9169–9184 di 72034 risultati

Ultimate X-Men # 25 La tempesta 2

Sinister, approfittando della mancanza della squadra principale che lo sta cercando, penetra all’interno dell’istituto degli X-Men con l’intenzione di uccidere Charles Xavier. In suo soccorso accorrono Rogue, l’Uomo Ghiaccio, Dazzler e Angelo che attaccano Sinister riuscendo, grazie anche al ritorno di Tempesta, a sconfiggere l’assassino di mutanti. Consegnato nella mani dello SHIELD di Nick Fury, Sinister all’interno della sua cella ha una singolare conversazione con colui che sembrerebbe il vero responsabile delle sue azioni criminali… Apocalisse.

Ultimate X-Men # 24 La tempesta 1

Gli X-Men, in lutto per la morte della Bestia, cercano di reagire per la perdita del loro compagno. Xavier manifesta un atteggiamento protettivo verso i suoi allievi, Wolverine e Colosso si scaricano nella stanza del pericolo e Tempesta si rinchiude in un dolore solitario cambiando il suo look. Intanto Jean Paul Beaubier, un giovane che dopo aver combattuto i pregiudizi sull’omosessualità si trova a dover fare i conti con la sua diversità genetica, dopo essere stato contattato da Angelo e Nightcrawler, di notte viene colpito da un proiettile sparato da un misterioso assassino chiamato Sinister.

Ultimate Spider-Man Collection # 7

Ultimate Spider-Man è una serie pubblicata dalla Panini Comics che contiene l’edizione in lingua italiana dell’omonimo fumetto della Marvel Comics.

Tutto il tempo che vuoi

Un mutuo per un bilocale in centro, un lavoro da editor in un grande gruppo editoriale, una fidanzata di lungo corso, il progetto di un figlio. Per Franz, 36 anni, la vita, almeno sulla carta, sembrerebbe avviata sui binari giusti. Fino a che tutto crolla all’improvviso: il suo capo gli dà il benservito per aver rifiutato un romanzo erotico che sta scalando le classifiche per la concorrenza, mentre a casa Lucia lo aspetta in lacrime. Di punto in bianco Franz è costretto a inventarsi un piano B e ripartire dal via.
Unica àncora di salvezza: la passione per la cucina. Da ghostwriter a ghostchef, da giovane uomo in carriera ad affittacamere, fino all’incontro con Camilla, madre divorziata di un ragazzino preadolescente, e ancora scottata dalla sua ultima relazione. Ma proprio quando le cose sembrano sul punto di raddrizzarsi, un altro colpo di scena rischia di far saltare completamente i piani di Franz… Fresco, ironico, intelligente, un romanzo che si interroga sul precario equilibrio tra le aspettative che culliamo e quello che la vita, di testa sua, ci apparecchia di fronte e sul fatto che a volte, proprio come si corregge la trama di un libro, sta solo a noi mettere mano alla nostra storia per farla funzionare.

Tutte le donne di

*«Bonvicini racconta con la scioltezza e la verve già ammirate.»* **Paolo Mauri, la Repubblica** *«Indaga ciò che è la materia prima della narrativa: i sentimenti e i comportamenti degli esseri umani in relazione al tempo in cui vivono.»* **Elisabetta Rasy, Il Sole 24 Ore** *Sa destreggiarsi con finezza narrativa nelle complicazioni di una trama fittissima di imprevisti.»* **Giovanni Pacchiano, Sette – Corriere della Sera** *«Caterina Bonvicini sa raccontare la borghesia italiana ed è qualcosa che non accade spesso. Si capisce dai dettagli, dove non si annida solo il diavolo.»* **Antonio Armano, Il Fatto Quotidiano** *«Il ritratto viscerale ed esplosivo di una famiglia divisa, ma anche dell’Italia contemporanea: un romanzo arguto e pungente, umano e feroce.»* **Jhumpa Lahiri** È la vigilia di Natale. Intorno alla tavola ci sono sette donne. Tutte le donne della vita di Vittorio, e lo stanno aspettando. Ma lui non arriva. Manda solo un enigmatico messaggio. Poche parole che rendono ancora più perturbante la sua assenza. Perché per ognuna di loro, in modo diverso, lui è il centro di un mondo: c’è la madre e c’è la sorella, ci sono la moglie, l’ex moglie e l’amante, la figlia adulta e la figlia adolescente. Il vuoto che lascia un uomo può diventare molto affollato. Ritrovare se stesse è allora necessario, vitale, indispensabile. Bisogna farlo insieme, avere il coraggio di appoggiarsi l’una all’altra. Bisogna accettare che un amore che si voleva assoluto è invece frammentario e condiviso. Condiviso proprio con quelle donne per cui si prova astio e rancore. Eppure anche da questi sentimenti può nascere un’inattesa complicità, una solidarietà finora sconosciuta. Forse solo così la lontananza di Vittorio può diventare un’occasione per guardare le cose in modo nuovo. In questa commedia ironica e spietata, costruita come un giallo, anche la persona a noi più vicina può svelare all’improvviso un lato che agli altri sfugge. Caterina Bonvicini torna con un romanzo che è un piccolo capolavoro di stile. Un affresco in cui ogni particolare vive di luci e di ombre. Una storia appassionante in cui l’assenza di un uomo dà finalmente voce alle donne della sua vita. **Tutte le donne di è un libro sull’amore, sulla famiglia, sulle sovrastrutture che la società impone**. Perché sentirsi liberi di essere se stessi è una lunga conquista, che può arrivare quando meno te l’aspetti.

Trittico di mare e di terra

Un trittico di due elementi: la terra e il mare. Sono i confini molto sfumati e generici fra cui si aggira senza riposo – terzo sottinteso, malinconico e sfuggente – il Gabbiere. Il sue errare, già lo sappiamo, è insieme un tipo di viaggio e un carattere dall’anima. Ma ecco che, in questo libro, l’eroe di Mutis giunge finalmente in tre porti che hanno ciascuno un volto, un nome e una storia: Sverre Jensen, il pescatore norvegese grande e grosso, compagno di mille risse e di memorabili sbronze, che valgono soltanto come stratagemmi per tenere lontano l’ombra del gesto finale; Alejandro Obregòn, il pittore travolgente e geniale che si perde per il mondo, ferma nei suoi quadri angeli con il viso di donna e spera di riuscire un giorno a dipingere il vento, non quello che muove gli alberi, ma “il vento che non lascia traccia, quello tanto simile a noi, al nostro mestiere di vivere, che non ha nome e ci sfugge tra le mani”; e infine Jamil, il piccolo figlio di Abdul Bashur, affidato a un Gabbiere incredulo che prima si ritrova balia e poi perderà per la seconda volta un compagno impareggiabile.Per Maqroll l’unico vero porto è il volto dell’amico. Qui, Alvaro Mutis ne dipinge tre progendo al lettore un libro sull’amicizia e sui suoi silenzi, sulle parole che mancano quando si cerca la definizione precisa di una presenza.

Trinity

Kiana longs to walk through a forest and feel grass between her toes. But she is the living embodiment of a goddess and has enemies who wish to murder her. Her death will curse the whole of Gettryne. Locked away for protection, she dreams of freedom.
Her wish comes true in the worst possible way, when her home and defenders are destroyed.
Along with an inexperienced guard and a hunted outcast, Kiana flees the ravages of battle to search for a solution to the madness that has gripped Gettryne for a thousand years. Pursued by the vicious and unrelenting Wolves, their journey will take them far beyond their limits, to a secret that will shake the world.

Treno espresso per l’universo

Zen e Nova, l’affascinante androide con le lentiggini, sanno cosa significhi viaggiare a bordo dei treni che uniscono mondi remoti: vengono dall’Impero della Rete, le cui stazioni sono sparpagliate per mezza galassia. Ma questa volta è diverso. Sono passati attraverso un gate che non dovrebbe esistere e hanno infranto ogni regola pur di aprirlo. Non sanno dove li condurrà e non possono più tornare indietro. Intanto l’Imperatrice della Rete ha liberato Chandni Hansa dalla prigione in cui era ibernata da lunghi anni e mentre attorno a loro esplode una guerra Zen e Nova devono fuggire per salvarsi la vita. Ma dove possono rifugiarsi, se nessun luogo è sicuro? La misteriosa Zona di Luce Nera li attrae con il suo oscuro richiamo e il cammino di Zen a volte si separa da quello di Nova, per poi tornare a incrociarlo. Tra il canto rombante dei treni, le urla di battaglia e il fragore degli spari ritroveranno mai la strada di casa? Ed esisterà ancora la loro casa?

Transition

A world that hangs suspended between triumph and catastrophe, between the dismantling of the Wall and the fall of the Twin Towers, frozen in the shadow of suicide terrorism and global financial collapse, such a world requires a firm hand and a guiding light. But does it need the Concern: an all-powerful organisation with a malevolent presiding genius, pervasive influence and numberless invisible operatives in possession of extraordinary powers? On the Concern’s books are Temudjin Oh, an un-killable assassin who journeys between the peaks of Nepal, a version of Victorian London and the dark palaces of Venice; and a nameless, faceless torturer known only as the Philosopher. And then there’s the renegade Mrs Mulverhill, who recruits rebels to her side; and Patient 8262, hiding out from a dirty past in a forgotten hospital ward. As these vivid, strange and sensuous worlds circle and collide, the implications of turning traitor to the Concern become horribly apparent, and an unstable universe is set on a dizzying course.

Tranquillo prof, la richiamo io

Le interrogazioni, i compiti, il tempo che non passa mai, sono gli incubi di qualunque studente. Tranne che in questo libro, dove è il professore a non essere preparato. Nato su Facebook e diventato molto rapidamente un fenomeno virale, Tranquillo prof, la richiamo io racconta di un docente non autorevole, spaventato, in cerca di riconoscimento, alle prese con degli studenti straordinariamente precisi, attenti, consapevoli del proprio ruolo. Attraverso telefonate, mail, sms, appuntamenti in chat, si srotola una divertentissima quanto atipica e struggente storia d’amore: con tanto di innamorato respinto (il prof), amata sfuggente (la classe), attacchi di gelosia (per la supplente) e paura dell’abbandono (ogni volta che una vacanza si avvicina)… Sembra il mondo alla rovescia, invece è la rappresentazione clinica della crisi dei presunti adulti, personaggi fragili e alla deriva. Una tragicommedia surreale. Una buffissima operetta morale. *** «Sono il prof. Il mio sangue è fatto del gesso che trasuda dalle lavagne. La mia carne è il succo della vita che sprigiona dall’inchiostro delle pagine sul registro. Il mio cuore batte all’unisono con l’eco delle campanelle». *** – Prof, mi può interrogare? – … – Prof, lascia stare un secondo Facebook e mi ascolta?

Trader of Secrets

###
“Steve Martini ranks among the top authors of legal thrillers.”
— *Pittsburgh Post-Gazette* “You like *Law & Order*? Or even a John Grisham novel? Well, Steve Martini is one of the best of the best when it comes to crime thrillers.”
— *Asbury Park Press* The reasons why Steve Martini is one of the most popular thriller writers around are abundantly clear in *Trader of Secrets* : an ingenious plot, great characters, gripping storytelling that combines the legal expertise of John Lescroart, Brad Meltzer, and Scott Turow with the heart-pounding political intrigue of Vince Flynn and Brad Thor. Superstar crime novelist Linda Fairstein says, “Take it from a prosecutor—Steve Martini has created one of the most charismatic defense attorneys in thriller fiction,” referring to Martini’s fearless yet very human series protagonist, defense attorney Paul Madriani. In *Trader of Secrets* the crusading lawyer is on the trail of dangerous criminals who are trying to steal state-of-the-art weapons technology…with nothing less than the future of America at stake.

Tra inganno e verità

Inghilterra/Francia/Grecia, 1890 – Per Emily, il matrimonio con Philip, Visconte Ashton, è stato solo un espediente per sfuggire a una madre autoritaria, e quando lui è morto poco dopo le nozze non ha sofferto più di tanto. Dopo tutto lo conosceva appena. A distanza di due anni, però, scopre che il marito in realtà era un uomo molto diverso da quello che lei immaginava: non solo era uno studioso e un collezionista d’arte antica, ma era anche profondamente innamorato di lei. Il ritratto che emerge dalle pagine del suo diario è così affascinante da spingerla a studiare le civiltà del passato nella speranza di apprendere qualcosa di più sul suo conto, e la conduce nelle silenziose sale del British Museum che lui amava tanto. E qui, tra bellissime statue di inestimabile valore, scopre un pericoloso segreto che riguarda dei reperti trafugati dalla collezione di antichità greche e romane. Decisa a vederci chiaro, l’intraprendente Lady Emily inizia a indagare, sfidando le rigide convenzioni della società vittoriana e cercando al tempo stesso di tenere a bada due affascinanti corteggiatori il cui interesse, però, sembra scaturire da ragioni oscure e ambigue, piuttosto che da sentimenti sinceri.
Un mistero appassionante, condito da un pizzico di romanticismo. **
### Sinossi
Inghilterra/Francia/Grecia, 1890 – Per Emily, il matrimonio con Philip, Visconte Ashton, è stato solo un espediente per sfuggire a una madre autoritaria, e quando lui è morto poco dopo le nozze non ha sofferto più di tanto. Dopo tutto lo conosceva appena. A distanza di due anni, però, scopre che il marito in realtà era un uomo molto diverso da quello che lei immaginava: non solo era uno studioso e un collezionista d’arte antica, ma era anche profondamente innamorato di lei. Il ritratto che emerge dalle pagine del suo diario è così affascinante da spingerla a studiare le civiltà del passato nella speranza di apprendere qualcosa di più sul suo conto, e la conduce nelle silenziose sale del British Museum che lui amava tanto. E qui, tra bellissime statue di inestimabile valore, scopre un pericoloso segreto che riguarda dei reperti trafugati dalla collezione di antichità greche e romane. Decisa a vederci chiaro, l’intraprendente Lady Emily inizia a indagare, sfidando le rigide convenzioni della società vittoriana e cercando al tempo stesso di tenere a bada due affascinanti corteggiatori il cui interesse, però, sembra scaturire da ragioni oscure e ambigue, piuttosto che da sentimenti sinceri.
Un mistero appassionante, condito da un pizzico di romanticismo.

To Dream With the Dragons

A world where Dragons are slumbering gods….
Therian is a prince who inherits a dying land. Each year the sun dims in the sky and glaciers consume more of his kingdom. In early spring, birds are found dead in their nests, welded by ice to their silent young. Therian sets out to rekindle the sun, to return summer to his land. But to do so will require vast power. A single dark path lies open to him: he must dream with the Dragons and learn the sacrificial rites of sorcery. Armed with his twin ancestral blades and his growing knowledge of the dark arts, he searches the worlds for their most terrible secrets.
To Dream with the Dragons is a Sword and Sorcery novella of dark fantasy. It’s full of nightmarish fiends, rather than faeries…. The book is 25,000 words, about 100 pages in print form.

Tiger! Tiger!

Gully Foyle, Mechanic’s Mate 3rd Class, is the only survivor on his drifting, wrecked spaceship. When another space vessel, the Vorga, ignores his distress flares and sails by, Gully Foyle becomes a man obsessed with revenge. He endures 170 days alone in deep space before finding refuge on the Sargasso Asteroid and then returning to Earth to track down the crew and owners of the Vorga. But, as he works out his murderous grudge, Gully Foyle also uncovers a secret of momentous proportions…

Thunder and Roses

This fourth volume of Theodore Sturgeon’s Complete Stories publishes the work of 1946-1948, wen Sturgeon’s early popularity among science fiction readers crystallized into a lasting reputation among a wider group of readers. “Maturity” and “Thunder and Roses” are the best-known of the stories in this period. “It Wasn’t Syzygy” display’s Sturgeon’s interest in psychological themes. “The Professor’s Teddy Bear” is an early prototype of the modern “horror story” as practiced by Clive Baker, Stephen King and many others.
In these years Sturgeon was recovering from the failure of his first marriage and a severe case of “writer’s block”. In March 1947 his luck turned around: a story he had failed to sell earlier won a short story contest sponsored by the prominent British magazine, *Argosy* , with the then-enormous prize of $1000. Later Sturgeon credited this event for restoring his faith in himself as a writer. The same year “Maturity” and “Thunder and Roses” were received with tremendous enthusiasm by his peers. Ray Bradbury, a few years short of his own success, wrote to Sturgeon in February 1947:
“Ted, I hate you!…MATURITY…is a damned nice story. Your sense of humour, sir, is incredible. I don’t believe you’ve written a bad story yet; I don’t think you ever will. This is not log-rolling, by God; I only speak the truth. I predict you’ll be selling at least six stories a year to *Collier’s* and *The Post* before long. You have the touch.” A month later, the day he learned he’d won the contest, Sturgeon wrote to his ex-wife, “It’s more than a thousand dollars. The curse is off with me. My faith in [the story’s] quality and my own is restored, and I don’t think that I shall ever again experience that mystic diffidence and childish astonishment when one of my stories sells or is anthologized. I know now why they do, and I’m proud of it, and I know how to use it.”
This fourth volume also features a major “undiscovered” story, “Wham Bop!”, from an obscure youth magazine in 1947. It may be one of the finest fictional portraits of a 1940s jazz band in American letters.
Additional delicacies awaiting the Sturgeon fan in *Thunder and Roses* are his first Western Story, “Well Spiced”, and a UFO saga, “The Sky Was Full of Ships”, written in 1947 and set in the Southwest. It could well be the true story of the Roswell incident.

Threads That Bind

**The Havoc Chronicles is a Completed Series**
At 16, Madison has accepted herself for who she is: smart and witty, but overweight with thick glasses and the social life of a Tibetan monk. Everything changes the summer before her junior year of high school when her eyesight inexplicably corrects itself, and she begins to rapidly lose weight. However, her new look comes with an unexpectedly expensive price. Madison’s first kiss with the boy she has had a crush on for years triggers powers she can’t control, almost killing him.
She discovers she is a Berserker, a powerful being chosen to guard the world from the Havocs, ancient creatures brought into our world by magic thousands of years ago. They cause destruction and death, but cannot be killed. Only the Berserkers’ life-blood can bind – and free – the Havocs. One Havoc is free and wants Madison’s blood to free another. Instead of enjoying her new look and popularity at school, Madison must now work with the Berserkers to master her powers and bind the Havoc before it kills her.
Oh, and if that weren’t bad enough, it turns out she is the first female Berserker since, well – ever.