913–928 di 74503 risultati

TRAPPOLA NEL TEMPO

Due giovani ingegneri americani, Ray Bradiey e Joe Ashford, scoprono per caso uno strumento con il quale parlare, per telefono, a persone dei futuro. Una voce telepatica, però, li avverte di un pericolo ed essi, grazie a questo avvertimento, riescono a salvarsi da una sciagura mortale. La voce femminile torna, ed è dolce, persuasiva e angosciata. Li chiama, ha bisogno di loro e li aiuta a sviluppare la loro invenzione per costruire una macchina per viaggiare nel tempo. Essi partono, per arrivare a lei, per l’anno 1999 e trovano che gli Stati Uniti sono soggiogati da una razza di esseri dotati di tre occhi: i Vargiani che hanno imposto un’inspiegabile dittatura. Da dove vengono i Vargiani? Perché hanno scelto gli Stati Uniti come terra di conquista? Ray e Joe si trovano cosi a dover lottare contro questi ignoti e le loro armi misteriose e potenti. La lotta è aspra e senza esclusione di colpi. Chi vincerà? La forza o l’ingegno? Il democratico ideale di un mondo libero o la dittatura mascherata da benefattrice? Riuscirà la donna dalla dolce voce a guidare Ray e Joe nell’angoscioso svolgersi della vicenda in un mondo oltre le tre dimensioni? E’ davvero immutabile il passato e il futuro di ogni creatura umana? Nell’impressionante quadro della dittatura Vargiana, questo nuovo romanzo di Urania risponderà a questi interrogativi schiudendo ai nostri segni, forse reali, un infinito spazio.
Copertina di Curt Caesar

Tradimenti

Torna Dru Anderson, la giovane e coraggiosa eroina in fuga dalle insidie del misterioso mondo delle tenebre
Dopo la fuga dalle creature notturne che le danno la caccia, Dru Anderson ha trovato rifugio nella Schola, un istituto dove dampiri e lupi mannari vengono sottoposti a un’educazione speciale. Christophe l’ha condotta lì per proteggerla da Sergej, il vampiro che ha ridotto suo padre a uno zombi e che adesso la sta cercando. Ma in una scuola per soli maschi, dove tutti la guardano con curiosità e sospetto, Dru non si sente affatto a suo agio. E soprattutto, l’istinto le dice che qualcosa non quadra. Qualcuno la vuole morta, qualcuno che conosce tutti i suoi spostamenti e sta solo aspettando il momento giusto per entrare in azione… Di chi può fidarsi davvero Dru? Di Graves, che l’ha salvata da Sergej e che le ispira un senso di pace, o di Christophe, ambiguo e seducente, che con un solo sguardo suscita in lei emozioni incontrollabili?

Tobia I: Un millimetro e mezzo di coraggio

Tobia fugge. Il gesto di suo padre che non vuole rivelare il segreto di un’invenzione rivoluzionaria, costringe Tobia a fuggire. Fugge dalla sua gente, dalla gente con cui ha vissuto, dalla gente a cui vuole bene. Un bambino di un millimetro e poco più scappa, braccato da un intero popolo. Il popolo dell’albero. Il popolo che vive dalla notte dei tempi sulla grande quercia. A Tobia sono rimasti pochi amici, ma soprattutto Elisha. Di ramo in ramo, Tobia affronterà un viaggio straordinario in cui paure, ricordi e solitudine si mescolano all’avventura della fuga. Tobia dovrà trovare dentro il suo cuore le risorse per attraversare tutto il suo mondo, salvare se stesso, i suoi genitori e il segreto di suo padre. **
### Sinossi
Tobia fugge. Il gesto di suo padre che non vuole rivelare il segreto di un’invenzione rivoluzionaria, costringe Tobia a fuggire. Fugge dalla sua gente, dalla gente con cui ha vissuto, dalla gente a cui vuole bene. Un bambino di un millimetro e poco più scappa, braccato da un intero popolo. Il popolo dell’albero. Il popolo che vive dalla notte dei tempi sulla grande quercia. A Tobia sono rimasti pochi amici, ma soprattutto Elisha. Di ramo in ramo, Tobia affronterà un viaggio straordinario in cui paure, ricordi e solitudine si mescolano all’avventura della fuga. Tobia dovrà trovare dentro il suo cuore le risorse per attraversare tutto il suo mondo, salvare se stesso, i suoi genitori e il segreto di suo padre.

Tiranni

Proclamarsi Dio, o provocare la morte di milioni di connazionali. Cenare in mezzo ai nemici impalati mentre si contorcono dal dolore oppure far frustare il mare per la sua disobbedienza, Da Vlad l’Impalatore a Gengis Khan, da Pol Pot a Mussolini, solo i veri tiranni possono mostrare la volontà di ferro, il vanaglorioso egoismo e lo spietato abuso di potere necessari per realizzare qualsiasi cosa bramino, a prescindere da quanto possa essere terrificante o scellerata. Muovendo dall’ascesa dei primi dittatori dell’epoca greca e romana, passando attraverso le efferatezze di Hitler e Stalin per arrivare alla soglia dei giorni nostri con Slobodan Milosevic e Saddam Hussein, il professor Clive Foss descrive la vita dì cinquanta tra i più brutali despoti mai esistiti e, muovendosi tra avidità, corruzione, follia, vanità, sadismo e terrore, mostra in tutta la sua spietatezza ciò che è stata e che continua a essere la piaga della disumanità dell’uomo sull’uomo.

Tigre, tigre

Questo libro racconta una storia di pedofilia. Una storia vera, scritta dalla protagonista e vittima, Margaux Fragoso, che con sofferto coraggio, con onestà e con uno sguardo incredibilmente lucido, affronta a quindici anni di distanza i momenti più cupi della sua vita. E ci mostra, in un racconto che trova la sua forza anche negli strumenti della letteratura, come un pedofilo agisce “nascosto in piena luce” per impadronirsi della vita di un innocente e rubargli l’infanzia. Il padre di Margaux è un portoricano alcolizzato e instabile, capace di esprimere a sua figlia un profondo affetto ma anche di trasformarsi, subito dopo, in un essere violento da cui scappare. La madre di Margaux è una donna mentalmente fragile, incapace di prendere la minima decisione. Quando Margaux conosce Peter un giorno d’estate in una piscina pubblica, rimane incantata dal suo modo di fare. Margaux ha sette anni, Peter cinquantuno. Dopo quel primo incontro, Peter invita spesso a casa sua Margaux e la madre. Per la bambina è l’ingresso in un mondo di sogno, popolato di animali strani, libri, musica e magici giocattoli. Nel giro di qualche mese Margaux si ritrova a trascorrere tutto il suo tempo con Peter. Lui la copre di attenzioni, ma a poco a poco e insidiosamente il compagno di giochi diventa padre, amante e infine oppressore. Affascinante e repellente, affettuoso e infido, Peter si insinua in tutti gli aspetti della vita di Margaux, trasformandola, nel corso di una relazione che durerà quindici anni, da vittima innocente a partner consenziente, da ragazza estrosa e tenera a donna privata della giovinezza e sull’orlo del suicidio. Sarà Peter, alla fine, a chiudere questa straziante, tragica “storia d’amore”. Ha scritto Alice Sebold, indimenticata autrice di Amabili resti: “Margaux Fragoso realizza l’impensabile con empatica chiarezza: dare forma e sostanza umana a un pedofilo. In questo rende il suo crimine ancor più spaventoso. Il ritratto che lei fa della loro relazione è sconvolgente, incisivo, coraggioso. Come storia di una vittima è avvincente. Come opera letteraria è un trionfo”.

The Program

Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l’epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi… Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L’unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.  Per tutti i lettori che hanno amato *Divergent* di Veronica Roth, una grande storia d’amore in un’inquietante cornice distopica: il primo, indimenticabile capitolo di una nuova serie bestseller del «New York Times». “Sono i nostri ricordi a renderci ciò che siamo? Un romanzo avvincente che risponde a domande senza precedenti” – *Publishers Weekly* “Una storia romantica e adrenalinica in cui niente è come sembra” – *Booklist* **Altri titoli dell’autrice:** *The treatment, The recovery*

Terra imperiale

XXIII secolo: la Terra è diventata la capitale e il giardino dei mondi, un pianeta addirittura favoloso. Qui deve sbarcare Duncan Makenzie, titaniano, il rampollo della più grande dinastia di mercanti d’idrogeno. La missione è diplomatica ma il romanzo si rivelerà ricco di misteri. Come hanno scritto Carlo Fruttero e Franco Lucentini, “ci sono mille modi di fare la fantascienza, ma a uno solo si deve la sua fortuna, la sua fama, la sua stessa esistenza. E’ il modo che combina l’avventura con l’accurata informazione scientifica, lo stupore di fronte alla grandiosa verità della natura con la verosimiglianza dell’invenzione romanzesca. Da questi elementi base la fantascienza è nata, e continua a vivere in scrittori come Arthur C. Clarke, giustamente considerati classici”.
Copertina di Franco Brambilla

Tentazione cosmica

Questo romanzo scritto con ammirevole precisione scientifica, e molta immaginazione, sottile umorismo, spirito di fronda contro i costumi dei nostro secolo, è un gioiello di fantascienza. Ha suscitato in Francia numerose polemiche perché in parecchi dei personaggi creati dalla fantasia dell’autore, persone viventi in Francia hanno creduto di riconoscersi. E’ la storia di uno scienziato giovane e povero che, per amore della scienza diventa baro, truffatore, ricattatore e scende la scala della immoralità fino a mischiarsi con una banda di trafficanti di stupefacenti, per procurarsi il denaro e i mezzi necessari alle sue ricerche scientifiche dapprima, e per vitale necessità poi di vincere una terribile malattia che ha attinto nell’usare in laboratorio e volontariamente la potenza, dei raggi cosmici: la deuteriosi. Egli crede dapprima di poter passare invulnerabile fra i vizi d’ogni genere, ma ne resta Contaminato senza accorgersene. Una sua assistente, Lise, l’unica donna che egli ama d’amore, e che ha acquistato, lavorando con lui, le stesse sue superumane facoltà, gli rinfaccia un giorno d’essere diventato un essere abbietto e immorale e se ne va, lasciandolo solo. Lo scienziato s’accorge soltanto in quel momento d’amarla e capisce che Lise ha ragione. La cerca disperatamente e incomincia a rifare all’indietro la strada percorsa, per poter redimersi. Ma il passato lo tiene con mille legami, i suoi loschi traffici, ora che non vuol più’saperne, gli portano gravi conseguenze: è arrestato, poi inseguito, la sua vita è in pericolo non più per la malattia, ma per la vendetta dei suoi antichi compagni. Come Lise, la sua amata, riesca a salvarlo e a salvarsi, il romanzo racconta, su uno sfondo scientifico e fantastico che affascina, e che fa riflettere per il grave monito che contiene.
Copertina di Curt Caesar

Tarzan al centro della Terra

In risposta a un appello radio di Abner Perry, uno scienziato che con il suo amico David Innes ha scoperto, al centro della Terra, il mondo interno di Pellucidar, Jason Gridley organizza una spedizione per salvare Innes dai korsar (corsari), il flagello dei mari interni. Egli arruola Tarzan, e viene costruito un fantastico dirigibile per penetrare in Pellucidar attraverso la naturale apertura polare che collega i mondi interni ed esterni. Per la spedizione il dirigibile ha un equipaggio costituito prevalentemente da tedeschi, insieme anche ai guerrieri waziri di Tarzan guidati dal loro capo Muviro. In Pellucidar Tarzan e Gridley sono entrambi separati dal grosso della spedizione e devono lottare per la sopravvivenza contro le creature preistoriche e i popoli del mondo interno. Gridley conquista l’amore della donna delle caverne indigena Jana, Il Fiore Rosso di Zoram. Alla fine si ricongiungono tutti, e il gruppo riesce a salvare Innes. Mentre Tarzan e gli altri si preparano a tornare a casa, Gridley decide di restare per ricercare Frederich Wilhelm Eric von Mendeldorf und von Horst, un ultimo membro della spedizione che risulta disperso.