Visualizzazione di 68965-68976 di 90860 risultati

Storia di un uomo che digeriva male

Oltre ai celeberrimi libri di fantascienza, Wells ha scritto molti altri romanzi. Questo è senz’altro il più divertente. In una desolante cittadina della provincia inglese, Mr Polly è un uomo di mezza età la cui vita è afflitta dalla fallimentare gestione di un negozio di abbigliamento, da una moglie sempre più insopportabile, nonché da problemi digestivi e fastidiosi sintomi psicosomatici. Finché, un giorno, decide di «piantar baracca e burattini»… Il tema – la tristezza e le difficoltà dell’uomo medio – è serio, ma lo svolgimento è pieno di vicende comiche e avventurose. Dall’ironia dickensiana alla gag slapstick, tutte le forme dello humour prendono corpo nel romanzo scorrendo verso un finale rocambolesco e commovente.

Storia della pioggia

Ruth Swain, viso affilato, labbra sottili, pelle pallida incapace di abbronzarsi, lettrice di quasi tutti i romanzi del diciannovesimo secolo, figlia di poeta giace a letto, in una mansarda sotto lapioggia, «al margine – come lei dice – tra questo e l’altro mondo». Un giorno è svenuta al college, e da allora, malata, trascorre le sue ore in compagnia dei libri ereditati dal padre. Romanzi, racconti e versi attraverso i quali si avventura su sentieri sconosciuti, vive vite altrui piene di amori e passioni travolgenti, apprende cose che pochi sanno: che Dickens, ad esempio, soffriva d’insonnia e di notte passeggiava per i cimiteri; o, ancora, che da giovane Stevenson aveva attraversato la Francia dormendo sotto le stelle, in compagnia di un’asina che somigliava vagamente a una signora di sua conoscenza. Quando si è costretti tra le pareti della propria stanza, è bello scivolare dentro altre storie, diventare Jane Austen che, dopo la dichiarazione del suo spasimante, il signor Bigg-Wither, trascorre una notte insonne, oppressa dal pensiero di mettere al mondo dei piccoli Bigg-Wither; oppure Emily Dickinson che scriveva facendo largo uso delle maiuscole. È bello, soprattutto, ripercorrere il sentiero della storia della propria famiglia, scavare tra i secoli, tra reverendi bizzarri e un vasto assortimento di eccentrici irlandesi, per scoprire il fardello dell’ambizione smisurata degli Swain: l’ossessione di un mondo migliore dove Dio possa correggere i propri errori e gli uomini e le donne possano vivere la seconda stesura della Creazione, liberi dal dolore. Mentre la pioggia batte sul tetto della mansarda, Ruth rovista cosí tra i libri e legge e raduna attorno a sé tutto quello che può: la vecchia edizione arancione di Moby Dick della Penguin, un libro che ingrassa ogni volta che lo prende, la copia di Ragione e sentimento con il ritratto di Jane con la cuffietta in testa, le memorie del Reverendo, il bisnonno che nella sua mente assomiglia al vecchio Gruffandgrim di Grandi speranze, gli appunti di Abraham, il nonno, che anziché abbracciare la chiamata del Signore abbracciò quella della pesca al salmone, i quaderni da bambino su cui Virgil, figlio di Abraham e suo amato genitore, annotava con la matita le sue poesie. Storie che, come tutte le storie, si raccontano e si leggono per scacciare il male di vivere o, come nel caso di Ruth, per mantenersi ancora «al margine tra questo e l’altro mondo». Finalista al Man Booker Prize, il prestigioso premio britannico, Storia della pioggia è uno dei romanzi piú celebrati della recente stagione letteraria. Inno al potere curativo dei libri, l’opera di Niall Williams ha incantato critici e lettori per la bellezza della sua scrittura e la sorprendente originalità con cui svolge l’antico tema del legame tra letteratura e vita. «Tutti raccontiamo storie. Le raccontiamo per passare il tempo, per dimenticare il mondo o capirlo meglio. Raccontiamo storie per scacciare il male di vivere». «Una lingua che incanta per la sua bellezza, un romanzo che, con una trama coinvolgente, tesse un’ode alla letteratura». Guardian «Destinato a diventare un classico… Una lettera d’amore alla lettura e al suo potere di ridare vita alle cose». Library Journal «Un peana al piacere di leggere». Telegraph «Compratelo, fatevelo prestare, rubatelo, ma non perdetelo!». Angela Young

Stella

Il romanzo di Takis Würger racconta la storia d’amore di una coppia sbilanciata: Fritz, di origini svizzere, che arriva a Berlino negli anni quaranta con le sue ambizioni artistiche, e Kristin, una donna bella, strana e molto sicura di sé. È lei a prendersi cura di Fritz che, un po’ ingenuo, non sa muoversi bene in una grande città. Ma anche Fritz ha i suoi pregi: è benestante e cittadino svizzero. Kristin se lo porta in giro nelle folli notti berlinesi, tra locali notturni alla moda e posti che non avrebbe mai trovato senza di lei. Kristin sembra conoscere le regole non scritte dei nazisti e come funzionano le cose. Un giorno però la donna sparisce misteriosamente e quando ricompare risulta evidente che è stata torturata. Viene fuori che Kristin è un falso nome, che in realtà si chiama Stella, ed è di origine ebraica. Sconvolto, Fritz decide di restare con lei anche quando scopre che Stella sta cercando di salvare i suoi genitori dal campo di concentramento tradendo e denunciando altri ebrei nascosti.

Sposati

Un incontro inaspettato fa ritrovare Sarah Gandry faccia a faccia con i due uomini che ama. Sì, due. Wilder e King sono stati la base di ogni sua fantasia sin da quando ne ha memoria. Ma si è trattato solo di quello… fantasie. Fino ad ora.
Adesso, i tre hanno l’opportunità di sistemare le cose. Di stare finalmente insieme. Ma non c’è mai nulla di semplice e i segreti che lei ha tenuto nascosti potrebbero distruggere il loro rapporto.
Nel quarto volume della serie dello Steele Ranch, il wild west non fa che diventare più Wilder… e King.

Speronata

**Se non sei mai salita in sella con alcuni dei cowboy di Vanessa Vale, ora ne hai l’occasione! Benvenuta allo Steele Ranch, dove gli uomini sono bellissimi e sanno ciò che vogliono.**
Per Cord Connolly e Riley Townsend, si tratta della dolce e peccaminosa Kady Parks.
L’insegnante di Philadelphia scopre di essere l’erede – assieme alle sorellastre di cui ignorava l’esistenza – della fortuna degli Steele, incluso un ranch con veri e propri animali. Invece di trascorrere le vacanze estive a casa, si ritrova a Barlow, Montana. E il West è tanto selvaggio quanto se l’era immaginato, dal momento che due cowboy hanno deciso di considerarla una loro proprietà. E Kady? Lei è pronta a piantare gli speroni e tenersi forte.

Spegnere Le Luci E Guardare Il Mondo Di Tanto in Tanto. Riflessioni Sulla Scrittura

Le difficoltà e le gioie del suo processo creativo; le tecniche narrative; i consigli ad amici scrittori impegnati nella stesura dei loro libri; i giudizi sull’opera di colleghi illustri, da Proust a Joyce, da Jane Austen a Dostoevskij: Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto ci conduce per mano nel laboratorio di Virginia Woolf. Il curatore ha estratto dal suo epistolario una serie di citazioni e di brevi passi, tutti dominati dalla volontà di distaccarsi dal proprio mestiere per rimetterlo in prospettiva, e riprendere la scrittura con rinnovata consapevolezza. Un compendio prezioso e illuminante non solo per gli appassionati e gli studiosi della Woolf, ma anche per gli aspiranti scrittori e gli amanti della grande letteratura.

Smetti Di Leggere Le Notizie

Notifiche e notizie, comunicati e collegamenti, breaking news e ultim’ora. Notizie, notizie e ancora notizie. Notizie che precipitano a cascata nei nostri social network. Notizie che corrono su schermi accesi, fra i binari di treni e metropolitane, su canali che trasmettono sempre lo stesso telegiornale. Notizie che strillano catastrofiche sui fogli dei quotidiani, notizie che irrompono nei computer, notizie che brillano sui cellulari accompagnate da radiose pubblicità. Immagini inquietanti, video scioccanti e fat-ti sconvolgenti catturano di continuo il nostro sguardo. Sono come brevi lampi di paura, scosse emotive a cui segue inevitabile l’indifferenza, ondate di dopamina informativa che diventano fonte di stress e causa di malessere, e che anziché renderci più consapevoli ci portano ad autentiche distorsioni della realtà: ingigantiamo problemi trascurabili e trascuriamo problemi giganteschi.Invece di intervenire, ci consegniamo al ruolo di spettatori impotenti. Contro questa dipendenza moderna – più perniciosa dell’alcol, più invisibile dello zucche-ro –, Rolf Dobelli osserva da anni una rigorosa astinenza. Smetti di leggere notizie è un invito a liberarci dell’informazione usa e getta, e insie-me una guida pratica per preservarci dai suoi temibili effetti. Proviamo a seguire una dieta dal flusso di notizie che ci sta assordando: eliminiamo le fonti più frenetiche e gridate, stiamo lontani dagli smartphone e dai notiziari. Ricave-remo un tempo più esteso per la riflessione, gli incontri e i progetti. Impareremo a mettere nel-la giusta prospettiva i problemi e capiremo che intervenire è più importante che abbandonarci passivamente alla ragnatela delle notifiche. Ne guadagneremo in tempo e salute, e forse ci scopriremo più creativi e felici.

Serra Con Ciclamini

Per la prima volta in italiano, viene qui pubblicato il reportage sugli ultimi giorni del Processo di Norimberga scritto nel 1946 dalla giornalista e romanziera Rebecca West, acclamata l’anno dopo “migliore scrittrice al mondo” da “Time”. Con il suo stile asciutto, sarcastico e ricco di immagini paradossali, l’autrice ci permette di “sfiorare” i leader del Nazismo in attesa di una sentenza ineluttabile e di toccare con mano una Germania certamente prostrata dalla guerra ma impegnata con tutte le proprie forze a trovare una catarsi. Rebecca West tornerà altre due volte in Germania, tra il 1949 e il 1954, descrivendone vividamente l’incredibile ripresa economica, nonostante le pesanti costrizioni imposte dai paesi vincitori, i conflitti interni fra gli alleati, i 10 milioni di esuli che si sono riversati sulle sue terre… Emblematicamente, allora, l’anziano giardiniere con una gamba sola, tutto preso dalla sua serra e dalla coltivazione di ciclamini da mettere in commercio, diventa per West il simbolo di questa ripresa: “Era fuggito in un’altra dimensione, in cui il dolore non aveva potere su di lui. Era fuggito nel suo lavoro”. Una rilettura del passato fondamentale per capire la Germania di oggi.

Scontro Sexy

Essere in trappola può essere molto seducente.
Clint Andover, membro del Texas Cattleman’s Club, pensa che Tara Roberts sia la personificazione dei guai. Qualcuno la minaccia, dopo che ha deciso di ospitare una donna che soffre ora di amnesia. Clint decide di proteggerla, ma Tara è cocciuta, ignora i suoi consigli, lo sfida e nel frattempo gli fa ribollire il sangue nelle vene per il desiderio. Lei non rinuncia alla propria indipendenza e non lascia avvicinare nessuno. Cosa dovrebbe fare un uomo? Be’, bivaccare sul divano di lei potrebbe essere un buon inizio, e passare poi al suo letto un ottimo proseguimento. Nel frattempo, mentre se ne stanno chiusi insieme nella casa di Tara, lei potrebbe involontariamente trovare la chiave per il cuore blindato di Clint.

Roma

Questo è il diario dei giorni che Walter Veltroni ha vissuto da sindaco di Roma, succedendo a Francesco Rutelli che aveva determinato la ripresa della capitale. È il resoconto dal vivo di quella esperienza di governo, dei giorni fondamentali di una stagione in cui Roma cresceva, in Pil e occupazione, tre volte più del resto del Paese, in cui si diede vita a una politica sociale e di inclusione che comportò idee inedite e mezzi nuovi. In cui si affrontò il tema centrale della “ricucitura” di Roma, mettendo le periferie al primo posto. Le periferie che allora premiarono, con il consenso, quella esperienza di governo. È la città di cui i giornali internazionali parlavano in termini di “Rinascimento di Roma”. In queste pagine si racconta del piano regolatore approvato in consiglio comunale dopo cento anni e del piano regolatore sociale, esperienza innovativa di pratiche di ricucitura della città. Si racconta delle grandi opere e della ricerca di un segno architettonico contemporaneo, della politica per la scuola, della vera situazione finanziaria del comune e delle scelte ambientali, della lotta all’abusivismo edilizio e della cultura come volano di crescita umana ed economica. Come in tutte le avventure ci sono momenti di gioia e momenti di dolore, esperienze esaltanti ed episodi commoventi: la grande fiaccolata della pace su via dei Fori Imperiali all’indomani dell’attentato alle Torri Gemelle, il crollo della palazzina in via Ventotene in seguito a una fuga di gas, la serata inaugurale del nuovo Auditorium firmato da Renzo Piano, che i romani aspettavano dal 1936, e l’atto di coraggio di un senzatetto che salva cinque ragazze da due rapinatori. Il programma di Veltroni nasce dalla “consapevolezza che una città cresce solo se lo fa insieme, senza separazioni tra centro e periferie, se è una comunità unita”. Ed è proprio il senso di comunità che emerge da ogni riga di questo racconto in prima persona. Insieme all’amore dell’autore per Roma e la sua gente: un amore che non conosce discriminazione di sesso, età, stato sociale e colore della pelle.

Rivendicami Con Forza

In fuga da un ex-ragazzo folle, Hannah Winters è decisa a mantenere un profilo basso e il cuore relegato al sicuro. Spossata dal suo lavoro in medicina e dall’avere a che fare con uno stronzo autoritario, il suo interesse in una storia d’amore è assolutamente nullo.. fino a quando non incappa in loro due. Un solo sguardo a Cole e Declan e per Hannah sarà davvero difficile impedire al ghiaccio che le si è formato attorno al cuore di sciogliersi.
Declan è cresciuto a Bridgewater e il suo impiego come agente di polizia significa che ha un istinto per i guai, e Hannah Winters risveglia in lui ogni genere di sensazioni che non riesce a combattere. Quando il suo amico, Cole, scopre quella donna sexy con la personalità di tipo A e il desiderio negli occhi, ma menzogne sulle labbra, è altrettanto determinato a domarla e a portare alla luce le sue più profonde paure – e desideri.
Quando il suo passato la raggiunge, saranno Cole e Declan a convincerla a smettere di fuggire, dal proprio passato così come dal desiderio che arde tra di loro. La rivendicheranno, anche se saranno costretti a farlo con forza… un bacio seducente alla volta.
*Avvertimento: da sciogliere le mutande! Rivendicami con forza è il secondo libro nella serie follemente spinta in cui due cowboy alfa ossessionati incontrano la loro eroina con la personalità di tipo A. Questo romanzo a lieto fine gira tutto attorno a lei – niente scene tra uomini.*