S. Army, è la guida completa per sopravvivere in ogni situazione. Una risorsa fondamentale per chiunque ami la vita all’aria aperta e pratichi attività outdoor. Non sai mai quando potresti trovarti in una situazione estrema: solo, lontano da qualsiasi posto civile, senza mezzi di sostentamento. Potrebbe essere in Europa o in una zona tropicale, in un bosco o in montagna, sulla neve o in mezzo al mare. In ogni caso, per uscirne ti sarà indispensabile conoscere le tecniche di sopravvivenza di base: costruirsi un riparo, medicarsi una ferita, accendere un fuoco o procurarsi l’acqua, trovare il cibo, difendersi da un animale feroce, orientarsi in una zona disabitata… L’autore, Matt Larsen, sergente di prima classe, è stato nel 75° reggimento Ranger dell’esercito americano per oltre 12 anni. È istruttore di lungo corso in tecniche di sopravvivenza e di combattimento per i Ranger, diplomato al multiservice SERE (corsi di addestramento in Sopravvivenza, Evasione, Resistenza e Fuga) e all’addestramento di Sopravvivenza nella giungla delle Filippine e di Okinawa. Ha inoltre guidato un’agenzia di security in Africa e collaborato ad addestrare i ranger locali per la lotta contro i bracconieri. **
### Sinossi
Survival, il manuale di sopravvivenza ufficiale dell’U.S. Army, è la guida completa per sopravvivere in ogni situazione. Una risorsa fondamentale per chiunque ami la vita all’aria aperta e pratichi attività outdoor. Non sai mai quando potresti trovarti in una situazione estrema: solo, lontano da qualsiasi posto civile, senza mezzi di sostentamento. Potrebbe essere in Europa o in una zona tropicale, in un bosco o in montagna, sulla neve o in mezzo al mare. In ogni caso, per uscirne ti sarà indispensabile conoscere le tecniche di sopravvivenza di base: costruirsi un riparo, medicarsi una ferita, accendere un fuoco o procurarsi l’acqua, trovare il cibo, difendersi da un animale feroce, orientarsi in una zona disabitata… L’autore, Matt Larsen, sergente di prima classe, è stato nel 75° reggimento Ranger dell’esercito americano per oltre 12 anni. È istruttore di lungo corso in tecniche di sopravvivenza e di combattimento per i Ranger, diplomato al multiservice SERE (corsi di addestramento in Sopravvivenza, Evasione, Resistenza e Fuga) e all’addestramento di Sopravvivenza nella giungla delle Filippine e di Okinawa. Ha inoltre guidato un’agenzia di security in Africa e collaborato ad addestrare i ranger locali per la lotta contro i bracconieri.

SUPERA IL TEST! Per Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Scienze Infermieristiche, Professioni Sanitarie: Suggerimenti, consigli e trucchi del mestiere …

### LA NOVITA’ CHE STAVATE ASPETTANDO ###
Stanchi dei soliti libri per la preparazione ai test d’ingresso universitari in ambito sanitario? Da oggi è disponibile il nuovo libro SUPERA IL TEST! Per Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Scienze Infermieristiche, Professioni Sanitarie.
Nel libro potete trovare utili suggerimenti, consigli e trucchi del mestiere per superare i test d’ingresso universitari.
### LIBRO UNICO NEL SUO GENERE ###
Dalla gestione dei tempi di studio all’aspetto psicologico, con uno zoom sugli argomenti più importanti e ricorrenti nei test per ogni materia (Logica e Comprensione Verbale, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica). Perché per raggiungere il traguardo desiderato studiare è importante, studiare bene è essenziale.
Siete pronti a realizzare il vostro sogno? È ora di cominciare. **
### Sinossi
### LA NOVITA’ CHE STAVATE ASPETTANDO ###
Stanchi dei soliti libri per la preparazione ai test d’ingresso universitari in ambito sanitario? Da oggi è disponibile il nuovo libro SUPERA IL TEST! Per Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Scienze Infermieristiche, Professioni Sanitarie.
Nel libro potete trovare utili suggerimenti, consigli e trucchi del mestiere per superare i test d’ingresso universitari.
### LIBRO UNICO NEL SUO GENERE ###
Dalla gestione dei tempi di studio all’aspetto psicologico, con uno zoom sugli argomenti più importanti e ricorrenti nei test per ogni materia (Logica e Comprensione Verbale, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica). Perché per raggiungere il traguardo desiderato studiare è importante, studiare bene è essenziale.
Siete pronti a realizzare il vostro sogno? È ora di cominciare.

Super Mario: l’icona Nintendo e i suoi mondi

Nome di cinque lettere, origini italiane, lavoro modesto: Mario, o meglio Super Mario, è il personaggio di una fortunata serie di videogiochi targati Nintendo che dalla sua nascita, nel 1981, non ha mai smesso di divertire e far parlare di sé.
Mario è un vero e proprio simbolo, della Nintendo – certo – che molto gli deve, ma soprattutto della generazione dei trentenni (e non solo loro) di oggi. Chi non ha mai visto o giocato con Mario in una delle sue molteplici avventure? Magari quando era ancora un semplice sprite pixellato dall’enorme naso e dalla tuta rossa che saltellava brandendo un martello per liberare la sua amata dalle grinfie di un temibile scimmione. Oppure in una delle sue avventure 3D, ricche di movimento ed effetti speciali, dove Mario è accompagnato da fantastici compagni nelle esplorazioni di sconfinati mondi.
Questo ebook racconta i primi 25 anni di Mario, dalla sua prima comparsa contro Donkey Kong alla consacrazione in Mario Bros., dal momento in cui diventa Super all’annuncio di Nintendo Wii nel 2005, quando ormai Mario era un’icona indiscussa e conosciuta in tutto il mondo.
Che piaccia o meno Mario ha segnato un epoca e non è mai scaduto nel banale, rinnovandosi costantemente per adattarsi ai tempi. Nelle sue trasformazioni è possibile leggere l’evolversi del mondo dei videogiochi e della sensibilità dei videogiocatori, i ragazzi di ieri, gli adulti di oggi. **
### Sinossi
Nome di cinque lettere, origini italiane, lavoro modesto: Mario, o meglio Super Mario, è il personaggio di una fortunata serie di videogiochi targati Nintendo che dalla sua nascita, nel 1981, non ha mai smesso di divertire e far parlare di sé.
Mario è un vero e proprio simbolo, della Nintendo – certo – che molto gli deve, ma soprattutto della generazione dei trentenni (e non solo loro) di oggi. Chi non ha mai visto o giocato con Mario in una delle sue molteplici avventure? Magari quando era ancora un semplice sprite pixellato dall’enorme naso e dalla tuta rossa che saltellava brandendo un martello per liberare la sua amata dalle grinfie di un temibile scimmione. Oppure in una delle sue avventure 3D, ricche di movimento ed effetti speciali, dove Mario è accompagnato da fantastici compagni nelle esplorazioni di sconfinati mondi.
Questo ebook racconta i primi 25 anni di Mario, dalla sua prima comparsa contro Donkey Kong alla consacrazione in Mario Bros., dal momento in cui diventa Super all’annuncio di Nintendo Wii nel 2005, quando ormai Mario era un’icona indiscussa e conosciuta in tutto il mondo.
Che piaccia o meno Mario ha segnato un epoca e non è mai scaduto nel banale, rinnovandosi costantemente per adattarsi ai tempi. Nelle sue trasformazioni è possibile leggere l’evolversi del mondo dei videogiochi e della sensibilità dei videogiocatori, i ragazzi di ieri, gli adulti di oggi.

Suor Giovanna Della Croce

Espulsa dal convento di clausura del suor Orsola Benincasa a causa di una legge statale, suor Giovanna, quasi sessantenne, è costretta a reintegrarsi “nel mondo” dopo circa quarant’anni di vita claustrale. Semplice e ingenua, sperimenta così povertà e umiliazioni, tra personaggi che vivono di espedienti, egoismi e furberie, nel ventre di una Napoli superbamente sordida, quanto pittoresca e indimenticabile. Romanzo dalle atmosfere quasi checoviane, ispirato a fatti realmente accaduti, “Suor Giovanna della Croce” è sicuramente una delle opere più commoventi e poetiche di Matilde Serao.
MATILDE SERAO:
Scrittrice, giornalista e imprenditrice, Matilde Serao nacque a Patrasso, in Grecia, nel 1856. È nota per essere stata la prima donna ad aver fondato e diretto un quotidiano, Il Mattino (1891), ancora oggi il maggiore quotidiano di Napoli. Nel 1904 fondò Il Giorno, che diresse fino alla morte, avvenuta a Napoli nel 1927. Nel 1926 aveava ricevuto la candidatura a premio Nobel per la Letteratura, che fu poi assegnato a Grazia Deledda. Fu narratrice e romanziera estremamente prolifica, con oltre settanta opere al suo attivo. Tra queste ricordiamo: Il ventre di Napoli (1884), Il paese di cuccagna (1891), Suor Giovanna della Croce (1901), La virtù di Checchina (1906).

Sul Morire

Riflettere sulla morte. La maggior parte di noi si sforza di non farlo: la morte è un argomento sgradevole, spaventoso, che cerchiamo di bandire dalla nostra mente e dalle nostre conversazioni. Affidandoci a credenze e argomentazioni rassicuranti, ci convinciamo che la morte non è la fine di ogni cosa, che non siamo soltanto semplici corpi destinati a dissolversi nel nulla, oppure che l’anima esiste ed è immortale, che la vita è un dono così prezioso che il suicidio non può mai essere una decisione razionale e sensata. Soprattutto, che la morte rimane un mistero, profondo e insondabile.
Secondo Shelly Kagan, professore di Filosofia alla Yale University, tali credenze, sottoposte al vaglio della logica, si rivelano per quello che sono realmente: illusioni che abbiamo costruito per arginare le nostre paure più irrazionali. Infatti, sostiene Kagan, nonostante quanto affermino alcune grandi tradizioni filosofiche e religiose, noi esseri umani siamo soltanto macchine. Macchine stupefacenti, certo, capaci di amare, sognare, creare, progettare. Ma comunque macchine. E quando la macchina si rompe, tutto finisce. La nostra vita finisce. Ineluttabilmente. E dopo non c’è più nulla. Nessun mistero da svelare, nessuna luce bianca da raggiungere. Per quanto riguarda il morire, dunque, sembra non ci sia altro da dire. Ma se «il significato della vita sta nel fatto che finisce», come scriveva Kafka, se è vero che «si va in scena» una volta sola e che non è prevista una seconda chance, allora la morte diventa un momento eticamente cruciale, che decide della nostra intera esistenza e ci pone di fronte a domande impossibili da eludere: come dobbiamo vivere? Dobbiamo essere responsabili della nostra vita? Abbiamo il dovere di non sprecarla? Che cosa conta davvero? E come si devono affrontare questioni essenziali quali il fine vita, l’eutanasia, la moralità del suicidio?
Basato sulle lezioni tenute per diversi anni alla Yale University e diventate in seguito parte del progetto «Open Yale Courses», *Sul morire* si presenta come un raffinato esercizio intellettuale, stimolante e al tempo stesso provocatorio, divertente e tuttavia profondo. Dalla dottrina dell’anima di Platone al dualismo cartesiano, dalle riflessioni sul male della morte di Thomas Nagel agli esperimenti mentali di Robert Nozick, Kagan ripercorre il «catalogo» delle idee sulla morte e, attraverso un ininterrotto e coinvolgente sfoggio di arte maieutica, ci aiuta a liberarci di luoghi comuni e pregiudizi, accompagnandoci alla scoperta di un nuovo senso delle cose.
«Possiamo essere tristi perché moriremo, ma questo sentimento dovrebbe essere compensato dalla consapevolezza di quanto siamo stati fortunati per avere avuto l’opportunità di vivere.»

Stryx: Il marchio della strega

Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore, Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l’esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem. La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L’unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigioazzurro, Scott, il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti. Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di “S” posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa. **

Stringendo Haley

Haley aspetta Wes da tutta la vita. Al liceo erano fidanzati in segreto ma lui l’aveva sconvolta con la sua decisione di arruolarsi nell’esercito. Con il cuore a pezzi, Haley decide di aspettarlo fino al giorno in cui non tornerà a casa. Ma sono già passati cinque ani e lei ha finalmente deciso di andare avanti. Almeno… Finché lui non ritorna in città, più sexy che mai.
Da quando ha lasciato il paese, Wes ha un solo pensiero fisso: riprendersi Haley. Le sue esperienze oltremare gli hanno fatto capire che ha rischiato seriamente di perderla. Adesso, vuole soltanto dimostrarle che ha fatto bene ad aspettarlo.
**
### Sinossi
Haley aspetta Wes da tutta la vita. Al liceo erano fidanzati in segreto ma lui l’aveva sconvolta con la sua decisione di arruolarsi nell’esercito. Con il cuore a pezzi, Haley decide di aspettarlo fino al giorno in cui non tornerà a casa. Ma sono già passati cinque ani e lei ha finalmente deciso di andare avanti. Almeno… Finché lui non ritorna in città, più sexy che mai.
Da quando ha lasciato il paese, Wes ha un solo pensiero fisso: riprendersi Haley. Le sue esperienze oltremare gli hanno fatto capire che ha rischiato seriamente di perderla. Adesso, vuole soltanto dimostrarle che ha fatto bene ad aspettarlo.

Storytelling

L’arte di raccontare storie è nata quasi in contemporanea con la comparsa dell’uomo sulla terra e ha costituito un importante strumento di condivisione dei valori sociali. Ma a partire dagli anni Novanta del Novecento, negli usa come in Europa, questa capacità narrativa è stata trasformata dai meccanismi dell’industria dei media e dal capitalismo globalizzato nel concetto di storytelling: una potentissima arma di persuasione nelle mani dei guru del marketing, del management, della comunicazione politica per plasmare le opinioni dei consumatori e dei cittadini. Dietro le più importanti campagne pubblicitarie – ancor più dietro quelle elettorali vincenti (da Bush a Sarkozy) – si celano proprio le sofisticate tecniche dello storytelling management o del digital storytelling. Questo è l’incredibile inganno ai danni dell’immaginario collettivo svelato da Christian Salmon nel libro, frutto di una lunga inchiesta dedicata alle numerose applicazioni del fenomeno: il marketing conta più sulla storia dei brand che sulla loro immagine, i manager si servono di aneddoti per motivare i propri dipendenti, i soldati in Iraq si allenano su videogiochi progettati da Hollywood, gli spin doctor descrivono la vita politica dei loro clienti come in un racconto. L’autore ci mostra gli ingranaggi della grande “macchina narrante” che ha rimpiazzato il ragionamento razionale, ben più pervasiva dell’iconografia orwelliana della società totalitaria. Ma questo nuovo ordine narrativo non è un semplice linguaggio mediatico: il soggetto che vuole influenzare è un individuo immerso in un universo fittizio che ne filtra le percezioni, ne stimola le sensazioni, ne inquadra i comportamenti e le idee.
«Christian Salmon è sicuramente uno dei più lucidi e coraggiosi intellettuali francesi attuali».
Antonio Tabucchi, «l’Unità»
«Un breve saggio rigoroso, arduo, ma che aiuterà a decifrare il fenomeno affascinante dello storytelling».
«Le Nouvel Observateur»
«Il libro di Christian Salmon aprirà un mondo a chi si interessa alle forme narrative e ai loro nuovi usi sociali».
«Libération»
«Storytelling decodifica la tecnica narrativa che ha invaso l’universo della comunicazione politica».
«l’Humanité» **
### Sinossi
L’arte di raccontare storie è nata quasi in contemporanea con la comparsa dell’uomo sulla terra e ha costituito un importante strumento di condivisione dei valori sociali. Ma a partire dagli anni Novanta del Novecento, negli usa come in Europa, questa capacità narrativa è stata trasformata dai meccanismi dell’industria dei media e dal capitalismo globalizzato nel concetto di storytelling: una potentissima arma di persuasione nelle mani dei guru del marketing, del management, della comunicazione politica per plasmare le opinioni dei consumatori e dei cittadini. Dietro le più importanti campagne pubblicitarie – ancor più dietro quelle elettorali vincenti (da Bush a Sarkozy) – si celano proprio le sofisticate tecniche dello storytelling management o del digital storytelling. Questo è l’incredibile inganno ai danni dell’immaginario collettivo svelato da Christian Salmon nel libro, frutto di una lunga inchiesta dedicata alle numerose applicazioni del fenomeno: il marketing conta più sulla storia dei brand che sulla loro immagine, i manager si servono di aneddoti per motivare i propri dipendenti, i soldati in Iraq si allenano su videogiochi progettati da Hollywood, gli spin doctor descrivono la vita politica dei loro clienti come in un racconto. L’autore ci mostra gli ingranaggi della grande “macchina narrante” che ha rimpiazzato il ragionamento razionale, ben più pervasiva dell’iconografia orwelliana della società totalitaria. Ma questo nuovo ordine narrativo non è un semplice linguaggio mediatico: il soggetto che vuole influenzare è un individuo immerso in un universo fittizio che ne filtra le percezioni, ne stimola le sensazioni, ne inquadra i comportamenti e le idee.
«Christian Salmon è sicuramente uno dei più lucidi e coraggiosi intellettuali francesi attuali».
Antonio Tabucchi, «l’Unità»
«Un breve saggio rigoroso, arduo, ma che aiuterà a decifrare il fenomeno affascinante dello storytelling».
«Le Nouvel Observateur»
«Il libro di Christian Salmon aprirà un mondo a chi si interessa alle forme narrative e ai loro nuovi usi sociali».
«Libération»
«Storytelling decodifica la tecnica narrativa che ha invaso l’universo della comunicazione politica».
«l’Humanité»